Sport

Sport (286)

− COMUNICATO STAMPA −

In Puglia passerella d'onore per la formazione podistica castrovillarese che stravince l'edizione 2017 del campionato Fidal
 
Tra gli scenari naturali del Parco Nazionale dell'Alta Murgia - che ha ospitato anche quest'anno in località Torre dei Guardiani la gara podistica Alta Murgia National Park EcoTrail (AMET) - la CorriCastrovillari ha fatto la sua passerella d'onore in qualità di squadra vincitrice dell'edizione 2017 del Campionato di Corsa in Montagna.
 
Un successo coronato nel migliore dei modi con la vittoria di uno dei suoi uomini di punta, il cosentino Marco Barbuscio, che nell'ultima tappa del campionato a squadre (al quale prendono parte oltre 150 formazioni da tutto il sud) è arrivato per primo a tagliare il traguardo con il tempo di 52' e 16'' vincendo la Winter edition di questa particolare percorso, disegnato tra asfalto, strade bianche e sterrato reso scivoloso dalla pioggia dei giorni precedenti. Dietro di lui, al secondo posto Michele Laurieri (Amatori Atl. Acquaviva) con 52' e 53'', mentre al terzo posto Gianpiero Bianco (A.S. Dof Amatori Turi) con il tempo di 54' e 22''. Lungo il tracciato di 15 km, percorso con un clima decisamente invernale, si sono dati battaglia 411 atleti provenienti dalle varie regioni del sud Italia. L'atleta cosentino, tesserato con l'Asd CorriCastrovillari del presidente Gianfranco Milanese, è stato più volte campione italiano di specialità ed ha vinto le ultime 3 tappe di questo importante e speciale campionato.
 
«Sono contento di aver vinto oggi anche se ho dovuto tirar fuori dal cilindro una prestazione inaspettata - ha dichiarato all'arrivo Marco Barbuscio - ma questo lascia presagire qualcosa di importante per la prossima stagione dove là Corricastrovillari sicuramente sarà protagonista nei campionati di Cross». 
 
Per la CorriCastrovillari un successo collettivo quello della vittoria del campionato, costruito tappa dopo tappa con l'apporto dei punti di tutti gli atleti in gara. Anche ieri in Puglia era presente Michele Spingola, autore di altre vittorie nel corso del torneo a tappe, che si è piazzato al decimo posto, nonostante una costola incrinata, ed ha vinto la sua categoria SM45, nella quale si registra anche il 48º posto di Gaetano D'Elia. Tra le altre prestazioni da segnalare Rosario Giuseppe Zicaro con il 4º posto tra gli SM35, Rocco Angelo De Luca 11º e Maurizio Pugliese 16º tra gli SM50, Raffaele De Marco 2º e Perticaro 12º tra gli SM60. 
 
Per Gianfranco Milanese, presidente del sodalizio sportivo castrovillarese, un «finale di stagione da incorniciare. Abbiamo dominato tutte le prove del Campionato Interregionale di Corsa in Montagna staccando notevolmente la seconda in classifica. Questo ci dà la conferma che stiamo lavorando bene, crescendo come squadra e come singoli, ed apre nuove prospettive per la stagione 2018 che ci apprestiamo ad affrontare, consapevoli di aver maturato esperienza, gambe, cuore e passione, ma soprattutto avendo una scuderia di campioni che ha ancora voglia di maturare vittorie portando alto il nome della nostra società sportiva».

− COMUNICATO STAMPA −

Il primo slalom “Isola di Dino” va a Saverio Miglionico. Il pilota, al volante di una Radical SR4 dell’Asd Power Racing, è riuscito a precedere gli avversari nella prima edizione di questa competizione automobilistica che abbraccia i meravigliosi scenari di San Nicola Arcella e Praia a Mare, sull’alto litorale tirrenico calabrese.

Al secondo posto si è classificato Gaetano Rechichi, al volante di una Ermolli Suzuki della scuderia Piloti per passione. Terzo miglior piazzamento per Vincenzo Manganello, su Fiat A1/9 della Cuore Racing. Quarto miglior andamento per Andrea Cuomo, su Lola Suzuki dell’Autosport Sorrento. Quinto piazzamento per Alfonso Casillo, alla guida di una Elia Avrio St9 della New Generation Racing. Sesto, Aniello Mastellone, sui Radical Sr4 della Tirreno Motorsport. Settimo, Francesco Bevacqua su Renault 5 Gtt, mentre l’ottavo piazzamento è stato appannaggio di Ernesto Leandro Brecchi, su Peugeot 106 della Kronoracing. Nono posto per Francesco Annunziata su Peugeot 205, mentre a chiudere la top ten è stato Francesco Cosimo Sardo su Peugeot 106 della Sila Racing.

La manifestazione sportiva è stata organizzata dall’Automobile Club Cosenza, presieduto da Renato Arena e diretto da Giovanni Caturano, in collaborazione con la Fondazione “Amerigo e Mario De Rosa”, e il delegato Sportivo provinciale Aci Sport Franco Molinaro.

La competizione, posticipata di una settimana a causa delle avverse condizioni meteorologiche, si è disputata nel migliore dei modi in una folta cornice di pubblico, sul meraviglioso scenario della Riviera dei Cedri, su un tracciato di 2,6 km corredato da 10 postazioni di rallentamento. Le operazioni di gara si sono svolte agli ordini del direttore di gara Rosario Moselli e dell’aggiunto Fiore Perri.

− COMUNICATO STAMPA −

Il primo slalom Isola di Dino di automobilismo è rinviato, viste le avverse condizioni meteo, a domenica 10 dicembre. Il provvedimento si è reso necessario a causa delle piogge che si stanno abbattendo sul territorio di Praia a Mare negli ultimi giorni.

La manifestazione organizzata dallAutomobile Club Cosenza in collaborazione con la Fondazione Amerigo e Mario De Rosa e il delegato Sportivo provinciale Aci Sport Franco Molinaro

Sabato, alle 14,30 prenderanno il via le verifiche sportive per certificare la validità dei documenti dei piloti. Alle 15, invece, inizieranno le verifiche tecniche dedicate alle vetture. Le operazioni si svolgeranno presso il complesso turistico La Mantinera di Praia a Mare. Domenica 10 dicembre, alle 9,30, si aprirà ufficialmente la ricognizione ufficiale del percorso. Alle 10,30 verrà dato il segnale di start alla prima vettura in gara. 

Il tracciato misura 2,6 km e prevede 10 postazioni di rallentamento. Tra i più attesi, campioni della specialità come Casillo, Vinaccia, Migliaccio e Piria al volante dei rispettivi prototipi.

Direzione gara e parco chiuso saranno posizionati presso il Nelema Village di San Nicola Arcella, in località Vannefora. Le verifiche tecniche post gara si svolgeranno presso il Car Service Lamboglia di Praia.

Ulteriori informazioni sono disponibili cliccando sul portale web www.cosenza.aci.it.

− COMUNICATO STAMPA −

Rombano i motori per il primo Slalom Isola di Dino. La manifestazione automobilistica montana, che si affaccia sul
meraviglioso scenario della Riviera dei Cedri, è organizzata dall’Automobile Club Cosenza, presieduto da Renato Arena
e diretto da Giovanni Caturano, e si disputerà da venerdì 1 a domenica 3 dicembre sullo spettacolare tracciato di 2,6 km
che prevede 10 postazioni di rallentamento. 

Si sono chiuse ieri le iscrizioni che hanno determinato l’elenco dei piloti che si recheranno alle verifiche tecniche e sportive
che precedono la gara. Tra i più attesi, Campioni della specialità come Casillo, Vinaccia, Migliaccio e Piria al volante dei
rispettivi prototipi.

Venerdì 1 dicembre, alle 18, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione dell’evento presso la sala consiliare del
Comune di Praia a Mare, alle 18. Saranno presenti il sindaco di Praia a Mare, Antonio Praticò, l’omologa di San Nicola
Arcella Barbara Mele e il presidente dell’Aci Cosenza Renato Arena.

Sabato, alle 14,30 prenderanno il via le verifiche sportive per certificare la validità dei documenti dei piloti. Alle 15, invece,
inizieranno le verifiche tecniche dedicate alle vetture. Le operazioni si svolgeranno presso il complesso turistico La
Mantinera di Praia a Mare.

Domenica 3 dicembre, alle 9,30, si aprirà ufficialmente la ricognizione ufficiale del percorso. Alle 10,30 il direttore di gara
Rosario Moselli e l’aggiunto Fiore Perri daranno il segnale di start alla prima vettura in gara.  

Direzione gara e parco chiuso saranno posizionati presso il Nelema Village di San Nicola Arcella, in località Vannefora. Le
verifiche tecniche post gara si svolgeranno presso il Car Service Lamboglia di Praia. All’organizzazione dell’evento collaborano
attivamente la Fondazione “Amerigo e Mario De Rosa”, e il delegato Sportivo provinciale Aci Sport Franco Molinaro.

− COMUNICATO STAMPA −

Ancora un appuntamento di livello, di sostanza, d’inclusione, di partecipazione attiva, sociale, umana, civica, nel segno dell’amicizia, della solidarietà – non di forma o di facciata-, per trasmettere un messaggio chiaro sull’ accoglienza e, soprattutto, di rispetto e riconoscimento della dignità di ogni persona che è, poi, la Bellezza del vivere insieme.

Così anche quest’anno Castrovillari, nell’ambito del programma internazionale della Special Olympics, partecipa il tre dicembre, a Rende, in provincia di Cosenza, presso il Centro Commerciale Metropolis- grazie alla capacità di Mariella Greco , direttore provinciale Soi- Team al “Flash-mob” e di altre determinate sinergie appassionate-, alla celebrazione della Giornata Internazionale dei Diritti delle Persone con Disabilità, per aggiungere dedizioni a un momento dove partecipano atleti disabili, familiari, sostenitori, amici e volontari.

Colonna sonora del movimento sincrono in comune : “Mi fa volare”, la celebre canzone della coppia Rovazzi –Morandi.

Ma non è solo questo il Cuore dell’appuntamento per il capoluogo del Pollino. Appena, qualche giorno fa, si è conclusa in città la tappa della Settimana Europea del Basket che si è svolta presso la palestra del Polisportivo , organizzata dal team della direzione didattica locale e con la collaborazione della ASD Pollino Basket Castrovillari. Una giornata particolarmente partecipata e dedicata ai “canestri di inclusione” che ha registrato cosa possono fare Sport, Umano e Tenacia insieme.Un ulteriore 

momento di aggregazione e promozione nel valore dell’Altro in quanto tale, che richiama la portata dell’intera interazione sportiva che si afferma a più voci per favorirla in ogni dove. In quest’ambito si muove la proposta nelle sue articolazioni espressive come vuole lo spirito che muove il movimento Special Olympics International e l’iniziativa di Flash-mob.

“Un’iniziativa- sottolinea il Sindaco, Domenico Lo Polito, che è anche Assessore allo Sport- di grande profilo per i contenuti che rilancia e richiama, per ciò che viene messo in gioco a tutela della dignità umana e per la cultura di valorizzazione di ogni persona. Ecco perché continuiamo a restare a fianco dell’evento sportivo internazionale dove l’attenzione al più debole è ormai un imperativo categorico per una società intenzionata a crescere in armonia.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(Giampiero Brunetti)

− COMUNICATO STAMPA −

Ha il profumo della storia la partecipazione di tre atleti della CorriCastrovillari alla Maratona di Atene. Domenica scorsa insieme a 18.500 partenti, sullo storico tracciato della corsa più antica del mondo c'erano - in rappresentanza dell'asd castrovillarese - il presidente, Gianfranco Milanese, il suo vice, Giuseppe Mancuso, e la pluripremiata ultramaratoneta Daniela De Stefano. 
 
E' proprio suo il miglior tempo e piazzamento della delegazione castrovillarese. La campionessa, infatti, ha fermato il cronometro sul tempo di 3.30.52, classificandosi 46esima assoluta tra le donne, nona della sua categoria e seconda delle italiane. 
 
 
Ripercorrendo il tracciato percorso dall'emerodromo Fidippide, gli atleti di ogni parte del mondo hanno gareggiato con una altimetria complessiva di circa 400 metri di dislivello positivo che li ha portati, non senza emozione - abbracciati dal colore del pubblico - all'arrivo nel Panathinaiko, lo storico stadio di marmo pentelico.
 
Il taglio del traguardo è ovviamente da brividi, pensando al valore storico di questa corsa, nata tra i pendii aspri del territorio ateniese, probabilmente il 12 settembre del 490 a.c.
 
Giuseppe Mancuso, vice presidente della CorriCastrovillari, al suo esordio sulla lunga distanza ha ben figurato con un tempo di tutto rispetto (3.57.31) che lo colloca al posto 3238 della classifica generale. Con 4.35.15 il presidente Gianfranco Milanese ha chiuso il tracciato della maratona portando a casa, di sicuro, una giornata storica per la sua società e gli atleti castrovillaresi.
Pagina 5 di 29
Wednesday the 23rd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.