Politica

Politica (1248)

COMUNICATO STAMPA

Abbiamo perso. Un’ammissione doverosa. Tuteleremo la volontà dei nostri elettori che hanno optato per una proposta alternativa al M5S e al centrodestra a trazione leghista. Ci interrogheremo nelle sedi deputati su questa débâcle, ripartiremo, forti dei nostri valori, ricostruendo una centrosinistra che ha bisogno di nuovi schemi e di nuove proposte. Il 4 marzo è uscita di scena la sinistra italiana del novecento. Abbiamo bisogno di un radicale cambio di passo, abbiamo bisogno di una nuova cultura politica. 

Veniamo da lontano, andremo lontano. 

In queste settimane, tanti sono stati i militanti, i simpatizzanti, i dirigenti che c’hanno messo la faccia, che, andando casa per casa, hanno illustrato il nostro programma, a loro va un immenso GRAZIE!!! La loro tenacia, la loro forza di volontà sono lo sprone per andare avanti.

Chiediamo al nostro Partito di non pensare neppure ad un accordo con il M5S che, in questi anni, ci ha attribuito epiteti ingiusti e mortificanti.

Chiediamo al nostro Partito di non appoggiare una proposta che nulla ha a che fare con i valori della nostra comunità.

Chiediamo al nostro Partito di farsi difensore dell’azione riformista messa in campo dalla scorsa legislatura.

Chiediamo al nostro Partito di non sostenere chi non ha votato la legge sul dopo di noi e si è nascosto dietro un “canguro” per non votare la legge sulle unioni civili. 

Chiediamo al nostro Partito di rispettare il voto di domenica e non andare al governo (con appoggio interno o esterno) col M5S. 

Nel 1976 DC e PCI, i due vincitori, si presero la responsabilità di fare una maggioranza. Domenica i due vincitori sono stati M5S e Lega la responsabilità oggi grava su loro. 

In tempi ben più complicati, un giovane Aldo Moro diceva: "Ora dobbiamo percorrere una lunga e difficile strada: dobbiamo appunto ricostruire. Cominciamo di qui. Rimettiamoci tutti a fare con semplicità il nostro dovere, senza nulla perdere dei valori che in ogni opera fatta dagli uomini e per gli uomini  si ritrovano, così possiamo servire veramente la Patria che soffre. Chi ha da studiare, studi. Chi ha da insegnare, insegni. Chi ha da lavorare, lavori. Chi ha da combattere, combatta. Chi ha da fare della politica attiva, la faccia, con la stessa semplicità di cuore con la quale si fa ogni lavoro quotidiano.”   

Sezione PD di Saracena

Mercoledì, 07 Marzo 2018 19:53

Vincenzo Tamburi. È nata la terza Repubblica

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

Queste elezioni politiche potrebbero rappresentare l'inizio di un nuovo percorso storico: forse una terza Repubblica.

Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale e Sindaco di San Basile, commenta a caldo il dato elettorale che segna la sconfitta pesante per il centro sinistra ed il Partito Democratico in particolare. 

«Gli Amministratori locali, trincea e prima linea dei malesseri e delle paure, da tempo percepivano questo stato di inquietudine. Oggi al centrosinistra non resta che rinascere, rinnovare e innovare utilizzando metodi e linguaggi nuovi; partendo proprio da quei territori dove tanti colleghi amministratori (Sindaci, assessori, consiglieri) svolgono con sacrificio il loro ruolo al fianco della gente, nella vita reale». 
 
E' tempo di «raggruppare tutte le buone forze presenti sui territori per far rinascere un nuovo centrosinistra». L'analisi si sintetizza con una frase di Einstein il quale diceva che è «follia pensare di fare sempre la stessa cosa pensando in un risultato diverso». 
 
In attesa di questo percorso di rinnovamento della classe dirigente del centro sinistra calabrese Tamburi esprime il proprio auguro di buon lavoro ai nuovi onorevoli calabresi. Per loro si apre il tempo di «una bella sfida» al servizio del Paese.
Mercoledì, 28 Febbraio 2018 21:07

Forza Italia. Appello prima del voto

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

 Ormai siamo giunti alla fine della campagna elettorale, i candidati hanno avuto modo di farsi conoscere e, soprattutto, far conoscere i loro programmi per le aree di riferimento del loro collegio di Camera e Senato della Repubblica. Con loro ed insieme alla nostra buona volontà, siamo sicuri che la nostra città avrà l’occasione per una vigorosa rinascita. 

Andrea Gentile e Fulvia Caligiuri, volti nuovi, legati da una forte tradizione con il territorio, spinti dalle esperienze di famiglia, sapranno rappresentare tutta l’area del Pollino, e Castrovillari avrà una voce nel Parlamento Italiano.

L’appello che facciamo a questa nobile Città, a tutti i cittadini Castrovillaresi che si recheranno alle urne domenica 4 marzo, di esprimere un voto utile, e di votare i candidati di Forza Italia. Solo così, potremmo darci la possibilità di far ripartire l’Italia, dopo che i tre Governi fallimentari del centro sinistra l’hanno ridotta in questo stato. Il voto di domenica a Forza Italia dovrà significare anche un forte NO alla politica di centro sinistra della Regione Calabria degli ultimi anni, nonché un forte NO alla gestione stagnante ed agonizzante del governo cittadino. Gli indici economici sono tutti in forte calo. Aumento della disoccupazione giovanile, aumento degli immigrati, una sanità che non garantisce più i diritti essenziali ai Calabresi. Solo chiusure di presidi ospedalieri e ridimensionamento di reparti. E’ ora di dire Basta!!

Dare più forza al nostro partito significa ritornare ad avere punti di riferimenti certi, per poter ripartire. Ridare speranza per affrontare con maggiore vigore le battaglie che ci attendono. In ambito nazionale con la vittoria di Berlusconi si potrà puntare sull’abolizione dell’Irap; l’abolizione della tassa sulla prima casa (l’IMU) come fece già nel 2008 eliminando l’ICI; l’abolizione della tassa sulla prima auto di proprietà. Saranno innalzate le pensioni minime fino a 1000 euro, cosi come è avvenuto nel Governo Berlusconi, allorquando vennero portate ad un milione di lire. La decontribuzione per i nuovi assunti, per sei anni, per alleviare la disoccupazione giovanile; l’espulsione dei migranti clandestini. L’abbassamento dell’aliquota fiscale al 23%, la c.d. FLAT TAX, che elimina l’oppressione fiscale, allarga la base imponibile e da respiro alla piccola e media impresa, riduce le tasse per famiglie e combatte l’evasione e l’elusione fiscale.

Per un’Italia più forte, per una Castrovillari che vuole ripartire torniamo a dare fiducia a Forza Italia, garantendo un ampio consenso ai suoi candidati.  

I candidati Andrea Gentile e Fulvia Caligiuri, a conclusione della campagna elettorale,  insieme al coordinatore di Forza Italia Roberto Senise ed a tutti i membri, unitamente ai tanti amici che sono stati vicini in questa campagna elettorale, ringrazieranno tutti per l’impegno profuso in loro sostegno e per testimoniare la loro vicinanza alla città.        

                                                             

                                                                              FORZA ITALIA CASTROVILLARI

                                                                                           Roberto Senise

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio comunale di Castrovillari, riunito in seconda convocazione, martedì 27 febbraio, nella sala consiliare del palazzo di città, ha affrontato celermente, com’era in parte prevedibile,  i pochi  punti all’ordine del giorno, ratificandoli  all’unanimità (maggioranza, Liste Civiche e l’indipendente di centrodestra Sara Astorino), anche dopo i passaggi nelle apposite Commissioni consiliari.

Erano assenti per impegni di lavoro i consiglieri Dario D’Atri, Onofrio Massarotti, Peppino Pignataro e Serena Carrozzino, e per motivi di famiglia Maria Antonietta Guaragna.

In apertura di seduta il presidente Piero Vico ha letto una missiva di commiato  del Comandante della Polizia Stradale di Frascineto, l’ispettore Giuseppe Lufrano in quiescenza, che in una comunicazione all’Ente, e non solo, ringrazia per collaborazione e sinergia, precisando  l’impegno della Polstrada nel territorio e richiamando il proprio operato negli otto anni di guida della Stradale a tutela della sicurezza delle persone, e promossa anche con più soggetti.

Dopo il Sindaco, Domenico Lo Polito, ha ricordato, facendolo seguire da un minuto di silenzio,  il consigliere e amministratore comunale, recentemente scomparso, Nunzio Masotina, pugliese d’origine, castrovillarese d’adozione e, soprattutto, innamorato del capoluogo del Pollino tanto da essere continuamente attento -  ha sottolineato il primo cittadino-  allo sviluppo e vocazioni della città. L’Expo per la promozione dell’artigianato ed ancora le interlocuzioni con  le imprese al fine di ottenere opportunità di occupazione e crescita integrata sono alcuni delle cose che esemplificano- ha aggiunto- questa tensione. Degna di segnalazione pure- ha ribadito- la sua azione contro i lotti interclusi e per una dedizione a tutto ciò che la politica può realizzare per il reale sviluppo delle Zone. Una persona che, pur operando da posizioni politiche diverse dalle mie- ha ripreso Lo Polito-, è da guardare come riferimento proprio per come si poneva ed interfacciava continuamente con la realtà nell’interesse del bene comune e perché appassionato al destino di Castrovillari come delle cose che la coinvolgevano. Sicuramente- ha aggiunto concludendo- faremo qualcosa che lo rammenti meglio.

Successivamente il consigliere Francesco Battaglia ha ufficializzato  il suo passaggio da Fratelli d’Italia/AN alla Lega di Salvini, ridefinendo contestualmente il gruppo in Consiglio. Nella sua dichiarazione ha pure chiesto, per quanto possibile, una maggiore puntualità sugli orari che indicano l’avvio dei lavori del Consiglio.

Poi, invece, il consigliere Giuseppe Santagada, a nome dei colleghi delle Civiche, di Ferdinando Laghi e Maria Antonietta Guaragna, ha presentato una mozione , passata all’unanimità anche con il voto favorevole della maggioranza,  dell’indipendente Astorino e della Lega di Salvini rappresentata dal consigliere Battaglia, con la quale  il Consiglio ha dato mandato all’Amministrazione comunale di chiedere al Settore Viabilità della Provincia di Cosenza, che ha provvidenze specifiche,  interventi strutturali migliorativi della sede stradale provinciale 241 che porta e attraversa  la contrada di Cammarata, da tempo in cattive condizioni, sede di crescente traffico, anche pesante, e già teatro di incidenti  tra cui recentemente anche uno mortale.

L’ordine del giorno del Consiglio è stato conseguentemente definito a partire dalla  modifica statuaria per l'ampliamento dell'oggetto sociale della partecipata Pollino Gestione Impianti s.r.l.,  illustrata dall’Assessore Maria Silella e affrontata in Consiglio a seguito di richiesta formale- come è stato ricordato tra l’altro dall’Assessore - inviata dal presidente della Società, Esposito, discussa in Commissione bilancio.La proposta accolta favorevolmente all’unanimità già da tutti i “consiglieri commissari” per ampliare i servizi della società partecipata, renderla più competitiva sul mercato, dandole la possibilità di iscriversi nell'elenco comunale delle società di beni e servizi, si muove in quella volontà comune del Consiglio affinché la Pollino Gestione Impianti possa, a partire dalle proprie competenze, essere meglio strutturata per dare più servizi nell’esistente. Fattori  richiamati con diverse chiavi di letture nei contributi al punto dai consiglieri  Peppe Santagata, Gerry Rubini, Nino La Falce e dal Sindaco Lo Polito. Tutti questi, oltre a dettagliare la capacità dell’intrapresa, a cui-come è stato riconosciuto pure dalle Civiche- il presidente Esposito ha impresso un particolare passo e spinta, hanno sottolineato l’importanza di tale patrimonio e valore aggiunto, per la città e il Comune, che con l’altra,  la Gas Pollino , sono da tutelate e sostenere. Nella discussione non sono mancati, per la Pollino Gestione Impianti, i riferimenti alle difficoltà vissute di cui già un precedente Consiglio si era occupato, affermando impegni e propensioni.

La discussione , più avanti,  ha interessato le modifiche riguardanti il regolamento per la concessione di aree per la costruzione di edicole private nel cimitero di Castrovillari , come introdotte dall’Assessore Aldo Visciglia, indicando alcune procedure, richiamate anche dal consigliere Santagata, per meglio chiarire e offrire adempimenti utili a cui sono tenuti i concessionari dei lotti.

I lavori sono stati conclusi da alcune integrazioni e modifiche al regolamento del Consiglio dei ragazzi deliberato nel 2016, spiegate dal consigliere Carmine Lo Prete oltre a ribadire la valenza dell’iniziativa. Queste concernono le votazioni, la doppia preferenza per la parità di genere e la posticipazione al 31 ottobre 2018 della durata dello stesso mini consesso. A tal proposito per le Civiche è intervenuto il consigliere Santagada che oltre ad affermare la bontà dell’esperienza ha sollecitato alla maggioranza, nel suo contributo,  più attenzione quando si varano regolamenti come quello per il Consiglio dei Bambini al fine di non ritornare in Consiglio per correzioni e per  rendere al meglio il percorso dell’azione che si vuole offrire. Le difficoltà che in parte ha registrato l’inizio dell’esperienza- ha sottolineato- li avevamo paventati. L’importanza, però, è dargli forza.

 

COMUNICATO STAMPA

La campagna elettorale per le politiche 2018 volge agli ultimi giorni , dopo gli impegni sul territorio degli attivisti, la cena "il parlamentare che ti serve" con Nicola Morra e Massimo Misiti presso un noto ristorante moranese, l'agorá pubblica tenuta con il Nicola Morra e gli attivisti Castrovillaresi e la presentazione, avvenuta nella biglietteria del Teatro Vittoria, dei candidati locali per il movimento cinquestelle Alessandro Melicchio, Francesco Forciniti, Massimo Misiti, Elisa Scutellà lo scorso 22 febbraio, adesso la campagna elettorale volge alla fine.
Gli attivisti del meetup Castrovillari a cinquestelle vi aspettano con gli ultimi due incontri pubblici di queste campagne in programma per giovedì 1 marzo alle ore 18:00 in via Roma con un gazebo informativo sul programma e sulle modalità di voto, seguirà Venerdì 2 la chiusura della campagna elettorale alle 18:00 Invia Roma per trasmettere poi dalle ore 20:00 presso la biglietteria del teatro Vittoria la proiezione in diretta della campagna elettorale a Roma.
 
Meetup Castrovillari a 5 stelle
 

COMUNICATO STAMPA

Quest'anno ai seggi elettorali troveremo una novità: il tagliando antifrode.

Tale novità deriva dalla recente  legge di riforma del sistema elettorale di Camera e Senato.

Lo richiama e lo spiega una delle Circolari ministeriali per le prossime votazioni.

Si tratta di un bollino con un codice alfanumerico che verrà applicato su un’appendice di ciascuna scheda.

Al momento della consegna delle schede agli elettori, i presidenti devono far prendere nota del codice sulle liste elettorali.

Quando gli elettori escono dalle cabine NON DEVONO ASSOLUTAMENTE INSERIRE LE SCHEDE NELLE URNE ma le dovranno consegnare al presidente del seggio il quale prima controllerà che il codice corrisponda a quello annotato, poi  staccherà l'appendice contenente il codice, quindi imbussolerà le schede nelle urne.

L’elettore per nessun motivo dovrà staccare l’appendice con il codice , pena l’annullamento della scheda e del voto.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Pagina 3 di 125
Tuesday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.