Venerdì, 03 Agosto 2018 19:55

Mormanno. Firmata la prima ordinanza di rientro per un immobile colpito dal sisma del 2012

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Il sindaco, Giuseppe REGINA, che firma l’ordinanza Il sindaco, Giuseppe REGINA, che firma l’ordinanza Crediti dell’immagine non indicati

«Ogni lungo viaggio inizia con un piccolo passo». Parafrasando la frase di Mao Tse Tung il Sindaco Giuseppe Regina commenta così la firma della prima ordinanza di rientro per un immobile che era stato colpito e resto inagibile dal sisma del 26 ottobre 2012.

«Un atto simbolico e significati che ci dice che stiamo lavorando nella direzione giusta e che ci da il senso del ritorno alla normalità dopo la brutta e dolorosa pagina del sisma che colpì il Pollino ormai sei anni fa». Fin dall'insediamento dell'amministrazione guidata dal Sindaco, Giuseppe Regina, l'esecutivo chiamato dai cittadini ad amministrare la comunità di Mormanno ha impresso una rapida escalation positiva nella vertenza della ricostruzione post terremoto.

Nell'ottobre scorso all'annuncio della fase di rinascita per l'intera comunità grazie alla erogazione dei fondi per complessivi 15milioni di euro destinati al sisma del Pollino da parte della Protezione Civile Nazionale attraverso il dipartimento regionale della Calabria. Poi l'avvio dei lavori e la firma del protocollo d'intesa con le ditte ed i sindacati nel gennaio scorso che ha trasformato il centro storico di Mormanno in un cantiere diffuso che sta attivando tutte le opere utili al consolidamento e la ristrutturazione degli immobili pubblici e privati segnati dalla tremenda scossa del 2012.

Oggi la firma dell'ordinanza di rientro è il passaggio formale ed ufficiale che la ricostruzione sta procedendo spedita e nella direzione voluta e sperata da tutti. Un segnale che Mormanno ritorna alla normalità e che presto anche molte altre abitazioni ed edifici saranno resi agibili e tornare ad accogliere cittadini e strutture pubbliche.

 Vincenzo Alvaro
- giornalista -
Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Wednesday the 22nd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.