Sport

Sport (272)

− COMUNICATO STAMPA −

Nella gara organizzata dalla Polisportiva Magna Graecia Michele Spingola (Asd CorriCastrovillari) vince con il tempo di 33.45 staccando di 6 secondi Aldo Carbone (Cosenza k42) e di 26 secondi Paolo Audia (Jure Sport) e Luca Ursano (Fiamma Catanzaro). E' questo il quartetto che ha animato la gara fin dalle prime battute e che nel finale ha visto l'allungo di Spingola e Carbone che si sono contesi la prima piazza sul podio, conquistato dallo sprint bruciante dell'atleta castrovillarese. La gara femminile è stata vinta da Francesca Labianca (Atletica Locorotondo) con il tempo di 39:03 seguita da Francesca Maniaci (Eneas Ecosport) con 42:15 e Faustina Bianco (Atl Locorotondo) con 43:29. La quarta edizione della Stracasanno, valevole come 13ª tappa del campionato regionale master di corsa su strada, ha visto circa 200 atleti al via alla presenza del sindaco di Cassano Papasso. Tra i partecipanti, invece, un altro primo cittadino, il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito con i colori dell'Asd CorriCastrovillari, premiata dall'organizzazione come società più numerosa presente al raduno sportivo, con ben 25 atleti partecipanti. Michele Spingola all'arrivo ha sottolineato come di recente ha «ritrovato gli stimoli giusti che gli hanno permesso di battere atleti molto più giovani grazie ad un gruppo ed una società che sta vicino agli atleti facendoli sentire una grande famiglia». 

La classifica Fidal ha visto al primo posto la Cosenza k42, seguita dalla Asd CorriCastrovillari del presidente Gianfranco Milanese, che rafforza con questo risultato, il quarto posto nella classifica generale del campionato, respingendo le insidie dell'Atletica Sciuto di Reggio Calabria. 
 
La società sportiva castrovillarese ora guarda al Trofeo degli Aragonesi, previsto per il 3 settembre nella città del Pollino, gara valevole per il campionato interregionale di corsa in montagna. Competizione nella quale la CorriCastrovillari è in testa tenendo alle spalle le 160 squadre provenienti da Puglia, Basilicata e Calabria. L'appuntamento sportivo del 3 settembre, organizzato dall'Asd CorriCastrovillari, sarà un grande evento di sport e promozione del territorio al quale si attendono centinaia di atleti provenienti da tutto il Sud.

− COMUNICATO STAMPA −

Grande successo a Marina DI Sibari presso  il Lido Eden Beach  per  la disputa del  Quinto torneo di  Tennistavolo "Memorial Pasquale  Amoroso" due i  tornei, uno Assoluto riservato ai tesserati e l'altro amatoriale. Ottima la riuscita del torneo che ha visto la partenipazione di 50 iscritti  provenienti da tutta Italia e anche  un atleta tesserato a Barcellona ( Spagna)in vacanza in Calabria  .L' organizzazione é stata curata da Giuseppe De Gaio presidente dall' Asd tennistavolo Castrovillari. 

Podio V  torneo assoluto:
1° class . Salvatore Pugliese ( Fitet Lombardia)
2° class .  Antonio Rosario Lombardi ( Castrovillari ) 
3° class. Sallorenzo Antonio ( Spezzano Albanese)
3 ° class. Giuseppe De Gaio ( Castrovillari )
Podio torneo  amatoriale:
1° class. Donato D'Aquino ( Napoli)
2°  class. Giuseppe Elefante ( Brindisi)
3°  class. Luciano Aita  ( San Lorenzo Del Valle)
3° class .  Francesco la Russa ( Tarsia)
5° class.   Elisabetta De Gaio ( Castrovillari )
5°  class.  Alessandro Monti ( Napoli )
5°  class.  Antonio Baratta ( Castrovillari)
19 agosto 2017
[...]

Giuseppe De Gaio

− COMUNICATO STAMPA −

Come ampiamente previsto dal pronostico della vigilia, il pilota catanese Domenico Cubeda vince la nona edizione della salita di Cellara. Un successo, quello del forte driver siciliano, suggellato anche dal nuovo record del tracciato detenuto in precedenza da Domenico scola Junior. Cubeda ha infatti tagliato il traguardo di Colle d'Ascione in 5’37”84, ottenendo uno score che ha lasciato il vuoto dietro di sé.

Secondo in graduatoria, al volante di una Radical Prosport, il forte Luca Caruso, che ha ottenuto il secondo gradino del podio precedendo il catanzarese Francesco Ferragina, a bordo di una Elia Avrio.

Quarto miglior tempo per il cosentino Franz Caruso, che ha condotto la sua Osella Pa 21 Evo al traguardo davanti alla medesima vettura guidata da Antonio Fuscaldo. Sesto miglior crono per il medico cosentino Emilio Scola, che ha vinto la personalissima sfida tra amici-rivali su Osella Pa 20 S con l’altro esperto driver bruzio Silvio Reda. Ottavo posto in graduatoria assoluta per Giovanni Lanteri, che ha guidato una Peugeot 106 di gruppo E1. Nono piazzamento assoluto per Mario Alex Greco che ha spinto al massimo la sua Citroen Saxo Plus. A chiudere la top ten Nicola Paola Almirante su Radical Sr3.

Felice per la vittoria il pilota catanese Domenico Cubeda: “L’obiettivo era quello di prendere più feeling possibile con la nuova macchina. Rispetto al debutto, posso dire che ci sono stati dei progressi notevoli e devo ringraziare il lavoro della Paco 74 Corse. Questo è un percorso molto complesso e guidato, e sono felice di aver azzeccato le strategie e di aver portato a casa questo bel risultato”.

La cronoscalata è stata organizzata dalla Scuderia Cosenza corse in collaborazione con l’Automobile Club di Catanzaro e l’Automobile Club di Cosenza, e ha visto una folta cornice di pubblico ad assistere a questa classica manifestazione sportiva.

L'appuntamento con l'automobilismo in salita in Calabria è per il 30 settembre e 1. ottobre, quando si disputerà la prestigiosa Luzzi Sambucina, sempre organizzata dalla Scuderia Cosenza corse, e valevole per il Trofeo Italiano Velocità Montagna, serie cadetta ACI Sport.

Classifica Assoluta

1) Domenico Cubeda (Osella Fa 30, in 5'37.84; 2) Luca Caruso (Radical Prosport) a 23”39; 3) Francesco Ferragina (Elia Avrio) a 26”73; 4) Franz Caruso (Osella Pa 21 Evo) a 33”12; 5) Antonio Fuscaldo (Osella Pa 21Evo) a 36”83; 6) Emilio Scola (Osella Pa 20 S) a 1’00”63; 7) Silvio Reda (Osella Pa 20 S) a 1’05”63; 8) Giovanni Lanteri (Peugeot 106) a 1’31”08; 9) Mario Alex Greco (Citroen Saxo Plus) a 1’38”71; 10) Nicola Almirante (Radical Sr3) a 1’38”81.

− COMUNICATO STAMPA −

Sono stati ufficializzati i gironi dei campionati a squadre nazionali per la stagione 2017/18.

Nel girone H della Serie B2 maschile sono state inserite ben 7 squadre siciliane e la formazione del pollino che quest'anno è l' unica squadra e società calabrese partecipante al prestigioso Campionato Nazionale. Una nuova avventura per i rossoneri dopo la brillante vittoria del campionato di serie C1.

Saranno 8 gironi su scala nazionale a dividere le 64 squadre che si sono iscritte al campionato di serie B2.

Si partirà il 30 settembre, con la squadra castrovillarese impegnata con l'esordio in casa contro il Sportenjoy di Palermo.

FEDERAZIONE ITALIANA TENNISTAVOLO
CALENDARIO AGONISTICO STAGIONE 2017/2018
CAMPIONATO MASCHILE DI SERIE B/2 Gir.H

1^ Giornata

30/09/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ROSANERO A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" - 10.30 04/02/2018
30/09/2017 16.00 - Top Spin Messina EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO - 15.00 03/02/2018
30/09/2017 17.30 - A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT - 15.30 03/02/2018
30/09/2017 16.00 - ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" - 17.00 03/02/2018

2^ Giornata

08/10/2017 10.30 - A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" Top Spin Messina - 16.00 17/02/2018
07/10/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT ASD SPORTENJOY ROSANERO - 15.30 17/02/2018
07/10/2017 15.00 - EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 - 16.00 17/02/2018
07/10/2017 17.00 - A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI - 17.30 17/02/2018

3^ Giornata

14/10/2017 15.00 - EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" - 10.30 25/02/2018
14/10/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ROSANERO A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI - 17.30 24/02/2018
14/10/2017 16.00 - Top Spin Messina A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" - 17.00 24/02/2018
14/10/2017 16.00 - ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT - 15.30 24/02/2018

4^ Giornata

18/11/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO - 15.00 10/03/2018
18/11/2017 17.00 - A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" ASD SPORTENJOY ROSANERO - 15.30 10/03/2018
18/11/2017 17.30 - A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" - 10.30 11/03/2018
18/11/2017 16.00 - ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 Top Spin Messina - 16.00 10/03/2018

5^ Giornata

26/11/2017 10.30 - A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" - 17.00 17/03/2018
25/11/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ROSANERO ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 - 16.00 17/03/2018
25/11/2017 16.00 - Top Spin Messina ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT - 15.30 17/03/2018
25/11/2017 17.30 - A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO - 15.00 17/03/2018

6^ Giornata

02/12/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" - 17.00 21/04/2018
02/12/2017 15.00 - EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO ASD SPORTENJOY ROSANERO - 15.30 21/04/2018
02/12/2017 16.00 - Top Spin Messina A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI - 17.30 21/04/2018
02/12/2017 16.00 - ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" - 10.30 22/04/2018

7^ Giornata

17/12/2017 10.30 - A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT - 15.30 05/05/2018
16/12/2017 17.00 - A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO - 15.00 05/05/2018
16/12/2017 15.30 - ASD SPORTENJOY ROSANERO Top Spin Messina - 16.00 05/05/2018
16/12/2017 17.30 - A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 - 16.00 05/05/2018

Salvo modifiche comunicate successivamente alla emissione dei calendari
(*) L'incontro si disputa sul campo gara di riserva

DATI DELLE SQUADRE PARTECIPANTI AL CAMPIONATO DI SERIE B/2 Gir.H

2004 EOS ENNA FARMACIA GRIPPAUDO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: Massimo Dipietro
fax: 093524444 - cell: 3331702044 sabato ore 15.00 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 093524444 Tavoli: DONIC - Waldner Classic 25 Palline: Xushaofa Sports*** (Plastic seamless)
Presso: Massimo Dipietro Via Palermo, 3 94100 Enna EN
campo gara principale: Scuola Elementare "Fundrisi" Via Santa Venera s.n.c. 94100 Enna EN
campo gara di riserva:

2937 Top Spin Messina Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: dott. Giorgio Quartuccio
fax: 0905729294 - cell: 3939410212 sabato ore 16.00 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 090364053 Tavoli: JOOLA - Duomat Palline: Joola Flash*** (Plastic seamless)
Presso: dott. Giorgio Quartuccio Viale Regina Margherita n. 59 98121 Messina ME
campo gara principale: Villa Dante Viale San Martino 98124 Messina Me
campo gara di riserva: Scuole elementari Via Libert? 98040 Fondachello Valdina Me

2708 A.S.D. TT. CITTA' DI SIRACUSA "A" Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: GAMUZZA GIUSEPPE
fax: 0931417203 - cell: 330852175 sabato ore 17.00 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 0931417203 Tavoli: JOOLA - Rollomat Palline: Xushaofa Sports*** (Plastic seamless)
Presso: STUDIO VITALITI GIUSEPPE VIA CARLENTINI N. 74 96100 Siracusa SR
campo gara principale: IST. COMPRENSIVO "S. RAITI" VIA PORDENONE N. 2 96100 SIRACUSA SR
campo gara di riserva: CITTADELLA DELLO SPORT SIRACUSAVIA ZOPIRO 4 96100 SIRACUSA SR

2710 ALBATROS MERLINO ZAFFERANA ETNEA2 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: MERLINO ALFIO
fax: 095/7807300 - cell: 3474837946 sabato ore 16.00 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 095/7083105 Tavoli: JOOLA - Duomat Palline: Butterfly G40+*** (Plastic with seam)
Presso: MERLINO ALFIO VIA PITTORI SCIUTI 90 95019 ZAFFERANA ETNEA CT
campo gara principale: SCUOLA MEDIA STATALE DE ROBERTO PIAZZALE TIENANMEN N. 5 95019 ZAFFERANA ETNEA CT
campo gara di riserva: SCUOLA FEDERICO DE ROBERTO VIA FEDERICO DE ROBERTO N. 113 95019 ZAFFERANA ETNEA CT

2898 ASD SPORTENJOY ALLEZPING.IT Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: SOFIA MAURIZIO
fax: 348/8286608 - cell: 348/8286608 sabato ore 15.30 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 348/8286608 Tavoli: CORNILLEAU - Competition 740 Palline: Conrilleau P-Ball*** (plastic with seam)
Presso: SOFIA MAURIZIO VIA CLIZIO, 6 90151 Palermo PA
campo gara principale: SERRETTA VIA SERRETTA - ANGOLO VIA SAN LORENZO, 89 90146 PALERMO PA
campo gara di riserva:

3164 A.S.D. TENNISTAVOLO CASTROVILLARI Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: De Gaio Giuseppe
fax: 000000000 - cell: 3317862017 sabato ore 17.30 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 0000000000 Tavoli: BUTTERFLY - Centrefold 25 Palline: Joola Flash*** (Plastic seamless)
Presso: De Gaio Giuseppe Via Amato Modesto 8 interno n?8 87012 Castrovillari Cs
campo gara principale: Villaggio Scolastico 1? Circolo Piazza Indipendenza c/o Villaggio Scolastico 87012 Castrovillari CS
campo gara di riserva: F.Filpo Polisportivo Primo Maggio Via Veterani Dello Sport 87012 Castrovillari CS

2898 ASD SPORTENJOY ROSANERO Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: CURATOLO LUCIANO
fax: 347/9494588 - cell: 347/9494588 sabato ore 15.30 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 347/9494588 Tavoli: CORNILLEAU - Competition 740 Palline: Joola Flash*** (Plastic seamless)
Presso: SOFIA MAURIZIO VIA CLIZIO, 6 90146 Palermo PA
campo gara principale: SERRETTA VIA SERRETTA - ANGOLO VIA SAN LORENZO, 89 90146 PALERMO PA
campo gara di riserva:

2708 A.S.D. TT. VI.GA.RO. SIRACUSA "B" Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. resp.: GAMUZZA GIUSEPPE
fax: 0931417203 - cell: 330852175 domenica ore 10.30 su 1 tavolo (orario indicativo, l'orario ufficiale e' pubblicato nel calendario)
telefono: 0931417203 Tavoli: DONIC - Waldner Classic 25 Palline: Xushaofa Sports*** (Plastic seamless)
Presso: STUDIO VITALITI GIUSEPPE VIA ACRADINA N. 5/D 96100 Siracusa SR
campo gara principale: PALESTRA SCUOLA PLESSO MAZZINI VIA VITTORIO EMANUELE N. 187 96010 CANICATTINI BAGNI SR
campo gara di riserva: PALAZZETTO DELLO SPORT VIA SOLFERINO N. 277 96010 CANICATTINI BAGNI SR

− COMUNICATO STAMPA −

Nella undicesima gara del campionato regionale di corsa su strada ancora successi e medaglie per l'Asd CorriCastrovillari del presidente Gianfranco Milanese. Nel percorso di Cirò Marina la formazione, grazie ai piazzamenti degli altleti del team, agguanta il secondo posto in classifica a squadre e con i punti raccolti scala la classifica generale del torneo regionale posizionandosi al quarto posto. 
 
Nella gara che ha viste impegnate tutte le società di atletica leggera calabresi (il campionato prevede 15 gare lungo tutto il corso dell'anno) la partenza del percorso ha visto la partenza da Punta Alice per terminare, dopo 8,5 km, sul lungomare di Cirò Marina. Sul traguardo, dopo una bella lotta a 5 lungo il tracciato di gara, arriva primo Ruggero (Cosenza K42, con il tempo di 28:15), Carbone (Cosenza K42, 29:01), Michele Spingola (CorriCastrovillari, 29:15), Antonio Amodeo (CorriCastrovillari, 29:51) ai quali si aggiungono in ordine di arrivo Audia, Monaco, Barbuscio, Buffone. Anche tutti gli altri atleti della società CorriCastrovillari, Zicaro, Trave, De Marco, il vice presidente Mancuso, Perticaro, D'Elia, Arcidiacone, Santulli, Frascino, Zaccaro, Froio e Lagani portano punti preziosi al sodalizio castrovillarese per la classifica generale del torneo e la classifica a squadre.
 
Il prossimo appuntamento del campionato regionale di corsa sarà a Soverato il 6 agosto. 

Abbiamo ricevuto il resoconto, che ci pregiamo di pubblicare nella sua interezza, dell'ardita impresa effettuata dal nostro conterraneo, Nicola ZACCATO, alpinista di rilievo che porta su ogni cima che conquista il cuore d'uomo del Pollino.

La sua scalata, che ha visto interessato il monte Elbrus, che contende al monte Bianco il primato di montagna più alta d'Europa, a seconda di alcuni criteri geografici, è un motivo d'orgoglio per tutti noi che cogliamo l'occasione per augurarci di pubblicare altre sue imprese.

Per aspera ad astra!

“Ho scalato un sogno”

 – Caucaso – Russia -2017 - Monte Elbrus  5642 mt. slm.

Impresa portata avanti da Denis  Urubko ,  Nicola  Zaccato  con i ragazzi della Scuola di Alpinismo Russa .

Durata dell’impresa: dal 10/07/2017 al 18/07/2017.

Nicola  Zaccato racconta : “ Nel 2009 ho fatto amicizia con l’alpinista kazako di fama mondiale Denis Urubko, il più grande alpinista di tutti i tempi. Grazie a lui ho cominciato ad ampliare il mio orizzonte ed a scalare le vette più elevate;

-          nel 2015 il monte Bianco 4810 m. slm e il monte Alben .

-          nel 2016 il Pizzo Coca la vetta più alta delle Alpi Orobie 3052 m. slm , il monte Secco e monte Vaccaro .

-          Nel 2017 ho avuto un invito molto importante  da parte di Denis Urubko : scalare il monte Elbrus 5642 m. slm.

Ho subito accetta l’invito con molto entusiasmo. Diversi i fattori di scelta che hanno accompagnato questa mia decisione;

Il Monte Elbrus con i suoi 5642 m. slm  è  la montagna più alta d’Europa e pertanto una delle Seven  Summits  del Pianeta. Fa parte della lista delle Sette meraviglie della Russia  e l’amico Denis Urubko nel 2006 ha partecipato alla  EL'BRUS RACE ,  gareggiando  sul suo tracciato con un dislivello di oltre 3000 metri ,  dalla falda El'brus Azau 2400 m, fino la cima occidentale 5642 m. Il vincitore di questa importantissima gara è stato proprio  l'alpinista kazako Denis Urubko con il tempo eccezionale di 3 ore 55 min. 58 sec., record del mondo assoluto.

Dopo l’invito ho cominciato subito con i preparativi, dal Passaporto , visto consolare,  invito ,  preparazione fisica con allenamenti più duri del solito, visite mediche alla medicina dello sport , acquisto di attrezzature  e indumenti  tecnici adatti per le basse  temperature e tutto l’occorrente. La preparazione è durata per molto tempo in maniera ininterrotta.

“Il  9 luglio  2017  finalmente è arrivato il  giorno tanto atteso … L’adrenalina è salita  al massimo; per me l’idea di  scalare l’Elbrus con Denis Urubko ed i ragazzi della scuola alpinistica Russa – Sasha – Sekenia – Dima – Denis Gusarov e Nazar ,  non ha prezzo” .

“Partenza dalla Calabria , da Frascineto  (CS) in autobus con destinazione Roma. Stazione Tiburtina con direzione Fiumicino Aeroporto. Non esistono  voli diretti per Mineralnye Vody ( Russia) e quindi ho dovuto fare scalo ad Istanbul (Turchia) dove sono arrivato dopo 4 ore di volo.  Finalmente, alle 3,30  del 10 luglio  sono arrivato in Russia  all’aeroporto di  Mineralnye Vodi.  Ad attendermi all’aeroporto per l’accoglienza,  Denis Gusarov e  Ksenia, due ragazzi della scuola Russa di alpinismo.  Insieme, abbiamo raggiunto  in taxi  Terskol,  risalendo la  Valle del fiume Baksan e dopo 4 ore,  finalmente siamo giunti direttamente al nostro Campo Base a 2100 m.  a Tesrkol  . Lì abbiamo aspettato gli altri componenti del gruppo,  Sasha e Nazar  ed  in tarda serata sono arrivati Dima e Denis Urubko … con la luce dei frontalini abbiamo montato le tende per passare la notte .

La mattina seguente giorno 11 luglio siamo partiti naturalmente a piedi su una strada asfaltata e dopo 6 km e 400 m . di dislivello in salita siamo arrivati ad Azau 2500 m.  da qui partono due tronconi di funivia ed un tratto di seggiovia … naturalmente non per noi abbiamo proseguito a piedi fini a 3300 m. dove abbiamo piazzato le tende per la notte .

La mattina del  12 abbiamo proseguito la nostra risalita fino ad arrivare nei pressi del Rifugio Priut a 4000 m. e trovato un posto sulle rocce,  abbiamo montato le tende per la notte . Lì una lezione di Denis sull’alimentazione ad alta quota ed in assenza di ossigeno. Dopo circa 2 ore Denis ci ha sollecitato a risalire almeno di 400 mt. per poter lavorare in quota ed acclimatarci.

La mattina del 13 luglio abbiamo ripreso il nostro cammino proseguendo su un dorsale di rocce  vulcaniche per arrivare alla fine delle rocce a quota 4400 m. Una volta lì abbiamo montato le tende .. per me la prima volta che dormivo in tenda  a quota 4400 !!!! 

Nel pomeriggio abbiamo proseguito verso le rocce Pastukhov  a  4700 m. per fare acclimatazione .. tornati alle tende Denis  Urubko  ha tenuto una lezione sulla acclimatazione . Durante la notte un violento temporale la nostra piccola tenda era sommersa di neve  .. il tempo per fortuna  è stato clemente perché al mattino abbiamo ritrovato  bel tempo .

Il 14 luglio, posizionata  la sveglia alle  4 del mattino per scendere al campo base, di nuovo a quota 2100 e dopo aver fatto 2300 metri in discesa,  finalmente siamo arrivati al campo base. Lì abbiamo trascorso la notte ed  il giorno seguente,  il 15 luglio,  siamo rimasti al campo base tutto il giorno. Denis  ha tenuto una lezione sull’attrezzatura e sui materiali da usare per fare alpinismo. Nel pomeriggio si è tenuta  una gara atletica sportiva,  naturalmente vinta da Denis .

In tarda serata si ripartiva in direzione Azau  per poi  proseguire la nostra risalita. Ad un certo punto del tragitto, abbiamo dovuto usare  i frontalini perché era diventato ormai buio ed  arrivati  a quota 3000 abbiamo montato le nostre tende . Un tè caldo e una ricca cena  a base di carboidrati, zuccheri  e cibi ricchi di vitamine ci hanno tirato un po’ su .

Il giorno 16 luglio si partiva per raggiungere la nostra postazione a quota 4000 m  .. io cominciavo ad accusare la stanchezza  fisica dopo tutti questi giorni di km percorsi  e di dislivelli in salita e in discesa  con uno zaino sulle spalle molto pesante  .. però avevo tarato mentalmente il mio altimetro a 5642 m. e quindi anche se con fatica,  proseguivo il percorso di risalita .. ero il primo della spedizione seguito da tutti i componenti del gruppo e quando rallentavo perché la salita era molto ripida  e mi fermavo per prendere fiato sentivo subito la voce di Denis che diceva: “Signor Nicola non ti devi fermare , devi sempre proseguire a piccoli passi”. Così facendo siamo finalmente arrivati  a destinazione.

Montate le tende e consultate le condizioni meteo, che nei giorni seguenti non si presentavano per niente buone,  si decideva per il giorno seguente la scalata del monte Elbrus, anticipando di  due giorni l’impresa e partendo da 4000 m .

Nel pomeriggio abbiamo tenuto un briefing  per mettere a fuoco la strategia per la scalata finale per  definire  tutti i ruoli e la sequenza della cordata. Questo uno dei momenti cruciali dell’impresa perché a causa del mal tempo si è dovuto cambiare il programma e quindi senza aver riposato e partendo da una quota più bassa !!!.

La mattina del 17 luglio, arrivato  il giorno tanto atteso per scalare l’Elbrus .. messa la sveglia alle ore 2,00 per partire alle ore 3,00 da quota 4000 !!  Non più da quota 4400 come stabilito inizialmente, quindi maggiore dislivello e maggiore fatica.

Indossati gli indumenti idonei per la quota e messi scarponi pesanti e ramponi e con la luce dei frontalini si incominciava la salita .

Dopo essere saliti di 800 m,  ed arrivati quindi a quota 4800, è cominciato un vento molto forte e gelido, fastidioso che ha intralciato non poco il nostro cammino, che ora cominciava ad  essere  lento e faticoso. Nonostante questo, la scalata è continuata in maniera ancora più repentina proprio per giocare di anticipo sul tempo. Denis mi raccomandava sempre  di salire con piccoli passi senza mai fermarmi .

La preoccupazione  era tanta perché  c’erano ancora  molti metri di dislivello da colmare;  credo fossimo ormai a quota 5200 m. e le forze cominciavano  a venir meno. Per fortuna la volontà di arrivare in cima aumentava passo dopo passo e sforzo dopo sforzo. Ad un certo punto incominciamo a salire un tratto molto ripido dove erano montate delle corde fisse e la mia stanchezza aumentava sempre di più.. dopo sono riuscito a riprendere il ritmo:  “un  sospiro -  un passo -  un sospiro -  un passo- “ la mia mente era entrata in un meccanismo in cui ripeteva solo questa alternanza. ..  dopo un tratto meno ripido ma interminabile sentivo che ormai la vetta era vicina…

Dopo un ultimo sforzo finale  e con il vento ancora più forte,  avvolti dalla nebbia  ancora più fitta,  arriviamo finalmente in vetta !!!!   Alle 8,10 del 17 luglio  raggiungiamo il fantastico  Monta Elbrus  a 5642  metri di quota e senza bombole di ossigeno.

Fa molto freddo e  la temperatura  è  a   – 19°, Io bacio letteralmente la vetta . Erano due anni che aspettavo questo momento .. il vento fortissimo non ci ha fatto godere la vetta e della sua vista .. poche foto a causa del forte vento e della nebbia fitta. Ci abbracciamo e  per alcuni attimi,  mi sembra di sognare ad occhi aperti. Presto mi accorgo che non è un film ma è la pura realtà, felice e contento tolgo le mani dalla moffole  per fare qualche foto dei filmati ma subito mi accorgo che le mani mi si stavano congelando .

Una giornata eccezionale per uno sportivo di alta quota,  quasi perfetta, però con la consapevolezza che   la sosta in vetta non può durare a lungo a causa della bassissima temperatura e del forte vento. Soprattutto delle condizioni meteo peggioravano a vista d’occhio con possibilità di bufera, aumento di neve e nebbia, quindi Denis, uno dei massimi conoscitori dell’Elbrus, ha fatto cominciare  subito  la discesa.

Dopo 1642 m in discesa arriviamo finalmente al nostro campo 2  a 4000 m.  dove c’erano  le nostre  tende .

Raccolte le tende preparati gli zaini ancora più pesanti ci dirigiamo verso il campo base a 2100 m. percorrendo ancora 1900 m. in discesa !!!! Qui montate le tende per la notte. Il  18 luglio io,  Denis e Dima ci dirigiamo in auto verso la città di Kislovodsk attraversando tutta  la vallata del fiume Baksan,  una zona agricola  con molte  mandrie di bovini che si incontravano spesso sulla strada e che invadevano la carreggiata,  si procedeva a slalom per evitarli.

Nella città di Kislovodsk  ho fatto il turista per tre giorni aspettando la data del volo. Un taxi mi ha portato all’aeroporto di Mineralnye Vodi  ed ho cominciato il viaggio di  ritorno, facendo sempre tappa per la Turchia,  per arrivare di nuovo  in Italia a Roma  per poi continuare per Frascineto (CS ), posto dove è iniziato il viaggio per questa fantastica avventura alpinistica  e dove si  conclude.

Mentre scrivo, nel rivedere le foto ed i filmati, non riesco a frenare  qualche lacrima di commozione.  Grande la  soddisfazione per aver portato a buon fine l’ennesima sfida con me stesso  .Non è stato facile, ho tirato le mie forze fisiche e mentali al limite,  ma la voglia di avventura e la determinazione che porto dentro,  mi hanno consentito di arrivare fino alla fine di  questa fantastica avventura nel Caucaso in Russia sul “Tetto d’Europa”, il confine con l’Asia.

I numeri di questa scalata :

-          Giorni : 7;

-          Persi: Kg 5;

-          7440 m. di dislivello in salita;

-          7440 m. di dislivello in discesa.  

Totale dislivello in salita e discesa  14.880  m. !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

©   Nicola Zaccato

Pagina 6 di 28
Wednesday the 20th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.