Angela Micieli

Angela Micieli

COMUNICATO STAMPA

Oggi a Cosenza alla presenza del Coordinatore Regionale della UILTEC Gino Campana e del Segretario Generale della UIL Calabria Roberto Castagna, è stata costituita per la prima volta la Segreteria Provinciale della UILTEC.

A guidare la UILTEC provinciale sarà il Segretario Generale Benedetto Martino che ha condotto la UILCEM provinciale negli ultimi anni,  la segreteria che lo supporterà in questo compito è composta da Mario Greco settore Elettrico, Gianvincenzo Petrassi settore Tessile, Ippolito Massenzo settore Energia, Maria Iorfida Segreteria, Organizzazione e Pari opportunità, Antonio Volpintesta Tesoriere. Artigianato e PMI saranno per ora trattate direttamente dal Segretario Generale.

La UILTEC è la nuova grande categoria della UIL, Unione Italiana Lavoratori Tessile, Energia e Chimica è la federazione sindacale che riunisce e organizza i lavoratori delle imprese operanti nei settori produttivi ed industriali dell'abbigliamento, calzature, chimica e farmaceutica, gomma plastica e cavi, vetro e lampade, concia, ceramica e piastrelle, miniere, petrolio, ingegneria, energia, gas e acqua che fa capo alla Confederazione della UIL (Unione Italiana del Lavoro). La UILTEC nazionale è nata il 25 gennaio 2013 dalla fusione tra la UILCEM (Unione Italiana Lavoratori della Chimica Energia e Manifatturiero) e la UILTA (Unione Italiana Lavoratori del Tessile e Abbigliamento).

Roberto Castagna, Segretario Generale della UIL Calabria,  ha salutato questa nuova squadra con la convinzione che bene saprà rappresentare i lavoratori di questo grande settore industriale che mai come in questo momento vive forti incertezze e drammatici momenti di difficoltà.

Il Coordinatore Regionale della UILTEC Calabria Gino Campana, ha espresso il suo plauso per come in tempi rapidissimi si sia giunti ad unificare due categorie ben rappresentate entrambe fino ad ora e che avevano ottenuto larghi consensi separatamente, ora unite sapranno ancora meglio agire sul territorio provinciale.

Il neo Segretario Generale della UILTEC Cosenza Benedetto Martino, ha voluto ringraziare tutti gli iscritti della UILCEM e della UILTA che in questi anni hanno fatto crescere queste due organizzazioni, e tutti i lavoratori che votando UILCEM e UILTA alle elezioni RSU e a quelle sui Fondi speciali le hanno fatte collocare in un ruolo di primo piano a livello provinciale e porre all’attenzione delle Segreterie Nazionali,  ma ha voluto chiudere l’incontro con le parole del Segretario Generale della UILTEC Nazionale Paolo Pirani “Non abbiamo voluto costituire un nuovo sindacato ma un sindacato nuovo, oggi iniziamo un percorso nuovo e il nostro obiettivo è diventare un Sindacato di riferimento Vogliamo essere il Sindacato che da risposte concrete ai bisogni delle persone".

Cosenza 11 Aprile 2013

Un documento per sottolineare le preoccupazioni dei dipendenti circa una possibile riproposizione del problema :mancato accredito dello stipendio, un impegno per un confronto costante con l’Amministrazione, al fine di stimolarla, ed al più presto una nuova assemblea che informi sui nuovi passi effetuati dalla rappresentanza sindacale unitaria municipale.

Sono state queste le determinazioni dell’assemblea dei dipendenti comunali di Castrovillari, convocata dalla RSU per questa mattina, e nella quale è stato comunicato che gli stipendi del mese di marzo sono stati accreditati al personale, agli  LSU, LPU nonché a quelli impegnati  nelle attività socialmente utili grazie all’intercettazione di fondi.

L’informativa è stata fornita da Carmine Marini,  alla presenza dei colleghi  della RSU: Alessandro Lanzara, Raffaele Chiaramonte, Antonio Pandolfi e Giuseppe Rennis oltre al responsabile dell’ufficio finanziario dell’Ente, il dottore Luigi Presta, ed ai responsabili provinciali - funzione pubblica- della CISL e UIL, rispettivamente  Antonello Borsani e Fabio Donato (non era presente- come ha tenuto a precisare  Marini -  per impegni precedentemente presi  il segretario comprensoriale della FP CGIL, Gino Di Minco),   in seguito ad un colloquio che i rappresentanti sindacali comunali avevano avuto con il Sindaco, Domenico Lo Polito; “questi – hanno riferito le RSU- ha sostenuto  che l’inconveniente avvenuto non si dovrebbe più verificare e che eventuali prossimi ritardi potrebbero scaturire solo da diminuzioni di flussi di cassa.”

Da qui l’importanza da parte del Comune, con il pieno coinvolgimento dei dipendenti e come già rappresentato dall’Amministrazione nell’assemblea del 26 marzo scorso, per un lavoro di riscossione sempre più scrupoloso dei tributi contro l’evasione di quelle imposte locali, ormai fondamentali per i servizi, per le comunità ed amministrazioni nell’ambito di quel federalismo fiscale, dove le autonomie locali devono camminare con le proprie gambe alla luce anche dei minori trasferimenti da parte dello Stato e della spending review che impongono rigore della spesa e razionalizzazione a più livelli oltre a quel senso di responsabilità da parte di tutti nel rapportarsi con le varie questioni.

Durante il confronto la rappresentanza sindacale pur ritirando il ventilato stato di agitazione che aveva proposto nel caso in cui non si sarebbe dato corso alla corresponsione delle spettanze per tutti i lavoratori comunali, ribadisce la propria vigilanza, insieme con l’Amministrazione, su ciò che sta caratterizzando la vita finanziaria dell’ente, e un impegno che non può che vedere uniti dipendenti ed Amministratori sulle impasse presenti per risolverle.

Hanno preso la preso la parola, oltre al segretario territoriale Borsani che ha espresso la piena disponibilità, i dipendenti:  Mimmo Musmanno ribadendo l’importanza in questo momento  di difendere il salario per tutti; Fabio Donato, responsabili provinciale  FP UIL, che ha proposto di verificare i dati che hanno determinato tale situazione ed ancora Emma Campanella e Mario Rocco. Quest’ultimo , in particolare, ha chiesto che la RSU chieda all’Amministrazione quali azioni siano state intraprese sul contenimento della spesa, affermando, senza mezze misure, l’importanza di uno scatto di reni da parte di tutti i dipendenti per dare forza a quell’azione di risanamento avviata dall’ente che ha aderito al decreto “Salva Comuni”.

Non si è mancato neppure di ribadire, come aveva fatto presente il rappresentante Raffaele Chiaramonte, nella precedente riunione, che opportune manifestazioni possono essere sviluppate solo con l’unità di tutti, spiegando che la rappresentanza sindacale  ha significato e forza in quanto supportata concretamente dai lavoratori che l’hanno eletta.

L’iniziativa della mattinata, a cui non era presente il primo cittadino per impegni istituzionali fuori città come è stato precisato dai rappresentanti della RSU, si è svolta in seguito alle decisioni assunte dall’assemblea il 4 aprile scorso, dopo la comunicazione della responsabile dell’Ufficio Personale, dottoressa Campanella,  successivamente alle notizie del primo cittadino che le rimesse sarebbero state accreditate entro giovedì 11 aprile .

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

L’assemblea del personale del Comune di Castrovillari, tenutasi nell’atrio di Palazzo Gallo, alle ore 11,00 dell’11/4/2013, alla presenza della Rsu e dei Sindacati Territoriali Cgil – Cisl – Uil, dopo ampio dibattito, nella quale è stato riconfermato lo stato di preoccupazione e di allarme, in merito al riconoscimento della mensilità che ha subito momentanea situazione di difficoltà;

ha altresì discusso le possibili situazioni che hanno determinato l’attuale stato di cose.

Tra queste dinamiche che hanno prodotto la mancata retribuzione salariale del mese di marzo, sono state evidenziate le iniziative intraprese dall’amministrazione comunale in merito all’approntamento del piano di rientro, previsto dal c.d. “Decreto salva Comuni”, a cui ancora non è dato conoscere quali azioni sono state messe in atto.

Inoltre, nel dibattito, si è anche discusso dello stato attuale della contrattazione decentrata che già presenta ritardi di due anni.

Ciò premesso, l’assemblea all’unanimità, ha chiesto un incontro col Sindaco, onde poter essere portati a conoscenza:

  1. sulle reali cause che stanno ponendo a rischio le future erogazioni delle mensilità salariali;
  2. sulle iniziative che l’Ente ha intenzione di adottare in merito;
  3. sul grado di coinvolgimento in riferimento alle relazioni sindacali di informazione preventiva e partecipata sull’approntamento del bilancio;
  4. sulle iniziative in atto al piano di rientro approvato ed adottato nel rispetto del c.c. decreto “Salva Comuni” di cui alla deliberazione di consiglio comunale già approvata.

Infine, l’assemblea ha invitato le Rsu e le OO.SS. Territoriali presenti (Cgil-Cisl-Uil) a chiedere l’immediata apertura del tavolo, per la definizione e stipula del CCDI Integrativi agli anni 2012-2013.

I rappresentanti della RSU AZIENDALE

Chiaromonte Raffele

Pandolfi Antonio

Donato Angela

Marini Carmine

Tennis Giuseppe

Zanzara Alessandro

I Territoriali OO.SS.

CISL FP                     UIL FPL Prov.le Cs               CGIL FPC

                                            Antonello Borsani              Fabio Donato                 Carmine Marini  

 

Comunicato inviato da Fabio Donato

L’associazione  “ Kontatto Production “ ha organizzato, con il patrocinio del Comune di Castrovillari, per domani pomeriggio, venerdì 12 aprile,  con inizio alle ore 17,30, nella sala 14 del Protoconvento francescano, un convegno su " Il Futuro dei Trasporti nella Calabria Citeriore: sinergie tra Pollino e Sibaritide? ", al fine di approfondire, anche alla luce del nuovo Piano Regionale dei Trasporti, le iniziative che, in sinergia, potrebbero essere attivate dagli Enti locali per rilanciare i trasporti  nel Pollino e nella Sibaritide.

All’incontro parteciperanno i Sindaci di Cassano Jonio e Castrovillari, rispettivamente, Giovanni Papasso e Domenico Lo Polito, il Presidente dell’Ente Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, il consigliere regionale, Gianluca Gallo, il Presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, il consigliere Provinciale , Piero Vico, il presidente del Distretto Scolastico n. 19, Giovanni Donato, l’assessore provinciale ai trasporti, Giovanni Forciniti e il consigliere regionale e componente della Commissione Trasporti della Regione Calabria, Mario Franchino.

 “ Il nostro scopo - dice il Responsabile delle Attività Culturali di Kontatto Production, Pasquale Pandolci che introdurrà e modererà il convegno – è che tutte queste iniziative contribuiscano a focalizzare importanti questioni inerenti lo sviluppo di Castrovillari e del nostro Territorio, e che si raccolgano su di esse  opinioni e proposte dei maggiori rappresentanti  delle  Istituzioni , della Cultura e della Società, in vista di una soluzione condivisa dei problemi che, allo stato, non consentono un armonico sviluppo della Calabria Citeriore”.

L’Ufficio Stampa del Comune di castrovillari

(g.br.) 

Oggi pomeriggio, nella sala Giunta, al primo piano di palazzo Gallo, a Castrovillari, è stata firmata la convenzione per il Piano Locale per il Lavoro, denominato ”Neos POL.J.S.” che coinvolge 89 partner: da Rocca Imperiale, sull’Alto Jonio,  fino a Scalea sull’Alto Tirreno, e di cui Castrovillari è Comune capofila. Gli onori di casa sono stati fatti dal Sindaco, Domenico Lo Polito, e dall’Assessore Giovanna Castagnaro; presenti diversi consiglieri.
Il Progetto è stato realizzato in collaborazione con lo staff del Gal Pollino Sviluppo Scarl, guidato da Francesco Arcidiacono.

 

 

 

Castrovillari - “Con un modo buono di fare teatro, un modo giusto di fare storia” si è aperta al Teatro Sybaris la XIV Stagione Teatrale Comunale di Castrovillari. Con il suo “W l’Italia.it … noi non sapevamo” ed un’intensa e convincente prova d’attrice Egidia Bruno (attrice-autrice lucana) ha letteralmente ammaliato i numerosi presenti, molti dei quali studenti. Tocca ora alla Compagnia Ragli che porta in scena, giovedì 11 aprile alle 21,00, “L’italia s’è desta - un piccolo [falso] mistero italiano”, scritto e diretto da Rosario Mastrota. La XIV Stagione Teatrale Comunale continua a viaggiare lungo la direttrice dell'impegno civile e, ancora una volta, sarà una donna la protagonista del palcoscenico del Sybaris: Dalila Cozzolino.  Il lavoro della Compagnia Ragli ha già vinto prestigiosi premi tra i quali ricordiamo il Primo premio alFestival per monologhi UNO – Teatro del Romito di Firenze e il Primo premio al Festival Teatropia 2012 – mafia e politica – Università degli studi di Siena. Il Testo è stato finalista, lo scorso anno a Milano, al Premio Hystrio Scritture di scena. Ne “L’Italia s’è desta” Carletta, la scema del paese, racconta la sua storia e il suo segreto. Assiste al rapimento da parte della 'ndrangheta, in Calabria, del pullman della nazionale italiana di calcio, a due mesi dall'inizio dei mondiali. Subito lo scoop dilaga, esplode. Esercito, politica, sport e giornalisti all'assalto del nuovo fenomeno mediatico. Tutti accecati dalla notizia “bomba” da regalare, non si accorgono di Carla, che sa dov’è nascosto il pullman bianco e la nazionale di calcio. Ma nessuno le crede. I fatti che racconta sono arcaicamente legati alla riflessione sociale che tutto ciò che è detto appartiene alla storia e quindi alla verità. Quest’operazione gioca, invece, nel caso specifico, sul falso accaduto. “L’Italia s’è desta” è un monologo metaforico-ironico di un’Italietta credulona, dove si racconta quanto sia cruda la piccola realtà intrisa quotidianamente di ‘ndrangheta e come la malavita sia arcaicamente consolidata e, apparentemente, inerme nella vita di un piccolo paese. La questione ‘ndranghetista viene affrontata in maniera leggera, dalla lettura “innocente” di una povera ragazza che della semplicità fa la sua arma, innocua. Nessuna spettacolarizzazione, ma solo una derisione innocente, una “smitizzazione”, che determina un raccontare fatti violenti da un punto di vista ingenuo. “E questo, a nostro avviso, - dice Rosario Mastrota - fa più male alla ‘ndrangheta, ne distrugge la forza e allontana la paura. Col sorriso innocente e senza neanche un proiettile si riesce a ferire chi, invece, fa della violenza la stabilità della sua organizzazione. Smitizzare può scardinare dei legami che per anni hanno reso l’organizzazione intoccabile. La paura, quella vera, fa parte del vissuto di chi vive in Calabria, ma alleggerire e canzonare potrebbe trasformare e invertire il processo. Non è una risoluzione, purtroppo, ma una leggera parentesi che può offendere chi si eleva a capo indiscusso senza regole”. La XIV Stagione Teatrale Comunale continua, domenica 14 aprile alle 18,30, con lo spettacolo di Scena Verticale “Morir sì giovane e in andropausa”, con Dario De Luca e la Omissis Mini Orchestra.

La Compagnia Ragli ha sede a Roma. Dall’evocazione senza identità il teatro che fa punta a divenire un’impronta riconoscibile che dall’astratto nonsense punta alla particolare accusa di un reale che soffre dei mali, facilmente riconoscibili e catalogabili nella società. La poetica artistica della Compagnia parte dal raccontare la vita attraverso le influenze che i sistemi di disadattamento determinano. Realizzando un  teatro che diventa sinonimo di follia (dove follum è “testa vuota”) , con l’intento di riempire questi vuoti, attraverso scelte, condanne o fughe. Fra le principali produzioni ricordiamo Ragli, di Rosario Mastrota (2008), Un cretino a cena, da F. Veber (2008), Bugiardi senza gloria, da A. Aykbourn (2009), Otello sugarfree, da W. Shakespeare (2010), L’imperatore, di Rosario Mastrota (2010), Fine, di Rosario Mastrota (2010) – finalista ai premi: Dante Cappelletti Tuttoteatro.com 2010, Cantiere Opera Prima 2010.

 

Domenico Donato, Laura Capalbi

per l’Ufficio Stampa

della XIV Stagione Teatrale Comunale

 

Questa mattina l’Assessore allo Sviluppo Ambientale del Comune di Castrovillari, Angelo Loiacono, accompagnato dal capogruppo UDC, Dario D’Atri, e dal responsabile dell’Ufficio Ambiente, Franco Bianchimani, ha partecipato a Cosenza, presso la sede della Presidenza della Provincia, con i Sindaci ed altri rappresentanti istituzionali delle varie amministrazioni, ad un incontro sull’emergenza rifiuti,  organizzato dal Presidente, Mario Oliverio, e dall’Assessore provinciale all’Ambiente, Giuseppe Aieta.

Nell’incontro sono state affrontate le problematiche inerenti il difficile conferimento dei rifiuti all’interno della regione e la carente programmazione che negli ultimi quindici anni ha segnato il sistema.

A margine della riunione l’Assessore Loiacono, a partire dalle questioni trattate, ha ribadito che “ è necessario riprogrammare il sistema dei rifiuti in Calabria e , parallelamente, gestire l’emergenza, creando  un forte spirito di collaborazione tra le amministrazioni pubbliche della provincia. La nostra amministrazione – ha aggiunto, poi – è impegnata sin dal suo insediamento nel proporre soluzioni che nel breve periodo vogliono dare risposte al comparto rifiuti; in particolare siamo tra i pochi Comuni ad avere avviato la raccolta degli oli esausti, “il porta a porta spinto” sull’intero territorio comunale e stiamo definendo la progettazione della seconda isola ecologica che darà l’opportunità di creare un meccanismo di premialità a quanti svilupperanno una raccolta differenziata sempre più efficace. Intanto per quanto riguarda il controllo del territorio contro chi abbandona rifiuti – rammenta - ,questa amministrazione ha allargato l’area di telecontrollo che sta dando i suoi frutti. Inoltre, nonostante, il lavoro virtuoso portato avanti dal Comune, continuano i disagi a causa delle difficoltà oggettive da parte dell’Ente di conferire i propri rifiuti indifferenziati presso l’impianto di contrada Bucita , a Rossano, che lavora a “singhiozzo”, creando quei problemi che i cittadini riscontrano.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Martedì, 09 Aprile 2013 20:22

Contrasti nella sezione UDC castrovillarese

COMUNICATO STAMPA

Siamo in democrazia ed ognuno è libero di dire ciò che vuole anche quando non ha titoli. Questo comunicato che invio alla stampa locale è sottoscritto dai tanti militanti che a Castrovillari hanno fondato il partito ed hanno anche memoria storica di tutto ciò che i dirigenti regionali e nazionali insieme ai rappresentanti cittadini hanno fatto per questo territorio.

Vorrei ricordare il finanziamento per la realizzazione del nuovo tribunale che porta la firma del Senatore Gino Trematerra così come l’ampliamento dei servizi offerti dall’ospedale cittadino (emodinamica e potenziamento del reparto di oculistica), nonché la realizzazione della sede COM al Centro Sociale di Cammarata, il finanziamento per la ristrutturazione della chiesa Nostra Signora di Lourdes, nonché il finanziamento per l’elettrificazione di diverse zone rurali ottenuto con i POR Calabria.

Non si capisce perché tanta preoccupazione per aver convocato un'assemblea per un confronto libero e democratico il cui unico scopo è di portare avanti una linea unitaria in seno al governo cittadino ma visto che le cose stanno così finché non si celebrerà il congresso la condotta del partito la lasceremo alle decisioni e determinazioni che assumerà non il sottoscritto ma la segreteria regionale ed a proposito dell'ingresso del consigliere Russo nel gruppo dell'UDC non mi resta che dargli il benvenuto ed augurargli buon lavoro magari anche come prossimo ed imminente capogruppo visto il devastante e puerile comportamento (documentato) del sig. D'Atri.

Ai cinque signori che si sono riuniti ieri è bene ricordare che gli iscritti al partito sono 150 tutti assenti e venerdì vorranno avere anche qualche notizia dell'attività in seno alla giunta dal sig. Loiacono.

                                                                        il Commissario Sezionale

                                                                                  Cataldo Russo

COMUNICATO STAMPA

Il Sindaco Lo Polito, ha perso una buona occasione per tacere! E’ evidente che la replica per nulla piccata del primo cittadino nasconde tutto il suo nervosismo. Non accettiamo e respingiamo recisamente le lezioncine di buona amministrazione che il Sindaco “tuttofare”, vorrebbe impartirci. L’avvocato, assessore al bilancio, professore Mimmo Lo Polito, dimentica, questo sì in assoluta malafede, tutti gli interventi che nella passata amministrazione le Liste Civiche hanno fatto in materia di bilancio, molti dei quali elogiati anche da esponenti di spicco dell’allora compagine di centro sinistra. Il professore avvocato Lo Polito, dimentica ciò che le Liste Civiche hanno fatto per chiudere la “partita” della finanza derivata che avrebbe potuto travolgere, peggio di quanto non lo siano già, le finanze della Città. In quelle occasioni, durante consigli comunali animatissimi, in cui ci sono stati rivolti attacchi personali, il centro sinistra non ha fatto né detto nulla, anche perché, in ossequio alle logiche di partito, non potevano rompere il giocattolo che altre realtà amministrative dello stesso loro colore avevano ed hanno utilizzato. Il Sindaco  dolosamente dimentica, tutte le volte in cui denunciavamo una eccesiva spesa pubblica, non qualificante, che creava solo sacche di clientelismo, o piuttosto, le battaglie sui tipi di opere pubbliche che si stavano facendo; a mero titolo esemplificativo per rinfrescare la memoria a chi è troppo affaccendato per ricordare si evidenziano: Piazzetta Civitanova, le mille opere pubbliche incompiute, alcune per infiltrazione mafiosa denunciate pubblicamente, il problema del dissesto idrogeologico culminato con la frane della Madonna del Castello, il secondo campo di calcio ubicato su una discarica, la chiusura con conseguente bonifica di una fogna a cielo aperto nel centro della Città, etc. etc,. Il professore avvocato Lo Polito, che utilizza frasi retoriche ed ossimori (presunti nostri assordanti silenzi), sulla scia della migliore tradizione linguistica blaiottiana, omette di ricordare, perché troppo impegnato, le risposte che la precedente amministrazione, che non abbiamo mai difeso e non certo inizieremo oggi a farlo, rivolgeva agli esponenti del centrosinistra, rei, a detta dell’amministrazione Blaiotta, di una gestione della finanza pubblica a dir poco sconcertante che si è coronata con al famigerata vicenda GIAVA, nota ai più, e che ha esposto il Comune ad un’azione giudiziaria imponente.

Tra l’altro, l’ipoacusia del primo cittadino ci preoccupa enormemente, poiché è estremamente singolare che non abbia udito le varie proposte fatte e declinate dalle Liste Civiche per la risoluzione degli enormi problemi tutt’ora insoluti. In circa 15 anni di attività, si è spiegato, in tutte le lingue, qual è il nostro modo di affrontare il problema dei rifiuti in Città; realtà a noi limitrofe (si veda Saracena), che pur partendo da posizioni opposte alle nostre, sono approdate a soluzioni che da anni abbiamo fornito a chiunque, intellettualmente onesto, avesse voluto recepirle ed i risultati sono visibili in loco. Il primo cittadino non può certo fregiarsi di come sta affrontando e gestendo il problema del decreto 191 relativo al riordino della sanità calabrese, è notizia di poche ore fa il taglio di 10 posti letto in chirurgia per portarli ad Acri, ecco che cosa ha prodotto la gitarella dal Direttore Scarpelli il 28 marzo u.s. in compagnia dell’On.le Guccione! Il professore avvocato Lo Polito non può, tantomeno, pavoneggiarsi per come sta gestendo il risanamento finanziario dell’Ente. Per sua stessa ammissione i dati che inizialmente ha fornito alla Corte dei Conti erano sbagliati. Per sua stessa ammissione le obiezioni che le Leste Civiche muovevano erano corrette. Non può essere motivo di vanto il piano di risanamento dell’ente fornito alla minoranza a meno di 12 ore dalla discussione in consiglio comunale, se dopo, e stiamo parlando di poche settimane fa, scopre un conto corrente in rosso di oltre 800.000 euro. È quasi un anno che amministra la città ad ancora non sa qual è l’ammontare preciso dei debiti? Non può pavoneggiarsi né impartire lezioncine a nessuno professore avvocato Lo Polito!

Coordinamento Politico Liste Civiche

Nella collaborazione pubblico/privato l’attenzione per il valore sociale costruisce il bene comune come ribadiscono le politiche per la sussidiarietà. “E’ l’ideaspiega il vice Sindaco, Carlo Sangineti- che sta perseguendo l’Amministrazione comunale di Castrovillari. Non a caso, bisogni e disagi sono sempre più all’attenzione dell’esecutivo Lo Polito, impegnato a  dare risposte ed a creare opportunità maggiori agli indigenti attraverso quella rete di rapporti che non può prescindere dal mondo onlus , il quale da sempre è teso al sollievo di chi soffre.”

Lo ha affermato a margine di un incontro, svoltosi presso l’Assessorato ai Servizi Sociali il Vice Sindaco, Carlo Sangineti, presente il responsabile, dottore Ugo Ferraro, e nel quale è stata richiamata la valenza dell’opera che si vuole mettere in piedi, in sinergia, nell’interesse di un bene comune a tutto tondo, nel quale le esperienze già in campo saranno la marcia in più per affrontare al meglio queste problematiche che i tempi hanno acutizzato.

All’appuntamento, a cui erano state convocate tutte le associazioni impegnate in città in questo Servizio, hanno partecipato la “Croce Rossa”, l’ “Anas”, “Suor Semplice Maria Berardi”, e le  “Caritas delle Parrocchie  di Ss. Trinità, San Francesco, nonché la rappresentanza dell’Associazione “Due di Due”, le quali hanno affrontato, insieme ai responsabili comunali e della città, la questione relativa a un possibile coordinamento tra l’Ente Comune e le Associazioni, più in generale, per seguire e dare aiuto a persone e famiglie indigenti , bisognose di sostegni.

Si tratta- spiega il Vice Sindaco, Sangineti-  di un’azione, che segue altre iniziative messe in campo dall’Amministrazione, e per regolare al meglio, ed in maniera più attenta e finalizzata, l’assistenza , evitando anche che la stessa persona o nucleo non si rivolga contemporaneamente a tutte le associazioni e al Comune per ottenere gli stessi soccorsi,o che non si aiuti adeguatamente, per impellenze,  quei nuclei o soggetti che, invece, per esigenze particolari avrebbero bisogno di un concorso più organico da parte dei vari soggetti.”

Nell’incontro ciascuna Associazione ha rappresentato le proprie opinioni per caratterizzare modalità, interventi e approcci da porre in essere,  concordando sull’idea di un sistema partecipato e condiviso che abbia alla base la ricognizione sull’esistente e anche sul tipo di aiuto che viene erogato.

Il vice Sindaco Sangineti, da parte sua, ha affermato pure che “l’Ente si fa da garante, come soggetto definito dalle norme sulla pubblica amministrazione, per svolgere il ruolo di referente  principale nell’ambito del sistema dei servizi sociali”.

Nel confronto è emersa pure l’intenzione di attivare la tracciabilità degli aiuti e, quindi, del soggetto aiutato; “ciò può avvenire- è stato richiamato -  mettendo in rete i diversi soggetti, come i Comuni e le Associazioni, per lo scambio di notizie in tempo reale e solo nell’interesse di una solidarietà che non tralasci le vere necessità.

Per questo il prossimo incontro sarà quello di verificare tempi e modalità per attivare tali procedure informatiche, idonee a gestire i dati.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Tuesday the 11th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.