Cultura

Cultura (508)

− COMUNICATO STAMPA −

CASTROVILLARI 29 Novembre 2017 - I Lions Club di Castrovillari presenteranno Venerdì 1 dicembre nella sala convegni del Jolly hotel di Castrovillari alle ore18 il nuovo libro del giornalista Lucio Rizzica “Proprio come una cometa”. Rizzica, giornalista professionista invito speciale e telecronista di Sky sport, torna nella sua Castrovillari per ripercorrere i momenti drammatici della tragedia aerea che ha coinvolto la Chapecoense squadra della prima divisione brasiliana che il 28 novembre 2016 si apprestava a raggiungere Medellin dove avrebbe dovuto prendere parte alla finale di Coppa Sudamericana contro i colombiani dell'Atletico Nacional. L'entusiasmo in quell'aereo diretto in Colombia la faceva da padrone. Dopo poche ore quegli istanti dominati dalla goliardia si son tramutati in attimi, ore e giorni di panico. Rizzica, profondo conoscitore del mondo brasiliano, racconta quella che è diventata la 'Superga d'America'. Un viaggio con la sua abile penna che vuole raccontare le storie dei protagonisti di questa squadra, oggi ad un anno da quel tragico evento, descritti con la passione di un giornalista che seppur lontano fisicamente ha nel cuore e nell’anima il calcio brasiliano. Rizzica sarà accompagnato in questo viaggio dal giornalista Vincenzo Alvaro, direttore del settimanale Menabò, dal Presidente dei Lions Club di Castrovillari Michele Martinisi, e dal musicista Sasà Calabrese le cui note renderanno ancora più particolare questa serata.

− COMUNICATO STAMPA −

C’è grande attesa nel mondo del teatro dialettale calabrese per la presentazione ufficiale del volume «Le commedie di Ruggero Ciancio e…»,pubblicato dall’editoriale progetto 2000 di Cosenza e che contiene al suo interno sette commedie in dialetto, scritte da Ruggero Ciancio insieme a Mirella Claudio, Massimo Bruno e Cesare Castiglione.

L’iniziativa si terrà sabato 2 dicembre 2017, con inizio alle ore 17 nel centro storico di Rende nei locali del Museo Civico – Palazzo Zagarese. I saluti inaugurali saranno portati dal sindaco di Rende, Marcello Manna e dal vice presidente dell’Amministrazione provinciale di Cosenza, Mario Bartucci, la conduzione della serata, l’Associazione “Aria nuova” di Rende, l’ha affidata allo stesso editore del volume, Demetrio Guzzardi.

Significativa la presenza degli attori e registi Max Mazzotta e Lindo Nudo, amici di vecchia data dell’autore Ruggero Ciancio.

Hanno segnalato la loro partecipazione alcune compagnie teatrali (con i loro responsabili), che hanno già rappresentato i lavori di Ruggero Ciancio. "I Pagliacci" di Montalto Uffugo con il regista Paolo Guglielmelli; "Stuazzi & pitazzi" di Carolei, con il presidente Franco Natale Passaniti; "Quinta Scenica" di Castrolibero, regista e attore Alessandro Chiappetta; "I Mietituri" di Bianchi, regista Caterina Fazio; "L'istrione" di Marano Principato, regista Giuseppe Salerno; Compagnia teatrale “Santo Stefano" di Rende, regista Immacolata Gabriela; “Saremo famosi" di Rende centro storico, attore Francesco Rossiello e il "Gruppo teatrale Città di Rende" di Rende centro storico, compagnia con la quale l’autore - da giovane – ha iniziato a recitare prima e a scrivere commedie poi.

 

Ruggero Ciancio è nato a Rende (CS) il 23 agosto 1951, vive e lavora a Rende, come bibliotecario della struttura comunale del centro storico. Ricercatore attento delle tradizioni popolari rendesi: dalle feste, ai giochi di una volta, dai canti alle credenze, dai proverbi, fino alle antiche ricette. È autore e curatore di pregevoli pubblicazioni, giornalista pubblicista, ha lavorato sia come corrispondente per la carta stampata che come ideatore e conduttore di trasmissioni televisive. Nel settembre 2017, nel corso dell’ottava edizione della Settimana della cultura calabrese, ha ricevuto il “Premio Cassiodoro” per il teatro dialettale.

− COMUNICATO STAMPA −

Un appuntamento di grande importanza quello del 25 novembre, Giornata internazionale contro per la violenza sulle donne, in occasione del quale, quest'anno Castrovillari si è resa protagonista di una serie di eventi tra cui la Cerimonia di premiazione del Concorso artistico-letterario "Nemmeno con un fiore" curato dall'associazione Mystica Calabria. A partecipare molti artisti del territorio cosentino e diversi istituti d'istruzione secondaria di secondo grado che con le loro testimonianze poetiche, narrative, fotografiche, creative hanno offerto spunti concreti di riflessione per tutti, provando a ribadire con forza il No al femminicidio. Un’iniziativa indispensabile, una vera e propria forma di sensibilizzazione attraverso l'arte e la bellezza, organizzata dalla referente del progetto "Panchina Rossa", Ivana Grisolia, con il patrocinio del Comune di Castrovillari e dell'Assessorato provinciale alle Pari Opportunità. La giuria composta da Angela Micieli, Emilio Castagnaro, Francesco Caruso, Cinzia De Santis e Ilina Sancineti, ha decretato vincitori per la Categoria Scuole "Armarsi per Amarsi" (Sezione Racconto) di Giusy Virardi - Fabiana Garrubba - Valentina Campanella - Silvia Tallarico della classe V indirizzo Chimico, ITI “Mazzone” di Cariati, "Non di nuovo" (Sezione Poesia) di Antonella Fiore, Erica Mele, Fabiana Carlomagno della Classe V B ISIS "Ruggero di Lauria" - Lauria, PREMIO SPECIALE "MARIA ROSARIA SESSA" ad "Amore collaterale" di Emanuela Greco - VA Liceo Linguistico ISS "E. Mattei" di Castrovillari, mentre per la sezione fotografia è stata premiata Maria Grazia Perrone della V BC ITIS "E. Fermi" di Castrovillari e per la sezione disegno è stato premiato l'alunno in arte "Nessuno" dell' IPSEOA - Casa Circondariale di Castrovillari. Un Diploma di merito è stato riconosciuto alle classi IV A e V A Indirizzo Odontotecnico dell' IPSIA "L. Da Vinci" di Castrovillari , con l'originale poesia dorsale " Succede". Degli artisti partecipanti, Francesco Rinaldi, Mario Talarico, Antonio Grobi, Roberto Mendicino,Rita Mantuano,Stefania Vena, Luigi Caputo,Anna Nigro, Salvatore Diodati,Giuseppe Diodati, Maria Di Lorenzo, Enzo Martire, Lucia Longo, Perla Giraudo, Giovanni Di Cunto, Maria De Paola, Massimo Donato, Marianna De Biase, Gennaro Madera, Angela Ferrara, Giuseppina Sisca, Gloria Antezana, Luigi Sola, Luigi Di Puglia Pugliese, sono stati premiati per la Sezione Poesia Giuseppina Sisca con "Il cielo nell'anima" e in ex aequo per la sezione Arte, Stefania Vena e Anna Nigro. Un Diploma di merito è stato riconosciuto a Enzo Martire per la poesia in vernacolo castrovillarese "A carizza", fuori concorso. I trofei in pietra leccese sono stati realizzati per l'occasione da Marino Gioielli di Castrovillari.

− COMUNICATO STAMPA −

Riconoscimenti agli alunni delle elementari e medie nonché agli studenti delle superiori della città di Castrovillari per aver partecipato rispettivamente ai concorsi di Disegno, Fotografia e Cronista per un Giorno con pezzo giornalistico indetti dall’Amministrazione comunale per coinvolgere e celebrare, sensibilizzando, la manifestazione di partenza, della 7a Tappa del 100 Giro d’Italia , tenuta il 12 maggio scorso dalla città del Pollino alla volta di Alberobello, in Puglia.

I buoni acquisto per libri e materiale didattico, spendibili nelle cartolibrerie della città, sono stati consegnati oggi pomeriggio dal Sindaco, Domenico Lo Polito, nella Sala Giunta, al primo piano del Palazzo di Città, alla presenza di Rosanna Guaragna che ha seguito e raccordato le iniziative, la dirigente del dipartimento amministrativo e finanziario del Comune, Beatrice Napolitano, docenti, familiari e rappresentanti scolastici.

Le alunne Sara Aversa, Alessia Iannicelli e Francesca Bianco dei SS. Medici sono state insignite per i loro disegni; ad Alessandro D’Alcantera, Alessandra De Rose e Francesco Nardone sono andati i premi per la fotografia e a Mattia Gugliotti, Daniele Fabiano , Francesco Aversa e Rachel Genise sono state riconosciute le qualità nel redigere l’articolo.

Naturalmente per tutti e quanti hanno partecipato le congratulazioni del primo cittadino, il quale ha ricordato l’emozione creata dall’evento che ha appassionato il capoluogo del Pollino e spinto , suscitando tante iniziative di preparazione ed attesa che hanno aiutato a capire ancor più come lo sport si può coniugare con tutto per rendere propulsivi capacità, risorse, espressività, crescita, idee e cultura del nostro Paese.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.

− COMUNICATO STAMPA −

Il 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, è sempre più una data importante che richiama situazioni preoccupanti, drammatiche, che non possono fare a meno, per essere prevenute e combattute dell’impegno costante e sinergico tra famiglia, organismi ed istituzioni.

“Ecco perché il Comune di Castrovillari- afferma il Sindaco, Domenico Lo Polito- affianca ogni sensibilizzazione che viene suscitata per scuotere gli animi, le coscienze, gli atteggiamenti d’indifferenza al fenomeno, che è poi la violenza che pervade sempre più i rapporti, più in generale, tra la gente. Il Male di sempre!” L’Appuntamento del 25 , intitolato, “Nemmeno con un fiore” e dopo l’inaugurazione della mostra, avvenuta domenica scorsa presso il Teatro Vittoria a cura di Mystica Calabria guidata da Ines Ferrante, prevede, invece alle ore 16, un momento di preghiera e riflessione con Don Nicola De Luca, parroco della SS. Trinità, presso il Protoconvento francescano intorno alla panchina rossa, posizionata l’anno scorso di fianco al portone del Protoconvento per ricordare. Qui verrà benedetta una targa, dedicata a tutte le vittime del femminicidio. Subito dopo, sempre con la collaborazione di più associazioni e con il patrocinio del Comune e Provincia, nel Castello Aragonese si terrà, introdotto dalla sociologa Ivana Grisolia, promotrice del progetto “Panchina Rossa” e degli appuntamenti integrati, un incontro a più voci su “L’importanza della prevenzione e di azioni concrete contro la violenza sulle Donne” durante il quale verranno proiettati – ad arricchimento- pure i cortometraggi scritti a diretti da Diletta D’Ascia, presidente dell’Associazione “Gli Utopisti”.

Qui sono programmati i contributi, moderati dal giornalista Vincenzo La Camera, del Sindaco, Domenico Lo Polito, del consigliere provinciale delegato alle pari opportunità, Vincenzo Tamburi, di Franco e Matilde Lanzino -genitori dell’indimenticabile Roberta- rappresentanti dell’omonima Fondazione onlus, dell’avvocato Francesca Straticò, della criminologa scrittrice Monica Capizzano, della psicologa Rosa Cerchiara, del docente Antonio Bianchi e del giornalista Mediaset Simone Toscano, inviato di “Quarto Grado”.

In successione si terrà la fiaccolata con la partecipazione di studenti, a partire dal Protoconvento con conclusione dinanzi al Teatro Vittoria, e la premiazione, sempre nel “Vittoria”, del concorso letterario- artistico “Nemmeno con un fiore” a cura dell’associazione Mystica Calabria che prevede un premio speciale, per le scuole, in memoria della giovane giornalista Maria Rosaria Sessa. Saranno presenti i suoi genitori.

“Vogliamo dire no alla violenza contro le donne – ha spiegato il primo cittadino di Castrovillari invitando la cittadinanza all’evento– facendo squadra con i diversi soggetti del territorio e del luogo per tenere alta l’attenzione e la vigilanza su questo fenomeno sempre più recrudescente, che non può prescindere da azioni ed iniziative dedicate”.

Incontri e momenti di vario genere, che vogliono fare il punto sul tema, che desiderano ribadire il NO alla violenza, che puntano a scuotere gli animi e ribadire l’impegno di tutti perché non accada più, sono espressioni degne di sottolineatura, come il linguaggio e, di più, i rapporti, nonché le relazioni Umane, fondamentali per portare avanti un percorso d’inclusione e di non discriminazione, e per affermare quella cultura del rispetto dell’Altro e della non violenza che si auspica continuamente e che necessitano di essere Curati come una “piantina” che si vuole far germogliare, proteggere e far vivere.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(giampiero brunetti)

− COMUNICATO STAMPA −

Sabato 2 dicembre 2017 alle ore 18:00 in Castrovillari presso il Protoconvento Francescano si svolgerà il convegno “Archeologia nel territorio di Castrovillari, dalla valle del Coscile alle aree montane, Museo e nuove prospettive di ricerca”, organizzato dal Gruppo Archeologico del Pollino in occasione dei suoi 35 anni di attività. L’evento richiamerà l’attenzione sul Museo Archeologico di Castrovillari e, in particolare, sui reperti che documentano le antiche frequentazioni umane dei siti della vallata del Coscile posti in prossimità dell’abitato di Castrovillari; si parlerà del territorio del Parco Nazionale del Pollino in epoca protostorica e verrà presentato un progetto di studio sulle emergenze archeologiche del Monte Manfriana, sito di alta quota ricadente nel territorio di Castrovillari di grande importanza archeologica ma ancora poco indagato. Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Castrovillari Avv. Domenico Lo Polito, del Presidente del Parco Nazionale del Pollino On.le Domenico Pappaterra e del Direttore del Gruppo Archeologico del Pollino Avv. Claudio Zicari, seguiranno gli interventi del Dott. Carmelo Colelli, Archeologo collaboratore della Soprintendenza Archeologica, su “Castrovillari e il Pollino nella tarda Protostoria” e quelli del Dott. Felice Larocca, Speleo Archeologo dell’Università di Bari, su “Archeologia del Monte Manfriana, un progetto di ricerca, documentazione e tutela nel territorio di Castrovillari”. I lavori del convegno si chiuderanno con le conclusioni del Dott. Mario Pagano, Direttore della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Catanzaro, Cosenza e Crotone, massima autorità, nel nostro territorio, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Il convegno si propone di illustrare la notevole importanza archeologica del territorio del Comune di Castrovillari, che continua ad affermare la sua forte valenza di imprescindibile punto di riferimento per le ricerche nell’area del Pollino Calabrese e ciò anche per il ruolo dei servizi culturali del locale Museo, che il Gruppo Archeologico del Pollino sta svolgendo con grande impegno nell’ambito della sua ormai trentacinquennale attività profusa per la conoscenza, la tutela, la valorizzazione e la promozione dei Beni Culturali del territorio.

A cura dell’Ufficio Stampa del Gruppo Archeologico del Pollino

Pagina 5 di 51
Thursday the 20th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.