Domenica, 05 Gennaio 2014 11:11

Nel ricordo di Luigi Grisolia, castrovillarese doc

Scritto da

Sicuramente una grande perdita per il capoluogo del Pollino e la nostra regione che lo ricorderanno sempre come colui che indicò e richiamò continuamente i primati ineludibili della penisola calabrese.

Si è spento all’età di  80 anni , a Roma, il giornalista e scrittore Luigi Grisolia, castrovillarese “doc”, amante della sua città, dell’hinterland e della Calabria tutta di cui amava ogni espressione.

A loro ha dedicato tanto, profondendo ogni sua energia  attraverso la professione e l’arguto sguardo osservatore sulla realtà di cui era continuamente affascinato e provocato.

Le sue esperienze professionali,  tra Cosenza, Torino e la capitale lo hanno forgiato come uomo attento al destino della sua Terra.

Non a caso le sue opere e la sua dedizione sono state volte a fare  giustizia delle omissioni, delle dimenticanze, delle prevenzioni, delle prevaricazioni, delle falsità, delle incomprensioni , delle ostilità e denigrazioni che, ispirate da una sorta  di razzismo sociale antistorico quanto immorale, hanno contrassegnato nel passato tanti discorsi sulla Calabria e le genti che la connotano.

I suoi contributi  alla maggiore conoscenza di uomini, donne, capacità, risorse, talenti,  vocazioni e cose di Calabria sono stati,  tra i diversi realizzati,  un dizionario  dei calabresi nel mondo  del 1965 e un  dizionario  dei parlamentari calabresi,V legis (1969-71 in quattro edizioni);  tutto ciò seguiti  da una rievocazione di Andrea Alfano pittore - poeta tra cronaca e storia (1072), da una testimonianza d’epoca sul  Giornalismo di strapaese: Guido Lombardi (1973), e dalla rassegna Calabria Illustrata anni ’70 con scritti di autori vari (nel 1973-74 in due edizioni) , sospesa solo per dare  vita ad una nuova serie di pubblicazioni che venne aperta con il volume “Calabria da scoprire- tesori naturali e culturali” da cui presero vita e forma altre iniziative, opere ed azioni per una Calabria che non ha nulla da invidiare a nessuno.

Azioni, fatti, avvenimenti, circostanze che caratterizzano ancora una volta un uomo profondamente legato a Castrovillari ed alla Calabria, testimone e portavoce universale, con altri, di questa forza identitaria che ha radici nella nostra regione e energico sollecitatore di una crescita culturale che ritenne sempre fondamentale ed  importante, non solo per dare i giusti riconoscimenti ad un patrimonio secolare pregno di civiltà e “Culla” di tante, ma anche per dare contenuti certi ed imprescindibili ad una penisola che , come un tempo, offre ancora , a chi la conosce o non l’ha mai attraversata, opportunità e concreti elementi di crescita inequivocabili.

g.br.

Domani 5 gennaio alle ore 16:30 presso il teatro Sybaris di Castrovillari, la VIII edizione della Befana del Poliziotto .

Il ricavato della manifestazione sarà devoluto in favore del Raparto di Pediatria dell’Ospedale Ferrari di Castrovillari e dell’Associazione Famiglie Disabili di Castrovillari, saranno consegnate n. 9 delle borse di studio relative al II° concorso pratico-artistico-letterario "Sicurezza e legalità nell'area del Pollino" destinate alle scuole elementari, medie e superiori dell'area del Pollino, concorso dedicato all’Assistente della Polizia di Stato Massimo Impieri, poliziotto deceduto in un servizio di vigilanza stradale sulla Crotone Cosenza mentre rilevava un incidente stradale.

Oltre agli ospiti richiamati nella locandina, vi sarà il Vescovo di Cassano allo Ionio Monsignor Nunzio Galantino, il Dirigente Superiore della Polizia di Stato dottor Cosimo Maruccia dirigente del Compartimento Polizia Stradale Sicilia Orientale, la stessa Giusy Versace che presenterà la sua autobiografia edita da Mondadori “con la testa e con il cuore si va ovunque”, il Dottor Pasquale Gagliardi primario 118 che le ha salvato la vita e altri che hanno effettuato i primi soccorsi.

Giusy Versace il 22 agosto del 2005, durante una delle tante trasferte di lavoro, ha un terribile incidente automobilistico sulla Salerno Reggio Calabria in prossimità dello svincolo autostradale di Frascineto, durante il quale perde entrambe le gambe. Un evento che rimette tutto in gioco e che, per un carattere determinato come il suo, non ha mai avuto il significato di una resa.

Dopo più di un anno e mezzo di duri allenamenti Giusy cammina di nuovo e decide di tornare a lavorare. Nel 2006 l’incontro con Lourdes e con l’Unitalsi di cui oggi è volontaria. Nel 2007 torna a guidare. Nel 2010 inizia a correre con delle protesi in carbonio e poi diventa presidente della Disabili No Limits Onlus (www.disabilinolimits.org).

Giusy inizia a vincere ma soprattutto a lanciare messaggi positivi invogliando la gente che come lei vive delle disabilità a non nascondersi, a non vergognarsi e ad avvicinarsi allo sport. La disabilità sta solo negli occhi di chi guarda.

Saranno ancora presenti, Antonio Imperi papà di Massimo Impieri, il Prefetto di Cosenza e il Questore di Cosenza.

Casa Betania, istituzione attenta alle necessità di chi è economicamente svantaggiato, per il secondo anno consecutivo, ha deciso di raccogliere del materiale congruo per poterlo donare ai bimbi meno fortunati della cittadina per la solennità dell'Epifania. Per tale obiettivo, quest'anno, essa ha attuato una sinergia con Integrando.Sì, solerte associazione impegnata nell'ambito dell'integrazione.

Pertanto, in questi giorni, si potrà incontrare la Befana (o meglio, i suoi “collaboratori”) presso alcuni luoghi di vendita per questa “colletta ludica”. Chiunque si dovesse recare presso tali empori troverà dei volontari “befaneschi” che saranno ben lieti di accettare quanto si vorrà acquistare per devolverlo nel giorno “epifanico” a chi attende la vecchia rattoppata assieme a una vita migliore.

Volendo, per tale donazione, ci si può recare anche presso la struttura suddetta, al numero civico 22 di via Nicola DE CARDONA.

Sono graditi soprattutto giocattoli, ma anche libri per l'infanzia e materiale di cancelleria che permetterà, a chi attende la simpatica nonnina, di trascorrere qualche ora di spensieratezza.

E chissà se non scriveranno alla strega buona anche una letterina...

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Sabato, 04 Gennaio 2014 12:06

La replica di Lo Polito alle Liste Civiche

Scritto da

“La lettura del manifesto recante la firma del Coordinamento  delle Liste Civiche rende evidente  il populismo spicciolo  di questa formazione politica che a Castrovillari, come il berlusconismo a livello nazionale, fa leva su tasse e balzelli per ammaliare i cittadini su temi a cui tutti sono sensibili.

Peccato che a Castrovillari, però, nulla di quanto è falsamente contenuto  sui manifesti corrisponde a  realtà!

Rispetto all’IMU non vi è stato alcun aumento su quanto pagato nel 2012. Castrovillari è uno dei pochi  Comuni dove a gennaio  non si pagherà  un’ulteriore IMU sulla prima casa per come avviene in molti altri enti locali.

Nessuna fila si è creata agli uffici comunali,  per il semplice fatto che entro il 16 dicembre andava pagato il saldo d’importo, identico all’acconto versato a giugno.

Quanto alla Tares/Tarsu il Comune di Castrovillari, per andare incontro alle esigenze dei cittadini, ha mantenuto la TARSU e così è rimasto inalterato l’importo della tassa in confronto agli anni precedenti.

La TARES, pagata il 16 dicembre con il modello F24, è di competenza statale ed il Comune non doveva inviare  alcun F24 a casa dei cittadini.

Come del resto non invia alcun F24 per l’Irpef o altre imposte statali. Quanto alla tariffa dell’acqua, qualora le Liste Civiche non se ne fossero accorte, ricordo che è stata approvata una Delibera con la quale si ampliano le fasce di consumo ove la tariffa è più bassa.

Questo significa che chi fa un uso normale del bene acqua pagherà per il 2013 meno di quanto ha corrisposto per il 2012.

La quota di 10 centesimi a metro cubo aumenta per l’ultima fascia, quella del superconsumo: per chi, in pratica, intende  utilizzare l’acqua per lavarsi l’autovettura o innaffiare i propri giardini.

Per cui appare giusto che chi vuole utilizzare un bene prezioso come l’acqua per fini non domestici paghi di più.

Questo, evidentemente, è un concetto estraneo alla cultura delle Liste Civiche. Palesemente falso è, poi, il dato sull’Enel Sole e sul “regalo di due milioni di euro”.

Il Comune da anni spende per la pubblica illuminazione euro 700mila all’anno, tanto che questo importo rilevante ha generato debiti fuori bilancio negli anni precedenti.

Con il contratto sottoscritto con Enel Sole il Comune pagherà circa 600mila euro all’anno, con un risparmio di circa 100mila euro all’anno che, moltiplicato  per 9 anni, come prevede il contratto, porta il Comune  di Castrovillari a risparmiare 900mila euro in 9 anni.

A ciò si aggiungano gli importi di un milione e 300mila euro che Enel Sole deve effettuare sugli impianti elettrici di pubblica illuminazione.

Interventi questi che avrebbe dovuto sostenere il Comune con proprie risorse e che portano il vantaggio economico per le casse comunali, unitamente al risparmio precedente, a 2milioni e 200mila euro.

L’importo del canone annuo, poi, resta bloccato per 9 anni, anche  in ipotesi d’aumento delle tariffe elettriche per come già avvenuto per questo 2014.

Inoltre, e non per importanza,  la sostituzione delle vecchie lampade, con quelle a led, porterà una riduzione consistente di emissione di anidride carbonica, con un miglioramento  della qualità dell’aria.

In conclusione, con umiltà e non con presunzione , sottolineo l’importanza della circostanza che al governo della città ci sia un centrosinistra responsabile piuttosto  che uno schieramento politico disinformato, disinformante, demagogico e populista.”

Il Sindaco

Domenico Lo Polito

COMUNICATO STAMPA

Sarebbero già numerosi i casi di cittadini raggiunti da cartelle esattoriali o da intimazioni di pagamento relative al pagamento di tributi comunali in realtà non dovuti o comunque già pagati. Lo segnala la segreteria sezionale dell’Udc, guidata da Antonio Atene.

 Il caso, si specifica, riguarderebbe in particolare quanto richiesto dall’Ente, per annualità passate, a titolo di imposta comunale sugli immobili o in relazione al canone del servizio idrico integrato: «Si ha notizia di molti contribuenti che, destinatari di richieste infondate o errate, perché relativi a beni immobili non detenuti o a pagamenti in realtà già effettuati, in questi giorni sono stati costretti a rivolgersi a patronati e professionisti pur di riuscire a chiare la confusione originata dalla ricezione di cartelle e avvisi di mora in realtà infondati. Ed il tutto in un periodo non solo di particolare crisi finanziaria, ma anche di ingorgo di scadenze fiscali, col risultato di arrecare notevoli disagi ad ampia parte della popolazione». Aggiunge la segreteria sezionale dello scudocrociato: «In riferimento a decine di posizioni, quanto sta accadendo è, se possibile, ancor più grave, visto che molti sarebbero i casi di richieste già oggetto di chiarimento con gli uffici nel corso degli anni passati, eppure ciononostante reiterate. Una situazione imbarazzante, rispetto alla quale si auspica un intervento risolutivo da parte del Comune». Anche perché, sottolinea ancora l’Udc, «nelle settimane passate l’amministrazione comunale aveva deciso di procedere alla costituzione di un pool di legali e di tecnici per migliorare l’efficienza del servizio. È evidente, a questo punto, la necessità di verificare l’ampiezza del fenomeno e di adottare misure volte a prevenire il suo diffondersi e, soprattutto, a scongiurare il moltiplicarsi di danni e inconvenienti per i cittadini e per l’ente stesso, che potrebbe trovarsi esposto al rischio di azioni risarcitorie per eventuali errori».

Segreteria sezionale Udc

Giovedì, 02 Gennaio 2014 23:33

Il buon anno alla città

Scritto da

Passeggiare il primo dell'anno nella propria città è un modo per ripercorrere per l'ennesima volta il medesimo tratto, cercando di vederlo cogli occhi rinnovati dalla speranza dell'anno nuovo.

E come tante altre volte, anche il primo di questo anno, tanti si saranno prodotti in questo incontro con essa.

Ma questo appuntamento, spensierato e speranzoso al contempo, ha evidenziato a tutti la scarsa sensibilità di molti cittadini che continuano a stuprarla, questa volta addirittura con vergognosi cumuli di spazzatura ai margini delle sue arterie, segno di allegre feste vissute ma di altrettanto non vissuta coscienziosità civica...

Se non si comprendono le responsabilità che ciascuno di noi ha nei confronti della collettività, si può mai pretendere il miglioramento della stessa?

Un buon anno inizia anche da queste piccole grandi cose!

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

FreshJoomlaTemplates.com
Monday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.