Varie

Varie (1703)

COMUNICATO STAMPA

Ancora un momento di solidarietà sostanziale per gente extracomunitaria che vive con una diversità buona addosso e profondamente umana, ma vessata aspramente dal proprio paese d’origine.

L’ha suggellato l’Amministrazione comunale di Castrovillari che, ieri sera, nella sala Giunta , al primo piano del Palazzo di città, ha accolto, grazie alla sua adesione al progetto S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata per richiedenti/titolari di Protezione internazionale e dei loro familiari, nonché degli stranieri beneficiari di protezione umanitaria), una giovane famiglia Venezuelana la quale è stata affidata in seguito a richiesta di asilo politico e perché fuggita dalla propria Terra a causa delle  persecuzioni.

A dare il benvenuto il Sindaco, Domenico Lo Polito, con  l’Assessore ai Servizi Sociali, Pino Russo, ed i consiglieri Nicola Di Gerio, Antonio Notaro, Angela Lo Passo oltre Houda Bouiry, coordinatrice del Cidis onlus, ente gestore del progetto S.P.R.A.R Mar’haba Castrovillari, e altri operatori sociali nonché collaboratori di sostegno.

Nel salutarli il primo cittadino ha sottolineato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena, ricordando che nel capoluogo del Pollino troveranno accoglienza verso le loro persone e rispetto per le sofferenze subite. Fattori che rimettono dinanzi a questioni decisive per l’esistenza.

Un’esperienza , che si avvicina ad altre, avviate dall’Ente e volte- oltre a rompere una mentalità egoistica che ci ritroviamo addosso tutti- a supportare chi, mortificato nei diritti e nella propria dignità, è stato maltrattato ed oppresso.

Provare a fissare l’attenzione sulle ragioni che stanno all’origine di un simile trasporto per questo genere di gesti - ha commentato a margine del saluto l’Assessore Russo- afferma la vera radice del valore educativo che persegue ormai da Tempo l’Amministrazione municipale nello sceglierli e che ribadisce l’ideale a cui aderisce per ricostruire una speranza, un futuro di queste persone, fino a toccare il loro concreto bisogno. Solo esperienze così possono avere la forza di contagiare altri, generare incontri – ha osservato- in un’epoca nella quale sembra che niente abbia più la forza di toccarci e di metterci insieme per l’altro.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA
 
L'amministrazione è intervenuta per tutelare un disegno sul cemento del compianto maestro Luigi Le Voci. Troverà collocazione in uno spazio più idoneo 
 
Sono partiti i lavori di messa in sicurezza dei marciapiedi della città. L'azione già annunciata e programmata e resa possibile grazie ai fondi delle opere di urbanizzazione che l'amministrazione comunale guidata dal Sindaco, Domenico Lo Polito, ha deciso di investire per dare risposta all'emergenza di camminamento in molti punti della città è iniziata ufficialmente stamane con i primi interventi messi in opera dai lavoratori comunali in stretta collaborazione con quelli del bacino della mobilità in deroga che sono diventati una vera ricchezza operativa per l'esecutivo. 
 
Il primo intervento - forse il più delicato da mettere in opera - ha riguardato l'asportazione e la conservazione di uno schizzo a mano libera, realizzato con l'estro che ha caratterizzato tutta la sua vita artistica, che il compianto maestro Luigi Le Voci fece molti anni fa al momento della messa in posa del cemento che compone oggi i marciapiedi a pochi metri dalla casa comunale. 
 
«Quell'opera - memoria artistica di un grande figlio di Castrovillari - è stata catalogata grazie alla collaborazione preziosa del maestro Saverio Sant'Andrea - ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici, Dario D'Atri - e sarà ricollocata in uno spazio più idoneo e funzionale alla sua fruizione». Proprio in queste ore - hanno spiegato gli amministratori - desiderosi di collaborare con la volontà dell'ente che è quella di ricollocare il tratto artistico di Le Voci che andava deteriorandosi per l'insorgere delle radici di un vicino albero si sono dimostrati i soci del Lions Club di Castrovillari che attraverso il presidente Michele Martinisi si sono detti pronti ad intervenire per supportare l'azione dell'amministrazione a tutela dell'opera impressa sul cemento. 
 
«Il nostro intento - ha spiegato l'assessore D'Atri - è quello di tutelare l'opera simbolo della grande passione che il maestro Le Voci aveva per la nostra città e inserirla in un contesto nuovo che la valorizzi al meglio e la renda fruibile per la collettività. Sarà questo il primo passo che intendiamo operare per conservare e rilanciare nel tempo l'opera meritoria ed artistica che Luigi le Voci ha promosso per la nostra città e tanti concittadini che hanno goduto del suo estro e delle sue innumerevoli iniziative. Di quella esperienza collettiva e popolare vogliamo farne tesoro e renderla, nel tempo, un patrimonio comunitario che ci ricordi la figura dell'istrionico e brillante artista a cui la città deve tanto in termini di crescita culturale».

COMUNICATO STAMPA

Alla scoperta delle vocazioni presenti e tramandate. Si può descrivere così la tappa castrovillarese di domenica scorsa dell’associazione culturale Ars Enotria di Rende, interprete di più momenti nel Comprensorio e alla riscoperta delle capacità degli uomini e donne nonché di ciò che hanno saputo rendere  nei secoli.

Con la partecipazione del Comune, che si è adoperato per l’evento,  l’iniziativa, intitolata “Musica nei Musei e nei Borghi”, legata alla conoscenza della musica classica per capire meglio arte ed archeologia, propri della cultura dei popoli, ha registrato nel primo pomeriggio,  accompagnati da Ines Ferrante di Mystica Calabria, la visita degli aderenti del sodalizio al rione Civita dove la comitiva, accolta da tanti residenti, ha potuto godere delle diverse impronte identitarie che si ergono. Gli stessi , grazie  a Claudio Zicari del Gruppo Archeologico del Pollino, poi, hanno apprezzato le testimonianze che conserva il Museo ed il Protoconvento francescano, non lasciando nulla di ciò che tiene il rione a partire dal Castello Aragonese.

In serata, nel salone del palazzo di città, presente il vice Sindaco, Francesca Dorato,  il concerto “Tango Italiano”, con i talenti Anna Stella Cirigliano, José Daniel Cirigliano e Francesco Perri, oltre a richiamare pure arie di tango argentino, tra elementi di analogia e diversità, ha rappresentato come le note musicali, sapientemente interpretate, possono annodare espressività umane ed eccellenze storiche locali, passando, emozionalmente, per  le tracce che le comunità hanno saputo imprimere tra le loro residenzialità “e che l’Amministrazione municipale del capoluogo del Pollino- come ha sostenuto il Vice Sindaco a margine  dell’esibizione -sostiene diffusamente, certa del ruolo propulsivo che svolgono queste per la promozione dell’esistente”.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Si è svolto il 19 gennaio scorso  presso il Centro di Formazione Efal di Castrovillari il corso “Mondo gatto” : corso formativo rivolto a tutti gli amanti degli animali in particolare nello specifico dei gatti. Il corso giunto alla quarta edizione è stato organizzato dal Gruppo “Passione Animali” dell’associazione “Solidarietà e Partecipazione” di Castrovillari. Obiettivi dell’iniziativa sono stati quello di far conoscere tutto il corredo comportamentale del gatto, la comunicazione tra gatto e uomo e quella tra gatto e gatto. Un modo concreto per capire come è più opportuno comportarsi sia col micio di casa che con la colonia del quartiere vicino . Relatore del corso è stato anche quest’anno il medico veterinario di Castrovillari dott. Antonio Varcasia. Al termine del corso ai partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione.

Domenica, 27 Gennaio 2019 16:22

Sei...

Scritto da

Sei! In italiano ha un doppio significato: è una forma verbale ma anche un aggettivo numerale.

Come verbo, indica cos'è chi ci sta di fronte, a cui ci rivolgiamo, e noi, mediante questo sito, siamo sempre di fronte a chi ci onora dell'interesse di leggere quanto pubblichiamo, sperando d'essere sempre all'altezza delle aspettative dei nostri amici, che dopo "sei" possano aggiungere sempre belle espressioni.

Ma è per via dell'aggettivo numerale che, come ogni anno, in questo felice giorno per la nostra comunità, che festeggia il suo santo patrono, ci ritroviamo, come fu in occasione della pubblicazione del nostro primo articolo, precisamente a quest'ora, le 16:22 (TMU), per ricordare che un altro anno è passato in compagnia e che siamo felici di fornire il nostro, seppur umile, servizio, a un sempre maggior numero di lettori che ci dimostrano la loro affezione seguendoci e commentandoci nei vari luoghi virtuali dove quanto da noi pubblicato, il più delle volte ricevuto come semplice comunicato stampa, viene condiviso, primo fra tutti il gruppo FB omonimo, reperibile al seguente indirizzo elettronico <https://www.facebook.com/groups/518495101505692/> che, a oggi, registra il numero considerevole di 3366 membri, e non solo abitanti od oriundi delle nostre zone.

A tutti loro va il nostro ringraziamento per la fiducia che ci accordano ogni giorno, colla speranza di risultare sempre utili nel servizio d'informazione, convinti, come siamo, che la civilità d'una società si misura anche dalla capacità di veicolare, liberamente, le informazioni.

L’appuntamento è per l'anno prossimo, nel medesimo giorno, quando, cioè, si celebrerà il 1641.o anniversario della morte di san Giuliano di LE MANS, vescovo (che non possiamo che considerare nostro patrono doppiamente), il 21.o Giorno della Memoria per l’Italia e 16.o per il mondo intero, il 7.o nostro genetliaco.

A tutti voi, nostri affezionati lettori, a nome di tutta la redazione, semplicemente...

... GRAZIE!!!

– COMUNICATO STAMPA –

Ritornerà in Aprile l'evento made in Saracena che celebra il mondo del vino e dell'agroalimentare calabrese. Stamane, presso gli uffici della cittadella regionale a Catanzaro, il Sindaco Renzo Russo ha firmato la convenzione che assegna 30 mila euro al Comune di Saracena per la decima edizione del Saracena Wine Festival, evento di settore ormai entrato a far parte del panorama degli grandi appuntamenti dedicati al mondo enologico nazionale con un'attenzione particolare ai produttori e le specificità della viticoltura calabrese.

Produttori regionali, esperti, giornalisti di settore, si ritroveranno per la decima edizione nel borgo autentico delle eccellenze enogastronomiche del Pollino che si prepara ad avviare ora la fase organizzativa in attesa dell'evento utile anche a valorizzare e riscoprire la bellezza del centro storico di Saracena, entro il quale l'evento si svolge, avendo come centro nevralgico il Palazzo Mastromarchi. L'edizione del 2018 - che ha segnato il radicale cambio di prospettiva dell'evento storicizzato - ha saputo essere momento di confronto e discussione di tutto il comparto vitivinicolo calabrese, offrendo una tre giorni ricca di degustazioni, incontri e laboratori che hanno visto protagonisti grandi personalità ed esperti del mondo vitivinicolo italiano. 

Il decimo anniversario del Saracena Wine Festival sarà «ancor di più - ha spiegato il primo cittadino di Saracena, Renzo Russo - una vetrina importante per valorizzare e promuovere le produzioni agricole locali del Pollino e di tutta la regione. L'evento ci permetterà di valorizzare al meglio la nostra eccellenza di punta, il Moscato di Saracena ormai consolidato Presidio Slow Food, insieme a tutte le altre realtà regionali del mondo del vino, che ormai hanno saputo ritagliarsi uno spazio importante all'interno del comparto italiano di settore».

Dopo la firma della convenzione regionale parte ufficialmente la macchina organizzativa per regalare a Saracena ed alla Calabria intera un'altra edizione di spessore, capace di raccontare e valorizzare il lavoro di viticoltori, chef, artigiani del gusto, contadini, pastori e allevatori come testimonial del made in Calabria.

Vincenzo Alvaro
- giornalista - 
Pagina 3 di 171
Saturday the 7th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.