Varie

Varie (1699)

– COMUNICATO STAMPA –

Memoria e ricordo di una storia che si rinnova e diventa presente, tributando il giusto onore a coloro che diedero la vita per la vittoria italiana nella Grande Guerra del 1915-1918. A cent'anni da quei tragici e gloriosi eventi la cittadina di Mormanno si prepara a vivere un grande momento di tributo a coloro che diedero la vita per la Patria, ricordando anche il novantesimo anniversario della inuagurazione del Faro votivo eretto sul Monte San Michele, in località Torretta, a memoria dei caduti di tutta la regione.

«Dopo le celebrazioni del 4 novembre, festa dell'unità nazionale e delle forze armate, questa Amministrazione ha realizzato il desiderio di estendere l'evento celebrativo vocando a se il patrocinio della Regione Calabria, per i giorni 15 - 16 dicembre, a motivo della rapprentanza regionale che il Faro Votivo di Mormanno esprime in riferimento ai caduti della Grande Guerra - scrive il Sindaco Giuseppe Regina - A cento anni dal termine del conflitto mondiale ed a novant'anni dell'erezione del Faro, unitamente alla nazione, sentiamo il dovere di fare il nostro tributo d'onore alla memoria di quei tragici e gloriosi avvenimenti che, a prezzo della vita di oltre seicentomila uomini, dei quali oltre duecentomila nostri corregionali portarono l'Italia al fronte dell'asprezza e della vittoria».

Alla due giorni sarà presente anche il governatore della Regione Calabria, Mario Oliverio, accompagnato dall'invito rivolto ai presidenti delle provincie calabre e da numerose autorità militari del territorio.

Un'attenzione del tutto particolare è stata riservata ai congiunti degli eroi decorati con la Medaglia d'Oro al Valor Militare i quali accompagnati dai loro sindaci, con le loro testimonianze ravvicineranno alla contemporaneità ciò che fu e mai sarà dimenticato.

Presenti alla due giorni anche numerose cariche istituzionali del circondario del Pollino nel suo versante calabro ed a molteplici associazioni d'arma e civili, insieme alla Fanfara degli Alpini d'Abruzzo che con la sua presenza animerà questa manifestazione dal sapore più unico che raro per la nostra Regione.

Il programma dell'evento prevede sabato 15 dicembre alle ore 16.00 la sfilata della fanfara degli "Alpini d'Abruzzo" per le strade di Mormanno, alle 17.00 invece sarà il convegno "Calabresi per la Patria: l'intervento della Calabria nel primo conflitto mondiale" celebrato nella sala consiliare a dare il taglio storico di quanto accade nel primo conflitto mondiale. Dopo i saluti del Sindaco, Giuseppe Regina, ed il saluti di Vittorio Cappelli, direttore Icsaic e docente Unical, seguiranno gli interventi di Giuseppe Ferraro, direttore università di San marizo Icsaic e del Generale Pasquale Martinello, presidente associazione calabria in Armi. Alle 20.00 la prima giornata si chiuderà con l'esibizione ed il carosello della Fanfara degli alpini in Piazza Umberto I.

Domenica 16 dicembre invece le autorità civili e militari, i congiunti delle 12 medaglie d'oro al valor militare della Grande Guerra della Calabria, i presidenti di provincia e della Regione, si muoveranno a partire dalle ore 10.00 da Villa San rocco presso il momento regionale ai caduti in corteo d'onore. Nei pressi del faro votivo ci sarà la cerimonia che renderà onore ai caduti con l'apposizione delle corone votive, l'accensione della lampada perpetua alla memoria da parte del presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio e la consegna delle targhe ricordo ai congiunti delle 12 medaglio d'oro al valor militare.

Vincenzo Alvaro
- giornalista -

– COMUNICATO STAMPA –

Si è concluso negli scorsi giorni il percorso di programmazione partecipata che ogni anno il CSV di Cosenza propone alle realtà del territorio. Uno sguardo corale alle esigenze di della provincia di Cosenza e dell’area urbana che offre sempre ottimi spunti per proseguire con il lavoro di supporto e valorizzazione delle associazioni che operano in questo ambito.
Per quanto riguarda la zona dello Ionio cosentino e del Pollino sono stati proposti incontri su Castrovillari, Corigliano-Rossano, San Marco Argentano, Cariati e Trebisacce, cui hanno partecipato 182 persone appartenenti, a vario titolo, a 141 enti o associazioni.
Si tratta della prima programmazione elaborata dai CSV alla luce delle novità introdotte dal Codice del Terzo Settore, le cui modifiche sono di recente approvazione. Si annuncia, pertanto, un periodo transitorio nel corso del quale i CSV saranno chiamati a dare supporto non solo alle Organizzazioni di Volontariato, ma anche – stando a quanto previsto dalle novità del Codice – anche ai volontari che fanno capo ad Enti di Terzo settore, continuando a far affidamento sulle risorse umane ed economiche di sempre.
Un cambiamento importante, senza dubbio, che stimola una riflessione più attenta e dettagliata sugli impegni futuri del complesso e variegato mondo del volontariato cosentino.
Le 190 associazioni che fanno parte di Volontà Solidale, l’associazione di associazioni che gestisce il CSV di Cosenza, si incontreranno il prossimo 19 dicembre per fare il punto della situazione: guardare a quanto già fatto, ma soprattutto pensare a quanto ancora c’è da fare per rendere questa terra sempre più accogliente e attenta al prossimo.

13 dicembre 2018

Roberta Biasi – Ufficio stampa CSV Cosenza

– COMUNICATO STAMPA –

Roma – Francesco Napoli è stato confermato vice presidente nazionale di Confapi. La nomina ieri, a margine della direzione nazionale che ha formalizzato la giunta del nuovo triennio, 2019/2021, a guida Casasco.

«Ringrazio il Presidente Maurizio Casasco che, confermandomi nel prestigioso incarico, mi testimonia ancora una volta stima e fiducia – commenta Francesco Napoli. Continuo nel mio impegno con sempre maggiore determinazione, a tutela della piccola e media impresa della nostra regione che necessita di una rappresentanza solida, ben strutturata e con un peso riconosciuto sui tavoli nazionali. Alla vicepresidenza – conclude Francesco Napoli - sono particolarmente  lieto che si aggiunga l'incarico di curare su scala nazionale i rapporti istituzionali con i Consulenti del Lavoro, che sono il vero braccio operativo della piccola e media impresa».

Imprenditore nel settore della security, 48 anni e doppia cittadinanza, italiana e canadese, Francesco Napoli è anche Presidente di Confapi Calabria.

– COMUNICATO STAMPA –

“Questo gesto è graditissimo, e Vi ringrazio a nome e per conto della città perché va ai ragazzi ed all’istruzione, bisognosi di attenzione e solidarietà diffusa che non bastano mai.”
Lo hanno dichiarato questa mattina, nella sala Giunta del palazzo di città di Castrovillari, il Sindaco e l’Assessore alla Pubblica Istruzione e al Sociale, rispettivamente Domenico Lo Polito e Pino Russo, ai presidenti dei Clubs Lions e Kiwanis , Michele Martinisi e Graziano Garofalo, che hanno consegnato al Comune , per gli allievi disagiati delle elementari e medie, 600 quaderni e 400 penne, espressione di una città- hanno detto- attenta e prodiga verso le necessità.
E’ quanto, tra l’altro, si è sostenuto durante il semplice momento fra l’Amministrazione ed i rappresentanti delle Associazioni di servizio, manifestazione ancora di sinergia e forte volontà di lavorare insieme per le più svariate esigenze della collettività e , in particolare, dei più fragili, indifesi e deboli.
Nello specifico l’Assessore Russo ha ricordato pure l’impegno in atto dell’Amministrazione comunale per le famiglie in difficoltà e la povertà che vivono istruzione ed educazione, per le quali il Comune ha rafforzato attenzione e capacità attraverso il proprio Servizio al fine di seguire le delicate diversificate necessità umane che non possono fare assolutamente a meno, comunque, del continuo sostegno della città, da sempre, per carattere, sensibile a situazioni di precarietà.
Per l’occasione erano presenti, i soci dei due Club, Maria Antonietta Guaragna e Ivan Porto per il Kiwanis, nonché il presidente del Consiglio comunale, Piero Vico- pure consigliere Lions-, oltre il Vice Sindaco, Francesca Dorato, ed il consigliere comunale Antonio Notaro.
“Un’altra bella iniziativa- hanno aggiunto a margine, con proprie parole, i diversi rappresentanti dell’Amministrazione- suscitata da un Bene più grande che insegna a guardare e ad abbracciare ma, soprattutto, ad avvicinare e a rispondere.”
Questa sicuramente è un’altra bella sfida civica, un aspetto importante che si gioca tra una sussidiarietà diffusa, sempre più determinante in ogni opera e per il sociale, e una disponibilità ad essere coinvolti e lasciarsi fare da quell’Attesa che suscita, tra l’altro, il particolare Periodo che si è appena introdotto.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.)

– COMUNICATO STAMPA –

“La solidarietà è importate”. E’ questo il tema del concorso internazionale dei Lions Club “Un Poster della Pace”. Nei giorni scorsi si è tenuta, presso la Scuola Secondaria Enrico De Nicola di Castrovillari, la premiazione da parte del Club di Servizio Cittadino di coloro i quali hanno preso parte a questa prima selezione del concorso promossa dal Club di Castrovillari nelle scuole cittadine. Il concorso viene annualmente sponsorizzato dai Lions per la valenza sociale, insita proprio nell’idea di “pace nel mondo”. Un concorso è che incoraggia i giovani di tutto il mondo a esprimere la propria visione della pace d che ogni anno vede protagonisti migliaia di giovani in tutto il mondo. I Lions in tutto il mondo coinvolgono i giovani a riflettere sul tema della Pace nel Mondo, svolgendo un'azione di promozione sociale per la diffusione del sentimento della Pace tra le persone e tra i popoli. Una giuria composta dai soci del Lions Club di Castrovillari ha decretato quale vincitore il lavoro di Mariavittoria Colle. Secondo posto ex aequo per Valeria Salerno e Chiara Lo Polito che sono state premiate con diploma e targa ricordo dal Presidente del Lions Club di Castrovillari Michele Martinisi, dal Segretario del Club Francesco Calà e dal Dirigente Scolastico Gianmarco D’Ambrosio. Un particolare ringraziamento il Club di servizio lo ha rivolto al Dirigente Scolastico, ai Docenti per la fattiva collaborazione a questa iniziativa. Ora il poster realizzato da Mariavittoria Colle proseguirà nella selezione a livello distrettuale e multidistrettuale, per accedere eventualmente, alla selezione finale, durante la quale si sceglierà il primo classificato a livello internazionale Dal Lions club di Castrovillari un “in bocca al lupo alla studentessa vincitrice, ed un caloroso ringraziamento a tutti coloro che hanno partecipato, contribuendo con le loro idee e sentimenti ad arricchire il patrimonio umano di tutti i soci.

 

 

– COMUNICATO STAMPA –

Per merito del Comune di Oriolo, “Matera 2019” sarà più vicina alla Sibaritide e a tutta la Calabria. Grazie infatti all’azione meritoria e di dialogo istituzionale condotta dal vicesindaco con deleghe alla Cultura e ai Beni Culturali, Vincenzo Diego, la Fondazione “Matera Basilicata 2019” ha concesso il Patrocinio Morale al Polo Museale di Oriolo comprensivo di numerosi Beni Culturali recuperati in questi ultimi anni. Matera “Capitale Europea della Cultura 2019” aprirà ufficialmente i battenti con l’inaugurazione del 19 gennaio prossimo, dando vita ad un contenitore di eventi che richiamerà in Basilicata tantissimi visitatori da ogni parte del mondo. Il Comune di Oriolo, grazie alla lungimiranza dell’assessore Diego, non ha voluto perdere questo treno e grazie anche alla prossimità geografica è pronta ad inserirsi nel circuito turistico con offerte specifiche. La comunicazione del Patrocinio Morale – che consente inoltre l’utilizzo ufficiale del logo “Matera 2019 Open Future” su tutto il materiale pubblicitario – è giunta al vicesindaco direttamente dal segretario generale della Fondazione “Matera Basilicata 2019”, Giovanni Oliva che esorta il Comune di Oriolo a condividere tutti gli eventi organizzati sulla piattaforma materaevents.it
Oriolo è l’unico comune in Calabria ad aver ottenuto il Patrocinio Morale per Matera 2019, creando così un ponte culturale tra le due regioni confinanti. «E’ il giusto riconoscimento per il lavoro svolto in questi anni – commenta il vicesindaco di uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione Touring Club, Vincenzo Diego -. Il Polo Museale sta diventando un vero attrattore turistico per l’intero territorio». Vero fiore all’occhiello dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Giorgio Bonamassa, comprende il Castello Medievale, la Biblioteca di Palazzo Tarsia, la Chiesa Madre con la reliquia (alluce) di San Francesco di Paola, Palazzo Giannettasio con il museo dell’arte contadina, la Casa delle Arti e delle Idee. E da oggi si arricchisce di una nuova e suggestiva realtà. In un’antica abitazione proprio all’ingresso della parte bassa del centro storico, salendo dal Ponte Falce, è stata ricavata una galleria d’arte (nella foto) che si sviluppa nelle stanze sotterranee disposte ad alveare. All’interno della Galleria d’Arte “Porta San Giacomo” – che il Comune ha realizzato in collaborazione con l’Associazione per lo Sviluppo dell’Alto Ionio (ASAI) guidata dal presidente Antonio Pagano –  si possono ammirare allestimenti contrastanti che richiamano la quotidianità di un tempo che si incrocia, in un’armoniosa simbiosi, con la modernità.

Vincenzo La Camera, giornalista
Comunicazione Istituzionale Comune di Oriolo

Pagina 6 di 170
Sunday the 18th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.