Venerdì, 24 Febbraio 2017 13:07

COMUNICATO STAMPA

Con l’incoronazione di “ RE CARNEVALE”, l’evento carnascialesco più famoso della regione, giunto alla 59 edizione,  si entra nel vivo della manifestazione castrovillarese la più longeva del Meridione d’Italia. L’evento valorizza, per come vuole rigorosamente la tradizione, il mascheramento,  peculiarità e vera attrazione del Carnevale del Pollino che si inserisce, a pieno titolo tra le manifestazioni più gradite della Regione Calabria, tant’è che risulta nell’elenco dei vincitori del band MIBACT  nei Carnevali d’Italia insieme a Carnevali di grandissimo prestigio come Viareggio, Venezia, Putignano, Sciacca, Cento etc.

L’impostazione organizzativa, all’espressione culturale, la longevità,  la grande partecipazione di pubblico rendono oggi il Carnevale di Castrovillari   uno dei più grandi eventi invernali calabresi;  inserito dal Touring Club tra i più importanti carnevali d’Italia.

Ritornando all’incoronazione del “Re Burlone”, il corteo era composto dai figuranti della

  Festa della Bandiera “di Morano Calabro con il testa il sindaco Nicolò De Bartolo, due splendidi  cavalli del “ Range Le querce di Castrovillari”, due componenti il gruppo della Pro Loco con i tradizionali vestiti del “ Cuzzo e della Pacchiana” con in mano le “ Chiavi” della città a seguire,  la neo eletta “Madrina del Carnevale ” Erika Cosma 16 anni  a bordo di una macchina d’epoca dell’Historic Club”. Il corteo , partito da Canal Greco  con  “Re Carnevale”  sul carro, trainato da due buoi, seguito dalla Quaresima, dalla banda “ dei Pulcinella”  e dal “Popolo del Carnevale”,  è giunto nella centralissima Piazza Municipio dove ha avuto inizio la  teatrale diatriba in vernacolo, tra Re Carnevale e la Quaresima  a cura della compagnia teatrale “ J Pirrupajini”. (nelle vesti di Re Carnevale, Massimo La Falce in quelli della Quaresima, Marilena La Polla, testi di Mena Filpo).

Alla presenza del presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli , del  direttore artistico, Gerardo Bonifati, del sindaco di Morano Calabro, Nicolò De Bartolo,  si è tenuto  il tradizionale rituale dell’incoronazione e la conseguente, simbolica, consegna delle chiavi  della città da parte del sindaco Mimmo Lo Polito al “ Re burlone” che ha aperto di fatto, la porta della gioia e del mascheramento che durerà fino a martedì grasso 28  febbraio, all’or quando il “Sovrano” verrà  bruciato sul rogo e la Quaresima prenderà il suo posto.

Poi spazio all’allegria con il popolo del carnevale e le danze curate dal Progetto CEA e da Sarà danza, presente anche il minifolk di Morano Calabro.

Ma la serata di giovedì grasso si è contraddistinta , con uno degli appuntamenti più attesi e caratteristici del Carnevale di Castrovillari: la cosiddetta :“Sirinata d’a Savuzizza”  (XV Concorso per Serenate Tradizionali) dedicata al compianto artista castrovillarese Gianni Francomano, che riprende l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle “Mascherate” .

Una marea di gente si è riversata  nel Rione “ Pantaniddu” dando inizio alla festa. Più che soddisfatti la Pro loco con il Cda al completo e gli  organizzatori, Giovanni De Santo e  Fernando Loricchio, che tanto si sono spesiper la riuscita della manifestazione  che ha coinvolto, attraverso canti e balli tutto il rione. A tal proposito gli organizzatori ringraziano fortemente tutti coloro che hanno messo a disposizione i propri magazzini dove sono stati allestiti dei punti ristoro a base di prodotti della tradizione locale. Ma ritornando al concorso, perché la serenata è anche questo, in ogni  magazzino era presente una giuria formata da componenti di diverse Associazioni  di Castrovillari , a loro è andato  l’arduo compito di decretare il vincitore, dei gruppi mascherati,  che sarà ufficializzato martedì in occasione  della seconda ed ultima sfilata . L’intento principale della Pro Loco è quello di rivitalizzare il centro storico della città in generale e del “ Rione” in particolare  e dall’entusiasmo dei partecipanti,  la manifestazione è più che riuscita.

Il Rione si animerà ancora una volta questa sera con inizio alle ore 20,00. Oltre al concerto di Antonio Grosso del Tour “ Calabria Sona”   che presenterà il suo nuovo progetto che affiancherà come sempre il percorso intrapreso con “le muse del mediterraneo”. Un percorso fatto di musica dal mondo, milonghe, tango e tante contaminazioni in stile KILOMBO, la serata è aperta a tutti i musicisti del territorio che potranno salire sul palco ed improvvisare con la band di Antonio Grosso.

Una vera e proprio jam-session contaminando e contaminandosi con spazio ad improvvisazioni musicali, interazione con altri musicisti.

La serata è aperta a tutti per trascorrere in allegria al ritmo di tarantelle questa 59 Edizione del Carnevale di Castrovillari. 

Festa, allegria e solidarietà,  presenti anche al Teatro Sybaris di Castrovillari.  In scena lo spettacolo “ Sorriso terapia”. Questa è la prima data di un tour che toccherà tutta l’Italia e che vede protagonista il comico cosentino, Francesco Arno, che nel suo curriculum vanta la partecipazione alla trasmissione” Made in Sud “ Rai 2, e “ Copernico” Sky. Al suo fianco ci sarà Fabrizio Nardone, artista laziale.

La serata sarà arricchita dalla partecipazione della ballerina Francesca De Toro, direttamente dalla trasmissione televisiva “ Amici”. Lo spettacolo “ Sorriso terapia” è un intreccio di monologhi e dialoghi che si collocano sull’interesse dei problemi sociali, dove porterà il pubblico alla riflessione sulle difficoltà e le storture del mondo moderno, facendo ridere  e pensare al tempo stesso. BUON CAREVALE A TUTTI. (foto di Maria Zanoni) 

Per chi volesse sostenere l’evento, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”,  sponsorizzata da “Paponetti Gioielleria” di Castrovillari   e distribuita dalla nascente delivery agency  “ Tic Toc” .

L’ evento è organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

 UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Mercoledì, 22 Febbraio 2017 18:58

COMUNICATO STAMPA

Un’elegante mappa catastale  di Castrovillari, tutelata da una lamina di vetro, con apposita legenda (del 1873) a fianco che annota Chiese, Strade, Fontane ed Edifici d’importanza Storico- Architettonica - proveniente dall’Archivio del dottor Carlo Gugliotti, già consigliere di questa città, donata al Comune-   arreda l’Atrio del Palazzo di Città , sottolineando le eccellenze e il sistema di un patrimonio identitario antico quanto ricco che rendono unico il capoluogo del Pollino.

A tal proposito il Sindaco, Domenico Lo Polito, ha voluto ringraziare il professionista, appassionato da sempre alla sua Residenza, sottolineando il gesto come un sentito contributo  di chi riconosce valenze e caratteristiche del luogo che l’accoglie da decenni.

E’ l’espressione di un’attenzione , condivisa da tanti- afferma Lo Polito-, che necessita di continue testimonianze in un’epoca segnata dallo strisciante cattivo vezzo di guardare solo al negativo e di non farsi suscitare dalla Bellezza, quella che la realtà ci offre continuamente - tra i fatti della vita-, contestualmente a tanti territori ed eredità storiche della comunità. Un fatto semplice , ma pregno d’importanza e degno d’attenzione,  di cui Castrovillari ha bisogno, con tante altre espressività, per ribadire il suo essere sociale, culturale  e sempre reso nonostante limiti e difetti, propri della condizione umana, tra pregi, sensibilità e dedizioni: quelle che, poi, hanno fatto e tramandano le Tracce esistenti.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Mercoledì, 22 Febbraio 2017 18:42

COMUNICATO STAMPA

Nei giorni scorsi si è riunita a San Sosti la Comunità del Parco Nazionale del Pollino per come voluto dalla neo Presidente Rosa Maria Busicchio che ha inaugurato una serie di incontri della stessa Comunità nei diversi Comuni del Parco.

All’ordine del giorno dell’importante assise tra gli altri punti c’era il parere sul Bilancio di Previsione 2017 adottato dal Consiglio Direttivo del Parco. Sull’argomento ha relazionato il Presidente del Parco Nazionale del Pollino On. Domenico Pappaterra che ha illustrato le linee guida che presiedono al più importante atto di programmazione dell’Ente.

Il Presidente Pappaterra in primis ha evidenziato quelli che sono stati i risultati più significativi dell’anno appena concluso che avranno ricadute positive sulla comunità locale, aumenteranno il profilo nazionale ed internazionale di uno dei parchi più grandi d’Europa ed avranno una proiezione sull’anno in corso.

Fra tutti il Presidente ha citato la Conferenza Nazionale dei Geoparchi, l’attuazione del Piano d’Azione contenuto nella Carta Europea del Turismo Sostenibile, il Piano per la lotta agli incendi boschivi che ha registrato risultati eccellenti, il Piano di controllo cinghiali che è stato riproposto per il triennio 2017/2020, l’efficace controllo del territorio da parte del CTA/CFS dal  1° Gennaio Carabinieri Forestali e il grande successo ottenuto a Terra Madre nell’ambito del Salone del Gusto di Torino.

Questi risultati avranno una proiezione sul 2017 e vedrà in questa prima parte dell’anno il Parco protagonista di altri eventi importanti come l’organizzazione del Consiglio Nazionale di Slow Food, le partecipazioni ad alcune Borse Turistiche importanti a partire dalla BIT di Milano 2017, la partecipazione al Salone del Libro di Torino con la Casa Editrice Rubbettino per presentare la Guida Naturalistica del Parco e l’organizzazione di un grande evento nella prossima primavera che riunirà istituzioni, associazioni ed operatori economici per progettare alcuni eventi in previsione di “Matera 2019”.

Sta procedendo – ha continuato il Presidente Pappaterra – il percorso di programmazione avviato con le Regioni Calabria e Basilicata per la piena utilizzazione delle risorse contenute nei Programmi Comunitari 2014/2020. È  stato in questi giorni pubblicato il Bando per il sostegno al Turismo scolastico e sociale così come a giorni sarà pubblicato il Bando per il sostegno che l’Ente offre ai comuni per interventi coerenti con la mission del Parco.

Per quanto riguarda gli ex Lavoratori Socialmente Utili sul versante lucano, in sede di riavvio, saranno aumentate le giornate lavorative, nel mentre per la Calabria si spera molto che il 2017 possa essere l’anno decisivo per il rientro dei lavoratori calabresi utilizzati dal Parco nel bacino degli ex LSU/LPU.

Infine sul piano degli investimenti sarà portato avanti un poderoso piano di interventi di completamento o di avvio di importanti opere realizzate o da realizzare con i fondi del Parco che riguardano l’Ecomuseo di Rotonda, il Polifunzionale di Campotenese, il Centro Servizi di Castrovillari, il Cammino Mariano nel versante lucano, il Centro per il Turismo Rurale “La Principessa”, le strutture museali di Chiaromonte e Alessandria del Carretto, la strada di collegamento da Campotenese ai Piani di Novacco nel comune di Saracena ed oltre 40 interventi finanziati direttamente ai comuni ricompresi nel territorio del Parco per l’importo complessivo di oltre 3 milioni di Euro.

Lunedì, 20 Febbraio 2017 15:32

COMUNICATO STAMPA

Portate con successo a termine oggi , dal Team Artificieri dell'Esercito, le operazioni di neutralizzazione della grossa bomba di Maierato (VV). Alle 11.00 circa dopo una lungo lavoro di preparazione l'ordigno, accuratamente innescato e in assoluta sicurezza, è stato fatto detonare in maniera controllata dagli specialisti della 2^ Compagnia Genio Guastatori dell'11° Reggimento Genio di Castrovillari (CS).

Il nucleo di specialisti , rinforzato da una sezione di macchine movimento terra,  proveniente dal'11°Reggimento di Foggia, ha operato dal termine delle 144 ore presunte del funzionamento della spoletta, circa le 8.00 del mattino, in una zona già sgombra e accuratamente controllata dalle Forze dell'Ordine. Presenti nella zona di sicurezza i Vigili del Fuoco, l'assistenza sanitaria della Croce Rossa Militare, oltre a tutti gli altri rappresentanti delle agenzie interessate dal territorio, tutti  coordinati dai rappresentanti della Prefettura di Vibo Valentia. Al termine delle operazioni di verifica la zona è stata riaperta al traffico ed alle attività produttive e agricole, riportando il luogo di rinvenimento alle condizioni originarie. Si rivela instancabile l'opera degli Artificieri dell'Esercito della Caserma "MANES" di Castrovillari(CS) che nonostante le voci di chiusura o soppressione, continuano ad operare in maniera capillare sul territorio nazionale e in particolare in Calabria, in supporto prezioso alle Prefetture e municipalita', nello spirito che contraddistingue i nostri soldati in patria ed all'estero.

Lunedì, 20 Febbraio 2017 15:24

COMUNICATO STAMPA

Associazione AIC- Adottami in Calabria-, in persona del suo Presidente e con il consenso unanime del Consiglio Direttivo e dei singoli soci, con la presente comunica quanto segue. L'AIC, fin dalla sua costituzione, ha sempre collaborato - a titolo gratuito- in modo proficuo, costruttivo e leale con l'Amministrazione Comunale di Cosenza, contribuendo fattivamente all'adozione di un gran numero di cani ricoverati presso i Canili convenzionati. I soci AIC hanno sempre presenziato a tutte le manifestazioni del "Fido t'Affido", ponendo il loro tempo libero a disposizione del Comune di Cosenza, ed hanno anche effettuato, sempre a proprie cure e spese, tutti i controlli post-affido. É stata, inoltre, garantita una presenza costante di volontari presso il Canile di Donnici e l'AIC si é contraddistinta nell'attività di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini. L'attività svolta, pertanto, rintracciabile e ricostruibile sotto ogni aspetto, é stata improntata ad un aiuto concreto, sia verso i cani che verso l'amministrazione, unica obbligata per legge nei loro confronti. Ciò premesso, in virtù dell'operato fin qui svolto, l'AIC é rammaricata nel comunicare pubblicamente l'interruzione di qualsivoglia rapporto collaborativo con l'Amministrazione di Cosenza e ciò a causa dell'atteggiamento posto in essere dall'incaricato al randagismo Massimo Bozzo. Leggendo i post pubblicati da quest'ultimo su FB, sia sul suo profilo personale che sulla pagina " Il mondo di Armandino", traspare una ostilità e un disprezzo verso le associazioni legalmente costituite e una violenza verbale, accompagnata da frasi denigratorie e offensive, rivolte anche verso donne, che nulla hanno a che fare con le modalità degli appartenenti AIC.
Tale comportamento, teso quasi a disconoscere l’utilità e il lavoro dell’associazionismo organizzato, offende tutti gli appartenenti AIC i quali, in nome dei valori insiti nell’associazione stessa, hanno reso un servizio di fatto “pubblico” nell’interesse della stessa amministrazione e dell’intera cittadinanza.
Pertanto, AIC revoca formalmente la disponibilità fino ad ora data e chiede un intervento immediato del Sindaco di Cosenza in quanto le modalità di Bozzo appaiono non consone ad un’amministrazione che si é contraddistinta per l'affermazione del principio cardine del rispetto verso gli altri e del " fare insieme" per il bene comune.

Domenica, 19 Febbraio 2017 10:09

COMUNICATO STAMPA

L’atto meschino e vigliacco compiuto ai danni del Sindaco di Cassano, Gianni Papasso, ci lascia sgomenti.
La dissacrazione della tomba di Gaetano Papasso, rappresenta il tentativo di colpire nei sentimenti più intimi, non solo il Primo Cittadino di Cassano, ma tutta la Città. Il luogo della memoria di una Comunità, dove ci si ritrova per commemorare i propri cari, viene imbrattato con della vernice nera, quasi a voler oltraggiare non solo la memoria di chi ha dato la vita a Gianni Papasso, ma quella di tutti i Cassanesi. Con questo gesto però non si è imbrattata la memoria di Gianni Papasso e dei suoi concittadini, che rimarrà vivida; i vili autori, dell’ignobile gesto, hanno imbrattato solo, e per sempre, la loro viscida e squallida esistenza, di cui non ne resterà memoria alcuna.
Pertanto noi Consiglieri Comunali delle liste civiche di Solidarietà e Partecipazione, con tutti i castrovillaresi, non possiamo rimanere indifferenti e silenti d’innanzi a tale barbaro gesto ed è per questo che esprimiamo, anche a nome della comunità di Castrovillari, la più autentica vicinanza e la più profonda solidarietà al Sindaco Gianni Papasso ed a tutti i cassanesi e ci poniamo, determinati, al loro fianco, insieme, a tutte le Istituzioni ed alle Forze dell’ordine nella lotta contro ogni forma di criminalità, non ancora debellata da questa amata terra.


I Consiglieri Comunali delle Liste civiche di Solidarietà & Partecipazione

Giuseppe Santagada Maria Antonietta Guaragna Ferdinando Laghi

Sabato, 18 Febbraio 2017 16:29

COMUNICATO STAMPA

Ignobile atto perpetrato sulla lapide della tomba del papà del Sindaco di Cassano all’Jonio, Gianni Papasso. 

A lui e alla sua famiglia esprimo la solidarietà mia personale e dell’intera Diocesi. 

Ferma è la condanna per il gesto deplorevole e particolarmente irriguardoso della memoria dei defunti. 

Nella preghiera e nell’impegno civile continuiamo a dire NO a stili che non appartengono minimamente all’antica civiltà del popolo cassanese. 

Fiduciosi nell’azione di salvaguardia e tutela del territorio da parte della Magistratura e delle forze dell’ordine, auspichiamo che si possa perseguire la costruzione della pace per il bene comune.


   Francesco Savino

Vescovo di Cassano all’Jonio

Sabato, 18 Febbraio 2017 16:25

COMUNICATO STAMPA

Quando un amministratore locale viene così vigliaccamente colpito negli affetti e nella memoria dei propri cari abbiamo perso tutti. Chi si batte quotidianamente per la crescita civile e democratica delle comunità, come il collega sindaco Gianni Papasso, va sostenuto e difeso non solo dalle istituzioni, ma da tutta la società civile che non si riconosce in questi simili atti intimidatori.

È per questo che mi stringo al fianco di Gianni Papasso che sul territorio di cassano sta conducendo una battaglia di rinascita della cittadina chiamata ad amministrare, senza piegare la testa difronte al malaffare, alla criminalità e agli interessi di bottega. 

La notizia del vile gesto che ha riguardato la tomba del padre, arrivata nel mentre eravamo a Reggio Calabria per celebrare l'assemblea del consiglio regionale delle autonomie locali, ha fatto decidere per la sospensione dell'assemblea in segno di rispetto e solidarietà per il sindaco di Cassano all’Jonio.

 Ma ora è arrivato il momento di dire basta a questa spirale subdola ed anonima. Serve invertire la tendenza e non lasciare solo Papasso e tutti gli amministratori che come lui si battono per il nuovo corso delle amministrazioni locali. 

 Vincenzo Tamburi
Consigliere provinciale e Sindaco di San Basile

 

Lunedì, 13 Febbraio 2017 13:23

COMUNICATO STAMPA

Per una pulizia, la più diffusa possibile. E’ con questo preciso intento che l’Amministrazione comunale di Castrovillari continua la sua azione per il decoro urbano.

Lo affermano il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, i quali annunciano che “in seguito ad una precisa mappatura della città, grazie ai competenti Uffici municipali, verranno posizionati in settimana i cestini portarifiuti e spegni e riponi mozziconi di sigarette ( nel rispetto pure delle nuove normative in materia ambientale) che “aiuteranno”  i cittadini a mantenere ancora più puliti e  decorosi gli spazi ed i percorsi urbani”.

L’azione- fanno sapere- si affianca ad altre per l’ottimizzazione dell’esistente. Un intervento- asseriscono- programmato al fine di evitare che si buttino o abbandonino per terra, con superficialità e “poco” senso civico, piccoli rifiuti o mozziconi di sigaretta, pensando che, comunque, ci sarà sempre qualcuno che pulirà.

L’installazione dei piccoli contenitori, contro le cattive abitudini e per educare ad un corretto rapporto con  l’ambiente  i cittadini, fa parte dell’azione più ampia che si sta portando avanti- aggiungono-  e per assicurare una città bella da vedersi e godibile.” 

Tutto ciò - spiegano gli amministratori, concludendo-,  però, non può fare a meno, per realizzarsi, della preziosa opera collaborativa dei cittadini.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Domenica, 12 Febbraio 2017 11:10

COMUNICATO STAMPA

La solidarietà è ancora un tangibile messaggio di speranza per chi soffre disagi in seguito al suo stato e per chi condivide e partecipa a questo sguardo d’attenzione diffusa verso l’altro più debole.

Lo ha sottolineato implicitamente ed in tutta la sua forza il semplice gesto di chi ha donato liberamente  oggi a Castrovillari nella Giornata di Raccolta del Farmaco,  a cura della Fondazione  Bancofarmaceutico Onlus ed altri enti, per rendere più facile e veloce poter donare un medicinale a chi ne ha bisogno e non può.

202 medicinali raccolti dinanzi a quattro farmacie  (Filpo, Giannoni, D’Atri,  Blandi) da parte di 10 volontari è il dato- affermano loro stessi- di un altro momento d’adesione sentito al bisogno che ha contraddistinto pure il capoluogo del Pollino in questa scommessa a più voci  contro il disagio ed a sostegno di cittadini piu’ fragili che non hanno la possibilita’ di acquistare  farmaci.

Saturday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.