COMUNICATO STAMPA

Sarà un’opera strategica per il Comune di Mormanno. Vicina al centro del borgo, così da diventare importante per canalizzare turisti e viaggiatori che percorrono la più grande arteria che collega il nord al Sud del Paese, potenzialmente utile per lo sviluppo economico visto che nascerà in piena area industriale. Il Sindaco Giuseppe Regina presenta così la attese e le speranze catalizzate verso il nuovo svincolo di Mormanno sul tratto autostradale della A2 del Mediterraneo.

Il progetto ormai definitivo è pronto a diventare realtà insieme a tutte le opere collaterali che porta con se e che punteranno alla valorizzazione della cultura, del paesaggio e del contesto urbano nelle vicinanze. In un evento in collaborazione con Anas e Parco Nazionale del Pollino il 3 agosto l’opera verrà illustrata alla cittadinanza con una serata dedicata in programma alle ore 18.00 presso il Cine teatro comunale di Mormanno.

Parteciperanno il Sindaco, Giuseppe Regina, insieme all’assessore alle infrastrutture, Giuseppe Fasano, l’assessore allo sviluppo economico, Paolo Pappaterra, e Domenico Armentano consigliere delegato alla cultura.

Giovanni Magarò, responsabile unico del procedimento di Anas illustrerà il progetto nel dettaglio del suo sviluppo tecnico e paesaggistico, mentre Mariano Bianchi, della soprintendenza della Calabria porterà il suo contributo nel corso della serata che sarà conclusa dal presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra.

 L’opera ridisegnerà il volto della zona industriale in Zona San Pietro, dove ora sorge il campo base che ha accolto i lavoratori che si sono occupati dell'ammodernamento del tratto autostradale della A2 del Mediterrano. I tecnici di Anas nella elaborazione del progetto hanno tenuto conto anche delle  prescrizioni del Mibact ed in particolare di quelle che riguardano il consolidamento e recupero del “Ponte Salviera”, “dell’Edicola Votiva” datata 1919, dei “Ruderi della Centrale Idroelettrica”, dell’ex Stazione Ferroviaria di Papasidero, della mitigazione visiva del depuratore, del consolidamento e restauro del “Ponte dei Francesi” (XVI secolo), della Cappella Madonna della Libera, dei Ruderi dell’ex Mulino e del recupero dell’accesso e dell’intero percorso storico che dalle rive del Fiume Battendiero riconduce al borgo antico di Mormanno proprio perchè le opere di compensazione da realizzare attorno al nuovo svincolo preservino la natura dei luoghi nella loro identità storia e culturale che li connota. 

Vincenzo Alvaro

– COMUNICATO STAMPA 

Godere dell’ascolto di musica antica nello scenario del Castello di Oriolo, Palazzo Giannettasio (Casa della Cultura) e della Chiesa Madre. Saranno tre le serate (ad ingresso gratuito) dell’Oriolo Cult Festival dedicate a sonate, arie e danze del ‘700, ricreando un’atmosfera suggestiva tra suoni, arte e storia. La prima, venerdì 27 luglio, alle ore 21, nella Chiesa Madre di San Giorgio, con la “Ducale Baroque Ensemble” composta da giovani musicisti formati presso il Conservatorio di Musica “Gesualdo da Venosa” di Potenza. “Florilegio” il nome del concerto che vedrà come protagonisti il soprano Filomena Solimando, Domenico Di Nella al violino, Giuseppe D’Amico al contrabbasso e Carmine Lavinia al clavicembalo.

Orecchie ben tese anche lunedì 30 luglio, alle ore 21, a Palazzo Giannettasio (Casa della Cultura), per un duello tutto musicale, con il "Twenty fingers, four hands or two keyboards” - La letteratura per due tastiere tra ‘600 e ‘700. L’anglosassone conteggio presente nel titolo del concerto (venti dita, quattro mani o a due tastiere) è proposto da Elementi dell’Orchestra Barocca Confraternita de’ Musici. Protagonisti Cosimo Prontera e Francesco Scarcella, rispettivamente all’organo e al clavicembalo, accompagnati da Maurizio Ria al violone e da Giuseppe Petrella alla tiorba.

Ultimo appuntamento con il “Festival di musica antica” all’interno del cartellone estivo di Oriolo, martedì 31 luglio, alle ore 21, nel Castello di uno de "I borghi più belli d’Italia". Con lo spettacolo “A lieta vita”, l’Ensemble Concentus (composto da: Vania Palumbo soprano; Fabio Anti tenore; Gianluca Milanese flauti dolci; Silvia Grasso violino; Maurizio Ria viola da gamba; Angelo Gillo chitarra spagnola; Carmine De Giorgi percussioni) e la Compagnia di danze storiche “Tempus
saltandi” (Rita Cantoro, Francesco Tauro, Francesca Grasso, Priscilla Rucco) intendono ricreare la gioiosa atmosfera di una festa tra tardo Medioevo e Rinascimento. Le gioiose musiche, le festose danze e gli allegri canti dedicati a Bacco e al vino, all’amore e al lieto vivere passano attraverso i secoli e, tanto nei nobili palazzi quanto per le strade tra la gente più umile, la musica unisce tutti in un comune desiderio di allegria e felicità.

Paese24.it - Media Partner

– COMUNICATO STAMPA 

Il secondo Premio “Suoni d’Autore 2018”, inserito nel cartellone di “Suoni” Festival Etno Jazz XIII edizione, in corso di svolgimento a Castrovillari ed organizzato dalla Pro Loco cittadina, presidente Eugenio Iannelli, per la direzione artistica di Gerardo Bonifati, verrà consegnato venerdì 27 luglio ad Ambrogio Sparagna, musicista ed etnomusicologo, maestro concertatore del Festival “la Notte della Taranta”. Il M° Sparagna, virtuoso di organetto, attraverso il “Viaggio di Giuseppantonio”, progetto vocale-strumentale; Valentina Ferraiuolo, tamburelli e voce, Erasmo Reglia, torototela (cantastorie), ghironda e ciaramella, racconta, come farebbe un’Orchestra intera, un itinerario affascinante nella musica popolare italiana, lungo la dorsale appenninica che permetterà di conoscere più da vicino uno tra i musicisti più importanti nel panorama della musica popolare italiana. Ad aprire la serata gli “ESSENZA” DEI BEHIKE MORO del circuito di Calabria Sona che quest’anno è entrata nella grande famiglia di “Suoni”. E per promuovere la Calabria è stato realizzato da questi giovani talentuosi ragazzi calabresi provenienti quasi tutti dall’area reggina tra Melito e Bova, un videoclip musicale che è subito diventato un vero inno alla nostra regione e alle sue bellezze. Ritmo e melodia dalla tradizione calabrese miscelata a sonorità che arrivano dal flamenco e dal sound pop-rock.

Ingresso spettacoli: € 5,00 - Soci Pro Loco: € 3,00. Info - biglietteria: Ufficio I.A.T. Pro Loco del Pollino Corso Garibaldi, 160 - 87012 Castrovillari (CS) Tel. 0981.27750
Castrovillari 26 luglio 2018

UFFICIO STAMPA
Anna Rita Cardamone ARCA Communication

Con una lettera aperta, sotto pubblicata, indirizzata al sindaco Mimmo Lo Polito, al Presidente del Parlamentino Piero Vico e agli organi di informazione, le Liste Civiche propongono un tempestivo intervento circa la situazione critica in cui versa l'Ospedale di Castrovillari.

A giorni il Primario della Divisione di Chirurgia dell’Ospedale di Castrovillari andrà in ferie e successivamente, senza soluzione di continuità, in pensione. Come si svolgerà l’attività chirurgica in elezione e in urgenza presso l’Ospedale di Castrovillari? Nessuno sembra saperlo con certezza. E’ appena il caso di ricordare come il “problema Chirurgia” fosse stato segnalato da noi Consiglieri delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione in pieno Consiglio Comunale, con oltre un anno di anticipo. Invano. Inascoltati e addirittura derisi per gli “allarmismi” che facevamo. Gli stessi “allarmismi” che lanciammo per l’Ortopedia, pur essi minimizzati e mai presi sul serio. Purtroppo, e sottolineiamo purtroppo, i fatti ci hanno dato tristemente ragione.

Stesso discorso per l’Oncologia, dove a giorni andrà in ferie prima e in pensione poi il Caposala, dopo che già una unità infermieristica è andata in pensione a maggio, senza essere stata ancora sostituita. Siamo al di sotto dei livelli di guardia in un ambito assistenziale estremamente delicato. Ma anche in questo caso, tutto tace.

Appare inutile poi ribadire le innumerevoli e ben note deficienze presenti in tutti i Reparti e Servizi dell’Ospedale di Castrovillari, denunciate ormai troppe volte e da troppo tempo da noi di “Solidarietà e Partecipazione”. 

La clamorosa assenza e il fragoroso silenzio dei Vertici dell’ASP non mortificano, irragionevolmente, solo l’Ospedale di Castrovillari, ma il diritto alla salute di un intero territorio.

A questo punto, dopo atti e atti deliberativi approvati all’unanimità in Consiglio comunale, atti in cui si minacciavano iniziative clamorose se non ci fosse stata un’inversione di rotta da parte dell’ASP di Cosenza, ci chiediamo di cosa ancora ci sia bisogno per dare un primo segnale forte come Civico Consesso.

E’ tempo di agire, è tempo di dare un primo segnale all’ASP -e ai Cittadini- che gli Amministratori della città di Castrovillari non sono disposti a sopportare oltre. Proponiamo pertanto che il prossimo Consiglio comunale, fissato per il 30 luglio p.v. si tenga presso la sede dell’ASP di Cosenza. Anche in strada, se fosse necessario.

Confidiamo che il Sindaco e il Presidente del Consiglio comunale mostrino la dovuta sensibilità, oltre che la coerenza politica con quanto più volte deliberato, e non si facciano sfuggire questa occasione di vicinanza e solidarietà con le popolazioni del territorio. 

                                                           I Consiglieri delle Liste Civiche di

“Solidarietà e Partecipazione” 

In questi giorni, è stato attuato un attacco informatico verso l'Italia. Anche alcuni mezzi di comunicazione di massa hanno informato della cosa, dicendo che l'atto piratesco aveva origine dalla Russia e che a effettuarlo erano, addirittura, agenzie statali.

Pure noi di CV in Rete siamo stati fatti bersaglio di tale operazione. Per fortuna, i sistemi di sicurezza attivati hanno impedito l'ingresso nei nostri sistemi, mantenendoci ancora nella condizione di servire la collettività e conservando al sicuro i dati da noi detenuti.

Fieri d'essere divenuti importanti al punto da essere considerati degni di tali attenzioni e contenti d'essere riusciti a farvi fronte, salutiamo tutti i nostri lettori a cui indirizziamo sempre i nostri pensieri.

– COMUNICATO STAMPA 

Castrovillari. Ben tre gli appuntamenti per la prima serata di “Suoni” Festival Etno Jazz” XIII edizione in programma giovedì 26 luglio con inizio alle ore 21,00 nel chiostro del Protoconvento francescano di Castrovillari. Si parte con le musiche popolari campane della “Paranza dell’Agro “Terra e Tamorra”. La tammurriata, il suono della fervida e fervente piana dell’agro Nocerino Sarnese, incanteranno il pubblico di “Suoni”. A seguire gli “ANYWERE ACOUSTIC” con Ugo Carella & Danilo Curcio che con le loro due Chitarre Acustiche e nient'altro, spazieranno da Stevie Wonder, a Sting, Lucio Dalla, Santana, Beatles, Toto, Eagles, Fabio Concato, Pino Daniele, Bee Gees, Heart wind & Fire, ai Coldplay, fino a Ed Sheeran, molto diversi tra loro, ma uniti sotto lo stesso sound. A chiudere la prima serata di “Suoni”, evento organizzato dalla Pro Loco cittadina, con il contributo del Comune di Castrovillari, la Gas Pollino, della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, del Parco Nazionale del Pollino, in collaborazione con la FITP (Federazione Italiana Tradizioni Popolari) la UISP, l’UNPLI, lo IOV , CALABRIASONA, ESTADANZA, dell’Associazione Culturale Tradizioni Popolari “Taranta”, l’IPSEOA e con i brand A.C.T. (Ambiente, Cultura, Turismo) “ Castrovillari Città Festival” e con l’apporto di sponsor privati, è stata la voce della cantante, attrice teatrale italiana, Tiziana Tosca Donati, in arte Tosca, in una parola…il “suono della voce”. A lei verrà consegnato il premio “Suoni d’Autore 2018”.

“Suoni” ancora una volta si confermerà una manifestazione nata con l’intento di richiamare il ruolo della mediterraneità e delle contaminazioni tra generi musicali intramontabili. Ingresso spettacoli: € 5,00 - Soci Pro Loco: € 3,00. Info - biglietteria: Ufficio I.A.T. Pro Loco del Pollino Corso Garibaldi, 160 - 87012 Castrovillari (CS) Tel. 0981.27750

Castrovillari 25 luglio 2018

UFFICIO STAMPA
Anna Rita Cardamone ARCA

Pagina 5 di 416
FreshJoomlaTemplates.com
Wednesday the 22nd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.