Varie

Varie (1586)

COMUNICATO STAMPA

Finanziato il nuovo impianto di depurazione. Con le somme destinate l'amministrazione provvederà anche all'adeguamento e rifunzionalizzazione del depuratore in località Salviera, la realizzazione di due nuovi impianti di fitodepurazione a servizio delle località in via Luigi Sturzo e Zona Pip, la realizzazione di condotte fognarie per collettamento delle zone Palazzetto dello Sport, Via Kennedy e area Sud. Ovest del territorio comunale.  

«Un grande traguardo raggiunto ed al quale abbiamo lavorato dalle prime settimane di amministrazione alla guida della città, allorquando abbiamo ricevuto la lettera di infrazione della Commissione Europea per il sistema di depurazione inadatto per la nostra comunità». Il lavoro di squadra dell'amministrazione guidata da Giuseppe Regina ha portato i risultati sperati. Nella seduta dell'8 febbraio scorso la giunta regionale ha deliberato un Programma di 138 interventi per il sistema di depurazione regionale per un costo complessivo di oltre 194 milioni di euro. Tra questi interventi il Comune di Mormanno è beneficiaria di 1 milione 460 mila euro che saranno destinati alla realizzazione di un nuovo impianto per la depurazione a fanghi attivi, l'adeguamento e rifunzionalizzazione del depuratore in località Salviera, la realizzazione di due nuovi impianti di fitodepurazione a servizio delle località in via Luigi Sturzo e Zona Pip, la realizzazione di condotte fognarie per collettamento delle zone Palazzetto dello Sport, Via Kennedy  e area Sud. Ovest del territorio comunale (Via Matteotti). 

Le risorse per la copertura di questi interventi derivano congiuntamente dal Patto per lo Sviluppo della Regione Calabria e dal POR Calabria 2014/2020. 

Grande soddisfazione è stata espressa dagli amministratori mormannesi. «Iscriviamo questo nuovo risultato al lavoro di squadra che stiamo portando avanti per il bene della comunità che abbiamo scelto di servire con il nostro impegno politico - amministrativo finalizzato fin dal primo giorno alla risoluzione delle problematiche che da anni affliggono la nostra cittadina - ha ricordato il Sindaco, Giuseppe Regina - Ringraziamo anche il presidente Oliverio e l'assessore Musmammo per l'attenzione dimostrata nei confronti del nostro territorio che ha voglia di tornare alla normalità anche dal punto di vista di infrastrutture che servono per assicurare qualità ambientale ad un comprensorio che vive di turismo e agricoltura». 

Per il Presidente della giunta regionale, Mario Oliverio, il programma approvato «è una pietra miliare per la gestione del ciclo passivo delle acque in Calabria» ricordando «quanto sia delicato e urgente intervenire» in un settore fondamentale e per il quale «la Regione ha impegnato energie e risorse importanti per risolvere il problema».

Vincenzo Alvaro

COMUNICATO STAMPA

La città del Pollino si appresta a vivere appieno la 60 Edizione del Carnevale di Castrovillari e Festival Internazionale del Folklore. Si parte  domenica mattina (11 febbraio) con la “Parata della Gioia” la manifestazione, curata da Tiziana La Vitola  e Khadigia Russo. L’evento viene pubblicizzato attraverso un disegno realizzato dagli alunni delle III, IV, V delle scuole primarie , che partecipano al “Concorso Artistico” giunto alla XIV edizione. Il disegno viene giudicato da un’apposita giuria e fa da testimonial alla manifestazione.

Al pomeriggio la prima delle due sfilate (l’altra si terrà martedì 13 febbraio) dei gruppi iscritti al concorso. Sulle strade cittadine si riversano gruppi mascherati e carri allegorici che, in un caleidoscopio di colori, rendono frizzante la manifestazione. Il concorso per maschere è giunto alla XXVI edizione, unitamente al concorso per carri allegorici, dedicato al compianto Franco Minasi che per anni “ha rappresentato un valore aggiunto” per la Pro Loco ed il suo Carnevale, partecipando a tante edizioni con estro e originalità e all’allestimento di maschere e carri esilaranti. Entrambi i concorsi si avvalgono quest’anno di un nuovo regolamento, infatti, oltre alla giuria tecnica, i gruppi mascherati potranno essere votati dalla una giuria popolare rappresentata dal pubblico che, attraverso l’acquisto del biglietto della lotteria, con un tagliando apposito, potrà esprimere la propria opinione votando il miglior gruppo mascherato.

QUESTI I GRUPPI ISCRITTI AL CONCORSO

GIOCOLANDO CON L’ARCOBALENO - Scuola dell’Infanzia  -Rione Civita-   MELTING POT – Scuole Medie DI Castrovillari - SBANDIERANDO IL MONDO IN ALLEGRIA -  PER RE CARNEVALE ….OGNI PACCO VALE

LE NOBIL DAME -   ORIGINALI “S.KARMA”- SCATTI DI COPPIA… LA FANTASIA IN UN CONFETTO - SPIRITI LIBERI - Centro Sociale Anziani l’Amicizia - 60 ANNI E NON SENTIRLI-  I.I.SG.Garibaldi/A.Alfano/ L.DaVinci (con      carro) - 60 ANNI BRILLANTI… SIAMO TUTTI DIAMANTI- I.I.S  “E.Mattei” “Calvosa Pitagora” (con carro) - IL BOSCO DEI VALORI (con carro) - ART TALENT (con carro) - KINK KONG L’arte di realizzare di Malvito e San Marco Argentano - LA GRANDE RIS…ATA – I.P.S.E.O.A. “Karol Wojtyla”-  Alice nel Paese delle Meraviglie (fuori concorso). 

SFILERANNO ANCHE: Banda Città di Amantea - Cavalli RANGE LE VIGNE

Carrozza con la madrina del Carnevale,  Giada Sartori – la Banda Folklorica la Velocissima- Carro Re Carnevale – Carro ORGANTINO - “Piccoli della Pro Loco”  -  Gruppo Folklorico Pro Loco- Carro orchestra Pro Loco - Sbandieratori Siciliani- Gruppo Folk Città di Castrovillari –Pacchianedda Sansustisa - Gruppo Folk I Castruviddari - Gruppo Folkloristico "TARATATA”- Gruppo folk Sicilia - Banda Circo Samba –BRASILEEEEEE - Banda Street Band.

 

Intanto questa sera, con inizio alle ore 21,00, presso il Teatro Sybaris sarà di scena “Organtino”farsa di Cesare Quintana 1635 a  cura della Compagnia Teatrale Aprustum-  (FOTO Elmira Boosari)

 

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Venerdì, 09 Febbraio 2018 19:32

Amendolara. Di elevata qualità organico conferito

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

A distanza di un mese del nuovo corso del servizio di raccolta differenziata porta a porta, l'Amministrazione Comunale di Amendolara, guidata dal sindaco Antonello Ciminelli procede ad un primo, parziale, bilancio. Presso l'area smaltimento - polo tecnologico di Rossano, sono state eseguite  le prime analisi merceologiche sulla tipologia di rifiuto umido/organico che il Comune di Amendolara conferisce. Dai risultati è emersa un'alta percentuale di materiale compostabile, per la precisione il 97,7%. «Uno dei nostri obiettivi dichiarati all'inizio di questo nuovo corso della Differenziata - ha commentato il sindaco Ciminelli - era quello di realizzare stabilmente un ottimo organico. Siamo partiti con il piede giusto anche e soprattutto grazie alla collaborazione dei cittadini che dimostrano impegno e senso civico». Riconoscenza dell'Amministrazione Comunale verso il senso del dovere della stragrande maggioranza dei cittadini, ma, allo stesso tempo, pugno duro nei confronti di una sparuta minoranza di trasgressori che nei giorni scorsi ha abbandonato buste di rifiuti non differenziati in luoghi pubblici. Tramite l'ispezione dei rifiuti, gli addetti sono riusciti a risalire ad alcuni responsabili che verranno raggiunti dalle dovute sanzioni. Nelle prossime settimane, intanto, il servizio di raccolta differenziata "porta a porta" verrà ulteriormente potenziato con l'entrata in vigore del conferimento di alcune tipologie di rifiuti particolari (toner, farmaci, pile), mediante appositi contenitori che verranno sistemati in alcune attività commerciali e altri punti strategici. Nell'agenda dell'Amministrazione Comunale anche due incontri di sensibilizzazione per le scuole da realizzare a stretto giro prima per i piccoli della Scuola Primaria e successivamente per i più grandicelli della Scuola Secondaria, affinché possano apprendere attraverso un linguaggio consono l'importanza della raccolta differenziata, tanto da poter partecipare attivamente alla separazione dei rifiuti all'interno dei propri contesti familiari.

Vincenzo La Camera, giornalista

Comunicazione "Raccolta Differenziata" Amendolara

 

Venerdì, 09 Febbraio 2018 19:25

Castrovillari. Incoronato Re Carnevale

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

Con l’incoronazione di  RE CARNEVALE, l’evento carnascialesco più famoso della regione, giunto alla 60 edizione, si entra nel vivo della manifestazione castrovillarese la più longeva del Meridione d’Italia. L’evento valorizza, per come vuole rigorosamente la tradizione, il mascheramento,  peculiarità e vera attrazione del Carnevale del Pollino che si inserisce, a pieno titolo tra le manifestazioni più gradite della Regione Calabria e tra quelle storicizzate del MIBACT. L’impostazione organizzativa, l’espressione culturale, la longevità, la grande partecipazione di pubblico, rendono oggi il Carnevale di Castrovillari   uno dei più grandi eventi invernali calabresi;  inserito dal Touring Club tra i più importanti carnevali d’Italia.

Ritornando all’incoronazione del “Re Burlone”, il corteo con in testa  due componenti il gruppo della Pro Loco con i tradizionali vestiti del “ Cuzzo e della Pacchiana” con in mano le “ Chiavi” della città e la neo eletta “Madrina del Carnevale ” Giada Sartori sedicenne studentessa di Morano Calabro frequentante la III A del Liceo Scientifico Mattei di Castrovillari,con al seguitoi figuranti del corteo “Palio dei Ciucci” di Laino Borgo, partito da Canal Greco  con  “Re Carnevale”  sul carro, trainato da due buoi, seguito dalla Quaresima, dalla banda “ dei Pulcinella”  e dal “Popolo del Carnevale”,  è giunto nella centralissima Piazza Municipio dove ha avuto inizio la  teatrale diatriba in vernacolo, tra Re Carnevale e la Quaresima  a cura della compagnia teatrale “ J Pirrupajini”; (nelle vesti di Re Carnevale, Massimo La Falce in quelli della Quaresima, Mena Filpo). A seguire la farsa dialettale di “Organtino”(maschera del carnevale di Castrovillari) a cura della Compagnia Teatrale “Aprustum”. 

Alla presenza del presidente della Pro Loco, Eugenio Iannelli , del  direttore artistico, Gerardo Bonifati, del sindaco di Castrovillari, Mimmo Lo Polito, del vicesindaco di Laino, Mariangela Russo, si è tenuto  il tradizionale rituale dell’incoronazione e la conseguente, simbolica, consegna delle chiavi  della città da parte del primo cittadino al “ Re burlone” che ha aperto di fatto, la porta della gioia e del mascheramento che durerà fino a martedì grasso 13  febbraio, allorquando il “Sovrano” verrà  bruciato sul rogo e la Quaresima prenderà il suo posto.  Poi spazio all’allegria con il popolo del carnevale e le danze curate da Danilo Di Marco con gli studenti degli Istituti I.I.S.G. Garibaldi-Alfano-Da Vinci e I.I.S.E. Mattei-Pitagora-Calvosa.

Ma la serata di giovedì grasso si è contraddistinta , con uno degli appuntamenti più attesi e caratteristici del Carnevale di Castrovillari: la cosiddetta: “Sirinata d’a Savuzizza”  (XVI Concorso per Serenate Tradizionali) dedicata al compianto artista castrovillarese Gianni Francomano, che riprende l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle “Mascherate” .

Una marea di gente si è riversata  nel Rione “ Pontaniddo” dando inizio alla festa. Più che soddisfatti la Pro loco con il Cda al completo e gli  organizzatori, Giovanni De Santo e  Fernando Loricchio, che tanto si sono spesiper la riuscita della manifestazione  che ha coinvolto, attraverso canti e balli tutto il rione. A tal proposito gli organizzatori ringraziano fortemente tutti coloro che hanno messo a disposizione i propri magazzini dove sono stati allestiti dei punti ristoro a base di prodotti della tradizione locale. Ma ritornando al concorso, perché la serenata è anche questo, era presente una giuria formata da componenti di diverse Associazioni  di Castrovillari , a loro è andato  l’arduo compito di decretare il vincitore, dei gruppi mascherati,  che sarà ufficializzato lunedì in occasione  del “Gran Galà del Folklore”. L’intento principale della Pro Loco è quello di rivitalizzare il centro storico della città in generale e del “ Rione” in particolare  e dall’entusiasmo dei partecipanti,  la manifestazione è più che riuscita.

Il Rione si animerà ancora una voltaquesta sera conCanti e fatti ‘ndaVanedda Larga. Festival dei Cantastorie a cura di Calabria Sona e Unione Cantastorie e sabato 10 febbraio con “Spizziculia cu lliSkapizza”. Aperitivi e concerti.  (foto Pino Iazzolino)

 

BUON CAREVALE A TUTTI.

 

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 COMUNICATO STAMPA

Evento finanziato per la prima volta dall'Amministrazione comunale. Fattiva collaborazione tra la Pro Loco di Mormanno ed il laboratorio interparrocchiale di Santa Maria del Colle e Santa Maria Goretti. 

Sarà un puro momento di gioia, colore, aggregazione sociale, festa di maschere e carri che sfileranno per le strade del centro cittadino. Il Carnevale di Mormanno, patrocinato dall'Amministrazione comunale guidata dal Sindaco, Giuseppe Regina, sarà una «festa di popolo voluta per offrire un momento di spensieratezza, di socialità collettiva, aggregazione gioiosa in concomitanza con il periodo più pazzo dell'anno» sottolinea l'assessore al turismo Flavio De Barti. 

Una festa, dunque, non solo per i più piccoli ma per tutta la cittadinanza che da giorni si prepara al doppio appuntamento programmato dall'Amministrazione e dalla Pro Loco di Mormanno con l'allestimento di alcuni carri allegorici e gruppi mascherati che animeranno il corteo che sfilerà per le strade della città. 

Il primo appuntamento è previsto per Domenica 11 febbraio alle ore 10.00 con la sfilata dei carri e dei gruppi mascherati su Via Roma. Corteo festaiolo che si ripeterà martedì 13 febbraio alle ore 15.00 per poi concludersi con l'animazione di trampolieri, sculture di palloncini, attrazioni per grandi e piccini ed il buffet di tipicità territoriali presso la palestra della scuola comunale per concludere con gusto il Carnevale. 

«L'edizione del Carnevale 2018 sancisce compiutamente il ritorno di una fattiva collaborazione tra l'Amministrazione e la Pro Loco, interrotto da più di dieci anni. Questo sarà il primo momento - ha chiosato De Barti - di un intenso e proficuo percorso di collaborazione che intraprenderemo per il bene della collettività e la promozione del nostro splendido borgo».

Vincenzo Alvaro

COMUNICATO STAMPA

Il  60° Carnevale di Castrovillari entra nel vivo oggi 8 Febbraio, giovedì grasso, con l’incoronazione di “Re Carnevale”. Per 5 giorni salirà sul trono della Città di Castrovillari, divertendosi il più possibile; le porte del suo palazzo saranno aperte e le cucine pronte ad accogliere chiunque voglia assaggiare cibo prelibato, ma per fare ciò deve allontanare la sorella minore, ovvero la “Quaresima” ; inizia così la teatrale diatriba, in vernacolo, tra il Re Carnevale e la Quaresima. Di seguito il tradizionale rituale dell’incoronazione di quest’ultimo e la conseguente, simbolica, nelle sue mani, delle chiavi della città da parte del sindaco Mimmo Lo Polito. Con le chiavi si aprirà la porta della gioia e del mascheramento che durerà fino al 13 febbraio, martedì grasso, quando il “Re” verrà bruciato sul rogo e la Quaresima prenderà il suo posto.  A seguire la tradizionale  “Sirinata d’a Savuzizza”, uno degli appuntamenti più attesi e caratteristici del Carnevale di Castrovillari, giunto alla sua XVI Edizione è dedicato al compianto artista castrovillarese Gianni Francomano. La manifestazione, che si tiene il giovedì grasso, riprende l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle “Mascherate”. Gruppi mascherati, accompagnati dal tradizionale suono della fisarmonica e del tamburello, girano per le case dove chiedono ospitalità ed intrattengono i padroni di casa e gli amici di quest’ultimo con canti e tarantelle in cambio di una bevuta e di prodotti tipici. Un evento ormai istituzionalizzato a cui la Pro loco da qualche anno, ha voluto dare un logo, un simbolo, “la maschera”; maschera che non serve a nascondersi, bensì a rivelarsi, a svelare un’anima gioiosa, un cuore che da sempre vive con passione ed entusiasmo il Carnevale di Castrovillari, di cui, forse, a’ sirinata d’a’ savuzizza è la nota più autentica e popolare, a cui tutti possono partecipare, tra danze, musiche e scherzi, per dare spazio alla gioia e all’incontenibile frenesia. Una operazione mirata e lungimirante che riporta il carnevale al centro dell’attenzione di un’ intera comunità che rivive il rito carnascialesco per come vuole la tradizione. L’idea della maschera che è diventato, come dicevamo il simbolo della sirinata d’a savuzizza, è di Stefano Ferrante, Elmira Boosari ispirati da una maschera che ormai da anni il direttore artistico Gerardo Bonifati, indossa il giovedì grasso per parteciparvi.
Anche quest’anno il tutto si svolgerà nel “Rione Pantaniddu”; in ogni casa ci sarà una giuria formata da componenti di diverse Associazioni di Castrovillari, a loro va l’arduo compito di decretare il vincitore. L’intento principale degli organizzatori è quello di rivitalizzare il centro storico della città in generale e del “Rione” in particolare. Dopo il successone delle precedenti edizioni, con una massiccia partecipazione di pubblico, gli organizzatori hanno pensato di continuare le “serenate” dando seguito a feste notturne, il giovedì grasso (08 febbraio 2018); il venerdì (09 febbraio 2018) sempre nello stesso rione, Canti e fatti ‘ndaVanedda Larga”. Festival dei Cantastorie  cura di Calabria Sona e Unione Cantastorie e sabato (10 febbraio 2018) con “Spizziculia cu lliSkapizza”. Aperitivi e concerti.

ALBO VINCITORI

Anno 2003  1°         I giuvini di granatedde

Anno 2004  1°         I cumpari

Anno 2005  1°         Gli artisti di strada

Anno 2006  1°         L’amicidujurno prima

Anno 2007  1°         I murtali

Anno 2008  1°         L’amicidujurno prima

Anno 2009  1°        L’amicidujurno prima

Anno 2010  1°        L’amicidujurno prima

Anno 2011  1°        Crape e muntuni

Anno 2012  1°        A famigghja a dui  rote

Anno 2013  1°       I struppiati

Anno 2014 1°        ICarvunari

Anno 2015 1°        I Migranti

Anno 2016 1°        I pacci da’ scola

Anno 2017      Ex equo “ I senza sinzu” e “Simmu i Napuli paisà”

 

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Pagina 12 di 159
Saturday the 22nd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.