COMUNICATO STAMPA

Associazione AIC- Adottami in Calabria-, in persona del suo Presidente e con il consenso unanime del Consiglio Direttivo e dei singoli soci, con la presente comunica quanto segue. L'AIC, fin dalla sua costituzione, ha sempre collaborato - a titolo gratuito- in modo proficuo, costruttivo e leale con l'Amministrazione Comunale di Cosenza, contribuendo fattivamente all'adozione di un gran numero di cani ricoverati presso i Canili convenzionati. I soci AIC hanno sempre presenziato a tutte le manifestazioni del "Fido t'Affido", ponendo il loro tempo libero a disposizione del Comune di Cosenza, ed hanno anche effettuato, sempre a proprie cure e spese, tutti i controlli post-affido. É stata, inoltre, garantita una presenza costante di volontari presso il Canile di Donnici e l'AIC si é contraddistinta nell'attività di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini. L'attività svolta, pertanto, rintracciabile e ricostruibile sotto ogni aspetto, é stata improntata ad un aiuto concreto, sia verso i cani che verso l'amministrazione, unica obbligata per legge nei loro confronti. Ciò premesso, in virtù dell'operato fin qui svolto, l'AIC é rammaricata nel comunicare pubblicamente l'interruzione di qualsivoglia rapporto collaborativo con l'Amministrazione di Cosenza e ciò a causa dell'atteggiamento posto in essere dall'incaricato al randagismo Massimo Bozzo. Leggendo i post pubblicati da quest'ultimo su FB, sia sul suo profilo personale che sulla pagina " Il mondo di Armandino", traspare una ostilità e un disprezzo verso le associazioni legalmente costituite e una violenza verbale, accompagnata da frasi denigratorie e offensive, rivolte anche verso donne, che nulla hanno a che fare con le modalità degli appartenenti AIC.
Tale comportamento, teso quasi a disconoscere l’utilità e il lavoro dell’associazionismo organizzato, offende tutti gli appartenenti AIC i quali, in nome dei valori insiti nell’associazione stessa, hanno reso un servizio di fatto “pubblico” nell’interesse della stessa amministrazione e dell’intera cittadinanza.
Pertanto, AIC revoca formalmente la disponibilità fino ad ora data e chiede un intervento immediato del Sindaco di Cosenza in quanto le modalità di Bozzo appaiono non consone ad un’amministrazione che si é contraddistinta per l'affermazione del principio cardine del rispetto verso gli altri e del " fare insieme" per il bene comune.

COMUNICATO STAMPA

Sold out per il primo appuntamento che ha aperto la 59 Edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival  Internazionale del Folklore.  Al Teatro Sybaris in scena musica , ventagli, piume, lustrini e comicità per lo spettacolo“ Comedy & Burlesque” organizzato da “V eventi” e precisamente dal castrovillarese, Francesco Pucci, con un passato professionale di tutto rispetto tra Mediaset e Magnolia dove è stato per anni produttore esecutivo, soddisfatto ma emozionato al tempo stesso di poter lavorare nella sua città. “ Comedy & Burlesque” ha affascinato il pubblico del Sybaris, che dall’inizio alla fine non ha fatto mancare il proprio sostegno. La serata, presentata da Carlo Catucci,  ha alternato momenti di comicità, con due mattatori della risata, Nando Timoteo di Colorado (pugliese per vocazione) e Francesco Rizzuto di Zelig detto Ciccio,  il “ vigile palermitano” a momenti ricchi di un'atmosfera a ritroso nel tempo, grazie alle performance sempre molto eleganti di due ariste famose: Artisia Starlight e Miss La Mousse;  uno strip tease soft mai volgare ma ironico e divertente con atmosfere dagli anni 60 ai giorni nostri. Ad incantare il pubblico la voce dirompente della giovane albanese, Sibora Leka che ha regalato un splendido ricordo della grande Whitney Houston. A portare i saluti il presidente d il direttore artistico della Pro loco cittadina, Eugenio Iannelli e Gerardo Bonifati.

Per chi volesse sostenere l’evento, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”,  sponsorizzata da “Paponetti Gioielleria” di Castrovillari   e distribuita dalla nascente delivery agency  “ Tic Toc” di due giovani castrovillaresi, Giovanni De Santo e Fernando Loricchio.

Il Carnevale è organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

 

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Domenica, 19 Febbraio 2017 10:12

Castrovillari. Consegnati i Premi Carnevale

Scritto da

Nella sala del Circolo Cittadino di Castrovillari è stato consegnato il “Premio Carnevale” che la Pro Loco, consegna ogni annoa personalità calabresi, operanti nel mondo della cultura, della politica, dell’arte, dell’enogastronomia ecc., che con il loro operato rendono onore e portano alla ribalta la loro terra di origine. Quest’anno il premio, realizzato, come sempre, dal noto orafo Gerardo Sacco, giunto alla sua XIV edizione è stato consegnato:

a Vincenzo Bonifati  con la seguente motivazione   : “Per la sua opera di ricerca  e per l’intenso lavoro nel campo specialistico che ne fanno un esempio di alto profilo nel panorama della Comunità Medico Scientifica Internazionale”.  A premiarlo, il presidente della Pro loco, Eugenio Iannelli. “Premio Carnevale” a Nicola Paldino: “Per aver promosso e diretto il processo di autoriforma che ha preservato i valori e la storia del Credito Cooperativo riuscendo a coniugare la professionalità con le doti umane che  possiede chi si trova a diretto contatto con le difficoltà  di famiglie e di imprese  in questa difficile congiuntura economica, oltre al sostegno ed alla  spiccata sensibilità dimostrata verso tutte le iniziative culturali dell’intero territorio regionale”. A premiarlo, il Vicesindaco di Castrovillari, Francesca Dorato e il Consigliere Provinciale, Vincenzo Tamburi.

Vincenzo Bonifati  castrovillarese doc, dopo la laurea in Medicina, e la specializzazione in Neurologia presso l’Universita’ Sapienza di Roma, dal 1992 ha fatto parte del centro per la diagnosi e terapia della malattia di Parkinson presso la stessa Universita’, nel gruppo diretto dal Prof. Giuseppe Meco, conducendo ricerche cliniche ed epidemiologiche con particolare riferimento alla familiarita’ ed al ruolo dei fattori genetici nella malattia di Parkinson.Questi studi lo hanno condotto a collaborare sempre piu’ strettamente con i principali centri di ricerca Italiani ed europei, tra cui la Universita’ Erasmus, a Rotterdam, in Olanda. E’ autore di piu’ di 175 pubblicazioni scientifiche in riviste internazionali; questi lavori sono stati citati gia’ piu’ di 12.000 volte nella letteratura scientifica negli ultimi 15 anni. Il suo articolo piu’ famoso, e’ stato citato piu’ di 1500 volte, e per questo e’ entrato a far parte dei “classici” nella letteratura scientifica. L’obiettivo principale delle sue ricerche e’ la comprensione dei meccanismi biologici e molecolari della Malattia di Parkinson, per sviluppare nuove terapie per questa terribile malattia, che resta ancora oggi curabile (ed in molti casi con buoni risultati per molti anni), ma non ancora guaribile. Ha ricevuto vari premi e riconoscimenti scientifici nazionali ed internazionali, tra cui la prestigiosa elezione a “corresponding fellow” (membro corrispondente) della American Neurological Association.

Nicola Paldino  presidente della Federazione Calabrese delle BCC., presidente della BCC Mediocrati, è nel Credito Cooperativo dal 1990.
Già presidente della Cassa Rurale di Bisignano, è stato tra i protagonisti della fusione che, nel 1999, ha unito le tre Casse Rurali di Bisignano, Luzzi e Rota Greca, dando vita alla Banca di Credito Cooperativo Mediocrati. Amministratore unico del consorzio In.Cra, fornitore di servizi per il back-office delle BCC, Paldino è anche membro del consiglio di Amministrazione di ICCREA Banca, l’istituto di secondo livello delle BCC italiane.

Le motivazioni sono state lette da Minella Bloise, e rimarcate dal prof. Leonardo Alario della Consulta Scientifica della Pro Loco. A Raccontare dei due premiati,  per il dr. Paldino, Mario Galima, amico e direttore di banca in pensione; per il dr. Vincenzo Bonifati lo storico, Gianluigi Trombetti amico fraterno del ricercatore. A fare gli onori di casa, il presidente del Circolo Cittadino, Angelo Giannoni. Al tavolo, il presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli, Il Vicesindaco di Castrovillari, Francesca Dorato, il Consigliere Provinciale, Vincenzo Tamburi e il Direttore Artistico della Pro Loco, Gerardo Bonifati che ha moderato la serata.

Prima di consegnare il Premio Carnevale, nelle vesti di “ RE BURLONE” ( Massimo La Falce della Compagnia Teatrale “J Pirrupaijni” , testi di Mena Filpo) ,  ad un parterre  d’eccezioneha brindato al Carnevale, con il vino dell’azienda “Campo verde “ anche se,  dovrà aspettare fino a giovedì grasso per ricevere dalle mani del Sindaco Lo Polito,  le chiavi della  città per aprire le porte al mascheramento e alla gioia. Nelle vesti della Quaresima, Marilena La Polla; le coreografie sono state affidate all’Associazione Culturale C.E.A. di Tilde Nocera mentre, gli intermezzi musicali alla giovane violoncellistacastrovillarese, Monica Cafarelli.

Per chi volesse sostenere l’evento, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”,  sponsorizzata da “Paponetti Gioielleria” di Castrovillari   e distribuita dalla nascente delivery agency  “ Tic Toc” di due giovani castrovillaresi, Giovanni De Santo e Fernando Loricchio.

Il Carnevale è organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Domenica, 19 Febbraio 2017 10:09

Liste Civiche solidali con Papasso

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

L’atto meschino e vigliacco compiuto ai danni del Sindaco di Cassano, Gianni Papasso, ci lascia sgomenti.
La dissacrazione della tomba di Gaetano Papasso, rappresenta il tentativo di colpire nei sentimenti più intimi, non solo il Primo Cittadino di Cassano, ma tutta la Città. Il luogo della memoria di una Comunità, dove ci si ritrova per commemorare i propri cari, viene imbrattato con della vernice nera, quasi a voler oltraggiare non solo la memoria di chi ha dato la vita a Gianni Papasso, ma quella di tutti i Cassanesi. Con questo gesto però non si è imbrattata la memoria di Gianni Papasso e dei suoi concittadini, che rimarrà vivida; i vili autori, dell’ignobile gesto, hanno imbrattato solo, e per sempre, la loro viscida e squallida esistenza, di cui non ne resterà memoria alcuna.
Pertanto noi Consiglieri Comunali delle liste civiche di Solidarietà e Partecipazione, con tutti i castrovillaresi, non possiamo rimanere indifferenti e silenti d’innanzi a tale barbaro gesto ed è per questo che esprimiamo, anche a nome della comunità di Castrovillari, la più autentica vicinanza e la più profonda solidarietà al Sindaco Gianni Papasso ed a tutti i cassanesi e ci poniamo, determinati, al loro fianco, insieme, a tutte le Istituzioni ed alle Forze dell’ordine nella lotta contro ogni forma di criminalità, non ancora debellata da questa amata terra.


I Consiglieri Comunali delle Liste civiche di Solidarietà & Partecipazione

Giuseppe Santagada Maria Antonietta Guaragna Ferdinando Laghi

COMUNICATO STAMPA

Una frenesia pervade Castrovillari! Tutti aspettano ansiosi il prossimo Consiglio Comunale! Il consiglio del 21 dove si consumerà la frattura tra il gruppo de “I Progressisti” di Peppino Pignataro e la maggioranza consiliare che appoggia l’amministrazione Lo Polito. Il 21 febbraio Mimmo Lo Polito perderà parte della sua maggioranza a seguito delle elezioni provinciali del 29 gennaio 2017, che hanno decretato il fallimento, in ambito provinciale, in primis della sezione del PD cittadina, e  a seguire, dell’intera classe politica che amministra la Città. Il “Filo Rosso” è pura fantasia!

Il fallimento dell’amministrazione Lo Polito e della sua “maggioranza” ormai in frantumi, è evidente; non riescono a trovare la bussola per amministrare Castrovillari.

Anche i comitati di quartiere, “cavallo di battaglia” della maggioranza e dell’amministrazione Lo Polito, nonché di un “assessore senza portafoglio” e/o consulente, sono franati sotto la totale incapacità di predisporre e avviare il nuovo organismo.

L’ultimo Consiglio comunale, di cui nessuno parla perché si aspetta in maniera spasmodica il 21 febbraio in cui non accadrà nulla, ha certificato il pressapochismo della maggioranza di governo e di tutta l’amministrazione comunale.

Consiglieri comunali di maggioranza, sindaco, assessori, con e senza portafoglio, non si sono accorti che, nelle modifiche da loro apportate al regolamento, mancava l’unica cosa utile e necessaria per poter tentare, nuovamente, di far partire tutti i comitati di quartiere; si sono dimenticati, cioè, di prevedere la riapertura dei termini, per raccogliere le nuove adesioni dei cittadini interessati!   

Noi delle Liste Civiche di Solidarietà & Partecipazione abbiamo presentato, fra l’altro, numerosissimi emendamenti, uno fra tutti, l’eliminazione della soglia minima per rendere valide le votazioni, del 50% di cittadini che dovranno recarsi alle urne per poter eleggere i propri rappresentati nei comitati di quartiere con cadenza triennale, in altri termini si prevede lo stesso quorum di un referendum abrogativo! Diecimila persone minimo che, ogni tre anni, si dovranno recare a votare per eleggere i membri dei comitati di quartiere! Ridicoli! Scandalosamente ridicoli! Una norma che prevede un’affluenza irraggiungibile se si pensa, per un attimo, al fatto che alle ultime amministrative si sono recati alle urne poco più del 50% di tutti i cittadini di Castrovillari. L’arroganza di questa pseudo maggioranza ha rigettato tutte le nostre proposte migliorative del regolamento, nulla è stato accolto! Hanno accolto, per ovvie ragioni, solo la riapertura dei termini per presentare la domanda! Ridicoli! Scandalosamente ridicoli!

Ma di questo non se ne deve parlare! Così come non si deve parlare del totale fallimento che si è registrato all’incontro tenutasi il 15 febbraio fra l’amministrazione comunale, la società Femotet, e le parti sociali. L’estremo, ultimo, disperato tentativo di ricomporre questa spinosissima vicenda; l’ultimo incontro per evitare un probabilissimo contenzioso milionario fra la società ed il Comune di Castrovillari; il tavolo, voluto dalle Liste Civiche di Solidarietà & Partecipazione e passato all’unanimità in consiglio comunale, si è concluso con un nulla di fatto! Ma anche di questo è bene non parlarne e non darne notizia. Invece è giusto aspettare il 21 febbraio per vedere cosa succederà in maggioranza, chi esce e chi entra, chi strappa e chi cuce, chi spinge e chi sorregge; e nel frattempo … tutto frana!

Maria Antonietta Guaragna               Ferdinando Laghi                  Giuseppe Santagada

Consiglieri comunali delle liste civiche di Solidarietà & Partecipazione

COMUNICATO STAMPA

Ignobile atto perpetrato sulla lapide della tomba del papà del Sindaco di Cassano all’Jonio, Gianni Papasso. 

A lui e alla sua famiglia esprimo la solidarietà mia personale e dell’intera Diocesi. 

Ferma è la condanna per il gesto deplorevole e particolarmente irriguardoso della memoria dei defunti. 

Nella preghiera e nell’impegno civile continuiamo a dire NO a stili che non appartengono minimamente all’antica civiltà del popolo cassanese. 

Fiduciosi nell’azione di salvaguardia e tutela del territorio da parte della Magistratura e delle forze dell’ordine, auspichiamo che si possa perseguire la costruzione della pace per il bene comune.


   Francesco Savino

Vescovo di Cassano all’Jonio

Pagina 2 di 322
FreshJoomlaTemplates.com
Saturday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.