Martedì, 21 Marzo 2017 10:21

− COMUNICATO STAMPA −

MORANO CALABRO – Sabato 25 e domenica 26 marzo a TeatroMusica arriva l’evento più importante dell’intera stagione, l’evento più atteso: “La Traviata” di Giuseppe Verdi. “All’indomani dell’Elisir d’amore di Donizetti dello scorso anno ci siamo subiti messi al lavoro per affrontare questa nuova sfida. Portare all’auditorium l’opera immortale di Verdi, eseguita integralmente nella sua versione classica, con scene e costumi dell’epoca ed un ricco cast di professionisti. – spiegano gli organizzatori – Con un unico intento, quello di regalare al pubblico qualcosa di grandioso”. A Morano è il terzo appuntamento con la lirica, dopo le opere buffe “Don Pasquale” e “L’elisir d'amore” si passa al dramma e ancora una volta, l’auditorium comunale si trasforma in Teatro d’Opera; con una “buca per l’orchestra”, allestita per l’occasione che accoglierà i 45 elementi dell’Orchestra di fiati di Morano Calabro, diretta dal M° Massimo Celiberto. Nella serata della prima il sipario si aprirà alle 20,30 mentre domenica l’inizio è previsto per le 19,30. Rosaria Buscemi (soprano - Violetta Valery), Santina Tirotta (mezzosoprano - Flora Bervoix), Giada Borrelli (soprano - Annina), Alessandro D’Acrissa (tenore - Alfredo Germont), Luca Bruno (baritono - Giorgio Germont), Andrea Tanzillo (tenore - il Visconte Gastone), Michele Bruno (baritono - il Barone Douphol), Giovanni De Benedetto (basso - il Marchese d’Obigny) e Cesare Tenuta (basso - il dottor Grenvil) sono i nove protagonisti, cantanti di indiscutibile talento, ognuno dei quali vanta collaborazioni con importanti enti teatrali e attività concertistica sul territorio nazionale e non. Con loro sulla scena si muoveranno i ballerini coreografati dai Maestri Sara Mola e Mario Palermo e numerose comparse in costume. Ad impreziosire il tutto quest’anno ci sarà il prestigioso coro lirico “Francesco Cilea” di Reggio Calabria. Scene e regia sono a cura di Andrea Magnelli, le luci e i titoli (per seguirla meglio l’opera è interamente sopratitolata) sono di Eva Iannuzzi mentre la fonia è affidata a Nellino Cosenza. La Traviata, melodramma in tre atti, su libretto di Francesco Maria Piave è basata su “La signora delle camelie”, opera teatrale di Alexandre Dumas (figlio) e rappresentata per la prima volta al Teatro La Fenice di Venezia nel 1853. Diversamente dall’opera di Dumas, la prima non ebbe un’accoglienza entusiasta. Anzi, Verdi la definì un «fiasco»: se è vero che ci furono problemi con la compagnia di canto del teatro, a influire negativamente sul giudizio del pubblico fu il pesante intervento della censura che impose un’ambientazione settecentesca in luogo di quella contemporanea. La storia di una prostituta d’alto rango, decisa a cambiare vita nell’inutile tentativo di farsi accettare all’interno della società borghese, era considerata decisamente immorale e scandalosa. Dopo un breve, intenso Preludio in cui si affacciano i due temi musicali dell’amore e della morte, la scena d’apertura del primo atto de La Traviata introduce nell’ambiente della mondanità parigina. C'è una gran festa nell'elegante casa parigina di Violetta Valéry, una mondana famosa amante del barone Douphol. Violetta confida all’amica Flora Bervoix l’angoscia che l’opprime a causa della sua salute malferma. Il visconte Gastone De Letorières presenta a Violetta un giovane, Alfredo Germont, già suo ammiratore. Questi invita Violetta a ballare, ma dopo pochi passi la donna, colta da una violenta crisi di tosse, è costretta a fermarsi. Alfredo le dichiara il suo amore e Violetta gli dona una camelia, il suo fiore preferito, invitandolo a tornare da lei quando sarà appassita. Partiti gli invitati e rimasta sola, Violetta si rende conto di essere per la prima volta veramente innamorata.

Domenico Donato

Per l’Ufficio Stampa

della XVI Stagione di TEATROMUSICA

Martedì, 07 Marzo 2017 13:26

COMUNICATO STAMPA

L’associazione socio sviluppo culturale “Antropos” e Radio Nord Castrovillari, con il patrocinio del comune di Castrovillari e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, per l’undicesimo appuntamento di “Radio Eventi Generazioni” dal Teatro Sybaris di Castrovillari (CS), presentano “Marina Rei in concerto”.

La tecnica, il talento, la sensibilità, la passione e l’energia di una vera artista

Vieni e condividi con noi le avvolgenti atmosfere delle magiche emozioni, che solo la musica dal vivo trasmette!

Sabato 22 aprile, alle ore 21,00 scopri una nuova primavera con Marina Rei in “Unplugged tour”.

Prevendite: posto unico a soli € 10,00 presso la Dany Music, in via Mazzini – Castrovillari (CS) telefono: 0981-27084;  infoline: 3403291454.

 

Sabato, 04 Marzo 2017 11:06

COMUNICATO STAMPA

In occasione della Giornata internazionale della donna l’associazione culturale Aprustum in collaborazione con la FLAI-CGIL territoriale porta in scena “7 Minuti - Consiglio di fabbrica” di Stefano Massini, per la regia di Casimiro Gatto. Lo spettacolo, in programma al Teatro Sybaris l’otto marzo alle 20.30, è ispirato ad un fatto di cronaca realmente accaduto nel 2012 a Yssingeaux, nell’Alta Loira. Una multinazionale, che ha appena fagocitato una media impresa tessile, attraverso i suoi manager 'incravattati' fa una proposta al Consiglio di fabbrica, composto da undici addette tra operaie e impiegate. Chiuse in una stanza a discutere, le donne, diverse per età, provenienza, esperienze di vita, paure e ossessioni; alcune più conformiste altre più ribelli, dovranno decidere se accettare la riduzione di sette minuti della pausa pranzo. Sette minuti sembrano pochi e la delegata del Consiglio di fabbrica all'inizio è la sola ad avere dei dubbi. Ma a poco a poco il dibattito si accende e ognuna delle donne dovrà ripercorrere pubblicamente la propria vita prima di arrivare al voto. L'originale percorso di Stefano Massini, autore fiorentino fra i più tradotti e rappresentati all’estero, nei territori del teatro politico e sociale lo riporta, in questo caso, sui binari di uno schema classico basato su un fitto dialogo a molte voci in una scena fissa. Il modello potrebbe essere quello di "La parola ai giurati", un famoso film scritto da Reginald Rose e diretto da Sidney Lumet. Come in quel film i componenti della giuria rappresentavano uno spaccato della variegata società americana degli anni Cinquanta, così in "7 minuti" emerge la complessità della società europea di oggi. “Come in tante occasioni di cui la Storia è piena si ha davvero la sensazione che nel piccolo di quella riunione a Yssingeaux si sia realizzato il modello in miniatura del più̀ tremendo dramma del nostro tempo – dice l’autore Stefano Massini -  il dibattito fra quelle undici donne, diversissime, è in fondo il sismografo di un inizio secolo iper-contraddittorio in cui la bussola del lavoro sbanda impazzita, tirando nel vortice la stessa identità̀ del cittadino europeo moderno”. In scena al teatro Sybaris a dar vita al Consiglio di fabbrica ci saranno Martina Aloisio, Rosa Maria Cappelli, Natasha Chernikova, Filomena De Tommaso, Luana Fazio, Giulia Gesualdi, Rosanna Guaragna, Federica Iannuzzi, Agnese Kaissan Katassou, Rossella La Falce e Lucrezia Zaccaro. Il costo unico del biglietto è di 5 euro, per info e prenotazioni rivolgersi presso Dany Music in via Mazzini a Castrovillari.

Domenico Donato

Ufficio stampa APRUSTUM

Sabato, 04 Marzo 2017 10:57

COMUNICATO STAMPA

La Pro Loco di Castrovillari, organizzatrice del 59° Carnevale di Castrovillari, al fine di garantire la regolarità e la trasparenza del concorso di maschere e carri allegorici, come di consueto, dopo ogni edizione, esegue il controllo dei punteggi attribuiti ai Gruppi Mascherati e Carri Allegorici partecipanti ai concorsi. Pertanto alla presenza dei responsabili dei gruppi mascherati e carri allegorici e dei membri della giuria ha proceduto anche quest’anno al controllo dei punteggi. Di conseguenza ha verificato che, alla luce dei conteggi effettuati, si è verificato un puro errore matematico che ha determinato una classifica diversa da quella precedentemente divulgata alla fine della sfilata del martedi 28 febbraio. Ufficializza, pertanto, la nuova e definitiva classifica, approvata da tutti i presenti, che vede al primo posto EL CIRCUS DE LAS MERAVIGLIAS; al secondo posto PINOCCHIANDO; al terzo posto L’APPARENZA INGANNA. In allegato, la classifica finale definitiva aggiornata dopo i controlli effettuati alla presenza dei responsabili dei gruppi mascherati, carri allegorici e della giuria.

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

Mercoledì, 01 Marzo 2017 17:51

COMUNICATO STAMPA

“Un nuovo riconoscimento ad una delle capacità del team di Scena Verticale, richiama  la passione  di Chi il teatro ce l’ha nel cuore e nel sangue da una vita.

È quanto, in sintesi, afferma  il Primo Premio Tragos, nell’ambito di quello europeo di Drammaturgia dedicato alla memoria di Ernesto Calindri, consegnato a Dario De Luca al Piccolo Teatro di Milano, per la sua intensa regia ne "Il Vangelo secondo Antonio”.

Un dato che scaturisce dalla stupenda tenerezza umana di Dario nell’aver saputo esprimere ed imprimere in questo lavoro, anche con caratterizzazioni simpatiche tra le diverse, pregne di riguardo per l’Altro, la sofferenza di quanti vivono accanto ai malati di Alzheimer, riscoprendo e rilanciando,anche per caso, in tale libertà di essere e di porsi, la bellezza e la vertigine della nostra condizione, fragile,insufficiente, comunque ferita e sempre alla ricerca della verità di se.

Intuizioni e ricerca che fanno, comunque, grande la gente, come la Compagnia-Laboratorio di Scena Verticale, produttrice di elaborazioni, come quella altamente riconosciuta, e Dario a cui vanno i miei auguri a nome e per conto pure dell’Amministrazione e della città che, in queste testimonianze, non può che sorprendere, ancora una volta, la forza propulsiva della nostra cultura tra identità, sensibilità , percezioni ed esistenza.

Fattori per cui vale la pena mettersi in gioco nella realtà, con dignità e abnegazione, come ha dimostrato Dario in questo suo coinvolgimento, confermando l’importanza e l’essenza della condivisione. Ancora ad maiora!”

 Il Sindaco

 Domenico Lo Polito

 

 

Mercoledì, 01 Marzo 2017 17:28

COMUNICATO STAMPA

Con il falò di “Re Burlone” si è chiusa , con un bilancio più che positivo, la 59° Edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival Internazionale del Folklore.Dieci giorni di allegria e spensieratezza, oltre 100 gli appuntamenti che hanno spaziato dal mascheramento al folklore, dalla gastronomia allo sport senza dimenticare la cultura con i vari seminari organizzati dalla consulta scientifica della Pro Loco; 40 mila,spettatori presenti all’evento e decine e decine di migliaia, quelli che hanno seguito la manifestazione attraverso le dirette televisive e sullo streaming, quasi duemila figuranti  hanno preso parte al lungo serpentone della sfilata , per festeggiare insieme a “ Re Carnevale”ed ancora un nutrito numero di studenti dell’Erasmus ,che hanno scelto la manifestazione carnascialesca inserita tra i grandi Carnevali storici d’Italia. 

Ad aggiudicarsi nella centralissima piazza  Municipio, davanti la giuria tecnica il XXIII Concorso per Maschere è stato il gruppo del Liceo Scientifico  “ Mattei”  “El Circo de las maravillas” che ha totalizzato 771 voti; secondo posto “ Noi … liberi come aquiloni, gruppo realizzato dalla scuola dell’infanzia e primarie II° circolo Santi Medici con un punteggio di 761 voti, terzo posto per la scuola dell’infanzia I° Circolo Rione Civita “ Pinocchiando”, che ha totalizzato 753 voti. Ques’anno poi il ritorno dei carri allegorici voluti fortemente dalla locale Amministrazione Comunale. Al primo posto con 801 punti  si è piazzato il carro “Carnival Fest” che ha ricevuto anche il Trofeo “ Minasi”, al secondo “ Harry Potter” con 799 voti sul podio al terzo posto “Avatar” con 786 voti, al quarto con 746 il carro “Inquadriamoci nell’arte” e al quinto posto “ L’ape Maya” con 672 voti.

 Ai primi 6 gruppi classificati in concorso sarà assegnato un premio di 

€ 1.500,00 al 1° classificato

€ 1.000,00 al 2° classificato

€    800,00 al 3° classificato.

€    100,00 al 4° classificato

€    100,00 al 5° classificato

€    100,00 al 6° classificato.

I premi e le modalità di erogazione (tempi e modi) del 1°, 2° e 3° classificato sono prerogativa diretta dell’Amministrazione Comunale di Castrovillari. Mentre i premi del 4°, 5° e 6° saranno erogati dalla Pro Loco.

Sul palco, allestito nella centralissima piazza Municipio,  sono stati premiati anche i  vincitori  del XV Concorso A “Sirinata d’a Savuzizza”, uno degli appuntamenti più attesi e caratteristici del Carnevale di Castrovillari, dedicato al compianto artista castrovillarese Gianni Francomano, il premio è andato al gruppo “ I senza sinzu” anche se lo stesso punteggio lo aveva raggiunto il gruppo “ Simmu i Napuli paisà”, che per modalità di regolamento, e avendo il gruppo vinto lo scorso anno,  è andato  ai “ I senza sinzu”. Per quanto riguarda invece l’estrazione dei biglietti della “Lotteria del Carnevale”, l’estrazione sarà fatta sabato 4 marzo alle ore 10,00 c/o il Comune.

Presenti alla sfilata di martedì anche  il Gruppo Folk Città di Castrovillari, il Gruppo Folkloristico "JUZYNA"  , Città di Zawoja  -  Polonia,  “I piccoli della Pro Loco” e il Gruppo Folklorico Pro Loco di Castrovillari. La presentazione dell’intera sfilata è stata affidata a Carlo Catucci affiancato da Elisabetta Francomano e Federica Labonia che ha visto nell’attesa dell’arrivo del lungo serpentone esibizionedella giovane cantante albanese, Sibora Leka e dell’ancor più giovanecosentina, Lucrezia Cavaliere.  

Il bilancio delle tre sfilate, quella di domenica mattina con la “ Parata della Gioia”, del pomeriggio ( bagnata purtroppo dalla pioggia)  e quella conclusiva di martedì, è stato più che positivo per il presidente ed il direttore artistico della Pro Loco cittadina, rispettivamente Eugenio Iannelli e Gerardo Bonifati, vere “ macchine da guerra” e per il sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito.

Il numeroso pubblico accorso nella città del Pollino, è rimasto incollato lungo il percorso della sfilata,per vedere da vicino uno dei carnevali più belli del Meridione d’Italia. Le sue origini si perdono nella notte dei tempi, una prima rappresentazione si è avuta,  nel 1635, quando davanti al Municipio venne rappresentata la farsa in vernacolo “Organtino” di Cesare Quintana.

Un vero e proprio bagno di folla ha salutato “Re Carnevale” che ha dovuto lasciare il suo regno alla Quaresima ( a cura della compagnia teatrale “ J Pirrupaini“ -  testi di Mena Filpo  con Marilena La Polla, nelle vesti della Quaresima  e  Massimo La Falce in quelli di Re burlone“.  

Poi tutti a ballare, grazie alle coreografie curate dall’Ass. Cultura C.E.A. di Tilde Nocera e Sarà Danza, musica e danze proseguite con il concerto diCiccio Nucera Band e la sua  “La Tarantella crea dipendenza Tour”.

 Un ringraziamento particolare, da parte del presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli e del direttore artistico, Gerardo Bonifati, più che soddisfatti della riuscita della manifestazione alle forze dell’ordine, ai volontari a tutti i partecipanti, attori principali della manifestazione carnascialesca, e  in modo particolare a tutte le scuole che hanno preso parte  all’evento, rendendolo frizzante, colorato, allegro, vivace; ingredienti questi che hanno fatto del Carnevale di Castrovillari una punta di “diamante “degli eventi invernali del mezzogiorno d’Italia. (FOTO Pino Iazzolino) 

L’ evento è  stato organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”. 

DI SEGUITO GLI ALTRI GRUPPI CHE HANNO PARTECIPATO AL CONCORSO

 4°) L’APPARENZA …INGANNA - Scuola Media di Castrovillari  742 voti

5°) UN AMORE DI CARNEVALE  -  CUPIDO IN LOVE 727 voti

6° ) HAPPY DAYS  -  ITCG Pitagora – Calvosa 723 voti

6°) CARNIVAL FEST  723 voti

7°) WELCOME TO THE CIRCUS  719 voti

8° )  VOLTO PAGINA …  -  ITIS E. Fermi  711 voti

9° ) BLA BLA BLA 708 voti

10° ) In-QUADRI-amoci…nell’arte  - Liceo Artistico - Classico  692 voti

11° ) LA NATURA SI FA ARTE  -   I.P.S.E.O.A. Karol Wojtyla 690 voti

12°) EUFORIA A CORTE 656 voti

13°) L’APE MAIA 649 voti

14° ) SIAMO TUTTI PAGLIACCI - Centro Sociale Anziani L’Amicizia 643 voti

15°) HARRY POTTER  631 voti

16°) AVATAR  615 voti

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Venerdì, 24 Febbraio 2017 12:59

COMUNICATO STAMPA

Vince il Primo Premio per il Teatro e la Drammaturgia Tragos - in ricordo di Ernesto Calindri" con la messa in scena "Il Vangelo secondo Antonio" come miglior regia lo spettacolo di Dario De Luca prodotto da Scena Verticale. De Luca ha ritirato il riconoscimento mercoledì 22 febbraio al Piccolo Teatro di Milano durante la manifestazione di premiazione per la XIII edizione del Premio Tragos. Lo spettacolo, scritto e diretto da Dario De Luca, in scena con Matilde Piana e Davide Fasano è stato premiato “per il tema trattato, inerente all’impotenza e alla sofferenza di chi vive accanto ai malati di Alzheimer, trattato con delicatezza e intensità, con commozione e malinconia, che lasciano nello stesso tempo un ben dosato spazio anche a situazioni comiche e ironiche che ci sorprendono con un sorriso. Per la toccante interpretazione degli attori in una scena che ricrea la casa/chiesa di Don Antonio dove il naturalismo (scena – costumi – interpretazione) viene interrotto da brevi momenti simbolici (la perdita della propria personalità) in cui si svela “uno spazio oltre”, descritto dal minimalismo di luci led”. 

ll Premio Tragos nasce nel 2000 da un’idea di Maria Gabriella Giovannelli, con il sostegno del Comune di Milano e di un pool di operatori del settore teatro/spettacolo, per rendere omaggio alla memoria di Ernesto Calindri, attore di teatro, cinema e televisione, e contemporaneamente per promuovere la drammaturgia contemporanea tra i giovani e i giovanissimi.

Nelle prime edizioni le opere selezionate erano il risultato della ricerca effettuata trasversalmente sia in ambito scolastico superiore, sia universitario; negli anni

ha elevato il limite di età dei partecipanti, rivolgendosi sempre più a drammaturghi contemporanei a livello nazionale ed internazionale, cercando nuovi testi teatrali in grado di incidere sulla drammaturgia contemporanea. 

Con questa XIII edizione il Premio Tragos ha aperto due nuove sezioni: una dedicata alla regia ed ai settori ad essa collegati, scenografia e costumistica, rivolgendosi quindi anche alle compagnie di teatro, ed una riguardante la saggistica e le tesi di laurea. 

Prossime date de Il Vangelo Secondo Antonio di Dario De Luca: 

11 e 12 Marzo – Teatro Sybaris di Castrovillari (CS) 

19 Marzo – Teatro Comunale di Novafeltria (RN)

 24 Marzo – Teatro San Faustino di Sarezzo (BS)

 

 

Mercoledì, 22 Febbraio 2017 18:26

COMUNICATO STAMPA

Carnevale è la festa dell’allegria, degli scherzi, del buonumore.  Venerdì 24 febbraio, al Teatro Sybaris di Castrovillari, andrà in scena lo spettacolo “ Sorriso terapia”. La risata e il sorriso sono patrimonio dell’intelligenza e della sensibilità.

In America è stato lanciato un progetto che si chiama “La ricetta della risata” e ha come patrocinatori e sostenitori gli eredi di Charlie Chaplin, Buster Keaton e i fratelli Marx. E il poeta Luis Rosales ricorda che “in alcuni sorrisi ci si può perdere come in un bosco” .  E poi i benefici dell’allegria sono stati scientificamente provati;

Patch Adams visitava i suoi pazienti con il naso posticcio,  "l'humour è l'antidoto a tutti i mali" diceva.  Una teoria che peraltro poggia le sue basi su studi e ricerche condotte attraverso i secoli, partendo nientemeno che da Ippocrate per arrivare alla dimostrazione scientifica di come il divertimento possa influire positivamente su tanti problemi cardiovascolari e respiratori.

 “Liberare la mente dai problemi quotidiani e lasciarsi trasportare dall’euforia di uno spettacolo comico è un diversivo che ci fa stare bene”! Questo l’intento degli organizzatori dello spettacolo “ Sorriso terapia”.

Questa è la prima data di un tour che toccherà tutta l’Italia e che vede protagonista il comico cosentino, Francesco Arno, che nel suo curriculum vanta la partecipazione alla trasmissione” Made in Sud “ Rai 2, e “ Copernico” Sky. Al suo fianco ci sarà Fabrizio Nardone, artista laziale.

La serata sarà arricchita dalla partecipazione della ballerina Francesca De Toro, direttamente dalla trasmissione televisiva “ Amici”.

Lo spettacolo “ Sorriso terapia” è un intreccio di monologhi e dialoghi che si collocano sull’interesse dei problemi sociali, dove porterà il pubblico alla riflessione sulle difficoltà e le storture del mondo moderno, facendo ridere  e pensare al tempo stesso.

Lo scorso anno è stato presentato a Cosenza dove c’è stata anche l’integrazione di persone portatrici di handicap sul palco. La manifestazione, inoltre, ha avuto la possibilità di raccogliere fondi per iniziative umanitarie.

In ogni caso l’occasione è adatta per trascorrere una serata piacevole in compagnia della “Cultura del Sorriso” venerdì 24 febbraio al Teatro Sybaris con inizio alle ore 20,30.

 “Non credere a quella verità che non porti almeno un po’ di allegria.”

Estratti dal libro di Paloma Gomez Borrero Elogio dell’allegria (Il Saggiatore) 

Prevendita biglietti  c/o Pro loco

 Per chi volesse sostenere il Carnevale, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”,  sponsorizzata da “Paponetti Gioielleria” di Castrovillari   e distribuita dalla nascente delivery agency  “ Tic Toc”.

L’ evento è organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Lunedì, 20 Febbraio 2017 15:36

COMUNICATO STAMPA

Re Carnevale ha la sua Madrina, Erika Cosma , sedici anni, bellezza nordica, una cascata di capelli biondi, studentessa del dell’IPSEOA (Alberghiero) di Castrovillari,è stata incoronata ieri sera al teatro Sybaris durante la terza edizione del “Gran Galà delle Scuole”. Undici le studentesse che hanno preso parte all’evento ideato da Carlo Catucci e dal direttore artistico, Gerardo Bonifati  provenienti dagli Istituti Superiori della Città del Pollino ( IPSEOA, Liceo Classico e Scientifico e  ITCG).  La valutazione delle undici finaliste è stata operata da una giuria  composta dagli insegnanti degli Istituti che hanno partecipato che però,  non  hanno potuto votare le studentesse dei propri Istituti.

Sul palco, non soltanto bellezza, ma spigliatezza e padronanza delle materie studiate all’interno del proprio istituto. Infatti le undici  candidate, hanno dovute rispondere a varie domande, sui loro percorsi di studio.

Durante la serata, presentata da Carlo Catucci e dalla Madrina uscente, Martina Mazza,

non sono mancatimomenti dedicati alla musica con la partecipazione di Giuseppe Runza  che ha proposto il suo inedito “ Fragile” e la giovane reggina Hinda che deliziato il pubblico con il brano di Tina Turner “ Simply the best”.

Ad incoronare  la neo eletta Madrina, il presidente ed il direttore artistico della Pro loco, Eugenio Iannelli e Gerardo Bonifati soddisfatti della riuscita della manifestazione.

Ora il primo impegno della neo eletta “ Madrina”,  Erika Cosma, sarà quello di aprire il corteo di Re Carnevale in programma giovedì 23 febbraio alle ore 17,30 nella centralissima Piazza Municipio, all’or quando si darà inizio ufficialmente ai festeggiamenti e si aprirà la porta della gioia e del mascheramento che durerà fino a martedì 28 febbraio.

Questa sera, con inizio alle ore 20,30, sempre nel Teatro Sybaris, la prima delle tre serate di

“ Scuola di Danza” a confronto.

 Per chi volesse sostenere l’evento, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”,  sponsorizzata da “Paponetti Gioielleria” di Castrovillari   e distribuita dalla nascente delivery agency  “ Tic Toc” di due giovani castrovillaresi, Giovanni De Santo e Fernando Loricchio.

Il Carnevale è organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

 UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Domenica, 19 Febbraio 2017 10:18

COMUNICATO STAMPA

Sold out per il primo appuntamento che ha aperto la 59 Edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival  Internazionale del Folklore.  Al Teatro Sybaris in scena musica , ventagli, piume, lustrini e comicità per lo spettacolo“ Comedy & Burlesque” organizzato da “V eventi” e precisamente dal castrovillarese, Francesco Pucci, con un passato professionale di tutto rispetto tra Mediaset e Magnolia dove è stato per anni produttore esecutivo, soddisfatto ma emozionato al tempo stesso di poter lavorare nella sua città. “ Comedy & Burlesque” ha affascinato il pubblico del Sybaris, che dall’inizio alla fine non ha fatto mancare il proprio sostegno. La serata, presentata da Carlo Catucci,  ha alternato momenti di comicità, con due mattatori della risata, Nando Timoteo di Colorado (pugliese per vocazione) e Francesco Rizzuto di Zelig detto Ciccio,  il “ vigile palermitano” a momenti ricchi di un'atmosfera a ritroso nel tempo, grazie alle performance sempre molto eleganti di due ariste famose: Artisia Starlight e Miss La Mousse;  uno strip tease soft mai volgare ma ironico e divertente con atmosfere dagli anni 60 ai giorni nostri. Ad incantare il pubblico la voce dirompente della giovane albanese, Sibora Leka che ha regalato un splendido ricordo della grande Whitney Houston. A portare i saluti il presidente d il direttore artistico della Pro loco cittadina, Eugenio Iannelli e Gerardo Bonifati.

Per chi volesse sostenere l’evento, lo può fare attraverso la “Lotteria del Carnevale”,  sponsorizzata da “Paponetti Gioielleria” di Castrovillari   e distribuita dalla nascente delivery agency  “ Tic Toc” di due giovani castrovillaresi, Giovanni De Santo e Fernando Loricchio.

Il Carnevale è organizzato dalla Pro Loco cittadina in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la BCC Medio Crati di Rende, la Gas Pollino , patrocinata dalla Provincia di Cosenza e sostenuta da numerosi sponsor privati che da anni credono nella manifestazione ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

 

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Saturday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.