Varie

Varie (1685)

Giovedì, 02 Gennaio 2014 13:36

Mercato in centro per la vigilia dell'Epifania

Scritto da

Sicuramente un Servizio per la città e l’hinterland, legato non solo all’appuntamento della Fiera Mensile, ma, questa volta, a supporto della festività dell’Epifania.

E’ per questo che l’abbiamo programmata per il 5 gennaio  nel centro cittadino: lungo Corso Garibaldi , da piazza Giovanni XXIII a Largo Cavour.

L’iniziativa si muove anche con l’idea, portata avanti dall’Amministrazione Lo Polito, di dare una mano ad un comparto commercio che, a causa di una congiuntura epocale, sta soffrendo ed è la buona sintesi di un lavoro, svolto in questi mesi, di concertazione e di serio ascolto delle associazioni di categoria, bisognose di azioni coraggiose per rilanciare il terziario e rimettere a “colloquiare”, con azioni mirate e vantaggiose per entrambi, domanda ed offerta.

Il momento coinvolge e mette in rete più capacità per un desiderio di crescita e sviluppo che non può fare a meno di ciascuno e che vedrà il 2014 fondamentale.

Un’occasione pure per calamitare presenze e coniugare commercio con il desiderio della gente di riscoprire, attraverso una semplice passeggiata tra le bancarelle, i luoghi della città attraverso questi eventi,  finalizzati al rilancio dell’economia locale.

Su questo siamo impegnati: al fine di sostenere gli operatori nelle loro imprese quotidiane.

La sfida, inoltre, vuole dare consistenza e volto a questi momenti, come lo è anche la tradizione dell’Epifania, sviluppando le opportunità che offrono i manufatti.

La fiera mensile, così, anche in questo particolare momento dell’anno, si propone come una possibilità di aiuto per la crescita del Territorio e per far divenire Castrovillari, ancor più, polo d’attrazione.

L’antiquariato, il collezionismo,  l’artigianato, l’enogastronomia con le produzioni e tanto altro ancora sono il motore di questo strumento per  programmare la capacità di questa opportunità, importante per incentivare il settore commerciale che, comunque, dovrà trovare, nella sua voglia di essere, tutti gli argomenti possibili  per imporsi e saper attrarre.

 

L’Assessore alle Attività Produttive                   

Dott.  Nicola Di Gerio                          

Paziente Oncologico: dignità e aspetti pratici della terminalità è il tema del convegno in programma il 4 Gennaio 2014 alle ore 17.30, presso la sala n. 8 del Protoconvento francescano di Castrovillari. Dopo i saluti del sindaco della città di Castrovillari, avv. Domenico Lo Polito interverranno la dott.ssa Stefania Graziadio, psicoterapeuta, il dott. Giancarlo Di Pinto, dirigente oncologo ASP di Cosenza, il dott. Ivano Schito dirigente oncologo ASP di Cosenza, il dott. Franco Ida, dirigente anestesista ASP di Cosenza, il dott. Ferruccio De Rose, dirigente psichiatra ASP di Cosenza, l’avvocato Angela Aversa, la dott.ssa Giada Alessandro, psicoterapeuta, la dott.ssa Benedetta Alberti, nutrizionista.  

Durante l’evento si alterneranno le voci narranti della prof.ssa Minella Bloise, di Gianni Colaci e sketch musicale di Pippo Infante. Scopo dell’evento organizzato dalla dott.ssa Stefania Graziadio, dal dott. Giancarlo Di Pinto e dal dott. Ivano Schito è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della malattia terminale oncologica, in particolare sui processi di: comunicazione, sedazione terminale e su tutti gli aspetti del dolore ad esso connessi compresi quelli della gestione di casi difficili.  

La conoscenza del paziente in toto (aspetti medici e psicologici) è fondamentale per far sì che qualsiasi tipo di intervento possa essere il migliore ed il più adeguato per quel paziente in quel determinato momento. Si affronterà il problema dei pazienti con tumore in fase avanzata costituendo un itinerario guidato, che veda l’integrazione delle strutture socio sanitarie esistenti e delle strutture specialistiche, e che contempli interventi più incisivi per entità e specificità, in relazione e commisuratamente all’aggravarsi della malattia salvaguardando la dignità del paziente stesso.

 

 

“E’ stata ripristinata l’illuminazione pubblica che connota il tratto di strada castrovillarese compreso tra via Castroregio ed i magazzini Auchan.”

Lo rende noto il responsabile Reti del Comune, il geometra Nicola Laudadio, il quale ricorda che “il ripristino è avvenuto in seguito alla sostituzione , da parte dell’ente, delle centinaia di metri di cavo elettrico rubati l’estate scorsa dai soliti ignoti a danno della pubblica illuminazione cittadina e del bene comune.”

“L’illuminazione dei luoghi - aggiunge il responsabile  dell’ufficio- riconsegna degnamente agli automobilisti e pedoni un tratto di strada particolarmente frequentato.”

“Intanto- precisa Nicola Laudadio, informando e comunicando nuovamente ai cittadini riferimenti precisi sul servizio d’illuminazione - per garantire l’efficienza del sistema d’illuminazione pubblica, Enel Sole ha predisposto un servizio di pronto intervento, attivo tutti i giorni 24 ore su 24, a cui sarà possibile indirizzare le segnalazioni di guasto o di malfunzionamento degli impianti. Basterà chiamare da telefono fisso il numero verde  800 901 050 , oppure inviare un fax all’800 901 055. A disposizione anche l’e-mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.',%20folder:'SU5CT1g=',%20msgid:'',%20subject:%20'',%20body:'0'%7d)" target="_self">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per un collegamento continuo e diretto con i cittadini.”

 l’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Mercoledì, 25 Dicembre 2013 12:06

Da Betlemme a Betania

Scritto da

Oggi, 25 dicembre, è Natale! Un evento che avvenne in una sperduta località dell'oriente mediterraneo, lontana dai fasti imperiali, di nome BETLEMME, il cui significato è “Casa del Pane” (in ebraico בֵּיִת לֶחֶם, [Beit Lehem]) o “Casa della Carne” (in arabo بَيْتِ لَحْمٍ, [Bayt(i) Laḥm(in)]), dove, in una situazione di estrema, ma dignitosa, indigenza nacque il Re dei re, Regnante sui regnanti.

Natale viene una volta l'anno, e c'era chi, come Lucio DALLA, annunciava che in quello seguente ci sarebbe stato tre volte e festa tutto il giorno e oltre alla luce anche da mangiare tutto l'anno e che ogni Cristo sarebbe sceso dalla croce...

Ma ci sono dei posti in cui Natale avviene tutti i giorni, senza però che ci sia niente da festeggiare, se non il miracolo quotidiano dell'esistenza. Sono quei posti in cui il Bambinello appare nelle forme più degradate dell'Umanità, proprio come quando nacque, e batte alla porta del cuore di ciascuno, colla speranza anche solo di avere un posto caldo in cui rifugiarsi, un pasto caldo con cui rifocillarsi e una parola calda con cui ritemprarsi, colla promessa che ciò che si sarebbe fatto al più piccolo dei fratelli lo si sarebbe fatto al più Grande degli uomini!

Uno di questi luoghi è Casa BETANIA, che nel centro della città, e senza strillare, quotidianamente serve chi nel silenzio vive e a volte muore pure. Quegli invisibili che una cometa, qualche millennio fa, ha reso primi nella speranza...

È essa una casa che reca nel nome quello di una località, anch'essa sperduta, che porta impresso nei secoli il segno dell'ospitalità e il cui etimo è sempre riconducibile al significato di “casa”, donandole ancor di più quel valore di accoglienza che tale parola ha.

È essa un luogo in cui l'ospitalità si fa concreta, e il miracolo della speranza nuova si fonde a essa: il pane e la carne sono quel pasto quotidiano garantito a chi il mondo non ha concesso molto. Il tutto condito con quell'Amore che, più che sapore, dà senso alla vita. Per chi lo riceve, ma soprattutto per chi lo dona.

Ed è per questo che, consapevole che Cristo continuerà ancora a rimanere in croce, sicuro di interpretare anche i voti augurali di tutta la squadra di CV in Rete, insieme con codesti ultimi e i loro silenti servitori, uomini (ma soprattutto donne) di buona volontà, disponibili emuli novelli dell'antico buon samaritano, irradio, tramite questo canale, gli auguri di buone feste a tutti i lettori.

È Natale 

È Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.

È Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l’altro.

È Natale ogni volta
che non accetti quei principi
che relegano gli oppressi
ai margini della società.

È Natale ogni volta
che speri con quelli che disperano
nella povertà fisica e spirituale.

È Natale ogni volta
che riconosci con umiltà
i tuoi limiti e la tua debolezza.

È Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri.

(Madre Teresa di CALCUTTA)


Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Martedì, 24 Dicembre 2013 13:58

Buon Natale

Scritto da

Possiate sempre seguire i vostri sogni e realizzarli con la pace dentro.

Da tutto lo staff di Castrovillari in Rete auguri di un sereno e santo Natale.

Previgilia di Natale nel segno della condivisione. L’Amministrazione comunale in collaborazione con la fotografa Daniela Roganska  autrice di 12 scatti  nell'ultimo calendario, denominato “Le Attese”, presentato nel teatro Sybaris del Protoconvento francescano , ha donato oggi pomeriggio, in beneficenza, alle Suore Piccole Operai dei Sacri Cuori della Casa d’Accglienza   “Santa Teresa di Gesù Bambino” della città , il ricavato dell’iniziativa che li ha visti coinvolti  e offerto giocattoli per i bambini.

Inoltre  ha consegnato panettoni e pandoro affinché possano essere distribuiti.

Al semplice momento il Sindaco Domenico Lo Polito era accompagnato dai consiglieri comunali Antonio Viceconte, Armando Garofalo e il consigliere provinciale Piero Vico.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Sunday the 24th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.