Varie

Varie (1539)

Mercoledì, 07 Marzo 2018 19:47

Saracena Wine Festival. Dal 23 al 25 marzo

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

Il programma della nona edizione del wine festival vedrà protagonisti tanti ospiti Luciano Pignataro, Daniele Cernilli, Piero Sardo, Salvatore Ciociola. Insieme a loro, nel borgo famoso per il Moscato, tanti appuntamenti, degustazioni e confronti.

Si svolgerà in una cornice unica la nona edizione del Saracena Wine Festival. A fare da casa all’evento in programma dal 23 al 25 marzo, sarà il Palazzo Mastromarchi nel cuore del centro storico e sede della Pinacoteca “Andrea Alfano”, che vanta una tra la più importanti collezioni del ‘900 meridionale. Al suo interno si trovano esposte 236 opere di pittura, grafica e scultura tra le quali figurano opere di artisti del calibro di Renato Guttuso e di Giulio Turcato, sculture di Emilio Greco e dipinti di Renzo Vespignani.

Sarà tra questi capolavori dell’arte contemporanea che si vivranno gli eventi principali del Saracena Wine Festival organizzato dall’Amministrazione Comunale di Saracena e finanziato dalla Regione Calabria con il fondo dedicato agli eventi culturali. In questa cornice eccellente arriveranno i nomi importanti del giornalismo di settore.

L’evento si aprirà venerdì con LA PIU GRANDE DEGUSTAZIONE DI MOSCATO DI SARACENA mai svolta fino ad ora, con i prodotti di 9 aziende che si cimentano con la produzione del Presidio Slow Food e la cena con i giovani chef della rinnovata cucina calabrese.
Sabato sarà la volta di Daniele Cernilli, giornalista enogastronomico italiano fondatore della rivista Gambero Rosso e direttore di DoctorWine, protagonista di una grande degustazione sui rossi calabresi.

Luciano Pignataro, giornalista de “Il Mattino” e editor di LucianoPignataro.it profondo conoscitore dell’enologia italiana e del sud in particolare, sarà chiamato a coordinare, sempre sabato pomeriggio, un importante momento di confronto su analisi e prospettive del vino calabrese stimolando la discussione tra i presidenti dei consorzi regionali del vino e le istituzioni. Domenica 25 marzo invece Piero Sardo, presidente della Fondazione Internazionale per la Biodiversità di Slow Food, presenterà il suo libro dedicato ai formaggi naturali, ed aprirà la strada ad un grande momento di degustazione dedicato ai presidi italiani del passito che nel pomeriggio coinvolgerà Salvatore Ciociola, dell’ufficio nazionale dei presidi Slow Food. Ogni giorno sarà possibile partecipare ai banchi di assaggio di tutti i produttori presenti all’evento e vivere il dedalo di vie del borgo antico animato per l’occasione con botteghe del gusto, osterie tipiche e musica del vivo.

L’evento si candida ad essere un’arena di confronto tra gli operatori di tutto il comparto regionale e gli esperti di settore grazie anche alle importanti partnership del comparto agroalimentare che hanno già aderito alla manifestazione: l’Enoteca Regionale della Calabria, i Consorzi di Tutela dei vini Terre di Cosenza e Cirò e Melissa, la rete Vigne del Greco di Bianco, l’Associazione Produttori Moscato di Saracena, la delegazione calabrese della FIVI – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, Slow Food Pollino Sibaritide Arberia, il Centro per la Valorizzazione dell’Agroalimentare Meridionale, Aprozoo e i Produttori del Presidio della Podolica, il Movimento turismo vino Calabria e la straordinaria partecipazione della Fondazione Internazionale Slow Food per la Biodiversità. Realizzato grazie alla partnership tecnica di Vinocalabrese.it, Il Gusto della Passione. 

COMUNICATO STAMPA

La dottoressa Emma Campanella, responsabile dell’Ufficio Personale del Comune di Castrovillari, è andata in pensione.

Una grande “perdita” per la struttura municipale in termini di capacità , professionalità e, perché no, semplice nonché piacevole ed arguta umanità.

Così è percepita nel Cuore e nella Mente di tanti che l’hanno conosciuta e ne apprezzano modi e carattere, anche determinati,  sempre rappresentati con essenzialità, grande discrezione, tatto, disponibilità e cortesia. 

Persona schietta di temperamento diretto nelle interlocuzioni, ha svolto con diligenza, impegno e senso del dovere - impresso sino all’ultimo momento in più contrattazioni- il proprio delicato ruolo, divenendo un valido punto di riferimento nell’ente per i suoi colleghi e non solo.

Connotazioni e doti richiamate anche dalla dirigente del Dipartimento Amministrativo e Finanziario, Beatrice Napolitano, durante la semplice cerimonia tenuta in Comune dove la Campanella ha salutato, ringraziando, ed è stata salutata e festeggiata con grande affetto e contributi da dipendenti, rappresentategli personalmente pure dal Segretario Generale, Angelo Pellegrino, e da quanti sono intervenuti per l’occasione.

L’andata in quiescenza ed il suo impegno per gli altri- caratterizzato quest’ultimo da ascolto e importanti consigli e suggerimenti- sono stati tratteggiati dalle parole del primo cittadino, Domenico Lo Polito che a nome suo,  dell’Amministrazione partecipante con il presidente del Consiglio in rappresentanza della massima assise cittadina, e di tutti i dipendenti presenti, ha voluto ringraziare sentitamente la Campanella per “ la sua tensione, il delicato e certosino lavoro svolto in questi anni nell’istituzione, sempre improntato da correttezza, buon senso, ma anche da lungimiranza e sguardo attento sulla realtà e le situazioni che s’imponevano, portando a termine importanti e delicati obiettivi.”

“Aspetti- ha precisato il Sindaco-, che l’hanno contraddistinta anche nei confronti dei cittadini. Un pilastro, un valore e una presenza apprezzata e preparata che mancheranno fortemente a tutti indistintamente.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Attenzione costante da parte dell'Amministrazione Comunale di Oriolo sul nuovo movimento franoso che alcuni giorni fa ha interessato una zona centrale del paese e precisamente proprio a ridosso di Piazza del Borgo. Nella giornata di ieri (martedì) sono arrivati ad Oriolo l'assessore regionale ai Lavori Pubblici, Roberto Musmanno e il consigliere regionale nonché presidente della Commissione Ambiente, Domenico Bevacqua. Ad accoglierli per un sopralluogo nella zona interessata dalla frana (nella foto)c'erano il sindaco e il vicesindaco di Oriolo, Giorgio Bonamassa e Vincenzo Diego; l'assessore Nicola Pugliese e il presidente del Consiglio Comunale, Alfredino Acciardi. Dal sopralluogo è emersa una situazione alquanto delicata che prevede interventi urgenti. La zona interessata, che tende a sprofondare, riguarda la pavimentazione ed alcune abitazioni ed edifici che sorgono in prossimità del semaforo, sulla salita in selciato che dalla piazza principale del paese porta al castello (nella foto in basso).

Intanto domani (giovedì) per dare un seguito tangibile ai sopralluoghi di questi giorni, conditi anche da diversi carotaggi da parte dei tecnici, è previsto un tavolo tecnico, per le 10.30, a Palazzo di Città, coordinato dal sindaco Giorgio Bonamassa. Oltre ai tecnici comunali e del territorio interessati alla risoluzione del problema, è atteso anche, per la Protezione Civile Regione Calabria, il geologo Paolo Cappadonna, responsabile del Coordinamento delle emergenze, dei sistemi informativi territoriali e CED (Centro Elaborazioni Dati). L'obiettivo è quello di convergere su una progettazione condivisa da riprodurre su un apposito documento e che possa portare nel più breve tempo possibile all'attuazione pratica degli intereventi di ripristino della zona interessata dalla frana.

Vincenzo La Camera, giornalista

Ufficio Stampa Comune di Oriolo (Cs)

COMUNICATO STAMPA

La Calabria sarà a Milano protagonista sotto i riflettori di Identità Golose come regione ospite. La kermesse dedicata all’alta cucina e ai territori richiama ogni anno i più grandi chef del panorama nazionale e internazionale e riunisce le firme del giornalismo enogastronomico, è l’appuntamento più atteso del settore. Saranno Caterina Ceraudo e Luca Abbruzzino, i due giovani chef del collettivo Cooking Soon, a rappresentare 

la regione sul grande palco di Sala Auditorium alla prima giornata di inaugurazione, sabato 3 marzo, insieme alle celebrity della ristorazione Anthony Genovese, di origine calabrese, patron dello stellato Il Pagliaccio di Roma e Francesco Mazzei, chef di stanza a Londra uno dei grandi narratori dei tesori gastronomici calabresi. 

Per l’intera mattina il tema centrale del salone sarà la Calabria.  Caterina Ceraudo del Ristorante Dattilo di Strongoli alle 10.45, sullo stage principale dell’evento, interverrà con il  “La ricchezza del fattore umano” a seguire Luca Abbruzzino approfondirà i concetti “Il fattore umano e il rispetto come sinonimi”.  Caterina porterà il suo estro al centro di un altro sipario importante, Identità Champagne - Atelier des Grandes Dames (in collaborazione con la maison de champagne Veuve Clicquot), in programma domenica 4 alle 14.30. Proporrà agli ospiti e ai giornalisti un piatto dal titolo “Minerale”.

La quattordicesima edizione del congresso Identità Golose Milano avrà come filo conduttore il tema del Fattore Umano. “Con questo è nostra intenzione mettere al centro delle tre giornate le relazioni umane, l’uomo-chef e tutti coloro che lo circondano sul lavoro, dalla cucina alla sala, al rapporto coi clienti e prima ancora artigiani e fornitori - spiega Paolo Marchi il patron.

Cooking soon è un ensamble di giovani chef calabresi che insieme vogliono promuovere, esportare e fare conoscere in un modo diverso la propria terra. L’obiettivo è creare una rete di persone, realizzare una squadra che abbia lo scopo di promuovere e rilanciare il territorio, ognuno con il proprio contributo e l’inimitabile stile personale. Ambasciatori della Calabria, attraverso il cibo, con iniziative, progetti, attività di tasting ed happening, in Italia e all’estero. 

  • Caterina Ceraudo del RISTORANTE DATTILO di Strongoli
  • Luca Abbruzzino di RISTORANTE ABBRUZZINO di Catanzaro
  • Antonio Biafora del BIAFORA RESTAURANT di San Giovanni in Fiore
  • Gennaro Di Pace di OSTERIA PORTA DEL VAGLIO di Saracena
  • Emanuele Lecce de LA TAVERNETTA di Camigliatello Silano
  • Nino Rossi di QAFIZ di Santa Cristina d’Aspromonte
  • Emanuele Strigaro di PALAZZO FOTI di Crotone

UFFICIO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

E' stata una riunione lunga e complessa, ma alla fine ha dato i risultati sperati. L'assegnazione dei venti posto di Rsam alla struttura pubblica Casa della Salute di Mormanno non si toccano. Il governo regionale, tramite l'onorevole Franco Pacenza unitamente ai rappresentanti del Ripartimento tutela della salute, hanno invitato «L'Asp di Cosenza a rimodulare il piano attuativo della rete territorio» per come stabilito già nel verbale presso la prefettura di Cosenza del 30 dicembre 2016.  

In quel documento, sottoscritto anche dal commissario Scura e dal sub commissario Andrea Urbani, si assegnavano 20 posti letto di Rsam alla struttura ospedaliera di Mormanno, così come ribadito anche nel verbale di incontro del 9 gennaio 2017. Nel piano attuativo della rete territoriale approvata dall'Asp di Cosenza questi posti letto no risultavano. Da qui la vertenza aperta dal Comune di Mormanno con la stesura di un documento critico e di sollecito verso il rispetto degli accordi presi che, nella giornata di lunedì, ha portato alla convocazione del tavolo al quale sono stati chiamati Franco Pacenza, delegato del presidente Olivero per la Sanità, Bruno Zito, diretto generale ad interim del Dipartimento regionale salute e politiche sanitarie, Francesca Fratto, dirigente del settore regionale, Armando Pagliaro, dirigente di settore personale del Ssr del dipartimento regionale, Raffaele Mauro e Luigi Bruno per l'Asp di Cosenza, Domenico Pappaterra, Presidente del Parco Nazionale del Pollino, Giuseppe Regina, Sindaco di Mormanno, il vice sindaco, Paolo Pappaterra, l’aassessore alle infrastrutture del comune, Giuseppe Fasano, i rappresentanti sindacali Carmine Blotta (Uil Fpl), Mimmo Regina (Confial Sanità), Benedetto Cera (Confial Aziendale), Vincenzo Cusciaro (Cgil Fp), il dottor La Bruna, primario della riabilitazione del presidio ospedaliero di Mormanno.  

Gli amministratori locali hanno ribadito come il provvedimento dell'Asp abbia «disatteso gli impegni assunti», elemento di «estrema gravità sia sotto il profilo della mancata erogazione dei servizi sanitari, sia sotto il profilo di eventuali diverse responsabilità» considerato il fatto che sulla struttura sono in corso «rilevanti interventi di riqualificazione» che hanno «impegnato risorse dello Stato rinvenienti in ordinanze di protezione civile a seguito del recente terremoto».  

Il Sindaco Regina e tutta la delegazione che ha partecipato all’incontro auspicano che le modifiche alla delibera dell’Asp avvengano in tempi brevissimi per restituire serenità alla comunità mormannese già troppe volte delusa da solenni impegni puntualmente disattesi. 

 

Domenica, 25 Febbraio 2018 11:04

Torna il Saracena Wine Festival dal 23 al 25 marzo

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

Saracena (CS), il piccolo centro del Pollino cosentino, celebra il mondo del vino e dell’agroalimentare calabrese in una tre giorni ricca di degustazioni, incontri e laboratori con grandi personalità ed esperti di settore.

Dal 23 al 25 marzo si terrà la nona edizione del Festival dedicato al vino. Una vetrina importante per valorizzare e promuovere le produzioni agricole locali del Pollino e di tutta la regione. L’evento sarà un’arena di confronto tra gli operatori di tutto il comparto regionale e gli esperti di settore. Ricco e variegato il palinsesto degli eventi che vedrà coinvolti viticoltori, chef, artigiani del gusto, contadini, pastori e allevatori come testimonial del made in Calabria. Appuntamenti clou saranno le degustazioni guidate da giornalisti della stampa specializzata e le cene d’autore. 

Per condurre i visitatori alla scoperta dei terroir calabresi saranno allestiti, durante i tre giorni, banchi d’assaggio dei vini. Non mancheranno sipari musicali e di spettacolo.

COMUNICATO STAMPA

Ad inaugurare la manifestazione sarà il focus sul Moscato Passito di Saracena, presidio Slow Food, a cui seguirà la cena dedicata al vino passito organizzata dalla nuova leva degli chef calabresi. 

Il Saracena Wine Festival offrirà l’occasione di fare il punto sullo stato dell’arte del vino calabrese. Alla tavola rotonda siederanno tutte le reti di produttori: il consorzio del vino Dop Terre di Cosenza, del Cirò e Melissa, la rete di produttori del Greco di Bianco, la delegazione calabrese della FIVI – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, l’Enoteca Regionale della Calabria e l’associazione dei produttori del Moscato di Saracena. Domenica il gran finale con un approfondimento dedicato ai vini passiti, ai formaggi naturali e all’olio. 

“Siamo contenti di offrire il nostro evento e dare il nostro contributo organizzativo e logistico -  afferma Renzo Russo, il sindaco di Saracena - per far crescere il sistema e le relazioni del comparto agroalimentare calabrese. In questa ottica lavoreremo nei prossimi anni per fare la nostra parte nel rilancio dell’agroalimentare regionale.”

L’evento è finanziato dalla Regione Calabria con il fondo dedicato agli eventi culturali e vede la partecipazione di importanti partnership del comparto agroalimentare come l’Enoteca Regionale della Calabria, i Consorzi di Tutela dei vini Terre di Cosenza e Cirò e Melissa, la rete Vigne del Greco di Bianco, l’Associazione Produttori Moscato di Saracena, la delegazione calabrese della FIVI – Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, Slow Food Pollino Sibaritide Arberia, il Centro per la Valorizzazione dell’Agroalimentare Meridionale, Aprozoo e i Produttori del Presidio della Podolica e la straordinaria partecipazione della Fondazione Internazionale Slow Food per la Biodiversità. Realizzato grazie alla partnership tecnica di Vinocalabrese.it, Il Gusto della Passione, e le delegazioni calabresi di AIS - Associazione Italiana Sommelier e FIS - Fondazione Italiana Sommelier.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.">vinocalabrese.it - Ufficio Stampa

Pagina 6 di 154
Tuesday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.