Venerdì, 18 Gennaio 2019 23:06

– COMUNICATO STAMPA –

Aggregare, promuovere la cinematografia internazionale, far rivivere il centro storico, sede delle proiezioni, ed offrire spazio di confronto e riflessione attraverso tematiche e storie raccontate da pellicole internazionali di grande interesse, tutte accomunate dall'aver ricevuto uno o più Academy Award, la famosa statuetta dorata meglio conosciuto anche come Premio Oscar, il premio cinematografico più prestigioso e antico al mondo. E' il senso della rassegna cinematografica "Un borgo da oscar" ideata da Innocenzo Alfano - promossa dalla Pro Loco Sarucha di Saracena e patrocinata dall'amministrazione comunale guidata dal Sindaco Renzo Russo - che prende il via domani alle ore 18.00 presso l'auditorium Orti di Mastromarchi con il film "Il Gladiatore" di Ridley Scott, vincitore di ben cinque premi Oscar.

La rassegna andrà avanti fino ad aprile proponendo ben 8 appuntamenti con il grande cinema d'autore internazionale, proposto al prezzo popolare di 2€. Il 31 gennaio, alle ore 17.00, sarà proposta la visione di "Schindler's List" di Steven Spielberg (vincitore di sette Oscar) la vera e misteriosa storia della vita di Oskar Schindler, un membro del partito nazista, un industriale di successo che ha salvato durante la seconda guerra mondiale, più di un centinaio di migliaia di ebrei. "Colazione da Tiffany" la storica pellicola del 1961 diretta da Blake Edwards, con Audrey Hepburn e George Peppard, tratto dall'omonimo romanzo del 1958 di Truman Capote sarà invece l'appuntamento cinematografico proposto per il 15 febbraio alle ore 18.00, seguito da "Platoon" (vincitore di quattro premi oscar), il film di Oliver Stone che propone la drammatica vicenda dei militari americani impegnati nella guerra del Vietnam e l'abbruttimento disumano dei combattenti e della guerra in genere.

Il film di Bernardo Bertolucci (premiato con nove Oscar) "L'ultimo imperatore" - vero e proprio kollossal che narra la storia vera di Pu Yi, l’ultimo imperatore Qing della Cina - sarà invece proiettato il 15 marzo alle ore 17.00, seguito il 29 marzo sempre alle 17.00 da "Balla coi Lupi" di Kevin Costner, che richiama la saga western ma aiuta ed invita a riflettere sulla conoscenza dell'altro prima di combatterlo e sentirlo ostile. Il 12 aprile, alle ore 18.00, "Forrest Gump" (sei Oscar) diretto da Robert Zemeckis e interpretato da Tom Hanks, liberamente ispirato all'omonimo romanzo di Winston Groom del 1986, sarà il penultimo appuntamento della rassegna, che si chiuderà il 26 aprile alle ore 18.00 con "Momenti di gloria" di Hugh Hudson vincitore di quattro statuette, che racconta la storia vera degli universitari di Cambridge che si allenarono per partecipare alle Olimpiadi del 1924 di Parigi.

 «Abbiamo voluto proporre al pubblico di Saracena grandi pellicole del cinema internazionale - spiega la presidente della Pro Loco Sarucha, Elisa Montisarchio - per richiamare la bellezza di queste storie di successo, ma anche spingere alla riflessione su tematiche diverse ed attuali, cercando così di aggregare e far pensare allo stesso tempo nel chiaro intento di aiutare la nostra comunità ad essere unita, attenta e impegnata nel confronto culturale, partendo dalla visione di un bel film. Aver scelto l'Auditorium di Mastromarchi come sede delle proiezioni - inoltre - ci aiuta nel lavoro di valorizzazione e rivitalizzazione del centro storico, al quale puntiamo in maniera particolare nella nostra azione sul e per il territorio e la nostra comunità»

Vincenzo Alvaro
- giornalista -
Venerdì, 18 Gennaio 2019 09:46

– COMUNICATO STAMPA –

Castrovillari. Fervono i preparativi per la 61° edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival Internazionale del Folklore dal 24 febbraio al 5 marzo 2019. Oltre sessant’anni di una tradizione nata nel lontano 1959 grazie all’intuizione del professore Vittorio Vigiano che diede vita alla prima edizione. Grazie alla sua storia il Carnevale di Castrovillari è stato riconosciuto a pieno titolo dal MIBACT tra i carnevali di grandissimo prestigio come Viareggio, Venezia, Putignano, Sciacca, Cento etc. e dal Touring Club tra i dieci carnevali più belli d’Italia, riscontrando grande successo anche oltre i confini nazionali. Da quest’anno, la manifestazione, organizzata dalla Pro Loco di Castrovillari, Presidente Eugenio Iannelli, Direzione Artistica Gerardo Bonifati, è entrata a pieno titolo nei grandi eventi storicizzati della Regione Calabria. Un tassello importante per gli organizzatori, una significativa ripresa dell’attenzione sulla cultura a favore di iniziative di valorizzazione di tradizioni, saperi ed espressioni artistiche, a tutto vantaggio del territorio calabrese e di chi opera nel campo della promozione della cultura.

Intanto “Re Carnevale” è alla ricerca della “Madrina”. Il concorso è riservato a studentesse di età compresa tra i 15 e i 24 anni. Alla vincitrice che sarà incoronata Madrina e testimonial del Carnevale per il 2019, andrà una borsa di studio di 500 euro. Lo scorso anno è stata incoronata Giada Sartori sedicenne studentessa di Morano Calabro frequentante la III A del Liceo Scientifico Mattei di Castrovillari. La manifestazione curata da Carlo Catucci si terrà domenica 24 febbraio 2019 alle ore 21,00 al Teatro Sybaris . La studentessa che si fregerà del titolo, sarà la testimonial di tutti gli eventi della 61^ edizione del Carnevale di Castrovillari. (NELLA FOTO GIADA SARTORI MADRINA USCENTE)

Albo Madrine
2015 Madrina del Carnevale Arianna Blotta Liceo Classico “ G. Garibaldi”
2016 Madrina del Carnevale Martina Mazza Liceo Scientifico “ E. Mattei”
2017 Madrina del Carnevale Erika Cosma IPSEOA Alberghiero
2018 Madrina del Carnevale Giada Sartori Liceo Scientifico Mattei di Castrovillari.

Per info e iscrizioni, GRATUITE, con relativa visione del regolamento c/o Pro Loco Castrovillari 0981.27750 –
377.1354903 www.carnevalecastrovillari.it ; www.prolocodicastrovillari.it

Castrovillari 17 gennaio 2019
UFFICIO STAMPA
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Venerdì, 18 Gennaio 2019 09:22

– COMUNICATO STAMPA –

Castrovillari. Dopo il successo dello spettacolo In… Varietà. Costume e Società, della scorsa stagione, la Compagnia teatrale Khoreia 2000, continua, sulle tavole del palcoscenico, nella sua attività di critica socioculturale, con la sua nuova produzione E ridere delle follie del mondo. Con bizzarra ironia, a tratti grottesca, la scaltra capacità di analisi di chi ha pensato e scritto questo spettacolo ci mostra, in sequenza, una dietro l’altra, scene di vita quotidiana. Ancora una volta, dunque, Rosy Parrotta e Angela Micieli pongono sotto la lente di ingrandimento l’ordinaria routine in cui, da comuni mortali, ci si trova spesso ad essere, involontariamente, protagonisti e/o semplici spettatori. In alcune occasioni se ne farebbe volentieri a meno ma “il teatro della vita” può essere ovunque. E così, Giovanni Pisani, Emanuele Piroli, Antonio Giuliano Stabile, Angela Micieli, sabato 19 Gennaio, alle ore 21:00 e domenica 20 Gennaio, alle ore 18:00, presso la Sala Teatro Khoreia 2000 di Castrovillari, portano in scena vicende in cui è facile ritrovarsi, raccontando una “consuetudine” che, nel guardarsi allo specchio, riflette un’immagine duplicata, da un lato comica, dall’altro drammatica. Il tutto arricchito da intermezzi musicali e da performance di danza con Chiara Greco, Natalia Muzzalupo e Samanta Sallustio.Come avvenuto precedentemente, l’intero ricavato delle due serate sarà destinato al progetto Insieme per Viole’ – Il Film. Lo spettacolo E ridere delle follie del mondo apre, inoltre, la stagione teatrale Tu falli ridere perché organizzata da Khoreia 2000 e che prevede una serie di appuntamenti da gennaio a maggio 2019, aspettando il tanto atteso Calàbbria Teatro Festival che in questa nona edizione si trasferisce a Civita (CS), dal 12 al 18 Agosto.

Venerdì, 04 Gennaio 2019 13:16

– COMUNICATO STAMPA –

Corigliano: Dopo Castrovillari, la carovana di “Primafila”, Rassegna di Teatro e Musica, organizzata dall’Associazione Culturale Novecento Teatri, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota, si sposta su Corigliano-Rossano, al Teatro Metropol”, palcoscenico nuovo per la rassegna e, lo fa con lo spettacolo di Francesco Cicchella, vincitore della quinta edizione di “Tale e Quale Show” di Rai1, “Mille voci tonight show”, per la regia di Gigi Proietti, venerdì 25 gennaio 2019 con inizio alle ore 21.00.
Un vero show comico-musicale nel quale il camaleontico artista napoletano, mostra tutte le sue doti di comico, cantante ed intrattenitore. Il titolo, che strizza l’occhio al celebre varietà televisivo degli anni ’70, è quanto mai emblematico. Le mille voci a cui fa riferimento sono quelle che Cicchella porta sul palco, facendo vivere una moltitudine di personaggi e giocando continuamente con la sua vocalità anche quando veste i panni di se stesso. Sul palco, infatti, oltre alle celebri parodie televisive del comico (Massimo Ranieri, Michael Bublé, Gigi D’Alessio etc.) , che rientrano tra i momenti più esilaranti dello spettacolo, diversi numeri da vero showman, che proiettano il pubblico in un viaggio assolutamente ironico e giocoso attraverso il mondo della musica, condotto in maniera sorniona da Cicchella, il quale si dimostra capace di impressionare e divertire il pubblico, spiazzandolo continuamente con numeri caratterizzati allo stesso tempo da grande spessore musicale ed artistico, ma anche da devastante forza comica. Il performer fa apprezzare le sue doti canore passando da Stevie Wonder a Pino Daniele, da Michael Jackson ai Maroon 5, da Bruno Mars a Tiziano Ferro, senza mai prendersi troppo sul serio ed offrendo sempre allo spettatore un nuovo punto di vista, originale ed ironico, dal quale partire per giocare con la musica. Cicchella esamina la musica ed i cantanti attraverso la lente del comico, regalando momenti di puro divertimento oltre che performances musicali di classe, in uno show fresco, leggero, sempre godibile e di pregevole fattura.

BIGLIETTERIA AUTOMATIZZATA www.ticketwebonline.com o c/o “INPRIMAFILA” , Via Marconi, 140 Cosenza. 0984-795699. Bar Alfieri Corigliano Scalo 339-6584695, Bar Capani Rossano stazione 0983-515791. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento

Castrovillari 4 gennaio 2019
Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Domenica, 30 Dicembre 2018 10:36

– COMUNICATO STAMPA –

Il conto alla rovescia è già iniziato per salutare l’anno che verrà. L’amministrazione comunale di Castrovillari, grazie anche alla collaborazione della Società partecipata Gas Pollino, firmerà l’addio al vecchio anno ed il benvenuto al 2019 con lo spettacolo evento che si terrà dall’una e trenta di notte del primo gennaio, tra
piazza Municipio e via Roma, in compagnia del bravo, pirotecnico e caleidoscopico Nicola Fasano, produttore, remixer e  proprietario della Route75 Records.
“L'amministrazione ha organizzato questo evento – spiega tra l’altro il Sindaco, Domenico Lo Polito, dando le ragioni del tipo di spettacolo voluto e scelto - per mantenere in loco i giovani ed evitare che possano andare in giro con le macchine le quali, come si sa, creano sempre rischi, specialmente in questi momenti, dando forti preoccupazioni ai genitori.” Da qui l’invito agli stessi “a lasciare a casa le autovetture e rimanere in città per ballare, divertirsi e farsi abbracciare- afferma- dall’irruenza di questa forte presenza artistica e professionista dello spettacolo che permetterà di andare avanti , anche se saremo stanchi, sino a notte fonda per brindare e accompagnare con impeto l’entrata del nuovo anno.”
Fasano, non a caso, è una rivelazione di punta per i suoi trascorsi e per quello che porta in giro ed offre nelle sue performance da capogiro grazie ad un temperamento esplosivo che esplicita al massimo i suoi talenti. Ad anticiparlo e introdurlo ci sarà pure il dj Mirko Valente affiancato dal vocalist Davide Mirone.
Via Roma con l’area di fronte al palazzo di città, così, si trasformeranno in una vera e propria grande discoteca all’aperto, illuminata da innumerevoli luci predisposte con installazioni per incontrare il nuovo anno. Un’opportunità per i giovani ed i meno giovani che avranno la possibilità pure di ballare senza sosta, salutando al meglio il 2019. 
Fasano, interprete della mega nottata multi-espressiva, proporrà le sue doti eccentriche, corroborate , nel tempo, da un’intensa attività ben articolata e svolta al fianco di grandi artisti, anche a livello internazionale, come Dimitri Vegas, Axwell, Ingrosso, David Guetta, Bob Sinclar, Avicii, Calvin Harris e tanti altri, che hanno
caratterizzato il suo modo di essere uomo di spettacolo, di farlo e determinare la musica che lo segue e lo contraddistingue.
E’ lui, ci dicono le cronache ed i più accreditati d’intrattenimento, che ha creato un sound di particolare bellezza -conosciuto in tutto il mondo- con "75 Brazil Street" insieme alla star internazionale di musica Pitbull per il suo successo globale 'I Know You Want Me, con ben 6 milioni di dischi venduti.
Numeri e fattori che la dicono lunga sulle sue qualità e capacità di fare e trasmettere sensazioni, ma anche di rilanciare la forza di ritmi che scandiscono il suo genere, centro e cuore della lunga notte castrovillarese pronta ad accogliere tantissime presenze.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

Giovedì, 27 Dicembre 2018 16:16

– COMUNICATO STAMPA –

Castrovillari. Giancarlo Giannini in “ Le parole note” con Marco Zurzolo & Quartet, per il quinto appuntamento di Primafila” XVII Rassegna di Teatro e Musica, organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti e direttore artistico, Benedetto Castriota. Un viaggio, quello che introdurrà il pubblico del Sybaris, sabato 29 dicembre con inizio alle ore 21.00, dal ‘200 fino ad arrivare ai giorni nostri.
Il recital di Giancarlo Giannini è un singolare incontro di letteratura e musica. L’attore, particolarmente esperto nell’analisi della parola, recita una serie di brani e poesie al grande pubblico, da Pablo Neruda, Garcia Lorca, Marquez, ai più classici come Shakespeare, Angiolieri, Salinas. Vari autori e un unico tema: l’amore, la donna, la passione, la vita. Giannini sarà accompagnato da una serie di brani inediti del sassofonista partenopeo:Marco Zurzolo, suonati dal suo quartetto. L'attore condurrà gli spettatori in "Atmosfere", mistiche, malinconiche, amorose, ed ironiche in un viaggio dal ‘200 fino ad arrivare ai giorni nostri.
BABY PARKING GRATUITO (solo per gli spettacoli che si svolgeranno al Teatro Sybaris di Castrovillari).
BIGLIETTERIA AUTOMATIZZATA www.ticketwebonline.com o c/o Dany Music Castrovillari. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale
Novecento

Castrovillari 27 dicembre 2018

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Martedì, 18 Dicembre 2018 12:00

– COMUNICATO STAMPA –

Castrovillari. Il XVII^ “Festival della Comicità”, appuntamento fisso nel giorno di Santo Stefano, per tutti gli appassionati della comicità, torna sul palcoscenico, del Sybaris di Castrovillari, il 26 dicembre alle ore 21,00 con tre comici di tutto rispetto. Direttamente da “Zelig” , “Made in Sud” e “Colorado”, CIRO GIUSTINIANI -ANTONIO D'AUSILIO- LALLO CIRCOSTA. L’evento è inserito nel variegato cartellone della rassegna “Primafila” organizzata dall’Associazione Culturale Novecento Teatri, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota. Due ore di sano divertimento.
L’arte del monologo declinata in salsa partenopea, con Ciro Giustiniani, un cabarettista di forte presenza scenica che nei suoi numeri utilizza la tradizione napoletana e la quotidianità nazionale per mettere alla berlina le distorsioni della società moderna. Esilaranti i suoi personaggi tra cui San Gennaro e il Boss delle Cerimonie. Antonio D'ausilio: Dal 2003 è presente con l’amico e collega Michele Caputo nel cast di Zelig Circus (in seguito solo Zelig), programma in cui hanno presentato alcuni loro sketch basati su due personaggi, uno (Caputo) che tenta di spiegare alcune cose all’altro (D’Ausilio), un po’ tardo di comprendonio. Partecipa nel 2008 alla seconda stagione del programma televisivo di Ale e Franz “Buona la prima!”, in cui interpreta il vicino di casa napoletano Antonio. Nel 2013 approda alla fiction televisiva, ove si fa apprezzare per il ruolo di Riccardo Pazzaglia in “Volare” – La grande storia di Domenico Modugno. Lallo Circosta:Artista poliedrico, comico,cantante, attore,imitatore,doppiatore. A 21 anni entra a far entra a far parte di un coro lirico come bas-baritono, interpretando con il maestro Alfredo D'Angelo varie opere liriche di repertorio e partecipando ad alcune tournée. Nel frattempo, entra a far parte del gruppo Talent Scout Band di Nicoletta Costantino e nel 1992 incide il disco Le più belle canzoni degli anni 50, 60, 70, 80, 90, 100, 110 e lode con Nino Frassica e il gruppo del Monofestival. Nel 1994 fonda la band Lallo e i Fusi Orari con la quale realizza oltre 320 serate nei locali, teatri e piazze di tutta Italia. BIGLIETTERIA AUTOMATIZZATA www.ticketwebonline.com o c/o Dany Music Castrovillari. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento

Castrovillari 15 dicembre 2018
Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 22:40

– COMUNICATO STAMPA –

Mormanno. Tutti in “Primafila” con Simone Schettino in “Il meglio di…” che apre, sabato 22 dicembre alle ore 21.00 c/o il Cine-Teatro Comunale di Mormanno, la XVII Rassegna di Teatro e Musica, organizzato dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti e direttore artistico, Benedetto Castriota.
Lo spettacolo consiste in un "one man show", dove Simone Schettino recita il meglio dei monologhi rappresentati negli ultimi tempi, con argomenti relativi alle problematiche generali che si trascinano da anni e mai risolte fino in fondo, inquadrate nell'attuale momento storico. In effetti i disagi sono e restano uguali col passare del tempo, nel migliore dei casi cambia solo la natura del problema, la causa dello stato di necessità, e quasi sempre si agisce in modo molto approssimativo. Schettino esprime liberamente la propria opinione senza alcuna pretese di lanciare moniti o censure, quasi come une chiacchierata fra un gruppo di amici, tenendo ben presente che nessuno è depositario di verità assolute, e soprattutto evidenziando che la famosa tattica dello scaricabarile alla lunga non paga. Se è giusto attaccare i potenti quando lo meritano, diventa altresì doveroso fare un pò di introspezione per capire nel nostro piccolo quanto stiamo sbagliando, anche perchè con l'autoironia vengono e galla delle verità estremamente interessanti. D'altronde riconoscere i propri limiti è il primo passo obbligatorio per cercare di superarli. Il tutto naturalmente in chiave puramente comica.

BIGLIETTERIA AUTOMATIZZATA www.ticketwebonline.com o c/o Dany Music Castrovillari. Per lo spettacolo di Simone Schettino, prevendita biglietti c/o Ufficio Turistico di Mormanno. Ulteriori informazioni, potranno essere richiesti all’Associazione Culturale Novecento

L’evento gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari e Mormanno.

Castrovillari 11 dicembre 2018
Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Mercoledì, 12 Dicembre 2018 21:59

– COMUNICATO STAMPA –

Milano – Premio Sipario Centro Attori a “Lo psicopompo” di Dario De Luca. Un testo ancora inedito che ha valso all’autore e regista di Scena Verticale il Premio, nella categoria Due Personaggi, al concorso Autori Italiani 2018, dedicato al critico e drammaturgo Carlo Terron. Un importante riconoscimento quello promosso dal periodico Sipario, dalla Fondazione Teatro Italiano Carlo Terron, dal Portale dello Spettacolo Sipario.it e dal Centro Attori Italiano, che va al nuovo testo dell’autore calabrese acquisendo consensi ancora prima della messa in scena.

La premiazione si è svolta al Teatro Manzoni di Milano alla presenza della Commissione di Lettura presieduta da Mario Mattia Giorgetti. A premiare gli autori diverse personalità dello spettacolo tra le quali spiccano Ornella Vanoni, Edoardo Siravo e Luigi Bonino. È stato proprio il direttore artistico dei balletti di Roland Petit a consegnare il premio a Dario De Luca con la seguente motivazione: «In questo dramma […] il tema è la morte. Una madre, stanca di vivere, incontra dopo molti anni il figlio che fa l’infermiere e in maniera clandestina aiuta i malati terminali nel suicidio assistito. Lei, professoressa, si trova davanti all’ultima persona che avrebbe voluto incontrare come interlocutore. La tragedia si dipana in una dialettica serrata non solo sulla morte ma anche intorno a riflessioni sulla musica, presenza costante nelle loro vite. […] Questo testo, ben costruito nel dialogo, dovrebbe far riflettere su come oggi sono vissuti gli affetti».

Sabato, 08 Dicembre 2018 14:24

– COMUNICATO STAMPA –

Cosenza – Arriva per la prima volta in città la nuova produzione di Scena Verticale “Il diario di Adamo ed Eva” in scena domenica 9 dicembre alle ore 18.00 al teatro Morelli di Cosenza.
Lo spettacolo diretto da Dario De Luca racconta il mito biblico, in un lavoro che affascina grandi e piccoli. La nuova produzione della pluripremiata compagnia di Castrovillari si ispira liberamente all’omonimo romanzo di Mark Twain per affrontare con leggerezza e sarcasmo gli stereotipi che da sempre hanno diviso il mondo maschile da quello femminile. Adamo ed Eva si ritrovano improvvisamente catapultati nel giardino dell’Eden, ma non vanno per niente d’accordo.
In scena due giovanissimi attori: Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano nei panni dei primi abitanti del pianeta. La guerra dei sessi è antica quanto l’umanità. Ed è quello che scopre Mark Twain traducendo il manoscritto originale – come lui stesso scrive con il suo consueto senso dell’umorismo – dei diari di Adamo ed Eva. Partendo da questa “storica” traduzione, lo spettacolo racconta le inquietudini ed il modo di pensare dei primi esseri umani, che cercheranno di intendersi nonostante le loro evidenti diversità. Una storia di costole, serpenti e mele qui si trasforma in una dissertazione sulle relazioni tra uomo e donna usando le armi dello humor e del nonsense. Avremo accesso ai pensieri segreti del primo uomo e della prima donna, constatando con allegria che le relazioni tra i due sessi non sono poi così cambiate da quando Dio ha creato il nostro mondo.
Scopriremo infatti che questa coppia dell’Eden non è molto diversa da qualsiasi altra coppia di oggi, che essa viva a New York, Parigi o Cosenza.
Con Il diario di Adamo ed Eva si avvia una riflessione che parte dall’archè e torna all’archè per raccontare ai ragazzi che la differenza di genere non porta allo scontro: la differenza di genere è la grande arma dell’uomo per affrontare la vita, in una società sempre meno abituata a cogliere la diversità come un valore aggiunto.
Uno spettacolo rivolto ai più piccoli che strizza l’occhio al pubblico adulto, consigliato da o a 99 anni.

Scena Verticale
Il diario di Adamo ed Eva
di Dario De Luca
liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Mark Twain
con Elisabetta Raimondi Lucchetti e Davide Fasano
spazio scenico, disegno luci e regia Dario De Luca
assistenza alla regia Gianluca Vetromilo
costumi e oggetti di scena Rita Zangari
elementi scenografici e puppet Angelo Gallo – Teatro della Maruca
audio e luci Vincenzo Parisi
organizzazione Rosy Chiaravalle
ufficio stampa Valeria Bonacci
distribuzione Radice di due
produzione Scena Verticale

Sunday the 21st. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.