Domenica, 23 Luglio 2017 23:17

− COMUNICATO STAMPA −

La “Castrovillari in rosa”, fissata in una mostra fotografica di Nicola Caracciolo, che è stata inaugurata venerdì 21 luglio, alle ore 20, nei locali del Ristorante Alia, rilancia la Bellezza impressa alla città dalla 7a Tappa del 100 Giro d’Italia , dai suoi colori, emozioni, attese, a due mesi dalla partenza (12 maggio) dei ciclisti dal capoluogo del Pollino verso Alborobello.

L’allestimento, visitabile sino al 12 agosto, cercherà di raccogliere gli effetti postumi di un evento che ha catturato e trasfigurato, per giorni e nelle ore terminali, Castrovillari, ripresa dall’ “occhio” di Caracciolo.

“Un momento- afferma il Sindaco, Domenico Lo Polito, invitato per il taglio del nastro- che susciterà sensazioni e suggestioni, legate a tanti momenti ed a quegli ultimi istanti, sin dal mattino presto, quando la città, nello svegliarsi, si preparava a salutare gli atleti presentati alla partenza e pronti ad una nuova fatica. E sicuramente un modo, grazie pure alla capacità di Nicola come è avvenuto per altri che hanno abbracciato l’evento, per capire meglio come lo sport si coniuga con tutto, con ogni momento della vita, segno del grande entusiasmo che suscita anche in chi non segue questa o quella disciplina ma ha a cuore la storia e cultura del nostro Paese che si annodano con tutte le attività sportive che vengono praticate, da sempre rigeneratrici dei luoghi quando l’invadono e vengono accolte.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

Martedì, 11 Luglio 2017 14:54

 COMUNICATO STAMPA

 Disponibile in libreria il secondo volume de  Le leggende popolari del Pollino curato da Ines Ferrante per Promoidea Pollino. Il libro contiene oltre ottanta nuove leggende popolari del territorio sovrastato dalla catena del Pollino, raccolte, come dice l'editore nella sua prefazione come all'interno di «un piccolo museo in cui l’autrice, oltre che della documentazione, si avvale della sua creatività nel saper gestire con disinvoltura una copiosa eredità di indizi[...]». Anche questo secondo volume si arricchisce al suo interno di una serie di illustrazioni a firma di Anna Nigro, autrice anche dell'immagine di copertina, con il lavoro grafico di Elmira Boosari. Ines Ferrante racconta ancora una volta una terra ricca di storie leggendarie e di superstiziose credenze, una terra di grotte e di castelli, di misteri e di segreti, dove anche il mare, poco lontano, è memoria antica di saghe e di eroi e tenta di immortalare, anche attraverso molti racconti orali, i paesaggi, gli angoli caratteristici, le ambientazioni e gli scenari che fanno da sfondo alle storie raccolte che, rispondendo fantasiosamente ai tanti perché di un popolo, celebrano fatti e personaggi che hanno fatto la storia di quel popolo, spiegano eventi, rituali e regole di cui non si comprende il senso e servono «a scacciare alcune paure ancestrali, a rallegrare i bambini, a trasformare una persona in un eroe, a spiegare l’inspiegabile, a rendere più interessante un aspetto noioso della realtà e a insegnarci a vivere in armonia tra di noi e con la natura che ci circonda». L'autrice dedica questa seconda pubblicazione a tutti i lettori che hanno letto avidamente e apprezzato la prima e afferma: «ogni leggenda è la memoria stessa di un popolo, di una comunità ed è da preservare. Ecco perché le ho raccolte: per custodirle, tutte assieme, in questo secondo volume» 

Domenica, 11 Giugno 2017 21:42

− COMUNICATO STAMPA −

E’ stato un pomeriggio all’insegna della cultura quello che si è svolto Sabato 10 Giugno presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città, in occasione della Cerimonia di Premiazione dei finalisti e dei vincitori, provenienti da tutta l'Italia e dall'estero, del "Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro". Conclusa con grande successo, questa Prima Edizione, ideata e organizzata dalle associazioni culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria, ha rilanciato un nuovo fermento letterario, come hanno dichiarato anche nei saluti istituzionali, Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale di Cosenza, Domenico Lo Polito e Francesca Dorato, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Castrovillari. Tanti i riconoscimenti, tantissimi i partecipanti, accolti e presentati da Angela Micieli di Khoreia 2000, membro della giuria insieme a Rosy Parrotta di Khoreia 2000 e a Ines Ferrante di Mystica Calabria. Per la poesia inedita a tema libero sono stati premiati Anna Maria Deodato di Palmi, Iolanda Anna Tirotta di Stilo, Flavio Provini di Milano e una menzione d’onore è andata a Giuseppina Caruso di Cosenza; per la poesia inedita dialettale i premi sono andati a Gaetano Lia di Monterosso Almo, Saverio Macrì di Bovalino e a Marisa Tafuri di Castrovillari mentre un Premio Speciale Critica è stato riconosciuto a Giovanni Troiano di Trebisacce per le lingue di minoranze. I vincitori dei racconti inediti sono stati Gabriele Andreani di Pesaro, Doralisa D’Urso di Roma e Vittoria Saccà di Tropea mentre due menzioni d’onore sono state riconosciute a Gianni De Marco di Castrovillari e Annamaria Prospero di Mestre. I premi per il romanzo inedito sono andati a Rolando Perri di Cosenza, Salvatore Lisi di Butera, Gerardo Giordanelli di Castiglione Cosentino, quelli per raccolta di poesie inedite sono stati dati a Giuseppe Melardi di Bronte,Caterina Silipo di Reggio Calabria, Massimo Zona di Caserta. Alla sezione Libro edito di Poesia hanno vinto Renzo Piccoli di Bologna, Alfredo Perciaccante di Cassano all’Ionio, Carlo Giacobbi di Rieti, con due menzioni d’onore per Gennaro Madera di Cariati e per Stanislao Donadio di Bisignano, mentre due premi speciali della Critica sono andati a Roberto Bigotto di Piove Di Sacco (Padova) e Sabatina Napolitano di Casalnuovo di Napoli e a Monica Fiorentino di Sorrento. I saggi editi premiati sono stati quelli di Armido Cario di Falerna Scalo, Luigi Ruscello di Benevento ed Enzo Castagna di Bracciano, Tanti premi sono andati anche ai libri editi di narrativa, agli autori Giovanni Algieri di Corigliano Calabro, Claudio Crepaldi di Bolzano, Valeria Siclari di Reggio Calabria. Menzione d’onore per Marco Braico di Volvera e per Natale Vulcano di Rossano Calabro. Premio Speciale Critica per Felice Bucalo di Messina e per Massimo Zona di Calvi Risorta, mentre i finalisti con merito sono stati Fabio Sicari di Bergamo, Caterina Silipo di Reggio Calabria e Giuseppe Conforti di Roma. Per il Romanzo Storico Edito sono stati premiati Walter Memmolo di Cercola, Luciano Ragno di Roma, Renato Di Pane di Messina e una menzione d’onore è andata a Sergio Ruggiero di Amantea. Le raccolte edite di racconti hanno visto premiati invece Pietro Rainero di Acqui Terme, Gugliemo Ruiu di Terni e Marco Saponaro di Milano. Le opere teatrali inedite premiate sono state quelle di Stefania De Ruvo di Ancona, Aurelio Aceto Baltasar di Chieti, Katie Fagotti di Weimar (Germania) e un Premio Speciale Critica a Maria Carmela Mugnano di Roma, mentre gli autori di opere teatrali edite premiati sono stati ancora Stefania De Ruvo, Annamaria Prospero di Mestre e Fabio Sicari di Bergamo, con un Premio Speciale Critica a Emir SoKolovic di Zenica (Bosnia Erzegovina). Per la sezione Scuole hanno vinto Leonardo Donà di Verona, in (ex aequo) le Classi III A, B, C e D del II circolo S.S. Medici di Castrovillari e Matteo Giampetruzzi di Campobasso, Per le arti figurative un Premio Speciale Critica è andato a Isabella Cunsolo di Catania. Con l’organizzazione del Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro, le Associazioni Culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria hanno inteso, in relazione alla propria peculiare vocazione artistica, incrementare il senso del loro percorso offrendo alla città una centralità di identificazione come “città d’arte e di cultura”. Tale circostanza risponde anche all’esigenza di accrescere i numeri del turismo culturale a Castrovillari e nel territorio, in un periodo considerato non di alta stagione, pianificando per gli interessati visite guidate in città e nel Parco Nazionale del Pollino. Il Premio nasce, infatti, per valorizzare non solo gli scrittori, i poeti, gli artisti e le opere che ne prendono parte, ma anche il territorio. Il concorso rientra, già in questa sua prima edizione, tra quelli nazionali e internazionali che aiutano a mantenere il focus sia sulla qualità letteraria che sul consenso della comunità di lettori, in un momento in cui le dinamiche e i ruoli del mercato editoriale stanno cambiando ma dove rimane, comunque, idispensabile la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare. Ecco perché le opere edite avranno l’opportunità di presentare i lavori premiati durante la VII edizione del Calàbbria Teatro Festival che si terrà a Castrovillari dal 9 al 15 ottobre 2017.

Martedì, 30 Maggio 2017 17:15

− COMUNICATO STAMPA −

La Biblioteca presso il Protoconvento Francescano di Castrovillari, con tutto ciò che caratterizza questa testimonianza architettonica nel Centro Storico della città, continua ad essere ambito per la promozione della lettura, della conoscenza e della cultura.

E’ ciò che persegue l’Amministrazione comunale e le diverse associazioni che alternano, nel capoluogo del Pollino, già all’attenzione del Ministero ai Beni Culturali, iniziative in tal senso come esprime il Festival ricorrente dei lettori dell’Accademia Pollineana in questi giorni ed ha testimoniato ancora questa mattina - continuando ciò che si era iniziato e vissuto lunedì 29 maggio- in un incontro di letture espressive con i bambini delle seconde C e D della direzione didattica statale del secondo Circolo per invogliare ed accompagnare a riscoprire sempre più il libro.

L’Azione, intitolata “Pedalando tra le righe”, che ha coinvolto la docente Antonella Lucia Arcidiacono con la collaborazione delle colleghe Mariella Burgio e Annamaria Cruscomagno, si muove nell’attività didattica più ampia per la lettura correlata a Il Maggio dei Libri e svolta con il progetto Libri nel Giro che riguarda le biblioteche presenti nelle Città di Tappa del 100Giro d’Italia come lo è stata Castrovillari per la settima che l’ha legata ad Alberobello.

L’appuntamento ha registrato il contributo della dirigente scolastica Laura Tancredi , della Scuola di Danza “Ritmo dance” diretta dalla maestra Manuela Renda oltre al coro di voci bianche diretto dalla Maestra Agnese Bellini.

Elementi che hanno arricchito l’attività dei piccolissimi “come hanno suscitato la visita agli spazi museali per i quali- ha affermato il Sindaco, Domenico Lo Polito, che si è intrattenuto un po’ con loro durante le lettura- siamo intenzionati a potenziare la conoscenza con gli strumenti ed i vari progetti in cantiere al fine di intercettare l’attenzione delle scuole di Calabria e quindi entrare, il prossimo anno, nei loro programmi di visita alla riscoperta della storia attraverso i tanti siti e centri di Calabria.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Martedì, 30 Maggio 2017 08:24

− COMUNICATO STAMPA −

Archiviata la quinta edizione del Premio Pagano, che come da prassi si è svolta nella Chiesa di San Domenico ad Amendolara, che grazie a questo appuntamento mette in mostra tutto il suo splendore ai tanti ospiti che giungono da fuori.

E' stata l'edizione della conferma per il concorso fondato sui principi di legalità che in pochi anni è diventato punto di riferimento nel panorama scolastico provinciale. Ogni anno il Premio Pagano annovera tra i partecipanti sempre nuove scuole entusiaste di cimentarsi con le varie tematiche messe a bando. Quest'anno il tema è stato: Il linguaggio dell'odio su media e social network: conoscerlo per rifiutarlo. La mattinata di venerdì 26 maggio ha visto un interessante momento di confronto sul tema del concorso, al quale hanno partecipato, grati dell'accoglienza ricevuta ad Amendolara, l'onorevole Rosanna Scopelliti, membro della Commissione Antimafia presso la Camera dei Deputati e figlia del giudice Antonino ucciso dalla mafia; e il questore della Camera dei Deputati, onorevole Stefano Dambruoso. Il questore, già magistrato e pioniere delle inchieste contro il terrorismo islamico, ha rimarcato il rischio che gli adolescenti corrono navigando sul web con la possibilità di venire adescati dalla propaganda dell'Isis che si serve dei giochi online e dei social network per, addirittura, addestrare nuovi "soldati". Questo fenomeno che rappresenta una vera violenza sulla rete può essere combattuto - ha sostenuto Dambruoso - con una corretta integrazione che non può che partire dalle scuole. «L'immigrato deve diventare consapevole dell'enorme fortuna di cui può godere. E cioè di quella libertà che nel suo paese di origine non hai mai conosciuto».

I lavori, moderati dal giornalista e direttore di Paese24.it, Vincenzo La Camera, sono stati introdotti del presidente dell'Associazione per lo Sviluppo dell'Alto Jonio, il consigliere parlamentare Antonio Pagano figlio del giudice Umberto, originario di Amendolara, a cui è dedicato il premio. Pagano, soddisfatto dell'interesse che cresce attorno alla manifestazione, ha sottolineato l'importanza di legare il Premio alle Istituzioni che grazie ad esso vengono stimolate ancora di più.

Ha carpito l'interesse della platea degli studenti presenti il video molto significativo presentato da Maria Luisa Scardina dell'Ufficio Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza. Nella breve clip si evidenzia l'assenza dei rapporti umani sostituiti dai selfie che portano ad un indifferenza verso l'altro. Nel video cartone animato, si vede una ragazzina su un cornicione che vorrebbe gettarsi di sotto. Mentre giù, sulla strada, è uno stillicidio di luci: sono gli smartphone dei curiosi che cercano di riprendere la scena con estrema freddezza verso la tragedia che si sta per consumare. Il Premio Pagano viene organizzato dall'Associazione per lo Sviluppo dell'Alto Jonio in collaborazione con l'Istituto Comprensivo di Amendolara che ha partecipato al dibattito con l'intervento della professoressa Francesca Napoli, la quale ha sottolineato l'importanza dell'apertura della scuola al territorio, del dialogo tra istituzioni e realtà sociali. Il sindaco di Amendolara, Antonello Ciminelli, ha evidenziato uno scollamento tra le istituzioni e le agenzie sociali, probabilmente ancora impreparate, legislativamente ed eticamente, ad affrontare queste nuove forme di violenze. L'onorevole Scopelliti, nel suo intervento, dopo una doverosa e applaudita parentesi sulla storia del padre morto per mano della mafia quando lei aveva appena sette anni, ha spiegato come, seppur spesso in silenzio, il Parlamento è impegnato a cercare di dare risposte serie a queste nuove emergenze sociali, come la legge sul cyberbullismo approvata di recente alla Camera dei Deputati per tutelare le vittime, insistendo però sulla necessità di partire dal basso, dalla scuole, con una formazione appropriata per gli insegnati che sono il primo avamposto di legalità, dopo i genitori, per un adolescente. Ma l'attore principale resta la persona, in questo caso l'adolescente che deve prendere coscienza - sottolinea anche la Scopelliti - di cosa è bene e di cosa è male, nella vita come su internet.

Nel pomeriggio spazio alle premiazioni, coordinate dal presidente Pagano e dalla professoressa Ersilia Granato. Quest'anno senza podio, ma tutti sullo stesso livello. Per la Scuola Secondaria di Primo Grado, la commissione ha premiato il fumetto in power point della I A di Amendolara; il video delle III A, B, C dell'Istituto Comprensivo di Sibari e sempre un video della III F della Scuola Enrico De Nicola (Plesso Giustino Fortunato) di Castrovillari. Il lavoro della scuola di Castrovillari verrà regalato alla presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, in occasione della visita a Montecitorio alla quale tutti gli studenti vincitori del Premio Pagano 2017 parteciperanno il 2 giugno. A tal proposito a tutti i presenti in sala è stata consegnata una copia della Costituzione Italiana.

Per la Scuola Secondaria di Secondo Grado, invece, vincono il concorso: IV A del Liceo Scientifico di Corigliano con un originale videoclip "Spegni il computer, accendi la vita"; un elaborato dell'alunna Angela Drammis della I A dell'I.I.S. di San Marco Argentano (plesso Liceo Scientifico di Fagnano Castello); un disegno molto significativo di Maria Di Leo della I H dell'Istituto Professionale di Trebisacce; e la III C del Liceo Scientifico di Trebisacce con alcuni elaborati narrativi.

La manifestazione, nel ricordo anche del compianto ispettore del Miur Francesco Fusca, da sempre vicino al Premio Pagano, e che quest'anno ha visto il contributo anche delle associazioni Amigdala e Azione Verde, si è aperta con le voci del coro dell'Istituto Comprensivo di Amendolara e si è chiusa con le note della Banda Musicale di Nova Siri (Mt) che ha consegnato alle cronache la quinta edizione del Premio Pagano facendo risuonare l'inno nazionale nella splendida cornice della Chiesa del Convento di San Domenico.

Vincenzo La Camera, ufficio stampa

Venerdì, 26 Maggio 2017 16:57

− COMUNICATO STAMPA −

A distanza di cinque anni ritorna in Calabria Jonathan Nossiter, regista e scrittore, romano di adozione, autore di Mondovino per presentare il suo nuovo libro ”Insurrezione culturale” scritto insieme a Olivier Beuvelet, critico cinematografico, nel quale raccontano la rivoluzione silenziosa che vive nelle campagne, tra le vigne.

 “C’è un gesto culturale che vive nelle campagne. È un movimento della terra che smuove le vigne, rianima le piante, propone un nuovo gusto del terroir, fa tintinnare il vetro delle bottiglie sugli scaffali delle enoteche, fa tremare gli esperti enologhi e dell’agroindustria. È il gesto culturale dei contadini e dei vignaioli naturali, che ha aperto uno squarcio attraverso il quale è passata una rivoluzione della vita, delle conoscenze, del gusto e soprattutto dei rapporti tra umani e natura. All’esperienza di questi agri-cultori dovrebbe guardare il mondo della cultura, del cinema, dell’arte, dell’editoria….”

Così nella “sinossi” del libro di JONATHAN NOSSITER, autore di sette lungometraggi, tra i quali MONDOVINO (Cannes, 2004), SUNDAY (con il quale ha vinto il Sundance Film Festival nel 1997), RIO SEX COMEDY e RESISTENZE NATURALI. Il suo saggio su gusto e potere è stato tradotto presso Einaudi con il titolo LE VIE DEL VINO (2010).

Dal 29 maggio al 1 giugno sarà in tour da Reggio Calabria a Cosenza per presentare il suo nuovo libro ospite dei vignaioli calabresi che di questo fermento sono i protagonisti.

Si parte dalla città dello Stretto lunedì 29 maggio alle ore 18.00 presso il Centro comunitario Agape per la presentazione del libro alla quale prenderà parte don Ennio Stamile, responsabile regionale di Libera. Il giorno dopo, 30 maggio, al Museo Luigi Lilio di Cirò verrà proiettato il film Mondovino alle ore 18.00. Il 31 maggio, invece, alla presenza dei vignaioli di Cirò, Nossiter presenterà il libro Insurrezione Culturale alla quale farà seguito la proiezione del film Resistenza Naturale.

L’ultima tappa di questo viaggio in Calabria sarà il 1 giugno sempre alle ore 18.00 presso la Libreria Ubik di Cosenza, con Antonello Canonico, per il conclusivo incontro di presentazione del nuovo testo edito dalla casa editrice DeriveApprodi. Ad ogni evento seguirà una degustazione di vini.

Venerdì, 26 Maggio 2017 16:26

− COMUNICATO STAMPA −

Sarà presentato lunedì 29 maggio 2017 alle ore 18,30 nei locali del Centro socio-educativo «L’Arcobaleno» il nuovo libro curato da Antonio Modaffari, Buonasera. Francesco, il primo papa social, edito dalla casa editrice cosentina Progetto 2000.

«L'idea del libro – ha detto in una dichiarazione l’autore – nasce dopo il tour di appuntamenti del mio primo libro su Giovanni Paolo II. Ho avuto l’onore di fare molte presentazioni, di incontrare tanta gente. Migliaia di persone innamorate di Wojtyla, ma allo stesso tempo, curiose di sapere le differenze tra il papa polacco e quello argentino. Partendo da questa domanda ho sviluppato il mio lavoro che si è arricchito riga dopo riga di spunti interessanti; ne è venuto fuori un quadro a dir poco incredibile sul pontificato di papa Francesco, sulle sue azioni e sul suo linguaggio che, forse ancora non abbiamo capito, ma già influisce, tanto, nel nostro quotidiano. Bergoglio, come Wojtyla, ha iniziato a rivoluzionare il mondo già pochi secondi dopo essere stato eletto e lo ha fatto con un semplice «buonasera» pronunciato dal loggione di piazza San Pietro. Ho voluto fortemente che la prima presentazione si svolgesse presso il Centro «L’Arcobaleno» di San Marco Argentano – conclude Modaffari – perché il mio intento è quello di trasformare la presentazione del libro in una festa per i ragazzi dell’Associazione Fa.Di.A e per gli operatori che svolgono un lavoro prezioso. Ringraziare per la collaborazione il sindaco del mio paese, Virginia Mariotti e la Presidente dell’Associazione Fa.Di.A. Silvana Chiappetta».

L’editore Demetrio Guzzardi ha fortemente voluto questo testo che va ad arricchire le sue pubblicazioni di argomento religioso: «Sono grato a Modaffari per questo suo nuovo lavoro, che contribuisce a far conoscere una figura come quella di Bergoglio, che è avvertita da tutti come un papa riformatore. Abbiamo bisogno di figure valoriali e papa Francesco rappresenta una grande speranza per chi ha cuore il destino dell’umanità».

Mercoledì, 10 Maggio 2017 07:29

− COMUNICATO STAMPA −

E' in arrivo la Brochure per la promozione di CASTROVILLARI, Città del Parco Nazionale del Pollino.

E' una Guida semplice e interattiva, destinata di base alle scuole del territorio, della nostra regione e non solo.

La Guida ideata dallo Staff del Sindaco, (Settore promozione e comunicazione), vuole valorizzare l'importante progetto Attraversando Natura.

Munita di QR Code, codici che danno la possibilità di ascoltare la storia della città, tramite l'App dedicata, liberamente scaricabile su tutti gli Smartphone, la Brochure sarà distribuita in occasione del passaggio del Giro d'Italia (12 maggio 2017), che nella sua importante Edizione del Centenario, vuole Castrovillari Città di Tappa.

Si tratta di un semplice strumento che vuole valorizzare il bello della città di Castrovillari, sia agli occhi di chi già la conosce, sia per coloro i quali la conoscono poco.

La copertina della Brochure presenta un inedito, un particolare disegno di Prosper Barbot (Nantes 1789-Chambelloy 1878), conservato presso il Museo del Louvre di Parigi.

Ci auguriamo che questo strumento dia un valore aggiunto alla città, sia un motivo di orgoglio, contribuendo ad accrescere anche il senso di appartenenza alla comunità, da parte di tutti i cittadini.

Martedì, 09 Maggio 2017 09:08

− COMUNICATO STAMPA 

Il Concorso estemporaneo di pittura, indetto dall’Amministrazione comunale di Castrovillari, tra le diverse iniziative create con più soggetti e associazioni coinvolti per attendere il 100° Giro, e tenuto con la preziosa collaborazione della Galleria d’Arte –Editrice Il Coscile e della sua “guida”, Mimmo Sancineto, ha riconosciuto al primo posto Antonio Oliva di Rende (CS)-a cui sono andati 400euro-, al secondo Antonio Loffredo di Albanella (Salerno) -premiato con 300euro- e al terzo Rocco Reggina di Mormanno (CS) -che ha ricevuto 200euro-.

Le loro opere come da regolamento resteranno di proprietà del Comune.

La giuria che ha valutato i diversi lavori, esposti, era guidata da Adriana De Gaudio e costituita da Franco Caruso, Rosanna Guaragna, Gianni De Marco e Gianluigi Trombetti. Le attestazioni sono state consegnate in sala Giunta, al primo piano del palazzo di città.

Nel quadro distintosi come primo è stata scorta l’originalità della rappresentazione espressa, nel secondo la rispondenza tra contenuto e profilo che offre la manifestazione e nel terzo il collegamento tra Territorio e Tappa.

L’iniziativa ha richiamato e rilanciato come l’espressività “cattura e legge” gli eventi, rappresentando messaggi nonché tensioni, mozioni e volontà di essere, proprio come vuole fare il Giro d’Italia là dove transita e grazie ai suoi tanti atleti.

Una capacità che suscita dinamiche interessanti quanto fondamentali per la crescita dei Territori che lambisce e le capacità di uomini e donne che s’implicano e condividono tale avventura.

La 7^ tappa del 100° Giro d’Italia che si muoverà il 12 maggio da Castrovillari porterà i “girini”, dopo circa 193 chilometri, ad Alberobello , in Puglia.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Sabato, 06 Maggio 2017 18:35

− COMUNICATO STAMPA 

Presentazione del libro “ L’ululato del lupo” (Coccolebooks, 2016) con l’autore Anselmo Roveda martedì 9 maggio. L’autore incontrerà i bambini presso la libroteca La Freccia azzurra (C.so Calabria, 80), dalle ore 15:00, alla presenza anche del Sindaco che saluterà l’evento e i bambini presenti. Alle ore 16:30 si terrà una short conference con l’autore presso la medesima libreria, dopo l'incontro con i bambini.

“L’ululato del lupo”, libro finalista 2017 al Premio nazionale Un libro per l’ambiente, è la storia di un gruppetto di bambini del quartiere di Santa Brigida in fervida attesa di un’escursione notturna in montagna per ascoltare l’ululato del lupo. La scuola è ormai chiusa, il giorno arriva, la luna è piena, i bambini possono finalmente avventurarsi con la guida, ma su in montagna saranno proprio loro a svelare un piccolo mistero… ma anche una certezza: il lupo non è l’animale pericoloso che tutti immaginiamo.

Anselmo Roveda (1972) vive a Genova in una casa affacciata sul porto.

Giornalista, studioso di letteratura per l'infanzia e scrittore, in precedenza ha lavorato per oltre dieci anni nei servizi sociali di prevenzione del disagio minorile.

Coordinatore redazionale del mensile "Andersen", collabora ad altre testate scrivendo di libri, società e cultura. È stato direttore di un trimestrale nato nelle carceri e corrispondente per un'agenzia di stampa. In volume ha pubblicato saggistica, narrativa e poesia.

Per approfondire anselmoroveda.com

L’iniziativa, promossa da Coccolebooks edizioni (coccolebooks.com), in collaborazione con la libreria per bambini e ragazzi La Freccia Azzurra, il CEA Pollino Calabria (Centro di Esperienza per l’Educazione e la Sostenibilità Ambientale), con il Patrocinio del Comune di Castrovillari e dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, aderisce alla settima edizione de Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura, promossa dal “Centro per il libro e la lettura” del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Monday the 24th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.