Tradizionalmente nella giornata di domani, 19 marzo, viene festeggiato un santo molto importante. Solo occasionalmente, ovvero quando tale solennità dovesse essere coincidente con uno dei giorni della Settimana santa, la Chiesa universale la sposta, anticipandola, al sabato precedente, come accaduto nel 2008. Il santo del giorno di domani (ma l’intero mese gli è dedicato!), è considerato ufficialmente dalla Chiesa cattolica superiore a tutti i Santi e secondo solo alla Madonna, tanto da essere considerato patrono della Chiesa universale, ed è nella devozione popolare investito di innumerevoli patronati.

Egli, infatti, è considerato il protettore: dei padri di famiglia (che nell'accezione comune romana di pater familias accomunava le caratteristiche di rigore mitigato dall'affetto, rendendolo l'esempio, il modello, lo specchio non solo del padre propriamente detto, ma anche dello sposo devoto e, per la Chiesa, l'esempio dell'uomo ideale che sa obbedire al volere divino assumendosi responsabilità verso il prossimo rinunciando anche a propri diritti, per cui il giorno odierno è considerato la ricorrenza della Festa del papà!), delle famiglie (per cui viene celebrato insieme colla Madonna e con Gesù nella festività della Sacra Famiglia la domenica tra il 26 dicembre e il 1o gennaio, ovvero il 30 dicembre qualora in tale periodo non vi ricorra la domenica), delle ragazze da marito, dei friggitori (e si vedrà in seguito il perché!), dei carpentieri, degli ebanisti, dei falegnami (che da sempre sono i principali promotori della sua festa!), degli artigiani e degli operai in genere (per cui viene festeggiato come artigiano [o lavoratore] il 1o maggio, giornata quasi universalmente riconosciuta per la celebrazione della Festa dei lavoratori, comunemente detta Festa del lavoro), dei poveri, dei senzatetto, dei pionieri, dei migranti, dei moribondi (per i quali è invocato per l'ottenimento di una buona morte!), ed è anche invocato contro le tentazioni carnali e contro l’usura.

La festa a lui dedicata è associata ad alcune tradizioni, che se pur varianti di luogo in luogo, denotano comunque un denominatore comune, di provenienza popolare, a volte leggendaria quando non addirittura pagana.

Di provenienza popolare è l'usanza ormai preterita di alcuni paesi della Sicilia (ma anche di altre regioni d'Italia), di invitare i poveri al pranzo del giorno, la cui mensa era benedetta da un sacerdote e servita dal padrone di casa. In alcuni luoghi, addirittura, il banchetto veniva allestito in chiesa e, mentre due sacerdoti servivano i poveri, un terzo predicava per nove volte, tante quante erano le pietanze che venivano servite.

Ciò a ricordo del rifiuto oppostogli quando, marito premuroso di una giovane donna gravida pronta al parto, chiese invano riparo per sé e per la moglie, mentre fuggitivi e perseguitati erano erranti in una regione forestiera. Atto altamente proditorio, che viola due sacri sentimenti dettati dallo ius gentium: l'ospitalità e l'amore familiare.

[Continua]

 

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

 

 

“Il lavoro e la sua tutela , come non mai, oggi, devono essere al centro delle preoccupazioni e finalità  della politica e delle istituzioni in quanto il rapporto persona, lavoro e bene comune sono risposta  anche al bisogno di tanti.

Ecco perché è fondamentale,  in questo momento, per la Calabria sostenere, attraverso un impegno condiviso e partecipato di tutti i soggetti, il lavoro degli LSU ed LPU, messo a rischio da una sentenza della Corte Costituzionale.

Le migliaia di unità che da anni, con senso di responsabilità, abnegazione e grande dignità, garantiscono il funzionamento di diversi servizi essenziali che erogano gli Enti, non possono essere lasciati soli ed in balia degli eventi, poiché essendo  più deboli, pagherebbero per intero il prezzo del cambiamento.

Ecco perché auspico nella prossima riunione del Consiglio Regionale della Calabria, programmata per il 25 marzo, una soluzione per la serenità di tantissimi nuclei familiari che in queste ore vedono a rischio anche il loro piccolo reddito.

Per questo chiedo a tutti i Sindaci ed amministratori del comprensorio di essere presenti, prima di tutto, per stare fisicamente vicini a questi lavoratori, accompagnando pure il gesto con la presentazione di un atto deliberativo assunto da ciascuna Giunta,  che una delegazione istituzionale dovrà consegnare nella sede della massima rappresentanza regionale per dare più incisività e forza alla risoluzione della delicatissima problematica la quale, in questo momento, per la nostra Terra riveste una drammaticità particolare.

Un fatto che ci deve far intendere che da questa crisi o da una situazione di difficoltà, come quelle che stiamo vivendo, non si può uscire da soli! Questo vuol dire che una battaglia istituzionale e civile a tutela di questo valore e di queste capacità ha come orizzonte non solo il bene personale, ma anche quello comune e, soprattutto, il lavoro perché è da questo  che dipende l’affermazione della democrazia e della crescita.”

 

Il Sindaco

f.to Domenico Lo Polito

Lunedì, 18 Marzo 2013 14:11

I complimenti del Sindaco a Nicola Massarotti

Scritto da

“Mi congratulo con il sottufficiale dei Carabinieri, il maresciallo aiutante in pensione, Nicola Massarotti, per la sua elezione a Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri  Sezione di Castrovillari. E  ringrazio per l’opera svolta , con grande dedizione,  il presidente uscente, il brigadiere Giuseppe Gioffrè.

Nicola Massarotti, che durante il suo servizio attivo è stato pure comandante del Nucleo Comando della Compagnia di Castrovillari, reggendo in alcuni momenti ad interim anche l’intera Compagnia, è sempre stato persona di grande umanità, svolgendo, con grande senso di responsabilità, dello Stato e di appartenenza all’Arma,  le sue funzioni.

Una scelta che dà, in continuità,  lustro alla Sezione Locale dell’Associazione ed alla stessa Arma per quello che hanno sempre rappresentato e significano anche nella nostra città come richiamo ai valori di Patria e di unità Nazionale. Auguri di nuovo maresciallo e ad malora!”

 

Il Sindaco

 Domenico Lo Polito

 

E’ con soddisfazione che ho appreso l’affermazione di diverse capacità giovanili del mondo sportivo castrovillarese, le quali crescono con successo come ci testimoniano ampiamente le esperienze in atto e le cronache di questi giorni.

Tra queste alcune ginnaste dell'Associazione Sportiva, che vengono allenate dal bravo tecnico Lara Blotta, hanno conseguito lusinghieri risultati nei tornei regionali, e atleti dell'Associazione Tennis Tavolo, guidata da Giuseppe De Gaio, hanno conquistato il titolo regionale nella loro categoria di appartenenza.

Fatti che esprimono, ancora una volta, come stiamo registrando in questi mesi, la forza dello sport e di chi lavora dietro le quinte, in silenzio, senza sosta, con grande passione, sacrificio, dignità e senso di responsabilità affinché le eccellenze presenti possano svilupparsi e dare quell’importante contributo al mondo civile, bisognoso di esempi del genere.

Con questi sentimenti auguro a tutti gli interpreti di queste stupende ed indimenticabili avventure umane ed ai responsabili delle Società, impegnati nello sviluppo dello sport, ad andare avanti con grande determinazione, nella certezza che l’Istituzione che rappresento è al loro fianco con la consapevolezza di chi sa che le attività sportive sono  l’occasione di una crescita umana e l’espressione di un gusto per la vita, oltre che una valida occasione d’incontro.”

 

 Il Vice Sindaco ed Assessore allo Sport

 Carlo Sangineti

Tutto pronto per XXI edizione delle Fucarin’i San Giuseppe e della Sagra d’i laghin’e ciciri.
L'i
niziativa
- ricordano il Sindaco Domenico Lo Polito ed il presidente dell’Associazione, Antonio Notaro -  ancora una volta richiamerà  tanta gente, rendendo la città viva.
Un’ occasione -
aggiungono - che dà l’opportunità agli abitanti di più quartieri di incontrarsi e socializzare, offrendo a tutti una vera convivialità, senza perdere di vista il significato più profondo della festa religiosa.”

Degna d’attenzione sarà anche la sagra “ D’i Laghini e ciciri” con degustazioni, offerte gratuitamente presso piazza Dante, a partire dalle ore  20,30 di lunedì 18 marzo, vigilia,a cura dell’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”.

Mercoledì 20 marzo alle ore 19,30 ci sarà, poi, la premiazione  in corso Garibaldi 134 del miglior falò, nella sede dell’Associazione Culturale Gruppo Folcloristico “Città di Castrovillari” che organizza la XXI^ manifestazione con il patrocinio dell’Amministrazione comunale.

“L’iniziativa-  sostengono  - coinvolgerà, grazie anche ai falò in concorso ed ai tanti non in lizza,  preparati come sempre  dalla grande  devozione popolare.”

“L’appuntamento, insommaaffermano Lo Polito e Notaro-,  rappresenta il desiderio e la capacità della gente di essere ancora interprete di questi momenti che si desidera perpetuare. Con queste ragioni l’Amministrazione municipale e il Gruppo folk “Città di Castrovillari” intendono ancora una volta  coinvolgere  i quartieri del capoluogo del Pollino nella preparazione dei tradizionali falò”.

Non ci resta che incrociare le dita e sperare nella clemenza del tempo, considerato che la giornata si presenta piovosa.

Angela Micieli

Continuano i banchetti informativi “Adott-ami” per sensibilizzare i cittadini contro l'abbandono degli animali e a favore dell' adozione responsabile. Domenica 24 marzo 2013 in Piazza Municipio  a Castrovillari dalle 10.30 alle 13 il Gruppo “Passione Animali” dell'associazione "Solidarietà e Partecipazione" di Castrovillari sarà a disposizione di chi vorrà chiedere informazioni sul problema randagismo canino , sulla corretta convivenza con gli animali domestici,  su come adottare da un canile , sull’anagrafe canina, obblighi di legge , responsabilità e tanto altro .Tale iniziativa promossa dal Gruppo “Passione Animali” è una delle tantissime attività attuate dal 2006 dall’associazione castrovillarese per ridurre il randagismo canino, incentivando un corretto rapporto con gli animali. Tra queste ricordiamo “Apriamo il canile” (iniziativa rivolta ai cani ospitati nel canile municipale - ogni sabato dalle 15.30 alle 17); “info point animali” (informazione e consulenza sui temi legati al problema randagismo canino - ogni sabato presso la sede dell’associazione dalle 11.30 alle 12.30); “Diamoci la zampa” tour nei comuni del territorio del pollino volto ad incentivare l’iscrizione dei cani all’anagrafe canina; “La Vetrina degli Animali” bollettino informativo di sensibilizzazione ad una corretta convivenza uomo-animale; “I nostri amici animali” iniziativa rivolta ai ragazzi delle scuole primarie; Corso “Mondo Cane” rivolto ai proprietari di cani  che si svolgerà a settembre. A ciò si aggiunge il costante impegno di intermediazione istituzionale dell’associazione su questa tematica. Insomma un impegno continuo e gratuito caratterizzato dalla professionalità e competenza dei suoi volontari sempre in prima linea per la difesa degli animali e per una corretta convivenza tra i cittadini e gli animali.

Gruppo “Passione Animali” dell'associazione "Solidarietà e Partecipazione"

 

FreshJoomlaTemplates.com
Monday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.