Spettacolo

Spettacolo (442)

– COMUNICATO STAMPA –

Cosenza – Arriva per la prima volta in città la nuova produzione di Scena Verticale “Il diario di Adamo ed Eva” in scena domenica 9 dicembre alle ore 18.00 al teatro Morelli di Cosenza.
Lo spettacolo diretto da Dario De Luca racconta il mito biblico, in un lavoro che affascina grandi e piccoli. La nuova produzione della pluripremiata compagnia di Castrovillari si ispira liberamente all’omonimo romanzo di Mark Twain per affrontare con leggerezza e sarcasmo gli stereotipi che da sempre hanno diviso il mondo maschile da quello femminile. Adamo ed Eva si ritrovano improvvisamente catapultati nel giardino dell’Eden, ma non vanno per niente d’accordo.
In scena due giovanissimi attori: Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano nei panni dei primi abitanti del pianeta. La guerra dei sessi è antica quanto l’umanità. Ed è quello che scopre Mark Twain traducendo il manoscritto originale – come lui stesso scrive con il suo consueto senso dell’umorismo – dei diari di Adamo ed Eva. Partendo da questa “storica” traduzione, lo spettacolo racconta le inquietudini ed il modo di pensare dei primi esseri umani, che cercheranno di intendersi nonostante le loro evidenti diversità. Una storia di costole, serpenti e mele qui si trasforma in una dissertazione sulle relazioni tra uomo e donna usando le armi dello humor e del nonsense. Avremo accesso ai pensieri segreti del primo uomo e della prima donna, constatando con allegria che le relazioni tra i due sessi non sono poi così cambiate da quando Dio ha creato il nostro mondo.
Scopriremo infatti che questa coppia dell’Eden non è molto diversa da qualsiasi altra coppia di oggi, che essa viva a New York, Parigi o Cosenza.
Con Il diario di Adamo ed Eva si avvia una riflessione che parte dall’archè e torna all’archè per raccontare ai ragazzi che la differenza di genere non porta allo scontro: la differenza di genere è la grande arma dell’uomo per affrontare la vita, in una società sempre meno abituata a cogliere la diversità come un valore aggiunto.
Uno spettacolo rivolto ai più piccoli che strizza l’occhio al pubblico adulto, consigliato da o a 99 anni.

Scena Verticale
Il diario di Adamo ed Eva
di Dario De Luca
liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Mark Twain
con Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano
spazio scenico, disegno luci e regia Dario De Luca
assistenza alla regia Gianluca Vetromilo
costumi e oggetti di scena Rita Zangari
elementi scenografici e puppet Angelo Gallo – Teatro della Maruca
audio e luci Vincenzo Parisi
organizzazione Rosy Chiaravalle
ufficio stampa Valeria Bonacci
distribuzione Radice di due
produzione Scena Verticale

– COMUNICATO STAMPA –

Cosenza – Arriva per la prima volta in città la nuova produzione di Scena Verticale “Il diario di Adamo ed Eva” in scena domenica 9 dicembre alle ore 18.00 al teatro Morelli di Cosenza.
Lo spettacolo diretto da Dario De Luca racconta il mito biblico, in un lavoro che affascina grandi e piccoli. La nuova produzione della pluripremiata compagnia di Castrovillari si ispira liberamente all’omonimo romanzo di Mark Twain per affrontare con leggerezza e sarcasmo gli stereotipi che da sempre hanno diviso il mondo maschile da quello femminile. Adamo ed Eva si ritrovano improvvisamente catapultati nel giardino dell’Eden, ma non vanno per niente d’accordo.
In scena due giovanissimi attori: Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano nei panni dei primi abitanti del pianeta. La guerra dei sessi è antica quanto l’umanità. Ed è quello che scopre Mark Twain traducendo il manoscritto originale – come lui stesso scrive con il suo consueto senso dell’umorismo – dei diari di Adamo ed Eva. Partendo da questa “storica” traduzione, lo spettacolo racconta le inquietudini ed il modo di pensare dei primi esseri umani, che cercheranno di intendersi nonostante le loro evidenti diversità. Una storia di costole, serpenti e mele qui si trasforma in una dissertazione sulle relazioni tra uomo e donna usando le armi dello humor e del nonsense. Avremo accesso ai pensieri segreti del primo uomo e della prima donna, constatando con allegria che le relazioni tra i due sessi non sono poi così cambiate da quando Dio ha creato il nostro mondo.
Scopriremo infatti che questa coppia dell’Eden non è molto diversa da qualsiasi altra coppia di oggi, che essa viva a New York, Parigi o Cosenza.
Con Il diario di Adamo ed Eva si avvia una riflessione che parte dall’archè e torna all’archè per raccontare ai ragazzi che la differenza di genere non porta allo scontro: la differenza di genere è la grande arma dell’uomo per affrontare la vita, in una società sempre meno abituata a cogliere la diversità come un valore aggiunto.
Uno spettacolo rivolto ai più piccoli che strizza l’occhio al pubblico adulto, consigliato da o a 99 anni.

Scena Verticale
Il diario di Adamo ed Eva
di Dario De Luca
liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Mark Twain
con Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano
spazio scenico, disegno luci e regia Dario De Luca
assistenza alla regia Gianluca Vetromilo
costumi e oggetti di scena Rita Zangari
elementi scenografici e puppet Angelo Gallo – Teatro della Maruca
audio e luci Vincenzo Parisi
organizzazione Rosy Chiaravalle
ufficio stampa Valeria Bonacci
distribuzione Radice di due
produzione Scena Verticale

– COMUNICATO STAMPA –

CASTROVILLARI 5 dicembre 2018 - “Regaliamo un sorriso insieme”. E’ il motto del coro “Voci di Pace” che sabato 8 dicembre sarà ospite della città di Castrovillari all’interno della Chiesa di S.Francesco nella centrale piazza Municipio. Un appuntamento ideato dai Lions Club di Castrovillari che hanno così voluto organizzare, grazie al contributo della Gas Pollino, una particolare e coinvolgente serata musicale il cui ricavato verrà dato in beneficenza. Il Progetto Voci di Pace nasce nel 2010 a Spezzano Albanese attraverso un cammino musicale nuovo di un gruppo di amici ,che guardasse con occhio attento agli altri, ai bisognosi, agli emarginati, agli ultimi. L'idea prende così piede ed in breve tempo quei pochi promotori trovano il parere di tanti altri amici che condividono l'idea e che, attraverso la Musica, si prefiggono di poter regalare un sorriso a chi, a Natale, non se lo può permettere. Da allora il coro è stato particolarmente presente e attivo sul territorio portando con se un messaggio sano e genuino in tutti i posti che visitano, quale esempio concreto di testimonianza di fede attraverso un repertorio moto vario e originale che spazia dalle sonorità rock fino alle melodie di alcuni classici napoletani. Il tutto attraverso le musiche del pop italiano e i successi di noti musicals internazionali. Ciliegina sulla torta è data dalle musiche e dai suoni africani (da sempre nelle attenzioni del coro al fine di moltiplicare la cultura dell'amore e della fratellanza fra i popoli), ambito nel quale il gruppo, in tutti gli anni di attività, si è specializzato, anche attraverso l'ausilio di una vera e propria band. Un appuntamento da non perdere con inizio alle 20.30.

– COMUNICATO STAMPA –

Massimo Lopez e Tullio Solenghi , Giancarlo Giannini, Anna Maria Barbera, Marco Marzocca e il grande concerto de “ Le Orme” solo per citarne alcuni, i grandi artisti dell’edizione 2018-19 della XVII di “Primafila”; Rassegna di Teatro e Musica in programma dal 22 dicembre 2018 al 23M arzo 2019 . “Tutti in Primafila” sui palcoscenici di Castrovillari, Mormanno, Corigliano-Rossano e Rende, new entry nella rassegna, per godere di ben 11 spettacoli.
L’evento che è organizzato dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, si è consolidato nel tempo, godendo del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari e Mormanno. La presentazione presso l’Hotel Europa a Rende. L’Assessore Regionale alla Cultura, Maria Francesca Corigliano ha sottolineato “ la valenza della rassegna che amplia l’offerta culturale sul territorio calabrese rimarcando che gli investimenti del Presidente Mario Oliverio e della Giunta Regionale in queste attività, puntano proprio a qualificare il nostro patrimonio storico-artistico”. Gli ha fatto eco il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, “Primafila” sarà presente al Sybaris, con ben 6 spettacoli di qualità che, ancora una volta, nella sua ricca offerta di artisti, coinvolge con il desiderio di far gustare ad una platea, sempre più ampia, espressività e talenti di ogni genere”.
Grazie al grande lavoro dell’Associazione Culturale “Novecento” con presidente Luisa Giannotti e direttore artistico, Benedetto Castriota, anche in questa 17/sima edizione, ha sottolineato, Carmelo Pizzuti, Funzionario del Parco del Pollino, in rappresentanza del presidente Pappaterra, “Primafila” propone un cartellone di altissimo profilo artistico arricchendo il territorio dal punto di vista culturale oltre che di crescita sociale”. L’edizione 2018-2019, parte da Mormanno, “ per noi ha detto l’assessore alla cultura, Flavio De Barti, rappresenta una gran bella vetrina per il nostro borgo, pronto ad ospitare i tanti spettatori che verranno sabato 22 dicembre al Cine Teatro Comunale per godere dello spettacolo del grande Simone Schettino”. Il 26 di dicembre, com’è consuetudine, nelle festività natalizie, sarà di scena al Teatro Sybaris di Castrovillari la XVII edizione del “Festival della Comicità” con tre artisti di tutto rispetto. Direttamente da “Made in Sud” e “Colorado”, CIRO GIUSTINIANI, ANTONIO D’AUSILIO e LALLO CIRCOSTA. Ancora a Castrovillari il giovedì 27 DICEMBRE alle ore 18:00 con la COMPAGNIA READARTO IN “ IL PICCOLO PRINCIPE”; spettacolo per i piccoli spettatori di “Primafila”; venerdì 28 DICEMBRE alle ore 21:30, MARCO MARZOCCA E STEFANO SARCINELLI in “ Natale viene solo di Giovedì”; sabato 29 DICEMBRE sarà la volta di GIANCARLO GIANNINI con Marco Zurzolo & quartet in “ Le parole Note”; domenica 30 DICEMBRE, lo SPETTACOLO GRATUITO, per tutta la famiglia “MI E’ SCAPPATO IL MORTO” DELLA COMPAGNIA READARTO . Con l’anno nuovo la carovana di “Primafila” si sposta su Corigliano-Rossano. Venerdì 25 GENNAIO 2019 al Teatro Metropol ore 21:00, FRANCESCO CICCHELLA in “Mille voci tonightshow”. Il 5 febbraio 2019 sarà la volta di Rende; al Teatro GARDEN con inizio alle ore 21:00, risate assicurate con MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI in “SHOW”; venerdì 22 FEBBRAIO 2019 Teatro Metropol Corigliano-Rossano ore 21:00 GIOBBE COVATTA in “6°”; sabato 02 MARZO 2019 Teatro Garden di Rende ore 21:00 ANNA MARIA BARBERA in “ MA VOI...COME STAI?”. La rassegna si chiederà in musica, sabato 23 marzo 2019 al Teatro Sybaris di Castrovillari con il grande concerto del gruppo musicale di rock progressivo italiano, nato negli anni sessanta “Le Orme”. “Primafila”, una manifestazione che si afferma sempre più per una forte passione degli organizzatori i quali negli anni hanno lavorato con sacrificio e dedizione offrendo un prodotto di qualità che è un vero valore aggiunto per la città di Castrovillari e dei comuni che negli anni si sono aggiunti alla rassegna. Oltre 27 mila sono stati gli spettatori che negli anni hanno seguito l’evento e tra gli artisti in cartellone , Paola Gassman, Lidia Biondi, Emanuela Aureli, Giobbe Covatta, Alessandro Haber, Angelo Pintus, Luca Medici alias Checco Zalone, Teo Teocoli, la PfM solo per citarne alcuni. Il direttore artistico, Benedetto Castriota, che dopo aver parlato del ricco cartellone, ha ringraziato il Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio che ha “voluto fortemente inserire “Primafila” negli eventi storicizzati il che significa, ha rimarcato Castriota, “che in Calabria la manifestazioni risulta tra le più importanti a livello culturale”. BABY PARKING GRATUITO (solo per gli spettacoli che si svolgeranno al Teatro Sybaris di Castrovillari).

BIGLIETTERIA AUTOMATIZZATA www.ticketwebonline.com o c/o Dany Music Castrovillari. Per lo spettacolo di Simone Schettino, prevendita biglietti c/o Ufficio Turistico di Mormanno. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento.

Castrovillari 29 novembre 2018

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

– COMUNICATO STAMPA –

Giovedì 29 novembre alle ore 20.30 al Nuovo Supercinema andrà in scena “La nostra ultima prima cena”, lo spettacolo scritto e diretto da Gianluca Vetromilo conAchille Iera, prodotto da Mammut Teatro. Secondo appuntamento della rassegna “ZTL – Zona transitoriamente libera”, la pièce arriva a Catanzaro per la prima volta.

La nostra ultima prima cena” è la storia di un uomo comune, un qualunque ragazzo nato e cresciuto in un ambiente scomodo, che racconta il disagio di vivere in questo posto e di come il luogo che abita – un piccolo sobborgo di una cittadina del Sud - può fortemente influenzare la sua vita e il suo pensiero. Una persona fragile che cerca invano di confrontarsi con il mondo esterno perché influenzato da quelli che sono i pensieri comuni, la cultura di quel posto.

La nostra ultima prima cena” tocca temi immortali per raccontare, in maniera indiretta e trasversale, un’altra storia, una storia brutale e purtroppo ancora attuale: la pedofilia. Vetromilo e Iera lo fanno senza cadere in patetismi, misurandosi con una verità agghiacciante rimasta troppo tempo nel silenzio e nell’indifferenza totale.

Gianluca Vetromilo è un attore ed un artista poliedrico, appassionato alle tecniche di spettacolo di strada. È fondatore e direttore artistico della compagnia "Nuncepace. Artisti di Strada". Per il Teatro Ragazzi ha scritto, diretto e interpretato, insieme a Marco Rialti, lo spettacolo di clownerie “Migni mogni”.  Collabora con diverse realtà teatrali – tra le altre cose è aiuto regia dell’ultimo lavoro di Scena Verticale “Il Diario di Adamo ed Eva” firmato da Dario De Luca -  e ha dato vita, insieme all’attore, regista e formatore teatrale Achille Iera, a MammuT Teatro. Iera collabora con le associazioni “Nastro di Mobius”, “Capusutta” e “Nuncepace”. Attore de “La marcia lunga”, spettacolo di Saverio Tavano, con cui si aggiudica una menzione speciale al Premio Scintille 2015, e con il regista Mario Vitale come attore nei cortometraggi “Il tuffo” e “Al giorno d’oggi il lavoro te lo devi inventare”. Vetromilo e Iera si occupano di formazione teatrale presso la Nadd Academy di Lamezia Terme e collaborano con il Teatro delle Albe di Ravenna come guide del laboratorio teatrale “Capusutta”.

– COMUNICATO STAMPA –

Una riflessione sulla coppia moderna che fa i conti con la crisi economica e dei valori ma sempre sotto il segno della risata d'autore. E' questo "Separati ma non troppo", il quarto spettacolo dei 14 in programma per la stagione Teatromusica di Morano Calabro, capitale calabrese del teatro napoletano.

La commedia, di Caiazzo e Procopio, sarà portata in scena il 25 novembre dai padroni di casa che replicheranno lo spettacolo il 2 ed il 9 dicembre. Sarà un'esperienza tutta da ridere quella con l'Allegra Ribalta, compagnia organizzatrice della kermesse, che per questa stagione ha preparato ben due commedie ispirandosi non solo al contemporaneo ma anche al classico teatro napoletano.

"Ci divertiamo e facciamo divertire il pubblico - dice il regista dell'Allegra Ribalta, Casimiro Gatto che da dieci anni dirige la compagnia - quella che portiamo in scena, in tre repliche, è una commedia su cui stiamo lavorando da tanto. Il gruppo è davvero solido, tra i membri c'è una bella intesa e tutti noi ci mettiamo tanta passione che viene fuori sul palco grazie al grande lavoro che c'è dietro".

Una commedia quindi molto leggera, fatta di intrecci divertenti ed equivoci esilaranti che prepara il pubblico di tutta la Calabria al successivo spettacolo in programma di e con Stefano Sarcinelli, ma anche all'evento di punta del cartellone: Paolo Caiazzo in "Non mi chiamo Tonino", il Cardamone di Made in Sud che, oltre ad essere ospite della rassegna, firma la prima commedia proprio dell'Allegra Ribalta.

Entra nel vivo, così, una stagione teatrale che si traduce in un evento culturale unico, dal momento che renderà il Pollino, fino alla prossima primavera, punto di riferimento per il teatro napoletano, coinvolgendo spettatori provenienti da tutta Italia che vivranno il prezioso borgo di Morano Calabro come la capitale calabrese della risata partenopea.

 

Dott.ssa Paola CHIODI - Addetto stampa e Responsabile della Comunicazione

Pagina 1 di 45
Monday the 10th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.