Angela Micieli

Angela Micieli

COMUNICATO STAMPA

Il Gruppo Folklorico Pro Loco di Castrovillari, che si accinge a festeggiare i 90 anni, custode attento delle tradizioni popolari cittadine è, nel suo genere, uno dei più antichi sodalizi italiani. Fu fondato, infatti, nel 1929 con la denominazione "I Canterini di Castrovillari" dal compianto Aldo Schettini e da un piccolo gruppo di volenterosi ed appassionati cultori di arti e tradizioni popolari.Dal 1959, anno di fondazione della Pro Loco,diretto dal Prof. Vittorio Vigiano, è stato assorbito dall'Ente imponendosi, grazie alle sue doti artistiche, all'attenzione nazionale ed internazionale. Validamente guidato da tanti illustri concittadini, oggi opera con il nome di "Gruppo Folklorico della Pro Loco del Pollino di Castrovillari". Tanti i riconoscimenti conseguiti negli anni, tra cui è importante ricordare il premio quale gruppo folklorico per l’unità d’Italia, per aver interpretato, con canti e musiche, la straordinaria stagione del RISORGIMENTO.

In occasione dei festeggiamenti che si terranno nella prima settimana di luglio, giorno 28 marzo si è insediato il Comitato Organizzatore, che ha discusso di tutte le azioni propedeutiche all’avvio delle iniziative previste nel fitto programma.

Il comitato sarà composto dai responsabili artistici che si sono succeduti nel tempo e da tutti i presidenti della pro loco dal 1959 ad oggi, che hanno raccolto, a loro volta, l’eredità del glorioso gruppo fondato nel 1928 il comitato nella prima seduta ha provveduto a nominare il presidente, facendo ricadere la scelta sul decano del gruppo , nella persona di Ornella Presta Inoltre si è nominato quale componente di diritto in rappresentanza della famiglia Schettini, il Dott. Elio Schettini figlio del fondatore del gruppo.

L’iniziativa prevede il coinvolgimento di tutti quei cittadini che  hanno fatto parte del gruppo e di tutti coloro che vorranno dare la propria collaborazione per la raccolta di documenti, foto, video, articoli di giornale, oggetti e di tutto ciò che rappresenta la storia del gruppo. inoltre la Proloco cittadina e il comitato organizzatore sono disponibili a raccogliere suggerimenti riguardo a tutte quelle iniziative che possono essere inserite nel programma o apportare modifiche migliorative agli eventi previsti.

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Nei giorni scorsi siamo venuti a conoscenza di un progetto per la realizzazione di un impianto di recupero e lavorazione di rifiuti speciali da realizzare nell’area di investimenti produttivi in Contrada Serragiumenta.

Il Circolo di Sinistra Italiana, dopo una serie di sollecitazioni da parte dei cittadini, ha preso prima visione dell’avviso pubblico e ha incontrato la Segretaria comunale e la Responsabile del Settore di Igiene Ambientale del Comune di Altomonte. Il 28 Marzo (un giorno prima della scadenza)ha presentato delle osservazioni, con relativa richiesta di sospensiva di tutte le procedure in essere e di puntuale informazione sul prosieguo delle stesse, alla Regione Calabria, alla Provincia di Cosenza, al Prefetto di Cosenza, al Comune di Altomonte, all’Arpacal, all’ASP di Cosenza, alla Ditta BI.CA.MIS.srl, per conoscenza ne abbiamo consegnato una copia al Comandante della Stazione dei Carabinieri, riservandoci di esporre la vicenda al Procuratore della Repubblica di Castrovillari.

Entrando nel merito del progetto, queste le nostre osservazioni:

1)       Si tratta di un impianto che, oltre a varie inesattezze di natura tecnica circa i riferimenti catastali,  ha poca chiarezza rispetto alla reale destinazione d’uso dello stesso e delle attività connesse.

2)       Le attività consistono, tra l’altro, in rigenerazione/recupero di solventi, riciclaggio degli acidi e delle basi, rigenerazione o altri impieghi degli oli ecc.

3)       Le dimensioni dell’impianto, che interessa oltre 24.000 metri quadrati (dei quasi 100.000 acquistati dalla Ditta) lavorerà annualmente 483.500 tonnellate di rifiuti speciali, di cui oltre 48.000 pericolosi (quasi tutta la produzione provinciale).

4)       Rischi evidenti per l’ambiente e per la salute dei cittadini, sia per i materiali che vi si lavorano, che per il fatto che nel corpo del progetto si fa intravedere anche la possibilità di trattare una percentuale di rifiuti pericolosi e perché non si esclude la possibilità di incenerimento degli stessi, di gassificazione e la pirolisi, che utilizzano i componenti come sostanze chimiche. Non è un caso che, com’è a nostra conoscenza, il progetto è stato presentato in vari comuni ed è stato sempre rimandato al mittente…bocciato!!

5)       E’ in netto contrasto con i piani di sviluppo e le linee guida poste alla base dell’istituzione dei piani di investimenti produttivi.

6)       E’ in netto contrasto con l’economia del territorio e la vocazione agricola e turistica delle aree circostanti.

Abbiamo denunciato alle Autorità competenti questa nostra preoccupazione legittima, confortata dall’approfondimento degli atti a nostra disposizione.

Dal punto di vista politico ci preoccupano due questioni:

1)       Come mai Assessori, Consiglieri di maggioranza e opposizione non si sono accorti di nulla? Eppure non si tratta di questione marginale. Sarà che tutti sono impegnati a ricandidarsi “vista la manifestata attenzione ai problemi della collettività”.

2)       Chi ha garantito questa ditta sulla realizzazione dell’impianto, tanto da acquistare 100.000 metri quadrati di terreno nell’area industriale di Serragiumenta ancor prima della presentazione del progetto?

I Cittadini meritano chiarezza e risposte certe a queste domande.

Il Circolo di Sinistra Italiana continuerà nell’azione di informazione rispetto ad una iniziativa che può avere ricadute gravissime sulla vita della comunità, vigilerà sulla eventuale prosecuzione di questo disegno nocivo per l’ambiente, la salute e le possibilità di sviluppo, si opporrà con forza in tutti i modi e tutte le sedi per evitare che si possa compromettere il futuro dei cittadini altomontesi.

COMUNICATO STAMPA

Mentre fervono i preparativi per l’incontro regionale sul delicato argomento del regionalismo differenziato, il coordinamento provinciale del Forum Riformista di Cosenza, che nell'ultima settimana si è riunito a Rende per discutere le proprie proposte, si è soffermato sugli aspetti concreti e sostanziali del tema del seminario , valutandolo sotto diversi profili. Nell'ultima riunione non sono mancate analisi dettagliate come quella dell’On. Sandro Principe che, dopo aver ripercorso le vicende politiche ed i provvedimenti legislativi che hanno portato allo status quo, ha proposto un cambio di prospettiva aperto ad una visione nuova che contempli l'dea di una macroarea mediterranea, quale opportunità di efficace intervento sulle prioritarie necessità delle regioni meridionali . In linea con gli spunti di riflessione offerti dall'On.le Sandro Principe, tra gli altri, anche quello della coordinatrice Straticò che ha manifestato la necessità di fare appello a pragmatiche forme di collaborazione e cooperazione innovativa, dirette a giocare d'anticipo sui prevedibili assetti futuri dei flussi economici e delle esigenze sociali . Terminati i lavori del prossimo seminario del 5 Aprile, il coordinamento provinciale dei riformisti di Cosenza, in relazione alla intensa attività che occuperà il Forum in vista dei prossimi impegni, ha deciso che sarà necessaria la nomina di un direttivo ed a questo fine l’Avv. Straticò inizierà le consultazioni per far fronte, tempestivamente alle numerose esigenze alle quali, tale organismo sarà chiamato a rispondere.

COMUNICATO STAMPA

La sezione di Fratelli d’Italia della città del Pollino rilancia la candidatura dell’on. Wanda Ferro a Presidente della Regione Calabria, quale candidata e leader ideale per far ripartire la Calabria e dare una svolta seria e concreta per il futuro della nostra regione. A parere degli iscritti del Pollino, Wanda Ferro, attualmente è l’unico candidato credibile ed autorevole, oltre ad essere persona competente, umile, leale e preparata, qualità indispensabili per far risorgere finalmente la nostra Regione dalle ceneri lasciate dalla sciagurata e fallimentare giunta regionale di Centro-Sinistra a guida Mario Oliverio, creando finalmente le condizione politiche sociali ed economiche per lo sviluppo della Calabria. Wanda Ferro, con esperienza pluriennale nella gestione della cosa pubblica, è un candidato forte sul territorio, di cui conosce e vive i problemi, ed è l’unico che concretamente può consolidare la leadership del centrodestra regionale quale forza di buon governo, per portare le istanze dei calabresi al centro dell’agenda politica regionale. Con la sua candidatura, e con una forte intesa fra le forze politiche che andranno a comporre la coalizione di centrodestra, Wanda Ferro, come primo e storico Governatore donna della Calabria, avrebbe sicuramente un successo esaltante che darà nuova linfa ed entusiasmo ai tanti calabresi che da troppo tempo aspettano il risorgimento della nostra Regione. 

Fratelli d’Italia Castrovillari Sez. Sergio Ramel

Martedì, 02 Aprile 2019 15:22

San Basile riqualifica piazza Skanderbeg

COMUNICATO STAMPA

Da sempre centro nevralgico della vita sociale del paese, Piazza Skanderbeg ha visto iniziare da qualche giorno i lavori che ne riqualificheranno l'insieme per rendere ancora più bello ed accogliente il "salotto buono" della cittadina amministrata dall'esecutivo guidato dal Sindaco Vincenzo Tamburi. 

 Un vero e proprio restyling da considerarsi «storico - afferma il capogruppo Lillino Bellizzi - a distanza di decenni dall'ultimo intervento nel cuore della città che porterà l’agorà di SanBasile a diventare ancora più bella e vivibile» grazie al rifacimento della pavimentazione con materiale di pregio, un nuovo arredo urbano con uno sguardo alla storia della comunità, conservando la vasca principale, ed inserendo un'area pedonale che fino ad ora mancava. 

 «Con questo intervento - ha dichiarato il Sindaco, Vincenzo Tamburi - prende vita un altro pezzo fondamentale di San Basile, che si inserisce in quell'ottica di riqualificazione complessiva che fino ad ora ha interessato il Municipio, piazza Bellizzi e piazza mercato». 

 «Interventi programmati e pensati - ha concluso l'assessore ai lavori pubblici, Gaetano Marcovecchio - per rendere sempre più attrattivo il nostro borgo che, con l'ultimo evento delle Giornate di Primavera, ha dimostrato di poter pensare al turismo inottica globale e territoriale, facendo dello sviluppo urbanistico una cartina al tornasole di quel che vogliamo essere e di quanto accogliente vogliamo rendere la nostra comunità».

 Avi Communication / Vincenzo Alvaro [ Giornalista ]

COMUNICATO STAMPA

È una data storica quella che ha segnato l'ultimo consiglio comunale in cui l'assise comunale di Mormanno ha votato unanimemente (solo un astenuto) il documento contabile di previsione dell'Ente. Un risultato importante in termini di segnale politico da offrire alla collettività ed al territorio in generale che arriva dopo un anno e mezzo di sperimentazione delle Commissioni Consiliari che hanno prodotto risultati importanti in termini di discussione con le varie forze politiche in particolare modo con le forze di minoranza dando vita, dopo la la lettera del Sindaco Giuseppe Regina di inizio consiliare, ad una stagione di suggerimenti e condivisioni di idee progettuali e tematiche da inserire nel bilancio. un grande laboratorio politico che è giunto alla condivisione unanime del bilancio di previsione. «Mai nella storia di Mormanno e forse nella storia tradizionale di moltissimi enti locali si è scritta una pagina di ragionamento politico programmatico inteso solo ed esclusivamente nel bene della collettività, abbandonando le contrapposizioni sterili che spesso caratterizzano le fasi comunali tra chi vince e chi perde - ha dichiarato il Sindaco Giuseppe Regina - A tal proposito si è pensato di sottoscrivere un documento politico di condivisione da allegare al deliberato consigliare (firmato dai Capogruppo del Partito Democratico, Domenico Fortunato, de Il Coraggio di Cambiare, Domenico Armentano, e Mormanno Unita, Francesco Diurno) nel quale si coglie la volontà di lavorare congiuntamente soprattutto a quattro temi di prospettiva programmatica: piano di investimenti infrastrutturali, sviluppo Economico, personale e organizzazione dei servizi, servizi pubblici». Con l'atto politico di votazione unanime del bilancio comunale di previsione si è di fatto consolidata per Mormanno «una nuova stagione politica - ha continuato Regina - che impegna i partiti e gli uomini che li rappresentano sul territorio nel merito dei problemi e pensa alla ricerca condivisa delle soluzioni, al fine di non lasciare al proprio destino una comunità, bensì, di analizzare con consapevolezza le drammatiche difficoltà che stanno vivendo oggi i piccoli comuni ed insieme, di concerto con la popolazione, trovare le soluzioni migliori per compiere quel riscatto e crescita sociale ed economica da tutti auspicata».  

«Il bilancio di previsione - hanno scritto i tre capigruppo Domenico Fortunato, Domenico Armentano e Francesco Diurno - rappresenta lo strumento di programmazione fondamentale per rafforzare, attraverso scelte condivisione, il percorso intrapreso». 

Avi Communication / Vincenzo Alvaro [ Giornalista ]
COMUNICATO STAMPA
 
Al motto di Se lo diciamo lo facciamo, noi, attivisti del Meetup Castrovillari a 5 Stelle, invitiamo la cittadinanza a partecipare alla giornata di approfondimento che si terrà Domenica 24 Marzo ed avrà -come obiettivo precipuo- la disamina delle principali manovre adottate dal Governo, fino ad ora.
Un focus su Reddito di Cittadinanza, Pensione di Cittadinanza, Quota 100 ma anche un approfondimento su tematiche di rilievo quali: sanità, sfruttamento del lavoro, Diritti dei lavoratori.
 
La giornata sarà articolata in due momenti:
•un banchetto informativo al mattino, dalle ore 10:00 alle 13:00, Via Roma, alla presenza dell’Europarlamentare Laura Ferrara, del Deputato Massimo Misiti e del Segretario Generale Nazionale CISAL Francesco Cavallaro;
•un convegno nel pomeriggio, dalle ore 17:30 alle ore 20:00, presso l’Aula Consiliare del Comune, alla presenza dei Deputati Elisa Scutellà e Massimo Misiti e del Segretario Generale Nazionale CISAL Francesco Cavallaro. 
 
Attraverso i succitati spazi di confronto i cittadini potranno dissipare i propri dubbi attraverso il dialogo diretto con i relatori. 
Come meetup riteniamo che, soprattutto in questo particolare periodo storico dove la disinformazione promossa dai social media è fonte di confusione dilagante, l’unica via percorribile consista nel dar luogo a spazi di riflessione condivisa e coscienziosa.
“L’informazione ci rende Liberi” ed il dovere della buona politica è anche quello di promuovere la corretta informazione nel rispetto dei cittadini.
 

MEETUP CASTROVILLARI A 5 STELLE

COMUNICATO STAMPA
 
Con grande felicità e tanta emozione, sono felice di poter finalmente annunciare di essere stata eletta nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico per la mozione Martina. Per la seconda volta, il Circolo PD di Saracena entrerà all’interno dell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico e devo ammettere che non sarà facile raccogliere il testimone di Renzo Russo.
Sono felice di poter rappresentare in Assemblea il mio paese, il mio adorato Pollino e tutto il collegio Cosenza 2 del quale, non essendo una meteora, conosco i volti, le storie e la passione politica. Ho intrapreso la mia battaglia con convinzione, sulla base di una scelta autonoma, non rispondendo ad alcun ordine di scuderia. Non ho, per fortuna, padri nobili o meno nobili, né tantomeno padrini alle spalle. Con impegno quotidiano, vivo la comunità democratica, non soltanto in prossimità di appuntamenti elettorali e/o distribuzione di posticini. Ho sempre seguito e sostenuto le mie idee e i miei valori con lealtà, coraggio e passione, a differenza di tanti soldatini senza né arte né parte animati dal solo istinto di fedeltà, valore riprovevole in politica. A chi con sgambetti e raggiri ha cercato di ostacolare un cammino condiviso il tempo riserverà la giusta risposta.
Non è un risultato personale bensì, ribadisco, il frutto di una scelta e di un cammino condiviso. Ringrazio nuovamente coloro i quali con convinzione hanno deciso di darmi una mano per raggiungere quest’importante obiettivo e, soprattutto, chi ha compiuto questa scelta non senza qualche difficoltà.
Spero di poter rappresentare degnamente la comunità democratica. Ce la metterò tutta, come ho sempre cercato di fare nel mio percorso di impegno politico.
 
Cristiana Viola

COMUNICATO STAMPA

 La situazione che vede i lavoratori del Consorzio dei bacini settentrionali del cosentino senza stipendio da dieci mesi impone una seria riflessione che non può riguardare solo i lavoratori - vittime di questo increscioso ritardo - ma tutti gli amministratori del territorio e dei livelli superiori. Aver dimenticato gli operai e le loro famiglie, che ove spesso monoreddito praticamente non hanno di cosa mangiare, è uno schiaffo al vivere civile e della dignità che non può più essere taciuto, ma si deve assumere come impegno vero per una politica che vuole fare il bene della gente e di una comunità». Il Sindaco di Frascineto, Angelo Catapano, delegato nell'assemblea dei soci di parte pubblica dell'ente prende una posizione dura nei confronti della crisi economica che  riguarda da anni il consorzio di bonifica.  

L'amministrazione dell'ente ha intrapreso nell'arco dell'ultima legislatura una forte politica di riduzione della spesa agendo soprattutto sulla riduzione del personale e attivando una rivisitazione tariffaria del tributo consortile con l'applicazione dei Piani di classifica. Nonostante gli sforzi portati avanti con grande abnegazione dall'ente e dalle maestranze nell'intento di salvaguardare la vita del consorzio e del posti di lavoro ad oggi «si deve apprendere con estremo rammarico ed amarezza che le politiche messe in campo dall'amministrazione - spiega Catapano - vengono neutralizzate ed offuscate da una situazione debitoria pregressa che incombe sulla vita stessa del consorzio e per la cui risoluzione urgono interventi di natura straordinaria».  

«Ai lavoratori che si preparano a vivere una nuova stagione di protesta arrivi la mia più sentita solidarietà di amministratore prima e di cittadino poi. Ma il richiamo va alla politica più in generale perché intervenga ora e presto per fermare questo stillicidio che mette a rischio il lavoro di tanti operai ed anche la salvaguardia ambientale del nostro territorio. Il consorzio ha svolto negli anni una importante azione a tutela delle nostre aree spesso fragili dal punto di vista idrogeologico. E solo i Sindaci sanno quanto importante sia il lavoro svolto con particolare abnegazione dalle maestranze anche senza aver ricevuto il giusto riconoscimento economico. Non è più tempo di stare a guardare ed attendere che qualcuno salvi la baracca. Oggi è tempo di fare fronte comune al fianco dei lavoratori, del personale d'ufficio, perché la vertenza del consorzio di bonifica si risolva e ci dia la possibilità di guardare al futuro con speranza e propositività. 

 
 
Avi Communication / Vincenzo Alvaro [ Giornalista ]

COMUNICATO STAMPA

Ancora un momento di solidarietà sostanziale per gente extracomunitaria che vive con una diversità buona addosso e profondamente umana, ma vessata aspramente dal proprio paese d’origine.

L’ha suggellato l’Amministrazione comunale di Castrovillari che, ieri sera, nella sala Giunta , al primo piano del Palazzo di città, ha accolto, grazie alla sua adesione al progetto S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata per richiedenti/titolari di Protezione internazionale e dei loro familiari, nonché degli stranieri beneficiari di protezione umanitaria), una giovane famiglia Venezuelana la quale è stata affidata in seguito a richiesta di asilo politico e perché fuggita dalla propria Terra a causa delle  persecuzioni.

A dare il benvenuto il Sindaco, Domenico Lo Polito, con  l’Assessore ai Servizi Sociali, Pino Russo, ed i consiglieri Nicola Di Gerio, Antonio Notaro, Angela Lo Passo oltre Houda Bouiry, coordinatrice del Cidis onlus, ente gestore del progetto S.P.R.A.R Mar’haba Castrovillari, e altri operatori sociali nonché collaboratori di sostegno.

Nel salutarli il primo cittadino ha sottolineato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena, ricordando che nel capoluogo del Pollino troveranno accoglienza verso le loro persone e rispetto per le sofferenze subite. Fattori che rimettono dinanzi a questioni decisive per l’esistenza.

Un’esperienza , che si avvicina ad altre, avviate dall’Ente e volte- oltre a rompere una mentalità egoistica che ci ritroviamo addosso tutti- a supportare chi, mortificato nei diritti e nella propria dignità, è stato maltrattato ed oppresso.

Provare a fissare l’attenzione sulle ragioni che stanno all’origine di un simile trasporto per questo genere di gesti - ha commentato a margine del saluto l’Assessore Russo- afferma la vera radice del valore educativo che persegue ormai da Tempo l’Amministrazione municipale nello sceglierli e che ribadisce l’ideale a cui aderisce per ricostruire una speranza, un futuro di queste persone, fino a toccare il loro concreto bisogno. Solo esperienze così possono avere la forza di contagiare altri, generare incontri – ha osservato- in un’epoca nella quale sembra che niente abbia più la forza di toccarci e di metterci insieme per l’altro.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Pagina 5 di 238
Tuesday the 15th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.