Spettacolo

Spettacolo (444)

− COMUNICATO STAMPA −

Sold out per il concerto della P.F.M. che ieri sera al Sybaris di Castrovillari ha chiuso il 2017 di “Primafila” la rassegna organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota; a portare i saluti alla band, il sindaco di Castrovillari Mimmo Lo Polito e il presidente del Parco del Pollino, Mimmo Pappaterra. 150 minuti di nuovi lidi musicali ma anche di sonorità ampiamente collaudate che hanno fatto la storia della canzone e della band. I magnifici sette con in testa Franz Di Cioccio, voce e batteria, Patrick Djivas al basso, Lucio Fabbri, violino, seconde tastiere e seconda chitarra, Alessandro Scaglione, tastiere, Marco Sfogli alle chitarre, Roberto Gualdi, seconda batteria, e Alberto Bravin, voce e tastiere aggiunte, hanno dato voce all’album “Emotional Tattoos”, una nuova strada in cui approda la band dopo 14 anni dall’ultimo disco di inediti, lavoro pubblicato in contemporanea in due versioni differenti, una italiana e una inglese. E la Pfm ha scelto nel suo tour mondiale dall’Italia all’America, Castrovillari, unica tappa della Calabria con una squadra rinnovata dopo l’uscita nel 2015 di Franco Mussida, autore e fratello di vita per quarantacinque anni. Da “Impressioni di settembre” a “Quartiere generale” il brano che segna il ritorno sulle scene della Premiata Forneria Marconi, la band ha sottolineato lo storico Franz Di Cioccio è cambiata nel modo giusto: “ non ci siamo mai fermati a ciò che abbiamo fatto perché la musica, è bella tutta … la musica è un dono di Dio … la musica è un elemento vitale della nostra vita una forma d’arte molto alta per cui , bisogna essere sempre aperti a nuove sonorità”. Lo dimostra il fatto che dopo tanti anni sono sulla cresta dell’onda divertendosi a scoprire cose nuove del “Pianeta” e lo dimostra anche la splendida copertina, o come si usa dire oggi, nell’artwork del disco, realizzato da Stefano Bonora, dove sono raffigurati Franz di Cioccio e Patrik Djivas alla guida di un’astronave che atterra su un pianeta bellissimo; la metafora dunque di nuovi lidi musicali, nuove strade in cui approda la band che recentemente è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” fra i 100 artisti più importanti al mondo. E il pubblico di “Primafila” era composto da tutti quelli che li amano e li seguono dagli anni 70 ma anche dalle nuove generazioni. La serata si è aperta con l’ultimo lavoro “Emotional Tattoos” andando sempre in un increscendo di sonorità per poi chiudere con il brano “ il Pescatore” di Fabrizio De Andrè, arrangiato in chiave rock proprio dalla band. [...]

Primafila gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno.

Castrovillari 31 dicembre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

L'Amministrazione comunale di Castrovillari invita la cittadinanza la notte del 31 dicembre in piazza municipio, con un concerto organizzato grazie alla Societa' Gas Pollino, per dare insieme il benvenuto al 2018.
 
Sul palco l'artista musicale Fabiana Conti in uno show di Paolo Leonori per uno spettacolo che coinvolgera', accompagnando e brindando al Nuovo anno, da mezzanotte e trenta in poi.
 
Un talento naturale e una interprete italiana d'eccezione Fabiana, come viene riconosciuta all'estero e testimoniano le tante partecipazioni in trasmissioni televisive, radiofoniche, in incisioni di colonne sonore e con colleghi. Fattori espressi con grinta nella musica che porta ai tour e nei live insieme ad artisti,  espressione di una sua capacita' continuamente da scoprire e che, a Castrovillari, si riproporra' con la determinazione poliedrica di sempre,  quanto affascinante.
 
L'Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(G.Br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Gran bella serata quella del “fondamentalista” Simone Schettino andata in scena al Teatro Sybaris di Castrovillari ed inserita nella XVI Edizione della Rassegna di Teatro e Musica “Primafila” organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota. Due ore di risate a crepapelle con il suo "one man show", dove Simone Schettino ha recitato il meglio dei monologhi rappresentati negli ultimi tempi, con argomenti relativi alle problematiche generali che si trascinano da anni e mai risolte fino in fondo, inquadrate nell'attuale momento storico. I disagi, dice Schettino “ sono e restano uguali col passare del tempo, nel migliore dei casi cambia solo la natura del problema, la causa dello stato di necessità, e quasi sempre si agisce in modo molto approssimativo. Se è giusto attaccare i potenti quando lo meritano, diventa altresì doveroso fare un po’ di introspezione per capire nel nostro piccolo quanto stiamo sbagliando, anche perchè con l'autoironia vengono e galla delle verità estremamente interessanti”. Il tutto naturalmente in chiave puramente comica. La rassegna prosegue sabato 30 dicembre alle ore 21,30 sempre al Teatro Sybaris di Castrovillari, con il concerto della PfM (Premiata forneria Marconi) il  gruppo musicale rock progressivo italiano degli anni 70  che ha avuto grande popolarità, sia in Italia che a livello internazionale (nel Regno Unito, in America e in Giappone); l'unica a ottenere successo fuori dai confini nazionali. La band con il suo tour mondiale dall’Italia all’America, sarà a Castrovillari, unica tappa della Calabria per presentare il nuovo lavoro, dal titolo “Emotional Tatoos” a 14 anni di distanza dall’ultimo disco di inediti e che è stato pubblicato in contemporanea in due versioni differenti, una italiana e una inglese.  La Pfm fu tra i pochi complessi italiani a entrare nella classifica degli album nella celebre rivista statunitense Billboard per “Photos Of Ghosts”, vincendo un disco d’oro in Giappone. Continua fino a oggi a rappresentare un punto di riferimento per gli amanti del rock. Recentemente la PFM è stata premiata con la posizione n. 50 nella “Royal Rock Hall of Fame” fra i 100 artisti più importanti al mondo. Oggi il gruppo è formato da Franz Di Cioccio, voce e batteria, Patrick Djivas al basso, Lucio Fabbri, violino, seconde tastiere e seconda chitarra, Alessandro Scaglione, tastiere, Hammond, Minimoog, Marco Sfogli alle chitarre, Roberto Gualdi, seconda batteria, e Alberto Bravin, voce e tastiere aggiunte. Per info biglietti:  www.ticketwebonline.com. Ulteriori informazioni per questo evento, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento .

Primafila gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno.

Castrovillari 29 dicembre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Tutti in “Primafila” con “Uomo e Galantuomo” di Eduardo De Filippo della Compagnia Teatrale “Dioscuri”questa sera ore 21,30 Teatro Sybaris di Castrovillari INGRESSO GRATUITO. Continua la programmazione della Rassegna di Teatro e Musica organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota.

“Uomo e Galantuomo” un questo testo molto particolare di Eduardo che si snoda sul sottile filo che separa realtà e finzione, passando attraverso la pazzia (per bisogno/fame o per opportunità/etichetta sociale). Il tema del doppio la fa da padrone: comicità-drammaticità, attori-personaggi; uomini-galantuomini; nobili-plebei; ricchezza-miseria; verità-menzogna. Personaggi attori e attori personaggi, sani che si fingono pazzi e pazzi che tornano sani, fratelli veri e fratelli finti, madri vere e madri finte, padri legittimi e padri illegittimi si susseguono sulla scena intrecciando, l’una nell’altra, vicende speculari. La maschera, che domina la scena, ricorda il continuo sdoppiamento dell’essere umano stesso tra finzione e realtà. Su questo doppio binario si è mosso anche questa volta il lavoro di ricerca di Teatro dei Dioscuri, sospeso a metà tra la tradizione ed il tradimento.

Il 28 dicembre, sempre al Tetro Sybaris di Castrovillari con inizio alle ore 21,30 il “Meglio di…” Simone Schettino. Lo spettacolo consiste in un "one man show", dove Simone Schettino recita il meglio dei monologhi rappresentati negli ultimi tempi, con argomenti relativi alle problematiche generali che si trascinano da anni e mai risolte fino in fondo, inquadrate nell'attuale momento storico. In effetti i disagi sono e restano uguali col passare del tempo, nel migliore dei casi cambia solo la natura del problema, la causa dello stato di necessità, e quasi sempre si agisce in modo molto approssimativo. Schettino esprime liberamente la propria opinione senza alcuna pretese di lanciare moniti o censure, quasi come une chiacchierata fra un gruppo di amici, tenendo ben presente che nessuno è depositario di verità assolute, e soprattutto evidenziando che la famosa tattica dello scaricabarile alla lunga non paga. Il tutto naturalmente in chiave puramente comica.

L’evento gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno.

I biglietti potranno essere acquistati anche online su www.ticketwebonline.com o c/o Dany Music Castrovillari. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento.

Castrovillari 27 dicembre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Con il patrocinio dell'Amministrazione  comunale di Castrovillari, presso il Cinema Teatro Ciminelli e grazie anche a questo, si sta tenendo una rassegna cinematografica per i piccoli e non solo che prevede  alle ore 10,45 la proiezione di sei pellicole con ingresso gratuito, in programma  sino al 7 gennaio.
 
Il 26 dicembre e' stato proposto il film d'animazione "Ballerina" che rilancia l'importanza di non rinunciare ai propri sogni, giovedi' 28 dicembre sara' la volta de   "La Bella e la Bestia" capolavoro  tratto da una stupenda fiaba di Gabrielle- Suzanne Barbot de Villeneuve che attrae e coinvolge per cio' che mette in gioco tra il Cuore e i modi di vedere dell'uomo, sabato 30 dicembre l'avventuroso "King Kong" di Peter Jackson, domenica 31 dicembre  il film fantastico d'azione "Lego Batman", giovedi' 4 gennaio la pellicola pregna di significati e valori fondamentali "Il bambino col pigiama a righe" e domenica 7 gennaio il racconto di Antoine Dr Saint-Exupery "Il Piccolo Principe".
 
Spettacoli che, oltre ad offrire momenti di relax, di socializzazione e di divertimento, rappresentano, con le loro rielaborazioni ed adattamenti scenici,  il variegato mondo della realta' -quella con cui fare i conti- che se guardata con attenzione, amore e rispetto suggerisce importanti elementi e fattori per vivere ed accompagnare la vita con tutto cio' che l'intefaccia, la sollecita, la suscita e la contaddistingue.
 
"Un'occasione dunque-afferma l'Assessore  alla pubblica istruzione, Giuseppe Russo- che, intrattenendo simpaticamente,offre spunti, chiavi di lettura e messaggi  interessanti  anche per i piu' piccoli, richiamando i principi semplici dell'esistenza che si basano, tra l' altro, sulla volonta', la determinazione-fondamentali per dare corpo a cio' per cui uno studia,lavora, si prepara e s'impegna-, la solidarieta', l'accoglienza anche del diverso da noi, l'altruismo, l'importanza di educarsi ai veri sentimenti, al rispetto dell'altro e a ogni cosa caratterizzi l'umana dimora nonche' per rendere possibile il cammino che compie l'inaudita corrispondenza a quello che siamo."
 
L'Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari 
(G.Br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Al Teatro Morelli di Cosenza arriva l’immancabile appuntamento delle festività natalizie con Scena Verticale: la doppia replica - 26 e 27 dicembre, ore 20.30 – vedrà in scena Saverio La Ruina nel suo ultimo lavoro, “Masculu e fìammina”. Terza data in cartellone per il More, la stagione di teatro contemporaneo diretta dalla compagnia di Castrovillari, con il partenariato del Comune di Cosenza, della Regione Calabria e del MiBACT.

“Interprete sensibile” e “autore dal tocco profondo e emozionale, antropologo culturale e dei sentimenti” (Corriere della Sera) acclamato in tutta Italia, Saverio La Ruina sarà in scena al Morelli per la prima volta con questo spettacolo.

In “Masculu e fìammina” un uomo semplice parla con la madre. Una madre che non c’è più. Lui la va a trovare al cimitero. Si racconta a lei, le confida con pacatezza di essere omosessuale, “o masculu e fìammina cum’i chiamàvisi tu”, l’esistenza intima che viveva e che vive.

Non l’ha mai fatto, prima. Certamente questa mamma ha intuito, ha assorbito, ha capito tutto in silenzio. Senza mai fare domande. Con infinito, amoroso rispetto. Arrivando solo a raccomandarsi, quando il figlio usciva la sera, con un tenero e protettivo “Statti attìantu”. Ora, per lui, scatta un tipico confessarsi del sud, al riparo dagli imbarazzi, dai timori di preoccupare. Forse con un piccolo indicibile dispiacere di non aver trovato prima, a tu per tu, l’occasione di aprirsi, di cercare appoggio, delicatezza.

E affiorano memorie e coscienze di momenti anche belli, nel figlio, a ripensare certi rapporti con uomini in grado di dare felicità, un benessere che però invariabilmente si rivelava effimero, perché le cose segrete nascondono mille complicazioni, destini non facili, rotture drammatiche.

Nei riguardi di quella madre, pur così affettuosa e misteriosamente comprensiva, si percepisce comunque qualche rammarico, qualche mancata armonia. Ma tutto è moderato, è fatalistico, è contemplativo. In un meridione con la neve, tra le tombe, finalmente con la sensazione d’essere liberi di dire.

Saverio La Ruina si forma come attore alla Scuola di Teatro di Bologna diretta da Alessandra Galante Garrone e lavora, tra gli altri, con Leo De Berardinis e Remondi & Caporossi. Nel 1992 fonda la compagnia teatrale Scena Verticale, con la quale è presente nei maggiori festival e teatri italiani e all’estero. Tra i maggiori riconoscimenti: due Premi Ubu 2007 con Dissonorata (‘miglior attore’ e ‘nuovo testo italiano’), il Premio Ubu 2010 con La Borto (‘nuovo testo italiano’), il
Premio Ubu 2012 con Italianesi (‘migliore attore’). Nel 2010 ha ottenuto anche il Premio Hystrio alla Drammaturgia. Nel 2015 debutta con Polvere. Dialogo tra uomo e donna per il quale riceve due Premi Enriquez per la ‘migliore drammaturgia’ e come ‘miglior attore’. Masculu e Fìammina, debutta al Piccolo Teatro di Milano e con questo spettacolo nel 2017 La Ruina è in finale al Premio Le Maschere del Teatro Italiano 2017 come ‘migliore interprete di monologo’.

SAVERIO LA RUINA
Masculu e fìammina (75’)
di e con Saverio La Ruina
musiche originali Gianfranco De Franco
collaborazione alla regia Cecilia Foti
scene Cristina Ipsaro e Riccardo De Leo
disegno luci Dario De Luca e Mario Giordano
audio e luci Mario Giordano
organizzazione Settimio Pisano
produzione Scena Verticale

Accrediti stampa

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Info biglietteria

POSTO UNICO INTERO €10,00

POSTO UNICO RIDOTTO (under 26 e over 60) € 8,00

POSTO UNICO RIDOTTO (spettatori Tau e universitari) € 5,00PREVENDITA INPRIMAFILA

 

#keeptheticket

* CONSERVA IL BIGLIETTO DEGLI SPETTACOLI MORE E DEL TEATRO AUDITORIUM UNICAL Presentando il tuo biglietto degli spettacoli della stagione del TEATRO AUDITORIUM UNICAL, avrai diritto a un biglietto ridotto da € 5,00 per gli spettacoli della stagione MORE. Allo stesso modo, i possessori dei biglietti del MORE godranno della riduzione prevista per gli spettacoli della stagione del TEATRO AUDITORIUM UNICAL

Pagina 10 di 45
Thursday the 13th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.