Varie

Varie (1303)

− COMUNICATO STAMPA −

Ci può essere una strategia comune che sia in grado di rispondere ai bisogni dei territori, in particolar modo alle necessità che interessano i diversamente abili, e costruire progetti d'insieme che uniscano realtà simili in grado di concorrere al bando social housing della Regione Calabria? Se questa strada è possibile la Provincia di Cosenza vuole costruirla insieme ai rappresentanti dei territori, dei consorzi tra comuni, delle associazioni che operano in ambito assistenziale, per realizzare una grande strategia d'insieme che dia risposte concrete sul Dopo di noi e porti a casa il miglior risultato possibile sfruttando il plafond dei finanziamenti messi a disposizione dalla misura del Por 2014 - 2020.

Per questo stamattina il presidente della Provincia, Franco Iacucci, insieme al consigliere provinciale con delega ai servizi sociali, Vincenzo Tamburi, hanno incontrato i delegati dei comuni capo ambito insieme a Maria Annunziata Longo responsabile del bando, Giuseppe Iritano, dirigente del settore II, Franco  Madeo, dirigente della Provincia di Cosenza sulle politiche sociali. La strategia è quella di sondare, con chi opera nei comuni, per macro aree provinciali, la possibilità di riqualificare, in maniera funzionale a progetti dedicate alle politiche sociali a sostegno della disabilità, immobili inutilizzati e/o l’ampliamento, la riqualificazione e l’adeguamento agli standard di settore di strutture già adibite o da adibire a centri diurni per persone con limitata autonomia o a centri per il Dopo di Noi. Accanto a questo anche mettere innescare il meccanismo virtuoso di censire il patrimonio pubblico che sia potenzialmente candidabile ad idee di questo genere e che abbiano la visione collettiva coinvolgendo più municipalità sullo stesso tema. La volontà è quella di «ragionare su macro sistemi - ha dichiarato Tamburi - e innescare quel modus operandi che deve vederci insieme, fuori dagli schemi campanilistici, per rispondere alle esigenze delle persone più fragili, E' attorno a loro, in maniera collettiva, che dobbiamo lavorare in sinergia per dare vita a strutture capaci di mettere in campo progetti seri, duraturi nel tempo e che ci facciano aprire una prospettiva di speranza sui grandi temi del bisogno sociale di questo territorio».

«Si potrà riqualificare centri diurni e strutture per il dopo di noi, di incrementare la disponibilità di alloggi sociali ed eliminare le barriere architettoniche negli edifici residenziali pubblici. E lo potremo fare - aggiunge il consigliere provinciale delegato - stando insieme, ragionando per territori omogenei, per bisogni condivisi, rafforzando il concetto dell'unità attorno alle risposte più profonde da dare ai nostri cittadini più fragili».

«Non si può fare inclusione sociale senza edifici sicuri e funzionali – ha dichiarato l’assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno presentando il pre bando – ed a questo pensiero mi associo - ha rilanciato Tamburi - rilanciando la necessità di costruire una filiera istituzionale che sappia dar vita ad una cabina di regia per costruire una proposta progettuale che ci porti ad essere il fiore all'occhiello della programmazione di social housing in questa regione».

Vincenzo Tamburi
Consigliere Provincia di Cosenza 
Deleghe alle politiche sociali, mercato del lavoro e formazione professionale, immigrazione, accoglienza, pari opportunità e politiche energetiche
Ufficio stampa

− COMUNICATO STAMPA −

I recenti fatti verificatesi durante un evento a giugno scorso nel capoluogo piemontese e legati ad una risposta impulsiva della folla, provocando feriti e danni, ha indotto il Ministero dell’Interno/Dipartimento della Pubblica Sicurezza e, quindi, la Prefettura a riscrivere alcune regole per i Comuni e quanti organizzano manifestazioni ed eventi al fine di prevenire ogni tipo di inconveniente e far vivere questi momenti in sicurezza.

Un’azione, dunque, finalizzata alla prevenzione e alla salvaguardia della pubblica incolumità che vede da subito cambiare modalità di approccio e di procedimenti per realizzare appuntamenti di cui sono riferimenti i Comuni con i loro Comandi di Polizia municipale, le Questure , i Commissariati e gli altri Comandi delle forze dell’ordine o operanti nell’ambito del controllo ed emergenza sul Territorio.

Indicazioni che interessano, naturalmente anche Castrovillari e che vengono ribaditi e rilanciati dallo stesso Sindaco, Domenico Lo Polito, ai suoi cittadini in seguito alle circolari trasmesse dall’Ufficio Territoriale del Governo .

In ogni pubblica manifestazione dovranno essere preventivamente garantiti dal Comune unitamente agli organizzatori, affinché l’evento possa tenersi, piani, misure ed attività , ma anche il divieto di vendita di alcolici e altre bevande in bottiglie di vetro e lattine. Tutto ha bisogno di relazioni dettagliate, argomentate, che dovranno pervenire due settimane prima della manifestazione al presidio di polizia territorialmente competente (il Commissariato di PS). Il rispetto dei tempi è fondamentale per lo svolgimento dell’iniziativa.

Le procedure, più attente e severe riguardanti le misure strutturali per una migliore incolumità delle persone , già in vigore che bisognerà seguire attraverso le autorizzazioni, non potranno prescindere dei vari organismi territoriali e comunali preposti al rilascio delle certificazioni di controllo.

Governo e gestione delle pubbliche manifestazioni coinvolgerà,così, tutti i soggetti preposti per la valutazione dell’affollamento sostenibile dei luoghi, sul monitoraggio degli accessi e via di fuga, per l’adeguata accoglienza con personale, spazi destinati e quant’altro attiene in sicurezza per la miglior offerta di quel momento.

In quest’ottica ogni volta si dovranno svolgere sopralluoghi e verifiche congiunte al fine di disciplinare le attività programmate per l’evento che verranno supportate da una serie di azioni sinergiche atte alla prevenzione e vigilanza collaborativa nonché, soprattutto, per dare la possibilità a chi partecipa di farlo in tutta tranquillità e in sicurezza.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

Sarà presentato domani 18 luglio alle 11, in conferenza stampa presso la sede di Confesercenti Provinciale Cosenza in via Frugiuele 14, il nuovo sportello Franchising Point, uno strumento fondamentale è uno strumento messo a disposizione dalla FederFranchising-Confesercenti in termini di assistenza e rappresentanza agli imprenditori che operano con la formula del Franchising.

D’altronde, la Confesercenti Provinciale di Cosenza negli ultimi anni ha lavorato per rendere sempre più solida la Categoria del Franchising affinché potesse divenire punto di incontro fra franchisee e franchisor riconosciuta a tutti i livelli istituzionali.

Il Franchising Point completerà la gamma dei servizi che da anni, la Confesercenti provinciale di cosenza offre al mondo delle imprese, e dove franchisor e franchisee possono incontrare i servizi migliori per le loro esigenze.

Al fine di agevolare la costituzione di nuove attività imprenditoriali, in questi anni, la Confesercenti ha considerato come fattori essenziali a fronte dello sviluppo, alcuni servizi mirati ad un’assistenza specialistica sui diversi profili imprenditoriali connessi al contratto di franchising all’accesso al credito, alla formazione nonché ad un’assistenza tecnica in materia fiscale, amministrativa ed indagini geomarketing.

Il programma di lavoro predisposto dalla Confesercenti provinciale di Cosenza per il consolidamento del lavoro svolto in questi ultimi anni evidenzia fra le priorità necessarie per continuare nello sviluppo dell’attività del franchising, il rafforzamento di uno Sportello operativo per l’accoglienza ed un primo livello di consulenza per imprenditori ed aspiranti imprenditori del settore franchising e l’organizzazione di un Franchising Day per il prossimo 26 settembre 2017.

Tale evento avrà come obiettivo la realizzazione di un whorkshop business to business sulla possibilità di sviluppo dell’imprenditoria e dell’autoimpiego attraverso un matching tra franchisor e potenziali franchisee.

Le aziende franchisor presenti potranno illustrare le loro forme di affiliazione, mentre le persone interessate ad avviare un’impresa con la formula del Franchising, sia come franchisee sia come franchisor, potranno approfondire gli aspetti legati alla contrattualistica allo sviluppo di un marchio ed all’accesso al credito presso la sede Confesercenti provinciale di Cosenza.

− COMUNICATO STAMPA −

E’ in fase di organizzazione il progetto estivo “Peter Pan” del Comune di Castrovillari- Servizi Sociali rivolto a minori con età compresa tra i 6 ed i 13 anni e residenti nel capoluogo del Pollino le cui iscrizioni devono pervenire all’Ente entro il 20 di luglio. Verranno ammessi solo 60 ragazzi.

Le istanze saranno consegnate all’Ente, attraverso il protocollo, utilizzando gli appositi moduli che si potranno ritirare negli Uffici dei Servizi Sociali comunali.

Il programma coinvolge i ragazzi, con frequenza gratuita, con diversi momenti che si terranno presso il Parco Giochi dal lunedì al venerdì , dalle ore 8,30 alle ore 13, dalla fine di luglio sino agli inizi di settembre con una interruzione dal 14 al 18 agosto.

Il progetto nasce da precedenti esperienze positive ed offre ai piccoli laboratori di attività espressive, musicali, ludiche e grafico – pittoriche.

E’ anche un concreto servizio alle famiglie che lavorano nel periodo estivo.

Il momento si avvale di pedagogisti, educatori e operatori d’appoggio.

Per qualsiasi ulteriore informazione si possono contattare i Servizi Sociali Comunali, telefonando in orario d’ufficio allo 0981-25238,25208,25230 o visionando il bando sul sito dell’ente http://www.comune.castrovillari.cs.gov.it/.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

− COMUNICATO STAMPA −

Nella “Grande raccolta della Corsa Rosa”, come l’hanno battezzata gli organi d’informazione, Castrovillari s’impone tra le più attive nel progetto ecosostenibile dedicato all’ambiente e alla raccolta differenziata durante la centesima edizione del Giro d’Italia.

“Così dopo il ringraziamento da parte dell’Organizzazione del Giro d’Italia per il supporto organizzativo, l’accoglienza e il calore trovato e ricevuto a Castrovillari, 7^ Città Tappa del Giro , da cui i ciclisti hanno raggiunto Alberobello, in Puglia, il capoluogo del Pollino , il 13 luglio scorso , nel Centro Congressi Eataly Smeraldo di Miano, ha ottenuto il riconoscimento per essersi piazzato tra i primi nella graduatoria –dei luoghi di partenza- che meglio hanno risposto al progetto Ride Green, iniziativa di eco sostenibilità legata al Giro d’Italia.”

Lo richiama, al di là delle tante notizie rilanciate in questi giorni ed a più livelli, immediatamente dopo la conferenza stampa svoltasi nel capoluogo lombardo con la presentazione dei risultati e le premiazioni dei Comuni virtuosi, la stessa Amministrazione Comunale che, per il particolare evento, opportunamente ha inviato, a ritirare il premio, l’Assessore all’Ambiente , Pasquale Pace.

La consegna ha riguardato quelle Città di Tappa che si sono distinte per aver raggiunto una elevata percentuale di raccolta differenziata durante le giornate della manifestazione sportiva partecipando al concorso, organizzato da RCS Sport ed E.R.I.C.A. .

L’iniziativa era finalizzata a ridurre l’impatto ambientale in tutti i luoghi che accoglievano la Carovana, e Castrovillari si è classificata al secondo posto “grazie ad un più che soddisfacente risultato pari all’ 84% - spiega l’Assessore Pace- di raccolta differenziata” nella Categoria e tra le 21 che accoglievano la partenza.

Per l’amministrazione comunale “questo risultato si è potuto ottenere per la preziosa collaborazione di quanti, a diverso titolo, hanno a cuore le problematiche ambientali; in particolare gli ispettori volontari, che sono stati impegnati in prima linea nella corretta gestione delle postazioni di raccolta installate per l’evento, i responsabili ed i dipendenti dell’Ufficio Ambiente, che hanno coordinato le operazioni sul territorio con puntualità e precisione, e la ditta Calabra Maceri che, attraverso i suoi operai, ha offerto un particolare sostegno prima, durante e dopo l’evento per fare in modo che a poche ore dalla fine della Tappa tutto fosse in ordine e pulito come prima che la città venisse invasa da migliaia di persone.

Abbiamo sperimentato- ha richiamato l’Amministrazione- come le cose possano funzionare e diano frutti, che diventano anche esempio, soltanto se si lavora insieme perseguendo degli obbiettivi comuni che facciano riscoprire il senso nel condividere non solo gli spazi ma anche i momenti.

“Quanto è stato assaporato durante la Tappa e offerto da questo importante riconoscimento di valore sociale ed ambientale- sottolinea il Sindaco, Domenico Lo Polito- saranno lo stimolo per continuare e fare meglio nelle prossime sfide che potremo affrontare solo con l’aiuto e la partecipazione di tutti.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Una giornata intera dedicata alla birra calabrese con un workshop su Luppolo e Cereali sarà un importante momento di confronto con esperti del settore per approfondire gli ingredienti per lo sviluppo della filiera regionale.

Ad aprire la giornata di dibattito saranno Serena Tarangioli e Vincenzo Carè, che presenteranno la linea operativa del workshop. Sul tavolo della discussione c’è il Progetto Luppolo.it azione destinata ad incrementare la sostenibilità e la competitività della filiera brassicola nazionale promosso dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria che sta sviluppando un approccio multidisciplinare all’argomento. I ricercatori di Crea propongono strumenti operativi per una gestione meccanizzata del luppoleto, la realizzazione di un programma di breeding, oltre ad analizzare la variabilità genetica dei luppoli spontanei reperiti in alcune regioni d’Italia.  

La fase attuale è fondamentale per lo sviluppo di coltivazioni di luppolo in Italia. Crea sta spingendo sul concetto di “birra 100% italiana”, e si prova a ragionare su un luppolo totalmente italiano con caratteristiche aromatiche peculiari, che è tra l’altro tra gli obiettivi del progetto. Lo sviluppo di coltivazioni di luppolo in Italia è ancora in una fase embrionale, ma iniziative come questa potrebbero offrire un impulso clamoroso a tutto il settore, permettendo di raggiungere in pochi anni obiettivi che qualche tempo fa sembravano pura fantascienza.

Così con un ricco parterre di relatori si proverà a discutere di queste tematiche anche per il movimento brassicolo calabrese. Il progetto Luppolo.it verrà introdotto da K. Carbone che ne approfondirà obiettivi, azioni e partenariato, mentre T. Amoriello disegnerà le prospettive di sviluppo della filiera italiana. Processo di meccanizzazione e lavorazione del luppolo verranno approfonditi da D. Cherubini, mentre L. Cattivelli parlerà del miglioramento genetico e scelta varietale per l’orzo da birra. Come maltare in azienda verrà raccontato da M. Lafranconi, prima di approfondire la botanica della birra con un focus sulle piante di interesse brassicolo, affidato a G. Caruso. Al dirigente Zanfino del Psr Calabria il momento di presentazione degli incentivi finanziari per il settore previsti nei bandi della programmazione del piano di sviluppo regionale calabrese.

La giornata che dalle ore 13.00 alle ore 21.00 sarà arricchita dalla degustazione di birre calabresi abbinate ad una proposta di street food vedrà la partecipazione di Eugenio Signoroni, curatore della Guida Birre d’Italia di Slow Food Editore. Sarà lui a guidare, alle ore 16.00, l’assaggio delle birre protagoniste della prima giornata dedicata ai birrifici regionali ed i loro prodotti. Alle ore18.00 invece spazio alla presentazione del libro “Il piacere della birra. Viaggio nel mondo della bevanda più antica” che Signoroni ha scritto a quattro mani con Luca Giaccone. Il manuale - pensato per chi vuole conoscere meglio la bevanda alcolica più antica della storia dell’uomo, ma anche un viaggio tra le principali culture birraie con attenzione alla scena italiana – dopo la sua pubblicazione ha suscitato un ampio dibattito on line e negli ambienti brassicoli. La tappa calabrese di presentazione, dunque, sarà una occasione da non perdere per confrontarsi con l’autore.

Vincenzo Alvaro

Pagina 1 di 131
Monday the 24th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.