Martedì, 14 Novembre 2017 09:10

Spezzano Albanese / Spixana. Sequestrata cava abusiva: tre le persone denunciate

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
L’area sottoposta a sequestro con uno dei mezzi interessati e un appartenente ai Carabinieri Forestali L’area sottoposta a sequestro con uno dei mezzi interessati e un appartenente ai Carabinieri Forestali Crediti dell’immagine non indicati

− COMUNICATO STAMPA −

COSENZA 13 novembre 2017 - I militari delle Stazioni Carabinieri Forestale di Castrovillari e Corigliano, durante una attività di controllo coordinata dalla Procura della Repubblica di Castrovillari nel Comune di Spezzano Albanese hanno nei giorni scorsi proceduto al sequestro di un’area utilizzata per la coltivazione e l’esercizio di una cava di circa 2000 metri quadri. In particolare, i militari giunti in una proprietà privata in località Stragolia Piccola hanno individuato la presenza della cava al cui interno era in corso un prelievo di inerti con l’ausilio di un escavatore e di un autocarro. Prontamente bloccato il prelievo si è proceduto agli accertamenti del caso che hanno riscontrato che tali lavori di estrazione erano abusivi, in quanto effettuati senza alcun titolo autorizzativo. Sono quindi scattati i sigilli dell’area per impedire che le attività di scavo proseguissero e dei due mezzi utilizzati. Tre le persone denunciate alla competente Autorità Giudiziaria, il proprietario del fondo ed i proprietari dei due mezzi usati per il prelievo illecito del materiale, tutte di Spezzano Albanese, che dovranno rispondere di concorso nel reato di attività estrattiva non autorizzata.

Ἀδάμας Mέλας (Adàmas Mèlas)

Semper adamas

«La mia gente non ha paura di nulla, nemmeno delle parole»
(Gabriele d'ANNUNZIO, principe di Montenevoso)

«Ritti sulla cima del mondo, noi scagliammo, una volta ancora, la nostra sfida alle stelle!»
(Filippo Tommaso MARINETTI, Manifesto del Futurismo, in «Le Figaro», PARIGI, 20 febbraio 1909)

Vi Veri Veniversum Vivus Vici

Monday the 20th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.