Per raccogliere più contributi possibili entro il prossimo 30 maggio , utili ad una dotazione condivisa, rispondente alle nuove normative ed alle reali esigenze del risparmio energetico che stanno perseguendo i Comuni, nonché ad una ecosostenibilità dello sviluppo, prima che la bozza approdi in Consiglio comunale per il varo ufficiale.

Per questo motivo la  Seconda Commissione consiliare permanente del Comune di Castrovillari, competente per “Lavori Pubblici, Urbanistica, Viabilità, Trasporti ed Ambiente”, guidata da Armando Garofalo, e costituita dai consiglieri consiglieri  Piero VicoFrancesco Dolce, Ferdinando Laghi ed Antonio Viceconte ha fatto pubblicare sul sito dell’ente, www.comune.castrovillari.gov.it, l’adeguamento del regolamento circa lo sviluppo energetico, legata alle fonti alternative “e che dopo la raccolta delle indicazioni di carattere generale- precisa Garofalo-  sarà rideterminata dalla stessa commissione consiliare, la quale ha già operato, in prima lettura, una serie d’integrazioni.

  “Il  regolamento, redatto dagli ingegneri Salvatore Leto, Nicola Nicoletti e Francesco Calàricorda il presidente Garofalo - rappresenta l’aggiornamento di quello già in vigore dal 2009; infatti il Comune di Castrovillari è stato  uno dei primi a dotarsi di tale strumento operativo.”

  “Il perfezionamento, posto in essere dall’Amministrazione, è scaturito dalla recente legislazione nazionale e regionale che ha imposto – spiega Garofalo -una rilettura delle norme previste quattro anni fa, a cui si affianca l’esigenza dell’attualizzazione di alcuni contenuti che possono risultare strategici per il territorio proprio in materia di risparmio energetico, sempre più importanti per le comunità.”

Il Regolamento Energetico Ambientale comunale contempla sei Sezioni con 55 articoli ed una scorta di 8 Allegati , ricordando nella premessa che “disciplina le attività e i servizi energetici presenti e che si sviluppano nel territorio comunale mirando alla tutela ambientale e ad una crescita sostenibile che tenga conto delle specifiche caratteristiche dello spazio edificato e non edificato.” La nuova Carta, integra quella approvata in data 27 maggio 2009 con deliberazione di Consiglio comunale n.36.

Siamo sicuri- conclude il presidente Garofalo a nome e per conto della Commissione- che i cittadini daranno la loro collaborazione per ottimizzare il Regolamento, il quale non può fare a meno, prima di essere deliberato, di quanti vorranno far giungere i propri suggerimenti entro il prossimo 30 maggio.

 (g.br.)

Giovedì, 09 Maggio 2013 16:33

Accorpamento spoke: Tavolo Massicci dice no

Scritto da

Il Tavolo Massicci, deputato presso il Ministero dell’Economia e Finanza per il disavanzo della spesa sanitaria in Italia,  sul decreto del Presidente della Regione Calabria n.191 che voleva l’accorpamento, in un unico spoke, dei presidi ospedalieri di Castrovillari ed Acri, ha espresso parere negativo precisando : < Relativamente a tale ultimo decreto si ribadisce la necessità- è scritto nel verbale del “Tavolo” a pie’ di pagina 25- che l'accorpamento dei due presidi avvenga nell’esigenza di assicurare la riduzione e la razionalizzazione dei costi del personale tenendo conto di tutti i requisiti qualitativi e strutturali necessari a garantire la qualità e la sicurezza delle attività che si intenderà svolgere in ciascuno dei presidi stessi. Sarà inoltre necessario revisionare l'intera rete Hub e Spoke dell'ASP di Cosenza, al fine di verificarne – conclude il parere ad inizio pagina 26 -  la congruità con gli obiettivi che si intende perseguire , con particolare riguardo alle reti tempo-dipendenti.>

Un dato che dà ragione ad una battaglia avviata, in più sedi e con più soggetti,  da questo Comune e dal Comitato Territoriale della Salute nonché avanzata presso la Procura del Tribunale di Castrovillari ed il TAR di Catanzaro.

Insomma, avevamo visto giusto e bene contro questa illogica “unificazione” degli Ospedali di Castrovillari ed Acri in un unico Spoke che non onorava, tra l’altro, le indicazioni del decreto del Presidente della Giunta Regionale n.18 del 2010, inerente le funzioni proprie configurate allo Spoke di Castrovillari, e del decreto, sempre del Presidente della Giunta Regionale, n.106 del 2011 nel quale si prevedono i 223 posti letto oltre i servizi che lo Spoke deve possedere.

Una battaglia che è stata svolta e procede senza perdere di vista, pure, l’allarmante riduzione dell’attività di servizi importanti quali Ortopedia ,  Broncopneumologia e Pronto Soccorso,  e dei posti letto, scippati alla Chirurgia di Castrovillari per essere trasferiti presso dell’Ospedale di Acri e che la determinazione inequivocabile del Tavolo Massicci rimetterà sicuramente in ordine nel rispetto delle legittime attese, recuperando quei livelli essenziali di assistenza messi in crisi dalla troppa superficialità politica della Regione Calabria su quel diritto alla salute delle popolazioni per il quale  continua, incessante, la contrapposizione con chi non vuole o fa finta di non capire a danno di tale esigenza come testimoniano ancora la non apertura delle sale operatorie, inaugurate dal Presidente della Regione nel giugno del 2012.

Il Sindaco

 Domenico Lo Polito

Dopo il successo della prima  prova del Campionato Regionale Asi Motori iniziato con la  4° edizione del Trofeo “La Collina” Città di Sambatello, disputato domenica 5 maggio 2013  ai piedi del Aspromonte che ha visto la vittoria del pilota Reggino Cuzzola a bordo della sua Radical Prosport, il campionato si sposta sul Pollino e precisamente a Castrovillari il 19 maggio 2013  in casa dell’Asa Castrovillari per la disputa del 3° Minislalom Città di Castrovillari gara valida quale 2°prova del Campionato Regionale Asi Motori ed ultima data utile per l’iscrizione al Campionato con una penalità per i nuovi iscritti. Il percorso ormai collaudato sarà allestito al meglio per far sì che i piloti possano offrire il solito spettacolo in assoluta sicurezza. Come per le passate edizioni il tracciato si snoderà da c.da Pietà a Castrovillari ed arrivo presso lo stabilimento Italcementi Group dove si svolgerà anche la premiazione finale. Tra i protagonisti di questo secondo appuntamento sicuramente saranno i piloti delle vetture sport prototipi ma anche le piccole Minicar attese ai nastri di partenza numerose. Le scuderie organizzatrici Sila Racing, Cosenza Motorsport, e Piloti per Passione sono già a lavoro per raccogliere le adesioni e le schede di iscrizioni già disponibili sul sito asacastrovillari.it iniziano ad arrivare numerose.

Un ringraziamento particolare va rivolto all’Amministrazione comunale di Castrovillari che ha messo a disposizione la macchina comunale per contribuire all’ottima riuscita dell’evento, altri ringraziamenti vanno rivolti alla Regione Calabria, e alla Provincia di Cosenza  i quali hanno creduto fin dal primo momento nell’iniziativa. Alla manifestazione sarà presente tra gli altri anche il Vice Presidente ASI  Tino Scopelliti oltre alle varie autorità sportive.  

Già accreditate per l’evento numerose testate giornalistiche, tra cui le TV locali, oltre ai vari fotografi tra cui Sportefoto, AM Video, e poi la carta stampata come Gazzetta del Sud, Calabria Ora, e tante altre ancora. Insomma un Campionato Regionale nato in sordina ma che si preannuncia grande.  

Giovedì, 09 Maggio 2013 07:44

Al Sybaris 'U Iettabannu di Khoreia 2000

Scritto da

Penultimo appuntamento in cartellone per la XIV Stagione teatrale di Castrovillari, fortemente voluta dal sindaco Lo Polito e da tutta l’amministrazione comunale.  Domenica 12 maggio, alle ore 21,00, al Teatro Sybaris, sarà di scena “‘U Iettabannu”, a cura dell’associazione culturale Khoreia 2000 del capoluogo del Pollino. La rassegna, in programma fino a sabato 18 maggio, in un mese e mezzo di programmazione, ha spaziato dai nuovi linguaggi della scena contemporanea, al palcoscenico di tradizione, con un’ampia vetrina dedicata al teatro scuola. La commedia dal carattere grottesco è il nuovo lavoro della compagnia castrovillarese Khoreia 2000, da tempo impegnata sul territorio nella promozione dell’offerta artistico - culturale.  Scritto da Angela Micieli e diretto da Rosy Parrotta “’U Iettabannu” mira, attraverso l’uso del vernacolo, al recupero del teatro legato alla tradizione. La vicenda si svolge tra le mura domestiche di una famiglia, i cui membri, maschere di una società meridionale, raggiungono, molto spesso e molto facilmente, il paradosso in un prontuario di situazioni comiche. Un tuffo nel passato nel ricordo del civico banditore, tipico personaggio di ogni comunità cittadina. L’intuito femminile nello sfruttare ogni situazione pur di migliorare il ceto sociale di appartenenza, la sottomissione di un uomo alle volontà della moglie. Una commedia dove non esistono toni pacati, ma dove si urla. Si urla per farsi sentire dal cognato con problemi di udito, si urla per proclamare annunci. E il finale non può che provocare un riso amaro. Sul palcoscenico del Sybaris daranno il meglio di sé Giovanni Pisani, Angela Micieli, Rosa Tedesco, Francesco Gatto, Emanuele Piroli, Pasquale Praino e Nicola Graziadio.

La Compagnia teatrale Khoreia 2000 nasce a Castrovillari nel 2005 per opera di Rosy Parrotta che, data la sua formazione nei diversi settori dell’arte, decide di fare teatro ad ampio raggio, con uno sguardo sulla società che è stata, che è, raccogliendo il minimo dettaglio che solo l’atto umano può offrire. Nelle produzioni in vernacolo (Giovanni si sposa, Giovanni in Paradiso, ‘A televisione, ‘I pruffici d’ ‘u ricunculu, ‘U trisoru ‘i tatarannu, Gottu e novi fora malucchiu), propone quelle caratteristiche peculiari del neorealismo cinematografico italiano. Riadatta e contestualizza musical colossal con Pinocchio, ‘u burattinu d’ ‘i jurni nustri e Jesus Christ Superstar 1 d.C. – 2011 d.C. Affronta senza compromessi temi di critica sociale con Tribuna Aperta Lab: L’amore infedele e Il Diavolo e l’Acqua Santa. Due anime gemelle, Metropolitalia. Sperimenta emozioni e sentimenti di donne prigioniere attraverso il teatro sensoriale con Voci Dentro.
Organizza il Calàbbria Teatro Festival.

                                                                     Domenico Donato, Laura Capalbi

per l’Ufficio Stampa della XIV Stagione Teatrale Comunale

Oggi, mercoledì 8 maggio 2013, si è svolta la 5.a tappa del 96.o Giro d'Italia che, essendo giunto in Calabria ieri, ha visto per la seconda giornata consecutiva una scenografia anche calabrese.

Il percorso odierno, che si dipanava dal capoluogo della Calabria citeriore a quello della Basilicata levantina, per un totale di 203 km, portava la gara ciclistica più prestigiosa d'Italia sulla costa ionica, dopo averle fatto toccare quella tirrenica.

Durante il tragitto erano previsti alcuni traguardi volanti: uno di questi era presente nella località di villeggiatura balneare di VILLAPIANA LIDO. Qui il passaggio della corsa dal tipico color pastello, avvenuto entro pochi minuti, ha visto tagliare la linea da un gruppo di testa composto di cinque corridori che vi hanno transitato entro pochi decimi di secondo. Nell'ordine: Rafael ANDRIATO (Fantini), il cui transito è stato registrato alle ore 14:18:52,27, Alan MARANGONI (Cannondale) [14:18:52,38], quindi Tomas Aurelio GIL MARTINEZ (Androni), Ricardo MESTRE (Euskaltel), Brian BULGAC (Lotto); a seguire, distaccato, il resto della compagine.

La passerella dei “girini” è stata caratterizzata dal tradizionale entusiasmo che contraddistingue questo genere di manifestazioni, con presenza di pubblico di tutte le età, tenuto conto comunque della concomitanza dell'evento con una giornata feriale. A rendere ancor più piacevole il tutto è stata complice l'ottima porzione di giornata, che, promettendo all'inizio poco di buono, ha permesso nei momenti più salienti al sole di fare il suo compito, riservando il grigio a festa conclusa.

Domani la terza sponda d'Italia attende i blasonati eredi di Karl DRAIS, a cui siamo tutti grati per l'invenzione dell'antenata di quello strumento che permette di tingere ancora di rosa una nazione intera. Oggi anche le nostre zone!

Dal 28 maggio al 2 giugno torna in città Primavera dei Teatri e con il festival torna anche il progetto "Ospitiamo un Giornalista”.

L’iniziativa è finalizzata ad assicurare un alloggio ai giovani critici e giornalisti che arriveranno a Castrovillari nel periodo del festival portando turismo, prestigio e visibilità alla nostra città, oltre ad un vivo dibattito culturale. Cerchiamo delle persone disponibili ed aperte (oltre che affidabili) che si offrano di ospitarli nelle loro case, mostrando loro tutto il calore e l’accoglienza che sono proprie della nostra cultura. Il progetto “Ospitiamo un giornalista” vi darà la possibilità di sostenere concretamente il festival permettendovi di essere parte attiva dell’organizzazione. In cambio della vostra ospitalità Primavera dei Teatri metterà a disposizione un abbonamento gratuito agli spettacoli in programma dal 28 maggio al 2 giugno.
In un momento di grande crisi economica e sociale in cui la cultura trova sempre meno spazio all’interno della vita del nostro Belpaese, diventando così un lusso per pochi addetti ai lavori, il progetto “Ospitiamo un Giornalista” si propone come punto d’incontro tra due mondi - quello del pubblico e quello della critica - da sempre molto distanti, con un’iniziativa originale e stimolante.

per info chiamate il numero: 0981 27734 
o scrivete a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FreshJoomlaTemplates.com
Monday the 20th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.