Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

− COMUNICATO STAMPA −

Donare un libro è come regalare le stelle... già dallo scorso anno a Cosenza, la casa editrice Progetto 2000, nell’ambito dell’iniziativa GAZZA LADRA, regala per un’intera settimana, ogni giorno, 100 copie di un proprio volume; la distribuzione gratuita avviene in alcuni dei migliori caffè cittadini. 

L’editore Demetrio Guzzardi in questo modo desidera riaffermare che: «Uno dei più graditi doni da fare è proprio regalare un libro». Tra l’altro, LEGGERE ALLUNGA LA VITA. Chi legge con regolarità vive di più: la buona notizia arriva dall’Università di Yale, negli Stati Uniti, che ha condotto un approfondito studio, lungo 12 anni, su 3.635 persone. I soggetti presi in esame sono stati divisi in tre gruppi: quelli che non leggono, quelli che leggono fino a 3 ore e mezzo alla settimana e quelli che leggono ancora di più. I risultati sono sorprendenti e non lasciano dubbi: meno si legge, meno si vive. La regolare lettura sviluppa processi cognitivi che aiutano a mantenere in salute il cervello e non solo.

LUNEDI 23 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - BAR DUE PALME – COSENZA – VIALE DEGLI ALIMENA, 19

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Antonio DelfinoGente di Calabria, editoriale progetto 2000.

Ore 11 - LIBRIAMOCI… TRA I BANCHI DI SCUOLA - MEDIA «ZUMBINI» - COSENZA - VIA MISASI

Omaggio al poeta Ciccio De Marco a 100 anni dalla nascita e a 5 dalla morte.

Incontro degli alunni con l’editore Demetrio Guzzardi. Introduce Marietta Iusi, dirigente scolastica «Zumbini».

Ore 18 - SERATA TRA I LIBRI - COMPLESSO MONASTICO DI SAN DOMENICO - SALA CAPITOLARE - COSENZA - PIAZZA TOMMASO CAMPANELLA

Presentazione del volume di Tommaso Corda, Autostop per Milano e ritorno con laurea, editoriale progetto 2000.

Intervengono: Francesco Capocasale, Maria Locanto e Tommaso Corda.

− COMUNICATO STAMPA −

Nell'intera giornata di sabato 21 ottobre si è svolta la undicesima edizione del corso “Mondo Cane”: corso formativo per proprietari e aspiranti proprietari di cani da compagnia. Il corso è stato organizzato dal Gruppo “Passione animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari. Questa storica iniziativa è una delle tante attività che l’associazione  “Solidarietà e Partecipazione” propone ogni anno al fine di sensibilizzare la cittadinanza contro l’abbandono degli animali e ad un corretta convivenza tra le persone e gli animali.

Il corso “Mondo Cane”  ha fornito agli attenti partecipanti nozioni di base teoriche e pratiche utili sia per gli aspiranti proprietari che per i proprietari di cani. Relatori del corso sono stati il medico veterinario dott. Pierpaolo Avolio , la biologa dott.ssa Mariella Buono e, per la parte legislativa l’avvocato Francesco Martire. A tutti i partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione. 

− COMUNICATO STAMPA −

Il racconto di chi c’era, la prevenzione del rischio, le fasi della ricostruzione, i dati su ciò che è stato e ciò che sarà il futuro della comunità. Il Sindaco, Giuseppe Regina, insieme al Presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra – protagonista di quella fase delicata per il Pollino e Mormanno in particolare – tracceranno un bilancio delle cose fatte e di quelle ancora in cantiere. Regina: con i nuovi finanziamenti per la ricostruzione ridiamo vita al centro storico. Da qui riparte la nostra città.

«Rinascere dopo un terremoto, rimettere in moto una comunità, ridare slancio e vitalità alle produzioni agroalimentari che insistono nella zona interessata dal sisma, dare linfa nuova al turismo, ricostruire l’immagine di un borgo che è stato al centro della cronaca per tanti mesi è possibile. Mormanno a cinque anni dalla scossa del 26 ottobre 2012 è l’esempio di come la paura di ieri può trasformarsi nella forza di oggi». Il Sindaco di Mormanno, Giuseppe Regina, annuncia così l’evento – ricordo del sisma intitolato “La rinascita di Mormanno”, organizzato dall’amministrazione comunale presso il cine teatro alle ore 18.00 del 26 ottobre, la data simbolo di quella fase di emergenza.

Insieme a Rafaela Giraldi e Carlo Tansi della Protezione Civile della Regione CalabriaDomenico PappaterraPresidente del Parco Nazionale del PollinoMario Oliverio, presidente della Regione Calabria, l’appuntamento non vuole essere solo un momento di ricordo di quella tremenda esperienza ma il punto di ripartenza per la comunità che, dopo un lungo e faticoso cammino, oggi vede l’orizzonte della nuova fase di sviluppo.

Lo dicono i numeri con 31 edifici già rimessi in utilizzo dei 72 dichiarati inagibili cinque anni fa, i soldi spesi per un totale di 2.652.113,18€, ma soprattutto lo testimonia la ripresa – in termini turistici – di tutto l’indotto collegato all’ospitalità diffusa e la crescita dell’agroalimentare di qualità legato ai due presidi simbolo della città, il bocconotto e la lenticchia. Ma non basta. Furono quasi 19milioni i danni complessivi registrati nel terremoto ed oggi la parte più cospicua del finanziamento assegnato per la ricostruzione dal dipartimento nazionale di Protezione Civile sta per arrivare nella casse comunali per avviare la decisiva e più importante fase.

«Con questi fondi – spiega il Sindaco Regina – vogliamo partire con la rimessa a nuovo del centro storico, fiore all’occhiello e cuore pulsante della nostra comunità, centro nevralgico del vivere quotidiano. Partiremo da lì per ridare slancio e vitalità alla nostra gente, per dare il segnale visibile che le case ritorneranno ad essere abitate come un tempo e che Mormanno e la sua popolazione sanno essere più forti degli eventi sismici che l’hanno riguardata e sconvolta».

Nel corso della manifestazione, infatti, verrà sottoscritto il protocollo d’intesa che permetterà alla Regione Calabria di attribuire le somme (oltre 15milioni di euro) al comune di Mormanno per rendere operativi i cantieri della fase due della ricostruzione. «Questo importante risultato è il frutto di un grande lavoro istituzionale che per tutta la fase dell’emergenza vide in prima fila il Presidente del Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, e di cui oggi tutti noi beneficiamo. Un’occasione da non sprecare per il bene di Mormanno, della sua gente e del Pollino in generale».

− COMUNICATO STAMPA −

Queste due foto [non pubblicate per non urtare la sensibilità degli animi più sensibili, limitandoci alla sola denuncia di quanto accaduto, N.d.R.] che ci sono state recapitate mostrano tutto l'orrore del quale è capace l'uomo. Siamo in Calabria, ma potrebbero essere state scattate in una qualunque altra regione perché, come dimostrano gli innumerevoli episodi dei quali si ha notizia, la crudeltà non ha latitudine.

Un cucciolo di volpe e un cane con collare, ritrovati in due momenti diversi e in due zone distanti tra loro vari chilometri, appesi a un albero. Non vorremmo mai vedere immagini così, e – come noi – tanti altri che condividono il nostro senso di compassione nei confronti di chi non ha gli strumenti per difendersi. Ma abbiamo scelto di rendere pubbliche le foto e indicare i luoghi dei ritrovamenti perché crediamo che non sia giusto operare censura su episodi che, al contrario, è necessario siano resi pubblici.

Chi si sarà trovato, almeno una volta nella sua vita, a passare per questi due luoghi, sappia che, sui suoi stessi passi, è transitato uno o più assassini. E sappia che l'unico strumento per contrastare tale reato (perché di reato si tratta) è sollevare il velo su ciò che succede. Non dobbiamo passare oltre, cercando di dimenticare al più presto la scena raccapricciante, nascondendoci dietro l'alibi che “queste cose succedono; sono solo menti malate”. Partire dall'assunto che la vita di un cane o di una volpe abbia meno valore della nostra, giustifica qualunque maltrattamento, tortura, uccisione.

E l'omertà è il male estremo.

Chi non ricorda l'uccisione di Angelo, il randagio di Sangineto? In quel caso, che ha portato alla condanna dei quattro assassini, sono stati loro stessi praticamente ad autodenunciarsi, pubblicando in Rete il video della morte. Il caso sarebbe scoppiato in tutta la sua portata senza quel video? Forse, il corpo di Angelo non sarebbe mai stato trovato. O forse si. Ma si sarebbe commentato, appunto, come “queste cose succedono; sono solo menti malate”…

Allora indignamoci anche per queste due morti. Un cane e un piccolo di volpe che hanno avuto, come unica colpa, quella di incrociare la strada di un assassino.

I ritrovamenti sono stati fatti in provincia di Cosenza.

- Il cucciolo di volpe sulla vecchia direttrice Paola – Cosenza, nei boschi che costeggiano il torrente Sproviero, in prossimità di un ponte.

- Il corpo del cane sulla strada che, da Cerisano, porta a Monte Cocuzzo.

Ufficio stampa Animal Amnesty

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 Cosenza, 19/10/2017

ANIMAL AMNESTY ONLUS

− COMUNICATO STAMPA −

Castrovillari. Motori accessi per festeggiare la 60° edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival Internazionale del Folklore dal 3 al 13 febbraio 2018. Nell’attesa di scoprire il manifesto che accompagnerà questa edizione, sveliamo il “logo” realizzato da Stefano Ferrante ed Elmira Boosari, logo che vi stupirà di volta in volta come l’evento che valorizza, per come vuole rigorosamente la tradizione, il mascheramento, peculiarità e vera attrazione del Carnevale di Castrovillari che si inserisce, a pieno titolo tra le manifestazioni più gradite della Regione Calabria, tant’è che lo scorso anno è stato riconosciuto dal MIBACT come Carnevale storico, lo stesso prestigio dato a Viareggio, Venezia, Putignano, Sciacca, Cento etc. e tra i 10 più importanti del meridione, tanto che il Touring Club, lo ha inserito tra i carnevali più belli d’Italia.

Il Carnevale di Castrovillari, è una tradizione che risale alla prima metà del 1600 allorquando, proprio in occasione dello svolgimento dei riti carnascialeschi, venne rappresentata presso il Comune di Castrovillari, nel febbraio del 1635, la farsa dialettale di Cesare Quintana “Organtino”. La pubblicazione del testo teatrale e la sua rappresentazione, testimoniano l’origine della manifestazione Carnascialesca che dal 1959 viene organizzata dalla Pro loco di Castrovillari con il patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, del Comune di Castrovillari, della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, dell’ Ente Parco Nazionale del Pollino e dello I.O.V Italia.

Il Carnevale di Castrovillari è una tradizione fatta di arte, cultura, storia. Istituito da 60 anni, oggi costituisce uno tra i più grandi eventi carnascialeschi del meridione d’Italia, per numero di partecipazione di pubblico (oltre centomila spettatori alle sfilate), circa 1500 figuranti, un nutrito e corposo programma, notorietà e dimensioni; ed è un indotto notevole per l’economa della città tutto, finalizzato al gradimento del pubblico, che non fa mai mancare il proprio calore. La maschera e la sua realizzazione è l’elemento principale dell’intera manifestazione che risulta il vero protagonista della drammatizzazione di una tradizione popolare voluta è tutelata da ogni singolo cittadino castrovillarese e dal corposo pubblico che arriva da tutte le regioni meridionali facendosi coinvolgere nella manifestazione e da spettatore ne diventa protagonista.

Castrovillari 19 Ottobre 2017

UFFICIO STAMPA
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Stamattina [il 17 ottobre u.s., N.d.R.]è stata inaugurata la strada di collegamento tra il Pianoro di Masistro (Saracena) e C.da Rosole (Morano Calabro) alla presenza dei Sindaci dei due comuni Renzo Russo e Nicolò De Bartolo, del Presidente del Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra, ente finanziatore dell’opera, del direttore del Parco Giuseppe Milione, dei tecnici dell’ente Parco e dei titolari dell’impresa che ha svolto i lavori.

“Si tratta di un’opera strategica per lo sviluppo turistico del nostro territorio - ha dichiarato il sindaco Russo - con questi 8 km di strada si collega rapidamente il nostro Centro Turistico Montano di Novacco - Masistro con l’autostrada A2 aprendo quindi scenari importanti per l’incoming turistico. Da oggi – ha proseguito il primo cittadino- cambierà il nostro orizzonte di sviluppo del mercato di riferimento turistico: Cosenza è raggiungibile in 50 minuti, Salerno in un 1 e 45minuti, Napoli in 2 ore e 30 minuti. Si tratta di un’opera che la comunità di Saracena aspetta da anni e per questo ringraziamo il Parco Nazionale del Pollino e il Presidente Pappaterra per l’attenzione riservata al nostro territorio. Un primo importante passo per uno sviluppo turistico serio e duraturo del nostro meraviglioso territorio montano oggi è stato
compiuto. Ci auguriamo,ora, che anche la Regione Calabria faccia la propria parte per dotare di energia elettrica le strutture turistiche presenti in questa parte di territorio.”

− COMUNICATO STAMPA −

Dopo tre anni di stop nella competizione regina dell'atletica, la maratona, Michele Spingola ad Amsterdam ha chiuso il percorso in 2.41.05. Un tempo da record che in Calabria non si registrava da tempo realizzato, per lo più, da un atleta quarantacinquenne. 
 
La CorriCastrovillari continua a registrare successi in diversi contesti di gara in Italia e all'estero. Nel recente fine settimana, infatti, oltre alla superba prova di Michele Spingola, nello stesso contesto internazionale, Letizia Spingola ha chiuso la mezza maratona con il tempo di 1.34.34 stabilendo il suo primato personale sulla distanza. 
 
Alla mezzamaratona di Agropoli l'altro corridore della società castrovillarese di atletica Francesco Iannibelli ha realizzato il suo miglior tempo personale facendo fermare il cronometro su 1.29.15. Insieme a lui Francesco Cipriano con 1.36.20 e Rossella Maltese con 1.53.59. 
A Mangone, nella 10km organizzata dalla Dojo Judo Running, la società del presidente Gianfranco Milanese è stata premiata come terza squadra. All'evento sportivo, vinto dal pluricampione dei100 km Giorgio Calcaterra, l'atleta castrovillarese Marco Barbuscio si classifica terzo assoluto. Tutto della CorriCastrovillari invece il podio nella categoria SM60 rispettivamente con De Marco, Perticaro e Granieri. 
 
Nella maratona di Parma, invece, i colori della società sportiva cittadina sono stati ben rappresentati dal primato personale di Roberta Valente e da Gaetano Sammarco, Salvatore Russo e Gennaro Napoletano

− COMUNICATO STAMPA −

Per il secondo anno consecutivo, Cosenza ospita un’edizione speciale della Settimana della cultura calabrese, dal titolo “Leggere allunga la vita”, che si terrà in modo itinerante in diversi luoghi e spazi della città bruzia.

«Vogliamo sostenere con nostre presentazioni i programmi delle due iniziative “#Io leggo perché” e “Libriamoci” – ha scritto il responsabile dell’Universitas Vivariensis, l’editore cosentino Demetrio Guzzardi –; abbiamo messo in campo un nutrito programma per richiamare l’attenzione verso l’amore alla cultura e la bellezza della lettura. Come lo scorso anno, tutte le mattine, in alcuni dei migliori bar cittadini regaleremo copie dei nostri libri, perché uno dei più graditi doni da fare è proprio donare un libro».

Da sabato 21 a domenica 29 ottobre saranno tante le iniziative, tra mostre, presentazioni di libri, ascolto di musica, passeggiate nei paesi italo-albanesi e non mancheranno i giochi tradizionali, che quest’anno si terranno nel tratto recentemente chiuso alle auto davanti la Scuola Media “Zumbini” in viale Misasi».

Tra le tante iniziative: la mostra fotografica sulle casematte-bunker in Calabria, e quella documentaria sulle vacche di Fanfani. Interessanti anche le mattinate tra i banchi di scuola, dall’omaggio a Ciccio De Marco a 100 anni dalla nascita, ad una lezione di grafologia per i liceali del Telesio, ma sarà anche interessante l’incontro tra i giornalisti cosentini e i responsabili della mensa “RistoRando” legata alla Chiesa Bethel di via Popilia.

Tanti gli autori che presenteranno i loro libri: Tommaso Corda con il suo racconto autobiograficoAutostop per Milano e ritorno con laurea; il saggio di Antonio Modaffari sul pontificato “social” di papa Francesco; il volume di Antonio Lavoratore sul poeta paroliere cosentino Alfonso Mazzuca e la canzone italiana degli anni Cinquanta; ed ancora il libro di don Emilio Salatino sull’amore alla maggiore penitenza in San Francesco di Paola ed in ultimo la storia di Paolo Giovannini che da boxer divenne pastore evangelico pentecostale.

L’edizione cosentina della Settimana della cultura calabrese si concluderà con la premiazione del concorso fotografico sulla manifestazione Bukuria arberesche (la bellezza italo-albanese) svoltasi nel maggio scorso.

IL PROGRAMMA COMPLETO DELLA SETTIMANA DELLA CULTURA CALABRESE A COSENZA

SABATO 21 OTTOBRE 2017

Ore 16.45 - APERTURA DELLE MOSTRE - COMPLESSO MONASTICO DI SAN DOMENICO - SALA EX REFETTORIO - COSENZA - PIAZZA TOMMASO CAMPANELLA

Le vacche di Fanfani. Il viaggio del Presidente del Consiglio dei Ministri Amintore Fanfani in Calabria dal 14 al 18 aprile 1961, a cura di Demetrio Guzzardi, disegni di Roberta Fortino.

Le casematte-bunker della Calabria (1940-1943), a cura di Stefano Vecchione.

Ore 21 - CERIMONIA DI INAUGURAZIONE - OFFICINA DELLE ARTI - COSENZA - VIA CARDUCCI 16 (PIAZZA SPIRITO SANTO) - Ingresso gratuito

Inaugurazione dell’edizione speciale della Settimana della cultura calabrese. Saluto iniziale: Eduardo Tarsia, direttore artistico Officina delle arti; conduce Demetrio Guzzardi, rettore Universitas Vivariensis.

Esibizione del gruppo di musica popolare Coram populo.

Speakers’ corner: interventi e letture di brani da parte di: Rita Fiordalisi, Nello Serra, Mario Bartucci, Marilena Condello, Franco Iacucci, Pietro Turano, Mario Greco, Maria Cristina Guido, Ruggero Ciancio.

 

DOMENICA 22 OTTOBRE 2017

Ore 17 - L’ARTE NEL CUORE - SEMINARIO EPARCHIALE - COSENZA - VIA PAPARELLE - In collaborazione con la Parrocchia bizantina italo-greco-albanese SS. Salvatore dell’Eparchia di Lungro

Inaugurazione della mostra: Dalla musica alla pittura di Spiro Pano.  Introduce papàs Pietro Lanza, vicario generale Eparchia di Lungro; intervengono: Renato Guzzardi, docente Unical, Anna Stratigò, presidente Officina delle donne. Esibizione musicale di Spiro Pano e del gruppo di Lungro Vuxhë Grash (voci di donne).

 

LUNEDI 23 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - BAR DUE PALME - COSENZA - VIALE DEGLI ALIMENA, 18

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Antonio Delfino, Gente di Calabria, editoriale progetto 2000.

Ore 11 - LIBRIAMOCI… TRA I BANCHI DI SCUOLA - MEDIA «ZUMBINI» - COSENZA - VIA MISASI

Omaggio al poeta Ciccio De Marco a 100 anni dalla nascita e a 5 dalla morte. Incontro degli alunni con l’editore Demetrio Guzzardi. Introduce Marietta Iusi, dirigente scolastica «Zumbini».

Ore 18 - SERATA TRA I LIBRI - COMPLESSO MONASTICO DI SAN DOMENICO - SALA CAPITOLARE - COSENZA - PIAZZA TOMMASO CAMPANELLA

Presentazione del volume di Tommaso Corda, Autostop per Milano e ritorno con laurea, editoriale progetto 2000. Intervengono: Francesco Capocasale, Maria Locanto e Tommaso Corda.

 

MARTEDI 24 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - COSENZA KAFFE’ - COSENZA - VIA PANEBIANCO, 610

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Pietro Pontieri, Fiori d’agave, editoriale progetto 2000.

Ore 11 - LIBRIAMOCI… TRA I BANCHI DI SCUOLA - ISTITUTO COMPRENSIVO - RENDE CENTRO

Letture dal libro di Pietro Pontieri, I racconti silani di nonna Nicoletta. Incontro degli alunni con l’editore Demetrio Guzzardi. Introduce Ornella Miracca, docente.

Ore 18 - SERATA TRA I LIBRI - SALONE PARROCCHIA SANT’ANTONIO - COMMENDA DI RENDE

Presentazione del volume di Antonio ModaffariBuonasera… Francesco il primo papa social, editoriale progetto 2000. Intervengono padre Francesco Caloiero e Antonio Modaffari.

 

MERCOLEDI 25 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - BAR BRONX - COSENZA - PIAZZA LORETO

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Giuseppe Rotondaro, Quando (e come) Roggiano Gravina vinse la Palma d’argento, editoriale progetto 2000.

Ore 12 - LIBRIAMOCI… TRA I BANCHI DI SCUOLA - ISTITUTO COMPRENSIVO «TOMMASO CORNELIO» - ROVITO

Letture dal libro di Antonio Lavoratore, Alfonso Mazzuca e la canzone italiana degli anni Cinquanta. Incontro degli alunni con l’autore e l’editore. Intervengono: il dirigente scolastico Filomena Lanzone, il sindaco di Rovito Felice D’Alessandro e la prof. Emanuela Farruggia.

Ore 18 - SERATA TRA I LIBRI - SALA «GIACOMANTONIO» BIBLIOTECA NAZIONALE - COSENZA

Visita guidata ai fondi musicali della Biblioteca Nazionale ed esposizione del violino, appena restaurato, del maestro Giacomantonio.

Presentazione del volume di Antonio LavoratoreAlfonso Mazzuca e la canzone italiana degli anni Cinquanta, editoriale progetto 2000. Intervengono Rita Fiordalisi, mons. Leonardo Bonanno, Giuseppe De Bartolo, Demetrio Guzzardi. Voce recitante Alma Aurora Paci.

 

GIOVEDI 26 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - CAFFE’ RENZELLI - COSENZA - PIAZZA DEI BRUZI

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Bruno Gemelli, Calabria regione normale, editoriale progetto 2000.

Ore 9.30 - LIBRIAMOCI… TRA I BANCHI DI SCUOLA - LICEO CLASSICO «BERNARDINO TELESIO» - COSENZA 

Lettura e scrittura come encefalogramma dell’anima, incontro degli studenti con la grafologa Carmensita Furlano.

Ore 18 - SERATA TRA I LIBRI - BIBLIOTECA CIVICA DI COSENZA - PIAZZA XV MARZO

Visita guidata al fondo librario del XVI-XVII secolo della Biblioteca Civica su San Francesco di Paola.

Presentazione del volume di Emilio SalatinoSan Francesco di Paola e l’amore alla maggiore penitenza, editoriale progetto 2000. Intervengono: Anna Viteritti, Demetrio Guzzardi, Emilio Salatino.

 

VENERDI 27 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - NEROBLANCO CAFÈ - COSENZA - VIA PANEBIANCO, 466

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Giuseppe Neri, Le ragioni di un amore, editoriale progetto 2000.

Ore 11 - CON I GIORNALISTI… A RISTORANDO - in collaborazione con il Circolo della stampa di Cosenza «Maria Rosaria Sessa»

Incontro con il pastore Paolo Giovannini della Comunità cristiana evangelica pentecoostale Bethel di Cosenza e i volontari di RistoRando.

Ore 18 - SERATA TRA I LIBRI - PALAZZO DELLA PROVINCIA - SALA NOVA - COSENZA 

Presentazione del volume di Demetrio GuzzardiPaolo Giovannini da boxer a pastore evangelico, editoriale progetto 2000. Intervengono Alessandra De Rose, Demetrio Guzzardi, Paolo Giovannini, Aurelia Brogno. Interventi musicali: Bethel Gospel Choir.

 

SABATO 28 OTTOBRE 2017

Ore 9 - GAZZA LADRA - CAFFÈ ITALIA - COSENZA - CORSO D’ITALIA

Distribuzione gratuita di 100 copie del volume di Luigi Renzo, Angeli e arcangeli in Calabria, editoriale progetto 2000.

Ore 11 - GIOCHI TRADIZIONALI IN STRADA - DAVANTI LA SCUOLA MEDIA «ZUMBINI» - COSENZA 

Giochiamo con: tiro alla fune, la campana, i sacchi e… sua maestà lo strummulu, a cura dell’Accademia dei giochi tradizionali

Ore 15 - YPAPANTI’ BIZANTINI - CIVITA - EIANINA - FRASCINETO - SAN BASILE

Visita guidata alle Chiese di rito greco-bizantino. Partenza dall’ingresso dell’A2 Salerno-Reggio Calabria; auto proprie.

 

DOMENICA 29 OTTOBRE 2017

Ore 17 - YPAPANTI’ BIZANTINI - CHIESA SS. SALVATORE COSENZA - CORSO PLEBISCITO

Visita guidata alla Chiesa di rito greco-bizantino, a cura di papàs Pietro Lanza e spiegazione delle nuove quattro icone dedicate alla santità coniugale, scritte dagli iconografi Luigi Manes e Ivan Polverani.

Ore 18 - CERIMONIA CONCLUSIVA - SEMINARIO EPARCHIALE - COSENZA - VIA PAPARELLE

Premiazione con la consegna dei riconoscimenti ai vincitori del concorso fotografico su Bukurìa arbëreshe 2017.

Interventi musicali di Vincenzo e Francesca Mattanò (I Mattanò fanno parte dell’Associazione culturale arbëreshe Te Pjekurit ka Ungra; Francesca suona il violino, ma studia anche pianoforte, mentre Vincenzo, che è vice campione mondiale di organetto, suona altri sette strumenti).

Festa del suino nero di Calabria, a cura della Filiera Madeo, con degustazioni.

Presentazione a cura di Demetrio Guzzardi dell’edizione 2018 della Settimana della cultura calabrese, che si svolgerà a Morano Calabro (3-4-5 agosto 2018) e a San Giovanni in Fiore (31 agosto, 1-2-3 settembre 2018), per ricordare don Carlo De Cardona e don Luigi Nicoletti, i due grandi protagonisti del Movimento cattolico calabrese, a 60 anni dalla morte. 

Info: 347 4829232 – www.settimanadellacultura.com 

https://issuu.com/deguzza/docs/programma-2017-cosenza-ottobre

− COMUNICATO STAMPA −

Parte sabato 21 ottobre la terza edizione di #ioleggoperché, la campagna nazionale di promozione del libro e della lettura promossa dall’AIE (Associazione Italiana Editori). Una grande raccolta di libri aperta a tutti i cittadini fino al 29 ottobre, a sostegno delle biblioteche scolastiche e che ogni anno mobilita, a partire dal mese di luglio, attraverso la piattaforma www.ioleggoperché.it, i lettori, i librai, le scuole di ogni ordine e grado e gli editori, di tutta Italia.

A partire dalla registrazione sulla piattaforma, scuole, librerie e messaggeri si gemellano per raggiungere lo stesso obiettivo: fare arrivare libri alle scuole, favorire gli incontri con il libro e la lettura, sensibilizzare la partecipazione di tutti i cittadini e contribuire così a raddoppiare il numero di libri grazie al contributo degli editori che si impegnano a donare alle scuole aderenti un monte libri pari al numero di libri donati dal pubblico fino a un massimo di 100.000 copie totali.

La libreria La freccia azzurra , gemellata con le scuole: Primaria SS.Medici, Istituto Paritario Vittorio Veneto, scuole dell’infanzia II Circolo Didattico “Porcione” e “Rodari”, ITIS “E.Fermi”, IPSEOA “K. Wojtyla” (Alberghiero di Stato), e L’istituto Omnicomprensivo Statale Frascineto (Polo Arberesh dei Comuni di Lungro, Firmo, Frascineto, San Basile, Acquaformosa, Civita) e la Primaria di Roseto Capo Spulico, sabato 21 ottobre, organizza “Nati e note per leggere” una serata sociale con musica dal vivo aperta a tutti, in collaborazione con i messaggeri della libreria, con la partecipazione degli studenti dell’ITIS e IPSOA di Castrovillari e dei tanti amici della libreria. Le musiche che animeranno la serata sono a cura di Luca Perrone (chitarra) e Massimo Affortunato (voce).

A partire dalle ore 19:00 e per tutta la serata i cittadini sono invitati in libreria, per avere maggiori informazioni sulla campagna #Ioleggoperchè2017, ascoltare musica, stare insieme, donare un libro o solo un contributo in denaro. Il ricavato sarà poi devoluto in libri alle scuole gemellate. Le donazioni saranno aperte tutta la settimana, dal 21 al 29 ottobre. Tante inoltre le iniziative organizzate in libreria con le scuole gemellate durante la settimana: incontri di lettura e con gli autori, insieme agli alunni della Primaria Vittorio Veneto e SS.Medici e scuola infanzia “Porcione” .

− COMUNICATO STAMPA −

Sabato 21 ottobre è la memoria liturgica del Beato Giuseppe Puglisi, assassinato dalla mafia a Palermo, nel quartiere Brancaccio, il 15 settembre 1993, al quale è intitolata l’ultima parrocchia istituita a Castrovillari. Per tale ricorrenza, in collaborazione con l’Ufficio diocesano per la Pastorale del Lavoro e dei Problemi Sociali e l’Ufficio diocesano per le Comunicazioni Sociali, la Parrocchia di corso Calabria, guidata da don Giuseppe Arcidiacono, propone un momento di riflessione sulla cittadinanza attiva e sull’educazione alla legalità di cui il Beato Puglisi fu assiduo promotore e fruttuoso protagonista, all’Istituto per Ragionieri e Geometri di Castrovillari, alle ore 10.

“Vogliamo raccogliere ed offrire la sua eredità – afferma don Arcidiacono presentando l’iniziativa – alle nuove generazioni e a chi si dedica quotidianamente alla loro crescita, sulla scia di un umanesimo integrale e solidale, che vede tutti impegnati nella promozione del bene comune.

Per l’occasione sarà con noi, l’insegnante e scrittrice Rosaria Cascio, allieva del Beato Puglisi, sulla cui figura ha profuso varie e interessanti pubblicazioni tra cui la più recente scritta con Salvo Ognibene: “Il primo martire di mafia. L’eredità di Padre Pino Puglisi”,con prefazione di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, edito da EDB Edizioni Dehoniane Bologna.

All’incontro, oltre don Arcidiacono e Cascio, interverrà il Vescovo di Cassano allo Jonio, mons. Francesco Savino. I lavori, moderati dal giornalista Roberto Fittipaldi, direttore dell’Ufficio diocesano per le Comunicazioni Sociali, saranno aperti dai saluti del sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito e dal preside della scuola, Bruno Barreca.

Diocesi di Cassano all'Jonio
Ufficio per le Comunicazioni Sociali
Direttore: Dott. Roberto Fittipaldi













Diocesi di Cassano all'Jonio
Ufficio per le Comunicazioni Sociali
Direttore: Dott. Roberto Fittipaldi
Pagina 1 di 152
Monday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.