Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

− COMUNICATO STAMPA −

Morano Calabro - Anche per il 2017 si rinnova la tradizione e la magia del Grande Concerto di Natale all’auditorium “M. Troisi” con il Coro Polifonico e l’Orchestra di Fiati di Morano. Il 26 e il 27 dicembre, con inizio alle 20,00, un ensemble con più di cento elementi, con le voci soliste di Francesca Senatore, Rosaria Vulcano e Francesco Laitano, diretti dal M° Massimo Celiberto, saranno i protagonisti di un appuntamento tanto atteso quanto amato e partecipato, divenuto ormai immancabile nel calendario natalizio di Morano. Il concerto, presentato da Emila Zicari, sarà un viaggio nel tempo attraverso le più celebri e intense melodie che evocheranno la magia del Natale (Holly night, Santa Claus is coming to town, Joy to world, All I want for Christmas is you) passando per i classici del pop e gospel americano. Un omaggio a due mostri sacri della nostra canzone d’autore come Battisti e De Andrè, le dolci melodie della colonna sonora de “La Bella e la Bestia” e tante altre sorprese in musica sapranno aggiungere magia all’atmosfera festosa e raffinata che questo concerto di Natale ogni anno rievoca. Appuntamento da non perdere per vivere al meglio le festività di questo santo Natale, il concerto è il sesto evento in programma nel ricco cartellone della XVII Stagione di TeatroMusica, organizzata dalla compagnia teatrale moranese l’Allegra Ribalta, con il patrocinio del Comune di Morano Calabro e il Parco Nazionale del Pollino. Lo spettacolo è fuori abbonamento e i biglietti si possono acquistare presso “Au Rendez Vous” in via Maddalena a Morano. Per info e prenotazioni chiamare al 329-2160645.

DOMENICO DONATO
UFFICIO STAMPA
XVII STAGIONE DI TEATROMUSICA

− COMUNICATO STAMPA −

Il Comune di Oriolo ha stipulato una convenzione gratuita con un team di professionisti che si occupa di progettazione integrata offrendo assistenza a cittadini ed imprese per ogni tipo di agevolazione prevista con i vari bandi. La partnership con il Comune di Oriolo, guidato dal sindaco Giorgio Bonamassa, è stata presentata sabato sera al Teatro Valle alla presenza del project manager Pasquale Modaffari, in rappresentanza di "Cantieri di Imprese" e del vicesindaco del Comune di Oriolo, Vincenzo Diego. "Cantieri di Imprese" si presenta come una rete di professionisti, in questo caso a disposizione del Comune di Oriolo, che punta a garantire ai cittadini di uno dei "Borghi più belli d'Italia" una informazione costante sulle varie opportunità per fare impresa e quindi business sul territorio.

I giovani, le donne, le imprese già costituite, le famiglie possono recarsi in Comune (sul sito istituzionale sarà presto disponibile un banner per mettersi direttamente in contatto con "Cantieri di Imprese") per reperire tutte le informazioni del caso sui bandi disponibili o di prossima pubblicazione. Qualora il cittadino intercettasse una reale opportunità, spetterà poi all'Amministrazione Comunale mettere in contatto il diretto interessato con i professionisti per una consulenza totalmente gratuita.

Dalla nuova Garanzia Giovani al bando Dote Lavoro e Inclusione Attiva; ma anche agevolazioni per il trasporto pubblico locale (ad esempio per quelle famiglie che hanno figli all'università), oppure gli incentivi del programma "Io Resto al Sud". Senza dimenticare il nuovo provvedimento che riguarda il Reddito di Inclusione Sociale. Una serie di misure da valutare con attenzione per chi cerca un'opportunità di lavoro o comunque un sostegno concreto. Ed il Comune di Oriolo mette a disposizione dei suoi cittadini uno staff di professionisti pronti a garantire l'assistenza necessaria. «Fare impresa non deve spaventare i nostri giovani - ha commentato il vicesindaco, Vincenzo Diego -. Il Comune deve essere in grado di intercettare i bisogni di questo territorio per poi mettere a disposizione quelle competenze necessarie a trasformare una bella idea in un'impresa di successo».

Vincenzo La Camera, giornalista
Ufficio Stampa Comune di Oriolo (Cs)

− COMUNICATO STAMPA −

Il Progetto 365 è rivolto a tutte le età e propone diverse attività, dalla formazione alla messa in scena, segno tangibile della nascita di un teatro, non inteso come luogo fisico, bensì come realtà che propone e produce cultura. Un progetto promosso dall’associazione culturale Avvistamenti, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Ricadi, con il patrocinio del Comune.

             Lo scorso agosto si è conclusa la seconda edizione della rassegna di nuova drammaturgia di Torre Marrana, “Avvistamenti Teatrali”, che ha visto la partecipazione di un pubblico numeroso e appassionato, oltre ogni aspettativa, con ben 1600 presenze.

            Iniziato l’autunno, nelle grandi città cominciano le stagioni teatrali e le tante attività formative di strutture pubbliche e private. A Ricadi invece il teatro diventa per tutti un lontano ricordo estivo. A partire da quest’anno però, le cose andranno diversamente.

            Attraverso una riflessione condivisa con il delegato alla cultura Mario Rizzo e il sindaco Giulia Russo, si è messo a punto un programma integrato di iniziative che vogliono mettere a frutto l’esperienza di Avvistamenti Teatrali, al fine di promuovere in pianta stabile la cultura teatrale nel nostro territorio. Tre sono le linee d’azione: un laboratorio all’interno delle scuole, corsi privati e piccoli “blitz teatrali”, con veri e propri spettacoli offerti alla cittadinanza.

 

Il programma

            Sabato 23 dicembre 2017 prende quindi ufficialmente il via il Progetto 365, con uno spettacolo inaugurale di burattini. Il giovanissimo crotonese Angelo Gallo del Teatro della Maruca, uno dei burattinai più attivi e talentuosi d’Italia, porterà in scena il divertentissimo “Zampalesta, u cani tempesta”, la storia di un cane lupo ridotto in catene dal suo padrone, che un giorno decide però di scappare, seminando il panico in tutta la comunità. Vorace, aggressivo e pericoloso, Zampalesta diventa il simbolo della paura verso gli animali e nei confronti di ciò che non si conosce. Come fare per arrestare la sua furia? Un spettacolo capace di far divertire i più piccoli e di far sorridere anche gli adulti, grazie a un linguaggio semplice e divertente, capace di veicolare i valori positivi del rispetto degli animali e della gentilezza verso il prossimo. L’evento, patrocinato e finanziato dal Comune di Ricadi, sarà in scena per due repliche, nelle due sedi del locale Istituto Comprensivo: alle 15:00 a Santa Domenica e alle 19:30 a Orsigliadi. L’ingresso è gratuito, ma per accedere sarà necessario prenotare il proprio posto, specificando la preferenza di orario e sede (tel. 3491049820 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

            Con il nuovo anno verranno attivati inoltre dei percorsi di formazione teatrale iniziando proprio dai più piccoli, in sinergia con l’Istituto Comprensivo di Ricadi, grazie all’intesa raggiunta con il preside Genesio Modesti e il presidente del consiglio d’istituto Antonello Scalamandré. Attraverso un percorso formativo parallelo alla programmazione scolastica, bambini e ragazzi saranno stimolati al gioco del teatro e dell’immaginazione, come occasione ludica per conoscere se stessi, indagare la relazione con gli altri e per far emergere la propria espressività, con attività anche di educazione alla voce e del corpo.

            Le novità però non sono finite qui perché l’associazione proporrà privatamente a partire da gennaio 2018 AvvistamentiLab,  una proposta con ben due corsi teatrali, dedicati alle fasce di età 14-20 e dai 21 in poi, per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al teatro, per chi vuole superare le proprie timidezze, imparare a parlare in pubblico, insomma mettersi in gioco. Al termine del percorso è prevista la messinscena di uno spettacolo.

            Tutti i laboratori saranno tenuti dalla docente Maria Irene Fulco. Diplomata in arte drammatica presso la Scuola Internazionale di Teatro dell’Arsenale di Milano, specializzata in pedagogia teatrale per ragazzi al Teatro della Zucca di Milano, ha insegnato fino al 2017 alla scuola “More” del Teatro Morelli di Cosenza, diretta da Dario De Luca.

            Per maggiori informazioni su tutte le attività del Progetto 365, è possibile seguire la pagina facebook di Avvistamenti Teatrali o utilizzare i contatti citati sopra. 

Valeria Bonacci

− COMUNICATO STAMPA −

“Guardare il paesaggio non è mai una mera contemplazione, ma è un processo altamente selettivo nel quale l’attore raccoglie indicazioni sul modo in cui, nel suo rapporto con il mondo, deve agire per soddisfare i suoi bisogni o interessi” - Charles William Morris.

Ci è parso opportuno nell’affrontare il tema del paesaggio citare un pragmatico come C. W. Morris, fondatore della psicologia sociale e di una teoria del linguaggio e dei segni, come metodo scientifico applicato alle diverse discipline, per produrre conoscenza degli esseri umani e del loro ambiente.

Così come il preambolo della Convenzione Europa del Paesaggio che recita. “Persuasi che il paesaggio rappresenti un elemento chiave del benessere individuale e sociale e che la sua salvaguardia, la sua pianificazione comporta diritti e responsabilità per ciascuno individuo...”, teorie e dichiarazioni che legano insieme tre elementi di base: “territorio” “comunità” e “paesaggio”. La relazione funzionale tra questi tre elementi è il filo conduttore della ricerca del LUA sul Paesaggio, in particolare la sintesi che si manifesta nel Progetto di Architettura indagato nel suo intrinseco rapporto con la natura e il Genius dei luoghi.

La mostra internazionale dei progetti di paesaggio, il convegno e la mostra fotografica raccontano il paesaggio dell’uomo, la sua rappresentazione e trasformazione.
Raccontano come i segni riconosciuti come elementi di identità di una comunità si manifestano sul territorio in cui si riconoscono.

Come il progetto di architettura è in primis un progetto di paesaggio, quel paesaggio culturale che l’uomo ha sempre costruito per migliorare il suo habitat, per costruire un centro quello del “villaggio” come metafora in cui c’è un dentro e un fuori.

Un dentro che è lo spazio urbano e naturale con cui relazionarsi e un fuori che è l’ignoto da cui difendersi. In sintesi interpretare il paesaggio come cultura dell’abitare e della costruzione di quei “luoghi” che riconosciamo come riferimenti importanti dell’identità di una comunità. E se abitare vuol dire soggiornare con cura in questo paesaggio, nel senso di prendersi cura della città e dei luoghi della vita, il concetto si carica di valore politico, spostandolo dalla sfera delle relazioni private a quella del governo delle relazioni sociali, prerequisito fondamentale per costruire una civiltà urbana.

Questi i temi affrontati dai relatori che interverranno al convegno di apertura dalle ore 9,00 alle 19,00 del 28 dicembre, esplicitati poi nei progetti esposti e commentati dagli autori presenti, con il corollario della mostra fotografica sui paesaggi culturali.

Relatori che porteranno la loro esperienza sia didattica che progettuale tra cui: Achille Maria Ippolito, Prof. Ordinario Università La sapienza di Roma; Michelangelo
Pugliese, Vice Presidente AIAPP Campania, Basilicata e Calabria; Fabio Manfredi, Prof. Università Federico II di Napoli; Antonio Dattilo, Dipartimento Presidenza
Regione Calabria. Lo sguardo, poi, dei fotografi Carlo Maradei, Roberto Castrofino, Fabio Vintigni e Salvatore Greco racconteranno il Paesaggio inducendo un senso di spaesamento nello spettatore difronte a immagini di luoghi pur sempre conosciuti.

Il contributo delle rappresentanze istituzionali tra cui il Sindaco del Comune di Castrovillari e il Presidente del Parco Nazionale del Pollino; degli Ordini degli Architetti e degli Agronomi della Provincia di Cosenza, patrocinanti l’evento, completeranno le relazioni affrontando gli aspetti di gestione, tutela e valorizzazione del Paesaggio. I lavori saranno introdotti e coordinati dagli architetti Rosanna Anele e Giusy Manfredi in rappresentanza del LUA.

La mostra dei progetti presentati al "V Premio Simonetta Bastelli" resterà aperta fino alle ore 12,00 del 31 dicembre, per proseguire il suo viaggio per la casa dell'Architettura di Roma.

Castrovillari 12.12.2017

Rosanna Anele - Presidente LUA

PROGETTI DI PAESAGGIO TRA ARCHITETTURA E NATURA

I° MOSTRA INTERNAZIONALE DI ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO

V PREMIO SIMONETTA BASTELLI
MOSTRA FOTOGRAFICA
CONVEGNO

28 -31 DICEMBRE 2017 – CASTELLO ARAGONESE CASTROVILLARI CS

PROGRAMMA mostra – convegno

GIOVEDÌ 28 DICEMBRE

SEZIONE ARCHITETTURA: PROGETTI DI PAESAGGIO TRA ARCHITETTURA E NATURA

Ore 9.00 INTRODUZIONE

 Arch. Rosanna Anele, Presidente del LUA: Laboratorio di Urbanistica ed Architettura

Ore 9,15 SALUTI

 Avv. Domenico Lo polito, Sindaco del Comune di Castrovillari
 On. Domenico Pappaterra, Presidente del Parco Nazionale del Pollino
 Arch. Pasquale Costabile, Presidente dell’ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Cosenza
 Dott. Francesco Cufari, Presidente dell’Ordine degli Agronomi Forestali della provincia di Cosenza
 Prof. Achille Maria Ippolito, Presidente dell’associazione Architetto Simonetta Bastelli
 Avv. Claudio Zicari, Presidente dell’associazione Gruppo Archeologico del Pollino
 Arch. Michelangelo Pugliese, Vice presidente AIAPP Campania, Basilicata e Calabria.

Ore 12.00 RELAZIONI

Coordina Giusy Manfredi, Arch. Paesaggista

 Prof. Achille Maria Ippolito, Ordinario di Composizione Architettonica e Urbana, La Sapienza Università di Roma: “Le diverse modalità di dialogo dell’Architettura con la Natura”
 Arch. Antonio Dattilo, Dipartimento Presidenza della regione Calabria: “Il recupero dei paesaggi degradati, cinque progetti pilota in Calabria.
 Arch. Michelangelo Pugliese, Vice presidente AIAPP Campania, Basilicata e Calabria: “QUANTO COSTA LA BELLEZZA? Progetti di rigenerazione in Calabria”.
 Prof. Arch. Fabio Manfredi, Università Federico II di Napoli, “La Natura dell’Architettura”.

Ore 13.00 RINFRESCO

ORE 15.00 PROIEZIONE DEI PROGETTI VINCITORI V EDIZIONE DEL PREMIO ARCH. SIMONETTA BASTELLI

 Professionisti: Studio Topio7 Architects and Landscape Architects, progetto “ECO CORRIDOR, Ptalemaida, Grecia.
 GIOVANI: Federica Perissi, Simone Catalani, Marina Cicalini, Giovanna Cupini- Progetto “Fil rouge, un giardino in comune, Pomezia (RM).
 TESI DI LAUREA: Tobías Campos; Dalmiro Aureliano Cabrera; Rodrigo Julián Caino-progetto: Progetto e identità urbana. Architettura e spazio pubblico come strumenti di recupero dei bacini degradati. Paranà, Argentina.
 STUDENTI: Giovanna Dettori, Jessica Friedrich, Michela Usala-progetto: Comfortably Numb, Castello di Acquafredda, Siliqua (CA).
 PREMIO SPECIALE EMU AL PROGETTO CON IL MIGLIOR ARREDO URBANO: Giusy Manfredi- Progetto “Parco lineare ex via ferrata Castrovillari-Morano Calabro (CS).

Ore 16.00 SEZIONE FOTOGRAFIA: I PAESAGGI CULTURALI

Coordina Carlo Maradei, Fotografo

 RELAZIONI AUTORI DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA,

CARLO MARADEI
ROBERTO CASTROFINO
FABIO VINDIGNI
SALVATORE GRECO

Ore 17.00 INAUGURAZIONE SEZIONI ESPOSITIVE

 SEZIONE ARCHITETTURA DEL PAESAGGIO: Mostra internazionale dei progetti del PREMIO SIMONETTA BASTELLI 2017
 SEZIONE FOTOGRAFIA: Paesaggi culturali

Ore 18.00 VISITA GUIDATA PROTOCONVENTO FRANCESCANO

 Presentazione brochure Museo Archeologico di Castrovillari, Servizio Civile Cibo per la mente 2016-2017.
 Visita guidata al museo Archeologico, pinacoteca A.ALFANO, Protoconvento Francescano, cura del Gruppo Archeologico del Pollino.

Ore 19.30 CHIUSURA DEI LAVORI.

28-29- 30-31 DICEMBRE

APERTURA SPAZI ESPOSITIVI

 28 DICEMBRE ORE 17.00 - 20.30
 29 DICEMBRE ORE 10.00 - 20.30
 30 DICEMBRE ORE 10.00 - 20.30
 31 DICEMBRE ORE 10.00 - 12.00

Sono previsti crediti formativi per gli iscritti agli Ordini Professionali

Per info ed iscrizione fare riferimento alla mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – tel 346 9892238

− COMUNICATO STAMPA −

Alla presenza del Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, ingegnere Massimo Cundari, del presidente della Provincia, Franco Iacucci, del Sindaco, Domenico Lo Polito, del consigliere provinciale, Vincenzo Tamburi, del presidente del Consiglio, Piero Vico, del consigliere comunale, Onofrio Massarotti, del Capo del Distaccamento, il Capo Reparto Esperto, Silvano Zicari, dei Vigili e di ospiti, questa mattina si e' svolta una semplice cerimonia presso il distaccamento (il cui stabile e' proprieta' provinciale) del capoluogo del Pollino, interessato da lavori di miglioramento e tinteggiatura delle parti esterne con fondi provinciali, grazie alle segnalazioni del Sindaco, del capo del distaccamento e all'immediata disponibilita' e sensibilita' del presidente dell'ente superiore.
 
Il momento ha testimoniato l'attaccamento delle istituzioni a tali importanti  presidi sul territorio a tutela dell'incolumita' pubblica, espresso dalle autorita' nei loro contributi e da quella sinergia che lega , sempre piu', i vari organismi dello Stato per la salvaguardia del bene e patrimonio comune.
 
Nel ringraziare, il presidente della Provincia ha sottolineato il ruolo  che hanno e devono avere continuamente gli enti ed i Corpi dello Stato per la ricostruzione del tessuto sociale, bisognoso di riferimenti, esempi e senso di responsabilita' come richiama costantemente l'opera meritoria dei Vigili del Fuoco. Fattori ricordati anche dal Comandante provinciale che ha menzionato il ruolo strategico della caserma castrovillarese nella Zona per la vicinanza all'autostrada ed alle aree del Parco tanto da poter svolgere pure una funzione di tutela boschiva con altri soggetti. Anche il  responsabile del distaccamento ha rilanciato funzione e capacita'  che vengono portate avanti -come affermato dagli altri- grazie al grande senso del dovere e dedizione degli oltre trenta uomini dell'avamposto , fortemente motivati nei loro compiti.
 
"E' questo- ha aggiunto il primo cittadino a margine della manifestazione- che fa pregna di contenuti la sede con giurisdizione su ben 39 Comuni per oltre 131mila abitanti e quasi 1974 km.q. Numeri che la rendono- ha aggiunto- importante anche per il vasto comprensorio di competenza."
 
L'iniziativa al termine ha anche registrato , in segno di riconoscenza, la consegna dei Crest dei VV.F. ; il primo e'  stato offerto dall'ingegnere Cundari al Presidente Iacucci ed il secondo dal capo distaccamento Zicari al Sindaco Lo Polito, prima che questi visitassro i locali della caserma.
 
L'ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)
 
 
 

− COMUNICATO STAMPA −

Buona la prima con il duo FRANCESCO PAOLANTONI E STEFANO SARCINELLI che hanno aperto la XVI edizione di “Primafila” Rassegna di Teatro e Musica organizzata dall’Associazione Culturale “Novecento Teatri”, con presidente Luisa Giannotti, per la direzione artistica di Benedetto Castriota. “Ancora ?”, lo spettacolo andata in scena all’Auditorium “Massimo Troisi” di Morano Calabro ha divertito il pubblico presente. Un’ora e mezza di esilaranti “gag”, riflessioni, disillusioni, paure e qualche rammarico, sull’esperienza della vita, lette con la lente della comicità. Un rinnovato connubio per i due comici, Paolantoni-Sarcinelli, impegnati da sempre fra teatro, piccolo e grande schermo, autori ed interpreti dello spettacolo. I due hanno vestito i panni di comico e di spalla; con loro anche Carletto Di Gennaro, sulla scena, eclettico ed atipico musicista, che ha fatto da volta pagina-commento a i vari “quadri” dello spettacolo, di carattere sempre ironico ma anche conditi da  una punta di cinica amarezza.

Da non perdere l’appuntamento del 26 dicembre al Teatro Sybaris di Castrovillari , (inizio alle ore 21,30)’ il XVI° Festival della Comicità. Direttamente da “Made in Sud” e “Colorado”, Mino Abbacuccio, Carmine Faraco e i Cd Rom (Luca Bartolino e Gaetano DiBitonto) appuntamento storico della rassegna.

Il 27 dicembre 2017 ore 21:30 sempre al Teatro Sybaris di Castrovillari, con INGRESSO GRATUITO “UOMO E GALANTUOMO” di Eduardo De Filippo, fra tradizione e tradimento della compagnia dei “Dioscuri”. Il 28 dicembre, sarà la volta di SIMONE SCHETTINO in“ Il meglio di...”ore 21,30 Teatro Sybaris di Castrovillari. Il 29 dicembre il cartoon della disney tanto amato da bambini e adulti: “ FROZEN” della compagnia “ Readarto”, ore 18,30 Teatro Sybaris di Castrovillari. Il 30 dicembre ore 21,30 Teatro Sybaris di Castrovillari, di scena la PREMIATA FORNERIA MARCONI (nota anche come PFM). La band con il suo tour mondiale dall’Italia all’America, sarà a Castrovillari, UNICA TAPPA DELLA CALABRIA con “Emotionaltattoos” l’ultimo lavoro del gruppo musicale rock progressivo italiano degli anni 70.

“Primafila” ritornerà il 12 di gennaio 2018 ma a Cassano Jonio con lo spettacolo“ #TaleEQualeAME...Again”di GABRIELE CIRILLI; ore 21,30 Teatro Comunale. Si ritorna a Castrovillari il 18 febbraio con ENZO IACCHETTI in “ LIBERA NOS DOMINE”; ore 21,30 Teatro Sybaris. Il 23 febbraio la “Divina Commediola” con GIOBBE COVATTA alle ore 21:30 all’ Auditorium Comunale “ Massimo Troisi” di Morano Calabro. Chiude la stagione di “Primafila” BEPPE BRAIDA, il 17 marzo 2018 al Cine-Teatro Comunale di Mormanno con inizio alle ore 21,30, con “ ITALIANI.IT”.

I biglietti potranno essere acquistati online su www.ticketwebonline.com

L’evento, gode del contributo della Regione Calabria, del Parco del Pollino, dei Comuni di Castrovillari, Cassano J. Morano C. e Mormanno.

Castrovillari 18 dicembre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Verrà inaugurata Sabato 23 Dicembre alle ore 17.30 la mostra documentaria "Il Risorgimento a Castrovillari. Storia di un patriota dimenticato: il capitano Dionisio Baratta" che vedrà in esposizione cimeli ottocenteschi, tra cui abiti da cerimonia appartenuti al patriota Muzio Pace, marito della N.D. Maria Baratta e il libro "Garibaldi e i suoi tempi" donato da Jessie White "Miss Uragano", infermiera di Garibaldi al capitano N.H Dionisio Baratta. I cimeli appartengono alla collezione privata di Casa Baratta e sono a loro volta appartenuti al N. H. Dioniso Baratta, medico, capitano e patriota risorgimentale. Ubicata nella splendida sala espositiva della Cappella Gallo restaurata, presso Palazzo Gallo, la mostra verrà presentata, dopo i saluti istituzionali dell'on, Domenico Pappaterra, presidente del Parco Nazionale del Pollino e dall'avv. Francesca Dorato vicesindaco della città di Castrovillari, dalla prof.ssa Ines Ferrante presidente dell'associazione culturale Mystica Calabria, dal prof. Franco Blaiotta già docente di lettere e dirigente scolastico e dal N.H Paolo Baratta cultore di storia locale e profondo conoscitore delle vicende storiche dell'antica e nobile famiglia Baratta protagonista indiscussa della storia di Castrovillari. La mostra sarà fruibile dal 23 Dicembre 2017 al 7 Gennaio 2018 dalle 17.alle 19.00 e, nei giorni festivi o di mattina, su prenotazione. A curare la mostra, con il patrocinio dell'Ente Parco Nazionale del Pollino, l'associazione culturale Mystica Calabria operante a Castrovillari allo scopo di valorizzare e diffondere il patrimonio storico-artistico con particolare riferimento alla cultura calabrese, e che ha fortemente voluto esporre nella Cappella Gallo, un luogo particolarmente rilevante per il territorio, consapevole del fatto che gli spazi storici debbano essere valorizzati per mezzo di eventi culturali che mettano in evidenza il patrimonio esistente e favoriscano la conoscenza e la divulgazione della storia e della cultura del territorio stesso.

− COMUNICATO STAMPA −

Mercoledì 20 dicembre 2017, con inizio alle ore 18 (termine previsto ore 20), a Catanzaro nella sede di Sociologia dell'Università "Magna Graecia (via Scesa degli Eroi - di fronte il Teatro Masciari), nell'ambito del Master di primo livello su "Beni culturali e beni ecclesiastici: analisi, gestione e fund raising", il rettore dell'Universitas Vivariensis, l'editore cosentino Demetrio Guzzardi, terrà una conversazione su "La Calabria cristiana tra Oriente ed Occidente". L'incontro sarà aperto da un saluto del direttore del master prof. Antonino Mantineo e da una introduzione di Luigi Mariano Guzzo.

− COMUNICATO STAMPA −

Una festa, con momenti di gioco e informazione, per sensibilizzare i consumatori di oggi e domani sulla qualità dell’olio lametino e sul consumo consapevole. E’ stato questo lo spirito della Prima che si è tenuta ieri al Caffé Letterario Chiostro di San Domenico a Lamezia Terme. Adulti e bambini hanno risposto con grande partecipazione all’evento di lancio del video sperimentale promosso dal Consorzio Dop Lametia che affida il racconto dell’olio agli alunni dell’Istituto Perri-Pitagora attraverso un tasting alla cieca. Il progetto è unico nel suo genere in Italia quale strumento di promozione dell’eccellenza olivicola ed è stato realizzato dalla giornalista e videomaker Manuela Laiacona de Il Tempo delle Storie con il supporto dell’agenzia di comunicazione Gagliardi Associati. Davanti alla macchina da presa i bambini hanno vestito i panni dei degustatori professionisti commentando le qualità degli oli assaggiati alla cieca, anche con analisi comparativa, e invitando il consumatore a scegliere alimenti di qualità sottolineando il valore territoriale dell’extravergine lametino.

 “La Calabria si è dimostrata pioniera di un nuovo modo di comunicare - dichiara il presidente del Consorzio Dop Lametia Francesco De Lorenzo -. LOlio Dop Lametia parla al futuro attraverso il futuro. In questo modo, dando la parola direttamente i bambini possiamo arrivare subito al consumatore. Nel video emerge la loro spontaneità rendendo il messaggio divertente e fresco. Sono loro i migliori ambasciatori della vocazione olivicola del nostro territorio.”. Il video è stato prodotto anche in lingua inglese per promuovere l’eccellenza calabrese nel mondo e incuriosire i consumatori d’oltre confine.

Durante l’evento il Consorzio ha organizzato laboratori del gusto e di avvicinamento all’olio per adulti e specifici pure per i bambini. Protagonista della serata non è stato solo l’Olio Dop Lametia, il pubblico ha potuto assaggiare, prodotti tipici, specialità del territorio e ricette antiche.

L’area Dop Lametia copre circa 16.000 ettari, pari all’8,4% dell’intera superficie olivetata della regione, ricadenti nei nove comuni della piana di Lamezia Terme. Il Consorzio di Tutela dell’Olio Extra Vergine di Oliva Dop Lametia è stato riconoscito dal Mipaaf nel 2011 e oggi vede associate 15 aziende. L’olio extravergine di oliva Dop Lametia si ottiene dalla varietà di olivo Carolea presente negli oliveti in misura non inferiore al 90%.

 
IL VIDEO
 
LE FOTO

[...]

GagliardiAssociati
Idee, progetti, territorio

− COMUNICATO STAMPA −

Subito dopo le festività natalizie le famiglie e le attività commerciali di Amendolara si risveglieranno con la novità della Raccolta Differenziata "porta a porta", ormai un processo virtuoso necessario, sinonimo di civiltà e progresso.

Il servizio partirà ufficialmente lunedì 8 gennaio 2018 con gli utenti chiamati a rispettare le direttive che da qualche giorno sono giunte nelle case e nei negozi per mezzo del materiale informativo debitamente approntato e contenente i dettagli per affrontare nel miglior modo possibile questo nuovo progetto di gestione dei rifiuti urbani che sarà supportato dal'isola ecologica come deposito transitorio.

Nel frattempo, mercoledì 20 dicembre alle 18.30, l'Amministrazione Comunale incontrerà i cittadini per un ulteriore confronto sul nuovo servizio di Raccolta Differenziata. L'appuntamento è previsto presso l'ex casello ferroviario (detto comunemente "La Piccola") di piazza Fanfani, ad Amendolara Marina. Interverranno: il sindaco, Antonello Ciminelli; l'ingegnere Raffaele Russo, per la direzione tecnica del progetto e il consigliere comunale delegato, Mariateresa Stamato.

Vincenzo La Camera, giornalista
Comunicazione "Raccolta Differenziata" Amendolara

Pagina 7 di 171
Tuesday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.