Martedì, 29 Gennaio 2013 20:58

Castrovillari. Presentata in conferenza stampa la campagna di sensibilizzazione per la raccolta domiciliare degli oli vegetali

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Sempre più a salvaguardia della qualità ambientale al fine di lasciare sempre più un ambiente pulito.

Lo hanno affermato a margine della conferenza stampa di presentazione della Campagna di sensibilizzazione e di comunicazione per l’attivazione, su tutto il territorio comunale, del servizio di raccolta domiciliare degli oli vegetali esausti, il Sindaco, Domenico Lo Polito, e l’Assessore alle Politiche per lo Sviluppo Ambientale, Angelo Loiacono, ricordando che la raccolta riguarda prettamente gli oli  vegetali di cucina  e non quelli minerali (oli delle autovetture ed altro) perché il loro miscuglio comprometterebbe la bontà della raccolta. Da quì la loro esortazione per un pò di attenzione ed un ricordo per tutti che gli oli minerali vengono raccolti presso l’isola ecologica cittadina di contrada Campolescia e possono essere conferiti, con tutti i rifiuti differenziati, nei giorni feriali dalle ore 8 alle ore 12.

Durante l’iniziativa, svoltasi al primo piano di palazzo Gallo, l’Amministrazione, presenti per l’occasione il Responsabile dell’Ufficio Ambiente, il geometra Francesco Bianchimani, con altri collaboratori del Servizio e rappresentanti della ditta ed agenzia incaricate per la promozione, ha chiesto anche alle famiglie della città di contribuire efficacemente alla riuscita di questa raccolta differenziata. Al centro dell’appuntamento pure “la incessante opera dell’amministrazione – come è stato affermato- sul fronte della raccolta differenziata porta a porta e per la pulizia dei luoghi.”

L’apposita Campagna di comunicazione per la raccolta degli oli vegetali esausti è stata realizzata dal Comune- ricorda il responsabile dell’Ufficio- insieme alla ditta incaricata RTS con sede a Castrovillari, con l’apporto dell’agenzia specializzata di comunicazione Next Lab Agenzia di Pubblicità , sempre del capoluogo del Pollino.

Nella presentazione l’Assessore Loiacono ha spiegato che “il Comune ha sottoscritto una convenzione con una società specializzata che eseguirà la raccolta di tale rifiuto presso ogni abitazione, consegnando gratuitamente a ciascuna famiglia e a tutte le attività economiche che ne producono (pizzerie, rosticcerie, ristoranti ed altre) un contenitore idoneo per lo scopo. Le famiglie e le attività economiche provvederanno,poi, a depositare l’olio di cucina nel contenitore che verrà ritirato dalla ditta con frequenza mensile.”

A fronte di tale servizio il Comune riceverà anche una rojaltie rapportata ai quantitativi raccolti. Tali somme potranno essere utilizzate per aumentare la sensibilizzazione e la comunicazione ambientale sulla raccolta dei rifiuti.

Il servizio, all’inizio,  prevede- ha precisato il Sindaco Lo Polito-  la distribuzione, già nei prossimi giorni, di oltre mille contenitori, in un primo quartiere centrale della città, compreso  nell’area tra l’Autostazione e via Roma, fino ad interessare , progressivamente, tutte le oltre 8500 famiglie che risiedono sul territorio comunale e le circa 100 attività commerciali che sono interessate al’iniziativa.”

L’amministrazione , infattiè stato affermato dal primo cittadino e dall’Assessore-, ritiene che questa è uno dei modi per incrementare la raccolta differenziata degli stessi, senza dimenticare che occorre al più presto, nel territorio della provincia di Cosenza, realizzare un sistema impiantistico moderno per il recupero e lo smaltimento dei rifiuti prodotti nello stesso.”

Questa raccolta, tra l’altrohanno tenuto a sottolineare gli amministratori-  permette di tutelare, oltre al recupero di questo prezioso rifiuto, in quanto facilmente riciclabile per tantissimi usi, anche il depuratore comunale e di salvaguardare le acque dall’inquinamento. Infatti è a tutti noto – è stato sostenuto -  che le famiglie durante la cottura dei cibi, non avendo alternative, versano nel lavandino questo alimento, compromettendo, inconsapevolmente, il depuratore comunale e il fiume che riceve i reflui della città.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

Tuesday the 23rd. Castrovillari in Rete

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.