Sabato, 23 Dicembre 2017 18:37

Ricadi (VV). Progetto “365. Un anno di teatro per tutti”

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
La locandina del progetto La locandina del progetto Crediti dell’immagine non indicati

− COMUNICATO STAMPA −

Il Progetto 365 è rivolto a tutte le età e propone diverse attività, dalla formazione alla messa in scena, segno tangibile della nascita di un teatro, non inteso come luogo fisico, bensì come realtà che propone e produce cultura. Un progetto promosso dall’associazione culturale Avvistamenti, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Ricadi, con il patrocinio del Comune.

             Lo scorso agosto si è conclusa la seconda edizione della rassegna di nuova drammaturgia di Torre Marrana, “Avvistamenti Teatrali”, che ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso e appassionato, oltre ogni aspettativa, con ben 1600 presenze.

            Iniziato l’autunno, nelle grandi città cominciano le stagioni teatrali e le tante attività formative di strutture pubbliche e private. A Ricadi invece il teatro diventa per tutti un lontano ricordo estivo. A partire da quest’anno però, le cose andranno diversamente.

            Attraverso una riflessione condivisa con il delegato alla cultura Mario Rizzo e il sindaco Giulia Russo, si è messo a punto un programma integrato di iniziative che vogliono mettere a frutto l’esperienza di Avvistamenti Teatrali, al fine di promuovere in pianta stabile la cultura teatrale nel nostro territorio. Tre sono le linee d’azione: un laboratorio all’interno delle scuole, corsi privati e piccoli “blitz teatrali”, con veri e propri spettacoli offerti alla cittadinanza.

 

Il programma

            Sabato 23 dicembre 2017 prende quindi ufficialmente il via il Progetto 365, con uno spettacolo inaugurale di burattini. Il giovanissimo crotonese Angelo Gallo del Teatro della Maruca, uno dei burattinai più attivi e talentuosi d’Italia, porterà in scena il divertentissimo “Zampalesta, u cani tempesta”, la storia di un cane lupo ridotto in catene dal suo padrone, che un giorno decide però di scappare, seminando il panico in tutta la comunità. Vorace, aggressivo e pericoloso, Zampalesta diventa il simbolo della paura verso gli animali e nei confronti di ciò che non si conosce. Come fare per arrestare la sua furia? Un spettacolo capace di far divertire i più piccoli e di far sorridere anche gli adulti, grazie a un linguaggio semplice e divertente, capace di veicolare i valori positivi del rispetto degli animali e della gentilezza verso il prossimo. L’evento, patrocinato e finanziato dal Comune di Ricadi, sarà in scena per due repliche, nelle due sedi del locale Istituto Comprensivo: alle 15:00 a Santa Domenica e alle 19:30 a Orsigliadi. L’ingresso è gratuito, ma per accedere sarà necessario prenotare il proprio posto, specificando la preferenza di orario e sede (tel. 3491049820 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

            Con il nuovo anno verranno attivati inoltre dei percorsi di formazione teatrale iniziando proprio dai più piccoli, in sinergia con l’Istituto Comprensivo di Ricadi, grazie all’intesa raggiunta con il preside Genesio Modesti e il presidente del consiglio d’istituto Antonello Scalamandré. Attraverso un percorso formativo parallelo alla programmazione scolastica, bambini e ragazzi saranno stimolati al gioco del teatro e dell’immaginazione, come occasione ludica per conoscere se stessi, indagare la relazione con gli altri e per far emergere la propria espressività, con attività anche di educazione alla voce e del corpo.

            Le novità però non sono finite qui perché l’associazione proporrà privatamente a partire da gennaio 2018 AvvistamentiLab,  una proposta con ben due corsi teatrali, dedicati alle fasce di età 14-20 e dai 21 in poi, per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al teatro, per chi vuole superare le proprie timidezze, imparare a parlare in pubblico, insomma mettersi in gioco. Al termine del percorso è prevista la messinscena di uno spettacolo.

            Tutti i laboratori saranno tenuti dalla docente Maria Irene Fulco. Diplomata in arte drammatica presso la Scuola Internazionale di Teatro dell’Arsenale di Milano, specializzata in pedagogia teatrale per ragazzi al Teatro della Zucca di Milano, ha insegnato fino al 2017 alla scuola “More” del Teatro Morelli di Cosenza, diretta da Dario De Luca.

            Per maggiori informazioni su tutte le attività del Progetto 365, è possibile seguire la pagina facebook di Avvistamenti Teatrali o utilizzare i contatti citati sopra. 

Valeria Bonacci

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Tuesday the 16th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.