COMUNICATO STAMPA

Il Dottore Antonio Viceconte, rappresentante del Comune di Castrovillari  in seno al Consiglio di Amministrazione della Società Municipalizzata Gas Pollino srl dal 9 novembre 2015 , ritorna-  dopo averlo comunicato nell’ultima riunione dell’organismo- in piena attività nella partecipata, in seguito a un periodo di vacatio determinato da dimissioni rassegnate nella prima decade del settembre scorso per motivi personali.

Il Sindaco , Domenico Lo Polito, per l’occasione, ha ribadito la propria fiducia all’esponente, anche alla luce di quanto emerso in maniera unanime nell’ultimo Consiglio comunale sulle partecipate e sul loro ruolo che possono ancora svolgere- nonostante difficoltà e problematiche- per il Comune e nel Territorio con le  proprie capacità e risorse.

L’esortazione al nostro rappresentante- ha dichiarato Lo Polito- si muove nell’interesse dell’azienda e dell’utenza che non possono prescindere da  competenze, professionalità e, soprattutto, dedizioni  di uomini e donne  che hanno saputo e cercato di rendere, con sacrifici e anche fatica, cosa suscitano tali intraprese per il Territorio. Ciò, così, vuol essere  uno stimolo  ed un sostegno coscienzioso all’Opera in quanto tale.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il presidente del Consiglio comunale di Castrovillari, Piero Vico, su determinazione della conferenza dei capigruppo ha convocato una nuova riunione dell’Assise municipale per mercoledì 25 ottobre, in prima seduta, alle ore 12, eper giovedì 26 ottobre, in seconda, alle ore 17, nella sala consiliare del Palazzo di città.

3 i punti all’ordine del giorno: oltre le interrogazioni ed interpellanze, l’affronto del Bilancio consolidato per l’esercizio  finanziario 2016 e la riapertura termini per la nomina dei componenti dei Comitati di Quartiere.

Le relazioni introduttive ed illustrative di questi ultimi punti saranno a cura dell’Assessore alle Politiche Finanziarie e Bilancio, Maria Silella,  e del Sindaco, Domenico Lo Polito.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICARTO STAMPA

La Consulta Giovanile del Comune di Castrovillari questo pomeriggio, in sala Giunta, al primo piano del palazzo di Città, si è confrontata ed ha discusso della questione ecodistretto nonché della manifestazione d’interesse (votata solo dalla maggioranza nell’assise del tre ottobre)  che l’Ente locale ha inoltrato alla Regione.

Presenti per l’occasione il presidente del Consiglio comunale, Piero Vico, oltre i consiglieri Peppe Santagada, Dario D’Atri, Carlo Lo Prete , Giuseppe Oliva e  la delegata del Sindaco nell’organismo,Cristina Cosentino , già referente per il progetto Verticalia.

Il momento è stato introdotto e tenuto dall’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, che ha spiegato ciò che ha “spinto l’Amministrazione a candidare questo Territorio e la cementeria per localizzarvi l’impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta, con processo di digestione anaerobica, delle frazioni secche differenziate dei rifiuti urbani e di quelli indifferenziati per il recupero dei riparti riciclabili, fermo restando il No secco a discarica e inceneritore.” Non sono mancate domande e richieste di chiarimento da parte dei ragazzi, tese a sapere e conoscere il più possibile sull’eventuale intervento. Un momento che ha registrato grande e particolare interesse sull’argomento tra i giovani, espressione di un desiderio di voler essere cointerpreti di ciò che accade ed interessa il proprio territorio.

“L’iniziativa- ha spiegato a margine dell’incontro l’amministratore- fa parte di quelle azioni per informare in diretta i cittadini, decise e volute dalla maggioranza, come ribadito nell’ultimo consiglio che ha avuto a tema la questione.”

La consulta giovanile è composta da ragazzi con età compresa tra i 14 e i 28 anni; la stessa ha facoltà di presentare proposte riguardo a tematiche di interesse giovanile e non solo.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Castrovillari ha trasmesso al Dipartimento Ambiente della Regione- e per conoscenza  al Presidente della Regione e all’assessore Regionale competente- la manifestazione d’interesse (votata dal Consiglio comunale nella seduta del tre ottobre scorso solo con l’assenso della maggioranza) a candidare il proprio territorio per localizzarvi un impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta, con processo di digestione anaerobica, delle frazioni secche differenziate dei rifiuti urbani e di quelli indifferenziati per il recupero dei riparti riciclabili.

Lo ha fatto con una lettera a firma del Sindaco, Domenico Lo Polito il quale nella stessa ha scritto:” L’area da destinare è la zona industriale all’interno della cementeria di Castrovillari, avendo ricevuto assenso di massima da parte della proprietà”, e precisando  soprattutto, con una conditio sine qua non, che ”..sul sito indicato non dovrà essere ubicata alcuna discarica a servizio dell’impianto di selezione oggetto della manifestazione d’interesse, indicata nella deliberazione di Consiglio, ed inoltre non dovrà essere installato alcun termovalorizzatore o inceneritore.

E’ necessario- sottolinea poi in una dichiarazione stampa, ricordando che per tali questioni non basta mai,- fare ancora chiarezza sulle tante inesattezze che circolano in città, si susseguono e si sovrappongono nel circondario: ciò che abbiamo candidato è un ecodistretto per valorizzare i rifiuti domestici con la selezione di quanto è necessario al riuso, riciclo e produzione del metano. E non vogliamo assolutamente - come affermato e richiamato più volte nel Consiglio comunale scorso tra il dibattito intercorso- alcuna discarica e inceneritore. Queste sono condizioni interamente non superabili nel caso dovesse essere presa in considerazione la manifestazione d’interesse.

L’Ufficio Stampa del Comune di castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino ha deliberato di richiedere, in tempi brevi, la convocazione del Sindaco e dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Castrovillari per procedere ad un’audizione riguardante la Manifestazione di Interesse avanzata dall’Amministrazione di Castrovillari circa la disponibilità ad accogliere il cosiddetto ecodistretto dell’ATO della provincia di Cosenza nell’area del cementificio Italcementi di Castrovillari.

Nella seduta pubblica di martedì 10 ottobre -presenti anche gli attivisti del “Comitato in Difesa del Territorio”, che raccoglie Comitati cittadini, Associazioni e semplici cittadini dell’area del Pollino contrari all’ipotesi di allocazione dell’impianto su un territorio ben diversamente vocato, la questione del mega-impianto è stato argomento di specifica discussione in quanto inserito come punto all’Ordine del Giorno.

Il coinvolgimento dell’Ente Parco è nei fatti, essendo il luogo indicato dall’Amministrazione di Castrovillari praticamente adiacente all’area del Parco stesso, vincolata inoltre dalla presenza di una Zona di Protezione Speciale (ZPS) dell’Unione Europea e da un Sito di Interesse Comunitario (SIC).

La enorme quantità di rifiuti eventualmente in arrivo, l’impatto (rumore, gas di scarico, polveri, perdite di percolato) delle centinaia di automezzi dedicati al loro trasporto, i sistemi e le modalità di trattamento dei rifiuti medesimi–previsti di ogni tipologia possibile: indifferenziati, differenziati, frazione organica-, le inevitabili molestie odorigene, l’indeterminatezza del luogo ove la discarica di servizio all’impianto verrebbe collocata, rappresentano tutti aspetti di sicuro e negativo impatto su un’area ad elevatissima protezione ambientale.

Ha destato sorpresa ed anche sconcerto, il fatto che di questa iniziativa, pure così evidentemente impattante, l’Ente  Parco non abbia avuto alcuna comunicazione né vi sia stato, nei mesi intercorsi dalla richiesta dell’Amministrazione di Castrovillari ad Italcementi alcun coinvolgimento, come esplicitamente dichiarato dal presidente Pappaterra.

Il Consiglio Direttivo ha inoltre deciso di dar luogo ad altre iniziative conoscitive e di approfondimento della problematica anche con gli Organi regionali preposti.

Continuano intanto le iniziative di informazione del nostro Comitato in tutta l’area del Pollino, per supplire alla clandestinità in cui finora si è cercato di mantenere un progetto di gravissimo impatto non soltanto dal punto di vista ambientale, ma fortemente negativo sotto l’aspetto occupazionale, della salute e dell’economia dell’intero territorio. Quello della partecipazione democratica consapevole delle popolazioni è un diritto inalienabile non una gentile concessione da parte di chicchessia. 

IL COMITATO IN DIFESA DEL TERRITORIO

− COMUNICATO STAMPA −

CASTROVILLARI 13 OTTOBRE 2017 - Nei giorni scorsi un grosso ordigno inesploso è stato rinvenuto casualmente a Palmi (RC), durante dei lavori edili. Nella giornata di ieri con la collaborazione del personale Artificiere dell'11° Reparto Mobile della Polizia di Stato, la munizione è stata stabilizzata e messa in sicurezza. La granata, dal peso di oltre 55kg dei quali circa 12 di tritolo, lanciata ed inesplosa è stata neutralizzata ieri dagli Artificieri dell'Esercito, dell'11° Reggimento Genio, 2^ Compagnia Guastatori, di Castrovillari (CS), supportati attivamente dal personale del Commissariato della Polizia di Stato di Palmi (RC), con l'assistenza sanitaria della
Croce Rossa. Le operazioni si sono svolte rapidamente, in sicurezza e non sono stati arrecati danni o disturbi alla popolazione, in quanto la zona del brillamento, una cava dismessa in Contrada "Monaca",  è stata chiusa solo per il tempo tecnico necessario alla detonazione controllata. Continua attiva ed incessante l'opera dei Reparti specialistici dell'Esercito Italiano, a favore delle popolazioni e del territorio, di neutralizzazione dei residuati bellici inesplosi, sottolineando la forte sinergia  tra le Forze Armate e il Paese.

− COMUNICATO STAMPA −

CITTA' DEL VATICANO, 12 OTT - "Diffondere il codice Braille è fondamentale e, allo stesso tempo, è doverosa l'attenzione verso le persone non vedenti che devono avere le nostre stesse opportunità.

Proprio per questo il libro su Papa Francesco è disponibile anche in versione Braille e audiolibro". E' quanto afferma Antonio Modaffari, autore di Buonasera. Francesco il primo papa social, testo edito dalla casa editrice cosentina Editoriale Progetto 2000, che rivive questi primi anni del pontificato di Bergoglio attraverso una lettura in chiave social.

"Dal Giubileo della Misericordia ai Bergoglismi sono tanti i gesti 2.0 rivoluzionari operati dal Pontefice argentino che sono entrati nella nostra vita, e uno di questi sarà sicuramente l'udienza riservata ai cani guida in programma il prossimo 18 ottobre - spiega Modaffari -. Ho deciso di donare il testo a Radio Scalo San Marco, che ringrazio per la preziosa collaborazione nella codificazione del lavoro e che, come già in occasione del mio primo libro su Papa Wojtyla, ha realizzato materialmente la trasformazione del libro dal nero al Braille perché leggere è un diritto di tutti e quella del Braille è una battaglia di civiltà per cui mi spenderò in prima persona". (ANSA).

− COMUNICATO STAMPA −

Si tratta d’istanti in cui capire cosa significa la solidarietà sostanziale. Lo sport è sempre pronto ad essere strumento di solidarietà, inclusione, partecipazione, attenzione, rispetto profondo per il sociale ed i suoi bisogni.

E’ questo l’obiettivo continuo del Trofeo di Calcio “U. Amato – R . Tafuri”, giunto alla 16^ edizione ed organizzato dall’Associazione di Volontariato Cuore Solidale con il patrocinio del Comune per rivivere la consueta “Partita” in programma al campo sportivo “Mimmo Rende”, tra momenti e gare, lunedì 16 ottobre , a partire dalle ore 15. Tutto ciò, naturalmente, per affermare, ancora una volta, che si può stare dinanzi alla realtà con quella capacità di esserci grazie a ciò che misteriosamente ci definisce e suscita; il ricavato anche quest’anno sarà devoluto per opere di solidarietà ed assistenza.

La giornata sarà caratterizzata dalla presenza delle rappresentative dell’Arma dei Carabinieri, Co. Ge.Za.Cas , Milan Club e U.S.B. Geppino Netti.

La  “Partita” rappresenta, come al solito, un momento di partecipazione diretta per sostenere le varie esigenze del bene comune, della vita ed è ormai un punto di riferimento della stagione nel Territorio.

“La manifestazione - precisano gli organizzatori- sarà anche l’occasione per accendere i riflettori sul disagio, più in generale, sull’urgenza accoglienza, creata dai fattori dei Tempi e sull’esigenza di un cambiamento di passo sociale che è prima di tutto culturale; per l’occasione sarà presente il sacerdote Roger Godé Ntabala, presidente della Fondazione AfriKa Telema a sostegno della vera integrazione per esserci , conoscersi e costruire.”

Su queste problematiche viene chiamata la comunità al fine di continuare a promuovere la dignità umana in ogni dove, anche attraverso il sostegno di opere nate in ambito sociale che guardano all’Altro come occasione d’incontro e di Bene.

Un’opportunità da non perdere, un avvenimento per generare coinvolgimenti ed attenzioni necessari: quelli che servono per affermare continuamente una responsabilità verso ogni urgenza.

Al termine della manifestazione ai giocatori verranno consegnati il trofeo e le targhe.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(Giampiero Brunetti)

− COMUNICATO STAMPA −

Castrovillari. Vince la IV edizione del “Festival dei corti “: “Piscik. Fuori e dentro il giardino” di e con Luca Oldani della compagnia “La Ribalta Teatro” con la seguente menzione :” per il lavoro di ricerca, la capacità dell’attore di entrare nella psicologia del personaggio tratto dal giardino dei ciliegi” di Checov; la capacità di
utilizzare il gioco scenico e un corretto uso degli elementi di scena che l’attore ha saputo rendere vivi”. L’evento era inserito nella VII edizione del Calàbbria Teatro Festival organizzato dall’Associazione Culturale “Khoreia 2000” sotto la direzione artistica di Rosy Parrotta e quella organizzativa di Angela Micieli. “Piscik “, uno corto teatrale pensato sulla figura di Simeonov Piscik, personaggio de “Il Giardino dei Ciliegi” di A. Cechov. Il Giardino diventa una cornice dove il personaggio presenta tutta la sua grottesca e malinconica poesia, la sua impotenza verso il mondo che lo circonda, le sue debolezze. Soldi e amore sono gli impulsi che lo guidano costantemente nel più riuscito e umano limbo Cechoviano. Salgono sul podio al secondo posto “@Tiffany” di e con Christian Gallucci e Anna Sala. Assistente Ilaria Cassanmagnago della compagnia Coperte strette”; con la seguente menzione: ”Per l’originalità del testo, l’uso dello spazio scenico, la capacità di utilizzare in maniera consapevole, tempi, ritmi e contrappunto. Per la fotografia studiata senza decorazioni. “@Tiffanys” è uno studio sull’amore all’interno di una coppia e il movente, da parte della compagnia,per analizzare modi e dinamiche di una relazione, nonché indagare il sottile confine esistente tra il convenzionale meccanismo della messinscena e l’adesione di interpreti e pubblico a tale meccanismo. Terzo posto per “ Io non avevo mai deciso di volare” della compagnia Onirika del Sud. Testo e regia Pierpaolo Saraceno con Pierpaolo Saraceno, Mariapaola Tedesco e Alessandro Lo Piccolo. Musiche di Concetto Fruciano; con la seguente menzione:” Per il tema trattato, l’inquadratura scenica, la forte carica emotiva attraverso una sapiente forza espressiva”. “ Io non avevo mai deciso di volare” , un viaggio infinito di un uomo, che per sbaglio entra in una stanza buia, ma calda, un viaggio oltreoceano attorno a quelle terribili condizioni degli antichi emigranti. La “giuria tecnica” era composta da (Umberto CARACCIA, Diletta D’ASCIA, Federico PROSPERI, Federica GRISOLIA) che ha consegnato anche il “Premio per il miglior attore” a Antonio De Nitto per il monologo “Rukelie” della compagnia Macondo; con la seguente menzione:” Per la costruzione dello sviluppo emotivo, la presenza scenica, il rapporto con il pubblico”. “Rukelie” di Peppe Millanta diretto e interpretato da Antonio De Nitto; narra la storia del pugile sinti Johann Trollmann, una delle vittime dimenticate del porajmos, il genocidio degli zingari durante la seconda guerra mondiale.

Il monologo vince anche il “Premio della giuria popolare”. Il Premio miglior attrice va a Margherita Bertoli con “Anna Cappelli” della compagnia internazionale “Kamma” con la seguente menzione :” Per aver trattato un tema tanto atroce con naturalezza e ironia senza sfociare nella didascalia drammatica”. “Anna Cappelli” una commedia degli anni ’60 che impedisce la possibilità di un amore vero e che nasconde una tragedia.

Premio miglio testo a “Ilse Stuttgard, Vedova Kaufmann” dell’ Ass. Cult. Space – Spazi di creatività eclettica, testo e regia Michele Zaccagnino, con Bruno Petrosino. Musiche Valter Dadone, con la seguente menzione :” Per il lavoro di ricerca drammatica e tessitura testuale”. “Ilse Stuttgard, Vedova Kaufmann” un monologo ambientato nella Berlino del 1984.

Intanto ieri sera per la terza ed ultima serata del “Festival dei corti” in scena al Sybaris: “Rukelie” della compagnia Macondo di Peppe Millanta, diretto e interpretato da Antonio De Nitto.

Il monologo narra la storia del pugile sinti Johann Trollmann, una delle vittime dimenticate del porajmos, il genocidio degli zingari durante la seconda guerra mondiale.

Dopo essere stato campione di boxe in Germania, viene sterilizzato e mandato in un campo di sterminio, dove morirà dopo un ultimo incontro di pugilato per la vendetta di un Kapò, riuscendo però ad infondere coraggio e speranza agli altri detenuti sinti che erano con lui. A seguire “L’uovo Bob” de Le Baobab; ideazione Giorgia Presepi e Chiara Venturini con Chiara Venturini e Giorgia Presepi e Valentina Rastelli, regia Silvia Giorgi e Chiara Venturini, musiche Giorgia Presepi con la collaborazione Teatro dei Cinquequattrini Bob è un uovo a cui sono spuntate solo le ali e le zampe, ha uno spiccato desiderio di prendere il volo e conoscere il mondo ma, ha molta paura.

Le sue paure lo bloccano, non crede di poter riuscire a sopravvivere essendo ancora solo un uovo. A chiudere “Anna Cappelli” della compagnia internazionale Kamma; una performance gastronomica; direzione d’attore: Thierry Gaudin, Idea: Margherita Bertoli, performer: Margherita Bertoli,testo: Annibale Ruccello. Anna Cappelli è una commedia che nasconde una tragedia: Anna, giovane donna che sogna di avere il suo posto nel mondo, finge di ribellarsi alle convenzioni sociali aspirando allo stesso tempo a conformarsi assolutamente. Quest’ossessione impedisce la possibilità di un amore vero. Abbandonata, scacciata dal suo amante alla fine dello spettacolo, non vede più altra possibilità che di ucciderlo e mangiarlo per assolvere in fine il suo desiderio di possessione.

A portare il saluto al pubblico del Calàbbria Festival, il vicesindaco di Castrovillari, Francesca Dorato.

Castrovillari 15 ottobre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Un sit in per dire NO alla caccia. Gli attivisti di Animal Amnesty saranno in piazza XI Settembre, a Cosenza, domani, contro la strage che si consuma ogni anno durante la stagione venatoria.

In un territorio devastato dagli incendi la scorsa estate, era doveroso che la Regione accogliesse l'appello di associazioni ambientaliste e dell'Ispra – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale a sospendere o, almeno, a limitare il più possibile la caccia. Il governo regionale, dal canto suo, ha risposto accorciando solo di qualche ora le tre giornate di preapertura.

Ogni anno, infatti, la Regione Calabria è tra quelle che, nel proprio calendario venatorio, consentono l'uccisione di centinaia e centinaia di animali selvatici anche prima dell'apertura ufficiale.

Istituzioni che preferiscono supportare la lobby dei cacciatori e dei produttori di armi, alla tutela del patrimonio faunistico.

Quello che si continua ostinatamente e anacronisticamente a chiamare sport non è altro che un alibi funzionale a chinascondendosi dietro a una doppietta, cerca in essa la compensazione di frustrazioni,arrogandosi il diritto di dare la morte. 

Animal Amnesty sarà, dunque, in piazza XI Settembre domani [oggi, per chi legge, N.d.R.sabato 14 ottobre dalle h 16.00 alle h 20.00, e invita associazioni e singoli cittadini a unirsi a lei per una battaglia di civiltà.

Chi intende partecipare attivamente, lo può fare vestendosi di NERO, in segno di lutto per tutte le vittime INNOCENTI di questa strage.

 

Ufficio stampa

Animal Amnesty

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cosenza, 13/10/2017

COMUNICATO STAMPA

Il Dottore Antonio Viceconte, rappresentante del Comune di Castrovillari  in seno al Consiglio di Amministrazione della Società Municipalizzata Gas Pollino srl dal 9 novembre 2015 , ritorna-  dopo averlo comunicato nell’ultima riunione dell’organismo- in piena attività nella partecipata, in seguito a un periodo di vacatio determinato da dimissioni rassegnate nella prima decade del settembre scorso per motivi personali.

Il Sindaco , Domenico Lo Polito, per l’occasione, ha ribadito la propria fiducia all’esponente, anche alla luce di quanto emerso in maniera unanime nell’ultimo Consiglio comunale sulle partecipate e sul loro ruolo che possono ancora svolgere- nonostante difficoltà e problematiche- per il Comune e nel Territorio con le  proprie capacità e risorse.

L’esortazione al nostro rappresentante- ha dichiarato Lo Polito- si muove nell’interesse dell’azienda e dell’utenza che non possono prescindere da  competenze, professionalità e, soprattutto, dedizioni  di uomini e donne  che hanno saputo e cercato di rendere, con sacrifici e anche fatica, cosa suscitano tali intraprese per il Territorio. Ciò, così, vuol essere  uno stimolo  ed un sostegno coscienzioso all’Opera in quanto tale.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il presidente del Consiglio comunale di Castrovillari, Piero Vico, su determinazione della conferenza dei capigruppo ha convocato una nuova riunione dell’Assise municipale per mercoledì 25 ottobre, in prima seduta, alle ore 12, eper giovedì 26 ottobre, in seconda, alle ore 17, nella sala consiliare del Palazzo di città.

3 i punti all’ordine del giorno: oltre le interrogazioni ed interpellanze, l’affronto del Bilancio consolidato per l’esercizio  finanziario 2016 e la riapertura termini per la nomina dei componenti dei Comitati di Quartiere.

Le relazioni introduttive ed illustrative di questi ultimi punti saranno a cura dell’Assessore alle Politiche Finanziarie e Bilancio, Maria Silella,  e del Sindaco, Domenico Lo Polito.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICARTO STAMPA

La Consulta Giovanile del Comune di Castrovillari questo pomeriggio, in sala Giunta, al primo piano del palazzo di Città, si è confrontata ed ha discusso della questione ecodistretto nonché della manifestazione d’interesse (votata solo dalla maggioranza nell’assise del tre ottobre)  che l’Ente locale ha inoltrato alla Regione.

Presenti per l’occasione il presidente del Consiglio comunale, Piero Vico, oltre i consiglieri Peppe Santagada, Dario D’Atri, Carlo Lo Prete , Giuseppe Oliva e  la delegata del Sindaco nell’organismo,Cristina Cosentino , già referente per il progetto Verticalia.

Il momento è stato introdotto e tenuto dall’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, che ha spiegato ciò che ha “spinto l’Amministrazione a candidare questo Territorio e la cementeria per localizzarvi l’impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta, con processo di digestione anaerobica, delle frazioni secche differenziate dei rifiuti urbani e di quelli indifferenziati per il recupero dei riparti riciclabili, fermo restando il No secco a discarica e inceneritore.” Non sono mancate domande e richieste di chiarimento da parte dei ragazzi, tese a sapere e conoscere il più possibile sull’eventuale intervento. Un momento che ha registrato grande e particolare interesse sull’argomento tra i giovani, espressione di un desiderio di voler essere cointerpreti di ciò che accade ed interessa il proprio territorio.

“L’iniziativa- ha spiegato a margine dell’incontro l’amministratore- fa parte di quelle azioni per informare in diretta i cittadini, decise e volute dalla maggioranza, come ribadito nell’ultimo consiglio che ha avuto a tema la questione.”

La consulta giovanile è composta da ragazzi con età compresa tra i 14 e i 28 anni; la stessa ha facoltà di presentare proposte riguardo a tematiche di interesse giovanile e non solo.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Castrovillari ha trasmesso al Dipartimento Ambiente della Regione- e per conoscenza  al Presidente della Regione e all’assessore Regionale competente- la manifestazione d’interesse (votata dal Consiglio comunale nella seduta del tre ottobre scorso solo con l’assenso della maggioranza) a candidare il proprio territorio per localizzarvi un impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta, con processo di digestione anaerobica, delle frazioni secche differenziate dei rifiuti urbani e di quelli indifferenziati per il recupero dei riparti riciclabili.

Lo ha fatto con una lettera a firma del Sindaco, Domenico Lo Polito il quale nella stessa ha scritto:” L’area da destinare è la zona industriale all’interno della cementeria di Castrovillari, avendo ricevuto assenso di massima da parte della proprietà”, e precisando  soprattutto, con una conditio sine qua non, che ”..sul sito indicato non dovrà essere ubicata alcuna discarica a servizio dell’impianto di selezione oggetto della manifestazione d’interesse, indicata nella deliberazione di Consiglio, ed inoltre non dovrà essere installato alcun termovalorizzatore o inceneritore.

E’ necessario- sottolinea poi in una dichiarazione stampa, ricordando che per tali questioni non basta mai,- fare ancora chiarezza sulle tante inesattezze che circolano in città, si susseguono e si sovrappongono nel circondario: ciò che abbiamo candidato è un ecodistretto per valorizzare i rifiuti domestici con la selezione di quanto è necessario al riuso, riciclo e produzione del metano. E non vogliamo assolutamente - come affermato e richiamato più volte nel Consiglio comunale scorso tra il dibattito intercorso- alcuna discarica e inceneritore. Queste sono condizioni interamente non superabili nel caso dovesse essere presa in considerazione la manifestazione d’interesse.

L’Ufficio Stampa del Comune di castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino ha deliberato di richiedere, in tempi brevi, la convocazione del Sindaco e dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Castrovillari per procedere ad un’audizione riguardante la Manifestazione di Interesse avanzata dall’Amministrazione di Castrovillari circa la disponibilità ad accogliere il cosiddetto ecodistretto dell’ATO della provincia di Cosenza nell’area del cementificio Italcementi di Castrovillari.

Nella seduta pubblica di martedì 10 ottobre -presenti anche gli attivisti del “Comitato in Difesa del Territorio”, che raccoglie Comitati cittadini, Associazioni e semplici cittadini dell’area del Pollino contrari all’ipotesi di allocazione dell’impianto su un territorio ben diversamente vocato, la questione del mega-impianto è stato argomento di specifica discussione in quanto inserito come punto all’Ordine del Giorno.

Il coinvolgimento dell’Ente Parco è nei fatti, essendo il luogo indicato dall’Amministrazione di Castrovillari praticamente adiacente all’area del Parco stesso, vincolata inoltre dalla presenza di una Zona di Protezione Speciale (ZPS) dell’Unione Europea e da un Sito di Interesse Comunitario (SIC).

La enorme quantità di rifiuti eventualmente in arrivo, l’impatto (rumore, gas di scarico, polveri, perdite di percolato) delle centinaia di automezzi dedicati al loro trasporto, i sistemi e le modalità di trattamento dei rifiuti medesimi–previsti di ogni tipologia possibile: indifferenziati, differenziati, frazione organica-, le inevitabili molestie odorigene, l’indeterminatezza del luogo ove la discarica di servizio all’impianto verrebbe collocata, rappresentano tutti aspetti di sicuro e negativo impatto su un’area ad elevatissima protezione ambientale.

Ha destato sorpresa ed anche sconcerto, il fatto che di questa iniziativa, pure così evidentemente impattante, l’Ente  Parco non abbia avuto alcuna comunicazione né vi sia stato, nei mesi intercorsi dalla richiesta dell’Amministrazione di Castrovillari ad Italcementi alcun coinvolgimento, come esplicitamente dichiarato dal presidente Pappaterra.

Il Consiglio Direttivo ha inoltre deciso di dar luogo ad altre iniziative conoscitive e di approfondimento della problematica anche con gli Organi regionali preposti.

Continuano intanto le iniziative di informazione del nostro Comitato in tutta l’area del Pollino, per supplire alla clandestinità in cui finora si è cercato di mantenere un progetto di gravissimo impatto non soltanto dal punto di vista ambientale, ma fortemente negativo sotto l’aspetto occupazionale, della salute e dell’economia dell’intero territorio. Quello della partecipazione democratica consapevole delle popolazioni è un diritto inalienabile non una gentile concessione da parte di chicchessia. 

IL COMITATO IN DIFESA DEL TERRITORIO

− COMUNICATO STAMPA −

CASTROVILLARI 13 OTTOBRE 2017 - Nei giorni scorsi un grosso ordigno inesploso è stato rinvenuto casualmente a Palmi (RC), durante dei lavori edili. Nella giornata di ieri con la collaborazione del personale Artificiere dell'11° Reparto Mobile della Polizia di Stato, la munizione è stata stabilizzata e messa in sicurezza. La granata, dal peso di oltre 55kg dei quali circa 12 di tritolo, lanciata ed inesplosa è stata neutralizzata ieri dagli Artificieri dell'Esercito, dell'11° Reggimento Genio, 2^ Compagnia Guastatori, di Castrovillari (CS), supportati attivamente dal personale del Commissariato della Polizia di Stato di Palmi (RC), con l'assistenza sanitaria della
Croce Rossa. Le operazioni si sono svolte rapidamente, in sicurezza e non sono stati arrecati danni o disturbi alla popolazione, in quanto la zona del brillamento, una cava dismessa in Contrada "Monaca",  è stata chiusa solo per il tempo tecnico necessario alla detonazione controllata. Continua attiva ed incessante l'opera dei Reparti specialistici dell'Esercito Italiano, a favore delle popolazioni e del territorio, di neutralizzazione dei residuati bellici inesplosi, sottolineando la forte sinergia  tra le Forze Armate e il Paese.

− COMUNICATO STAMPA −

CITTA' DEL VATICANO, 12 OTT - "Diffondere il codice Braille è fondamentale e, allo stesso tempo, è doverosa l'attenzione verso le persone non vedenti che devono avere le nostre stesse opportunità.

Proprio per questo il libro su Papa Francesco è disponibile anche in versione Braille e audiolibro". E' quanto afferma Antonio Modaffari, autore di Buonasera. Francesco il primo papa social, testo edito dalla casa editrice cosentina Editoriale Progetto 2000, che rivive questi primi anni del pontificato di Bergoglio attraverso una lettura in chiave social.

"Dal Giubileo della Misericordia ai Bergoglismi sono tanti i gesti 2.0 rivoluzionari operati dal Pontefice argentino che sono entrati nella nostra vita, e uno di questi sarà sicuramente l'udienza riservata ai cani guida in programma il prossimo 18 ottobre - spiega Modaffari -. Ho deciso di donare il testo a Radio Scalo San Marco, che ringrazio per la preziosa collaborazione nella codificazione del lavoro e che, come già in occasione del mio primo libro su Papa Wojtyla, ha realizzato materialmente la trasformazione del libro dal nero al Braille perché leggere è un diritto di tutti e quella del Braille è una battaglia di civiltà per cui mi spenderò in prima persona". (ANSA).

− COMUNICATO STAMPA −

Si tratta d’istanti in cui capire cosa significa la solidarietà sostanziale. Lo sport è sempre pronto ad essere strumento di solidarietà, inclusione, partecipazione, attenzione, rispetto profondo per il sociale ed i suoi bisogni.

E’ questo l’obiettivo continuo del Trofeo di Calcio “U. Amato – R . Tafuri”, giunto alla 16^ edizione ed organizzato dall’Associazione di Volontariato Cuore Solidale con il patrocinio del Comune per rivivere la consueta “Partita” in programma al campo sportivo “Mimmo Rende”, tra momenti e gare, lunedì 16 ottobre , a partire dalle ore 15. Tutto ciò, naturalmente, per affermare, ancora una volta, che si può stare dinanzi alla realtà con quella capacità di esserci grazie a ciò che misteriosamente ci definisce e suscita; il ricavato anche quest’anno sarà devoluto per opere di solidarietà ed assistenza.

La giornata sarà caratterizzata dalla presenza delle rappresentative dell’Arma dei Carabinieri, Co. Ge.Za.Cas , Milan Club e U.S.B. Geppino Netti.

La  “Partita” rappresenta, come al solito, un momento di partecipazione diretta per sostenere le varie esigenze del bene comune, della vita ed è ormai un punto di riferimento della stagione nel Territorio.

“La manifestazione - precisano gli organizzatori- sarà anche l’occasione per accendere i riflettori sul disagio, più in generale, sull’urgenza accoglienza, creata dai fattori dei Tempi e sull’esigenza di un cambiamento di passo sociale che è prima di tutto culturale; per l’occasione sarà presente il sacerdote Roger Godé Ntabala, presidente della Fondazione AfriKa Telema a sostegno della vera integrazione per esserci , conoscersi e costruire.”

Su queste problematiche viene chiamata la comunità al fine di continuare a promuovere la dignità umana in ogni dove, anche attraverso il sostegno di opere nate in ambito sociale che guardano all’Altro come occasione d’incontro e di Bene.

Un’opportunità da non perdere, un avvenimento per generare coinvolgimenti ed attenzioni necessari: quelli che servono per affermare continuamente una responsabilità verso ogni urgenza.

Al termine della manifestazione ai giocatori verranno consegnati il trofeo e le targhe.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(Giampiero Brunetti)

− COMUNICATO STAMPA −

Castrovillari. Vince la IV edizione del “Festival dei corti “: “Piscik. Fuori e dentro il giardino” di e con Luca Oldani della compagnia “La Ribalta Teatro” con la seguente menzione :” per il lavoro di ricerca, la capacità dell’attore di entrare nella psicologia del personaggio tratto dal giardino dei ciliegi” di Checov; la capacità di
utilizzare il gioco scenico e un corretto uso degli elementi di scena che l’attore ha saputo rendere vivi”. L’evento era inserito nella VII edizione del Calàbbria Teatro Festival organizzato dall’Associazione Culturale “Khoreia 2000” sotto la direzione artistica di Rosy Parrotta e quella organizzativa di Angela Micieli. “Piscik “, uno corto teatrale pensato sulla figura di Simeonov Piscik, personaggio de “Il Giardino dei Ciliegi” di A. Cechov. Il Giardino diventa una cornice dove il personaggio presenta tutta la sua grottesca e malinconica poesia, la sua impotenza verso il mondo che lo circonda, le sue debolezze. Soldi e amore sono gli impulsi che lo guidano costantemente nel più riuscito e umano limbo Cechoviano. Salgono sul podio al secondo posto “@Tiffany” di e con Christian Gallucci e Anna Sala. Assistente Ilaria Cassanmagnago della compagnia Coperte strette”; con la seguente menzione: ”Per l’originalità del testo, l’uso dello spazio scenico, la capacità di utilizzare in maniera consapevole, tempi, ritmi e contrappunto. Per la fotografia studiata senza decorazioni. “@Tiffanys” è uno studio sull’amore all’interno di una coppia e il movente, da parte della compagnia,per analizzare modi e dinamiche di una relazione, nonché indagare il sottile confine esistente tra il convenzionale meccanismo della messinscena e l’adesione di interpreti e pubblico a tale meccanismo. Terzo posto per “ Io non avevo mai deciso di volare” della compagnia Onirika del Sud. Testo e regia Pierpaolo Saraceno con Pierpaolo Saraceno, Mariapaola Tedesco e Alessandro Lo Piccolo. Musiche di Concetto Fruciano; con la seguente menzione:” Per il tema trattato, l’inquadratura scenica, la forte carica emotiva attraverso una sapiente forza espressiva”. “ Io non avevo mai deciso di volare” , un viaggio infinito di un uomo, che per sbaglio entra in una stanza buia, ma calda, un viaggio oltreoceano attorno a quelle terribili condizioni degli antichi emigranti. La “giuria tecnica” era composta da (Umberto CARACCIA, Diletta D’ASCIA, Federico PROSPERI, Federica GRISOLIA) che ha consegnato anche il “Premio per il miglior attore” a Antonio De Nitto per il monologo “Rukelie” della compagnia Macondo; con la seguente menzione:” Per la costruzione dello sviluppo emotivo, la presenza scenica, il rapporto con il pubblico”. “Rukelie” di Peppe Millanta diretto e interpretato da Antonio De Nitto; narra la storia del pugile sinti Johann Trollmann, una delle vittime dimenticate del porajmos, il genocidio degli zingari durante la seconda guerra mondiale.

Il monologo vince anche il “Premio della giuria popolare”. Il Premio miglior attrice va a Margherita Bertoli con “Anna Cappelli” della compagnia internazionale “Kamma” con la seguente menzione :” Per aver trattato un tema tanto atroce con naturalezza e ironia senza sfociare nella didascalia drammatica”. “Anna Cappelli” una commedia degli anni ’60 che impedisce la possibilità di un amore vero e che nasconde una tragedia.

Premio miglio testo a “Ilse Stuttgard, Vedova Kaufmann” dell’ Ass. Cult. Space – Spazi di creatività eclettica, testo e regia Michele Zaccagnino, con Bruno Petrosino. Musiche Valter Dadone, con la seguente menzione :” Per il lavoro di ricerca drammatica e tessitura testuale”. “Ilse Stuttgard, Vedova Kaufmann” un monologo ambientato nella Berlino del 1984.

Intanto ieri sera per la terza ed ultima serata del “Festival dei corti” in scena al Sybaris: “Rukelie” della compagnia Macondo di Peppe Millanta, diretto e interpretato da Antonio De Nitto.

Il monologo narra la storia del pugile sinti Johann Trollmann, una delle vittime dimenticate del porajmos, il genocidio degli zingari durante la seconda guerra mondiale.

Dopo essere stato campione di boxe in Germania, viene sterilizzato e mandato in un campo di sterminio, dove morirà dopo un ultimo incontro di pugilato per la vendetta di un Kapò, riuscendo però ad infondere coraggio e speranza agli altri detenuti sinti che erano con lui. A seguire “L’uovo Bob” de Le Baobab; ideazione Giorgia Presepi e Chiara Venturini con Chiara Venturini e Giorgia Presepi e Valentina Rastelli, regia Silvia Giorgi e Chiara Venturini, musiche Giorgia Presepi con la collaborazione Teatro dei Cinquequattrini Bob è un uovo a cui sono spuntate solo le ali e le zampe, ha uno spiccato desiderio di prendere il volo e conoscere il mondo ma, ha molta paura.

Le sue paure lo bloccano, non crede di poter riuscire a sopravvivere essendo ancora solo un uovo. A chiudere “Anna Cappelli” della compagnia internazionale Kamma; una performance gastronomica; direzione d’attore: Thierry Gaudin, Idea: Margherita Bertoli, performer: Margherita Bertoli,testo: Annibale Ruccello. Anna Cappelli è una commedia che nasconde una tragedia: Anna, giovane donna che sogna di avere il suo posto nel mondo, finge di ribellarsi alle convenzioni sociali aspirando allo stesso tempo a conformarsi assolutamente. Quest’ossessione impedisce la possibilità di un amore vero. Abbandonata, scacciata dal suo amante alla fine dello spettacolo, non vede più altra possibilità che di ucciderlo e mangiarlo per assolvere in fine il suo desiderio di possessione.

A portare il saluto al pubblico del Calàbbria Festival, il vicesindaco di Castrovillari, Francesca Dorato.

Castrovillari 15 ottobre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Un sit in per dire NO alla caccia. Gli attivisti di Animal Amnesty saranno in piazza XI Settembre, a Cosenza, domani, contro la strage che si consuma ogni anno durante la stagione venatoria.

In un territorio devastato dagli incendi la scorsa estate, era doveroso che la Regione accogliesse l'appello di associazioni ambientaliste e dell'Ispra – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale a sospendere o, almeno, a limitare il più possibile la caccia. Il governo regionale, dal canto suo, ha risposto accorciando solo di qualche ora le tre giornate di preapertura.

Ogni anno, infatti, la Regione Calabria è tra quelle che, nel proprio calendario venatorio, consentono l'uccisione di centinaia e centinaia di animali selvatici anche prima dell'apertura ufficiale.

Istituzioni che preferiscono supportare la lobby dei cacciatori e dei produttori di armi, alla tutela del patrimonio faunistico.

Quello che si continua ostinatamente e anacronisticamente a chiamare sport non è altro che un alibi funzionale a chinascondendosi dietro a una doppietta, cerca in essa la compensazione di frustrazioni,arrogandosi il diritto di dare la morte. 

Animal Amnesty sarà, dunque, in piazza XI Settembre domani [oggi, per chi legge, N.d.R.sabato 14 ottobre dalle h 16.00 alle h 20.00, e invita associazioni e singoli cittadini a unirsi a lei per una battaglia di civiltà.

Chi intende partecipare attivamente, lo può fare vestendosi di NERO, in segno di lutto per tutte le vittime INNOCENTI di questa strage.

 

Ufficio stampa

Animal Amnesty

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cosenza, 13/10/2017

COMUNICATO STAMPA

Il Dottore Antonio Viceconte, rappresentante del Comune di Castrovillari  in seno al Consiglio di Amministrazione della Società Municipalizzata Gas Pollino srl dal 9 novembre 2015 , ritorna-  dopo averlo comunicato nell’ultima riunione dell’organismo- in piena attività nella partecipata, in seguito a un periodo di vacatio determinato da dimissioni rassegnate nella prima decade del settembre scorso per motivi personali.

Il Sindaco , Domenico Lo Polito, per l’occasione, ha ribadito la propria fiducia all’esponente, anche alla luce di quanto emerso in maniera unanime nell’ultimo Consiglio comunale sulle partecipate e sul loro ruolo che possono ancora svolgere- nonostante difficoltà e problematiche- per il Comune e nel Territorio con le  proprie capacità e risorse.

L’esortazione al nostro rappresentante- ha dichiarato Lo Polito- si muove nell’interesse dell’azienda e dell’utenza che non possono prescindere da  competenze, professionalità e, soprattutto, dedizioni  di uomini e donne  che hanno saputo e cercato di rendere, con sacrifici e anche fatica, cosa suscitano tali intraprese per il Territorio. Ciò, così, vuol essere  uno stimolo  ed un sostegno coscienzioso all’Opera in quanto tale.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il presidente del Consiglio comunale di Castrovillari, Piero Vico, su determinazione della conferenza dei capigruppo ha convocato una nuova riunione dell’Assise municipale per mercoledì 25 ottobre, in prima seduta, alle ore 12, eper giovedì 26 ottobre, in seconda, alle ore 17, nella sala consiliare del Palazzo di città.

3 i punti all’ordine del giorno: oltre le interrogazioni ed interpellanze, l’affronto del Bilancio consolidato per l’esercizio  finanziario 2016 e la riapertura termini per la nomina dei componenti dei Comitati di Quartiere.

Le relazioni introduttive ed illustrative di questi ultimi punti saranno a cura dell’Assessore alle Politiche Finanziarie e Bilancio, Maria Silella,  e del Sindaco, Domenico Lo Polito.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICARTO STAMPA

La Consulta Giovanile del Comune di Castrovillari questo pomeriggio, in sala Giunta, al primo piano del palazzo di Città, si è confrontata ed ha discusso della questione ecodistretto nonché della manifestazione d’interesse (votata solo dalla maggioranza nell’assise del tre ottobre)  che l’Ente locale ha inoltrato alla Regione.

Presenti per l’occasione il presidente del Consiglio comunale, Piero Vico, oltre i consiglieri Peppe Santagada, Dario D’Atri, Carlo Lo Prete , Giuseppe Oliva e  la delegata del Sindaco nell’organismo,Cristina Cosentino , già referente per il progetto Verticalia.

Il momento è stato introdotto e tenuto dall’Assessore all’Ambiente, Pasquale Pace, che ha spiegato ciò che ha “spinto l’Amministrazione a candidare questo Territorio e la cementeria per localizzarvi l’impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta, con processo di digestione anaerobica, delle frazioni secche differenziate dei rifiuti urbani e di quelli indifferenziati per il recupero dei riparti riciclabili, fermo restando il No secco a discarica e inceneritore.” Non sono mancate domande e richieste di chiarimento da parte dei ragazzi, tese a sapere e conoscere il più possibile sull’eventuale intervento. Un momento che ha registrato grande e particolare interesse sull’argomento tra i giovani, espressione di un desiderio di voler essere cointerpreti di ciò che accade ed interessa il proprio territorio.

“L’iniziativa- ha spiegato a margine dell’incontro l’amministratore- fa parte di quelle azioni per informare in diretta i cittadini, decise e volute dalla maggioranza, come ribadito nell’ultimo consiglio che ha avuto a tema la questione.”

La consulta giovanile è composta da ragazzi con età compresa tra i 14 e i 28 anni; la stessa ha facoltà di presentare proposte riguardo a tematiche di interesse giovanile e non solo.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Comune di Castrovillari ha trasmesso al Dipartimento Ambiente della Regione- e per conoscenza  al Presidente della Regione e all’assessore Regionale competente- la manifestazione d’interesse (votata dal Consiglio comunale nella seduta del tre ottobre scorso solo con l’assenso della maggioranza) a candidare il proprio territorio per localizzarvi un impianto di trattamento della frazione organica proveniente dalla raccolta differenziata porta a porta, con processo di digestione anaerobica, delle frazioni secche differenziate dei rifiuti urbani e di quelli indifferenziati per il recupero dei riparti riciclabili.

Lo ha fatto con una lettera a firma del Sindaco, Domenico Lo Polito il quale nella stessa ha scritto:” L’area da destinare è la zona industriale all’interno della cementeria di Castrovillari, avendo ricevuto assenso di massima da parte della proprietà”, e precisando  soprattutto, con una conditio sine qua non, che ”..sul sito indicato non dovrà essere ubicata alcuna discarica a servizio dell’impianto di selezione oggetto della manifestazione d’interesse, indicata nella deliberazione di Consiglio, ed inoltre non dovrà essere installato alcun termovalorizzatore o inceneritore.

E’ necessario- sottolinea poi in una dichiarazione stampa, ricordando che per tali questioni non basta mai,- fare ancora chiarezza sulle tante inesattezze che circolano in città, si susseguono e si sovrappongono nel circondario: ciò che abbiamo candidato è un ecodistretto per valorizzare i rifiuti domestici con la selezione di quanto è necessario al riuso, riciclo e produzione del metano. E non vogliamo assolutamente - come affermato e richiamato più volte nel Consiglio comunale scorso tra il dibattito intercorso- alcuna discarica e inceneritore. Queste sono condizioni interamente non superabili nel caso dovesse essere presa in considerazione la manifestazione d’interesse.

L’Ufficio Stampa del Comune di castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale del Pollino ha deliberato di richiedere, in tempi brevi, la convocazione del Sindaco e dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Castrovillari per procedere ad un’audizione riguardante la Manifestazione di Interesse avanzata dall’Amministrazione di Castrovillari circa la disponibilità ad accogliere il cosiddetto ecodistretto dell’ATO della provincia di Cosenza nell’area del cementificio Italcementi di Castrovillari.

Nella seduta pubblica di martedì 10 ottobre -presenti anche gli attivisti del “Comitato in Difesa del Territorio”, che raccoglie Comitati cittadini, Associazioni e semplici cittadini dell’area del Pollino contrari all’ipotesi di allocazione dell’impianto su un territorio ben diversamente vocato, la questione del mega-impianto è stato argomento di specifica discussione in quanto inserito come punto all’Ordine del Giorno.

Il coinvolgimento dell’Ente Parco è nei fatti, essendo il luogo indicato dall’Amministrazione di Castrovillari praticamente adiacente all’area del Parco stesso, vincolata inoltre dalla presenza di una Zona di Protezione Speciale (ZPS) dell’Unione Europea e da un Sito di Interesse Comunitario (SIC).

La enorme quantità di rifiuti eventualmente in arrivo, l’impatto (rumore, gas di scarico, polveri, perdite di percolato) delle centinaia di automezzi dedicati al loro trasporto, i sistemi e le modalità di trattamento dei rifiuti medesimi–previsti di ogni tipologia possibile: indifferenziati, differenziati, frazione organica-, le inevitabili molestie odorigene, l’indeterminatezza del luogo ove la discarica di servizio all’impianto verrebbe collocata, rappresentano tutti aspetti di sicuro e negativo impatto su un’area ad elevatissima protezione ambientale.

Ha destato sorpresa ed anche sconcerto, il fatto che di questa iniziativa, pure così evidentemente impattante, l’Ente  Parco non abbia avuto alcuna comunicazione né vi sia stato, nei mesi intercorsi dalla richiesta dell’Amministrazione di Castrovillari ad Italcementi alcun coinvolgimento, come esplicitamente dichiarato dal presidente Pappaterra.

Il Consiglio Direttivo ha inoltre deciso di dar luogo ad altre iniziative conoscitive e di approfondimento della problematica anche con gli Organi regionali preposti.

Continuano intanto le iniziative di informazione del nostro Comitato in tutta l’area del Pollino, per supplire alla clandestinità in cui finora si è cercato di mantenere un progetto di gravissimo impatto non soltanto dal punto di vista ambientale, ma fortemente negativo sotto l’aspetto occupazionale, della salute e dell’economia dell’intero territorio. Quello della partecipazione democratica consapevole delle popolazioni è un diritto inalienabile non una gentile concessione da parte di chicchessia. 

IL COMITATO IN DIFESA DEL TERRITORIO

− COMUNICATO STAMPA −

CASTROVILLARI 13 OTTOBRE 2017 - Nei giorni scorsi un grosso ordigno inesploso è stato rinvenuto casualmente a Palmi (RC), durante dei lavori edili. Nella giornata di ieri con la collaborazione del personale Artificiere dell'11° Reparto Mobile della Polizia di Stato, la munizione è stata stabilizzata e messa in sicurezza. La granata, dal peso di oltre 55kg dei quali circa 12 di tritolo, lanciata ed inesplosa è stata neutralizzata ieri dagli Artificieri dell'Esercito, dell'11° Reggimento Genio, 2^ Compagnia Guastatori, di Castrovillari (CS), supportati attivamente dal personale del Commissariato della Polizia di Stato di Palmi (RC), con l'assistenza sanitaria della
Croce Rossa. Le operazioni si sono svolte rapidamente, in sicurezza e non sono stati arrecati danni o disturbi alla popolazione, in quanto la zona del brillamento, una cava dismessa in Contrada "Monaca",  è stata chiusa solo per il tempo tecnico necessario alla detonazione controllata. Continua attiva ed incessante l'opera dei Reparti specialistici dell'Esercito Italiano, a favore delle popolazioni e del territorio, di neutralizzazione dei residuati bellici inesplosi, sottolineando la forte sinergia  tra le Forze Armate e il Paese.

− COMUNICATO STAMPA −

CITTA' DEL VATICANO, 12 OTT - "Diffondere il codice Braille è fondamentale e, allo stesso tempo, è doverosa l'attenzione verso le persone non vedenti che devono avere le nostre stesse opportunità.

Proprio per questo il libro su Papa Francesco è disponibile anche in versione Braille e audiolibro". E' quanto afferma Antonio Modaffari, autore di Buonasera. Francesco il primo papa social, testo edito dalla casa editrice cosentina Editoriale Progetto 2000, che rivive questi primi anni del pontificato di Bergoglio attraverso una lettura in chiave social.

"Dal Giubileo della Misericordia ai Bergoglismi sono tanti i gesti 2.0 rivoluzionari operati dal Pontefice argentino che sono entrati nella nostra vita, e uno di questi sarà sicuramente l'udienza riservata ai cani guida in programma il prossimo 18 ottobre - spiega Modaffari -. Ho deciso di donare il testo a Radio Scalo San Marco, che ringrazio per la preziosa collaborazione nella codificazione del lavoro e che, come già in occasione del mio primo libro su Papa Wojtyla, ha realizzato materialmente la trasformazione del libro dal nero al Braille perché leggere è un diritto di tutti e quella del Braille è una battaglia di civiltà per cui mi spenderò in prima persona". (ANSA).

− COMUNICATO STAMPA −

Si tratta d’istanti in cui capire cosa significa la solidarietà sostanziale. Lo sport è sempre pronto ad essere strumento di solidarietà, inclusione, partecipazione, attenzione, rispetto profondo per il sociale ed i suoi bisogni.

E’ questo l’obiettivo continuo del Trofeo di Calcio “U. Amato – R . Tafuri”, giunto alla 16^ edizione ed organizzato dall’Associazione di Volontariato Cuore Solidale con il patrocinio del Comune per rivivere la consueta “Partita” in programma al campo sportivo “Mimmo Rende”, tra momenti e gare, lunedì 16 ottobre , a partire dalle ore 15. Tutto ciò, naturalmente, per affermare, ancora una volta, che si può stare dinanzi alla realtà con quella capacità di esserci grazie a ciò che misteriosamente ci definisce e suscita; il ricavato anche quest’anno sarà devoluto per opere di solidarietà ed assistenza.

La giornata sarà caratterizzata dalla presenza delle rappresentative dell’Arma dei Carabinieri, Co. Ge.Za.Cas , Milan Club e U.S.B. Geppino Netti.

La  “Partita” rappresenta, come al solito, un momento di partecipazione diretta per sostenere le varie esigenze del bene comune, della vita ed è ormai un punto di riferimento della stagione nel Territorio.

“La manifestazione - precisano gli organizzatori- sarà anche l’occasione per accendere i riflettori sul disagio, più in generale, sull’urgenza accoglienza, creata dai fattori dei Tempi e sull’esigenza di un cambiamento di passo sociale che è prima di tutto culturale; per l’occasione sarà presente il sacerdote Roger Godé Ntabala, presidente della Fondazione AfriKa Telema a sostegno della vera integrazione per esserci , conoscersi e costruire.”

Su queste problematiche viene chiamata la comunità al fine di continuare a promuovere la dignità umana in ogni dove, anche attraverso il sostegno di opere nate in ambito sociale che guardano all’Altro come occasione d’incontro e di Bene.

Un’opportunità da non perdere, un avvenimento per generare coinvolgimenti ed attenzioni necessari: quelli che servono per affermare continuamente una responsabilità verso ogni urgenza.

Al termine della manifestazione ai giocatori verranno consegnati il trofeo e le targhe.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(Giampiero Brunetti)

− COMUNICATO STAMPA −

Castrovillari. Vince la IV edizione del “Festival dei corti “: “Piscik. Fuori e dentro il giardino” di e con Luca Oldani della compagnia “La Ribalta Teatro” con la seguente menzione :” per il lavoro di ricerca, la capacità dell’attore di entrare nella psicologia del personaggio tratto dal giardino dei ciliegi” di Checov; la capacità di
utilizzare il gioco scenico e un corretto uso degli elementi di scena che l’attore ha saputo rendere vivi”. L’evento era inserito nella VII edizione del Calàbbria Teatro Festival organizzato dall’Associazione Culturale “Khoreia 2000” sotto la direzione artistica di Rosy Parrotta e quella organizzativa di Angela Micieli. “Piscik “, uno corto teatrale pensato sulla figura di Simeonov Piscik, personaggio de “Il Giardino dei Ciliegi” di A. Cechov. Il Giardino diventa una cornice dove il personaggio presenta tutta la sua grottesca e malinconica poesia, la sua impotenza verso il mondo che lo circonda, le sue debolezze. Soldi e amore sono gli impulsi che lo guidano costantemente nel più riuscito e umano limbo Cechoviano. Salgono sul podio al secondo posto “@Tiffany” di e con Christian Gallucci e Anna Sala. Assistente Ilaria Cassanmagnago della compagnia Coperte strette”; con la seguente menzione: ”Per l’originalità del testo, l’uso dello spazio scenico, la capacità di utilizzare in maniera consapevole, tempi, ritmi e contrappunto. Per la fotografia studiata senza decorazioni. “@Tiffanys” è uno studio sull’amore all’interno di una coppia e il movente, da parte della compagnia,per analizzare modi e dinamiche di una relazione, nonché indagare il sottile confine esistente tra il convenzionale meccanismo della messinscena e l’adesione di interpreti e pubblico a tale meccanismo. Terzo posto per “ Io non avevo mai deciso di volare” della compagnia Onirika del Sud. Testo e regia Pierpaolo Saraceno con Pierpaolo Saraceno, Mariapaola Tedesco e Alessandro Lo Piccolo. Musiche di Concetto Fruciano; con la seguente menzione:” Per il tema trattato, l’inquadratura scenica, la forte carica emotiva attraverso una sapiente forza espressiva”. “ Io non avevo mai deciso di volare” , un viaggio infinito di un uomo, che per sbaglio entra in una stanza buia, ma calda, un viaggio oltreoceano attorno a quelle terribili condizioni degli antichi emigranti. La “giuria tecnica” era composta da (Umberto CARACCIA, Diletta D’ASCIA, Federico PROSPERI, Federica GRISOLIA) che ha consegnato anche il “Premio per il miglior attore” a Antonio De Nitto per il monologo “Rukelie” della compagnia Macondo; con la seguente menzione:” Per la costruzione dello sviluppo emotivo, la presenza scenica, il rapporto con il pubblico”. “Rukelie” di Peppe Millanta diretto e interpretato da Antonio De Nitto; narra la storia del pugile sinti Johann Trollmann, una delle vittime dimenticate del porajmos, il genocidio degli zingari durante la seconda guerra mondiale.

Il monologo vince anche il “Premio della giuria popolare”. Il Premio miglior attrice va a Margherita Bertoli con “Anna Cappelli” della compagnia internazionale “Kamma” con la seguente menzione :” Per aver trattato un tema tanto atroce con naturalezza e ironia senza sfociare nella didascalia drammatica”. “Anna Cappelli” una commedia degli anni ’60 che impedisce la possibilità di un amore vero e che nasconde una tragedia.

Premio miglio testo a “Ilse Stuttgard, Vedova Kaufmann” dell’ Ass. Cult. Space – Spazi di creatività eclettica, testo e regia Michele Zaccagnino, con Bruno Petrosino. Musiche Valter Dadone, con la seguente menzione :” Per il lavoro di ricerca drammatica e tessitura testuale”. “Ilse Stuttgard, Vedova Kaufmann” un monologo ambientato nella Berlino del 1984.

Intanto ieri sera per la terza ed ultima serata del “Festival dei corti” in scena al Sybaris: “Rukelie” della compagnia Macondo di Peppe Millanta, diretto e interpretato da Antonio De Nitto.

Il monologo narra la storia del pugile sinti Johann Trollmann, una delle vittime dimenticate del porajmos, il genocidio degli zingari durante la seconda guerra mondiale.

Dopo essere stato campione di boxe in Germania, viene sterilizzato e mandato in un campo di sterminio, dove morirà dopo un ultimo incontro di pugilato per la vendetta di un Kapò, riuscendo però ad infondere coraggio e speranza agli altri detenuti sinti che erano con lui. A seguire “L’uovo Bob” de Le Baobab; ideazione Giorgia Presepi e Chiara Venturini con Chiara Venturini e Giorgia Presepi e Valentina Rastelli, regia Silvia Giorgi e Chiara Venturini, musiche Giorgia Presepi con la collaborazione Teatro dei Cinquequattrini Bob è un uovo a cui sono spuntate solo le ali e le zampe, ha uno spiccato desiderio di prendere il volo e conoscere il mondo ma, ha molta paura.

Le sue paure lo bloccano, non crede di poter riuscire a sopravvivere essendo ancora solo un uovo. A chiudere “Anna Cappelli” della compagnia internazionale Kamma; una performance gastronomica; direzione d’attore: Thierry Gaudin, Idea: Margherita Bertoli, performer: Margherita Bertoli,testo: Annibale Ruccello. Anna Cappelli è una commedia che nasconde una tragedia: Anna, giovane donna che sogna di avere il suo posto nel mondo, finge di ribellarsi alle convenzioni sociali aspirando allo stesso tempo a conformarsi assolutamente. Quest’ossessione impedisce la possibilità di un amore vero. Abbandonata, scacciata dal suo amante alla fine dello spettacolo, non vede più altra possibilità che di ucciderlo e mangiarlo per assolvere in fine il suo desiderio di possessione.

A portare il saluto al pubblico del Calàbbria Festival, il vicesindaco di Castrovillari, Francesca Dorato.

Castrovillari 15 ottobre 2017

Ufficio Stampa
Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

− COMUNICATO STAMPA −

Un sit in per dire NO alla caccia. Gli attivisti di Animal Amnesty saranno in piazza XI Settembre, a Cosenza, domani, contro la strage che si consuma ogni anno durante la stagione venatoria.

In un territorio devastato dagli incendi la scorsa estate, era doveroso che la Regione accogliesse l'appello di associazioni ambientaliste e dell'Ispra – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale a sospendere o, almeno, a limitare il più possibile la caccia. Il governo regionale, dal canto suo, ha risposto accorciando solo di qualche ora le tre giornate di preapertura.

Ogni anno, infatti, la Regione Calabria è tra quelle che, nel proprio calendario venatorio, consentono l'uccisione di centinaia e centinaia di animali selvatici anche prima dell'apertura ufficiale.

Istituzioni che preferiscono supportare la lobby dei cacciatori e dei produttori di armi, alla tutela del patrimonio faunistico.

Quello che si continua ostinatamente e anacronisticamente a chiamare sport non è altro che un alibi funzionale a chinascondendosi dietro a una doppietta, cerca in essa la compensazione di frustrazioni,arrogandosi il diritto di dare la morte. 

Animal Amnesty sarà, dunque, in piazza XI Settembre domani [oggi, per chi legge, N.d.R.sabato 14 ottobre dalle h 16.00 alle h 20.00, e invita associazioni e singoli cittadini a unirsi a lei per una battaglia di civiltà.

Chi intende partecipare attivamente, lo può fare vestendosi di NERO, in segno di lutto per tutte le vittime INNOCENTI di questa strage.

 

Ufficio stampa

Animal Amnesty

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cosenza, 13/10/2017

Friday the 20th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.