Varie

Varie (1543)

COMUNICATO STAMPA

Nel segno della Festa mondiale della Croce Rossa. La presidente  del Comitato CRI  di Castrovillari , Maria Grazia Mainieri , ha consegnato oggi pomeriggio, per l’occasione, al Sindaco, Domenico Lo Polito, nel suo studio, presso palazzo di città,  alla presenza diversi volontari, la bandiera crociata  come richiede l’accordo ANCI/ Croce Rossa al fine di affermare l’opera meritoria di questa Associazione.

La bandiera è stata esposta sul balcone centrale del palazzo di città (come avviene in altri centri),  a fianco di quella italiana ed europea, e vi sosterà per una settimana per ribadire ruolo e funzione dell’antica istituzione internazionale a tutela dei diritti umanitari nel rispetto della persona umana , della sua vita e salute.

Questi sono stati sottolineati dalla rappresentante locale durante la consegna del vessillo e richiamati dal primo cittadino che, oltre a ringraziare il CRI per quanto svolge, ha menzionato l’importante funzione ed impegno profusi in città.

Un’occasione, pure- è stato ribadito-,  per sensibilizzare l’opinione pubblica e far conoscere ancor più la Croce Rossa (sorta dal Convegno di Ginevra del 1863 -26-29 ottobre- da cui nacquero le società nazionali di Croce Rossa; in Italia prese forma a Milano nel giugno del 1864) e le attività che svolgono i Volontari.

La festività capita nel giorno della nascita di Henry Dunant, fondatore dell'Associazione, ed è l’opportunità per coinvolgere la società, a più livelli, sui principi fondanti a cui si rifà la Croce Rossa rilanciando umanità, imparzialità, neutralità, indipendenza, volontarietà, unità e universalità propri della sua opera.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

La Stella al Merito del Lavoro, attribuita a chi viene segnalato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per singolari meriti, è stata consegnata il 1 maggio, nell’Ufficio Territoriale del Governo di Catanzaro, dal Prefetto Ferrandina al castrovillarese Gino Lia pensionato Enel; presente per conto dell’Amministrazione comunale del capoluogo del Pollino il consigliere Nicola Di Gerio che ne ha sottolineato la valenza congratulandosi con la famiglia.

Il decreto del conferimento del titolo di Maestro del Lavoro, firmato dal Presidente  della Repubblica Sergio Mattarella e controfirmato dal Ministro Giuliano Poletti, proponente, è stato accolto con particolare emozione dal decorato il quale, nel ringraziare il funzionario della prefettura, ha richiamato il valore e significato particolare, per lui, di quel riconoscimento.

Una testimonianza importante che afferma la portata di tante capacità a servizio del nostro Paese e del suo sviluppo che non può fare a meno di umanità che lo rendono con dignità e sacrificio, tese non solo alla crescita del sistema produttivo, determinante per le condizioni  materiali e spirituali dell’esistenza ma, soprattutto, della persona attraverso la concreta espressione della propria responsabilità e cultura.

COMUNICATO STAMPA

La cerimonia partecipata del 25 aprile a Castrovillari ha riaffermato e rilanciato a gran voce, anche con la presenza simbolica -per la speranza che esprimono le nuove generazioni- di alunni della terza elementare dell’Istituto “Vittorio Veneto”, il significato di una consegna importante, quanto universalmente preziosa, fattaci da Chi ha sacrificato la propria vita per affermare la democrazia e promuovere la libertà, giustizia e dignità di ogni uomo che deve guardare al suo simile al di là della razza, nazione, religione o sesso.

E’ stato questo il senso profondo richiamato dal Sindaco, Domenico Lo Polito, dopo la deposizione -avvenuta fra un picchetto armato dell’Esercito- della corona d’alloro al Monumento che ricorda i Caduti di Tutte le Guerre, e dal parroco della Chiesa dei Sacri Cuori, Don Gianni Di Luca, nella sua introduzione e omelia alla messa nella quale un bambino della scuola “Vittorio Veneto”, a conclusione, ha recitato la preghiera della Patria per sottolineare ancora quelle dedizioni che la rendono al cuore di ciascuno.

La cerimonia è stata organizzata in collaborazione con la Sezione Reduci e Combattenti “Ettore Manes” di Castrovillari, con la rappresentanza Vittime Civili, e con la partecipazione dell’ XI° Reggimento Genio Guastatori 132° Battaglione “Livenza” 2^ Compagnia Caserma “Ettore Manes”,  del Corpo della Polizia Locale di Castrovillari, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria, del Corpo dei Vigili del Fuoco, dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, delle Associazioni Nazionali Carabinieri e Polizia di Stato nonché della Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro.

Un giorno- è stato detto pure- di ringraziamento nel quale la comunità si riconosce per riprendere il significato profondo di quel gesto vissuto 73anni fa contro i totalitarismi e l’oppressione per dare agio alla condivisione ed all’accoglienza nell’interesse di quel bene comune  che necessita sempre di sguardi attenti all’altro e resistenze civiche con testimonianze a tutela dei diritti e perché ciascuno possa gustare giorni felici.

Oggi questo assume un significato particolare per la tutela dei più deboli, indifesi , vessati  da guerre che ancora persistono e segnano il mondo a disprezzo di ogni umanità.

Ecco perché il giorno della Liberazione del 1945 che si celebra- è stato ricordato- deve rappresentare sempre l’affermazione di quei valori che ogni dittatura e sopraffazione della Democrazia hanno cercato di soffocare inutilmente con le positività che li animano e suscitano . Solo così sarà possibile affermare quel bene comune universalmente inteso che appartiene a ciascun popolo.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

I festeggiamenti civili in onore della Madonna del Castello, patrona principale della Città, per cui il Comune si fa carico, con il supporto delle proprie  Società municipalizzate, degli spettacoli, luminarie e fuochi pirotecnici, saranno anche quest’anno all’insegna della buona musica e d’interpreti di coinvolgimento.

Lo rende noto il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito. A concludere i festeggiamenti mercoledì 3 maggio, a sera in piazza Municipio, il concerto dei “Ricchi e Poveri” a partire dalle ore 21,30.

Il primo maggio, invece, dalle ore 21,45 la suggestione dei fuochi pirotecnici, offerti dalla Pollino Gestione Impianti Srl. Questi precedono  il concerto  , in piazza municipio,  dei “Controtempo” che proporranno, dalle ore 22,15,   live musica e dance anni ’80.

Mercoledì 2 maggio la serata, dalle ore 21,30, prevede, sempre in piazza Municipio,  del buon cabaret con il comico- conduttore televisivo “Beppe Braida” tra le luminarie offerte dalla Gas Pollino Srl che sottolineano le giornate di devozione e di festa nel capoluogo del Pollino: una delle realtà, in regione, sulle strade mariane della fede.

Le espressività in programma a cura dell’Amministrazione comunale  oltre a celebrare l’importante, attesa quanto sentita ricorrenza cittadina puntano ad attrarre anche i residenti delle Comunità limitrofe, appartenenti a quella identitarietà Territoriale, forte di unità e legami sentiti alle proprie radici in cui si dipana l’esistenza e la storia che condividiamo tra capacità e dedizioni senza Tempo.

“Il momento di festa- fa presente Lo Polito-  è parte, insomma, della devozione della nostra comunità che lo tramanda  con semplicità, amore e continuo sguardo a Colei che è venerata da sempre.”

“Espressioni che coinvolgono - precisa il primo cittadino- e vedono, comunque,  l’Amministrazione comunale sempre attenta.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Da hobby ad attività imprenditoriale. Il Comune sostiene le giovani generazioni che ritornano alla terra

Si è concluso giovedì 19 Aprile con la consegna degli attestati di partecipazione, il Corso Base di Apicoltura organizzato  dall’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese.

In tanti, tra giovani imprenditori e neofiti del settore, hanno voluto sperimentare questa nuova possibilità rappresentata all'allevamento delle api che da hobby vero e proprio può trasformarsi in una vera fonte di reddito per l'economia dei territori. In Italia la richiesta di Miele è superiore all'offerta. Da qui la volontà della Regione Calabria e la Comunità Europea, che in questo campo hanno sempre dimostrato il proprio sostegno attraverso bandi per l'incentivazione dell'Apicoltura.

Anche il Comune di Mormanno attraverso i suoi amministratori ha fatto sapere di offrire sostegno a quei giovani che vorranno investire in questo settore, promuovendo il ritorno alla terra come forma compatibile di economia con un comprensorio che ha scelto la sostenibilità ambientale come strada maestra per gli investimenti futuri.

Ai partecipanti è stato rilasciato l’Attestato di Frequenza che, come ha sottolineato Bruno Maiolo, Direttore del Servizio Programmazione e Divulgazione dell’ARSAC, ha validità di titolo utilizzabile anche per domande di aiuto in Apicoltura. All’a cerimonia di fine corso e di consegna degli attestati hanno partecipato anche Giuseppe Regina sindaco di Mormanno, e  alcuni Consiglieri Comunali, tra i quali Giuseppe D’Alessandro con delega all’agricoltura. Un ringraziamento particolare dell'amministrazione è stato rivolto ai docenti Giuseppe Tanese, Francesco Oliva, il P.A. Giuseppe Orrico, lo staff del Ceda Arsac dell'ufficio di Castrovillari.

Vincenzo Alvaro

COMUNICATO STAMPA

È una frase che molti conoscono - Ciak, si gira -  si pensa al cinema, ad un film. Oggi invece ci troviamo in un’aula del Tribunale di Castrovillari e sentiamo “Ciak… un processo simulato per evitare un vero processo”, terza fase di un progetto giunto alla sua quarta edizione.

Si tratta di un percorso di educazione e sensibilizzazione alla legalità ideato e organizzato dal Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, con la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Regionale e promosso dal Centro Calabrese di Solidarietà, finanziato tra gli altri dalla Regione Calabria e dal Garante dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria.

Il Progetto utilizzando la propensione del processo penale a trasformarsi in un gioco, permette agli studenti calabresi di imparare ad apprezzare le regole della democrazia e della giustizia, divertendosi con la recitazione.

Così nella mattinata di oggi 21 aprile alcuni studenti delle classi prime e seconde dell’I.T.I.S. “E. FERMI” di Castrovillari, accompagnati dalla Dirigente Prof.ssa Rossana Perri e preparati dal referente del progetto Prof. Giuseppe Marica con le colleghe D’Addino Giulia, L’Avena Dora, Provenzano Francesca, Pugliese Rosa, Tricoli Teresa e Marino Francesca, si sono trasformati in avvocati, giudici, assistenti sociali, imputati, cancellieri, vittime e testimoni e si sono trovati in una vera aula giudiziaria dove con la collaborazione e la supervisione del Dr. Raffaele Crescenzo, Giudice Onorario del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, dell’Avvocato Francesca Marica, coordinatrice e referente del progetto e degli avvocati delle Camere Minorili di Cosenza e Castrovillari, Avvocati Anna Rita De Franco, Gabriella Cavallo e Luisa Fiorito, hanno preso parte con entusiasmo ad una emozionante ed avvincente simulazione che ha coinvolto i ragazzi in una attenta riflessione sul fenomeno del Bullismo e del Cyberbullismo (tema centrale della vicenda narrata) e partendo dai personaggi del processo simulato ha permesso loro di affrontare anche tematiche quali l’amicizia, la gelosia, l’amore, la relazione genitori-figli, la violenza.

L’iniziativa quindi ha saputo coinvolgere alunni, docenti e famiglie e sicuramente si identifica come canale di un efficace incontro tra il mondo della giustizia minorile, quello della scuola e delle famiglie degli studenti.

Pagina 3 di 155
Wednesday the 20th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.