Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

− COMUNICATO STAMPA −

Sono impegnati nella manutenzione ordinaria e straordinaria, nella cura del verde ed in alcune mansioni amministrative. Personale ormai fondamentale per la vita dell’ente. Per questo motivo il Sindaco di Mormanno, Giuseppe Regina, ha scritto nei giorni scorsi al Dipartimento 7 (Sviluppo economico, lavoro, formazione e politiche sociali) della Regione Calabria per chiedere ufficialmente la proroga del contratto di collaborazione dei percettori di mobilità in deroga che prestano servizio presso il Comune dal 26 giugno 2017. A fine dicembre il loro apporto collaborativo con l’ente arriva a scadenza e «visto che questo ente ha necessità di continuare  a garantire gli interventi di pubblica utilità che svolge questo personale – scrive Regina – e considerata la grave crisi economica che investe tutti i Comuni della Calabria, che di fatto impedisce alla pubblica amministrazione di poter assolvere a tutti i servizi richiesti dalla cittadinanza, ho chiesto alla Regione di poter prorogare per altri sei mesi la collaborazione con il nostro comune».

 

− COMUNICATO STAMPA −

Il Servizio di ripristino del dopo incidente stradale per fattori ambientali già operante sul territorio di Castrovillari, in seguito ad una gara seguita congiuntamente dall’Ufficio Urbanistica e dal Comando dei Vigili Urbani, assegnata alla ditta Sicurezza e Ambiente S.p.a., ha attivato diverse azioni non onerose ed importantissime per il Comune che vanno ad ottimizzare diversi interventi mirati e ambiti fondamentali per la vita dei cittadini.

Lo rendono noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace , i quali sottolineano la portata di tali operazioni per l’opera che svolge
quotidianamente la Polizia Municipale e le necessità ambientali più in generale.

Queste concernono: il ripristino delle infrastrutture stradali danneggiate a seguito proprio di incidenti stradali dopo aver effettuato la necessaria pulitura e bonifica dell’arteria; gli interventi di rimozione, demolizione, radiazione e cancellazione dal pubblico registro automobilistico (P.R.A.) dei veicoli in evidente stato di abbandono; il servizio di monitoraggio del territorio una tantum mediante l’utilizzo di droni finalizzato al controllo della rete stradale, dello stato manutentivo di ponti e cavalcavia, della mappatura e verifica del territorio, del rilevamento di eventuali discariche abusive; l’intervento di soccorso stradale per i veicoli di proprietà dell’amministrazione comunale; il servizio di rimozione della Cartellonistica Pubblicitaria abusiva; gli interventi di supporto per il ripristino dell’ambiente naturale ad esempio a seguito di alberi divelti, straripamento di liquami e fanghi che imbrattano le strade; quelli occasionali (2 volte l’anno) per la pulizia delle piazze attraverso l’utilizzo di prodotti disinquinanti e biologici; azioni di supporto a seguito di eventi calamitosi che compromettono la sicurezza della strada a seguito ad esempio di frane e smottamenti garantendo il lavaggio della superficie stradale e la rimozione dei residui di lavorazione nonché il posizionamento di adeguata segnaletica messa a disposizione dall’Ente.

Ma anche il monitoraggio della rete stradale con report fotografico periodico; l’organizzazione di eventi culturali e convegni (uno per anno) finalizzati alla sensibilizzazione in materia di sicurezza stradale; la fornitura gratuita alle Forze dell’Ordine del territorio di una specifica applicazione per smartphone la quale permetterà il controllo di un veicolo attraverso la semplice lettura della targa fornendo informazioni immediate sulla copertura assicurativa del veicolo e sull’eventuale furto del mezzo, nonché un sistema di acquisizione certificata di foto e video geo-referenziati per accelerare il processo di acquisizione certificata di infrazioni stradali quali soste vietate e stili di guida poco consoni permettendo così l’immediata rilevazione di ogni possibile infrazione e la redazione del relativo verbale, senza necessità di effettuare tali operazioni in strada.

“Tutti questi servizi- ricorda l’Assessore Pace- nel vincolo contrattuali verranno espletati dalla ditta per tre anni e siamo certi che serviranno a completare, coadiuvare ed a volte anche a supplire le carenze di personale coinvolto nei processi di controllo e gestione dei sinistri stradali. Una mano, dunque, a supporto delle funzioni degli Agenti del Corpo della Polizia Municipale per meglio operare.”

“Lo sforzo profuso nel concretizzare l’implementazione di questo nuovo servizio è teso- spiegano gli amministratori- da un lato, così, a migliorare il monitoraggio stradale della nostra Città e dall’altro a garantire interventi “specifici” e “tempestivi” negli incidenti stradali; questo al fine di limitare al massimo i disagi per i cittadini e a garantire prestazioni più rispondenti alle nuove esigenze che provengono da tale materia. Elementi che vengono sviluppati a servizio del cittadino e per accrescere quella cultura della sicurezza stradale, per il controllo e la tutela del territorio continuamente bisognosi di supporti, idee, capacità, risorse, mezzi, strumenti, uomini e atti dedicati.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Sono stati premiati nella Sala delle Armi del foro italico a Roma dalla Federazione Italiana gli atleti della scuola di Danza Centro arte e movimento dei maestri Francesco e Carolina Sancineto. Il loro secondo posto ai campionati del mondo Ido è valso la partecipazione all'evento organizzato dalla Federazione Italiana Danza Sportiva (FIDS) e dal Coni che ha radunato nella capitale tutti i campionati delle varie discipline per una grande cerimonia di festa e di gala. All'evento hanno preso parte il presidente Fids, Michele Barbone, e il presidente Coni, Giovanni Malagò che hanno presenziato alla premiazione di tutti gli atleti che si sono distinti in ambito internazionale.

Un premio vinto e condiviso da tutti e undici gli atleti del gruppo di Synchro latin anche se, per direttive regolamentari della cerimonia, a ritirarlo sono stati solo in tre.  

«È un grande onore essere stati protagonisti di questo evento - hanno dichiarato i maestri Francesco e Carolina Sancineto - Questo indica che l'impegno, i sacrifici, la passione e giusti insegnamenti alla fine ripagano sempre». 

 Per il Sindaco di San Basile, Vincenzo Tamburi, questi ragazzi ed i loro maestri «sono un esempio positivo, che rappresenta degnamente la Calabria ed il nostro territorio in particolare, da far crescere e moltiplicare. Sono la testimonianza da far conoscere a tanti altri giovani, riconoscendo che con sacrificio, e senza l'utilizzo di furberie o stratagemmi, si può ottenere risultati importanti nello sport, come nella vita, che restituiscono il sapore di tutti i sacrifici fatti per ottenerli. Complimenti».

 
 

 

Vincenzo Alvaro
- giornalista -
Mercoledì, 13 Dicembre 2017 19:37

Mostra d’arte di Enzo Oranges

− COMUNICATO STAMPA −

La centesima Mostra d'Arte al Centro Cultura e Arte 26 di Maria Zanoni, al suo 40° anno di attività, è dedicata all'Artista Enzo Oranges e resterà aperta sino al 20 Dicembre prossimo.

Presentando le opere, la Zanoni ha recitato le poesie che l'Artista castrovillarese ha composto in questi ultimi anni, per dare sfogo ai suoi sentimenti. Oranges, pittore dell'anima - ha detto l'Antropologa - è "novello" poeta che sa che quando l'anima chiama non può attendere. Ed allora il confine tra la poesia di un pittore e la poesia di uno scrittore è indefinibile. Parliamo di un artista sincero e non costruito. Nei suoi versi c'è l'animo sensibile di chi "cerca nuovi aneliti... non sofismi", di chi mette a nudo il suo animo semplice, per sconfinare nell'immenso, con emozioni e sensazioni. E nei colori che siano d'inchiostro su un foglio bianco o pennellate su una tela, si avvertono i palpiti di un cuore ansioso di comunicare a se stesso ed agli altri i suoi momenti esistenziali. Enzo sa ascoltare bene la voce dell'anima. E quando stende veli di colore su una tela, "forgiando policrome linfe" ...E quando affida al foglio, con "frenetici istinti", le sue malinconie, le sue nostalgie, le sue passioni "che volteggiano nelle cavità di spazi sconosciuti".

Ammirando le opere esposte, il pubblico ha gradito molto il recital di poesia dialettale, curato da Maria Zanoni in collaborazione con Antonietta Daniele. A concludere l'incontro, l'intervento del Sindaco Mimmo Lo Polito che ha espresso parole di elogio per l'evento.

− COMUNICATO STAMPA −

In Puglia passerella d'onore per la formazione podistica castrovillarese che stravince l'edizione 2017 del campionato Fidal
 
Tra gli scenari naturali del Parco Nazionale dell'Alta Murgia - che ha ospitato anche quest'anno in località Torre dei Guardiani la gara podistica Alta Murgia National Park EcoTrail (AMET) - la CorriCastrovillari ha fatto la sua passerella d'onore in qualità di squadra vincitrice dell'edizione 2017 del Campionato di Corsa in Montagna.
 
Un successo coronato nel migliore dei modi con la vittoria di uno dei suoi uomini di punta, il cosentino Marco Barbuscio, che nell'ultima tappa del campionato a squadre (al quale prendono parte oltre 150 formazioni da tutto il sud) è arrivato per primo a tagliare il traguardo con il tempo di 52' e 16'' vincendo la Winter edition di questa particolare percorso, disegnato tra asfalto, strade bianche e sterrato reso scivoloso dalla pioggia dei giorni precedenti. Dietro di lui, al secondo posto Michele Laurieri (Amatori Atl. Acquaviva) con 52' e 53'', mentre al terzo posto Gianpiero Bianco (A.S. Dof Amatori Turi) con il tempo di 54' e 22''. Lungo il tracciato di 15 km, percorso con un clima decisamente invernale, si sono dati battaglia 411 atleti provenienti dalle varie regioni del sud Italia. L'atleta cosentino, tesserato con l'Asd CorriCastrovillari del presidente Gianfranco Milanese, è stato più volte campione italiano di specialità ed ha vinto le ultime 3 tappe di questo importante e speciale campionato.
 
«Sono contento di aver vinto oggi anche se ho dovuto tirar fuori dal cilindro una prestazione inaspettata - ha dichiarato all'arrivo Marco Barbuscio - ma questo lascia presagire qualcosa di importante per la prossima stagione dove là Corricastrovillari sicuramente sarà protagonista nei campionati di Cross». 
 
Per la CorriCastrovillari un successo collettivo quello della vittoria del campionato, costruito tappa dopo tappa con l'apporto dei punti di tutti gli atleti in gara. Anche ieri in Puglia era presente Michele Spingola, autore di altre vittorie nel corso del torneo a tappe, che si è piazzato al decimo posto, nonostante una costola incrinata, ed ha vinto la sua categoria SM45, nella quale si registra anche il 48º posto di Gaetano D'Elia. Tra le altre prestazioni da segnalare Rosario Giuseppe Zicaro con il 4º posto tra gli SM35, Rocco Angelo De Luca 11º e Maurizio Pugliese 16º tra gli SM50, Raffaele De Marco 2º e Perticaro 12º tra gli SM60. 
 
Per Gianfranco Milanese, presidente del sodalizio sportivo castrovillarese, un «finale di stagione da incorniciare. Abbiamo dominato tutte le prove del Campionato Interregionale di Corsa in Montagna staccando notevolmente la seconda in classifica. Questo ci dà la conferma che stiamo lavorando bene, crescendo come squadra e come singoli, ed apre nuove prospettive per la stagione 2018 che ci apprestiamo ad affrontare, consapevoli di aver maturato esperienza, gambe, cuore e passione, ma soprattutto avendo una scuderia di campioni che ha ancora voglia di maturare vittorie portando alto il nome della nostra società sportiva».

− COMUNICATO STAMPA −

Le associazioni di volontariato possono partecipare attivamente alla programmazione delle attività del Csv – Centro servizi per il volontariato della provincia di Cosenza per il 2018. Per favorire l’ascolto attivo dei bisogni presenti sui vari territori, il Centro servizi ha organizzato un tour su tutta la provincia che domani, giovedì 14 dicembre, farà tappa a Castrovillari. L’appuntamento è alle 16 nella sede dell’associazione Non Più Soli, in via Isonzo, n. 68. All’incontro sono invitate a partecipare tutte le associazioni di volontariato del territorio del Pollino che, secondo dati del Csv, sono 80.

Il Centro servizi ha già raccolto, tramite un questionario online presente sul sito www.csvcosenza.it, le proposte dei volontari sui servizi da attivare per il prossimo anno e, nel corso dell’incontro di domani, presenterà una sintesi dei suggerimenti già pervenuti e raccoglierà ulteriori proposte che emergeranno dalla discussione. L’obiettivo è tarare i servizi del Centro sulle reali necessità del volontariato cosentino.

Vista la situazione di incertezza legata all’applicazione della nuova riforma del terzo settore, il Csv approfitterà dell’occasione per approfondire, con le associazioni, le novità della legge e i possibili cambiamenti che interessano anche i Centri di servizio.

[...]

Lory Biondi - Ufficio stampa CSV Cosenza

− COMUNICATO STAMPA −

Incontro dibattito, organizzato dall'Associazione culturale  Kontatto Production, in collaborazione con il Comune di Castrovillari,  martedi 12 Dicembre , alle ore 17,30 nel Centro Servizi del Parco Nazionale del Pollino, saletta palazzo Gallo , piano terra. Il tema è attuale e riguarda la nuova legge elettorale tra prospettive per l'Italia e la Calabria.
 
Dopo i saluti del sindaco, Domenico Lo Polito, intervengono, moderati da Pasquale Pandolfi: Franco Sergio, consigliere regionale e Presidente della 1^ commissione Affari Istituzionali della Regione Calabria, Giovanni Donato, presidente dell'associazione culturale "Città Solidale", nonché i docenti Unical Donatella Loprieno di diritto pubblico  e Roberto De Luca di Sociologia dei fenomeni politici.

− COMUNICATO STAMPA −

Si alza il sipario sul primo dei 10 spettacoli in cartellone della XVI edizione di “Primafila” Rassegna di Teatro e Musica organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota. Il 16 dicembre tutti in “Primafila” all’Auditorium “Massimo Troisi” di Morano Calabro per assistere allo spettacolo “Ancora ?” di FRANCESCO PAOLANTONI E STEFANO SARCINELLI. Dopo un lungo periodo da ‘solisti’, Francesco Paolantoni e Stefano Sarcinelli tornano a lavorare insieme per “Ancora?”, una rivisitazione del repertorio comico dei due artisti, con qualche piccola novità. I due saranno due agenti della polizia scientifica che indagano su fantomatici casi di cronaca nera ma che in realtà brancolano nel buio. Francesco Paolantoni, intervistato da Stefano, sarà un sociologo al quale il suo cane ha mangiato una schedina milionaria del super enalotto. Con “Song chef”, tra un quadro e l’altro, si parodieranno i programmi di cucina tanto di moda di questi tempi. Il signor “Farlocco”, cialtrone e arrogante, farà da sponsor con i suoi biscotti.

Non mancheranno monologhi divertenti e surreali che spazieranno dai luoghi comuni alla rilettura dei classici. Riflessioni, disillusioni, paure e qualche rammarico, sull’esperienza della vita, lette con la lente della comicità.

Paolantoni è un attore, comico e showman. Da Indietro tutta nel 1987 a Mai dire gol, da Quelli che il calcio all’Ottavo nano, è consacrato protagonista del panorama comico italiano.

Stefano Sarcinelli è tra gli autori/attori più versatili del panorama televisivo e teatrale italiano. Ha esordito a soli 17 anni con Nello Mascia. È passato da Zelig a Macao, è stato autore di Tintoria Show e fa da autore e spalla a Max Tortora.“Ancora?” è uno spettacolo da non perdere che mette in scena due artisti di grande calibro; si inizia alle ore 21,30.


I biglietti potranno essere acquistati online su www.ticketwebonline.com

L’evento, gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno.

Castrovillari 9 dicembre 2017

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

L’Amministrazione comunale di Castrovillari questa mattina [giovedì, 7 dicembre u.s., N.d.R.], a nord della città, ha intitolato una strada a Vincenzo Gazzaneo, Medaglia d’Onore, nato nel capoluogo del Pollino nel 1907, deportato nei lager nazisti e deceduto a Dresda, in Germania, nel 1945.

“Un altro uomo illustre di questa città- ha dichiarato il Sindaco, Domenico Lo Polito, prima di levare il drappo alla targa che intesta la strada, per l’occasione evidenziata dal Gonfalone con due Vigili in alta uniforme- e parte palpitante di quelli che hanno sacrificato la loro vita, durante il conflitto della Seconda Guerra Mondiale, per affermare i valori di appartenenza alla Patria, di dignità, di pace, unità e democrazia che rendono oggi la nostra nazione libera e aperta. Vittime da non dimenticare- ha aggiunto- per ciò che significano. ”

Principi affermati pure, a nome della famiglia, dai figli Franco e Luigi che, anche per conto del fratello Antonio, hanno rilanciato tali messaggi, ribadendo il ruolo fondamentale della memoria e la dedizione che hanno contraddistinto questi fulgidi esempi contro gli eccidi dei totalitarismi e gli orrori prodotti dal nazismo.

Durante la semplice manifestazione la famiglia ha ringraziato il primo cittadino nonché gli Uffici municipali , per aver reso possibile questo rivolgendosi anche alla dirigente dell’Urbanistica ed al responsabile del procedimento, rispettivamente ingegneri Roberta Mari e Fedele L’Avena che erano presenti alla cerimonia con l’Assessore all’Ambiente Pasquale Pace.

L’Istante ha richiamato ancora una volta il dramma di quegli indimenticabili avvenimenti, tanto funesti, ma soprattutto l’umanità di Vincenzo Gazzaneo, appassionato della propria Terra come tanti connazionali i quali vissero la tragicità di quegli anni bui, attraversati da violenza, cattiveria, genocidio, violazione di ogni diritto e che, però, non videro piegare le coscienze.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

La cosiddetta strada dei Cappuccini che collega il centro abitato di Oriolo con la zona alta della "serra", fondamentale per raggiungere numerose contrade ma anche i comuni di Nocara, Canna, Montegiordano, a breve sarà riaperta al traffico veicolare dopo importanti interventi di manutenzione. La strada comunale risultava interdetta per via di movimenti franosi che hanno interessato un tratto di circa 400 metri, minandone la stabilità. I lavori iniziati nel mese di novembre scorso ad opera della Carlig Costruzioni, una ditta locale, sono in fase di ultimazione per terminare, in tempi record, a ridosso del periodo natalizio.

Una carreggiata di oltre 5 metri di larghezza sostenuta, nei punti strategici, da pali metallici e piastre e protetta da gabbie per contenere il dissesto idrogeologico di cui la zona storicamente soffre, come ha dimostrato la frana di marzo 2015. il Comune, guidato dall'Amministrazione Bonamassa, si sta ormai rialzando dalla calamità, intervento dopo intervento, frutto di una programmazione che ha permesso di intercettare importanti finanziamenti per un totale, sino ad ora, di circa 6 milioni di euro.

I lavori sulla strada dei Cappuccini, sommati ad un'altra importante operazione di recupero che riguarda il vecchio cimitero all'entrata del paese, sono costati circa 800.000 euro di fondi Pisl. Il sindaco Giorgio Bonamassa e il suo vice, Vincenzo Diego, quotidianamente monitorano l'avanzamento dei lavori sia sulla strada in questione che presso lo storico cimitero devastato dalla frana del 1973 e che grazie a questi lavori di recupero diventerà cimitero monumentale.

Vincenzo La Camera, giornalista

Ufficio Stampa Comune di Oriolo (Cs)

Pagina 9 di 171
Tuesday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.