Curiosità dalla rete:

"La sigaretta elettronica è di nuovo al centro delle cronache e delle polemiche. Le malattie polmonari questa volta però non c'entrano. Una donna si trovava in auto con un'amica quando il dispositivo che usava per smettere di fumare e che aveva messo in carica è esplosa. La signora, una sessantenne di Rovereto, non è rimasta ferita e così l'altra passeggera, ma frammenti di sigaretta e liquido si sono sparsi nell'abitacolo spaventando le due donne.

La signora ha deciso di sporgere denuncia ai carabinieri, e ora i Nas accerteranno se l'incidente sia da attribuirsi a un guasto al caricabetterie o alla sigaretta difettosa.

In attesa del "verdetto", non si placa comunque la polemica sulla sigaretta elettronica. Oltre all'opinione pubblica, la stessa comunità scientifica è divisa. L’Istituto Superiore di Sanità ha di recente bocciato  le e-cig , perché quelle contenenti nicotina "sollevano preoccupazioni per la salute pubblica": potrebbero presentare potenziali livelli di assunzione della sostanza e non sono esclusi rischi per la salute, in particolare per i giovani. Infatti, secondol’Iss, il fumatore elettronico assume più nicotina anche di chi fuma 20 sigarette classiche al giorno. Pronta la replica della l’A.Na.F.E. (Associazione Nazionale Fumo Elettronico): le sigarette elettroniche non sono presentate, né vendute per smettere di fumare, ma come una valida alternativa al fumo di tabacco. Offrono ai fumatori "notevoli potenzialità sociali e sanitarie per ridurre i rischi connessi al tabagismo e ai prodotti tossici nocivi normalmente presenti nel fumo di tabacco".
 
La sigaretta elettronica attrae comunque sempre più seguaci in Italia. Sempre secondo l'A.Na.F.E., i fumatori elettronici sono il 2% dei fumatori nel nostro Paesi, la metà dei quali ha tentato almeno una volta di smettere di fumare e ricorre alla sigaretta elettronica come ultimo tentativo".  

(Affaritaliani.it)

 

Il Piano di Riequilibrio finanziario Pluriennale di Bilancio sarà l’unico punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di Castrovillari di mercoledì prossimo 27 febbraio.

Lo ha convocato il Presidente Eugenio Salerno, in un’unica seduta straordinaria nella Sala 14 del Protoconvento francescano a partire dalle ore 8,30, dopo la riunione della Conferenza dei capigruppo.

La richiesta di convocazione era pervenuta dal Sindaco Domenico Lo Polito per affrontare e deliberare proprio il Piano di Rientro.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

E’ con particolare soddisfazione che apprendo che il calcio castrovillarese entra nell’orbita del Chievo  Verona, grazie all’accordo siglato dalla Società scaligera e la Scuola Calcio Scicchitano-  Cesarini.

L’iniziativa affilia la Società castrovillarese  al progetto “Chievoschool”, ribadendo la valenza delle capacità sportive endogene del Pollino portate avanti con passione ed in più iniziative  da Giovanni Franco, Franco Donato e Cristofaro Le Pere per una crescita  del gioco del calcio  nel settore giovanile.

Una preoccupazione importante e finalizzata solo ad educare ragazzi che hanno a cuore il “calcio”.

In attesa che il programma venga presentato ufficialmente nel capoluogo del Pollino da parte delle due Società non possiamo che sottolineare la portata dell’opportunità che accade  la quale significa arricchimento del bagaglio atletico –educativo dei giovanissimi.

Un fatto che afferma ancora una volta che lo sport a Castrovillari è sempre più sinonimo di risultati,  amore e dedizione, nonché profusione di un lavoro appassionato che ci contraddistingue  da decenni.

Elementi che ribadiscono , tra l’altro, l’importanza storica e sempre attuale dello sport,  non solo per la crescita atletica ed umana delle persone, ma soprattutto per ciò che offrono queste discipline e queste Società per l’intero Territorio.

Oggi questo riconoscimento lo dobbiamo all’impegno della Società Scicchitano - Cesarini  per conto dell’Amministrazione comunale e della Città, precisando cosa vuol dire, per chi  sceglie di lavorare per lo sviluppo  dello sport promozionale, adoperarsi per il miglioramento qualitativo di quella realtà  agonistica ad alto livello che più è seguita e  conosciuta.

Il Vice Sindaco ed Assessore allo Sport

 Carlo Sangineti

 

 

Lunedì, 18 Febbraio 2013 13:32

Roma ricorda Alberto Sordi

Scritto da

In occasione dei dieci dalla scomparsa di Alberto Sordi, Roma Capitale e Fondazione Alberto Sordi con il supporto di Zetema Progetto Cultura promuovono una serie di iniziative dal 14 al 25 febbraio. Una mostra, una via dedicata ad Albertone nel cuore di Villa Borghese, tante proiezioni in piu' location, un concerto benefico, una messa, i suoi sketch radiofonici nelle stazioni della metro, e le immagini dei suoi film proiettate sul Colosseo, renderanno il noto attore ancora una volta protagonista nella sua tanto amata città.  Una degna celebrazione per un artista simbolo cinematografico dell'italiano medio idealista e un po' mammone, al tempo stesso vigliacco e cinico. Apprezzato anche all'estero, in Italia Alberto Sordi è praticamente un'istituzione, 'l'Albertone nazionale e stato anche sindaco di Roma per un giorno, in occasione del suo ottantesimo compleanno. E nel ricordarlo, il suo pubblico, con un applauso sincero, renderà omaggio a uomo che, con il suo sorriso, ha fatto del suo lavoro la sua vita, segnando una pagina della storia cinematografica italiana.

Rosy Parrotta

Inaugurata nel pomeriggio di oggi, presso la Galleria d’arte Editrice Il Coscile di Castrovillari, la mostra “Omaggio a Mimmo Rotella”, a cura di Giuseppe Brunacci e che sarà allestita fino al 28 febbraio. “Un’iniziativa che risveglia la sensibilità, il bello, e soprattutto ci sottrae con forza a quelle che sono le fatiche quotidiane che purtroppo, non sono belle, come questa serata”. Con queste  parole il sindaco della città, Domenico Lo Polito, ha sottolineato la sua attenzione e la sua vicinanza al mondo artistico culturale che Castrovillari promuove. “Dobbiamo riconquistare tutto ciò che abbiamo perso in questi ultimi anni per rinascere attraverso la cultura” è la volontà espressa da Domenico Sancineto, che da anni persegue la strada dell’arte e la sua divulgazione.

Rosy Parrotta

Inaugurata nel pomeriggio di oggi, presso la Galleria d’arte Editrice Il Coscile di Castrovillari, la mostra “Omaggio a Mimmo Rotella”, a cura di Giuseppe Brunacci e che sarà allestita fino al 28 febbraio. “Un’iniziativa che risveglia la sensibilità, il bello, e soprattutto ci sottrae con forza a quelle che sono le fatiche quotidiane che purtroppo, non sono belle, come questa serata”. Con queste  parole il sindaco della città, Domenico Lo Polito, ha sottolineato la sua attenzione e la sua vicinanza al mondo artistico culturale che Castrovillari promuove. “Dobbiamo riconquistare tutto ciò che abbiamo perso in questi ultimi anni per rinascere attraverso la cultura” è la volontà espressa da Domenico Sancineto, che da anni persegue la strada dell’arte e la sua divulgazione.

Rosy Parrotta

FreshJoomlaTemplates.com
Tuesday the 23rd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.