Giovedì, 07 Dicembre 2017 11:03

Morano Calabro. Stagione teatrale “TeatroMusica” (17.a edizione): di nuovo in scena “I Fratelli Caponi”

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento dello spettacolo Un momento dello spettacolo Crediti dell’immagine non indicati

− COMUNICATO STAMPA −

MORANO CALABRO – Buona la prima per “I Fratelli Caponi” de L’Allegra Ribalta che domenica scorsa ha divertito e deliziato la platea dell’auditorium Massimo Troisi. “Era una scommessa alquanto azzardata – dice il regista Casimiro Gatto – il tentativo non facile di riportare sulla scena teatrale le atmosfere e lo spirito di “Totò Peppino e la malafemmina”, film che ha segnato l’immaginario collettivo di intere generazioni. Ma visto l’apprezzamento del pubblico – l’auditorium domenica era strapieno – possiamo ritenerci più che soddisfatti, gli attori, tutti in parte, hanno dato il meglio di sé, supportati da un abile montaggio scenico che è riuscito a ricreare le irresistibili scene del film a teatro”. E domenica 10 dicembre all’auditorium “M. Troisi” di Morano “I fratelli Caponi” replica facendo prevedere un secondo sold-out. La storia nota a tutti è quella dei fratelli Caponi, agiati agricoltori con un delicato problema familiare da risolvere: il nipote Gianni ha abbandonato gli studi, se n’è andato dal paese per seguire la soubrette Marisa e per lei si è rovinato economicamente, così almeno ritengono gli zii, avvisati da un creditore. Decisi a far rinsavire il nipote e a sottrarlo all’influenza della “malafemmina”, i due affrontano il lungo viaggio per raggiungerlo a Milano dove però trovano una situazione completamente diversa da quanto immaginavano. Sulla scena ci saranno Vincenzo Forte, Fedele Fuscaldo, Franco Guaragna, Alessandro Laitano, Domenico Laitano, Luciano Maffei, Rosaldo Principe, Katia Sartore, Adele Schifino, Emilia Zicari e le giovanissime allieve della Revolution Dance di Morano Calabro.

DOMENICO DONATO
UFFICIO STAMPA TEATROMUSICA

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Thursday the 14th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.