Giovedì, 30 Agosto 2018 16:19

Civita...nova, vivere il centro storico 2018. 1.a giornata

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Castello aragonese Castello aragonese Crediti dell’immagine non indicati

– COMUNICATO STAMPA –

La nuova edizione di “Civita…nova, Vivere il Centro Storico” aprirà i suoi battenti, nel Castello Aragonese, giovedì 30 agosto, alle ore 18, con la mostra “Il Mediterraneo ed i Colori di Mimmo Sancineto”, sottolineando che siamo al Centro di un’area ricca di Tracce originali e di sfumature epocali.
Alle ore 20, invece, con una nota prettamente sportiva, al teatro Sybaris, nel Protoconvento francescano, la presentazione della squadra del Castrovillari Calcio e la consegna del premio per meriti sportivi. Un ambito , anche qui, espressione di storia e tradizione sentite.
Gli appuntamenti precedono l’avvio del percorso artigianale ed enogastronomico che accompagnerà, nell’antico Rione, la Quattro Giorni farcita di espressività multivalenti le quali danno prestigio alla nostra Terra come l’evento che li preannuncia e che, a partire dalle ore 21,30, nella prima serata, farà gustare un singolare accompagnamento tra musica e teatro di strada a cura di associazioni culturali.
Tutto ciò comincerà a far toccare con mano ed a far capire cosa l’evento desidera legare e che tipo di messaggio intende trasmettere. Questi sintetizzano, anche quest’anno, di voler “possedere” e rilanciare, con dignità, quello che i nostri padri hanno tramandato.
Il “Tornese”, per esempio, antica moneta in uso nella Castrovillari antica, che tanto successo ha riscosso lo scorso anno tra i visitatori, coniata esclusivamente per l’evento e per poter acquistare qualsiasi prodotto in vendita solo ed esclusivamente durante la manifestazione e all’interno dei suoi spazi, è uno dei fattori che richiama, in piccolo, questo forte desiderio di tramandare e valorizzare, sensibilizzando. Ciò viene coniugato grazie alla direzione artistica della Pro Loco, per la sua Capacità, ed all’Amministrazione comunale per la continua Volontà di affermare- con l’appuntamento annuale- questi fattori identitari che, “mescolati nella storia attuale- ricorda, continuando, il Sindaco Domenico Lo Polito-, ribadiscono l’impegno di rendere luoghi, interpretazioni e chiavi di lettura strumenti di rivitalizzazione con le risorse e talenti presenti, veri potenzialità di un territorio.”
L’Amministrazione comunale, anche a tal riguardo, per il tramite dell’Ufficio Pianificazione, diretto dall’ingegnere Roberta Mari, esporrà i progetti che hanno concorso al Bando per il miglioramento funzionale di piazzetta Civitanova.
Ad abbracciare l’evento , sin da mercoledì 29 agosto, mostre di foto antiche e non solo, ospitate nel Castello Aragonese e riguardanti tra l’altro: “Le Ferrovie della Calabria” a cura dell’Associazione Culturale Fremo Calabria; “C’era una volta la locomotiva a vapore” a cura di Carmine Bonadies; ”L’affascinante mondo del baco da seta” a cura del centro studi Momorandum Cortale di Catanzaro; ”I liutai di Bisignano” per mano dei Fratelli De Bonis; ed ancora “Racconta il Carnevale” mostra sulla 60^ edizione a cura di Francesco Limonti;”Esposizioni statiche di auto d’epoca” per mano del Historic Club Castrovillari; ”La tortura Medievale, strumenti e metodi” mostra a cura del Polo Tecnico Turistico tra Sybaris e Laos; una Collettiva di Pittori oltre un omaggio al fachiro castrovillarese “Blacaman” a cura di Mistyca Calabria e una mostra fotografica di Federica Marino. Dal 30 agosto tutto ciò sarà ulteriormente reso palpitante da animazioni per opera di più soggetti e lezioni di danza a cura della Scuola di Ballo “New Dance Only Dance” e “Liscio Mania Dance”.
Ma tanto altro ancora arricchisce l’appuntamento teso a far visitare, a far conoscere quelle testimonianze storiche e quegli ambienti nei quali la risorsa umana è principe di ogni condivisione che suscita come i mercatini dell’usato e dell’artigianato richiameranno.
Da qui l’ennesima sfida a colpi di attenzione sugli aspetti che ci possono rendere ancor più attraenti dal punto di vista turistico e ricettivo, e che i protagonisti delle attività culturali impreziosiscono.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Tuesday the 13th. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.