Lunedì, 07 Maggio 2018 16:36

Il Tennistavolo Castrovillari promosso in B1

Scritto da

Il Tennistavolo Castrovillari si aggiudica il girone H di serie B2 del prestigioso campionato nazionale , raggiungendo così la prima promozione in B1 nella sua storia. Davanti ad un folto pubblico , il capitano Abayomi Segun Olawale  con tre punti su tre gare disputate e Antonio Corrado 2 punti su 2 gare , dimostrano ancora una volta il loro valore, superando la  quarta in classifica  l' Albatros Zafferana Etnea per 5 a 2 e staccando anche in classifica il Siracusa “A” che ha perso ad Enna. 

Il commento a caldo del  Presidente Giuseppe De Gaio:  “Questa vittoria di campionato la dedico ai numerosi diversamente abili che ci hanno  sempre seguito nelle gare giocate a Castrovillari e che ogni giorno devono lottare per vedere rispettati i propri diritti. La cosa più bella è che lo sport che amo praticare è uno strumento che mi permette di aiutare chi è meno fortunato” conclude De Gaio che si complimenta con il capitano Segun Olawale, Eros Perri, Antonio Corrado, Luca Lombardi e il suo caro amico e  Tecnico Rosario Lombardi.

E se i festeggiamenti si sono protratti per tutta la serata ed oltre per questo nuovo traguardo raggiunto dalla società di Castrovillari, la dirigenza si dice già all’opera per lavorare sulla prossima stagione per questo importante campionato, per il quale serviranno nuove risorse.

Al Tennistavolo Castrovillari vanno i complimenti di Castrovillari in Rete.

 

 

Giovedì, 03 Maggio 2018 16:36

Presentato Primavera dei Teatri 2018

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

Primavera dei Teatri, festival sui nuovi linguaggi della scena contemporanea ideato e diretto da Scena Verticale, si conferma polo di riferimento per il teatro calabrese, punto focale al Sud che ha contribuito negli anni al rinnovamento del linguaggio scenico in Italia captando i segnali più vitali sparsi nell’intera penisola. Dal 27 maggio al 2 giugno la rassegna che inaugura la stagione dei festival teatrali italiani trasformerà Castrovillari in una città laboratorio proponendo in cartellone 21 spettacoli, di cui 16 prime e due anteprime nazionali. L’evento finanziato dalla regione Calabria per la sezione Grandi Festival, che ne ha garantito un respiro triennale, si è ritagliato negli anni una specificità culturale originale di grande interesse nel panorama nazionale. Vetrina per eccellenza di artisti emergenti e sempre attento alle nuove poetiche, Primavera dei Teatri, sotto la direzione artistica di Dario De Luca e Saverio La Ruina e la direzione organizzativa di Settimio Pisano, coinvolge artisti, operatori e maestranze provenienti dall’intera Regione: quest’anno sono circa una settantina le personalità calabresi coinvolte, senza contare lo staff tecnico interno al Festival. Novità assoluta di questa edizione è Europe Connection. La drammaturgia europea in Calabria, progetto triennale che, in linea con la vocazione di Scena Verticale, si impegna nella promozione e diffusione della nuova drammaturgia europea attraverso la messa in relazione con la produzione artistica regionale. Un progetto a sostegno delle compagnie calabresi, realizzato in collaborazione con PAV- Fabulamundi. Playwriting Europe, che scommette e investe sul territorio aprendo, al tempo stesso, una finestra sull’Europa e sulle poetiche internazionali. Tra gli artisti calabresi coinvolti quest’anno: Saverio Tavano, la compagnia Brandi/Orrico e Francesco Aiello, per Europe Connection; Libero Teatro e Angelo Colosimo, in programma nel cartellone degli spettacoli serali; Franco Dionesalvi e I Nimby con la performance di musica e poesia Pianure. Ritorna anche il Primavera Kids, il cartellone dedicato ai più piccoli – il primo in Italia pensato all’interno di un festival di teatro contemporaneo – che coinvolge altrettanti artisti calabresi: Giulia Secreti e Achille Veltri; AttorIncorso; Spazio Teatro; Teatro della Maruca, impegnato in un laboratorio di teatro di figura; e i padroni di casa, Scena Verticale con la nuova produzione diretta da Dario De Luca

Nel panorama teatrale nazionale sono invece 14 le compagnie provenienti dal resto d’Italia. 

Fanno ritorno a Primavera dei Teatri: Roberto Latini che dopo Il Cantico dei cantici, spettacolo consacrato agli Ubu, torna con il debutto di Sei. E dunque, perché si fa meraviglia di noi? Una riflessione sul teatro stesso che parte da una decostruzione de I sei personaggi in cerca d’autore di Pirandello. La Piccola Compagnia Dammacco in prima nazionale con La buona educazione di Mariano Dammacco con Serena Balivo, miglior attrice under 35 agli Ubu 2017; Babilonia Teatri, in anteprima con Calcinculo, fotografia del nostro presente raccontata attraverso il loro originale punto di vista; i Quotidiana.com, in anteprima nazionale con un progetto che s’interroga sulla coesistenza nel terzo millennio di scienza e religione; Berardi/Casolari che debutta con un affresco tragicomico sui paradossi e le contraddizioni del nostro; Punta Corsara con il nuovo lavoro scritto da Gianni Vastarella; Teatro della Ariette che dopo Teatro da mangiare? – ospite a Primavera dei Teatri nel 2001 – debutta con un lavoro autobiografico sulla loro matura, consapevole e al tempo stesso fanciullesca visione del teatro e della vita. 

Ancora altri debutti: Mimmo Sorrentino in prima nazionale con Benedetta, spettacolo sulla condizione femminile nei contesti di criminalità organizzata che porta in scena l’esperienza di due detenute prossime alla scarcerazione; Eracle di Fabrizio Sinisi per la regia di Gianpiero Borgia, che attraverso il mito racconta un surreale trattato sul nostro tempo; Gaetano Colella, diretto da Enrico Messina, in Icaro Caduto, una storia senza tempo sul delicato rapporto che lega un figlio al padre. 

Tra le nuove e interessanti proposte:

Essere Bugiardo, il testo di Carlo Guasconi vincitore dell’11° Premio Riccione Pier Vittorio Tondelli messo in scena da Emiliano Masala che s’interroga sulla famiglia e sull’essere bugiardi come unica soluzione per affrontare la realtà; la compagnia Amor Vacui che debutta con Intimità, menzione speciale della giuria al Premio Scenario 2017; Officina Teatro con Amore ricucito, un testo crudo e violento sulle ossessioni di una coppia; Compagnia Teatrale Petra che presenta Per prima cosa; la compagnia Occhisulmondocon La teoria del Cracker, spettacolo vincitore del Premio Giuria Popolare al Dante Cappelletti 2017; e infine i Sotterraneo con Overload

La formazione si conferma una prerogativa di Primavera dei Teatri:

In programma il laboratorio di regia sulla lettura del testo drammatico a cura di Massimiliano Civica; il laboratorio di voce e postura a cura di Fabio Di Stefano e il laboratorio di teatro di figura dedicato ai più piccoli, diretto da Teatro della Maruca

Spazio anche alla formazione del pubblico e della critica teatrale con U’ Crivu (‘setaccio’), il giornale del Festival frutto del laboratorio a cura di Teatro e Critica. Un workshop dedicato a giovani spettatori con l’obiettivo di creare una vera e propria redazione che racconterà quotidianamente il Festival dall’interno.

A completare il cartellone la presentazione di libri, convegni, conferenze stampa ed eventi collaterali.

COMUNICATO STAMPA

La cerimonia partecipata del 25 aprile a Castrovillari ha riaffermato e rilanciato a gran voce, anche con la presenza simbolica -per la speranza che esprimono le nuove generazioni- di alunni della terza elementare dell’Istituto “Vittorio Veneto”, il significato di una consegna importante, quanto universalmente preziosa, fattaci da Chi ha sacrificato la propria vita per affermare la democrazia e promuovere la libertà, giustizia e dignità di ogni uomo che deve guardare al suo simile al di là della razza, nazione, religione o sesso.

E’ stato questo il senso profondo richiamato dal Sindaco, Domenico Lo Polito, dopo la deposizione -avvenuta fra un picchetto armato dell’Esercito- della corona d’alloro al Monumento che ricorda i Caduti di Tutte le Guerre, e dal parroco della Chiesa dei Sacri Cuori, Don Gianni Di Luca, nella sua introduzione e omelia alla messa nella quale un bambino della scuola “Vittorio Veneto”, a conclusione, ha recitato la preghiera della Patria per sottolineare ancora quelle dedizioni che la rendono al cuore di ciascuno.

La cerimonia è stata organizzata in collaborazione con la Sezione Reduci e Combattenti “Ettore Manes” di Castrovillari, con la rappresentanza Vittime Civili, e con la partecipazione dell’ XI° Reggimento Genio Guastatori 132° Battaglione “Livenza” 2^ Compagnia Caserma “Ettore Manes”,  del Corpo della Polizia Locale di Castrovillari, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo dei Vigili del Fuoco, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, delle Associazioni Nazionali Carabinieri e Polizia di Stato nonché della Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro.

Un giorno- è stato detto pure- di ringraziamento nel quale la comunità si riconosce per riprendere il significato profondo di quel gesto vissuto 73anni fa contro i totalitarismi e l’oppressione per dare agio alla condivisione ed all’accoglienza nell’interesse di quel bene comune  che necessita sempre di sguardi attenti all’altro e resistenze civiche con testimonianze a tutela dei diritti e perché ciascuno possa gustare giorni felici.

Oggi questo assume un significato particolare per la tutela dei più deboli, indifesi , vessati  da guerre che ancora persistono e segnano il mondo a disprezzo di ogni umanità.

Ecco perché il giorno della Liberazione del 1945 che si celebra- è stato ricordato- deve rappresentare sempre l’affermazione di quei valori che ogni dittatura e sopraffazione della Democrazia hanno cercato di soffocare inutilmente con le positività che li animano e suscitano . Solo così sarà possibile affermare quel bene comune universalmente inteso che appartiene a ciascun popolo.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

I festeggiamenti civili in onore della Madonna del Castello, patrona principale della Città, per cui il Comune si fa carico, con il supporto delle proprie  Società municipalizzate, degli spettacoli, luminarie e fuochi pirotecnici, saranno anche quest’anno all’insegna della buona musica e d’interpreti di coinvolgimento.

Lo rende noto il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito. A concludere i festeggiamenti mercoledì 3 maggio, a sera in piazza Municipio, il concerto dei “Ricchi e Poveri” a partire dalle ore 21,30.

Il primo maggio, invece, dalle ore 21,45 la suggestione dei fuochi pirotecnici, offerti dalla Pollino Gestione Impianti Srl. Questi precedono  il concerto  , in piazza municipio,  dei “Controtempo” che proporranno, dalle ore 22,15,   live musica e dance anni ’80.

Mercoledì 2 maggio la serata, dalle ore 21,30, prevede, sempre in piazza Municipio,  del buon cabaret con il comico- conduttore televisivo “Beppe Braida” tra le luminarie offerte dalla Gas Pollino Srl che sottolineano le giornate di devozione e di festa nel capoluogo del Pollino: una delle realtà, in regione, sulle strade mariane della fede.

Le espressività in programma a cura dell’Amministrazione comunale  oltre a celebrare l’importante, attesa quanto sentita ricorrenza cittadina puntano ad attrarre anche i residenti delle Comunità limitrofe, appartenenti a quella identitarietà Territoriale, forte di unità e legami sentiti alle proprie radici in cui si dipana l’esistenza e la storia che condividiamo tra capacità e dedizioni senza Tempo.

“Il momento di festa- fa presente Lo Polito-  è parte, insomma, della devozione della nostra comunità che lo tramanda  con semplicità, amore e continuo sguardo a Colei che è venerata da sempre.”

“Espressioni che coinvolgono - precisa il primo cittadino- e vedono, comunque,  l’Amministrazione comunale sempre attenta.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Da hobby ad attività imprenditoriale. Il Comune sostiene le giovani generazioni che ritornano alla terra

Si è concluso giovedì 19 Aprile con la consegna degli attestati di partecipazione, il Corso Base di Apicoltura organizzato  dall’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese.

In tanti, tra giovani imprenditori e neofiti del settore, hanno voluto sperimentare questa nuova possibilità rappresentata all'allevamento delle api che da hobby vero e proprio può trasformarsi in una vera fonte di reddito per l'economia dei territori. In Italia la richiesta di Miele è superiore all'offerta. Da qui la volontà della Regione Calabria e la Comunità Europea, che in questo campo hanno sempre dimostrato il proprio sostegno attraverso bandi per l'incentivazione dell'Apicoltura.

Anche il Comune di Mormanno attraverso i suoi amministratori ha fatto sapere di offrire sostegno a quei giovani che vorranno investire in questo settore, promuovendo il ritorno alla terra come forma compatibile di economia con un comprensorio che ha scelto la sostenibilità ambientale come strada maestra per gli investimenti futuri.

Ai partecipanti è stato rilasciato l’Attestato di Frequenza che, come ha sottolineato Bruno Maiolo, Direttore del Servizio Programmazione e Divulgazione dell’ARSAC, ha validità di titolo utilizzabile anche per domande di aiuto in Apicoltura. All’a cerimonia di fine corso e di consegna degli attestati hanno partecipato anche Giuseppe Regina sindaco di Mormanno, e  alcuni Consiglieri Comunali, tra i quali Giuseppe D’Alessandro con delega all’agricoltura. Un ringraziamento particolare dell'amministrazione è stato rivolto ai docenti Giuseppe Tanese, Francesco Oliva, il P.A. Giuseppe Orrico, lo staff del Ceda Arsac dell'ufficio di Castrovillari.

Vincenzo Alvaro

COMUNICATO STAMPA

Mancano poco più di 40 giorni all’edizione 2018 della Marathon degli Aragonesi, organizzata dalla Asd Ciclistica Castrovillari ma i numeri sono già importanti. Circa un mese fa sono state aperte le iscrizioni per la quinta edizione della gara in mountain bike, caratterizzata dalla salita dell’Imperticata, e già il numero dei partecipanti fa pensare ad un’edizione importante in termini di presenze. Sono oltre 200 i corridori iscritti da tutta Italia alla gara prevista per il 3 giugno e che quest’anno porta con se alcune novità. Innanzitutto la nuova location della cittadella di arrivo e partenza che vedrà protagonista la città di Frascineto che con il suo comune si è messo a disposizione, grazie alla sensibilità del Sindaco, Angelo Catapano. Il Comune che accoglie nel suo territorio l’Imperticata accoglierà atleti e organizzazione ospitando il quartier generale dell’evento che punta, attraverso la corsa di gran fondo, le bellezze del Parco Nazionale del Pollino ed il turismo sportivo. 

La nuova presidenza del sodalizio, guidata da quest'anno da Nardo Leogrande ha accolto l'invito dell'amministrazione comunale arbereshe, già protagonista del percorso proprio per l'Impercicata, proponendo così la possibilità di ridisegnare il percorso di gara che nei primi 25km sarà completamente nuovo rispetto al passato, portando gli atleti ad immergersi in un nuovo contesto dell'area protetta, caratterizzando la gara con nuovi scenari naturali che sono il vero biglietto da visita di questa competizione. 

Nel nuovo tracciato sarà inserito un single track inedito denominato "Il giardino delle rocce" con il quale gli atleti si dovranno cimentare sfruttando al meglio le capacità tecniche del percorso per provare a tagliare per primi il traguardo.

 Vincenzo Alvaro

Pagina 7 di 410
FreshJoomlaTemplates.com
Monday the 16th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.