Cultura

Cultura (492)

− COMUNICATO STAMPA 

Giovedi 4 maggio  si terrà nel Castello Aragonese di Castrovillari alle ore 18.00 la cerimonia di consegna del Premio giornalistico “Giuliano Sangineti”.

Alla sua prima edizione, l'evento ricorda l’impegno del giornalista castrovillarese, co-fondatore del Diario Di Castrovillari, prematuramente scomparso.

Il concorso, rivolto agli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori di Castrovillari, è nato per volontà della famiglia per ricordare la figura del giornalista e insegnante  appassionato della sua città, profondo conoscitore dei mezzi d'informazione e attento osservatore e narratore del suo territorio. 

Il premio, organizzato dall'associazione culturale Pensieri Stilografici e dai club di servizio cittadini Lions e Kiwanis, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Castrovillari, ha coinvolto i ragazzi in due categorie di elaborati che hanno riguardato il saggio giornalistico e la fotografia.

Durante la serata, amici e colleghi, ricorderanno il percorso professionale del giornalista e le sue passioni, attraverso una serie di testimonianze. Un premio che vuole dare continuità all’opera informativa, giornalistica ed educativa che Giuliano Sangineti ha sempre esercitato con la sua attenta e riflessiva penna  e quotidianamente nella sua vita di insegnante e padre. 

− COMUNICATO STAMPA 

Invasioni Digitali è un format nazionale a partecipazione gratuita che si tiene ogni anno in contemporanea in tutta Italia. Per il 2017 le date scelte sono dal 21 aprile al 7 maggio. Ma cosa accade in concreto? Il giorno prestabilito per l'invasione, i partecipanti, armati di smartphone, macchine fotografiche e videocamere producono foto e contenuti digitali da condividere sui social con gli hashtag #InvadiamoCosenza #InvasioniDigitali #invadiamolebiblioteche al fine di promuovere e far conoscere, attraverso il web, l'immensa bellezza del bene patrimonio scelto per l'invasione. Un'occasione per conoscere luoghi della cultura e nuove persone che amano la città di Cosenza e la cultura. Anche se l’iniziativa è totalmente gratuita, è gradita la prenotazione su invasionidigitali.itsullo stesso sito si possono scoprire le altre invasioni attivate in tutta Italia

Il programma è semplice e il percorso è alla portata anche dei più piccoli: il ritrovo è alle ore 10.00 di sabato 29 aprile presso la scalinata del Duomo di Cosenza; alle ore 10.15 il gruppo si avvierà unito verso piazza Toscano dove si trova la Biblioteca Nazionale, per poi spostarsi in piazza XV Marzo per accedere alla Biblioteca Civica e concludere l'invasione verso le ore 13.00 sotto la statua di Bernardino Telesio dove sarà registrato come da tradizione l'urlo finale "Invasione compiuta".

L’invasione cosentina alle biblioteche è promossa e coordinata dall’associazione di promozione sociale Interazioni Creative, progetto ideato e fondato da Deborah De Rose; tante le realtà che hanno aderito come partner all’evento: Ladri di Luce, Belmonte in rete, Artis Lab, Insieme, RigenerAzione, Venti, Istituto culturale Universitas Vivariensis, Neverland, l’associazione Cosenza Autentica con il format di trekking urbano Cinque sensi di Marcia promosso dall’Assessorato al turismo guidato da Rosaria Succurro in collaborazione con Apt “ Città di Cosenza”.

− COMUNICATO STAMPA 

Si è conclusa la settima edizione dell’iniziativa “I nostri amici animali” : concorso artistico- fotografico-letterario, organizzato dal Gruppo “Passione animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” e dall’associazione ENPA sezione di Castrovillari, in collaborazione con i servizi veterinari di Castrovillari dell’Asp di Cosenza , rivolto ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie del territorio del Pollino. L’edizione di quest’anno proponeva come tema “gli animali da assistenza e da soccorso : un prezioso aiuto per l’uomo”. Durante l’anno si sono svolti nelle scuole partecipanti all’iniziativa incontri informativi sulla tematica proposta. I vincitori di questa edizione sono stati per la sezione scuole primarie Antonio Stillante della classe quarta dell’istituto Vittorio Veneto di Castrovillari. Nella sezione scuole secondarie ha vinto S. M. detenuto presso la Casa Circondariale di Castrovillari . L’istituto penitenziario anche quest’anno ha partecipato all’iniziativa vincendo nella categoria di riferimento.  Nella giornata del 26-04-2017 il veterinario dott. Pierpaolo Avolio (servizi veterinari ASP Cosenza), la dott.ssa Mariella Buono , l'avvocato Francesco Martire (Gruppo Passione animali di Solidarietà e Partecipazione) e Irene Cataldi (Enpa sez. Castrovillari) hanno premiato i vincitori e hanno consegnato a tutti i partecipanti al concorso  un attestato di partecipazione .

− COMUNICATO STAMPA −

Nella giornata mondiale del Libro - 23 Aprile 2017 - il Centro Cultura e Arte 26, diretto dall'Antropologa Maria Zanoni, con sede in via Tevere 7 a Castrovillari - presenta un reading-memoir sulla vita e le opere di Marguerite Yourcenar, a 30 anni dalla morte, con la Regia del Libero ricercatore di Arti dello Spettacolo e scrittore Enzo Cordasco. Le letture saranno scelte dal recente libro di Cordasco, presidente del Centro Internazionale Antinoo/Archivio Yourcenar di Roma, “Le voci e le ombre, il Teatro di Marguerite Yoursenar”. Il Centro Culturale 26, al suo 40° anno di attività, alle ore 21.00 di Domenica presenterà questa lettura teatrale, anteprima del reading che si terrà a fine mese al Teatro Argentina di Roma, per ricordare la grande scrittrice francese, la cui produzione drammatica viene ritenuta più adatta alla lettura che alla rappresentazione, in linea con il rinnovamento dei linguaggi ed alla loro contaminazione proposta e imposta dai nuovi tempi.

− COMUNICATO STAMPA −

Verrà inaugurata Sabato 29 aprile alle ore 10.00 presso l'Archivio di Stato sez. Castrovillari e la Sala museale del Castello aragonese la mostra documentaria - didattica “Cuore e fucile. Il Brigantaggio nel Meridione e nelle terre del Pollino”. La mostra, patrocinata dal Parco Nazionale del Pollino, dall'Archivio di Stato di Cosenza e dal Comune di Castrovillari, è stata realizzata dall'Archivio di Stato sezione di Castrovillari e dall'Associazione Mystica Calabria. A curare l'esposizione sono stati l'avvocato Gaetano Bloise e la prof.ssa Ines Ferrante, con il contributo di Francesca Tocci per le riproduzione degli abiti storici, di Luigi Di Puglia Pugliese e di Domenico Gallo per la realizzazione del diorama "Briganti Patrioti". La mostra si sviluppa come un vero e proprio percorso divulgativo strutturato dove verranno esposti sia i documenti del Fondo brigantaggio che custodisce, tra l'altro gli atti del Tribunale Militare Straordinario, sia pannelli didattici tematici ricchi di informazioni attinenti la vita sociale dell'epoca e il fenomeno del brigantaggio, dai nomi delle bande ai loro movimenti nel territorio, agli atti commessi nelle loro scorrerie, dall'aspetto dei briganti più famosi alle notizie riguardanti il cosiddetto manutengolismo ossia l'appoggio fornito dai cittadini di ogni ceto ai briganti, fino alle figure femminili che condividevano la vita brigantesca. L'iniziativa rivolta soprattutto alle scuole, agli insegnanti e agli alunni, mira alla divulgazione delle principali vicende storiche del fenomeno brigantaggio, sulla base degli scritti di Giuseppe Rizzo e Antonio La Rocca e del progetto web ribellidelpollino Terra Ribelle 1860-1865, curato dallo studente universitario Nicola Salvatore Salerno. L'esposizione vuole raccontare senza miti e senza criminali, ma sicuramente lontano da una riduttiva lettura di banditismo, quella che fu «una sofferta e feroce ricerca di libertà e giustizia», «il desiderio di riscatto sociale, di un mondo e di una società migliore e l’affermazione del senso di appartenenza alla propria identità culturale». La mostra rimarrà aperta tutti i giorni fino al 21maggio 2017, seguendo gli orari degli uffici dell'Archivio di Stato sez. di Castrovillari, mentre per il Castello aragonese ogni sabato e domenica (10.30 - 12.30 e 17.00 -19.00)

− COMUNICATO STAMPA −

Una notte con Friot e il suo mondo a testa in giù è una ricetta per una notte bianca, in puro stile Friot. Per 15 bambini e bambine (di età compresa tra 8 e 11 anni), una libraia, un capo scout. Gli ingredienti sono i divertenti racconti di Friot (Il mio mondo a testa in giù, pubblicato da Il Castoro, ha vinto il Premio Andersen 2009 come migliore libro 9/12 anni), una libroteca spaziosa (La freccia azzurra), 15 sacchi a pelo con cuscino (dove i bambini dormiranno) e un collegamento Skype con l’autore. Un’occasione, quella di sabato 29 aprile alle ore 21:30 presso la libroteca La freccia azzurra (C.so Calabria, 80), per conoscere l’universo capovolto di Bernard Friot, autore dallo spirito ironico e imprevedibile, per condividere dei momenti giocosi di lettura e leggere insieme, per trascorrere una notte in libreria e magari scrivere anche un racconto! Al mattino, dopo una ricca colazione tutti insieme, i bambini torneranno a casa.

Nato a Saint-Piat nel 1951, Bernard Friot è uno dei più originali e amati scrittori per ragazzi. Prima di approdare alla scrittura ha insegnato in una scuola di Lile e poi per quattro anni è stato responsabile del “Bureau du livre de jeunesse” a Francoforte. Stando a stretto contatto con i bambini ha avuto la possibilità di studiarne la grande creatività anticonvenzionale nell’inventare storie, che è diventato il suo modello stilistico. Friot infatti si autodefinisce uno “scrittore pubblico”, in virtù della necessità che ha di fare spesso incontri con il suo pubblico di giovani lettori per ricaricarsi di emozioni. I suoi racconti nascono per venire incontro a quei bambini e adolescenti con grandi difficoltà nella lettura di cui si è spesso occupato personalmente e il suo obiettivo è trasmettere un’emozione o far nascere un sorriso con storie brevi ma intense. Il suo primo libro di racconti Il mio mondo a testa in giù ha vinto il Premio Andersen 2009 come migliore libro 9/12 anni. Vive e lavora a Besancon in Francia.

L’iniziativa aderisce alla settima edizione de Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura, promossa dal “Centro per il libro e la lettura” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il patrocinio della Commissiona Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Quest’anno il claim scelto è Leggiamo insieme e il tema della campagna è la lettura come strumento di benessere: leggere fa bene, è piacevole e salutare e favorisce il benessere psicofisico.

Pagina 9 di 50
Tuesday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.