Angela Micieli

Angela Micieli

Nella collaborazione pubblico/privato l’attenzione per il valore sociale costruisce il bene comune come ribadiscono le politiche per la sussidiarietà. “E’ l’ideaspiega il vice Sindaco, Carlo Sangineti- che sta perseguendo l’Amministrazione comunale di Castrovillari. Non a caso, bisogni e disagi sono sempre più all’attenzione dell’esecutivo Lo Polito, impegnato a  dare risposte ed a creare opportunità maggiori agli indigenti attraverso quella rete di rapporti che non può prescindere dal mondo onlus , il quale da sempre è teso al sollievo di chi soffre.”

Lo ha affermato a margine di un incontro, svoltosi presso l’Assessorato ai Servizi Sociali il Vice Sindaco, Carlo Sangineti, presente il responsabile, dottore Ugo Ferraro, e nel quale è stata richiamata la valenza dell’opera che si vuole mettere in piedi, in sinergia, nell’interesse di un bene comune a tutto tondo, nel quale le esperienze già in campo saranno la marcia in più per affrontare al meglio queste problematiche che i tempi hanno acutizzato.

All’appuntamento, a cui erano state convocate tutte le associazioni impegnate in città in questo Servizio, hanno partecipato la “Croce Rossa”, l’ “Anas”, “Suor Semplice Maria Berardi”, e le  “Caritas delle Parrocchie  di Ss. Trinità, San Francesco, nonché la rappresentanza dell’Associazione “Due di Due”, le quali hanno affrontato, insieme ai responsabili comunali e della città, la questione relativa a un possibile coordinamento tra l’Ente Comune e le Associazioni, più in generale, per seguire e dare aiuto a persone e famiglie indigenti , bisognose di sostegni.

Si tratta- spiega il Vice Sindaco, Sangineti-  di un’azione, che segue altre iniziative messe in campo dall’Amministrazione, e per regolare al meglio, ed in maniera più attenta e finalizzata, l’assistenza , evitando anche che la stessa persona o nucleo non si rivolga contemporaneamente a tutte le associazioni e al Comune per ottenere gli stessi soccorsi,o che non si aiuti adeguatamente, per impellenze,  quei nuclei o soggetti che, invece, per esigenze particolari avrebbero bisogno di un concorso più organico da parte dei vari soggetti.”

Nell’incontro ciascuna Associazione ha rappresentato le proprie opinioni per caratterizzare modalità, interventi e approcci da porre in essere,  concordando sull’idea di un sistema partecipato e condiviso che abbia alla base la ricognizione sull’esistente e anche sul tipo di aiuto che viene erogato.

Il vice Sindaco Sangineti, da parte sua, ha affermato pure che “l’Ente si fa da garante, come soggetto definito dalle norme sulla pubblica amministrazione, per svolgere il ruolo di referente  principale nell’ambito del sistema dei servizi sociali”.

Nel confronto è emersa pure l’intenzione di attivare la tracciabilità degli aiuti e, quindi, del soggetto aiutato; “ciò può avvenire- è stato richiamato -  mettendo in rete i diversi soggetti, come i Comuni e le Associazioni, per lo scambio di notizie in tempo reale e solo nell’interesse di una solidarietà che non tralasci le vere necessità.

Per questo il prossimo incontro sarà quello di verificare tempi e modalità per attivare tali procedure informatiche, idonee a gestire i dati.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Domani, mercoledì 10 ,  alle ore 16, nella Sala Giunta, al primo piano di palazzo Gallo, sede momentanea del Municipio del capoluogo del Pollino, verrà sottoscritta la convenzione per il Piano Locale per il Lavoro denominato”Neos POL.J.S.”,che coinvolge 50 Comuni: da Rocca Imperiale, sull’Alto Jonio,  fino a Scalea sull’Alto Tirreno, e di cui  Castrovillari è Comune capofila.”

Lo hanno reso noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore, Giovanna Castagnaro , ricordando che “ la sigla avvia opportunità per  promuovere forme di lavoro legate a quella crescita sostenibile scelta dalle popolazioni del comprensorio per il loro sviluppo.”

Ma ecco i numeri importanti: “si tratta – precisano – di 750 manifestazioni d’interesse; 1350 persone coinvolte; 80 partner istituzionali; 500 posti di lavoro dal PLL; 4milioni  995mila euro di risorse per cui si gareggia.”

Con questi presuppostiricordano i due amministratoriche  si implementeranno le risorse umane, coinvolgendoli nella partecipazione agli indirizzi ed alla ottimizzazione dei percorsi nell’ambito di quel principio di crescita che non può fare a meno di nessuno e tanto meno di quelle giovani forze, fondamentali per dare contenuto al rilancio socio-ecomico del comprensorio, basato sulla sinergia e condivisione delle diverse componenti per lo sviluppo integrato delle aree e delle loro specificità.”

Non a caso il lavoro avviato  tra gli attori ed i soggetti - precisano Lo Polito e Castagnarosaranno il punto di forza della “rete” che permetterà ai diversi territori una crescita rispettosa dell’esistente  per poter creare opportunità favorevoli all’apprendistato, offrire incentivi alle imprese, voucher per l’auto lavoro e per la crescita delle capacità imprenditoriali e di quanto cresciuto e rilanciabile nell'agroalimentare, nell'archeologia, nell'ambiente, nel turismo, nell'artigianato di tradizione. Un esempio, insommaaffermano gli amministratori -  come legare, di fatto, come non mai, le vocazioni diffuse dei Comuni alle capacità degli uomini e donne. Un lavoro che si baserà sui principi della cooperazione costruttiva tra enti pubblici e componente privata e sulla concertazione partecipata. Questa sarà la forza dello strumento, pronto per muoversi!

L’ufficio stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Nonostante si sia normalizzato il sistema di raccolta dei rifiuti che vede  la “raccolta porta a porta” per tutte le frazioni , continuano a registrarsi comportamenti scorretti da parte di alcuni.

Infatti, le campane per il vetro ed i contenitori per la raccolta di indumenti usati, insieme ai luoghi vicino le scuole,  vengono ancora  inondati  di buste di rifiuti .

L’inciviltà di alcuni danneggia l’immagine e la salubrità  dell’ambiente. A nulla sono valsi, poi,   gli inviti  a collaborare  nell’interesse generale.

Neppure la segnalazione dell’avvenuta installazione  di telecamere nei pressi  delle campane per il vetro ha dissuaso  questi incivili .

Per questa ragione  si comunica  che stanno per essere  inviate le prime  20 sanzioni  amministrative  nei confronti  di coloro che hanno  proceduto  all’illegittimo abbandono,  specificando che  l’Amministrazione comunale , d’intesa con il proprio  ufficio legale sta verificando  anche la possibilità  di procedere  penalmente  nei confronti  di coloro i quali  si sono resi responsabili dell’illecito , abbandonando i rifiuti.

Il Sindaco

 Domenico Lo Polito

Non può che farmi particolarmente piacere come Sindaco, castrovillarese, sportivo e, soprattutto, amante della maratona,  l’affermazione di Antonio Vigna e Franco Tafuri   nei Campionati Italiani di questa disciplina, svoltasi ad Aquileia, valevoli per tutte le categorie federali.

Per questo colgo l’occasione per porgere  le mie più vive felicitazioni ai due che , con questa loro partecipazione ed affermazione , hanno ribadito con forza , non solo la passione che profondono per lo sport, ma l’impegno che il capoluogo del Pollino , da sempre, ed in diverse discipline, spende per la promozione di tutte le attività di moto.

Un dato che mi e ci inorgoglisce e ribadisce il ruolo che svolgono in città le Associazioni e le Società sportive, affermando, così, che scegliere  di lavorare per lo sviluppo dello sport significa al contempo garantire  il miglioramento  qualitativo  di quella realtà agonistica  ad alto livello  che più è seguita e conosciuta.

Una testimonianza che Vigna e Tafuri hanno offerto rappresentando questa tensione, importante pure per la crescita della comunità.

Auguri ancora Antonio e Franco e  complimenti di nuovo per i vostri risultati.

 

Il Sindaco

Domenico Lo Polito

Lunedì 8 aprile, alle ore 10:00, Protoconvento Francescano, il Comune di Castrovillari, nella veste di centro capofila del Piano Locale per il Lavoro, denominato Neos POL.J.S.



Lunedì, 08 Aprile 2013 17:51

Vincenzo Ventura lascia Forza Nuova

COMUNICATO STAMPA

Rendo noto che, in totale disaccordo con la linea politica regionale, ho formalmente rassegnato le dimissioni dal movimento Forza Nuova, scelta ponderata le cui motivazioni sono state ampiamente illustrate prima delle ultime politiche in una missiva indirizzata al segretario nazionale On.Roberto Fiore, a cui avevo appunto promesso di formalizzare il tutto subito dopo le consultazioni, onde evitare altre strumentalizzazioni all'interno del partito. Dopo quasi quindici anni impegnati nella militanza e nella più intensa condivisione dei principi che caratterizzano il movimento,ho deciso di non accodarmi a scelte della segreteria regionale volte a distruggere più che a costruire, sapendo benissimo che dove non c'è Forza Nuova arriva Beppe Grillo, e notando con dispiacere che le posizioni di coordinamento hanno passato il limite della razionalità entrando in quello del fascino del comando, il tutto a discapito di anni passati ghettizzati e perseguitati. Dispiace profondamente abbandonare un movimento con cui ho incominciato a fare politica, non quella in doppiopetto ma quella  tra la gente , condiviso momenti straordinariamente belli e meno belli, ma senza rinnegare niente, convinto di rifare tutto solo ed esclusivamente nell'interesse della nostra nazione. Ringrazio Roberto Fiore, personaggio politico come pochi, preparata, seria e incorruttibile, che mi ha e ci ha insegnato molto e a cui và il mio augurio di maggiori fortune che sicuramente merita. Incomincia adesso per me una seria valutazione su ciò che verrà, conscio che il momento storico politico attuale pone seri e importanti interrogativi. Continuerò comunque la mia azione all'interno dell'associazione culturale creata insieme ad altri amici e della quale daremo presto importanti notizie ufficiali presentandoci alla città.

Vincenzo Ventura

Dura presa di posizione del Sindaco di Castrovillari contro il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza.

Appare davvero disdicevole che l’ospedale di Castrovillari nel mentre rischia la chiusura, ovvero la riduzione dell’attività di servizi importanti quali l’Ortopedia , la Broncopneumologia ed il Pronto Soccorso,  si vede deprivata  di dieci posti letto in Chirurgia che dovrebbero  essere aperti presso  l’Ospedale di Acri.

Tale decisione, riconducibile alla determinazione  del direttore Generale dell’ASP di Cosenza, costituisce un ulteriore attentato ai livelli essenziali di assistenza, per i quali  è già stata presentata , nel mese di gennaio, apposita denuncia  alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari.

Non risulta, inoltre, assolutamente rispettato il rapporto tra popolazione e numero dei posti letto, e poi siamo ancora in attesa dell’apertura delle sale operatorie inaugurate dal Presidente della Regione nel giugno del 2012.

Il dato assurdo ed incomprensibile è fissato  dall’urgenza di adottare un provvedimento quando è noto a tutti che, proprio in questi giorni, si riunirà il Tavolo “Massicci” a Roma per affrontare anche la questione dell’accorpamento dell’Ospedale Spoke  Castrovillari – Acri, ed il  18 aprile prossimo venturo  sarà discusso al TAR di Catanzaro il ricorso giudiziario prodotto dal Comune di Castrovillari contro il famigerato decreto n.191 del Presidente della Regione Calabria, l’onorevole Giuseppe Scopelliti.

Da qui una forte presa di posizione nei confronti del Direttore Generale , Scarpelli, affinché  presti cura  alle problematiche connesse alla tutela della salute dei cittadini del comprensorio del Pollino e abbandoni le evidenti indebite pressioni di parte politica che non hanno rispetto degli interessi  della collettività, ma solo  del proprio elettorato.

 

Il Sindaco

 Domenico Lo Polito

Presentato al Teatro Sybaris di Castrovillari, sabato 6 aprile, con il Patrocinio dell'Amministrazione Comunale, il DVD sulla vita e le opere di Andrea Alfano realizzato da Mimmo Pace.

Domenica, 07 Aprile 2013 19:39

La replica di Lo Polito alle Liste Civiche

A Castrovillari esiste  una maggioranza di centrosinistra che lavora quotidianamente per risolvere i tanti problemi della città ed una opposizione capace solo di comunicati stampa mistificatori.

Se qualcuno pensa di fare opposizione senza nemmeno preoccuparsi di acquisire documenti e conoscere le regole, o è un incapace o è in mala fede.

La questione finanziaria dell’Ente agitata dalle liste Civiche nel  tentativo di dare anche una sola responsabilità a questa Amministrazione, trova decisa smentita nel Bilancio Consuntivo, già approvato in Giunta, i cui dati dicono che questa Amministrazione nel 2012 ha speso meno di quanto ha incassato, in una sana gestione delle finanze comunali.

Questo, in maniera elementare, significa che i debiti erano preesistenti e riferibili ad altri.

In particolare a quelli che per 5 anni precedenti, in cui loro erano opposizione, avrebbero dovuto contestare come il centrodestra gestiva le finanze locali , invece di trincerarsi dietro assordanti silenzi.

Maldestro è anche il tentativo di strumentalizzare il mancato pagamento degli stipendi.

Questa scelta, infatti, è stata dall’Amministrazione comunale comunicata ai dipendenti in assemblea pubblica proprio per spiegare che  negli anni precedenti, per pagare gli stipendi, erano stati utilizzati i  soldi della costruzione del nuovo Tribunale, per pagare il servizio di raccolta rifiuti, le attività dei Servizi Sociali svolti attraverso il CoSSpo ed altro.

Questa Amministrazione non intende distrarre fondi! I dipendenti comunali si pagheranno quando vi saranno le somme necessarie a ciò destinate.

E questa Amministrazione non utilizzerà mai i fondi destinati ad altri lavoratori che prestano servizi all’ente, perché questi non sono lavoratori di serie “b” rispetto ai dipendenti comunali.

Alle Liste Civiche comunichiamo che è obbligo di ogni amministratore far conoscere  alle autorità competenti irregolarità accertate.

Alle stesse Liste Civiche facciamo sapere, inoltre, che dopo un anno siamo ancora in attesa di una proposta risolutiva di “uno” dei tanti problemi che interessano la città.

Ai tanti distratti,poi, che ancora non se ne sono accorti, partecipiamo che questa Amministrazione ha già predisposto il Piano di Risanamento dell’ente, i cui debiti accertati e trasmessi anche alla Corte dei Conti sono oltre ai 22milioni di euro di mutui e prestiti, ulteriori 17milioni di euro.

Questa situazione debitoria, non a chiacchiere ma con atti amministrativi, esisteva  già al momento dell’insediamento di questa Amministrazione.

A chi ironizza sul “filo rosso”, poi, non possiamo che invitarli mercoledì pomeriggio nella  sala Giunta del Comune di Castrovillari, quando verrà sottoscritta la convenzione per i Piani di Lavoro Locale che coinvolge 50 Comuni: da Rocca Imperiale, sull’Alto Jonio,  fino a Scalea sull’Alto Tirreno, e di cui  Castrovillari è Comune capofila. Questo l’impegno preso da questa  Amministrazione e mantenuto per uscire dall’isolamento in cui il centrodestra aveva costretto Castrovillari.

Il “filo rosso” non è chiedere favori per prendersi i nostri rifiuti, anche perché ai distratti  che ancora non lo sapessero non sono i Sindaci ad autorizzare i conferimenti in discarica, bensì il Commissario governativo  ieri e la Regione oggi.

Quanto alla presunta crisi politica si segnala  che i partiti che sostenevano il governo di centrosinistra  erano e sono il PD, il SEL, i Socialisti, l’UDC ed i Progressisti. Nessuna maggioranza è cambiata!

Se vi è qualche forza politica appartenente all’attuale maggioranza che ha qualche rivendicazione da effettuare, potrà farlo in Consiglio comunale che è la sede naturale del confronto politico.

Nella stessa sede tutte le forze politiche di maggioranza e minoranza potranno confrontarsi, questa volta in contraddittorio e non con semplici comunicati stampa,per verificare come su tutte le questioni importanti per la città, che vanno da quelle finanziarie al Tribunale, dall’Ospedale alla depurazione, dal lavoro alla partecipazione democratica, questa Amministrazione comunale ha prodotto atti e non chiacchiere.

Il Sindaco

 Domenico Lo Polito

COMUNICATO STAMPA

Premetto che nel fare  questa polemica,  provo parecchio  imbarazzo, perché mi costringe a mettere  il  dito nella piaga ancora sanguinante, che sta causando tante sofferenze a quei dipendenti monoreddito, che probabilmente avranno dei problemi a pagare il mutuo per la casa, e, a quegli altri che probabilmente saranno spostati a mansioni per niente gratificanti. E’ proprio vero che la realtà, alcune volte supera la fantasia, e la dimostrazione  di questa teoria, è la trovata… geniale, del troncone di rappresentanza sindacale senza COORDINATORE , che ha convocato l’assemblea dei dipendenti con all’ o.d.g: mancato pagamento dello stipendio di Marzo e salario accessorio. Eppure …  il Sindaco Lopolito per ben tre o quattro volte, ha convocato l’ assemblea dei dipendenti  e fino alla nausea, ha illustrato la drammatica situazione dell’Ente, con le varie possibili misure, e  opinabili soluzioni, per evitare il dissesto finanziario.  Ora all’improvviso  costoro riscoprono: la tutela dei dipendenti e dei loro diritti sacrosanti, a percepire lo stipendio in modo puntuale.  Vorrei ricordare  che  il gruppetto attuale (RSU) ha latitato  per quasi un anno, sulle  questioni riguardanti le altre problematiche ancora in sospeso, relative  alle soluzioni prospettate per il risparmio, ed il rientro dal debito,  che grava sulle casse Comunali , tanto da logorare l’ex coordinatore F. Pugliese, ora dimissionario, che li ha più volte esortati a fare un ragionamento condiviso, sulle questioni che affliggono tutti i dipendenti, che vorrebbero una diversa riorganizzazione della macchina Comunale, che coniughi equità  ed efficienza,  discorsi  a cui  hanno sempre fatto… orecchie da mercanti, essendo di rottura allo status organizzativo attuale, che loro vogliono mantenere,  in  difesa dei privilegi e interessi corporativi,  che ognuno di loro rappresenta. Non ci vuole la zingara per risolvere l’enigma e svelare l’arcano, ora che il problema ,non è la difesa di un gruppo di sfigati che sono meritevoli  di ogni oltraggio, ma adesso che si tocca la loro  tasca,  diventano  all’improvviso intransigenti  fino a…  dissotterrare  l’ascia di guerra, minacciando denunce al Prefetto per il torto subito…ma non dovevano fare i :”SACRIFICI  E  RIMBOCCARSI  LE MANICHE PER AIUTARE L’AMMINISTRAZIONE?”  Perché ora, non danno seguito alle dichiarazioni fatte in assemblea. MI sorge un dubbio…  AVEVO CAPITO MALE, ERANO GLI ALTRI… I SOLITI SFIGATI, CHE LI DOVEVANO  FARE!  (I SACRIFICI)  E la mia indignazione, ora è quasi rabbia, difronte a tanta  miopia e cinismo di quel pezzo di RSU rimaste,  che non hanno cercato e non cercano di entrare nel merito del problema, e chiedano e  pretendano,  chiarezza e  trasparenza, sulla finanza Comunale, ridotta ad  una specie di groviera, dove di giorno in giorno,  viene alla luce un nuovo buco,  invece  di limitarsi,  solo banalmente a chiedere,  vogliamo lo stipendio e nella data giusta, e tutto il resto è mastercard. Attendiamo fiduciosi,  come promesso dal Sindaco che gli organismi  preposti, facciano finalmente chiarezza, su questo danno, causato dai.. creativi della finanza,  dalla Banca che non ha informato tempestivamente la nuova Amministrazione  sulla reale entità del debito (consiglierei il patteggiamento sia come quantità, da restituire, sia come tempi, da dilazionare)  e da chi ha permesso …. lo sperpero… tutti rei nell’aver  danneggiato,  non solo i dipendenti, ma  tutta la popolazione di Castrovillari e  l’economia del terziario. Inoltre suggerisco ai rappresentanti sindacali a volare più alto e attrezzarsi culturalmente e sindacalmente, il loro ruolo nell’attuale momento storico, richiede nuovi strumenti di analisi e di contrattazione, e non può essere  più limitato alla semplice richiesta… della carta igienica nei bagni ( è un’ esempio), altrimenti e meglio dimettersi!!!



Un militante  di base della CGIL & SEL

Pino Basile

 

Sunday the 23rd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.