− COMUNICATO STAMPA −

E’ “Un’estate da vivere controvento” quella proposta dall’Amministrazione comunale di San Basile, guidata dal Sindaco Vincenzo Tamburi.  Dodici appuntamenti dal 30 aluglio al 21 agosto 2016 frutto di una «proficua collaborazione con tutte le realità sociali ed aggregative, culturali e naturalistiche che da sempre hanno inteso collaborazione con il Comune che mi onoro di guidare da quasi dieci anni per offrire alla comunità ed al comprensorio tutto una ampia parentesi di divertimento, riflessione, promozione delle identità specifiche del borgo, facendo di San Basile una location attrattiva per il turismo ed il relax».

Il programma di appuntamenti estivi inizia sabato 30 luglio con la Giornata dell’integrazione “Cosa da un altro mondo” a cura dello Sprar di San Basile dedicata alla condivisione ed alla conoscenza delle diversità che vivono accanto a noi. Arte, stand gastronomici multietnici e la musica saranno i collanti per aggregare e far divertire il pubblico che vorrà essere presente a partire dalle ore 18.30 in Via Cavour, presso la sede dello Sprar di San Basile. Domenica 31 luglio invece largo ai giovani con la serata finale dell’Estate ragazzi nell’anfiteatro comunale con le ultime sfide giocate per i più piccoli e le animazioni dei giovani a cura dell’Associazione culturale Malemalegroup.

Sarà la musica, invece, la protagonista del “Concerto blu (nel blu dipinto di blu)” in programma il 3 agosto a partire dalle ore 21.00. Un profondo omaggio a Domenico Modugno attraverso le sue canzoni ed i racconti privati interpretati da Lalla Esposito e Mimo Napolitano. Tradizioni popolari in piazza invece il 5 agosto con l’esibizione del Gruppo Folklorico Pro Loco di Castrovillari che proporrà la rievocazione delle tradizioni del territorio attraverso i canti e le danze che li hanno resi conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo.

 Il tour musicale del Peperoncino Jazz Festival arriva nella città di San Basile il 6 agosto con Elisa Brown Quartet. La voce più soul della Calabria e premiata nel 2008 da Mogol come migliore interprete italiana si esibirà a partire dalle ore 22.00 nella location dell’Anfiteatro Comunale. Alla scoperta del borgo di San Basile il 7 agosto con l’ormai consolidata “La Via dei Supporti degli antichi mestieri e sapori” a cura dell’associazione culturale MalemaleGroup, la passeggiata eno-gastronomica alla scoperta delle bellezze architettoniche della cittadina famosa per il brand “Una casa a San Basile” ed inserita a pieno titolo tra i Borghi autentici d’Italia e le Città dell’Olio. La manifestazione sarà arricchita dal concerto degli Zimbaria.

La rassegna “Teatro sotto le stelle” inizierà il suo ciclo di appuntamenti l’8 ed il 9 agosto con gli spettacoli “Sur” e “Uomo e galantuomo” a cura rispettivamente di Lara Riccio e Francesca Tagliabue ed Aprustum.  Il programma realizzato in collaborazione con Gas Pollino ed il contributo del Parco nazionale del Pollino prosegue il 10 agosto con Donne in…canto, percorso nella storia musicale e teatrale femminile che vede come protagonista ed interprete Antonella Morea accompagnata al piano da Vittorio Cataldi.

Reality Show è la proposta teatrale del 12 agosto con l’Allegra Ribalta di Morano Calabro, prima della Corrida a cura del Centro Sociale l’Amicizia di Castrovillari di scena il 19 agosto. Si chiude la lunga estata sanbasilara con Quando cambiò la nostra vita a cura de “L’eco dei sanpietrini” di Roma il 21 agosto.

La Pro Loco di San Basile, l’Associazione socio culturale Malemale Group, il Centro Culturale Anziani di San Basile, il Gruppo culturale di San Basile, e l’Ecomuseo del Coscile e del Garga ancora una volta insieme per un’estate tutta da vivere.

Vincenzo Alvaro
- giornalista -

− COMUNICATO STAMPA −

Nella nottata di lunedì prossimo , primo agosto, verrà effettuato un intervento di disinfestazione da zanzare e zecche all’interno del parco giochi comunale di Castrovillari al fine di continuare a garantire la salubrità e massima fruizione dei luoghi, sempre più punto di relax di grandi e piccini.

Lo rende noto l’assessore all’ambiente, Pasquale Pace, precisando che l’intervento è opportuno per una migliore qualità ambientale e per impedire lo sviluppo di larve.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

È stata consegnata al capoluogo del Pollino, in qualità di Comune, capodistretto di quello socio-assistenziale di Castrovillari, una macchina medicale , per precisione una Fiat Doblo, acquistata con i fondi PAC (Piano di Azione e Coesione).

Questa servirà per la cura ed il trasporto di anziani non autosufficienti ultrasessantacinquenni residenti nei tredici Comuni del Distretto che, per la orografia del comprensorio, necessitano di mezzi che li possano raggiungere agevolmente.

Lo ha reso noto il Sindaco, Domenico Lo Polito, il quale nel ribadire l’azione sinergica dei centri associati all’organismo, proprio in ambito Sociale, ha sottolineato la portata dell’azione “che si rivolge a quegli anziani bisognosi di cure sia in regime di servizio d’assistenza domiciliare che di assistenza domiciliare integrata.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

− COMUNICATO STAMPA −

“SUONI”Festival Etno Jazz XI edizione, in corso di svolgimento a Castrovillari con una prima parte del cartellone dedicata ad incontri, scambi e corsi di musica popolare in una parola “ ESTADANZA” a cura dell’Associazione Culturale TARANTA Tradizioni Popolari con la supervisione di Lega Danza UISP, che bissa il successo dello scorso anno.

I corsi che si stanno svolgendo al Castello Aragonese di Castrovillari, sono tenuti dal prof Pino Gala, ricercatore etnocoreologo, antropologo della danza che nel 1987 ha fondato l’Associazione Culturale “ Taranta” e dal 96 dirige la prima Scuola Nazionale di Formazione per insegnanti di danza popolare. L’intento è quello di mantenere vivi balli e musiche tradizionali e soprattutto quell’atmosfera festosa tipica della tradizione popolare.

E se da una parte l’atmosfera è festosa, tipica della tradizione popolare, non è da meno al piano superiore del “Maniero”, dove sono ore frenetiche per per il M° Alfredo Biondo, che insieme a Sasà Calabrese, ha messo su un collettivo, la “Castrovillari Suoni Orchestra”, 40 elementi che accompagneranno gli artisti di questa edizione ,Roberto Cherillo , Maurizio Morante, Mimmo Cavallaro, Pilar, Janice Watson ,Salvatore Cauteruccio ed il coro SOUL SIGHS GOSPEL CHOIR diretto da Elisa Brown. Un lavoro immane, un repertorio vastissimo, con musicisti della zona uniti da una grande passione, la musica. E la Proloco di Castrovillari , Ente organizzatore dell’evento insieme al Comune, ha dato spazio e credibilità ai due artisti calabresi che dopo mesi dedicati alla composizione, alla scrittura e al reclutamento dei musicisti, finalmente ne vedranno il frutto sul palco di questo Festival giunto come dicevamo alla undicesima edizione.

É giusto precisare che questa mole di lavoro fatta a monte, permetterà alla manifestazione di ospitare una figura di rilievo internazionale nel mondo della musica: Geoff Westley, musicista, compositore, arrangiatore, produttore, direttore di fama mondiale della London Symphony Orchestra, che in queste ore, nel Protoconvento francescano, sta assemblando gli orchestrali.

Intanto questa sera [ieri sera, per chi legge, N.d.R.] con inizio alle ore 21,30 andrà in scena “ CIVITA…in VITA” animazioni musicali e degustazioni gastronomiche. Giovedì 28 luglio si entra nel vivo del festival con un primo “set” allestito presso il Protoconvento francescano con “ SUONI D’AUTORE” con Maurizio Morante, Roberto Cherillo e la “ Castrovillari Suoni Orchestra” diretta dal M° Alfredo Biondo.

Subito dopo il pubblico, accompagnato da un insieme di fiati, con un jingle scritto per l’occasione da Danilo Guido, si recherà nel vicinissimo Castello Aragonese, dove troverà un ensemble di musicisti che conoscono bene la musica popolare: Gerardo Bonifati, Camillo Maffia, Stefano Ferrante, Bonifacio Bellizzi ad accogliere il primo “Premio D’Autore”: Mimmo Cavallaro che si esibirà in qualche brano arrangiato per l’occasione da Angelina Perrotta.

Venerdì 29 sarà la volta del Tango, con arrangiamenti e direzione affidati a Geoff Westley, vero punto di forza del Festival per la sua caratura. In repertorio brani di Piazzolla, Gardel, Ginastera e tanti altri e con due splendide e importanti voci: Pilar, talento italiano cristallino e Janice Watson, famoso soprano inglese che si è esibita nei Teatri più prestigiosi del mondo. Fisarmonica solista, un figlio della nostra terra: Salvatore Cauteruccio. Ancora una partecipazione straordinare ad arricchire il palco: il M° Angelo Guido, al pianoforte. A seguire nel Castello Aragonese troveremo una realtà musicala tutta calabrese: gli AMAKORA’ gruppo di musica etnopop formato da giovani talentuosi e con un grande amore per la propria terra e le proprie origini.

Partiti con la vittoria al Kaulonia Tarantella Future 2013, passati per il “Grand premio Manente” e dopo tanti concerti in giro per la Calabria, questi giovani musicisti in questi anni hanno studiato molto, hanno fatto tante esperienze, hanno sperimentato, hanno perfezionato il loro mondo musicale ma non hanno rinunciato ad indirizzare le loro nuove consapevolezze e conoscenze sulla musica che viene dalla loro terra, sulle parole e sui testi che hanno un significato profondo, che parlano di una cultura e di un mondo fatto di valori e di gente vera. Da questa consapevolezza nasce “VIVA STA VITA”, un inno alla vita e alla gioia di vivere, è un invito a sfruttare ogni goccia di attimo che cade nei nostri pochi giorni su questa terra...per cantare, ballare, sorridere alla vita ..per vivere di sorrisi… per amarci e amare. 11 brani che parlano di gioventù e spensieratezza, di incontri, di addii ma anche di arrivederci, dell’amore declinato in ogni forma, per la propria donna, per la propria terra, per le proprie origini… Testi originali che si accompagnano a testi della tradizione sapientemente “captati” dai racconti delle anziane signore dei nostri paesini.

Un disco ricercato anche negli arrangiamenti, mai banali e ricchi di strumenti della tradizione suonati però in modo moderno e innovativo, sonorità coinvolgenti che destano entusiasmo. Un incontro musicale di differenti suoni che scoprono, attraverso strumenti di diversa origine etnica, il piacere di stare insieme non solo alla tarantella e ai testi tradizionali. Un disco da ascoltare per capire che Sandro, Domenico, Francesco, Gregorio, Lev e Pietro, hanno saputo regalarci tanta buona musica ma anche un grande inno alla VITA e che il popolo di “SUONI” ascolterà venerdì 29 luglio alle ore 22,30 nello scenario suggestivo del Castello Aragonese.

Castrovillari 27 luglio 2016

UFFICIO STAMPA

Anna Rita Cardamone ARCA Communication

ESTADANZA / SUONI Festival Etno-Jazz 2016 – Castrovillari

Protoconvento Francescano – Castello Aragonese

PROGRAMMA

_____________________________________________________________

Sabato 23 Luglio 2016

ESTADANZA h. 09.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

Domenica 24 Luglio 2016

ESTADANZA h. 09.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

Lunedì 25 luglio 2016

ESTADANZA h. 10.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

Martedì 26 luglio 2016

ESTADANZA h. 10.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

Mercoledì 27 luglio 2016

ESTADANZA h.09.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

Ore 21.30: CIVITA…..IN VITA - Gastronomia e Musica

Presso Episcopio - Vescovado Rione Civita.

Animazioni musicali e degustazioni gastronomiche.

Giovedì 28 luglio 2016

ESTADANZA h. 09.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

1° Set. Ore 21.30 SUONI D’AUTORE con Maurizio Morante -Roberto Cherillo

2° set. Ore 22.30 Premio “Suoni d’Autore 2016” a Mimmo Cavallaro

Con la “Castrovillari Suoni Orchestra” diretta dal M° Alfredo Biondo

Protoconvento Francescano

Castello Aragonese

Venerdì 29 luglio 2016

ESTADANZA h. 09.00/11.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

1° Set. Ore 21.30 “FRIENDS IN ARGENTINA” con PILAR, JANICE WATSON e

2° Set. Ore 22: 00 “VIVA STA VITA” Showcase di “Amakorà

“Castrovillari Suoni Orchestra”

Arrangiamenti e direzione Geoff Westley

Protoconvento Francescano

Castello Aragonese

Sabato 30 luglio 2016

Ore 05:00 mattino “I SUONI DELL’ALBA“

Concerto della “Castrovillari Suoni Orchestra”

dedicato al Maestro L. Le Voci

Arena Aragonese

ESTADANZA h. 09.00/19.00 Corsi di Musica e Danza Popolare

1° Set. Ore 21.30 “I SUONI DELL’ANIMA” concerto a cura

Della “Castrovillari Suoni Orchestra” Arrangiamenti e direzione Geoff Westley

Protoconvento Francescano

2° Set. Ore 22: 00 “I SUONI DEL SUD“ Concerto Musica Etnica

A cura di FIUMI di LAVA.

Castello Aragonese

Domenica 31 luglio 2016

1° Set Ore 21.30 Omaggio ai Beatles a cura della “ Castrovillari Suoni

Orchestra” diretta da Alfredo Biondo

Con la partecipazione del Soul Sighs Gospel Choir di Elisa Brown

Premio Suoni d’Autore 2016 a Geoff Westley

Protoconvento Franvescano

2° Set. Ore 22: 00 “SUONI e COLORI “ Concerto Soul di Frances Ascione

Castello Aragonese

3° Set. Ore 22.30 “I CANTU STRITTU” Antichi e nuovi Suoni di Sicilia

Castello Aragonese

Vino e taralli a cura dei “Vini di FERROCINTO”e “Forno ORLANDO “.

Informazioni: biglietteria : Ufficio I.A.T. – Pro Loco

C.so Garibaldi , 160 – Tel. 0981.27750

Martedì, 26 Luglio 2016 18:42

PD Saracena. Nessuna divisione tra i democratici

Scritto da

 COMUNICATO STAMPA

La comunità di Saracena si avvia ormai verso le elezioni amministrative della primavera del 2017. Dopo 10 anni di Amministrazione a guida Gagliardi, i cittadini saranno chiamati ad eleggere un nuovo consiglio comunale, un nuovo Sindaco e una nuova amministrazione. C’è grande fermento nella comunità in vista di questo importante appuntamento. Il Partito Democratico, unico partito organizzato presente a Saracena, da mesi ormai ragiona al suo interno su una proposta da elaborare e da presentare alla cittadinanza nella prossima competizione elettorale. Qualche furbetto ha pensato bene nelle scorse settimane di agitare le acque parlando di rotture all’interno della nostra sezione. Tutto questo non corrisponde assolutamente alla realtà. Un partito che funziona ragiona, discute e decide. E noi da mesi stiamo facendo questo. Nessuna divisione, quindi, tra i democratici ma solo sano confronto in vista delle prossime elezioni. In una piccola comunità come la nostra spesso con l’approssimarsi di una competizione elettorale locale la politica lascia spazio al gossip, al pettegolezzo. Sono molti a chiedersi chi guiderà i progetti politici in campo. Se saranno di nuovo 5 le liste in campo o addirittura sei, sette. Una discussione questa che sicuramente appassiona tanti ma che non è ciò che serve in questo momento alla nostra comunità. Saracena ha bisogno di un cambio di passo. E’ bene che i cittadini in questo momento si concentrino sulle idee piuttosto che sui nomi. E’ importante capire cosa fare e qual è la Saracena che vogliamo costruire nei prossimi anni. Per tale motivo pensiamo sia necessario coinvolgere quante più anime presenti nella nostra comunità e confrontarsi certamente sui problemi che l’ attanagliano ma soprattutto sui punti di forza, magari quelli ancora inespressi, che essa offre. Nelle prossime settimane la nostra sezione produrrà un documento politico-programmatico. Sulla base di questo documento avvieremo un confronto con la cittadinanza che ci porterà nei prossimi mesi a delineare meglio il progetto e alla scelta di chi dovrà guidarlo. Nei prossimi mesi scriveremo, quindi, una bella pagina di democrazia nel nostro paese che è già destinata ad entrare nella storia della nostra comunità: il candidato sindaco lo sceglieranno i cittadini attraverso le primarie che saranno aperte a tutti coloro che si riconoscono nell’area politica da noi rappresentata e che sottoscriveranno la nostra carta dei valori, le linee politiche e programmatiche. Vogliamo ridare, così, alla politica il ruolo centrale che le spetta. Una politica che stia tra la gente, che l’ascolti e che la faccia sentire protagonista delle scelte che la riguardano. Pensiamo che questa sia la strada giusta da seguire per l’elaborazione di un progetto largamente condiviso nell’esclusivo interesse della nostra comunità mettendo da parte ogni individualismo e ogni personalismo che tante volte hanno rappresentato una palla al piede per lo sviluppo della nostra comunità. E’ l’ennesima dimostrazione,questa, al di là di quanto possa dire qualcuno in malafede, che per noi Saracena e i Saracenari vengono prima di tutto.

                                                               Renzo Russo
Segretario PD Saracena

− COMUNICATO STAMPA −

Cosenza, 26 luglio 2016. Sarà presentato domani, 27 luglio, alle 18,30 nella sala conferenze del Monastero dei Frati Osservanti di Rocca Imperiale il nuovo romanzo storico di Domenico Marino, La tomba di Erdoto (Falco Editore). Saranno presenti l’autore, Domenico Marino, l’editore Michele Falco e il direttore responsabile de L'eco Rocchese Franco Lofrano. 

Il libro

Erodoto visse, lavorò, morì e fu sepolto a Thurii, la colonia panellenica che nel IV secolo a.C. Pericle volle sui resti della grande Sybaris. Lo raccontano fonti storiche e ne sono convinti Luciana, Rocco e Paola che si ritrovano a scavare nell’area archeologica sibarita ancora devastata dall’esondazione del Crati. Individuano una debole traccia sul bronzo del Toro cozzante, seguono una linea tracciata dal Tuffatore di Paestum, trovano conforto nella Retorica di Aristotele. Tra molti dubbi e poche certezze, tensioni sentimentali e timori burocratici, i tre vivono un piccolo, grande giallo sino alla scoperta, tra fango e ruderi, d’un epigramma funebre e d’una lastra di pietra calcarea col prologo delle Storie: «Questa è l’esposizione delle ricerche di Erodoto di Thurii, perché le imprese degli uomini col tempo non siano dimenticate». È la tomba?

L’autore

Domenico Marino (Cassano all’Jonio, 1975), giornalista, è redattore della Gazzetta del Sud, collabora con Avvenire, dirige l’Abbraccio. È stato borsista per il dipartimento di Filologia dell’Università della Calabria e ha insegnato materie letterarie nelle scuole superiori. Ha pubblicato La vendetta narrativa di Nicola Misasi (Periferia, 2003), I misteri di Balacari (Periferia 2008) e Le avventure di Pino il calzino (Gazzetta del Sud, 2009). Preferisce il tragitto al traguardo.

-- 

Ufficio stampa 
Falco editore
Pagina 1 di 292
FreshJoomlaTemplates.com
Sunday the 31st. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.