Martedì, 11 Luglio 2017 14:39

Calabria Beer Day. Il primo workshop regionale su luppolo e cereali

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

COMUNICATO STAMPA

Una giornata intera dedicata alla birra calabrese con un workshop su Luppolo e Cereali sarà un importante momento di confronto con esperti del settore per approfondire gli ingredienti per lo sviluppo della filiera regionale.

Ad aprire la giornata di dibattito saranno Serena Tarangioli e Vincenzo Carè, che presenteranno la linea operativa del workshop. Sul tavolo della discussione c’è il Progetto Luppolo.it azione destinata ad incrementare la sostenibilità e la competitività della filiera brassicola nazionale promosso dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria che sta sviluppando un approccio multidisciplinare all’argomento. I ricercatori di Crea propongono strumenti operativi per una gestione meccanizzata del luppoleto, la realizzazione di un programma di breeding, oltre ad analizzare la variabilità genetica dei luppoli spontanei reperiti in alcune regioni d’Italia.  

La fase attuale è fondamentale per lo sviluppo di coltivazioni di luppolo in Italia. Crea sta spingendo sul concetto di “birra 100% italiana”, e si prova a ragionare su un luppolo totalmente italiano con caratteristiche aromatiche peculiari, che è tra l’altro tra gli obiettivi del progetto. Lo sviluppo di coltivazioni di luppolo in Italia è ancora in una fase embrionale, ma iniziative come questa potrebbero offrire un impulso clamoroso a tutto il settore, permettendo di raggiungere in pochi anni obiettivi che qualche tempo fa sembravano pura fantascienza.

Così con un ricco parterre di relatori si proverà a discutere di queste tematiche anche per il movimento brassicolo calabrese. Il progetto Luppolo.it verrà introdotto da K. Carbone che ne approfondirà obiettivi, azioni e partenariato, mentre T. Amoriello disegnerà le prospettive di sviluppo della filiera italiana. Processo di meccanizzazione e lavorazione del luppolo verranno approfonditi da D. Cherubini, mentre L. Cattivelli parlerà del miglioramento genetico e scelta varietale per l’orzo da birra. Come maltare in azienda verrà raccontato da M. Lafranconi, prima di approfondire la botanica della birra con un focus sulle piante di interesse brassicolo, affidato a G. Caruso. Al dirigente Zanfino del Psr Calabria il momento di presentazione degli incentivi finanziari per il settore previsti nei bandi della programmazione del piano di sviluppo regionale calabrese.

La giornata che dalle ore 13.00 alle ore 21.00 sarà arricchita dalla degustazione di birre calabresi abbinate ad una proposta di street food vedrà la partecipazione di Eugenio Signoroni, curatore della Guida Birre d’Italia di Slow Food Editore. Sarà lui a guidare, alle ore 16.00, l’assaggio delle birre protagoniste della prima giornata dedicata ai birrifici regionali ed i loro prodotti. Alle ore18.00 invece spazio alla presentazione del libro “Il piacere della birra. Viaggio nel mondo della bevanda più antica” che Signoroni ha scritto a quattro mani con Luca Giaccone. Il manuale - pensato per chi vuole conoscere meglio la bevanda alcolica più antica della storia dell’uomo, ma anche un viaggio tra le principali culture birraie con attenzione alla scena italiana – dopo la sua pubblicazione ha suscitato un ampio dibattito on line e negli ambienti brassicoli. La tappa calabrese di presentazione, dunque, sarà una occasione da non perdere per confrontarsi con l’autore.

Vincenzo Alvaro

Monday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.