Spettacolo

Spettacolo (401)

− COMUNICATO STAMPA −

MORANO CALABRO – Buona la prima per “I Fratelli Caponi” de L’Allegra Ribalta che domenica scorsa ha divertito e deliziato la platea dell’auditorium Massimo Troisi. “Era una scommessa alquanto azzardata – dice il regista Casimiro Gatto – il tentativo non facile di riportare sulla scena teatrale le atmosfere e lo spirito di “Totò Peppino e la malafemmina”, film che ha segnato l’immaginario collettivo di intere generazioni. Ma visto l’apprezzamento del pubblico – l’auditorium domenica era strapieno – possiamo ritenerci più che soddisfatti, gli attori, tutti in parte, hanno dato il meglio di sé, supportati da un abile montaggio scenico che è riuscito a ricreare le irresistibili scene del film a teatro”. E domenica 10 dicembre all’auditorium “M. Troisi” di Morano “I fratelli Caponi” replica facendo prevedere un secondo sold-out. La storia nota a tutti è quella dei fratelli Caponi, agiati agricoltori con un delicato problema familiare da risolvere: il nipote Gianni ha abbandonato gli studi, se n’è andato dal paese per seguire la soubrette Marisa e per lei si è rovinato economicamente, così almeno ritengono gli zii, avvisati da un creditore. Decisi a far rinsavire il nipote e a sottrarlo all’influenza della “malafemmina”, i due affrontano il lungo viaggio per raggiungerlo a Milano dove però trovano una situazione completamente diversa da quanto immaginavano. Sulla scena ci saranno Vincenzo Forte, Fedele Fuscaldo, Franco Guaragna, Alessandro Laitano, Domenico Laitano, Luciano Maffei, Rosaldo Principe, Katia Sartore, Adele Schifino, Emilia Zicari e le giovanissime allieve della Revolution Dance di Morano Calabro.

DOMENICO DONATO
UFFICIO STAMPA TEATROMUSICA

− COMUNICATO STAMPA −

Una delle interpreti più intense della nuova scena italiana in un personalissimo racconto underground su ciò che nessuno vorrebbe mai sentire dalle fiabe. È Licia Lanera di Fibre Parallele, con “The Black’s Tales Tour”, ad inaugurare, al teatro Morelli, mercoledì 6 dicembre alle 20.30, la nuova stagione del progetto More, ideato e diretto da Scena Verticale in partenariato con il Comune di Cosenza, la Regione Calabria e il MiBACT.

“The Black’s Tales Tour” è uno spettacolo in cui le icone delle fiabe piano piano si sgretolano, fino a diventare la realtà stessa, la più feroce, la più fallimentare. Una sorta di horror che vuole far paura per esorcizzare la paura stessa: quella di chi scrive, quella di chi vive.

Partendo da cinque fiabe classiche – la Sirenetta, Scarpette rosse, Biancaneve, La regina delle nevi e Cenerentola – spogliate della loro parte edulcorata e consolatoria tipica del mondo dei bambini e presentate in tutta la verità della loro versione autentica, Licia Lanera firma una scrittura originale che racconta incubi notturni e storie di insonnia, per parlare di alcune donne, delle loro ossessioni, delle loro manie, delle loro paure.

La presenza della musica originale, realizzata grazie alla collaborazione con il musicista pugliese Tommaso Qzerty Danisi, ipnotizza lo spettatore accompagnandolo, per tutta la durata della performance, in una dimensione a metà tra l’onirico e il reale.

Il progetto The Black’s Tales Tour è nato dalla necessità di sperimentare il rapporto che si instaura tra voce, musica e gesto e del processo evolutivo che naturalmente ne consegue. Lo spettacolo rappresenta, infatti, un continuo work-in- progress attraverso cui si ha la possibilità di allontanarsi dall’idea originale, per poi farvi ritorno. Le fiabe sono l’archetipo, il pre-visto, il pre-detto; sono la letteratura genuina dei più profondi sentimenti umani; sono sempre vive e parlano dell’uomo di ieri, di oggi e di tutti i domani possibili.

FIBRE PARALLELE fondata da Licia Lanera e Riccardo Spagnulo, nasce nel 2006 a Bari. Nel 2011 la compagnia vince il “Premio Hystrio” e Licia Lanera il “Premio Landieri”. Nel 2013 produce Lo Splendore dei Supplizi, finalista ai premi UBU 2013 nelle categorie migliore novità drammaturgica e miglior attore under30 a Riccardo Spagnulo. Nel 2014 Fibre Parallele vince il “Premio Lo Straniero”, mentre Licia Lanera riceve il “Premio Eleonora Duse” e il “Premio Ubu” come miglior attrice under 35 per la sua interpretazione nella Celestina di Luca Ronconi. A giugno 2015 debutta nel festival Primavera dei Teatri La beatitudine. La compagnia viene riconosciuta come Impresa di Produzione Under 35 dal MiBACT. The Black’s Tales Tour è il loro ultimo lavoro.

Crediti
FIBRE PARALLELE
The Black’s Tales Tour (60’)
di Licia Lanera
e con Qzerty
Sound design Tommaso Qzerty Danisi
luci Martin Palma
scene Giorgio Calabrese
costumi Sara Cantarone
consulenza artistica Roberta Nicolai
organizzazione Antonella Dipierro
regista assistente Danilo Giuva
regia Licia Lanera
Produzione Fibre Parallele, coproduzione CO&MA Soc. Coop. Costing & Management
con il sostegno di Residenza IDRA e Teatro AKROPOLIS nell’ambito del progetto CURA 2017

Accrediti stampa
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Info biglietteria
POSTO UNICO INTERO €10,00
 
POSTO UNICO RIDOTTO (under 26 e over 60) € 8,00
 
POSTO UNICO RIDOTTO (spettatori Tau e universitari) € 5,00
PREVENDITA INPRIMAFILA

#keeptheticket
* CONSERVA IL BIGLIETTO DEGLI SPETTACOLI MORE E DEL TEATRO AUDITORIUM UNICAL
Presentando il tuo biglietto degli spettacoli della stagione del TEATRO AUDITORIUM UNICAL, avrai diritto a un biglietto ridotto da € 5,00 per gli spettacoli della stagione MORE. Allo stesso modo, i possessori dei biglietti del MORE godranno della riduzione prevista per gli spettacoli della stagione del TEATRO AUDITORIUM UNICAL

Prossimo appuntamento Teatro Auditorium Unical 
12 DICEMBRE 2017, ore 20:30 > The Spleen Orchestra - Tim Burton Show (biglietto ridotto € 10,00 presentando il biglietto dello spettacolo MORE "Fibre Parallele - THE BLACK'S TALES TOUR"

− COMUNICATO STAMPA −

Ricco il programma della XVI edizione di “Primafila” Rassegna di Teatro e Musica organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota. Dal 16 dicembre 2017 al 17 marzo 2018 tutti in “Primafila” per assistere a 10 spettacoli di tutto rispetto.

L’evento consolidato nel tempo, gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno. La presentazione nella sala del Centro Servizi del Parco del Pollino allocata a Palazzo Gallo a Castrovillari. Presenti i sindaci di Castrovillari e Morano Calabro, rispettivamente Mimmo Lo Polito e Nicolò De Bartolo ed il presidente del Parco del Pollino, Mimmo Pappaterra.

Si parte il 16 dicembre 2017 – ore 21:30 dall’Auditorium Comunale “ Massimo Troisi” di Morano Calabro con lo spettacolo di FRANCESCO PAOLANTONI E STEFANO SARCINELLI in “Ancora”. Il 26 dicembre il consueto appuntamento castrovillarese con la XVI° edizione del Festival della comicità”. In scena al Sybaris MINO ABBACUCCIO, CARMINE FARACO e CD ROM Luca Bartolino e Gaetano DiBitonto direttamente da “Made in Sud” e “Colorado”. Il 27 dicembre 2017 ore 21:30 sempre al Teatro Sybaris di Castrovillari, con INGRESSO GRATUITO “UOMO E GALANTUOMO” di Eduardo De Filippo, fra tradizione e tradimento della compagnia dei “Dioscuri”. Il 28 dicembre, sarà la volta di SIMONE SCHETTINO in“ Il meglio di...”ore 21,30 Teatro Sybaris di Castrovillari. Il 29 dicembre il cartoon della disney tanto amato da bambini e adulti: “ FROZEN” della compagnia “ Readarto”, ore 18,30 Teatro Sybaris di Castrovillari. Il 30 dicembre ore 21,30 Teatro Sybaris di Castrovillari, di scena la PREMIATA FORNERIA MARCONI (nota anche come PFM). La band con il suo tour mondiale dall’Italia all’America, sarà a Castrovillari, UNICA TAPPA DELLA CALABRIA con “Emotionaltattoos” l’ultimo lavoro del gruppo musicale rock progressivo italiano degli anni 70. Il 12 gennaio 2018, la carovana di “Primafila” si sposterà nella vicino Cassano Jonio con lo spettacolo“ #TaleEQualeAME...Again”di GABRIELE CIRILLI; ore 21,30 Teatro Comunale. Si ritorna a Castrovillari il 18 febbraio con ENZO IACCHETTI in “ LIBERA NOS DOMINE”; ore 21,30 Teatro Sybaris. Il 23 febbraio la “Divina Commediola” con GIOBBE COVATTA alle ore 21:30 all’ Auditorium Comunale “ Massimo Troisi” di Morano Calabro. Chiude la stagione di “Primafila” BEPPE BRAIDA, il 17 marzo 2018 al Cine-Teatro Comunale di Mormanno con inizio alle ore 21,30, con “ ITALIANI.IT”.

“Primafila”, una manifestazione che si afferma sempre più per una forte passione degli organizzatori i quali negli anni hanno lavorato con sacrificio e dedizione offrendo un prodotto di qualità che è un vero valore aggiunto per la città di Castrovillari e dei comuni che negli anni si sono aggiunti alla rassegna.

Oltre 25 mila sono stati gli spettatori che negli anni hanno seguito l’evento e tra gli artisti in cartellone , Paola Gassman, Lidia Biondi, Emanuela Aureli, Giobbe Covatta, Alessandro Haber, Angelo Pintus, Luca Medici alias Checco Zalone, Teo Teocoli solo per citarne alcuni.

Dopo i saluti del Sindaco, Mimmo Lo Polito che ha rimarcato la valenza dall’evento, che rilancia il teatro come capacità culturale e di crescita per ogni comunità, gli ha fatto eco il sindaco di Morano Calabro, Nicolò De Bartolo che ha definito l’evento come una leva strategica e di crescita per il nostro territorio. Poi è stata la volta del Presidente del Parco Nazionale del Pollino, Mimmo Pappaterra che ha sottolineato, come il momento culturale , rappresenti crescita sociale, conoscenza e valorizzazione del nostro territorio, grazie alla presenza delle tante persone che giungeranno da fuori per godere della manifestazione. Assente per impegni, il sindaco di Mormanno, Giuseppe Regina. Anche nel comune montano, farà tappa la carovana di “Primafila” che chiuderà con Beppe Braida l’edizione 2018. Poi è stata la volta del direttore artistico, Benedetto Castriota, che dopo aver parlato del ricco cartellone, ha ringraziato il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio che ha “voluto fortemente inserire “Primafila” negli eventi storicizzati classificandosi, attraverso un apposito bando, al 36° posto, il che significa, ha rimarcato Castriota, che in Calabria la manifestazioni risulta tra le più importanti a livello culturale”.

Cinque gli spettacoli in abbonamento per Castrovillari (nei giorni 26-27- 28-29 dicembre 2017 e 18 febbraio 2018) al costo di 40 euro. I biglietti potranno essere acquistati anche online su www.ticketwebonline.com o c/o Dany Music Castrovillari. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento .

Castrovillari 30 novembre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

MORANO CALABRO – Domenica 3 dicembre alle 18,30 nuovo imperdibile appuntamento con la risata all’auditorium comunale “Massimo Troisi”. Questa volta toccherà ai padroni di casa de L’Allegra Ribalta, diretti da Casimiro Gatto, allietare il pubblico della XVII Stagione di TeatroMusica con la commedia “I Fratelli Caponi”, adattamento teatrale di quel capolavoro della comicità che è “Totò, Peppino e la ...malafemmina”. Il film di Camillo Mastrocinque, che lo scorso anno ha compiuto 60 anni, va sicuramente annoverato fra quelli più amati dagli italiani, visto e rivisto anche al centesimo passaggio tv. La storia, nota a tutti, è quella dei fratelli Caponi, agiati agricoltori con un delicato problema familiare da risolvere: il nipote Gianni ha abbandonato gli studi, se n’è andato dal paese per seguire la soubrette Marisa e per lei si è rovinato economicamente, così almeno ritengono gli zii, avvisati da un creditore. Decisi a far rinsavire il nipote e a sottrarlo all’influenza della “malafemmina”, i due affrontano il lungo viaggio per raggiungerlo a Milano dove però trovano una situazione completamente diversa da quanto immaginavano. La celeberrima gag della lettera che Totò e Peppino scrivono alla malafemmina e l’altrettanto famosa che vede i due arrivare a Milano, in Piazza Duomo alla ricerca di informazioni sull’indirizzo della ragazza rivivranno sul proscenio dell’auditorium “Massimo Troisi” con la qualità, la freschezza e l’energia che l’affiatata e rodata compagnia moranese de L’Allegra Ribalta da anni riesce ad esprimere sul palcoscenico. In previsione del tutto esaurito per la prima, gli organizzatori della Stagione, hanno previsto la replica per domenica 10 dicembre, con inizio sempre alle 18.30.

− COMUNICATO STAMPA −

Lo spettacolo Malanova con Ture Magro, prodotto da Sciara Progetti Teatro e Teatro Verdi di Fiorenzuola d’Arda, ritorna in Calabria dal 30 novembre al 1 dicembre, per tre repliche promosse dalla Zona Tre Colli Agesci in collaborazione con l’Associazione Gutenberg e patrocinate dall’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, dal Comune di Catanzaro e dalla Provincia di Catanzaro. Gli spettacoli saranno ospitati presso l’Auditorium del Seminario San Pio X.

Dopo la parentesi estiva del Festival dei Mondi a Riace e ad Avvistamenti Teatrali di Ricadi, dove lo spettacolo si è aggiudicato il Premio del Pubblico, Malanova ritorna in terra calabrese, teatro della tragica vicenda che lo stesso spettacolo vuole testimoniare e denunciare. L’iniziativa è stata ampiamente condivisa dalle Associazioni che operano nel contrasto alla Violenza di Genere nel contesto cittadino.

Scritto insieme alla drammaturga e docente dell’Università di RomaTre Flavia Gallo e tratto dall’omonimo libro di Cristina Zagaria, Malanova racconta la storia di Anna Maria Scarfò, vittima per anni di violenze e soprusi, non solo fisici. In scena, Ture Magro - attore e drammaturgo, vincitore dei Nastri D'argento 2009 e 2011 come Sceneggiatore – fa abilmente rivivere i molti personaggi che popolano questa triste storia, calandosi nelle loro vesti, sia nella vocalità, che nelle movenze e negli atteggiamenti. Ture Magro è capace di ricostruire, unicamente con l’espressività del suo corpo d’attore rinchiuso in una grande gabbia di ferro, la storia di un piccolo microcosmo urbano del profondo sud, tristemente verosimile che, nonostante i dettagli localizzanti della terra calabrese, viene avvertita come universale. La vicenda è tuttavia raccontata, prevalentemente, dal punto di vista dell’unico personaggio d’invenzione, Salvatore, un giovane ragazzo che assiste lungo l’arco degli anni all’evolversi dei fatti, senza intervenire mai. Una storia cruda, di coraggio, omertà e responsabilità condivisa che supera la retorica della denuncia per indagare, dall’insolito punto di vista maschile del protagonista, i meccanismi perversi che sfociano in atti di violenza fisica e psicologica sulle donne. I fatti di cronaca che risalgono al 1999 sono ancora oggi tristemente attuali più che mai.

Lo spettacolo Malanova, in tournée dal 2015 e quest’anno Miglior Spettacolo al Festival Inventaria 2017 del teatro Argot di Roma, è arrivato ormai in tutta Italia. Dal Teatro della provincia emiliana in cui è nato, ha incontrato migliaia di spettatori lungo un viaggio che ancora non accenna ad arrestarsi, passando per scuole, teatri ed associazioni. Farà tappa a Catanzaro reduce dall’incontro con l’Università degli Studi di Verona, dove la Compagnia Sciara Progetti sarà ospite per raccontare come l’arte sia strumento di formazione ed educazione – in questo caso, sentimentale – utile per le scuole e gli insegnanti per stimolare un dibattito attorno ai temi della violenza di genere, che ancora oggi è uno dei nervi scoperti della nostra società contemporanea.

− COMUNICATO STAMPA −

SARACENA (CS) – 25 NOVEMBRE 2017 - Domenica 3 Dicembre, alle ore 18, l'Auditorium degli Orti Mastromarchi farà da cornice alla serata inaugurale della prima edizione della rassegna teatrale "Sipario d'Oro di Saracena - Premio Biagio Di Benedetto".

L'iniziativa, promossa dalla Associazione Proloco "Sarucha" in collaborazione con il Comune di Saracena, sarà dedicata alla memoria di Biagio di Benedetto, uno degli uomini più rappresentativi di Saracena.

Nata inizialmente come un progetto ambizioso, la rassegna teatrale, da una semplice idea, sta per trasformarsi in realtà grazie alla volontà, passione e lungimiranza di Laura Lagna e Dino Mastroianni e alla fiducia riposta nel loro progetto dall'Amministrazione Comunale di Saracena, guidata dal Sindaco Renzo Russo, e da Elisa Montisarchio, Presidente dell'Associazione Pro Loco “Sarucha”.

La rassegna teatrale, sotto la direzione artistica di Dino Mastroianni, si articolerà su più serate e porterà in scena otto compagnie teatrali di elevato successo a livello nazionale. A partire da Domenica 3 Dicembre fino a Luglio, la comunità avrà, pertanto, il piacere di godere di uno spazio culturale di otto appuntamenti completamente dedicati al teatro.

Nel mese di agosto, in occasione  della cerimonia di premiazione della compagnia teatrale vincitrice del concorso, si terrà un appuntamento fuori gara con la compagnia "Codex 8e9" di Rossano, vincitrice di numerosi premi teatrali nazionali per l'anno 2017 .

La rassegna teatrale "Sipario d'Oro di Saracena" vuole ricordare, dunque, Biagio Di Benedetto, una delle più importanti e storiche personalità di Saracena: segretario comunale, animatore della storica Radio City, scrittore di numerose poesie in vernacolo ed alta espressione della vitalità culturale  della Saracena degli anni passati, sempre capace di spronare i giovani della sua comunità.

Una proposta teatrale che rimane unica nel suo genere e che da spazio al ricordo attento del compianto "Zio Biagio" attraverso la lettura e interpretazione delle sue poesie ad ogni spettacolo da attori che consentiranno, sicuramente, di apprezzarne la tradizione e l'intelletto. L'appuntamento di apertura del 3 Dicembre porterà in
scena "Gente di rispetto", una commedia di Cataldo Ameruso e regia di Giovanni Malena, che racconterà una divertente storia di famiglie e di intrecci "mafiosi".

A partire da questo primo ritrovo, alla comunità di Saracena non resta che godere di questa notevole stagione teatrale, espressione di cultura, tradizione e svago.

Per ulteriori info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 7 di 41
Tuesday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.