Il 20 ottobre, nella sede locale del PD di Frascineto, si è svolto il congresso provinciale e di  circolo, alla presenza del garante e di Carmine Zaccaro, del circolo PD di Castrovillari e membro della Direzione provinciale che ha presentato la mozione del candidato alla segreteria provinciale, Luigi Guglielmelli. 

Per la segreteria del circolo PD di Frascineto, è stata rieletta Angelina Giordano, al suo secondo mandato consecutivo, la quale, nella sua relazione introduttiva, ha sottolineato che: "Il nostro obiettivo è di coltivare e sviluppare la partecipazione e la presenza sul territorio, senza dimenticare uno sguardo sulle tematiche nazionali generali.  Con l’aumento dell’astensionismo, della disaffezione nei confronti della politica in generale e della sfiducia nei partiti in particolare, risulta ancora più importante rilanciare l’attività del nostro partito nel territorio, anche con una prospettiva di rinnovamento della classe dirigente." Sono otto i componenti della nuova segreteria di partito, nel pieno rispetto della parità di genere.
I componenti del direttivo sono: Maria Campolongo, Rosa Fortino, Francesco Grisolia, Giuseppe Guglielmo, Giovanni La Camera, Nicolino Pisarri e Maria Policastro.

Ad Angela Giordano gli auguri di un proficuo lavoro da Castrovillari in Rete.

COMUNICATO STAMPA

Per noi del Comitato Cammarata contro la riapertura della discarica di Campolescio, più che di Ecodistretto, sarebbe  corretto parlare di  “Inquinadistretto”.

Ormai, è da circa vent'anni che a Castrovillari, le varie amministrazioni che si sono succedute hanno ritenuto opportuno puntare solo sulla spazzatura, come unico e possibile modello di sviluppo. Si sono fatti lecito pensare che seppellire il nostro territorio sotto montagne di rifiuti, e per giunta mal gestiti, da qualsiasi angolazione si voglia guardare la questione, sia la soluzione migliore per risollevarne le sorti. Non abbiamo più parole, per far capire a chi ha la responsabilità di governo della città, che l'unico modo per creare sviluppo e quindi lavoro, è tutelare e valorizzare le vocazioni del territorio, che la provvidenza ci ha regalato a piene mani.  L'unico modo per far rimanere i giovani nei loro luoghi natii è questo.

Anche dinnanzi a questa ulteriore sciagurata iniziativa, noi faremo sentire la nostra voce, perché abbiamo energia e coraggio da vendere per difenderci da quello che per noi è, e rimane un vero e proprio attacco al territorio, e quindi ad un possibile e migliore futuro. Il nostro NO all'Inquinadistretto e a qualsiasi tentativo di realizzare a Castrovillari progetti contrari alle sue eccellenti vocazioni, è secco e irrevocabile. Da tempo, ci chiediamo come sia possibile non rendersi conto, che abbiamo una opportunità straordinaria, di uscire dalla situazione stagnante in cui siamo stati relegati, ed è  questo il motivo che ci spinge a lottare, per far si che questo lembo di terra, possa diventare un modello virtuoso da copiare e non da evitare come la peste.

"COMITATO CONTRO LA RIAPERTURA DELLA DISCARICA DI CAMPOLESCIO"

Dopo dieci anni, Renzo Russo lascia la guida del Partito Democratico e passa il testimone a Cristiana Viola, giovane democratica di ventitré anni.
“In un’epoca politicamente schizofrenica, per chi come me crede nella politica come forma di volontariato e, insieme, missione riformatrice e progressista è doveroso mettersi in gioco”. Con questa parole, la giovane dem, apre il suo intervento ed accetta l’invito che numerosi iscritti le avevano fatto. “E’ un onore per me guidare il mio circolo, il circolo dove ho mosso i primi passi e che mi ha visto crescere”. Un cronoprogramma ferreo ma condiviso quello che il circolo di Saracena metterà in piedi nei prossimi mesi per affrontare le numerose sfide che attenderanno il Partito Democratico". 
Nota storica: Cristiana Viola è la prima segreteria donna del Partito Democratico del territorio del Pollino e la prima nella storia dei partiti saracenari.
A Cristiana gli auguri di buon lavoro da Castrovillari in Rete.

− COMUNICATO STAMPA −

Castrovillari. Motori accessi per festeggiare la 60° edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival Internazionale del Folklore dal 3 al 13 febbraio 2018. Nell’attesa di scoprire il manifesto che accompagnerà questa edizione, sveliamo il “logo” realizzato da Stefano Ferrante ed Elmira Boosari, logo che vi stupirà di volta in volta come l’evento che valorizza, per come vuole rigorosamente la tradizione, il mascheramento, peculiarità e vera attrazione del Carnevale di Castrovillari che si inserisce, a pieno titolo tra le manifestazioni più gradite della Regione Calabria, tant’è che lo scorso anno è stato riconosciuto dal MIBACT come Carnevale storico, lo stesso prestigio dato a Viareggio, Venezia, Putignano, Sciacca, Cento etc. e tra i 10 più importanti del meridione, tanto che il Touring Club, lo ha inserito tra i carnevali più belli d’Italia.

Il Carnevale di Castrovillari, è una tradizione che risale alla prima metà del 1600 allorquando, proprio in occasione dello svolgimento dei riti carnascialeschi, venne rappresentata presso il Comune di Castrovillari, nel febbraio del 1635, la farsa dialettale di Cesare Quintana “Organtino”. La pubblicazione del testo teatrale e la sua rappresentazione, testimoniano l’origine della manifestazione Carnascialesca che dal 1959 viene organizzata dalla Pro loco di Castrovillari con il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, del Comune di Castrovillari, della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, dell’ Ente Parco Nazionale del Pollino e dello I.O.V Italia.

Il Carnevale di Castrovillari è una tradizione fatta di arte, cultura, storia. Istituito da 60 anni, oggi costituisce uno tra i più grandi eventi carnascialeschi del meridione d’Italia, per numero di partecipazione di pubblico (oltre centomila spettatori alle sfilate), circa 1500 figuranti, un nutrito e corposo programma, notorietà e dimensioni; ed è un indotto notevole per l’economa della città tutto, finalizzato al gradimento del pubblico, che non fa mai mancare il proprio calore. La maschera e la sua realizzazione è l’elemento principale dell’intera manifestazione che risulta il vero protagonista della drammatizzazione di una tradizione popolare voluta è tutelata da ogni singolo cittadino castrovillarese e dal corposo pubblico che arriva da tutte le regioni meridionali facendosi coinvolgere nella manifestazione e da spettatore ne diventa protagonista.

Castrovillari 19 Ottobre 2017

UFFICIO STAMPA
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Stamattina [il 17 ottobre u.s., N.d.R.]è stata inaugurata la strada di collegamento tra il Pianoro di Masistro (Saracena) e C.da Rosole (Morano Calabro) alla presenza dei Sindaci dei due comuni Renzo Russo e Nicolò De Bartolo, del Presidente del Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra, ente finanziatore dell’opera, del direttore del Parco Giuseppe Milione, dei tecnici dell’ente Parco e dei titolari dell’impresa che ha svolto i lavori.

“Si tratta di un’opera strategica per lo sviluppo turistico del nostro territorio - ha dichiarato il sindaco Russo - con questi 8 km di strada si collega rapidamente il nostro Centro Turistico Montano di Novacco - Masistro con l’autostrada A2 aprendo quindi scenari importanti per l’incoming turistico. Da oggi – ha proseguito il primo cittadino- cambierà il nostro orizzonte di sviluppo del mercato di riferimento turistico: Cosenza è raggiungibile in 50 minuti, Salerno in un 1 e 45minuti, Napoli in 2 ore e 30 minuti. Si tratta di un’opera che la comunità di Saracena aspetta da anni e per questo ringraziamo il Parco Nazionale del Pollino e il Presidente Pappaterra per l’attenzione riservata al nostro territorio. Un primo importante passo per uno sviluppo turistico serio e duraturo del nostro meraviglioso territorio montano oggi è stato
compiuto. Ci auguriamo,ora, che anche la Regione Calabria faccia la propria parte per dotare di energia elettrica le strutture turistiche presenti in questa parte di territorio.”

− COMUNICATO STAMPA −

Dopo tre anni di stop nella competizione regina dell'atletica, la maratona, Michele Spingola ad Amsterdam ha chiuso il percorso in 2.41.05. Un tempo da record che in Calabria non si registrava da tempo realizzato, per lo più, da un atleta quarantacinquenne. 
 
La CorriCastrovillari continua a registrare successi in diversi contesti di gara in Italia e all'estero. Nel recente fine settimana, infatti, oltre alla superba prova di Michele Spingola, nello stesso contesto internazionale, Letizia Spingola ha chiuso la mezza maratona con il tempo di 1.34.34 stabilendo il suo primato personale sulla distanza. 
 
Alla mezzamaratona di Agropoli l'altro corridore della società castrovillarese di atletica Francesco Iannibelli ha realizzato il suo miglior tempo personale facendo fermare il cronometro su 1.29.15. Insieme a lui Francesco Cipriano con 1.36.20 e Rossella Maltese con 1.53.59. 
A Mangone, nella 10km organizzata dalla Dojo Judo Running, la società del presidente Gianfranco Milanese è stata premiata come terza squadra. All'evento sportivo, vinto dal pluricampione dei100 km Giorgio Calcaterra, l'atleta castrovillarese Marco Barbuscio si classifica terzo assoluto. Tutto della CorriCastrovillari invece il podio nella categoria SM60 rispettivamente con De Marco, Perticaro e Granieri. 
 
Nella maratona di Parma, invece, i colori della società sportiva cittadina sono stati ben rappresentati dal primato personale di Roberta Valente e da Gaetano Sammarco, Salvatore Russo e Gennaro Napoletano
Pagina 8 di 375
FreshJoomlaTemplates.com
Friday the 24th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.