– COMUNICATO STAMPA –

“La quattro giorni - dal 30 agosto al 2 settembre-, intitolata Civita…nova, vivere il centro storico di Castrovillari, è la piccola avventura che questa amministrazione propone annualmente nel segno di una intuizione avuta nel 1991 (forse troppo presto abbandonata per essere poi ripresa soltanto nel 1996 e 1997, e definitivamente rilanciata con cadenza annuale con la prima amministrazione Lo Polito nel 2012) per suscitare i valori radicati e legarli all’importanza di creare opportunità di crescita che la tradizione, con i luoghi e la tante sensibilità possono rendere per il bene comune e le esigenze di sviluppo vocazionale.”
Lo afferma il Sindaco, Domenico Lo Polito, richiamando la portata dell’iniziativa, che si avvale della sapiente direzione artistica della Pro Loco, la quale mira a valorizzare le bellezze di quell’esistente che fanno unica la proposta turistica della nostra realtà.
Questa è impreziosita da una serie di fattori che gli appuntamenti di questi giorni- aggiunge il primo cittadino- sottolineeranno.
Venerdì 31 agosto, alle ore 10, presso il Protoconvento francescano, il programma già avviato-anche con la presentazione nel teatro Sybaris della squadra di calcio pronta a questa nuova avventura in serie “D” e la consegna del premio per meriti sportivi-, prevede, in apertura di giornata, corsi di danza popolare a cura dell’Associazione Taranta in collaborazione con la F.I.T.P. Calabria per riscoprire i balli tradizionali calabresi. Alle ore 19,30 I Piccoli della Pro Loco in piazzetta Civitanova creeranno balli, animazione e giochi tradizionali con Tiziana La Vitola, coinvolgendo. E in serata dalle ore 21 l’apertura del percorso artigianale ed enogastronomico che precede l’appuntamento tra i vicoletti denominato “Civita in…canta”, Festival dei Cantastorie a cura di Calabria Sona e dell’Unione Cantastorie. Contestualmente in via Amedeo de Cesare, sempre nel Rione, intorno alle ore 21,30, l’incontro con Khoreia 2000 su “aspettando il Calàbbria Teatro Festival”, un’altra capacità di Castrovillari “Città Festival”.
“Civita…in gastronomia”, poi, dove saranno interpreti i manufatti dei prodotti locali nella quattro giorni, vede ad accogliere “I Sentieri del Gusto” con la collaborazione dell’Associazione Culturale Aldo Schettini. Le Cantine del Borgo nei Vicoletti caratterizzeranno altra convivialità che sarà condivisa ed offerta pure nel Fossato e nella Corte del Castello Aragonese nonché presso il Chiostro del Protoconvento al Protos Cafè. Tutti “cullati” da spettacoli a cura dei gruppi dell’Associazione “Città di Castrovillari”, della Pro Loco e di Castrum Sound; questi impreziosiranno le antiche viuzze, Largo Vescovado e gli altri luoghi adibiti. A fianco i mercatini con le mostre e le visite guidate che rimarcano, con la presenza di cittadini, l’importanza dell’evento ai “piedi” del Pollino come risorsa da non perdere di vista, tutti certi che fare sistema è la modalità più adatta per sostenere progettualità tese a valorizzare il patrimonio come a rispondere al bisogno più diffuso fra la gente di ritornare ad una fisicità e gioiosità di vita di relazione che tali appuntamenti suscitano, sollecitando.
“E’ con questa consapevolezza- conclude il primo cittadino- che viviamo il momento d’inclusione, convinti che il recupero dei centri storici e delle bellezze artistiche nonché la rivalutazione di quelle naturalistiche che v’insistono, non possono che passare dall’apporto entusiasta per un’opera che vuole ridare significato e slancio a ciò che è stato ereditato ed è fortemente corrispondente alla nostra idea di sviluppo.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

– COMUNICATO STAMPA –

La nuova edizione di “Civita…nova, Vivere il Centro Storico” aprirà i suoi battenti, nel Castello Aragonese, giovedì 30 agosto, alle ore 18, con la mostra “Il Mediterraneo ed i Colori di Mimmo Sancineto”, sottolineando che siamo al Centro di un’area ricca di Tracce originali e di sfumature epocali.
Alle ore 20, invece, con una nota prettamente sportiva, al teatro Sybaris, nel Protoconvento francescano, la presentazione della squadra del Castrovillari Calcio e la consegna del premio per meriti sportivi. Un ambito , anche qui, espressione di storia e tradizione sentite.
Gli appuntamenti precedono l’avvio del percorso artigianale ed enogastronomico che accompagnerà, nell’antico Rione, la Quattro Giorni farcita di espressività multivalenti le quali danno prestigio alla nostra Terra come l’evento che li preannuncia e che, a partire dalle ore 21,30, nella prima serata, farà gustare un singolare accompagnamento tra musica e teatro di strada a cura di associazioni culturali.
Tutto ciò comincerà a far toccare con mano ed a far capire cosa l’evento desidera legare e che tipo di messaggio intende trasmettere. Questi sintetizzano, anche quest’anno, di voler “possedere” e rilanciare, con dignità, quello che i nostri padri hanno tramandato.
Il “Tornese”, per esempio, antica moneta in uso nella Castrovillari antica, che tanto successo ha riscosso lo scorso anno tra i visitatori, coniata esclusivamente per l’evento e per poter acquistare qualsiasi prodotto in vendita solo ed esclusivamente durante la manifestazione e all’interno dei suoi spazi, è uno dei fattori che richiama, in piccolo, questo forte desiderio di tramandare e valorizzare, sensibilizzando. Ciò viene coniugato grazie alla direzione artistica della Pro Loco, per la sua Capacità, ed all’Amministrazione comunale per la continua Volontà di affermare- con l’appuntamento annuale- questi fattori identitari che, “mescolati nella storia attuale- ricorda, continuando, il Sindaco Domenico Lo Polito-, ribadiscono l’impegno di rendere luoghi, interpretazioni e chiavi di lettura strumenti di rivitalizzazione con le risorse e talenti presenti, veri potenzialità di un territorio.”
L’Amministrazione comunale, anche a tal riguardo, per il tramite dell’Ufficio Pianificazione, diretto dall’ingegnere Roberta Mari, esporrà i progetti che hanno concorso al Bando per il miglioramento funzionale di piazzetta Civitanova.
Ad abbracciare l’evento , sin da mercoledì 29 agosto, mostre di foto antiche e non solo, ospitate nel Castello Aragonese e riguardanti tra l’altro: “Le Ferrovie della Calabria” a cura dell’Associazione Culturale Fremo Calabria; “C’era una volta la locomotiva a vapore” a cura di Carmine Bonadies; ”L’affascinante mondo del baco da seta” a cura del centro studi Momorandum Cortale di Catanzaro; ”I liutai di Bisignano” per mano dei Fratelli De Bonis; ed ancora “Racconta il Carnevale” mostra sulla 60^ edizione a cura di Francesco Limonti;”Esposizioni statiche di auto d’epoca” per mano del Historic Club Castrovillari; ”La tortura Medievale, strumenti e metodi” mostra a cura del Polo Tecnico Turistico tra Sybaris e Laos; una Collettiva di Pittori oltre un omaggio al fachiro castrovillarese “Blacaman” a cura di Mistyca Calabria e una mostra fotografica di Federica Marino. Dal 30 agosto tutto ciò sarà ulteriormente reso palpitante da animazioni per opera di più soggetti e lezioni di danza a cura della Scuola di Ballo “New Dance Only Dance” e “Liscio Mania Dance”.
Ma tanto altro ancora arricchisce l’appuntamento teso a far visitare, a far conoscere quelle testimonianze storiche e quegli ambienti nei quali la risorsa umana è principe di ogni condivisione che suscita come i mercatini dell’usato e dell’artigianato richiameranno.
Da qui l’ennesima sfida a colpi di attenzione sugli aspetti che ci possono rendere ancor più attraenti dal punto di vista turistico e ricettivo, e che i protagonisti delle attività culturali impreziosiscono.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

– COMUNICATO STAMPA –

"Torna dal 30 agosto al 2 settembre “CIVITA...nova”, la manifestazione che coniuga, nel rione Civita, “cuore antico” di Castrovillari, il patrimonio storico, con le capacità degli uomini e donne della città che caratterizzano la vita culturale, sociale ed economica del Pollino, espressione di legami connaturati.”
La rilancia, dopo la presentazione in città, il Sindaco, Domenico Lo Polito, in una dichiarazione affidata alla stampa nella quale precisa, tra l’altro, la valenza dell’iniziativa che si svolge con la direzione della Pro Loco ed il coinvolgimento di altri soggetti per mettere in moto fattori propulsivi.
Ancora nucleo dell’evento il principio che i centri storici e, quindi, i borghi antichi sono i veri motori identitari e trainanti del nostro tessuto sociale, con le dedizioni di tanti e di quella crescita sostenibile che si vuole perseguire coniugando l’Esistente con i Manufatti, il Patrimonio e il Costume con la Tradizione e la Memoria.
“E’ questo il Cuore irriducibile dell’evento – ricorda il primo cittadino riaffermando le ragioni della manifestazione prossima all’apertura- per far pulsare, ancora una volta, il rione Civita e rilanciare la valenza di queste occasioni per lo sviluppo vocazionale locale, valorizzando, sostenendo e rendendo protagonista la realtà, la conoscenza e l’offerta delle specificità sussistenti."
“L’azione castrovillarese nella “Città Festival” e dei festivals riconosciuti – conclude Lo Polito- è, dunque, per promuovere la città e le risorse presenti, tracce inestimabili delle nostre comunità, in una progettualità più ampia che riguarda la valorizzazione del territorio, delle capacità esistenti, dei prodotti locali con il recupero del centro storico, delle bellezze artistiche e naturalistiche nonché una forte attenzione all’aspetto turistico e ricettivo.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Le battaglie a difesa del lavoro e dei diritti dei lavoratori appartengono alla comunità ed al sociale, la Politica sia strumento di risoluzione e non del prevalere dell’uno sull’altro  (Mariella Saladino).

Castrovillari - Lavoratori ex  FE. MO. TET

Già nell’occasione del Consiglio Comunale di martedì 31 gennaio 2017, dedicato esclusivamente alla vertenza ex lavoratori FE. MO. TET., (sono passati altri 20 mesi) offrii un contributo scrivendo ai membri dell’Assise cittadina, affinché cogliessero l’occasione come momento di unità della nostra Comunità. Da parte mia ho sperato che contributi sinergici potessero aprire le porte ad una soluzione condivisa e concreta della atavica vertenza. 

La soluzione non doveva riguardare il prevalere dell’uno sull’altro ma il dare risposte legittime ai diritti dei lavoratori.

Tale situazione aveva dato, e continua a dare, un cattivo segnale sociale che ha ormai arrugginito le attese di “36 famiglie” sicuramente in notevole difficoltà.

20 mesi fa ho offerto un momento di riflessione, invitando ad evitare prese di posizioni ed arroccamenti che a mio modesto parere devono oggi trasformarsi in supporto risolutivo senza realizzare barriera sociale.

Oggi sono ancora più certa, avendo attentamente studiato l’ampia documentazione offertami con trasparenza e disponibilità dal Sindaco, che ringrazio ancora,  che se ri-valutata la vertenza, da parte degli uffici , che ritengo disponibili e scevri da riserve, aprendo i bilanci comunali 2015 e 2016, nelle fasi di previsione, assestamento e rendicontazione, previsioni ed impegni contrattuali, servizi offerti singolarmente dai Lavoratori Cittadini, alla propria comunità di appartenenza, anche al di fuori del ruolo e delle responsabilità aziendali, fino al 17 gennaio 2016, se rileggiamo gli adempimenti, i procedimenti amministrativi di applicazione contrattuale delle sanzioni nelle varie fasi, l’ambito in cui i lavoratori operavano, le mancate liquidazioni delle spettanze nei tempi dovuti  da parte delle “precedenti amministrazioni”, i ritardi e le omissioni tipiche delle procedure e dei servizi offerti, possa essere trovata la giusta soluzione nel diritto sociale, restando nell’ambito della legittimità amministrativa.

Nel periodo 2017 e in questa parte del 2018, ho messo in campo tutta la mia capacità e determinazione nel fare Politica, aprendo il confronto con chi ha la responsabilità della gestione della cosa pubblica nella mia Città e nella mia Regione, proprio nella speranza di trovare sponda per attenzionare e risolvere problemi che assillano il mondo dei lavoratori e dei più deboli.

Ho scelto con convinzione di intervenire pensando, che da noi , 36 lavoratori, assumono, dal punto di vista occupazionale, la dimensione di una fabbrica in una città e che comunque occorre attivare azioni di tutela unitaria e collettiva , per garantire, difendere o creare anche un solo posto di lavoro.

Sono ulteriormente convinta che su questi argomenti non ci sono vessilli da sventolare da parte di nessuno, e, pertanto, spero che la mia azione a difesa degli ex lavoratori FE.MO.TET, unita alle azioni del Sindaco, del Consiglio comunale tutto, delle forze sociali, possa cambiare la condizione di stallo, indirizzando gli uffici a verificare ogni tentativo che realizzi unitaria risoluzione politico- amministrativa.

Con tali propositi, considerata la disponibilità dimostratami nei fatti e nelle affermazioni, da parte del Sindaco, ritengo opportuno avviare un tavolo di confronto, atipico certamente, ma visibilmente beneaugurante e foriero di ricerca della tutela del lavoro e dei lavoratori.

Preciso che in tali incontri, “nessuno” deve cercare riflettori, ma tutti devono offrire azioni per tentare di uscire dal buio del bisogno sociale che contraddistingue questa vertenza, di cui siamo tutti testimoni.

Sul tavolo si pongano ed affermino solidarietà ed uguaglianza, quella storica di cui è portatrice la nostra comunità.

Renderò pubblica questa nota se realizza condivisione, buona prassi nel metodo e comune l’obiettivo sociale.

In un momento di pericolo socio-politico nazionale ed europeo, occorre  ri-avviare una stagione in cui si riannodi il rapporto con la Gente, con le Piazze aprendo i Tetti delle Case alleviando i bisogni nascosti ed i disagi dirompenti.

 

                                                  Mariella Saladino

Presidente Nazionale

Piazza Dem

 

– COMUNICATO STAMPA –

E' un altro momento della stagione estiva di Castrovillari, Città Festival, per gli appassionati del cinema e non, che Enzo Bruno, il curatore, con Mystica Calabria ed altri soggetti, propone per un tuffo storico nell'esistenza del popolo ebraico. Fatti  che ancora suscitano e fanno riflettere. L'Amministrazione comunale e l'Ente Parco Nazionale del Pollino sostengono questa nuova full immersion, l'ottava per la precisione,  composta da  riferimenti, ineludibili, come ricordano in un pamphlet  il Sindaco, Domenico Lo Polito, e il professor Pino Corbo. L'allestimento porta le firme di Matteo Grisolia e Francesco Propato che, in collaborazione, esaltano questa opportunità d'incontro e di memoria la quale ancora richiama valori assoluti spesso vessati. L'inaugurazione è fissata per mercoledì 29 agosto alle ore 18,30.

L'Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.) 

COMUNICATO STAMPA
 
C’è grande fermento tra i Meetup e gli attivisti Calabresi per il grande evento in programmazione per il 9 settembre a Lamezia Terme che precederà l’incontro nazionale “Italia a 5 Stelle”.
Ben 35 Meetup e moltissimi attivisti si sono dati appuntamento per una giornata all’insegna della coesione e della collaborazione senza la quale non potrà esserci sviluppo, affermano gli organizzatori.
 
È necessario mettersi in discussione, incontrarsi e organizzarsi, trasformando le diversità interpersonali in ricchezza.
Il Meetup Day Calabria è un evento periodico promosso tramite una Call to Action dai Meetup e dagli attivisti territoriali Calabresi che vuole essere occasione di incontro e confronto con finalità di collaborazione e networking.
 
Il Focus è  il programma del M5S per la Calabria.
 
Mai come adesso la Calabria è stata rappresentata da tanti parlamentari, inoltre sappiamo che questo Governo ha istituito un Ministro per il Sud dimostrando quindi attenzione verso le problematiche meridionali.
 
I Temi che saranno trattati sono:
 
 • Lotta alla criminalità
 • Sanità e Ambiente
 • Trasporti
 • Turismo e sviluppo
 • Lavoro e Agricoltura e Pesca
 • Scuola e Istruzione
 
Sono previste partecipazioni da parte di portavoce Calabresi e Ospiti vari.

MEETUP CASTROVILLARI A 5 STELLE

Pagina 8 di 424
FreshJoomlaTemplates.com
Friday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.