Varie

Varie (1516)

COMUNICATO STAMPA

Avanzano speditamente i lavori di ripristino e messa in sicurezza della strada di accesso al Santuario della Madonna del Castello di Castrovillari.

Lo rende noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, in seguito al sopralluogo congiunto svolto questa mattina insieme all'Ufficio di direzione dei lavori, costituito dagli ingegneri Milione, Saraceni, Morrone, il geometra Martire, al tecnico del Comune, l’ingegnere Roberta Mari , ed al collaudatore in corso d'opera l’ingegnere Capani, con i rappresentanti dell'impresa Verbicaro.

“Dopo 42 giorni di sospensione, dovuti, purtroppo, alle avverse condizioni meteo, sono già visibili- sottolinea il primo cittadino-  gli interventi effettuati che porteranno, prima dell'estate, alla riapertura della strada che la città attende da tempo dopo il crollo del febbraio 2012.”

“L’importante opera, attenzionata– ha aggiunto-, è parte integrante del programma che stiamo portando avanti, consapevoli del ruolo che svolge l’esistente per la nostra popolazione. ”

 “L’Amministrazione comunale di Castrovillari, così,  continua – conclude - ad affrontare ed accompagnare  le varie questioni per la loro soluzione, fondamentale per la crescita della comunità e l’inserimento dei luoghi in quelle “Vie” regionali che ci appartengono e che caratterizzano storia, tradizione, religiosità ed identità come Fede, Castelli, Enogastronomia rappresentano con il costume e la cultura che ci rende.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Chi differenzia meglio più risparmia. Lo afferma in una dichiarazione alla stampa l’Assessore all’Ambiente del Comune di Castrovillari, Pasquale Pace, che a nome e per conto dell’Amministrazione comunale segue, con gli Uffici, tale materia rendendo i percorsi predisposti, funzionali ad un cambio di passo delle abitudini dei cittadini, fondamentali per incentivare una raccolta differenziata  che valorizzi  tutte le materie contenuti nei rifiuti.

“Dopo la soglia del 67% a cui è pervenuto il capoluogo del Pollino nel differenziare si punta al rialzo con programmazioni dedicate e, soprattutto, - afferma l’Assessore- con l’avvio di ulteriori metodiche virtuose di monitoraggio e differenziazione per diminuire al massimo ciò che deve andare in discarica.”

“E’ in questa scia che si muove ed articola il piano finanziario specifico- aggiunge- proposto e votato dal Consiglio  per l’anno 2018 nel Bilancio di previsione, al fine di attenuare il carico impositivo del tributo e per incentivare la riduzione della produzione dei rifiuti. Così, ecco le forme di riduzioni che non possono prescindere dalla partecipazione. Una riduzione del 30% della tariffa- precisa l’amministratore-, per la sola quota variabile del tributo, sarà riconosciuto, per esempio,   alle utenze domestiche che effettuano il compostaggio domestico e che hanno sottoscritto la convenzione con il Comune entro il 2017 ovvero per tutte le utenze che risiedono nelle zone ove non è prevista la raccolta della frazione organica; una riduzione fino al 50%, invece, per la sola quota variabile del tributo sarà ammessa a quelle utenze non domestiche, calcolata con riferimento alle quantità di rifiuti speciali assimilati che il produttore dimostra di aver avviato a riciclo, direttamente o tramite soggetti autorizzati, mediante specifica attestazione rilasciata dall'impresa, a ciò abilitata, che ha effettuato l'attività di recupero ed in proporzione al quantitativo totale teorico di rifiuti prodotto dalla stessa utenza; di un’altra riduzione del 30%, e ancora  per la sola quota variabile del tributo, potranno avvalersene le abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso non continuativo ma ricorrente purché non superiore a 183 giorni nell’anno solare.”

“Inoltre- ricorda l’Assessore Pace- nelle famiglie in cui sono presenti componenti con età inferiore ai 30 anni, calcolata alla data 31 gennaio 2018, domiciliati in altri Comuni per motivi di studio, il calcolo della parte variabile della tariffa non terrà conto di tale componenti. Le utenze per avere questa riduzione dovranno presentare copia del contratto di locazione regolarmente registrato, della durata minima di mesi sei nell’anno corrente. La riduzione, se spettante, verrà attribuita a conguaglio, nell’anno successivo di applicazione della tariffa.  La tariffa, poi,  sarà minore sull’intero tributo  per le famiglie economicamente disagiate e per quelle in cui vi sia la presenza di un portatore di handicap. Ciò verrà applicato sulla base dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare dell’utente/richiedente e nel rispetto di alcuni parametri a cui potrà dare ulteriore informazione gli Uffici comunali preposti.

“Altra  diminuzione del 30% sull’intera tariffa è prevista – fa presente l’amministratore- per quelle utenze non domestiche che daranno avvio ad attività commerciali all’interno del centro storico e al 50%per le botteghe artigianali che decideranno di aprire nel centro storico.  Riduzioni del 20% si applicheranno per le sedi delle associazioni di volontariato e per i Bed & Breakfast, affittacamere, case e appartamenti per vacanze, se gestiti in forma non imprenditoriale.”

“Agevolazioni - conclude l’Assessore Pace- per alleviare il peso della tariffa e creare quel sistema virtuoso volto alla pulizia ed alla migliore qualità ambientale che stiamo perseguendo e che prevedrà anche la tracciabilità del secco non riciclabile in via sperimentale nel prossimo semestre al fine di utilizzarne a pieno le potenzialità nel prossimo anno. Fattori importantissimi che riguardano apposite campagne di sensibilizzazioni nei quartieri per far intendere ulteriormente come effettuare al meglio la differenziata anche attraverso la realizzazione, da parte dell’Amministrazione, della nuova isola ecologica in località PIP quindi molto vicina alla città, utile ad un migliore conferimento delle varie frazioni. Attraverso queste prossime tappe continua senza sosta l’educazione a differenziare i rifiuti da parte dell’Amministrazione  comunale Lo Polito grazie alle diverse azioni messe in campo con l’apporto dell’Ufficio Ambiente e della ditta appaltatrice della raccolta in città.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

A difesa della vita e della dignità umana per suscitare l’attenzione  verso Chi non ha più un luogo dove si sente accolto senza obiezioni e quando attraversa difficoltà.

In occasione della Campagna nazionale di sensibilizzazione e raccolta fondi della Fondazione AVSI, Associazione Volontari  per il Servizio Internazionale,  denominataTende” e quest’anno intitolata “La casa dov’è” perché rivolta alla condizione dei migranti e di quanti vivono  disagi nel mondo,  Sabato 14 aprile, con il patrocinio del Comune si terrà la Giornata di sensibilizzazione e solidarietà “Abitare le Periferie. Un nuovo inizio”. Un momento –evento  di valenza regionale e condivisione con partecipazioni  da ogni parte della Calabria.

Questo verrà aperto alle ore 9,30 nel Teatro Sybariscon Testimoni e personalità internazionali. In particolare con Costantino Esposito, docente di  Storia della Filosofia presso l’ Università di Bari che interverrà su “Le nuove sfide: tracce di misericordia nella storia del mondo”  e Wael Farouq, professore diLingua e Letteratura araba  presso l’Università del Sacro Cuore di Milano, che affronterà il tema Costruire nella diversità: l’importanza del fattore umano”.

Il momento, moderato ed introdotto  daCarla Bonifati del Centro Culturale “G. Angeloni” che ha aderito alla Campagna 2017/2018, prevede una  proiezione video ditestimonianza su “Le forze che cambiano la storia sono le stesse che cambiano il cuore dell'uomo” del  responsabile AVSI in Kenia, Antonino Masuri (con diverse esperienze alle sue spalle), e le conclusioni delVescovo della Diocesi di Cassano allo Ionio, mons. Francesco Savino. Un’occasione che genererà, provocherà e solleciterà domande tra le tante adesioni.

Si continuerà, poi, nella serata, alle ore 20,30, con l’opera teatrale (nella quale verrà testimoniata la bellezza del lavoro come luogo in cui si realizza la dignità dell’Uomo) “Giuseppe il misericordiosodell’attore Pietro Sarubbi, i cui proventi andranno per i progetti dell’anno. Questi sono per ospedali aperti in Siria (nazione interessata, tra l’altro,  qualche giorno addietro  dalla uccisione di donne e bambini nonché da centinaia di feriti, anche gravi,  per un sospetto attacco chimico – come registrato e riportato da testate giornalistiche estere e nazionali- contro i ribelli a Duma roccaforte di questi nella Gutha orientale alle porte di Damasco), un asilo in Iraq per Qaraqosh, come a Casa in Uganda e  per attività di aiuto allo studio in Italia.

“La  Fondazione AVSI – dichiara la responsabile locale , Antonesca Forte- è un’organizzazione non governativa , ONLUS, nata nel 1972, ed impegnata  con oltre 100 progetti e più di cooperazione allo sviluppo di 30 Paesi nel  mondo: Africa, America Latina e Caraibi, Est Europa, Medio Oriente, Asia. Il Titolo  delle iniziative di quest’anno- aggiunge – vuole dare l’idea di come s’intende la Casa: un luogo  dove ci si sente sicuri, accolti, curati nel corpo e nell’anima grazie ad una trama di relazioni  nelle quali sperimentiamo un aiuto speciale pensato per noi.”

 La casa dov’è?” quest’anno, poi- ci viene riferito- , ha la densità dell’autore russo  Dostoevskij e il ritmo delle canzoni di Jovanotti, nello specifico di una. L’autore di “Delitto e castigo” fa dire a un certo punto a uno dei suoi personaggi queste parole: “Bisognerebbe proprio che ogni uomo avesse almeno un posto dove andare”. E Jovanotti nella sua canzone “Questa è la mia casa”, si chiede: la mia casa dov’è?

Il capofila degli eventi che richiama tutto ciò e all’urgenza di uno sguardo diverso sull’Altro ha pure  il volto di Myriam, 14 anni, originaria di Qaraqosh; nel 2014 fu costretta a lasciare la sua città, occupata dall’Isis. Con la sua famiglia trovò rifugio in un campo per sfollati a Erbil dove fu intervistata da una tv irachena. Il racconto della sua esperienza, drammatica ma senza alcun odio, fece il giro del mondo. Per tutti Myriam ora è “la bambina che perdonò l’Isis”. Nel suo volto quello di tanti piccoli che chiedono un posto sicuro dove poter tornare, crescere, imparare.AVSI ha seguito in questi anni le tracce di Myriam nel campo di Erbil e ora intende sostenere il ritorno suo e della sua comunità a casa. Le truppe dello Stato islamico sono state cacciate da Qaraqosh e dalla piana di Ninive, quindi gli sfollati stanno lentamente rientrando e hanno bisogno di aiuto. Il progetto che in particolare sosteniamo quì è la ricostruzione di un asilo. Un asilo che non è solo “casa” per i bambini più piccoli.

La manifestazione, portata ancora una volta nel capoluogo del Pollino dalla passione e dedizione per l’umano fragile, necessitante di tutto,  è per affermare i primati della dignità e libertà di ogni persona-  il cui diritto è esistere nella società secondo tutte le sue dimensioni- e di ciascun popolo, nonché di quelle realtà più deboli e prive di sostegni che abitano le cosiddette periferie nostre e del mondo intero.

Uno slancio, insomma,  a  tutela dei più deboli, in una logica d’inclusione ed integrazione sociale, per una crescita diffusa del bene comune, che vuole prendere sul serio, fino in fondo, tali questioni per suscitare il desiderio di affrontare questa scommessa di gratuità senza Tempo.

Da qui l’occasione, posta e proposta, per lasciarsi “provocare” dall’umanità e situazioni altrui, che “gridano” ininterrottamente dalle loro condizioni in una realtà fatta di precarietà, emergenze, disagi, fragilità, incomprensioni e vessazioni a cui non si può girare le spalle.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Nuova intitolazione in città. L'Amministrazione comunale di Castrovillari  ha dedicato, questa mattina, una strada , nella zona di espansione, e precisamente a ridosso di piazza Bachelet, al compianto avvocato Baldo Pisani, scomparso nel 1976.
Originario di San Sosti, castrovillarese d'adozione, primo presidente democristiano della Provincia di Cosenza dal 1952 al 1961 dopo la riforma di tali enti, fu un valente professionista, espressione del Foro, e noto per le sue capacita' e qualita' umane. La sua figura, indimenticabile come le sue doti sono legate anche ad altre responsabilita' ed incarichi che ha ricoperto con grande dedizione e senso del dovere.
A ricordarlo, ed a tratteggiare la sua persona nella semplice cerimonia, il Sindaco, Domenico Lo Polito, l'Assessore Regionale, Roberto Musmanno, la delegata del Comune di San Sosti, Maria Tricanico, e il nipote Baldo, pubblico ministero presso la Procura di Bari, i quali hanno richiamato il contributo umano, professionale ed istituzionale dato dall'esponente per il capoluogo del Pollino, la provincia e la Regione grazie ad azioni ed opere che ancora persistono ed i documenti storici registrano.Presenti per loccasione il figlio Giorgio-gia' consigliere comunale nel consesso cittadino- con altri parenti, l'Assessore Pasquale Pace, il presidente del Consiglio , Piero Vico, i consiglieri Nino La Falce, Giuseppe Oliva ed Era Rocco oltre i tecnici ingegneri Roberta Mari e Fedele L'Avena dell'Ufficio Pianificazione Territoriale del Comune, che hanno accompagnato ed istruito la pratica d' intitolazione ed il Comandante della Polizia municipale Sonia Lo Sardo con  Vigili in alta uniforme.
"Un altro momento importante- ha dichiarato a margine della manifestazione il primo cittadino- che vuole sottolineare la pregnanza di questi istanti per le nostre radici, la nostra cultura, storia  e crescita, legate a esistenze del genere,  parte di quel patrimonio pregnante di uomini e donne che hanno reso possibile, di fatto, il cammino evolutivo, anche se difficile, dei nostri Territori nonche' prezioso per quello che abbiamo ereditato dai nostri padri, importante da riguadagnare sempre per possederlo con dignita'. E' con questi profondo  sentimenti che l'Amministrazione da vita a questi elogi."
 
L'Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(G.Br.)
 
 

COMUNICATO STAMPA

Nel bilancio di previsione 2018/2020 approvato nell'ultimo consiglio comunale è presente la posta destinata alla gestione del C.A.D. (Centro Appoggio Diurno per Disabili).

Nelle ristrettezze di una manovra economica, quale è quella attuale per il Comune, l'Amministrazione ha inteso dare risalto e priorità alle esigenze di chi vive dolorosamente la disabilità quotidiana.

Questo significa che i giovani disabili continueranno a frequentare questa loro seconda casa, punto di incontro e momento di socializzazione.

 Noi genitori dei giovani diversamente Abili vogliamo dire grazie al Sindaco ed agli amministratori che, ancora una volta, hanno dimostrato attenzione, sensibilità ed impegno fattivo.

 il C.A.D. è una struttura storica destinata al sollievo della disabilità del Comune di Castrovillari  e si avvia al trentennio anno di attività. Le varie Amministrazioni che si sono succedute ne hanno sempre mantenuto la gestione con  attività ludiche e formative Teatro, musica, danza, ceramica, intese come TERAPIA, sono state negli anni i punti di forza con l'intervento di professionisti di prestigio.

 La struttura sita in via Sibari è diventata recentemente oggetto di ristrutturazione grazie ad un progetto "Social housing" finanziato dalla Regione Calabria e sostenuto dai Sindaci del Distretto Sociale del Pollino che ne hanno riconosciuto la priorità rispetto ad altro progetto che interessava il Comune di Mormanno, mettendo in atto la politica solidale partecipa ed attenta.

Ci aspettiamo che dalla ristrutturazione verranno potenziati i laboratori e che altri giovani con disabilità provenienti dagli undici comuni del Distretto Sociale confluiranno nella struttura.

Grazie anche alla  recente Legge Nazionale si parla molto oggi del DOPO DI NOI. Ben vengano le iniziative in proposito. Non dimentichiamo, tuttavia,  che le famiglie  e i disabili  viviamo quotidianamente un  "DURANTE NOI" faticoso e difficile.

 Finito il ciclo scolastico con l'opportuno sostegno, questi giovani non hanno sbocco occupazionale per la gravità della loro condizione.

 L'Handicap li imprigiona. Almeno il CAD continuerà ad essere occasione di uscita, di incontro di speranza di autonomia.  

                                                                                           Dott.ssa Marisa URSO

                                                                                        Per il Comitato utenti C.A.D.

COMUNICATO STAMPA

L’Amministrazione comunale di Castrovillari ha pubblicato un avviso pubblico esplorativo per raccogliere, entro le ore 12 del 23 aprile,   le manifestazioni d’interesse, necessarie all’affidamento  della gestione , in concessione, degli impianti sportivi comunali ubicati  nel territorio.

Questi sono 1) il Campo Sportivo presso il Polisportivo, costituito  dal campo di calcio con gli annessi spogliatoi; 2)  il Parco Giochi comunale  con all’interno  il campo di basket ed i servizi presenti; 3) il Campo di calcio a 5 di Via Europa; 4) e il Campo di calcio a 5 di Contrada Porcione .

La concessione avrà la durata di tre anni con decorrenza dalla data di sottoscrizione della convenzione.

Potranno fare domanda a) le Società ed associazioni sportive dilettantistiche, affiliate alle federazioni sportive nazionali; b) gli enti di promozione sportiva  e società loro affiliate; c) le associazioni di discipline sportive associate; d) le federazioni sportive nazionali e le società loro affiliate; e) le società professionistiche e f) le società di gestione impianti.

Limitatamente al Parco Giochi comunale , considerata la promiscuità delle attrazioni,  potranno presentare domanda anche le cooperative con prevalenza di giovani sino a 29 anni.

I soggetti suddetti potranno fare domanda pure in forma associata. Naturalmente non è ammesso che un concorrente partecipi contemporaneamente  come singolo ed in associazione temporanea  con altri concorrenti o in più associazioni temporanee di concorrenti.

Le istanze dovranno essere  inoltrate per posta ed a mano, con tutti i documenti richiesti,  numero telefonico, di fax, indirizzo di posta elettronica e l’apposito modello che si trova nel bando (da scaricare dall’Albo Pretorio  on line e sul sito internet del Comune nella sezione “Amministrazione trasparente”- “Bandi e Contratti”), all’Ufficio Protocollo del Comune in un plico chiuso e all’esterno con l’apposita dicitura riferita alla manifestazione d’interesse e come indica l’Avviso.

Come Amministrazione comunale- precisa l’esecutivo - avevamo già espresso, sin dal nostro insediamento, che era nostra intenzione far gestire le suddette strutture ad associazioni sportive o società di gestione impianti (e, limitatamente al parco giochi comunale, considerato la promiscuità delle attrazioni, anche a cooperative con prevalenza di giovani sino a 29 anni,) che operano sul territorio, certi che questo tipo di coinvolgimento suscita  azioni importanti per lo sviluppo delle attività di moto e dello sport promozionale, che significa al contempo garantire il miglioramento qualitativo della realtà agonistica  e che, con le altre,  non può fare a meno di impianti per crescere e svilupparsi.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Pagina 1 di 152
Monday the 23rd. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.