L’agitazione di tutti i dipendenti comunali di Castrovillari continua e possibili nuove forme di mobilitazione saranno verificate nei prossimi giorni.

L’incontro con il Prefetto di Cosenza a cui hanno partecipato la rappresantanza sindacale unitaria del Comune di Castrovillari con  i rappresentanti territoriali di categoria CGIL, CISL e UIL ed il Sindaco, Domenico Lo Polito, non ha sortito alcun effetto.

Nella riunione il primo cittadino del capoluogo del Pollino  ha, comunque, affermato  che pagherà gli stipendi del mese di aprile solo se la Banca,  che gestisce la Cassa dell’Ente, aumenterà al Comune l’extrafido come prevede il decreto legge 35 del 2013.

Lo stesso ha precisato che le somme che perverranno all’ente, tranne quelle vincolate e finalizzate, saranno messe a disposizione per pagare le mensilità arretrate.

Alla luce di quanto affermato, le organizzazioni sindacali di categoria con la RSU aziendale dell’Ente, confermano lo stato  di agitazione e rinviano le decisioni future ad una prossima assemblea a cui parteciperanno anche i rappresentanti territoriali.

LA RAPPRESENTANZA  SINDACALE UNITARIA DEI DIPENDENTI DEL COMUNE

Nel mentre, nella sala 14 del Protoconvento francescano, si è tenuta, dalle ore 11 alle ore 12,30, l'assemblea dei dipendenti guidata dai rappresentanti sindacali unitari Raffaele Chiaramonte e Alessandro Lanzara, in contatto con i colleghi in Prefettura per conoscere le risultanze, nella quale hanno preso la parola dipendenti ( tra cui Antonio Bonifati ed Emma Campanella)e dove è stata affermata la preoccupazione presente.

 

Venerdì, 17 Maggio 2013 12:11

Liste Civiche e UDC sulle bollette dell'acqua

Scritto da

Durante la riunione tenutasi  venerdì 17 maggio nella Sala Giunta di palazzo Gallo, convocata dal Presidente del Consiglio comunale, Eugenio Salerno, nell’ambito di quelle che si stanno tenendo ogni venerdì da parte di questo Ufficio di presidenza per incontrare ed informare i capigruppo al fine di  discutere delle attività politiche ed amministrative dell’Ente - assenti i capigruppo del PD e SEL nonché la vice presidente De Gaio, giustificati i capigruppo del PDL , Socialisti  e Progressisti- si è discusso da parte dei capigruppo delle Liste Civiche Massarotti e Santagada ( assente per motivi personali il consigliere Laghi), e del capogruppo dell’UDC, Pasquale Russo, di inserire nel prossimo consiglio comunale, oltre il punto sulla situazione dell’Ordine Pubblico anche la problematica delle bollette dell’acqua che ha avuto un impatto socioeconomico di notevole rilevanza al punto tale da dover essere inserito con urgenza , per volontà delle liste Civiche e dell’UDC.

Tutto ciò necessita , con urgenza, di una specifica deliberazione che vada a rivedere i  precedenti provvedimenti adottati dall’Ente che non trovano giustificazione nel rendiconto di gestione del Servizio idrico , ritenute dalle Liste Civiche ed UDC eccessive rispetto alle spese sostenute dall’Ente inerente al servizio stesso.

Il Presidente del Consiglio Comunale

Eugenio Salerno

Venerdì, 17 Maggio 2013 09:48

Conferenza Stampa Manifestazione Vespa Club

Scritto da

Venerdì, 17 Maggio 2013 07:34

Castrovillari. Verso la Casa del Welfare

Scritto da

Il Comitato Provinciale INPS di Cosenza  nella seduta del 16.5.2013 riunitosi su richiesta del Comune di Castrovillari, allargato alla presenza delle OO.SS. Provinciali e Territoriali CGIL, CISL, UIL, UGL, nelle persone rispettivamente di Nino Rubini, Gianluca Campolongo, Benedetto Martino, Giuseppe Brogni e il Vice Sindaco di Castrovillari Carlo Sangineti, ha discusso in merito alla proposta del Comune di Castrovillari di allocare diversi Uffici (INAIL, INPS ed altri che ruotano attorno al mondo del lavoro), in una struttura che a breve sarà nella disponibilità del Comune stesso, in particolare l’attuale Tribunale.

Rispetto a tale proposta, dopo la relazione del presidente e i vari interventi che si sono susseguiti, il Comitato Provinciale si è espresso favorevolmente e dà mandato al Presidente e al Direttore di avviare l’iter burocratico.

Le considerazioni che sono emerse nell’ambito della discussione riguardano l’importanza dello scopo sociale non trascurando il fattore economico ed il risparmio sui costi di gestione che potrà conseguirne.

Altro problema affrontato è quello del ripristino del Gabinetto diagnostico   presso l’Agenzia di Castrovillari per dare una risposta migliore agli utenti del comprensorio sia rispetto alla lontananza del Gabinetto di Cosenza sia per il dispendio di risorse economiche che gli stessi devono affrontare, sia, infine,  a sostegno di un territorio in cui molte comunità sono in via di spopolamento.

Su tali problematiche si è espresso favorevolmente il Direttore della Sede Provinciale e l’intero Comitato, che analizzeranno le azioni possibili previa valutazione delle risorse a disposizione.

A tal proposito il Vice Sindaco Carlo Sangineti ha reso noto che l’ASP è disponibile a condividere il Gabinetto diagnostico.

Lo stesso amministratore ha ringraziato il Presidente, il  Direttore ed il Comitato Provinciale, per l’attenzione e disponibilità espressi a favore di questa nuova realizzazione che si vuole far nascere nell’interesse delle popolazioni della Zona del Pollino e del suo comprensorio; sono particolarmente grato anche alle organizzazioni sindacali CGIL, CISL,  UIL e UGL, ha sostenuto il Vice Sindaco Carlo Sangineti, per l’importante e fondamentale apporto che danno al fine di creare al più presto questo presidio con quei servizi che lo caratterizzeranno, mettendolo a disposizione del mondo del lavoro.

 

La rappresentanza sindacale del Comune di Castrovillari , costituita da Raffaele Chiaramonte, Angela Donato, Alessandro Lanzara, Carmine Marini, Antonio Pandolfi, Giuseppe Rennis, con i rappresentanti delle Organizzazioni Territoriali di Categoria Cgil, Cisl, Uil - Funzione Pubblica ed il Sindaco, Domenico Lo Polito, sono pronti ad incontrare, domani venerdì 17 maggio, a Cosenza, il Prefetto per approfondire i fatti e capire possibili soluzioni, necessari a dirimere la questione legata alla mancata corresponsione del mese di aprile ed al salario accessorio 2012-2013 dei dipendenti comunali nonché evitare che questa difficoltà si ripresenti.

Iniziativa voluta dalla RSU per tale preoccupazione e dopo l’avvenuto accredito dello stipendio del mese di marzo.

In contemporanea, con l’incontro della delegazione a Cosenza, i dipendenti comunali, Lsu,Lpu e personale Asu dell’ente terranno un sit-in nella sala del Consiglio comunale al fine di  tenere alta l’attenzione – spiega la RSU- ,  ed in base alle risultanze decideranno se convocare o meno un’altra assemblea, garantendo l’erogazione dei servizi in forma di autogestione,  ed eventualmente verificheranno, nel caso ce ne fosse bisogno, l’approvazione di un pacchetto di sei ore di sciopero da articolare.”

Il Consiglio Comunale, per tale situazione, come si sa, già nella seduta del 29 aprile scorso, aveva votato all’unanimità un ordine del giorno di solidarietà, prendendo impegno – ricorda la RSU- di far istanza alla BNL di definire a breve la procedura di aumento dell’anticipazione di cassa di cui al decreto legge 35/2013, riservandosi di revisionare la convenzione che ha la pubblica amministrazione con l’istituto di credito, previa verifica giudiziale dell’entità delle operazioni contabili, assumendo pure l’onere di chiedere al Prefetto di convocare al più presto le parti per una soluzione immediata del problema, e all’ANCI di avviare un intervento governativo per ottenere il rispetto della normativa dettata dal decreto legge 35.

(g.br.)

FreshJoomlaTemplates.com
Monday the 20th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.