Varie

Varie (1653)

Giovedì, 21 Febbraio 2013 20:51

Nuove regole per la raccolta differenziata

Scritto da

Il nuovo eco-calendario, finalizzato ad aumentare e migliorare la raccolta differenziata spinta dei rifiuti, aiuta contestualmente anche quelle difficoltà di smaltimento  che non dipendono dall’ente e con cui il Comune di Castrovillari deve fare i conti quando conferisce in discarica o presso gli impianti che gli vengono indicati. Un impegno che sarà più incisivo ed efficace a partire da una sinergia di azioni che non lascerà niente al caso, coinvolgendo la sempre più nutrita comunità estera .

Lo hanno precisato, durante la presentazione - conferenza stampa del calendario,  il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore allo sviluppo ambientale, Angelo Loiacono, ricordando che la “gestione  e l’organizzazione  del ciclo di smaltimento dei rifiuti solidi urbani che viene eseguita con grande abnegazione dalla ditta Femotet sull’intero territorio comunale sono , attraverso questo nuovo scadenzario, con più oculatezza e con una più precisa pianificazione, meglio rapportati alla raccolta spinta porta a porta che subisce, purtroppo da un po’ di tempo  un freno, a causa proprio dei problemi dell’accoglimento dei rifiuti che alcune volte presentano quel sito o quell’impianto per l’abbancamento o non funzionamento, nonostante le ordinanze del Commissario straordinario regionale.

Questo lavoro,improntato sull’efficienza della risposta alle esigenze di smaltimento differenziato dei rifiuti, si avvarrà delle informatrici ambientali le quali lo distribuiranno a tutte le famiglie. Il nuovo calendario, realizzato dall’Agenzia di Pubblicità della società Next Lab, rappresentata nel momento da Francesco Martino che ha spiegato l’azione comunicativa, si presenta con  una nuova veste grafica, e viene affiancato, per l’occasione,  da un libretto esplicativo sostenuto dalla Società Gas Pollino e curato dall’associazione “Integrando.Si”, che ha tradotto in nove lingue: albanese,  francese, inglese, polacco, rumeno, tedesco, spagnolo , russo e giapponese il tipo di apporto che può dare la comunità straniera a Castrovillari nella raccolta differenziata, ribadendo l’importanza del lavoro comune a più livelli su cui è impegnata l’Amministrazione. Su questo hanno dato il loro contributo i presidenti dell’Associazione, Carmen Donato, e della Società  Gerry Rubini. L'impegno per la raccolta differenziata della Comunità straniera residente a Castrovillari è stata espressa pure nella propria LINGUA da ciascuno dei nove rappresentanti che ha sottolineato, così, l'importanza di un ambiente pulito per tutti.

All’interno dell’eco calendario sono state inserite tutte le informazioni necessarie- ha spiegato l’Assessore Loiacono - per effettuare in ogni famiglia una corretta raccolta differenziata, in modo tale da separare in modo preciso, fin dall’inizio, i rifiuti prodotti quotidianamente.”

La nuova Campagna di comunicazione, oltre al calendario, si avvarrà- hanno precisato tra l’altro il responsabile del Settore , l’ingegnere Roberta Mari, ed il responsabile dell’Ufficio, geometra Franco Bianchimani -  nelle prossime settimane anche di azioni di sensibilizzazione sulle singole frazioni di rifiuti per convincere sempre più i cittadini sulla tutela dell’ambiente che parte anche da una buona ed efficace raccolta differenziata.”

La vera novità-  afferma il Sindaco Lo Polito -  è che sarà ridotta ad un solo giorno la frequenza di raccolta dei rifiuti indifferenziati. Infatti, in base alle nuove regole, che andranno in vigore prossimamente e che verranno comunicate a tutti, “ solleciteremo” le famiglie a differenziare sempre di più a casa, riducendo i giorni di conferimento per tale frazione di rifiuto, che dovendo essere smaltiti in discarica, tanti problemi stanno creando alla città.” La differenziata come si evince dai dati presentati – è stato ricordato tra dati tecnici e l’importanza ribadita più volte di differenziare sempre più e meglio- ha ridotto  le quantità di rifiuti smaltite in discarica di oltre 5mila tonnellate rispetto al 2010 con un risparmio di tariffa di smaltimento pari a 450mila euro.”

“ Le nuove alternative – ha aggiunto l’Assessore Loiacono oltre a ricordare con il Sindaco Lo Polito le varie attività amministrative che si stanno portando avantisono state studiate per aumentare le frazioni di rifiuti riciclabili, per i quali esiste già un mercato e per le quali non abbiamo alcun problemadi conferimento negli impianti di riciclo ( carta, plastiche, vetro, legno, acciaio, legno , rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, oli vegetali, batterie ed altro. ).”

Con le nuove regole le famiglie ogni giorno dovranno conferire un solo rifiuto. Quelli indifferenziati sarà possibile conferirli solo il lunedì sera. La frazione organica ( cosiddetto umido e cioè gli scarti di cucina) si conferirà la sera, come prima, nei giorni di martedì, venerdì e domenica. Il multimateriale (plastiche, alluminio e banda stagnata, ferro) il mercoledì. La raccolta della carta, dopo molte richieste dei cittadini, si raccoglierà ogni settimana la sera del giovedì. Il sabato è vietato conferire qualsiasi rifiuto per l’ovvio motivo che la domenica è giorno festivo. Naturalmente l’Amministrazione ha previsto anche l’istallazione di telecamere sul territorio per combattere l’abbandono dei rifiuti.

Obiettivo- hanno dichiarato il Sindaco Lo Polito e l’Assessore Loiacono-   che si ritiene di poter raggiungere, in quanto la Città di Castrovillari, si è dimostrata, nonostante qualche eccezione, molto sensibile ai temi della tutela dell’ambiente anche quando l’emergenza ha fatto capolino per alcuni giorni, creando disagi che i cittadini hanno saputo fronteggiare con buon senso.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

Mercoledì, 20 Febbraio 2013 15:07

Attacco informatico a Facebook

Scritto da

Curiosità dalla Rete.

IL SOCIAL network più popolato del mondo dichiara - a distanza di un mese dai fatti, che risalgono a gennaio - di aver subito un attacco informatico. Anzi, un ''sofisticato attacco'', non un banale tentativo di forzatura da parte di malintenzionati, ma un'operazione ben studiata. Senza però, a quanto sembra, ricevere danni o furti di dati e credenziali.

Secondo le ricostruzioni di Facebook, l'assalto informatico sarebbe perpetrato attraverso i computer portatili di alcuni dipendenti, colpiti dai pirati informatici attraverso una vulnerabilità Java, dopo aver visitato il sito di uno sviluppatore. Il rischio ha potenzialmente interessato oltre un miliardo di "amici", iscritti al social della F bianca, che però rassicura: ''Non ci sono prove che i dati degli utenti siano stati compromessi''. 

L'attacco - comunica Facebook sul proprio blog - è avvenuto lo scorso mese. E da allora sono in corso ampie indagini: ''Non appena abbiamo rinvenuto la presenza di un codice maligno abbiamo avvertito le autorità e avviato un'inchiesta approfondita che è ancora in corso''. E dalla quale, ribadisce l'azienda di Mark Zuckerberg ''non emergono prove'' della compromissione di dati personali. 

Facebook spiega quindi le modalità dell'attacco. I computer portatili di alcuni dipendenti sono stati "contagiati" da codice malevolo, e successivamente comunque 'bonificati'. Facebook ha in memoria dati personali, e quindi sensibili, di un miliardo di persone. La struttura di sicurezza è di rilievo, con squadre specializzate al suo interno per individuare e rispondere a eventuali assaliti informatici. Ma la grande F non è l'unico social sotto tiro: di recente negli Stati Uniti le attenzioni degli hacker hanno riguardato anche Twitter, oltre che alcuni siti governativi e la Fed con le operazioni di Anonymous in memoria di Aaron Swartz. 

Proprio Twitter agli inizi di febbraio ha comunicato che gli account di 250.000 dei suoi clienti erano stati vittima di pirati informatici ''sofisticati''. Nel prevenire possibili attacchi ''abbiamo successo nella maggioranza dei casi'', mette in evidenza Facebook, precisando di essere al lavoro ''costantemente e a stretto contatto con gli ingegneri all'interno della società, con altre aziende e con le autorità per imparare il più possibile dall'attacco ricevuto e cercare di prevenire incidenti simili in futuro''. 

da “La Repubblica. it”

Mercoledì, 20 Febbraio 2013 12:59

Made in China

Scritto da

Percorrendo le strade della città da nord a sud, da est a ovest, non si possono non notare le sfere rosse che indicano un'attività cinese. Raramente li incontri a passeggio, non frequentano i ristoranti, escono poco tra la gente, eppure, i cinesi ci sono e non sono pochi. La loro é un'invasione silenziosa in punta di piedi che lascia traccia solo nella crisi delle attività italiane. Lavoratori instancabili sono una vera spina nel fianco per gli impreditori italiani, che li vede protagonisti in una concorrenza spietata al ribasso dei prezzi. Il loro innato istinto per gli affari li spinge a coprire gli spazi vuoti che il mercato italiano lascia. Un'imprenditoria vitale che neppure la crisi é riuscita a frenare più di tanto e che sfida preconcetti, sospetti e timori nello shopping cinese in città. La loro presenza a macchia di leopardo mette in sofferenza il commercio. Negozi a conduzione familiare, dove si praticano: prezzi che ammazzano la concorrenza, il tutto incluso, la rapidità, l’orario continuato domenica compresa. E il Dipartimento informazioni per la sicurezza lancia un allarme all'Italia:" Attenzione: i cinesi approfittano della crisi finanziaria dei Comuni per fare speculazioni immobiliari". E non solo, tra tre anni, una nave gemella del Titanic, affronterà, si spera con esito diverso, il suo viaggio. Indovinate un po’ dove verrà fabbricato? É il caso di dire: la Cina, é dappertutto. Ma, gli occhi a mandorla guardano senza farsi vedere. E dietro quello sguardo sottile si cela un mondo, una storia.

Rosy Parrotta

Chi ha detto che bisogna guardare il cielo solo a san Lorenzo? E chi ha detto che solo gli innamorati hanno il diritto di festeggiare? Se il giorno di san Faustino, oggi 15 febbraio, è già da tempo il dì riservato agli “scoppiati”, oggi la cosa sarà ancora più romantica anche per loro. Si sta avvicinando "2012 DA14". Con questo nome poco invitante, scoperto nel 2012 da un gruppo di astrofili spagnoli del programma “La Sagra Sky Survey”, si presenterà, a una velocità di 7,8 km/s, passando sopra le nostre teste alla distanza di 35.800 chilometri, un oggetto identificato dagli astronomi come un asteroide, del diametro ragguardevole di 45 metri e una massa di 135.000 tonnellate. Sarà visibile nei nostri cieli intorno alle 20:40, quando sorgerà, quasi in coincidenza col momento del massimo avvicinamento, alzandosi fra le stelle della costellazione della Vergine, per salire fra le stelle di quella del Leone, solcare poi quella dell'Orsa Maggiore e dirigersi, infine, verso la stella Polare. Il suo prossimo passaggio è previsto per il 2026.

Un regalo inaspettato per tutti coloro che oggi sperano sia la volta buona per esprime un desiderio per guardare in “compagnia” il cielo in futuro.

Venerdì, 15 Febbraio 2013 12:32

Scuola: "aria" di pagelle

Scritto da

Tempo di pagelle, o meglio schede di valutazione, per gli alunni delle scuole primarie e secondarie degli istituti comprensivi della città del Pollino, nati quest'anno tra non poche polemiche. Il primo quadrimestre è terminato e i voti non si fanno attendere. Entrano nelle case degli studenti, creando tensioni o plausi. E allora, per chi si trova alle prese con delle insufficienze è tempo di rimboccarsi le maniche per recuperare trascorrendo molto più tempo sopra i libri, ma è anche tempo di urla e punizioni da parte di mamma e papà:niente cellulare, niente computer, niente uscite. Chi, invece è andato bene, può tirare un sospiro di sollievo, e non deve fare altro che continuare a studiare con lo stesso impegno e la stessa dedizione dei mesi precedenti. Una cosa è certa: questo primo traguardo scolastico segna le sorti del secondo quadrimeste. E in una società che tanto declama la meritocrazia, studiare deve essere una priorità sin da piccoli. Educare allo studio significa educare a migliorare se stessi. E in questo senso, insegnanti e genitori hanno una grande responsabilità.

Rosy Parrotta

Giovedì, 14 Febbraio 2013 15:04

Due cuori e... un solo battito

Scritto da

Il cuore degli amanti batte a unisono. A scoprirlo è un nuovo studio condotto all'università di California dal professore di psicologia Emilio Ferrer. 32 le coppie che hanno fatto da “cavia”: agganciate a speciali macchinari, fatte sedere a un metro di distanza, costrette al silenzio ed al relax le coppie di volontari si sono lasciate misurare pressione, battito cardiaco, ritmo di respirazione. Il risultato? Il cuore degli amanti, di mariti e mogli, di fidanzati e "morosi", pulsa allo stesso ritmo. Il rapporto pubblicato sul Journal di Psychophysiology spiega: "I test evidenziano che la connessione tra due persone non è solo emotiva ma realmente e tangibilmente fisiologica", ha commentato Ferrer. Non solo, le donne hanno mostrato una propensione ad "aggiustare" la loro respirazione ed il loro battito cardiaco a quello dell'uomo. Forse è un segno che le donne si adeguano di più ai loro partner, ed hanno più empatia". Peccato che la densità dell’ amore non si misuri dai battiti del cuore, sarebbe troppo semplice e non esisterebbero coppie in crisi.

Rosy Parrotta

Sunday the 16th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.