Varie

Varie (1630)

COMUNICATO STAMPA

I festeggiamenti civili in onore della Madonna del Castello, patrona principale della Città, per cui il Comune si fa carico, con il supporto delle proprie  Società municipalizzate, degli spettacoli, luminarie e fuochi pirotecnici, saranno anche quest’anno all’insegna della buona musica e d’interpreti di coinvolgimento.

Lo rende noto il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito. A concludere i festeggiamenti mercoledì 3 maggio, a sera in piazza Municipio, il concerto dei “Ricchi e Poveri” a partire dalle ore 21,30.

Il primo maggio, invece, dalle ore 21,45 la suggestione dei fuochi pirotecnici, offerti dalla Pollino Gestione Impianti Srl. Questi precedono  il concerto  , in piazza municipio,  dei “Controtempo” che proporranno, dalle ore 22,15,   live musica e dance anni ’80.

Mercoledì 2 maggio la serata, dalle ore 21,30, prevede, sempre in piazza Municipio,  del buon cabaret con il comico- conduttore televisivo “Beppe Braida” tra le luminarie offerte dalla Gas Pollino Srl che sottolineano le giornate di devozione e di festa nel capoluogo del Pollino: una delle realtà, in regione, sulle strade mariane della fede.

Le espressività in programma a cura dell’Amministrazione comunale  oltre a celebrare l’importante, attesa quanto sentita ricorrenza cittadina puntano ad attrarre anche i residenti delle Comunità limitrofe, appartenenti a quella identitarietà Territoriale, forte di unità e legami sentiti alle proprie radici in cui si dipana l’esistenza e la storia che condividiamo tra capacità e dedizioni senza Tempo.

“Il momento di festa- fa presente Lo Polito-  è parte, insomma, della devozione della nostra comunità che lo tramanda  con semplicità, amore e continuo sguardo a Colei che è venerata da sempre.”

“Espressioni che coinvolgono - precisa il primo cittadino- e vedono, comunque,  l’Amministrazione comunale sempre attenta.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Da hobby ad attività imprenditoriale. Il Comune sostiene le giovani generazioni che ritornano alla terra

Si è concluso giovedì 19 Aprile con la consegna degli attestati di partecipazione, il Corso Base di Apicoltura organizzato  dall’Azienda Regionale per lo Sviluppo dell’Agricoltura Calabrese.

In tanti, tra giovani imprenditori e neofiti del settore, hanno voluto sperimentare questa nuova possibilità rappresentata all'allevamento delle api che da hobby vero e proprio può trasformarsi in una vera fonte di reddito per l'economia dei territori. In Italia la richiesta di Miele è superiore all'offerta. Da qui la volontà della Regione Calabria e la Comunità Europea, che in questo campo hanno sempre dimostrato il proprio sostegno attraverso bandi per l'incentivazione dell'Apicoltura.

Anche il Comune di Mormanno attraverso i suoi amministratori ha fatto sapere di offrire sostegno a quei giovani che vorranno investire in questo settore, promuovendo il ritorno alla terra come forma compatibile di economia con un comprensorio che ha scelto la sostenibilità ambientale come strada maestra per gli investimenti futuri.

Ai partecipanti è stato rilasciato l’Attestato di Frequenza che, come ha sottolineato Bruno Maiolo, Direttore del Servizio Programmazione e Divulgazione dell’ARSAC, ha validità di titolo utilizzabile anche per domande di aiuto in Apicoltura. All’a cerimonia di fine corso e di consegna degli attestati hanno partecipato anche Giuseppe Regina sindaco di Mormanno, e  alcuni Consiglieri Comunali, tra i quali Giuseppe D’Alessandro con delega all’agricoltura. Un ringraziamento particolare dell'amministrazione è stato rivolto ai docenti Giuseppe Tanese, Francesco Oliva, il P.A. Giuseppe Orrico, lo staff del Ceda Arsac dell'ufficio di Castrovillari.

Vincenzo Alvaro

COMUNICATO STAMPA

È una frase che molti conoscono - Ciak, si gira -  si pensa al cinema, ad un film. Oggi invece ci troviamo in un’aula del Tribunale di Castrovillari e sentiamo “Ciak… un processo simulato per evitare un vero processo”, terza fase di un progetto giunto alla sua quarta edizione.

Si tratta di un percorso di educazione e sensibilizzazione alla legalità ideato e organizzato dal Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, con la collaborazione dell'Ufficio Scolastico Regionale e promosso dal Centro Calabrese di Solidarietà, finanziato tra gli altri dalla Regione Calabria e dal Garante dei diritti per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria.

Il Progetto utilizzando la propensione del processo penale a trasformarsi in un gioco, permette agli studenti calabresi di imparare ad apprezzare le regole della democrazia e della giustizia, divertendosi con la recitazione.

Così nella mattinata di oggi 21 aprile alcuni studenti delle classi prime e seconde dell’I.T.I.S. “E. FERMI” di Castrovillari, accompagnati dalla Dirigente Prof.ssa Rossana Perri e preparati dal referente del progetto Prof. Giuseppe Marica con le colleghe D’Addino Giulia, L’Avena Dora, Provenzano Francesca, Pugliese Rosa, Tricoli Teresa e Marino Francesca, si sono trasformati in avvocati, giudici, assistenti sociali, imputati, cancellieri, vittime e testimoni e si sono trovati in una vera aula giudiziaria dove con la collaborazione e la supervisione del Dr. Raffaele Crescenzo, Giudice Onorario del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro, dell’Avvocato Francesca Marica, coordinatrice e referente del progetto e degli avvocati delle Camere Minorili di Cosenza e Castrovillari, Avvocati Anna Rita De Franco, Gabriella Cavallo e Luisa Fiorito, hanno preso parte con entusiasmo ad una emozionante ed avvincente simulazione che ha coinvolto i ragazzi in una attenta riflessione sul fenomeno del Bullismo e del Cyberbullismo (tema centrale della vicenda narrata) e partendo dai personaggi del processo simulato ha permesso loro di affrontare anche tematiche quali l’amicizia, la gelosia, l’amore, la relazione genitori-figli, la violenza.

L’iniziativa quindi ha saputo coinvolgere alunni, docenti e famiglie e sicuramente si identifica come canale di un efficace incontro tra il mondo della giustizia minorile, quello della scuola e delle famiglie degli studenti.

COMUNICATO STAMPA

Sulla carta il piano attuativo della Regione Calabria prospetta una serie di interventi. Ma nella realtà i consorzi sono in difficoltà e con forza lavoro sempre più adulta. Poche risorse e mezzi per difendere i territori 

Salvaguardare il territorio, valorizzare e tutelare l'ambiente attraverso la riduzione del rischio incendi e migliorando, principalmente, la qualità degli spazi di interesse pubblico. Questo è quello che è contenuto nel piano attuativo della Regione Calabria che prospetta sinergia di azione tra i comuni ed i consorzi di bonifica. 

Un'azione di tutela dei territori ai quali hanno scelto di rispondere i Comuni del Pollino in stretta sinergia con il Consorzio di bonifica dei Bacini Settentrionali della Provincia di Cosenza, in seguito all'Accordo di Programma del piano Forestazione 2018. La volontà è quella congiunta di stringere accordo al fine di attivare una strategia comune e complessiva per la valorizzazione dell'ambiente attraverso una sinergia fattiva e collaborativa che permetterà di raggiungere gli obiettivi prefissati.

Ma il nodo fondamentale sono i tempi e le modalità di attuazione del piano regionale sulla forestazione che, sulla scrivania degli amministratori, è arrivato nei giorni scorsi e rischia di essere in ritardo rispetto alla stagione estiva ormai alle porte. In più le risorse dei consorzi di bonifica, in termini di mezzi ed uomini, sono sempre più esigua se si pensa che il settore è in crisi da tempo. 

Di questo e molto altro hanno discusso in una riunione gli amministratori dei comune di Mormanno, Papasidero, Laino Borgo, Laino Castello, Morano Calabro, Castrovillari, Saracena, San Basile, Frascineto, Civita, Francavilla Marittima, Cerchiara di Calabria, San Lorenzo Bellizzi, Altomonte, Firmo, Lungro, San Donato di Ninea, Acquaformosa, che si sono ritrovati nei giorni scorsi per fare il punto sul piano attuativo e promuovere una azione congiunta nei confronti della Regione Calabria chiedendo, per il prossimo anno, una tempistica migliore rispetto alla presentazione del programma forestazione 2019 ed un'attenzione maggiore alle esigenze dei territori. 

Il vice sindaco di Mormanno, Paolo Pappaterra, che insieme al Giuseppe D'Alessandro delegato del comune di Mormanno per l'ambito agricoltura e forestazione, hanno sottolineato come la volontà dei 18 comuni d'area del Pollino sia quella di sollecitare la regione al rispetto dei tempi utili ad una seria ed efficace programmazione che sia a reale tutela dei territori, diffondendo a gennaio un programma attuativo che consenta una puntuale calendarizzazione degli interventi i quali, oltre a riguardare gli aspetti dell'anticendio boschivo, pongano tra le priorità anche la questione legata alla viabilità, altra vera emergenza per i comuni dell'entroterra del Pollino. 

In più «non dobbiamo dimenticare - dichiara Paolo Pappaterra - che il piano della Regione Calabria si scontra con la cruda realtà del consorzio di bonifica del nostro comprensorio che vede lavoratori ormai avviati verso il pensionamento che necessitano di un ricambio della forza lavoro, dei mezzi adeguati e delle risorse utili ad attivare una strategia sistemica che permetta la vera tutela del territorio». Per questo nei prossimi giorni i comuni del Pollino si ritroveranno presso la sala conferenze del centro servizi del Parco Nazionale del Pollino a Castrovillari per dar vita ad una delegazione che rappresenti i comuni e chieda alla Regione Calabria un tavolo concertativo per capire i passi da compiere nel rispetto degli accordi che l'ente calabrese chiede di attuare con i consorzi. I Comuni, altresì, si attiveranno per votare una delibera comunale congiunta che solleciti la regione a dar vita ad un piano attuativo più puntuale. 

 Su questa linea sono convenuti anche il presidente del Consorzio di Bonifica dei Bacini Settentrionale, Domenico De Luca, ed il direttore generale del consorzio, Dottoressa Sangiovanni. 

Vincenzo Alvaro - giornalista - 

COMUNICATO STAMPA

Avanzano speditamente i lavori di ripristino e messa in sicurezza della strada di accesso al Santuario della Madonna del Castello di Castrovillari.

Lo rende noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, in seguito al sopralluogo congiunto svolto questa mattina insieme all'Ufficio di direzione dei lavori, costituito dagli ingegneri Milione, Saraceni, Morrone, il geometra Martire, al tecnico del Comune, l’ingegnere Roberta Mari , ed al collaudatore in corso d'opera l’ingegnere Capani, con i rappresentanti dell'impresa Verbicaro.

“Dopo 42 giorni di sospensione, dovuti, purtroppo, alle avverse condizioni meteo, sono già visibili- sottolinea il primo cittadino-  gli interventi effettuati che porteranno, prima dell'estate, alla riapertura della strada che la città attende da tempo dopo il crollo del febbraio 2012.”

“L’importante opera, attenzionata– ha aggiunto-, è parte integrante del programma che stiamo portando avanti, consapevoli del ruolo che svolge l’esistente per la nostra popolazione. ”

 “L’Amministrazione comunale di Castrovillari, così,  continua – conclude - ad affrontare ed accompagnare  le varie questioni per la loro soluzione, fondamentale per la crescita della comunità e l’inserimento dei luoghi in quelle “Vie” regionali che ci appartengono e che caratterizzano storia, tradizione, religiosità ed identità come Fede, Castelli, Enogastronomia rappresentano con il costume e la cultura che ci rende.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Chi differenzia meglio più risparmia. Lo afferma in una dichiarazione alla stampa l’Assessore all’Ambiente del Comune di Castrovillari, Pasquale Pace, che a nome e per conto dell’Amministrazione comunale segue, con gli Uffici, tale materia rendendo i percorsi predisposti, funzionali ad un cambio di passo delle abitudini dei cittadini, fondamentali per incentivare una raccolta differenziata  che valorizzi  tutte le materie contenuti nei rifiuti.

“Dopo la soglia del 67% a cui è pervenuto il capoluogo del Pollino nel differenziare si punta al rialzo con programmazioni dedicate e, soprattutto, - afferma l’Assessore- con l’avvio di ulteriori metodiche virtuose di monitoraggio e differenziazione per diminuire al massimo ciò che deve andare in discarica.”

“E’ in questa scia che si muove ed articola il piano finanziario specifico- aggiunge- proposto e votato dal Consiglio  per l’anno 2018 nel Bilancio di previsione, al fine di attenuare il carico impositivo del tributo e per incentivare la riduzione della produzione dei rifiuti. Così, ecco le forme di riduzioni che non possono prescindere dalla partecipazione. Una riduzione del 30% della tariffa- precisa l’amministratore-, per la sola quota variabile del tributo, sarà riconosciuto, per esempio,   alle utenze domestiche che effettuano il compostaggio domestico e che hanno sottoscritto la convenzione con il Comune entro il 2017 ovvero per tutte le utenze che risiedono nelle zone ove non è prevista la raccolta della frazione organica; una riduzione fino al 50%, invece, per la sola quota variabile del tributo sarà ammessa a quelle utenze non domestiche, calcolata con riferimento alle quantità di rifiuti speciali assimilati che il produttore dimostra di aver avviato a riciclo, direttamente o tramite soggetti autorizzati, mediante specifica attestazione rilasciata dall'impresa, a ciò abilitata, che ha effettuato l'attività di recupero ed in proporzione al quantitativo totale teorico di rifiuti prodotto dalla stessa utenza; di un’altra riduzione del 30%, e ancora  per la sola quota variabile del tributo, potranno avvalersene le abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso non continuativo ma ricorrente purché non superiore a 183 giorni nell’anno solare.”

“Inoltre- ricorda l’Assessore Pace- nelle famiglie in cui sono presenti componenti con età inferiore ai 30 anni, calcolata alla data 31 gennaio 2018, domiciliati in altri Comuni per motivi di studio, il calcolo della parte variabile della tariffa non terrà conto di tale componenti. Le utenze per avere questa riduzione dovranno presentare copia del contratto di locazione regolarmente registrato, della durata minima di mesi sei nell’anno corrente. La riduzione, se spettante, verrà attribuita a conguaglio, nell’anno successivo di applicazione della tariffa.  La tariffa, poi,  sarà minore sull’intero tributo  per le famiglie economicamente disagiate e per quelle in cui vi sia la presenza di un portatore di handicap. Ciò verrà applicato sulla base dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare dell’utente/richiedente e nel rispetto di alcuni parametri a cui potrà dare ulteriore informazione gli Uffici comunali preposti.

“Altra  diminuzione del 30% sull’intera tariffa è prevista – fa presente l’amministratore- per quelle utenze non domestiche che daranno avvio ad attività commerciali all’interno del centro storico e al 50%per le botteghe artigianali che decideranno di aprire nel centro storico.  Riduzioni del 20% si applicheranno per le sedi delle associazioni di volontariato e per i Bed & Breakfast, affittacamere, case e appartamenti per vacanze, se gestiti in forma non imprenditoriale.”

“Agevolazioni - conclude l’Assessore Pace- per alleviare il peso della tariffa e creare quel sistema virtuoso volto alla pulizia ed alla migliore qualità ambientale che stiamo perseguendo e che prevedrà anche la tracciabilità del secco non riciclabile in via sperimentale nel prossimo semestre al fine di utilizzarne a pieno le potenzialità nel prossimo anno. Fattori importantissimi che riguardano apposite campagne di sensibilizzazioni nei quartieri per far intendere ulteriormente come effettuare al meglio la differenziata anche attraverso la realizzazione, da parte dell’Amministrazione, della nuova isola ecologica in località PIP quindi molto vicina alla città, utile ad un migliore conferimento delle varie frazioni. Attraverso queste prossime tappe continua senza sosta l’educazione a differenziare i rifiuti da parte dell’Amministrazione  comunale Lo Polito grazie alle diverse azioni messe in campo con l’apporto dell’Ufficio Ambiente e della ditta appaltatrice della raccolta in città.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Pagina 12 di 163
Monday the 19th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.