Mercoledì, 28 Novembre 2018 10:30

Mormanno. Perciavutti (16.a edizione): programma

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
La locandina della manifestazione La locandina della manifestazione Crediti dell’immagine non indicati

– COMUNICATO STAMPA –

L'antico rito del "perciare" le botti per assaggiare il vino nuovo è una pratica che nel territorio del Pollino ha accompagnato generazioni, diventando una cerimonia laica vera e propria capace di scandire il tempo ed accompagnare la maturazione del mosto che le botti custodivano dopo il periodo della vendemmia. Un appuntamento che da sempre ha rappresentato una festa per le famiglie che si ritrovavano insieme nel giorno dell'Immacolata Concezione affidando alla vergine la benedizione per il vino che si andava ad assaggiare. Ritmi e ritualità, accompagnati dal buon cibo contadino, che da ben sedici anni a Mormanno sono diventati esempio di una tradizione che è diventata evento identitario d'eccellenza, fondato sulla valorizzazione di un'antica usanza che si rende attrattore turistico dal taglio esperienziale.

La festa di Perciavutti - giunta alla sua sedicesima edizione - ideata dall'associazione culturale Comunalia, guidata dal presidente Rosaria Vuozzo, ha visto da sempre il patrocinio ed il sostegno dell'Amministrazione comunale di Mormanno, attraverso l'impegno del Sindaco, Giuseppe Regina, del vice sindaco, Paolo Pappaterra, e quello dell'assessore al turismo, Flavio De Barti i quali credono a nome dell'esecutivo che «quest'appuntamento rappresenti per Mormanno un forte attrattore turistico - esperienziale capace di aiutarci a raccontare al meglio il nostro territorio, le sue identità alimentari, la grande valienza di accoglienza diffusa messa in campo grazie al connubio tra intrapresa pubblica e privata scegliendo di valorizzare il territorio in maniera nuova e propositiva puntando su grandi eventi legati alla tradizione».

 In questa chiave è da leggersi anche la partnership con la condotta Slow Food Pollino Sibaritide Arberia versante ionico cosentino, guidata dal fiduciario Lenin Montesanto, che da quest'anno proprio nei giorni clou dell'evento realizzerà, presso l'area mercatale, il villaggio delle identità e delle eccellenze chiamando a raccolta a Mormanno i produttori del sodalizio con la chiocciola che perseguono la filosofia del cibo buono, pulito e giusto.

 Sarà questo uno dei tanti appuntamenti, oltre venti in quattro giorni, che animeranno la festa identitaria alla quale prende parte tutta la comunità di Mormanno e che per l'edizione 2018 vedrà in piazza Umberto I due grandi eventi legati ad altrettanti ospiti di eccezione. Cosimo Papandrea, protagonista indiscusso della canzone autorale popolare del Sud, voce guida del TaranProject fondato insieme a Mimmo Cavallaro, venerdì 7 dicembre sarà sul palco per animare il concertone della serata in cui si dà il via ai Vuttari dei quartieriCasalicchio, Capo Lo Serro, Costa e Torretta, che proporranno - oltre ai cibi della tradizione popolare del Pollino - il vino delle cantine Ferrocinto di Castrovillari, Librandi e Francesco Malena di Cirò, e Statti di Lamezia Terme, segno evidente di come Perciavutti voglia essere momento di legame e promozione del vino calabrese, in forte ascesa sui mercati nazionali ed internazionali, e sia al contempo diventato evento che ha travalicato i confini territoriali diventando un grande momento culturale regionale, sostenuto anche dal contributo della Regione Calabria, ed un grande evento storicizzato per il Parco Nazionale del Pollino che, oltre a sostenerlo con un contributo economico importante, lo ha reso uno dei co-eventi in cui si è scelto di raccontare la bellezza naturalistica dell'area protetta più grande d'Italia. Sabato 8 dicembre, invece, sarà la presenza della chef della quarta edizione di Masterchef, Simone Finetti, ad essere il protagonista di un cooking show sempre in Piazza Umberto I dedicato ai prodotti d'eccellenza del Pollino alla cui biodiversità e sostenibilità agroalimentare sarà dedicato un convegno, domenica 9 dicembre organizzato presso la Sala consiliare dell'associazione PharoLab.

 In continuità con la volontà forte dell'esecutivo guidato dal Sindaco Giuseppe Regina di valorizzare il cibo ed il territorio spazio, nel ricco programma, anche alle passeggiate nel borgo di Mormanno a cura dell'associazione Comunalia in collaborazione con l'Associazione delle Guide Ufficiali del parco Nazionale del Pollino alla scoperta degli antichi vuttari e la degustazione di pietanze tipiche nei giorni di sabato 8 e domenica 9 dicembre. Sempre sabato 8 dicembre, alle ore 16.00, spazio alla cultura legata alle ricette tradizionali con Maria Zanoni che presenterà un racconto delle antiche tradizioni mediterranee con il libro “Piatti e Gulìe, cibo e gusto di Calabria" organizzato dalla Cooperativa “Pollino Food Experience” che si sta dedicando alla coltivazione e valorizzazione del fagiolo poverello bianco, insieme alla lenticchia ed al bocconotto, identità alimentare di Mormanno.

 Aspettando Perciavutti 2018, giorno 6 dicembre, sarà invece momento dedicato alle scuole con la rappresentazione dello spettacolo promosso dalla band "Ladri di carrozzelle" dal titolo "Diversi da chi". Mentre alle 18.00 la sala consiliare accoglierà Giusy Staropoli Calafati e la presentazione del libro “La Terra del Ritorno”. Un romanzo che arriva dritto al cuore. Che fa capire come ognuno di noi può trovare la propria felicità nel posto in cui nasce senza dover per forza cercare terre nuove. Un testo che aiutare a riflettere sul bisogno di lottare per la propria identità e per i propri sogni, perché ne vale sempre la pena.

Vincenzo Alvaro
- giornalista -
Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Sunday the 16th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.