− COMUNICATO STAMPA −

La formazione come pilastro per la costruzione della cultura, della identità della comunità. Sintesi essenziale dei saperi e delle prospettive per i giovani del territorio. Il Consigliere provinciale, Vincenzo Tamburi, è partito dalla visita negli istituti superiori della Città di Castrovillari per una ricognizione dell'esistente nel comparto scuola e per ascoltare problematiche e speranze dei dirigenti scolastici, del corpo docente, del personale Ata e degli studenti. 

Accompagnato da una delegazione dei rappresentanti di Istituto composta da Salvatore Raffa (Lieo Classico Giuseppe Garibaldi), Gaetano Milano (Ipsia Leonardo Da Vinci), Rosalba Biagiotti e Marta Grillo (Liceo Scientifico Enrico Mattei), Antonio Altimari (Itis Enrico Fermi), Sara Iazzolino (Liceo Artistico Andrea Alfano), Giuseppe Gaeta e Emilio Ambrosio (Ipseoa Karol Woityla), Matteo Milano (Itc Pitagora Calvosa) il neo eletto consigliere provinciale ha visitato i licei cittadini (Classico e Scientifico), la Ragioneria, l'Istituto Tecnico, il Liceo Artistico, l'istituto Professionale e l'Alberghiero incontrando i dirigenti.

Un viaggio dentro la scuola per approfondire le tematiche, le criticità e le aspettative di uno dei pezzi più importanti per la crescita della collettività, la scuola appunto, anche alla luce delle volontà del Presidente della Provincia, Franco Iacucci, che dall'ascolto dei territori vuole partire per una ragionata programmazione sui bisogni della realtà esistente. 

«C'è tanto da fare - ha commentato Vincenzo Tamburi - ma con la consapevolezza che tutti questi istituti rappresentano una eccellenza nel campo della formazione classica, scientifica, robotica, artigianale, tecnica e artistica del territorio. La scuola rappresenta il pilastro del nostro futuro e la volontà è quella di dare attenzione a questo settore per far crescere le nuove generazioni con la consapevolezza che la cultura, la professionalità, la conoscenza è davvero fondamentale per essere uomini e donne dell'oggi e del domani. Conoscere direttamente la realtà dei singoli istituti mi permetterà di  aiutare l'Ente nella programmazione degli interventi che si sta pensando di mettere in campo con la nuova programmazione. Il mondo della scuola - ha aggiunto - sta cambiando velocemente e abbiamo il dovere di supportarlo con gli interventi utili a renderlo sempre più attuale e dinamico ai bisogni della crescita culturale e professionale dei giovani».

Vincenzo Alvaro
- giornalista -

− COMUNICATO STAMPA −

Per ricordare 815° anniversario della morte dell’abate florense (avvenuta il 30 marzo 1202) SABATO 25 MARZO 2017 ritornano I CAMMINI DI GIOACCHINO DA FIORE a piedi da BORGO PARTENOPE a CANALE di PIETRAFITTA.

Demetrio Guzzardi

− COMUNICATO STAMPA −

Anche il Comune di Castrovillari dà le indicazioni per debellare la processionaria, tipo di lepidottero che aggredisce il pino o conifere in genere e che, in forma larvale, può causare allergie negli animali e nelle persone.

Il Sindaco, Domenico Lo Polito, a tal proposito ha emesso un’ordinanza preventiva che chiede ai proprietari di terreni, dove insistono queste piante, di effettuare verifiche per accertare la presenza di tali nidi.

Nel caso di riscontro bisognerà distruggere le chiome dei suddetti alberi adottando le opportune tutele individuali tipo tuta, guanti, mascherine ed occhiali protettrici al fine di evitare il contatto con i peli urticanti di queste larve e segnalando pure, con opportuna cartellonistica, la presenza delle stesse nella zona.

E’ assolutamente vietato, poi, abbandonare i rami con i nidi di processionaria rimossi presso le aree di raccolta dei rifiuti o in qualsiasi contenitore.

L’ordinanza n.40 del 23 marzo 2017, che porta tali disposizioni, si può leggere sul sito dell’ente www.comune.castrovillari.cs.gov.it ; mentre è possibile reperire altre informazioni dal Servizio Ambiente e Ciclo dei Rifiuti, ubicato nell’ex palazzo di Giustizia su via xx Settembre e raggiungibile per telefono allo 0981/25233.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

In occasione della Festa di San Giuseppe, quest’anno, il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica (MLAC) ha proposto di realizzare, in ogni diocesi, una mostra fotografica dal tema: “Il lavoro dignitoso nel nostro territorio. Libero, Creativo, Partecipativo e Solidale” come chiede debba essere, appunto, il Lavoro, Papa Francesco.

Il MLAC della Diocesi di Cassano allo Jonio, guidato dai segretari Maria Teresa D’Elia e Maria Teresa Miceli ha, così, allestito, con il contributo dei membri dell’equipe diocesana del Movimento, dell’assistente diocesano, don Giuseppe Arcidiacono e di numerosi fotografi del territorio diocesano, una mostra fotografica che sarà esposta presso la Cripta della Basilica Cattedrale “Santa Maria del Lauro” di Cassano allo Ionio.

La mostra sarà inaugurata sabato 25 marzo 2017 alle ore 19,30, subito dopo la Santa Messa, che è alle ore 18,30, alla presenza, tra gli altri, del Vescovo di Cassano, mons. Francesco Savino.

La mostra resterà esposta anche domenica 26 marzo. Quindi diventerà itinerante a partire dal Congresso nazionale del MLAC che si svolgerà a fine mese a Lamezia Terme e, a seguire, nei comuni e nelle parrocchie della Diocesi che vorranno ospitarla.

Il Movimento Lavoratori di Azione Cattolica, nato nel 1936 da un’intuizione del Presidente della Giac, Luigi Gedda, rappresenta l’espressione missionaria dell’Azione Cattolica nel mondo del Lavoro, proponendosi, a partire dagli ambienti di vita professionali e lavorando all’interno della società civile, di stare con le persone e tra le persone per promuovere l’incontro con Cristo e per testimoniare il Vangelo nel mondo del lavoro. Nel 1969, Vittorio Bachelet lo definiva in questi termini: “Voi siete dell’Azione Cattolica coloro che hanno in questo momento, forse, la parte più difficile. E vorrei dire non solo perchè voi volete essere nella realtà viva del mondo del lavoro, del mondo operaio germi cristiani, fermenti di vita cristiana, presenza di Cristo, Chiesa viva in questa realtà; ma anche perchè per questa stessa vostra esperienza voi siete come una voce, come l’antenna che trasmette le necessità, le esigenze, i problemi, le speranze, la sete di Cristo che è nella realtà in cui voi operate”.

Attraverso le Feste di San Giuseppe, giunte ormai alla loro ottava edizione, il Movimento vuole diffondere la figura del grande Santo, “che impersona presso Dio e la Santa Chiesa la dignità del lavoratore“, per ridare  speranza alle persone, proponendo buone prassi di vita e lavoro cristiano e mostrando vicinanza al mondo del precariato ed alle situazioni di disagio di chi ogni giorno si vede tolta la dignità per la mancanza di lavoro, nel particolare momento di crisi in atto.

«Il Mlac diocesano, sorto in Diocesi da due anni, si propone – spiegano i segretari D’Elia e Miceli –  di diventare così artigiano di speranza, proprio come San Giuseppe, protettore e modello di servizio, e di contribuire a ridare una nuova immagine della Calabria creativa, onesta e laboriosa.»

Diocesi di Cassano all'Jonio
Ufficio per le Comunicazioni Sociali
Direttore: Dott. Roberto Fittipaldi

− COMUNICATO STAMPA −

COSENZA 22 marzo 2017 – I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Castrovillari hanno nei giorni scorsi posto sotto sequestro un’area di circa 4000 m2 situata nella zona industriale “PIP” del capoluogo del Pollino. All’interno di essa sono stati rinvenuti oltre 50 metri cubi di rifiuti speciali provenienti da attività di demolizione, più alcuni piccoli cumuli sparsi di altre tipologie di rifiuti depositati all’interno dell’area. Il materiale di natura eterogenea è stato abbandonato nell’area definitivamente tanto da farne diventare una vera e propria discarica. Si è quindi proceduto agli accertamenti previsti anche attraverso una serie di controlli su alcuni cantieri della città, oggetto di demolizioni, al fine di identificare attraverso una comparazione del materiale eventuali compatibilità tra il materiale rinvenuto nella discarica abusiva e quello presente nei cantieri. A seguito dei controlli effettuati è stato deferito all’Autorità Giudiziaria di Castrovillari un imprenditore del luogo per il reato di attività di gestione rifiuti non autorizzata. I militari della stazione di Castrovillari, che stanno intensificando i controlli in questa zona oggetto continuo di questo tipo di reato, stanno svolgendo ulteriori indagini al fine di individuare i responsabili della discarica abusiva oggetto del sequestro.

Regione Carabinieri Forestale “Calabria”

- Gruppo di Cosenza -

− COMUNICATO STAMPA −

Nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sala consiliare del comune di Civita è stato presentato il programma delle “Giornate FAI di Primavera 2017” che avranno luogo appunto nel centro italo-albanese, così come in tutta Italia, il 25 ed il 26 marzo p.v.

Vi hanno preso parte, fra gli altri, l’on.Domenico Pappaterra presidente dell’Ente Parco del Pollino, il prof.Francesco Altimari ordinario di lingua e letteratura albanese all’Università della Calabria, Alessandro Tocci sindaco di Civita, Angelo Capano sindaco di Frascineto, Ferdinando Nociti sindaco di Spezzano Albanese e Gennaro Capparelli sindaco di Acquaformosa, il capo delegazione Fai Pollino prof.ssa Donatella Laudadio con i delegati prof.ssa Lucilla Aprile (scuola), prof.ssa Marisa Mortati (cultura arbreshe), prof. Gianluigi Trombetti (cultura) e prof. Mimmo Sancineto (arte).

La delegazione Fai Pollino quest’anno ha scelto il comune di Civita come luogo simbolo di questa manifestazione che è una grande festa di piazza dedicata ai beni culturali e che più in generale tende a portare alla attenzione della opinione pubblica e degli amanti delle cose belle angoli nascosti, luoghi solitamente chiusi o poco conosciuti per farli entrare a pieno titolo a far parte di una Italia diversa creata da più di 10 milioni di persone, tra cui moltissimi giovani, che in questi anni hanno dimostrato di amare e di riconoscersi in questo immenso patrimonio culturale che viene gelosamente custodito nel nostro Paese.

Saranno più di 1.000 le località che saranno aperte in tutte le regioni grazie all’impegno ed all’entusiasmo delle delegazioni e dei volontari del FAI.

Dicevamo che sarà Civita quest’anno la location di questo importante appuntamento culturale proprio per le bellezze che racchiude in, per essere uno dei centri più dinamici delle realtà arbreshe dell’area del Pollino in quanto racchiude in se bellezze paesaggistiche, storiche, ambientali e culturali di particolare interesse.

I luoghi scelti per le visite guidate, d’intesa con la locale amministrazione comunale, saranno la Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo, il Belvedere ed il Ponte del Diavolo che si trova nelle vicinanze delle famosissime Gole del Raganello.

A fare da guida vi sarà un foltissimo numero di giovani studenti “Ciceroni”, appositamente preparati per l’occasione, i quali illustreranno, con dovizia di particolari, le località e le opere d’arte che saranno oggetto dell’interesse dei partecipanti alla manifestazione. Grande sarà la partecipazione delle scuole di ogni ordine e grado di Civita, Castrovillari e del circondario. Sarà anche possibile visitare musei ed altre opere d’arte, mentre per le vie cittadine saranno rappresentate le “Vallie” da giovani che indosseranno i tradizionali costumi di raso e seta, riccamente ricamati in oro.

Il sindaco di Civita Alessandro Tocci ha tenuto a ringraziare il Fai Pollino per la scelta fatta perché – ha aggiunto – “per noi è un grande onore oltre che un privilegio ospitare questo importante evento nazionale che ci consentirà di far ammirare a tutti le nostre bellezze e far toccare con mano che l’ospitalità è il nostro primo impegno versi i turisti che sempre più numerosi frequentano il nostro borgo.

Da parte sua la prof.ssa Laudadio, capo delegazione Fai Pollino, ha sottolineato quanto sia importante il fascino che suscita la cultura arbreshe che va mantenuta viva dai suoi intellettuali, laici e religiosi ed evitare così che nel tempo possa definitivamente scomparire.

A conclusione l’on. Pappaterra, presidente del Parco del Pollino, si è detto orgoglioso della delegazione Fai Pollino per quello che fa in favore dell’ambiente, sottolineando il grande lavoro che l’ente da lui presieduto sta portando avanti per la crescita e la valorizzazione del ricco patrimonio storico ed ambientale di cui è ricco il nostro territorio.

Mario Alvaro

Delegato alla Comunicazione FAI Pollino

Pagina 1 di 325
FreshJoomlaTemplates.com
Saturday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.