COMUNICATO STAMPA

Sul mega palco allestito nella centralissima Piazza Municipio a Castrovillari, si è dato inizio alla seconda serata della 31 Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Dopo l’apertura ufficiale, il popolo del festival è rimasto letteralmente incantato dal Grupo Femenino Bolivia, non a caso definito, come uno dei gruppi femminili che ruppero gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Un ben tornato a questo gruppo al festival, ben quattro le edizioni che lo hanno visto protagonista all’interno della kermesse organizzata brillantemente dall’Associazione Culturale “ Gruppo Folk Città di Castrovillari” e dall’infaticabile patron, Antonio Notaro. Il repertorio , gli strumenti tipici e la vocalizzazione dei temi tratti dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana, hanno incantato il pubblico delle grandi serate. Il Grupo Femenino Bolivia, è stato anche pioniere nello stile di fare folklore , cosa che presto è stato emulato da varie altre compagini femminili in Bolivia ed in altri paesi dell’area Andina.

E dalle musiche dell’area Andina e latino americana , la serata è proseguita con la cultura cipriota d’influenza turca con il gruppo Famagusta Municipality proveniente dalla costa settentrionale dell’isola di Cipro. Un gruppo di danza popolare che fornisce ai giovani l’occasione di crescere moralmente e fisicamente nella società. L’attività folkloristica infatti aiuta i bambini ed i giovani ad acquisire una maggiore fiducia in se stessi, migliorando l’apprendimento della cultura tradizionale strumento questo, che li permette di rappresentare la loro cultura nel Mondo. Sul palco i colori, le danze, gli usi e i costumi del folclore cipriota ed in particolare quello turco-cipriota.

Il direttore artistico, Antonio Notaro, ha sottolineato il fatto che da 31 anni la manifestazione, lega i popoli, senza distinzione di razza ,cultura o religione: “ abbiamo ben presente tutti i problemi che affliggono il mondo, ha sottolineato il Patron, Notaro, e noi in Italia in certa misura ne siamo parte, noi che organizziamo il festival , celebriamo la Pace, incoraggiamo, a modo nostro, la Pace, ed il nostro pensiero, va ai nostri connazionali, ovunque nel mondo. Gli ha fatto eco il presidente del consiglio, Piero Vico che ha sottolineato la valenza culturale dell’evento che mira a ribadire l’importanza dell’amicizia tra i popoli e nel quale, si fa memoria del ruolo fondamentale delle tradizioni, patrimonio insostituibile d’ogni comunità.”

Poi tutti a ballare con le lezioni di ballo, impartire sull’isola pedonale dai gruppi che si erano appena esibiti.

La serata è proseguita sul percorso : “A Via Nova”, dove ogni sera è di scena la gastronomia tradizionale, i profumi e i sapori della nostra terra.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno. (foto Alberto Di Mare)

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

VENERDI’ 19 AGOSTO 2016

ORE 10:00 UNO SGUARDO AL PASSATO “LE VIE DELL’ACQUA”

(Incontro dei gruppi folklorici con i fotografi e gli appassionati di fotografia)

ritrovo in Piazza Municipio

a cura dell’Associazione Mystica Calabria

ORE 19:00 GIRO IN VESPA

a cura del Vespa Club-Castrovillari

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE IRLANDA - SPAGNA

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO

IRLANDA - SPAGNA

Via Roma - Corso Garibaldi

SABATO 20 AGOSTO 2016

ABATO 20/08/2016

ORE 21.00 VERSO SUD

Musiche e Canti del Mediterraneo

omaggio a Benedetto Marino - 2° ed.

Piazza Municipio

ORE 23:00 LEZIONI DI BALLO

Via Roma - C.so Garibaldi

COMUNICATO STAMPA 

È come se il porto di Gioia Tauro, uno dei terminal container più importanti al mondo, non esistesse nonostante disti solo pochi chilometri dallo stabilimento delle ex Officine Omeca della Ansaldo Breda (oggi Hitachi Rail).

Un paradosso, una beffa, se pensiamo che i treni della nuova metropolitana di Lima, capitale del Perù, sono stati prodotti dalla Hitachi Rail Italy di Reggio Calabria, ma spediti da Salerno.  

Oggi il via alle operazioni di carico del primo treno composto da sei carrozze. La commessa – della durata di quattro anni – consentirà al Porto di Salerno di imbarcare 42 nuovi treni destinati alla seconda linea della metropolitana di Lima . Ogni treno è composto da sei carrozze lunghe circa 18 metri ciascuna con un peso di 35 tonnellate: 252 carrozze, 4,5 chilometri lineari di carico, per circa 10.000 tonnellate di altissima tecnologia. Le gru imbarcheranno i treni completi su tre navi full container che  trasporteranno i convogli – dopo l’attraversamento del canale di Panama – nel porto di Callao nei pressi di Lima. La navigazione durerà 29 giorni, il ciclo completo del servizio 70 giorni. Le operazioni di consegna dei treni termineranno entro febbraio 2019.  

Si tratta dell'ennesima pagina triste per la nostra economia regionale e soprattutto per i lavoratori del porto di Gioia Tauro che da tempo stanno vivendo una situazione occupazionale drammatica con prospettive preoccupanti.

E mentre in Campania i giornali evidenziano l'ottima notizia per l'economia locale in Calabria tutto tace. Molto bravi a pubblicizzare i tavoli Regione-Governo dove, a giudicare dai risultati, sembra che non si affrontano i veri temi che riguardano lo sviluppo economico e l'occupazione e/o, comunque, non fanno registrare effetti positivi evidenti al netto dei proclami e della propaganda (basti pensare al Patto per il Mezzogiorno e ai giudizi liquidatori del Presidente della Regione Puglia sia rispetto alle politiche per lo sviluppo che ai finanziamenti relativi).  

Su questa grave mancanza che evidenzia con quanta trascuratezza si gestiscono importanti vicende dell'economia della nostra Regione crediamo che la Giunta Regionale e il Governo debbano fornire valide spiegazioni ai cittadini calabresi. 

  

                                On.le Fernando Pignataro

                                                    Comitato Promotore Regionale Sinistra Italiana della Calabria

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

Ancora una volta Castrovillari si conferma la città degli incontri e scambi tra i popoli provenienti dalle zone più remote della Terra e, il popolo del festival non ha fatto mancare la propria vicinanza all’apertura ufficiale della 31^ Edizione  Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, che ieri [avantieri, per chi legge, N.d.R.] sera ha invaso la città di Castrovillari per assistere, condividere e soprattutto essere partecipe dell’evento folkloristico più importante della Calabria Citeriore. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati, guidata dal suo presidente e direttore artistico, Antonio Notaro e si è aperta in mattinata nel Palazzo di Città con il ricevimento dei gruppi da parte delle autorità.

I gruppi folklorici provenienti Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari che animeranno per sette giorni la città, sono stati ricevuti, in mattinata, dal sindaco, Domenico Lo Polito, dai consiglieri e dagli assessori. Il primo cittadino ha sottolineato la valenza della manifestazione che si sviluppa in una città attenta alle etnie e che oggi si è tinta di “colori” come non mai nel segno delle contaminazioni.”

Il presidente Notaro  introducendo la manifestazione ha sottolineato la valenza dell’appuntamento che si vuole far crescere sempre più in sinergia con le istituzioni ed in una città particolarmente accogliente. Il primo cittadino ha ringraziato gli organizzatori per l’iniziativa in favore del folklore, i gruppi e quanti collaboreranno per la realizzazione degli spettacoli che vedrà Castrovillari essere in questi sette giorni, l’ombelico del Mondo.

Ad accogliere i gruppi anche il presidente del consiglio, Piero Vico.

Ma la 31^ Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino si è aperta ufficialmente in serata con la sfilata di tutti i gruppi presenti alla kermesse. Il lungo serpentone colorato, impreziosito dai ritmi, musiche , canti e danze , partito da Piazza Giovanni XXIII, è approdato nella centralissima Piazza Municipio coinvolgendo strada facendo il numeroso pubblico presente. Sul palco le danzatrici e alcuni componenti dei gruppi diretti  dai coreografi Tilde e Daniele Nocera, hanno impreziosito la serata dando il benvenuto al popolo del festival. Poi tutti ad intonare l’inno di appartenenza. A portare il saluto il sindaco di Castrovillari Mimmo Lo Polito; 31 edizioni di un festival testimoniano la straordinaria vitalità,  l’ impegno e la passione che contraddistingue chi ha animato questa iniziativa; il gruppo folklorico Città di Castrovillari” guidato dal suo presidente Antonio Notaro “. Più che soddisfatto il direttore artistico di vedere gremita Piazza Municipio già alla prima serata del Festival, segno questo che il popolo del folklore apprezza gli sforzi  fatti dall’Associazione Culturale ” Città di Castrovillari” per mandare avanti una manifestazione complessa come lo è l’Estate Internazionale giunta alla sua 31^ edizione. Sul palco a presentare, insieme al patron, Serenella Chiodi 

Poi tutti ad assaporare i cibi di strada con l’appuntamento “ A Via Nova” seconda edizione . La rassegna, che si svolge su Corso Garibaldi, tutte le sere impreziosirà la manifestazione con i profumi e i sapori della nostra terra e di terre lontane e dove non mancheranno le danze e i canti dei gruppi che partecipano alla kermesse che allieteranno i tanti visitatori giunti per l’apertura ufficiale dalla Calabria, Basilicata e Puglia per assistere ad una manifestazione che da 31 anni porta avanti le tradizioni folkloristiche, la storia e la cultura di popoli provenienti da varie nazioni.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno. (foto Alberto Di Mare)

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

PROGRAMMA

GIOVEDI’ 18 AGOSTO 2016

ORE 10:30 GIOCHI POPOLARI

con la partecipazione dei gruppi

Piazza Municipio

ORE 18:00 I BAMBINI INCONTRANO IL FESTIVAL

a cura di Tilde Nocera – Ines Ferrante

Chiostro Palazzo Di Citta’

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE BOLIVIA-CIPRO

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO BOLIVIA-CIPRO

Via Roma- Corso Garibaldi

VENERDI’ 19 AGOSTO 2016

ORE 10:00 UNO SGUARDO AL PASSATO “LE VIE DELL’ACQUA”

(Incontro dei gruppi folklorici con i fotografi e gli appassionati di fotografia)

ritrovo in Piazza Municipio

a cura dell’Associazione Mystica Calabria

ORE 19:00 GIRO IN VESPA a cura

del Vespa Club-Castrovillari

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE IRLANDA - SPAGNA

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO

IRLANDA - SPAGNA

Via Roma - Corso Garibaldi

COMUNICATO STAMPA

L'amministrazione comunale di Mormanno, in collaborazione con le associazioni culturali "Tracce di Storie", "Calabria in Armi" e "Mystica Calabria", anche quest'anno ha sentito il dovere di commemorare i caduti della Grande Guerra insieme a tutti quelli della Calabria, organizzando una ricca manifestazione culturale prevista nei giorni 20 e 21 agosto per rievocare alla memoria le gesta dei martiri e dei reduci di guerra della nostra regione che tanto si impegnò al fronte quasi sempre in prima linea. Mormanno è infatti sede del monumento regionale votivo ai caduti calabresi della Grande Guerra e, come è noto, ricorre in questi anni, dal 2015 al 2018 il centenario della Prima Guerra Mondiale. A guisa delle manifestazioni che su tutto il territorio nazionale vanno celebrandosi, anche la cittadina di Mormanno che custodisce dal 4 novembre del 1928 (decennale della vittoria) il Faro Votivo ai Caduti della Calabria, monumento voluto e finanziato dal 1926 con i soldi dei paesi delle tre provincie calabresi dell'epoca (Cosenza, Catanzaro e Reggio C.) ha l'onore ed il dovere morale di rendere il proprio tributo e riconoscenza a chi ha reso, versando il proprio sangue, l'Italia più grande, più forte, più libera e bella: i nostri nonni e bisnonni. La manifestazione che vedrà la presenza delle autorità civili, militari e religiose del territorio, ricorderà quest'anno il contributo calabrese al fronte e le medaglie d'oro Cap. Ercole Scalfaro, Sott. Ten. Nicola Pizi, C.M Elvidio Borelli con un convegno presso il Cineteatro Comunale e una Mostra Documentaria presso la Sala Consiliare, con la sfilata e il concerto della Fanfara dei Bersaglieri di Eboli, quindi, Domenica 21 agosto, con il Corteo d'Onore ai Caduti e la Concelebrazione Eucaristica.

COMUNICATO STAMPA

ROTONDA 16 agosto 2016 – Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato e quelli del Soccorso Alpino sono stati particolarmente impegnati ieri durante la giornata di Ferragosto sulle montagne del Parco Nazionale del Pollino. Il primo intervento è stato effettuato per recuperare una coppia di escursionisti, lei di Castrovillari (cs) lui di Rende (cs) su Serra del Prete. I due in difficoltà per non riuscire più a ritrovare la strada del ritorno, hanno chiamato i soccorsi. Sul posto gli uomini del Corpo Forestale, dipendenti dal Cta di Rotonda, che hanno ritrovato e portato a valle gli escursionisti insieme agli uomini del Soccorso Alpino. Il secondo, più difficoltoso nel tardo pomeriggio per recuperare sul versante calabrese in località “Pollinello” una donna che si era procurata la frattura scomposta di una caviglia durante una escursione. Immediatamente sul posto sono intervenute due squadre, una del Soccorso Alpino Calabria e l'altra del Soccorso Alpino Basilicata, che insieme sono risalite a piedi lungo il sentiero che da Gaudolino conduce al Patriarca, nel Comune di Morano Calabro. Una volta immobilizzata la paziente é stata portata a spalle dai soccorritori sino al pianoro di Gaudolino dove ad attenderli vi erano i mezzi del Corpo Forestale dello Stato di Viggianello, Rotonda e Morano Calabro che hanno trasportato la donna a Colle Impiso, nel versante lucano del Parco, per poi essere trasferita in ambulanza.

CORPO FORESTALE DELLO STATO

COORDINAMENTO TERRITORIALE AMBIENTE

Parco Nazionale del Pollino

COMUNICATO STAMPA

Meno quattro giorni [per chi legge, a partire da avantieri, N.d.R.] all’inizio della 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che si svolgerà a Castrovillari dal 17 al 23 di agosto 2016. Prima di arrivare alla grande parata, quella del 17, dove i gruppi provenienti dal Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari si troveranno nella centralissima piazza Municipio per dare inizio alla grande kermesse attesi dal popolo del festival, all’interno del ricco e variegato programma, da annotare sulla propria agenda l’evento del 20 agosto dal titolo “Verso Sud”, Musiche e canti del Mediterraneo un progetto ideato da Stefano Ferrante, che vedrà la partecipazione di tre gruppi etno-folk per ricordare Benedetto Marino, componente del gruppo chitarrista che amava la vita e soprattutto gli piaceva divertirsi insieme alla gente. Lo scorso anno il patron Antonio Notaro e l’Associazione Gruppo Folk Città di Castrovillari, organizzatrice della kermesse, lo ha omaggiato con un raduno Nazionale di gruppi folklorici; quest’anno la “pizzica”, i “canti del sud Italia”, dal sapore puramente popolare e le “tarantelle” della nostra terra gli renderanno omaggio.

Sabato 20 agosto con inizio alle ore 21,00, sul palco allestito in piazza Municipio a Castrovillari , ad aprire la serata saranno i “Scianari” un gruppo di musica popolare salentina, nato a Cannola (LE) nel 2006 con l’intento di promuovere la “pizzica “e le musiche di tradizione del salento. Il nome Scianari, da una espressione dialettale , scianaru, evoca uno stato umorale e volubile di una persona interiormente irrisolta sia a livello sociale che affettivo, il suo riscatto avveniva attraverso il rito terapeutico della “taranta”.

A seguire i “Taranta nova” , un gruppo di musica etno-popolare di San Donato di Ninea. Il gruppo nasce dalla passione di riscoprire i testi antichi e dalla necessità di scrivere , raccontare della nostra terra e del nostro sud. É formato da 6 elementi, batteria, basso, chitarre classiche e battenti , mandola,lire calabresi tamburelli e sax soprano e da una ballerina che esprime in pieno le danze del sud dalla pizzica tammurriata alla tarantella calabrese.il gruppo ha partecipato nel 2011 ospiti del maestro EUGENIO BENNATO al CAULONIA TARANTELLA FESTIVAL . Il loro sound molto innovativo e riproposto in chiave moderna. I nostri maestri, dicono, sono gente anonima di un profondo sud.w cu balla!!

Chiuderanno la serata, “ I Ritmo Novo” , gruppo castrovillarese, nato dall’ideatore del progetto “Verso Sud”, Stefano Ferrante, che fa della ricerca antropologica e della rielaborazione musicale di antichi testi e poesie, il punto di forza. Il gruppo formato da 14 elementi è ampiamente attivo nel settore sociale. Rappresenta qualcosa in più di un gruppo musicale, prova ne sono le molteplici iniziative indette e non relegate alla sola musica. “I Lupi”, così amano definirai in virtù del loro simbolo , hanno portato i loro suoni in giro per la Calabria. Autori di tre pezzi inediti ( Tarantella nostra, Bedda mia e Balletto Minore), rappresentano una delle più liete realtà emergenti del panorama musicale di Castrovillari e del Pollino.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Si parte mercoledì 17 agosto, con la 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Ben nove i gruppi partecipanti alla kermesse: Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari; un mondo di colori che partirà da piazza Giovanni XXIII con la sfilata dei sodalizi della kermesse per giungere in piazza Municipio dove saliti sul palco intoneranno gli Inni Nazionali di appartenenza e apriranno di fatto l’evento con la coreografia curata dai fratelli , Tilde e Daniele Nocera.

Taglio del nastro anche per “A Via Nova”, una sorta di percorso gastronomico e di cibo di strada che tra profumi, sapori e saperi di terre lontane, delizierà i palati del popolo del festival.

Tra gli eventi collaterali dell’Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, ritroviamo anche quest'anno, a cura dell'associazione culturale “Mystica Calabria”, la passeggiata tra i vicoletti antichi della città di Castrovillari, in compagnia dei gruppi partecipanti alla kermesse, dei fotografi e di tutti gli appassionati all'iniziativa. Giunto alla terza edizione, Venerdì 19 agosto con ritrovo alle ore 10.00 presso Piazza Municipio, partirà il percorso collettivo che si presenterà del tutto inedito e suggestivo poiché attraverserà le stradine e i quartieri che dal rione Pantanello arrivano alla cosiddetta Rocca Poverella, proprio alle spalle del Piano dei Peri, soffermandosi in particolare attorno a quelle storiche, piccole fontane ricche di tradizioni locali e di storie leggendarie, prestando attenzione, ancora una volta, alle emozioni e alle curiosità che saprà suscitare il cammino. Dai borghi che affacciano sulla rigogliosa vallata del fiume Coscile, un tempo abitati, come ci dicono antichi documenti, da "gente di malavita", tra palazzi gentilizi e povere casette anonime, tra assolate loggette e romantiche edicole votive, la passeggiata si snoderà lungo le vie di una Castrovillari romantica e bellissima, ospitale e pullulante di vita, vicino al gorgoglio di acque limpide e freschissime che scorrono libere da secoli. Sono, appunto, quelle fontanelle paesane che non hanno tempo, se non il tempo dolcissimo di una sosta, di un silenzio, di uno sguardo rivolto alle vergini dal volto bruno come la terra, immobili e dolcissime in quelle nicchiette venerate dai castrovillaresi. E dunque quest'anno sarà l’acqua ad accogliere i popoli del mondo, l’acqua che risuona armoniosa una musica sempre nuova e restituisce la gioia e la bellezza davvero a tutti.

MERCOLEDI’ 17 AGOSTO 2016

ORE 11:00 RICEVIMENTO CON LE AUTORITA’

Palazzo Di Citta’

ORE 21:00 UN MONDO DI COLORI …

SFILATA con animazione di tutti i gruppi partecipanti

P.zza Giovanni XXIII - Corso Garibaldi

ORE 21:00 APERTURA STAND ‘A VIA NOVA IL CIBO DI STRADA

Percorso gastronomico - Corso Garibaldi

ORE 22,00 CERIMONIA DI APERTURA

XXXI Estate Int.le del Folklore e del Parco del Pollino

Piazza Municipio

Coreografie a cura di Tilde NOCERA

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

In attesa della partenza della 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che si svolgerà a Castrovillari dal 17 al 23 di Agosto, manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale “ Gruppo Folk Città di Castrovillari”, e dal suo Patron Antonio Notaro, tutto è pronto per iscriversi e partecipare alla IV° Edizione della “CORRIAMO AL FESTIVAL” manifestazione che si svolgerà domenica 21 Agosto con partenza dalle ore 20,00 nella centralissima Piazza Municipio.

La manifestazione organizzata dall’Associazione “ Corricastrovillari” con presidente, Gianfranco Milanese, riprende dopo un anno di stop e riprende alla grande; tante le novità. Ma partiamo dai vincitori delle scorse edizioni:

2012 nella prima edizione la vittoria va a due atleti di casa : Leonardo Selvaggi ed Alice Milanese,

2013 Leonardo Di Maio. Nell'ultima edizione del 2014 i vincitori sono stati Balduino Scarfone di Scalea e Angelica Sisti di Lauria.

L’ obiettivo degli organizzatori, anche quest’anno è quello di far conoscere Castrovillari attraverso lo Sport facendo salire i numerosi turisti che affollano le nostre spiagge affinché conoscano anche il festival del Folklore e per offrire , una bella gara unita ad uno spettacolo unico di tradizioni mondiali e soprattutto valorizzare altre vie caratteristiche della città con l'inserimento nel tracciano della splendida zona "du pontaniddu". La gara includerà , la competizione vera e propria (COMPETITIVA) ( 3 giri ognuno di 3,1 Km) dedicata a coloro in possesso dei  requisiti necessari per le manifestazioni podistiche e la gara dedicata agli appassionati che si avvicinano a questo sport (NON COMPETITIVA/PASSEGGIATA) ( 1 giro di 3,1 km).

Il percorso, da completarsi in un’ora, sarà illuminato dalle luci notturne regalerà ai partecipanti ed agli spettatori un fascino unico. La gara sarà preceduta dai bambini nei 30metri e fino ai 100m. La premiazione avverrà sul palco tra l'esibizione dei gruppi . 

Le iscrizioni potranno effettuarsi online sul sito www.corricastrovillari.it  per la competitiva fino a giorno 18 agosto, mentre per la non competitiva fino alle ore 19 del 21 agosto 2016.

La manifestazione è organizzata con il patrocinio della FIDAL regionale e provinciale, con il CONI Cosenza, con il Comune di Castrovillari, con la Polisportiva del Pollino e con l’ASI (Associazioni Sport Sociali Italiani).

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

 

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Anche a Saracena (CS) si è costituito il Comitato per il No al Referendum Costituzionale, ne fanno parte partiti, movimenti e cittadini che considerata la gravità sul profilo costituzionale e legislativo della suddetta riforma costituzionale, hanno deciso collettivamente di adoperarsi al fine di informare i cittadini in maniera consapevole, spiegando le ragioni del No al referendum costituzionale.

Proprio per tale ragione, si è deciso all'unanimità di svolgere il 3 e il 4 settembre in piazza Santo Lio a Saracena la "Festa della Costituzione" mediante un contributo volontario, con lo scopo di illustrare e chiarire attraverso dei dibattiti pubblici in piazza, con la partecipazione di alcuni esperti in materia, la struttura di questa vera e propria "deforma" che non riduce i costi, non migliora la qualità dell'iter legislativo, ma scippa la sovranità dalle mani del popolo. 

Lorenzo Caffè, Giuseppe Metaponte, Angela Lucia Pugliese

COMUNICATO STAMPA

Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari, sono questi i gruppi che parteciperanno dal 17 al 23 agosto a Castrovillari alla 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Oggi li conosciamo più da vicino

ALBANIA - Folk group “BILBILI” , Valona

Arriva dalla città di Valona , grande porto sulla costa meridionale dell’Albania sulla riva orientale del Canale d’Otranto , e agisce nell’ ambito del Centro culturale "AULONA", organizzatore del locale festival internazionale del folklore, alla cui ultima edizione ha partecipato anche il Gruppo “ Città di Castrovillari”. Ha nel suo repertorio il folklore della “Grande Albania” .Il nome del gruppo Bilbili significa “Usignolo”

BIELORUSSIA - Folk Ensamble RADUGA , Minsk

La compagnia popolare di danza Raduga (Arcobaleno) ha lo scopo di studiare conservare e trasmettere l’arte coreica Bielorussa e le tradizioni culturali e popolari. La compagnia nel 1967 ha ottenuto l’onore di potersi fregiare del titolo di “ popolare “.Nel suo repertorio la compagnia vanta le danze tradizionali delle diverse aree bielorusse. Un fascino particolare è dato dalla vivacità e bellezza dei costumi che rispettano la tradizione del paese.

BOLIVIA - Grupo Femenino Bolivia , La Paz.

Grupo Femenino Bolivia è stato classificato come uno dei gruppi femminili che ruppera gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che a tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Il repertorio , cosi come per la strumentazione e la vocalizzazione dei temi tratti deriva dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana.

CILE - Ballet Folklórico “Magia Chilena” de la Universidad de La Frontera, Temuco

E’ un gruppo folk costituito da studenti e professionisti dell’ Università de La Frontera di diverse aree, i quali dedicano gran parte del loro tempo alle esigenze del lavoro sistematico del balletto e all‘apprendimento del folklore cileno e latinoamericano. Nel repertorio spiccano le danze delle principali componenti culturali del paese:

IRLANDA - NANTES IRISH DANCE

E’ un gruppo amatoriale che mette in scena spettacoli di danze irlandesi con sede a Nantes nella francia "celtica". La sua peculiarità è di far scoprire al grande pubblico i diversi stili di danze tradizionali irlandesi. Da 10 anni,il Nantes Irish Dance si esibisce in tutta la Francia, in occasione di festival, feste sociali , spettacoli e concerti con il gruppo Beltaine. Ed ha al suo attivo oltre 100 performances.

ITALIA - GRUPPO FOLKLORICO “CITTA’ DI CASTROVILLARI”

E’ l’organizzatore del Festival Internazionale del Folklore che si tiene a Castrovillari a metà Agosto, quest’anno giunto alla 31 edizione, per la direzione artistico di Antonio Notaro. E’ stato fondato nel 1984 da un gruppo di amici proveniente da varie esperienze folkloriche ma con la volontà di continuare quella tradizione folklorica a cui diede vita nel lontano 1929 il compianto e amatissimo Dott. Aldo Schettini . La bellezza e l'originalità dei costumi , ricchi di colori e impreziositi da ricami in oro , e ovviamente la briosità e l'allegria dei canti e dei ballerini han fatto si che il gruppo si affermasse sia in patria che all'estero , prendendo parte a manifestazioni folkloriche ed eventi in molti paesi europei ed extraeuropei .Quest'anno ha preso parte al Festival internazionale del folklore di AULONA , a Valona in Albania.

NORD-CIPRO - FAMAGUSTA MUNICIPALITY FOLK DANCE GROUP

Il gruppo di danze popolari della città DI Famagusta ,sulla costa settentrionale dell’isola di Cipro, rappresenta la cultura cipriota d’influenza turca sia nel paese che nel mondo. L’associazione culturale è composta da oltre 350 membri , che sono suddivisi in 11 gruppi di diversi livelli d’età , a cui si aggiungono 15 musicisti e 14 direttori e coreografi che completano lo staff , tutto ciò contribuisce a formare uno dei maggiori e più famosi gruppi dell’isola di Cipro.

PORTORICO - BALLET FOLKLORICO GUARIONEX MOROVIS

l gruppo folk Guarionex è stato fondato nella città di Morovis nel 1978 e da allora ha rappresentato culturalmente con fierezza i canti e i balli del popolo portoricano. Eseguono tutti I tipi di danze folkloriche, balli Bomba y Carnaval , il Garabato, balli popolari e balli di società. E’ l'unico gruppo che ha messo in scena uno studio evolutivo della cultura portoricana nello spettacolo intitolato "Tropicalismo": che comprende Guaracha , Mambo, Guajira, Salsa e Carnaval. I costumi sono ricchi di policromie .

SPAGNA - GRUPO MUNICIPAL DE COROS Y DANZAS DE BAZA

Ha come scopo lo studio e la diffusione dei balli popolari dell’ Andalusia ed in particolare del territorio settentrionale della provincia di Granada ed usa un’ampia varietà di costumi, secondo i balli che si eseguono. Organizza il Festival Internazionale di Musica e danze Popolare che si tiene nella cittadina dal 1986, che è il festival più antico fra tutti quelli che si tengono nella provincia di Granada. Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Sul mega palco allestito nella centralissima Piazza Municipio a Castrovillari, si è dato inizio alla seconda serata della 31 Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Dopo l’apertura ufficiale, il popolo del festival è rimasto letteralmente incantato dal Grupo Femenino Bolivia, non a caso definito, come uno dei gruppi femminili che ruppero gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Un ben tornato a questo gruppo al festival, ben quattro le edizioni che lo hanno visto protagonista all’interno della kermesse organizzata brillantemente dall’Associazione Culturale “ Gruppo Folk Città di Castrovillari” e dall’infaticabile patron, Antonio Notaro. Il repertorio , gli strumenti tipici e la vocalizzazione dei temi tratti dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana, hanno incantato il pubblico delle grandi serate. Il Grupo Femenino Bolivia, è stato anche pioniere nello stile di fare folklore , cosa che presto è stato emulato da varie altre compagini femminili in Bolivia ed in altri paesi dell’area Andina.

E dalle musiche dell’area Andina e latino americana , la serata è proseguita con la cultura cipriota d’influenza turca con il gruppo Famagusta Municipality proveniente dalla costa settentrionale dell’isola di Cipro. Un gruppo di danza popolare che fornisce ai giovani l’occasione di crescere moralmente e fisicamente nella società. L’attività folkloristica infatti aiuta i bambini ed i giovani ad acquisire una maggiore fiducia in se stessi, migliorando l’apprendimento della cultura tradizionale strumento questo, che li permette di rappresentare la loro cultura nel Mondo. Sul palco i colori, le danze, gli usi e i costumi del folclore cipriota ed in particolare quello turco-cipriota.

Il direttore artistico, Antonio Notaro, ha sottolineato il fatto che da 31 anni la manifestazione, lega i popoli, senza distinzione di razza ,cultura o religione: “ abbiamo ben presente tutti i problemi che affliggono il mondo, ha sottolineato il Patron, Notaro, e noi in Italia in certa misura ne siamo parte, noi che organizziamo il festival , celebriamo la Pace, incoraggiamo, a modo nostro, la Pace, ed il nostro pensiero, va ai nostri connazionali, ovunque nel mondo. Gli ha fatto eco il presidente del consiglio, Piero Vico che ha sottolineato la valenza culturale dell’evento che mira a ribadire l’importanza dell’amicizia tra i popoli e nel quale, si fa memoria del ruolo fondamentale delle tradizioni, patrimonio insostituibile d’ogni comunità.”

Poi tutti a ballare con le lezioni di ballo, impartire sull’isola pedonale dai gruppi che si erano appena esibiti.

La serata è proseguita sul percorso : “A Via Nova”, dove ogni sera è di scena la gastronomia tradizionale, i profumi e i sapori della nostra terra.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno. (foto Alberto Di Mare)

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

VENERDI’ 19 AGOSTO 2016

ORE 10:00 UNO SGUARDO AL PASSATO “LE VIE DELL’ACQUA”

(Incontro dei gruppi folklorici con i fotografi e gli appassionati di fotografia)

ritrovo in Piazza Municipio

a cura dell’Associazione Mystica Calabria

ORE 19:00 GIRO IN VESPA

a cura del Vespa Club-Castrovillari

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE IRLANDA - SPAGNA

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO

IRLANDA - SPAGNA

Via Roma - Corso Garibaldi

SABATO 20 AGOSTO 2016

ABATO 20/08/2016

ORE 21.00 VERSO SUD

Musiche e Canti del Mediterraneo

omaggio a Benedetto Marino - 2° ed.

Piazza Municipio

ORE 23:00 LEZIONI DI BALLO

Via Roma - C.so Garibaldi

COMUNICATO STAMPA 

È come se il porto di Gioia Tauro, uno dei terminal container più importanti al mondo, non esistesse nonostante disti solo pochi chilometri dallo stabilimento delle ex Officine Omeca della Ansaldo Breda (oggi Hitachi Rail).

Un paradosso, una beffa, se pensiamo che i treni della nuova metropolitana di Lima, capitale del Perù, sono stati prodotti dalla Hitachi Rail Italy di Reggio Calabria, ma spediti da Salerno.  

Oggi il via alle operazioni di carico del primo treno composto da sei carrozze. La commessa – della durata di quattro anni – consentirà al Porto di Salerno di imbarcare 42 nuovi treni destinati alla seconda linea della metropolitana di Lima . Ogni treno è composto da sei carrozze lunghe circa 18 metri ciascuna con un peso di 35 tonnellate: 252 carrozze, 4,5 chilometri lineari di carico, per circa 10.000 tonnellate di altissima tecnologia. Le gru imbarcheranno i treni completi su tre navi full container che  trasporteranno i convogli – dopo l’attraversamento del canale di Panama – nel porto di Callao nei pressi di Lima. La navigazione durerà 29 giorni, il ciclo completo del servizio 70 giorni. Le operazioni di consegna dei treni termineranno entro febbraio 2019.  

Si tratta dell'ennesima pagina triste per la nostra economia regionale e soprattutto per i lavoratori del porto di Gioia Tauro che da tempo stanno vivendo una situazione occupazionale drammatica con prospettive preoccupanti.

E mentre in Campania i giornali evidenziano l'ottima notizia per l'economia locale in Calabria tutto tace. Molto bravi a pubblicizzare i tavoli Regione-Governo dove, a giudicare dai risultati, sembra che non si affrontano i veri temi che riguardano lo sviluppo economico e l'occupazione e/o, comunque, non fanno registrare effetti positivi evidenti al netto dei proclami e della propaganda (basti pensare al Patto per il Mezzogiorno e ai giudizi liquidatori del Presidente della Regione Puglia sia rispetto alle politiche per lo sviluppo che ai finanziamenti relativi).  

Su questa grave mancanza che evidenzia con quanta trascuratezza si gestiscono importanti vicende dell'economia della nostra Regione crediamo che la Giunta Regionale e il Governo debbano fornire valide spiegazioni ai cittadini calabresi. 

  

                                On.le Fernando Pignataro

                                                    Comitato Promotore Regionale Sinistra Italiana della Calabria

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

Ancora una volta Castrovillari si conferma la città degli incontri e scambi tra i popoli provenienti dalle zone più remote della Terra e, il popolo del festival non ha fatto mancare la propria vicinanza all’apertura ufficiale della 31^ Edizione  Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, che ieri [avantieri, per chi legge, N.d.R.] sera ha invaso la città di Castrovillari per assistere, condividere e soprattutto essere partecipe dell’evento folkloristico più importante della Calabria Citeriore. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati, guidata dal suo presidente e direttore artistico, Antonio Notaro e si è aperta in mattinata nel Palazzo di Città con il ricevimento dei gruppi da parte delle autorità.

I gruppi folklorici provenienti Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari che animeranno per sette giorni la città, sono stati ricevuti, in mattinata, dal sindaco, Domenico Lo Polito, dai consiglieri e dagli assessori. Il primo cittadino ha sottolineato la valenza della manifestazione che si sviluppa in una città attenta alle etnie e che oggi si è tinta di “colori” come non mai nel segno delle contaminazioni.”

Il presidente Notaro  introducendo la manifestazione ha sottolineato la valenza dell’appuntamento che si vuole far crescere sempre più in sinergia con le istituzioni ed in una città particolarmente accogliente. Il primo cittadino ha ringraziato gli organizzatori per l’iniziativa in favore del folklore, i gruppi e quanti collaboreranno per la realizzazione degli spettacoli che vedrà Castrovillari essere in questi sette giorni, l’ombelico del Mondo.

Ad accogliere i gruppi anche il presidente del consiglio, Piero Vico.

Ma la 31^ Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino si è aperta ufficialmente in serata con la sfilata di tutti i gruppi presenti alla kermesse. Il lungo serpentone colorato, impreziosito dai ritmi, musiche , canti e danze , partito da Piazza Giovanni XXIII, è approdato nella centralissima Piazza Municipio coinvolgendo strada facendo il numeroso pubblico presente. Sul palco le danzatrici e alcuni componenti dei gruppi diretti  dai coreografi Tilde e Daniele Nocera, hanno impreziosito la serata dando il benvenuto al popolo del festival. Poi tutti ad intonare l’inno di appartenenza. A portare il saluto il sindaco di Castrovillari Mimmo Lo Polito; 31 edizioni di un festival testimoniano la straordinaria vitalità,  l’ impegno e la passione che contraddistingue chi ha animato questa iniziativa; il gruppo folklorico Città di Castrovillari” guidato dal suo presidente Antonio Notaro “. Più che soddisfatto il direttore artistico di vedere gremita Piazza Municipio già alla prima serata del Festival, segno questo che il popolo del folklore apprezza gli sforzi  fatti dall’Associazione Culturale ” Città di Castrovillari” per mandare avanti una manifestazione complessa come lo è l’Estate Internazionale giunta alla sua 31^ edizione. Sul palco a presentare, insieme al patron, Serenella Chiodi 

Poi tutti ad assaporare i cibi di strada con l’appuntamento “ A Via Nova” seconda edizione . La rassegna, che si svolge su Corso Garibaldi, tutte le sere impreziosirà la manifestazione con i profumi e i sapori della nostra terra e di terre lontane e dove non mancheranno le danze e i canti dei gruppi che partecipano alla kermesse che allieteranno i tanti visitatori giunti per l’apertura ufficiale dalla Calabria, Basilicata e Puglia per assistere ad una manifestazione che da 31 anni porta avanti le tradizioni folkloristiche, la storia e la cultura di popoli provenienti da varie nazioni.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno. (foto Alberto Di Mare)

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

PROGRAMMA

GIOVEDI’ 18 AGOSTO 2016

ORE 10:30 GIOCHI POPOLARI

con la partecipazione dei gruppi

Piazza Municipio

ORE 18:00 I BAMBINI INCONTRANO IL FESTIVAL

a cura di Tilde Nocera – Ines Ferrante

Chiostro Palazzo Di Citta’

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE BOLIVIA-CIPRO

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO BOLIVIA-CIPRO

Via Roma- Corso Garibaldi

VENERDI’ 19 AGOSTO 2016

ORE 10:00 UNO SGUARDO AL PASSATO “LE VIE DELL’ACQUA”

(Incontro dei gruppi folklorici con i fotografi e gli appassionati di fotografia)

ritrovo in Piazza Municipio

a cura dell’Associazione Mystica Calabria

ORE 19:00 GIRO IN VESPA a cura

del Vespa Club-Castrovillari

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE IRLANDA - SPAGNA

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO

IRLANDA - SPAGNA

Via Roma - Corso Garibaldi

COMUNICATO STAMPA

L'amministrazione comunale di Mormanno, in collaborazione con le associazioni culturali "Tracce di Storie", "Calabria in Armi" e "Mystica Calabria", anche quest'anno ha sentito il dovere di commemorare i caduti della Grande Guerra insieme a tutti quelli della Calabria, organizzando una ricca manifestazione culturale prevista nei giorni 20 e 21 agosto per rievocare alla memoria le gesta dei martiri e dei reduci di guerra della nostra regione che tanto si impegnò al fronte quasi sempre in prima linea. Mormanno è infatti sede del monumento regionale votivo ai caduti calabresi della Grande Guerra e, come è noto, ricorre in questi anni, dal 2015 al 2018 il centenario della Prima Guerra Mondiale. A guisa delle manifestazioni che su tutto il territorio nazionale vanno celebrandosi, anche la cittadina di Mormanno che custodisce dal 4 novembre del 1928 (decennale della vittoria) il Faro Votivo ai Caduti della Calabria, monumento voluto e finanziato dal 1926 con i soldi dei paesi delle tre provincie calabresi dell'epoca (Cosenza, Catanzaro e Reggio C.) ha l'onore ed il dovere morale di rendere il proprio tributo e riconoscenza a chi ha reso, versando il proprio sangue, l'Italia più grande, più forte, più libera e bella: i nostri nonni e bisnonni. La manifestazione che vedrà la presenza delle autorità civili, militari e religiose del territorio, ricorderà quest'anno il contributo calabrese al fronte e le medaglie d'oro Cap. Ercole Scalfaro, Sott. Ten. Nicola Pizi, C.M Elvidio Borelli con un convegno presso il Cineteatro Comunale e una Mostra Documentaria presso la Sala Consiliare, con la sfilata e il concerto della Fanfara dei Bersaglieri di Eboli, quindi, Domenica 21 agosto, con il Corteo d'Onore ai Caduti e la Concelebrazione Eucaristica.

COMUNICATO STAMPA

ROTONDA 16 agosto 2016 – Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato e quelli del Soccorso Alpino sono stati particolarmente impegnati ieri durante la giornata di Ferragosto sulle montagne del Parco Nazionale del Pollino. Il primo intervento è stato effettuato per recuperare una coppia di escursionisti, lei di Castrovillari (cs) lui di Rende (cs) su Serra del Prete. I due in difficoltà per non riuscire più a ritrovare la strada del ritorno, hanno chiamato i soccorsi. Sul posto gli uomini del Corpo Forestale, dipendenti dal Cta di Rotonda, che hanno ritrovato e portato a valle gli escursionisti insieme agli uomini del Soccorso Alpino. Il secondo, più difficoltoso nel tardo pomeriggio per recuperare sul versante calabrese in località “Pollinello” una donna che si era procurata la frattura scomposta di una caviglia durante una escursione. Immediatamente sul posto sono intervenute due squadre, una del Soccorso Alpino Calabria e l'altra del Soccorso Alpino Basilicata, che insieme sono risalite a piedi lungo il sentiero che da Gaudolino conduce al Patriarca, nel Comune di Morano Calabro. Una volta immobilizzata la paziente é stata portata a spalle dai soccorritori sino al pianoro di Gaudolino dove ad attenderli vi erano i mezzi del Corpo Forestale dello Stato di Viggianello, Rotonda e Morano Calabro che hanno trasportato la donna a Colle Impiso, nel versante lucano del Parco, per poi essere trasferita in ambulanza.

CORPO FORESTALE DELLO STATO

COORDINAMENTO TERRITORIALE AMBIENTE

Parco Nazionale del Pollino

COMUNICATO STAMPA

Meno quattro giorni [per chi legge, a partire da avantieri, N.d.R.] all’inizio della 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che si svolgerà a Castrovillari dal 17 al 23 di agosto 2016. Prima di arrivare alla grande parata, quella del 17, dove i gruppi provenienti dal Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari si troveranno nella centralissima piazza Municipio per dare inizio alla grande kermesse attesi dal popolo del festival, all’interno del ricco e variegato programma, da annotare sulla propria agenda l’evento del 20 agosto dal titolo “Verso Sud”, Musiche e canti del Mediterraneo un progetto ideato da Stefano Ferrante, che vedrà la partecipazione di tre gruppi etno-folk per ricordare Benedetto Marino, componente del gruppo chitarrista che amava la vita e soprattutto gli piaceva divertirsi insieme alla gente. Lo scorso anno il patron Antonio Notaro e l’Associazione Gruppo Folk Città di Castrovillari, organizzatrice della kermesse, lo ha omaggiato con un raduno Nazionale di gruppi folklorici; quest’anno la “pizzica”, i “canti del sud Italia”, dal sapore puramente popolare e le “tarantelle” della nostra terra gli renderanno omaggio.

Sabato 20 agosto con inizio alle ore 21,00, sul palco allestito in piazza Municipio a Castrovillari , ad aprire la serata saranno i “Scianari” un gruppo di musica popolare salentina, nato a Cannola (LE) nel 2006 con l’intento di promuovere la “pizzica “e le musiche di tradizione del salento. Il nome Scianari, da una espressione dialettale , scianaru, evoca uno stato umorale e volubile di una persona interiormente irrisolta sia a livello sociale che affettivo, il suo riscatto avveniva attraverso il rito terapeutico della “taranta”.

A seguire i “Taranta nova” , un gruppo di musica etno-popolare di San Donato di Ninea. Il gruppo nasce dalla passione di riscoprire i testi antichi e dalla necessità di scrivere , raccontare della nostra terra e del nostro sud. É formato da 6 elementi, batteria, basso, chitarre classiche e battenti , mandola,lire calabresi tamburelli e sax soprano e da una ballerina che esprime in pieno le danze del sud dalla pizzica tammurriata alla tarantella calabrese.il gruppo ha partecipato nel 2011 ospiti del maestro EUGENIO BENNATO al CAULONIA TARANTELLA FESTIVAL . Il loro sound molto innovativo e riproposto in chiave moderna. I nostri maestri, dicono, sono gente anonima di un profondo sud.w cu balla!!

Chiuderanno la serata, “ I Ritmo Novo” , gruppo castrovillarese, nato dall’ideatore del progetto “Verso Sud”, Stefano Ferrante, che fa della ricerca antropologica e della rielaborazione musicale di antichi testi e poesie, il punto di forza. Il gruppo formato da 14 elementi è ampiamente attivo nel settore sociale. Rappresenta qualcosa in più di un gruppo musicale, prova ne sono le molteplici iniziative indette e non relegate alla sola musica. “I Lupi”, così amano definirai in virtù del loro simbolo , hanno portato i loro suoni in giro per la Calabria. Autori di tre pezzi inediti ( Tarantella nostra, Bedda mia e Balletto Minore), rappresentano una delle più liete realtà emergenti del panorama musicale di Castrovillari e del Pollino.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Si parte mercoledì 17 agosto, con la 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Ben nove i gruppi partecipanti alla kermesse: Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari; un mondo di colori che partirà da piazza Giovanni XXIII con la sfilata dei sodalizi della kermesse per giungere in piazza Municipio dove saliti sul palco intoneranno gli Inni Nazionali di appartenenza e apriranno di fatto l’evento con la coreografia curata dai fratelli , Tilde e Daniele Nocera.

Taglio del nastro anche per “A Via Nova”, una sorta di percorso gastronomico e di cibo di strada che tra profumi, sapori e saperi di terre lontane, delizierà i palati del popolo del festival.

Tra gli eventi collaterali dell’Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, ritroviamo anche quest'anno, a cura dell'associazione culturale “Mystica Calabria”, la passeggiata tra i vicoletti antichi della città di Castrovillari, in compagnia dei gruppi partecipanti alla kermesse, dei fotografi e di tutti gli appassionati all'iniziativa. Giunto alla terza edizione, Venerdì 19 agosto con ritrovo alle ore 10.00 presso Piazza Municipio, partirà il percorso collettivo che si presenterà del tutto inedito e suggestivo poiché attraverserà le stradine e i quartieri che dal rione Pantanello arrivano alla cosiddetta Rocca Poverella, proprio alle spalle del Piano dei Peri, soffermandosi in particolare attorno a quelle storiche, piccole fontane ricche di tradizioni locali e di storie leggendarie, prestando attenzione, ancora una volta, alle emozioni e alle curiosità che saprà suscitare il cammino. Dai borghi che affacciano sulla rigogliosa vallata del fiume Coscile, un tempo abitati, come ci dicono antichi documenti, da "gente di malavita", tra palazzi gentilizi e povere casette anonime, tra assolate loggette e romantiche edicole votive, la passeggiata si snoderà lungo le vie di una Castrovillari romantica e bellissima, ospitale e pullulante di vita, vicino al gorgoglio di acque limpide e freschissime che scorrono libere da secoli. Sono, appunto, quelle fontanelle paesane che non hanno tempo, se non il tempo dolcissimo di una sosta, di un silenzio, di uno sguardo rivolto alle vergini dal volto bruno come la terra, immobili e dolcissime in quelle nicchiette venerate dai castrovillaresi. E dunque quest'anno sarà l’acqua ad accogliere i popoli del mondo, l’acqua che risuona armoniosa una musica sempre nuova e restituisce la gioia e la bellezza davvero a tutti.

MERCOLEDI’ 17 AGOSTO 2016

ORE 11:00 RICEVIMENTO CON LE AUTORITA’

Palazzo Di Citta’

ORE 21:00 UN MONDO DI COLORI …

SFILATA con animazione di tutti i gruppi partecipanti

P.zza Giovanni XXIII - Corso Garibaldi

ORE 21:00 APERTURA STAND ‘A VIA NOVA IL CIBO DI STRADA

Percorso gastronomico - Corso Garibaldi

ORE 22,00 CERIMONIA DI APERTURA

XXXI Estate Int.le del Folklore e del Parco del Pollino

Piazza Municipio

Coreografie a cura di Tilde NOCERA

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

In attesa della partenza della 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che si svolgerà a Castrovillari dal 17 al 23 di Agosto, manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale “ Gruppo Folk Città di Castrovillari”, e dal suo Patron Antonio Notaro, tutto è pronto per iscriversi e partecipare alla IV° Edizione della “CORRIAMO AL FESTIVAL” manifestazione che si svolgerà domenica 21 Agosto con partenza dalle ore 20,00 nella centralissima Piazza Municipio.

La manifestazione organizzata dall’Associazione “ Corricastrovillari” con presidente, Gianfranco Milanese, riprende dopo un anno di stop e riprende alla grande; tante le novità. Ma partiamo dai vincitori delle scorse edizioni:

2012 nella prima edizione la vittoria va a due atleti di casa : Leonardo Selvaggi ed Alice Milanese,

2013 Leonardo Di Maio. Nell'ultima edizione del 2014 i vincitori sono stati Balduino Scarfone di Scalea e Angelica Sisti di Lauria.

L’ obiettivo degli organizzatori, anche quest’anno è quello di far conoscere Castrovillari attraverso lo Sport facendo salire i numerosi turisti che affollano le nostre spiagge affinché conoscano anche il festival del Folklore e per offrire , una bella gara unita ad uno spettacolo unico di tradizioni mondiali e soprattutto valorizzare altre vie caratteristiche della città con l'inserimento nel tracciano della splendida zona "du pontaniddu". La gara includerà , la competizione vera e propria (COMPETITIVA) ( 3 giri ognuno di 3,1 Km) dedicata a coloro in possesso dei  requisiti necessari per le manifestazioni podistiche e la gara dedicata agli appassionati che si avvicinano a questo sport (NON COMPETITIVA/PASSEGGIATA) ( 1 giro di 3,1 km).

Il percorso, da completarsi in un’ora, sarà illuminato dalle luci notturne regalerà ai partecipanti ed agli spettatori un fascino unico. La gara sarà preceduta dai bambini nei 30metri e fino ai 100m. La premiazione avverrà sul palco tra l'esibizione dei gruppi . 

Le iscrizioni potranno effettuarsi online sul sito www.corricastrovillari.it  per la competitiva fino a giorno 18 agosto, mentre per la non competitiva fino alle ore 19 del 21 agosto 2016.

La manifestazione è organizzata con il patrocinio della FIDAL regionale e provinciale, con il CONI Cosenza, con il Comune di Castrovillari, con la Polisportiva del Pollino e con l’ASI (Associazioni Sport Sociali Italiani).

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

 

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Anche a Saracena (CS) si è costituito il Comitato per il No al Referendum Costituzionale, ne fanno parte partiti, movimenti e cittadini che considerata la gravità sul profilo costituzionale e legislativo della suddetta riforma costituzionale, hanno deciso collettivamente di adoperarsi al fine di informare i cittadini in maniera consapevole, spiegando le ragioni del No al referendum costituzionale.

Proprio per tale ragione, si è deciso all'unanimità di svolgere il 3 e il 4 settembre in piazza Santo Lio a Saracena la "Festa della Costituzione" mediante un contributo volontario, con lo scopo di illustrare e chiarire attraverso dei dibattiti pubblici in piazza, con la partecipazione di alcuni esperti in materia, la struttura di questa vera e propria "deforma" che non riduce i costi, non migliora la qualità dell'iter legislativo, ma scippa la sovranità dalle mani del popolo. 

Lorenzo Caffè, Giuseppe Metaponte, Angela Lucia Pugliese

COMUNICATO STAMPA

Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari, sono questi i gruppi che parteciperanno dal 17 al 23 agosto a Castrovillari alla 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Oggi li conosciamo più da vicino

ALBANIA - Folk group “BILBILI” , Valona

Arriva dalla città di Valona , grande porto sulla costa meridionale dell’Albania sulla riva orientale del Canale d’Otranto , e agisce nell’ ambito del Centro culturale "AULONA", organizzatore del locale festival internazionale del folklore, alla cui ultima edizione ha partecipato anche il Gruppo “ Città di Castrovillari”. Ha nel suo repertorio il folklore della “Grande Albania” .Il nome del gruppo Bilbili significa “Usignolo”

BIELORUSSIA - Folk Ensamble RADUGA , Minsk

La compagnia popolare di danza Raduga (Arcobaleno) ha lo scopo di studiare conservare e trasmettere l’arte coreica Bielorussa e le tradizioni culturali e popolari. La compagnia nel 1967 ha ottenuto l’onore di potersi fregiare del titolo di “ popolare “.Nel suo repertorio la compagnia vanta le danze tradizionali delle diverse aree bielorusse. Un fascino particolare è dato dalla vivacità e bellezza dei costumi che rispettano la tradizione del paese.

BOLIVIA - Grupo Femenino Bolivia , La Paz.

Grupo Femenino Bolivia è stato classificato come uno dei gruppi femminili che ruppera gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che a tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Il repertorio , cosi come per la strumentazione e la vocalizzazione dei temi tratti deriva dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana.

CILE - Ballet Folklórico “Magia Chilena” de la Universidad de La Frontera, Temuco

E’ un gruppo folk costituito da studenti e professionisti dell’ Università de La Frontera di diverse aree, i quali dedicano gran parte del loro tempo alle esigenze del lavoro sistematico del balletto e all‘apprendimento del folklore cileno e latinoamericano. Nel repertorio spiccano le danze delle principali componenti culturali del paese:

IRLANDA - NANTES IRISH DANCE

E’ un gruppo amatoriale che mette in scena spettacoli di danze irlandesi con sede a Nantes nella francia "celtica". La sua peculiarità è di far scoprire al grande pubblico i diversi stili di danze tradizionali irlandesi. Da 10 anni,il Nantes Irish Dance si esibisce in tutta la Francia, in occasione di festival, feste sociali , spettacoli e concerti con il gruppo Beltaine. Ed ha al suo attivo oltre 100 performances.

ITALIA - GRUPPO FOLKLORICO “CITTA’ DI CASTROVILLARI”

E’ l’organizzatore del Festival Internazionale del Folklore che si tiene a Castrovillari a metà Agosto, quest’anno giunto alla 31 edizione, per la direzione artistico di Antonio Notaro. E’ stato fondato nel 1984 da un gruppo di amici proveniente da varie esperienze folkloriche ma con la volontà di continuare quella tradizione folklorica a cui diede vita nel lontano 1929 il compianto e amatissimo Dott. Aldo Schettini . La bellezza e l'originalità dei costumi , ricchi di colori e impreziositi da ricami in oro , e ovviamente la briosità e l'allegria dei canti e dei ballerini han fatto si che il gruppo si affermasse sia in patria che all'estero , prendendo parte a manifestazioni folkloriche ed eventi in molti paesi europei ed extraeuropei .Quest'anno ha preso parte al Festival internazionale del folklore di AULONA , a Valona in Albania.

NORD-CIPRO - FAMAGUSTA MUNICIPALITY FOLK DANCE GROUP

Il gruppo di danze popolari della città DI Famagusta ,sulla costa settentrionale dell’isola di Cipro, rappresenta la cultura cipriota d’influenza turca sia nel paese che nel mondo. L’associazione culturale è composta da oltre 350 membri , che sono suddivisi in 11 gruppi di diversi livelli d’età , a cui si aggiungono 15 musicisti e 14 direttori e coreografi che completano lo staff , tutto ciò contribuisce a formare uno dei maggiori e più famosi gruppi dell’isola di Cipro.

PORTORICO - BALLET FOLKLORICO GUARIONEX MOROVIS

l gruppo folk Guarionex è stato fondato nella città di Morovis nel 1978 e da allora ha rappresentato culturalmente con fierezza i canti e i balli del popolo portoricano. Eseguono tutti I tipi di danze folkloriche, balli Bomba y Carnaval , il Garabato, balli popolari e balli di società. E’ l'unico gruppo che ha messo in scena uno studio evolutivo della cultura portoricana nello spettacolo intitolato "Tropicalismo": che comprende Guaracha , Mambo, Guajira, Salsa e Carnaval. I costumi sono ricchi di policromie .

SPAGNA - GRUPO MUNICIPAL DE COROS Y DANZAS DE BAZA

Ha come scopo lo studio e la diffusione dei balli popolari dell’ Andalusia ed in particolare del territorio settentrionale della provincia di Granada ed usa un’ampia varietà di costumi, secondo i balli che si eseguono. Organizza il Festival Internazionale di Musica e danze Popolare che si tiene nella cittadina dal 1986, che è il festival più antico fra tutti quelli che si tengono nella provincia di Granada. Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Sul mega palco allestito nella centralissima Piazza Municipio a Castrovillari, si è dato inizio alla seconda serata della 31 Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Dopo l’apertura ufficiale, il popolo del festival è rimasto letteralmente incantato dal Grupo Femenino Bolivia, non a caso definito, come uno dei gruppi femminili che ruppero gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Un ben tornato a questo gruppo al festival, ben quattro le edizioni che lo hanno visto protagonista all’interno della kermesse organizzata brillantemente dall’Associazione Culturale “ Gruppo Folk Città di Castrovillari” e dall’infaticabile patron, Antonio Notaro. Il repertorio , gli strumenti tipici e la vocalizzazione dei temi tratti dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana, hanno incantato il pubblico delle grandi serate. Il Grupo Femenino Bolivia, è stato anche pioniere nello stile di fare folklore , cosa che presto è stato emulato da varie altre compagini femminili in Bolivia ed in altri paesi dell’area Andina.

E dalle musiche dell’area Andina e latino americana , la serata è proseguita con la cultura cipriota d’influenza turca con il gruppo Famagusta Municipality proveniente dalla costa settentrionale dell’isola di Cipro. Un gruppo di danza popolare che fornisce ai giovani l’occasione di crescere moralmente e fisicamente nella società. L’attività folkloristica infatti aiuta i bambini ed i giovani ad acquisire una maggiore fiducia in se stessi, migliorando l’apprendimento della cultura tradizionale strumento questo, che li permette di rappresentare la loro cultura nel Mondo. Sul palco i colori, le danze, gli usi e i costumi del folclore cipriota ed in particolare quello turco-cipriota.

Il direttore artistico, Antonio Notaro, ha sottolineato il fatto che da 31 anni la manifestazione, lega i popoli, senza distinzione di razza ,cultura o religione: “ abbiamo ben presente tutti i problemi che affliggono il mondo, ha sottolineato il Patron, Notaro, e noi in Italia in certa misura ne siamo parte, noi che organizziamo il festival , celebriamo la Pace, incoraggiamo, a modo nostro, la Pace, ed il nostro pensiero, va ai nostri connazionali, ovunque nel mondo. Gli ha fatto eco il presidente del consiglio, Piero Vico che ha sottolineato la valenza culturale dell’evento che mira a ribadire l’importanza dell’amicizia tra i popoli e nel quale, si fa memoria del ruolo fondamentale delle tradizioni, patrimonio insostituibile d’ogni comunità.”

Poi tutti a ballare con le lezioni di ballo, impartire sull’isola pedonale dai gruppi che si erano appena esibiti.

La serata è proseguita sul percorso : “A Via Nova”, dove ogni sera è di scena la gastronomia tradizionale, i profumi e i sapori della nostra terra.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno. (foto Alberto Di Mare)

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

VENERDI’ 19 AGOSTO 2016

ORE 10:00 UNO SGUARDO AL PASSATO “LE VIE DELL’ACQUA”

(Incontro dei gruppi folklorici con i fotografi e gli appassionati di fotografia)

ritrovo in Piazza Municipio

a cura dell’Associazione Mystica Calabria

ORE 19:00 GIRO IN VESPA

a cura del Vespa Club-Castrovillari

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE IRLANDA - SPAGNA

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO

IRLANDA - SPAGNA

Via Roma - Corso Garibaldi

SABATO 20 AGOSTO 2016

ABATO 20/08/2016

ORE 21.00 VERSO SUD

Musiche e Canti del Mediterraneo

omaggio a Benedetto Marino - 2° ed.

Piazza Municipio

ORE 23:00 LEZIONI DI BALLO

Via Roma - C.so Garibaldi

COMUNICATO STAMPA 

È come se il porto di Gioia Tauro, uno dei terminal container più importanti al mondo, non esistesse nonostante disti solo pochi chilometri dallo stabilimento delle ex Officine Omeca della Ansaldo Breda (oggi Hitachi Rail).

Un paradosso, una beffa, se pensiamo che i treni della nuova metropolitana di Lima, capitale del Perù, sono stati prodotti dalla Hitachi Rail Italy di Reggio Calabria, ma spediti da Salerno.  

Oggi il via alle operazioni di carico del primo treno composto da sei carrozze. La commessa – della durata di quattro anni – consentirà al Porto di Salerno di imbarcare 42 nuovi treni destinati alla seconda linea della metropolitana di Lima . Ogni treno è composto da sei carrozze lunghe circa 18 metri ciascuna con un peso di 35 tonnellate: 252 carrozze, 4,5 chilometri lineari di carico, per circa 10.000 tonnellate di altissima tecnologia. Le gru imbarcheranno i treni completi su tre navi full container che  trasporteranno i convogli – dopo l’attraversamento del canale di Panama – nel porto di Callao nei pressi di Lima. La navigazione durerà 29 giorni, il ciclo completo del servizio 70 giorni. Le operazioni di consegna dei treni termineranno entro febbraio 2019.  

Si tratta dell'ennesima pagina triste per la nostra economia regionale e soprattutto per i lavoratori del porto di Gioia Tauro che da tempo stanno vivendo una situazione occupazionale drammatica con prospettive preoccupanti.

E mentre in Campania i giornali evidenziano l'ottima notizia per l'economia locale in Calabria tutto tace. Molto bravi a pubblicizzare i tavoli Regione-Governo dove, a giudicare dai risultati, sembra che non si affrontano i veri temi che riguardano lo sviluppo economico e l'occupazione e/o, comunque, non fanno registrare effetti positivi evidenti al netto dei proclami e della propaganda (basti pensare al Patto per il Mezzogiorno e ai giudizi liquidatori del Presidente della Regione Puglia sia rispetto alle politiche per lo sviluppo che ai finanziamenti relativi).  

Su questa grave mancanza che evidenzia con quanta trascuratezza si gestiscono importanti vicende dell'economia della nostra Regione crediamo che la Giunta Regionale e il Governo debbano fornire valide spiegazioni ai cittadini calabresi. 

  

                                On.le Fernando Pignataro

                                                    Comitato Promotore Regionale Sinistra Italiana della Calabria

 

 

 

 

 

 

COMUNICATO STAMPA

Ancora una volta Castrovillari si conferma la città degli incontri e scambi tra i popoli provenienti dalle zone più remote della Terra e, il popolo del festival non ha fatto mancare la propria vicinanza all’apertura ufficiale della 31^ Edizione  Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, che ieri [avantieri, per chi legge, N.d.R.] sera ha invaso la città di Castrovillari per assistere, condividere e soprattutto essere partecipe dell’evento folkloristico più importante della Calabria Citeriore. La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati, guidata dal suo presidente e direttore artistico, Antonio Notaro e si è aperta in mattinata nel Palazzo di Città con il ricevimento dei gruppi da parte delle autorità.

I gruppi folklorici provenienti Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari che animeranno per sette giorni la città, sono stati ricevuti, in mattinata, dal sindaco, Domenico Lo Polito, dai consiglieri e dagli assessori. Il primo cittadino ha sottolineato la valenza della manifestazione che si sviluppa in una città attenta alle etnie e che oggi si è tinta di “colori” come non mai nel segno delle contaminazioni.”

Il presidente Notaro  introducendo la manifestazione ha sottolineato la valenza dell’appuntamento che si vuole far crescere sempre più in sinergia con le istituzioni ed in una città particolarmente accogliente. Il primo cittadino ha ringraziato gli organizzatori per l’iniziativa in favore del folklore, i gruppi e quanti collaboreranno per la realizzazione degli spettacoli che vedrà Castrovillari essere in questi sette giorni, l’ombelico del Mondo.

Ad accogliere i gruppi anche il presidente del consiglio, Piero Vico.

Ma la 31^ Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino si è aperta ufficialmente in serata con la sfilata di tutti i gruppi presenti alla kermesse. Il lungo serpentone colorato, impreziosito dai ritmi, musiche , canti e danze , partito da Piazza Giovanni XXIII, è approdato nella centralissima Piazza Municipio coinvolgendo strada facendo il numeroso pubblico presente. Sul palco le danzatrici e alcuni componenti dei gruppi diretti  dai coreografi Tilde e Daniele Nocera, hanno impreziosito la serata dando il benvenuto al popolo del festival. Poi tutti ad intonare l’inno di appartenenza. A portare il saluto il sindaco di Castrovillari Mimmo Lo Polito; 31 edizioni di un festival testimoniano la straordinaria vitalità,  l’ impegno e la passione che contraddistingue chi ha animato questa iniziativa; il gruppo folklorico Città di Castrovillari” guidato dal suo presidente Antonio Notaro “. Più che soddisfatto il direttore artistico di vedere gremita Piazza Municipio già alla prima serata del Festival, segno questo che il popolo del folklore apprezza gli sforzi  fatti dall’Associazione Culturale ” Città di Castrovillari” per mandare avanti una manifestazione complessa come lo è l’Estate Internazionale giunta alla sua 31^ edizione. Sul palco a presentare, insieme al patron, Serenella Chiodi 

Poi tutti ad assaporare i cibi di strada con l’appuntamento “ A Via Nova” seconda edizione . La rassegna, che si svolge su Corso Garibaldi, tutte le sere impreziosirà la manifestazione con i profumi e i sapori della nostra terra e di terre lontane e dove non mancheranno le danze e i canti dei gruppi che partecipano alla kermesse che allieteranno i tanti visitatori giunti per l’apertura ufficiale dalla Calabria, Basilicata e Puglia per assistere ad una manifestazione che da 31 anni porta avanti le tradizioni folkloristiche, la storia e la cultura di popoli provenienti da varie nazioni.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno. (foto Alberto Di Mare)

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

 

PROGRAMMA

GIOVEDI’ 18 AGOSTO 2016

ORE 10:30 GIOCHI POPOLARI

con la partecipazione dei gruppi

Piazza Municipio

ORE 18:00 I BAMBINI INCONTRANO IL FESTIVAL

a cura di Tilde Nocera – Ines Ferrante

Chiostro Palazzo Di Citta’

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE BOLIVIA-CIPRO

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO BOLIVIA-CIPRO

Via Roma- Corso Garibaldi

VENERDI’ 19 AGOSTO 2016

ORE 10:00 UNO SGUARDO AL PASSATO “LE VIE DELL’ACQUA”

(Incontro dei gruppi folklorici con i fotografi e gli appassionati di fotografia)

ritrovo in Piazza Municipio

a cura dell’Associazione Mystica Calabria

ORE 19:00 GIRO IN VESPA a cura

del Vespa Club-Castrovillari

ORE 21:30 SPETTACOLO INTERNAZIONALE IRLANDA - SPAGNA

Piazza Municipio

ORE 23:30 LEZIONI DI BALLO

IRLANDA - SPAGNA

Via Roma - Corso Garibaldi

COMUNICATO STAMPA

L'amministrazione comunale di Mormanno, in collaborazione con le associazioni culturali "Tracce di Storie", "Calabria in Armi" e "Mystica Calabria", anche quest'anno ha sentito il dovere di commemorare i caduti della Grande Guerra insieme a tutti quelli della Calabria, organizzando una ricca manifestazione culturale prevista nei giorni 20 e 21 agosto per rievocare alla memoria le gesta dei martiri e dei reduci di guerra della nostra regione che tanto si impegnò al fronte quasi sempre in prima linea. Mormanno è infatti sede del monumento regionale votivo ai caduti calabresi della Grande Guerra e, come è noto, ricorre in questi anni, dal 2015 al 2018 il centenario della Prima Guerra Mondiale. A guisa delle manifestazioni che su tutto il territorio nazionale vanno celebrandosi, anche la cittadina di Mormanno che custodisce dal 4 novembre del 1928 (decennale della vittoria) il Faro Votivo ai Caduti della Calabria, monumento voluto e finanziato dal 1926 con i soldi dei paesi delle tre provincie calabresi dell'epoca (Cosenza, Catanzaro e Reggio C.) ha l'onore ed il dovere morale di rendere il proprio tributo e riconoscenza a chi ha reso, versando il proprio sangue, l'Italia più grande, più forte, più libera e bella: i nostri nonni e bisnonni. La manifestazione che vedrà la presenza delle autorità civili, militari e religiose del territorio, ricorderà quest'anno il contributo calabrese al fronte e le medaglie d'oro Cap. Ercole Scalfaro, Sott. Ten. Nicola Pizi, C.M Elvidio Borelli con un convegno presso il Cineteatro Comunale e una Mostra Documentaria presso la Sala Consiliare, con la sfilata e il concerto della Fanfara dei Bersaglieri di Eboli, quindi, Domenica 21 agosto, con il Corteo d'Onore ai Caduti e la Concelebrazione Eucaristica.

COMUNICATO STAMPA

ROTONDA 16 agosto 2016 – Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato e quelli del Soccorso Alpino sono stati particolarmente impegnati ieri durante la giornata di Ferragosto sulle montagne del Parco Nazionale del Pollino. Il primo intervento è stato effettuato per recuperare una coppia di escursionisti, lei di Castrovillari (cs) lui di Rende (cs) su Serra del Prete. I due in difficoltà per non riuscire più a ritrovare la strada del ritorno, hanno chiamato i soccorsi. Sul posto gli uomini del Corpo Forestale, dipendenti dal Cta di Rotonda, che hanno ritrovato e portato a valle gli escursionisti insieme agli uomini del Soccorso Alpino. Il secondo, più difficoltoso nel tardo pomeriggio per recuperare sul versante calabrese in località “Pollinello” una donna che si era procurata la frattura scomposta di una caviglia durante una escursione. Immediatamente sul posto sono intervenute due squadre, una del Soccorso Alpino Calabria e l'altra del Soccorso Alpino Basilicata, che insieme sono risalite a piedi lungo il sentiero che da Gaudolino conduce al Patriarca, nel Comune di Morano Calabro. Una volta immobilizzata la paziente é stata portata a spalle dai soccorritori sino al pianoro di Gaudolino dove ad attenderli vi erano i mezzi del Corpo Forestale dello Stato di Viggianello, Rotonda e Morano Calabro che hanno trasportato la donna a Colle Impiso, nel versante lucano del Parco, per poi essere trasferita in ambulanza.

CORPO FORESTALE DELLO STATO

COORDINAMENTO TERRITORIALE AMBIENTE

Parco Nazionale del Pollino

COMUNICATO STAMPA

Meno quattro giorni [per chi legge, a partire da avantieri, N.d.R.] all’inizio della 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che si svolgerà a Castrovillari dal 17 al 23 di agosto 2016. Prima di arrivare alla grande parata, quella del 17, dove i gruppi provenienti dal Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari si troveranno nella centralissima piazza Municipio per dare inizio alla grande kermesse attesi dal popolo del festival, all’interno del ricco e variegato programma, da annotare sulla propria agenda l’evento del 20 agosto dal titolo “Verso Sud”, Musiche e canti del Mediterraneo un progetto ideato da Stefano Ferrante, che vedrà la partecipazione di tre gruppi etno-folk per ricordare Benedetto Marino, componente del gruppo chitarrista che amava la vita e soprattutto gli piaceva divertirsi insieme alla gente. Lo scorso anno il patron Antonio Notaro e l’Associazione Gruppo Folk Città di Castrovillari, organizzatrice della kermesse, lo ha omaggiato con un raduno Nazionale di gruppi folklorici; quest’anno la “pizzica”, i “canti del sud Italia”, dal sapore puramente popolare e le “tarantelle” della nostra terra gli renderanno omaggio.

Sabato 20 agosto con inizio alle ore 21,00, sul palco allestito in piazza Municipio a Castrovillari , ad aprire la serata saranno i “Scianari” un gruppo di musica popolare salentina, nato a Cannola (LE) nel 2006 con l’intento di promuovere la “pizzica “e le musiche di tradizione del salento. Il nome Scianari, da una espressione dialettale , scianaru, evoca uno stato umorale e volubile di una persona interiormente irrisolta sia a livello sociale che affettivo, il suo riscatto avveniva attraverso il rito terapeutico della “taranta”.

A seguire i “Taranta nova” , un gruppo di musica etno-popolare di San Donato di Ninea. Il gruppo nasce dalla passione di riscoprire i testi antichi e dalla necessità di scrivere , raccontare della nostra terra e del nostro sud. É formato da 6 elementi, batteria, basso, chitarre classiche e battenti , mandola,lire calabresi tamburelli e sax soprano e da una ballerina che esprime in pieno le danze del sud dalla pizzica tammurriata alla tarantella calabrese.il gruppo ha partecipato nel 2011 ospiti del maestro EUGENIO BENNATO al CAULONIA TARANTELLA FESTIVAL . Il loro sound molto innovativo e riproposto in chiave moderna. I nostri maestri, dicono, sono gente anonima di un profondo sud.w cu balla!!

Chiuderanno la serata, “ I Ritmo Novo” , gruppo castrovillarese, nato dall’ideatore del progetto “Verso Sud”, Stefano Ferrante, che fa della ricerca antropologica e della rielaborazione musicale di antichi testi e poesie, il punto di forza. Il gruppo formato da 14 elementi è ampiamente attivo nel settore sociale. Rappresenta qualcosa in più di un gruppo musicale, prova ne sono le molteplici iniziative indette e non relegate alla sola musica. “I Lupi”, così amano definirai in virtù del loro simbolo , hanno portato i loro suoni in giro per la Calabria. Autori di tre pezzi inediti ( Tarantella nostra, Bedda mia e Balletto Minore), rappresentano una delle più liete realtà emergenti del panorama musicale di Castrovillari e del Pollino.

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Si parte mercoledì 17 agosto, con la 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Ben nove i gruppi partecipanti alla kermesse: Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari; un mondo di colori che partirà da piazza Giovanni XXIII con la sfilata dei sodalizi della kermesse per giungere in piazza Municipio dove saliti sul palco intoneranno gli Inni Nazionali di appartenenza e apriranno di fatto l’evento con la coreografia curata dai fratelli , Tilde e Daniele Nocera.

Taglio del nastro anche per “A Via Nova”, una sorta di percorso gastronomico e di cibo di strada che tra profumi, sapori e saperi di terre lontane, delizierà i palati del popolo del festival.

Tra gli eventi collaterali dell’Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino, ritroviamo anche quest'anno, a cura dell'associazione culturale “Mystica Calabria”, la passeggiata tra i vicoletti antichi della città di Castrovillari, in compagnia dei gruppi partecipanti alla kermesse, dei fotografi e di tutti gli appassionati all'iniziativa. Giunto alla terza edizione, Venerdì 19 agosto con ritrovo alle ore 10.00 presso Piazza Municipio, partirà il percorso collettivo che si presenterà del tutto inedito e suggestivo poiché attraverserà le stradine e i quartieri che dal rione Pantanello arrivano alla cosiddetta Rocca Poverella, proprio alle spalle del Piano dei Peri, soffermandosi in particolare attorno a quelle storiche, piccole fontane ricche di tradizioni locali e di storie leggendarie, prestando attenzione, ancora una volta, alle emozioni e alle curiosità che saprà suscitare il cammino. Dai borghi che affacciano sulla rigogliosa vallata del fiume Coscile, un tempo abitati, come ci dicono antichi documenti, da "gente di malavita", tra palazzi gentilizi e povere casette anonime, tra assolate loggette e romantiche edicole votive, la passeggiata si snoderà lungo le vie di una Castrovillari romantica e bellissima, ospitale e pullulante di vita, vicino al gorgoglio di acque limpide e freschissime che scorrono libere da secoli. Sono, appunto, quelle fontanelle paesane che non hanno tempo, se non il tempo dolcissimo di una sosta, di un silenzio, di uno sguardo rivolto alle vergini dal volto bruno come la terra, immobili e dolcissime in quelle nicchiette venerate dai castrovillaresi. E dunque quest'anno sarà l’acqua ad accogliere i popoli del mondo, l’acqua che risuona armoniosa una musica sempre nuova e restituisce la gioia e la bellezza davvero a tutti.

MERCOLEDI’ 17 AGOSTO 2016

ORE 11:00 RICEVIMENTO CON LE AUTORITA’

Palazzo Di Citta’

ORE 21:00 UN MONDO DI COLORI …

SFILATA con animazione di tutti i gruppi partecipanti

P.zza Giovanni XXIII - Corso Garibaldi

ORE 21:00 APERTURA STAND ‘A VIA NOVA IL CIBO DI STRADA

Percorso gastronomico - Corso Garibaldi

ORE 22,00 CERIMONIA DI APERTURA

XXXI Estate Int.le del Folklore e del Parco del Pollino

Piazza Municipio

Coreografie a cura di Tilde NOCERA

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

In attesa della partenza della 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino che si svolgerà a Castrovillari dal 17 al 23 di Agosto, manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale “ Gruppo Folk Città di Castrovillari”, e dal suo Patron Antonio Notaro, tutto è pronto per iscriversi e partecipare alla IV° Edizione della “CORRIAMO AL FESTIVAL” manifestazione che si svolgerà domenica 21 Agosto con partenza dalle ore 20,00 nella centralissima Piazza Municipio.

La manifestazione organizzata dall’Associazione “ Corricastrovillari” con presidente, Gianfranco Milanese, riprende dopo un anno di stop e riprende alla grande; tante le novità. Ma partiamo dai vincitori delle scorse edizioni:

2012 nella prima edizione la vittoria va a due atleti di casa : Leonardo Selvaggi ed Alice Milanese,

2013 Leonardo Di Maio. Nell'ultima edizione del 2014 i vincitori sono stati Balduino Scarfone di Scalea e Angelica Sisti di Lauria.

L’ obiettivo degli organizzatori, anche quest’anno è quello di far conoscere Castrovillari attraverso lo Sport facendo salire i numerosi turisti che affollano le nostre spiagge affinché conoscano anche il festival del Folklore e per offrire , una bella gara unita ad uno spettacolo unico di tradizioni mondiali e soprattutto valorizzare altre vie caratteristiche della città con l'inserimento nel tracciano della splendida zona "du pontaniddu". La gara includerà , la competizione vera e propria (COMPETITIVA) ( 3 giri ognuno di 3,1 Km) dedicata a coloro in possesso dei  requisiti necessari per le manifestazioni podistiche e la gara dedicata agli appassionati che si avvicinano a questo sport (NON COMPETITIVA/PASSEGGIATA) ( 1 giro di 3,1 km).

Il percorso, da completarsi in un’ora, sarà illuminato dalle luci notturne regalerà ai partecipanti ed agli spettatori un fascino unico. La gara sarà preceduta dai bambini nei 30metri e fino ai 100m. La premiazione avverrà sul palco tra l'esibizione dei gruppi . 

Le iscrizioni potranno effettuarsi online sul sito www.corricastrovillari.it  per la competitiva fino a giorno 18 agosto, mentre per la non competitiva fino alle ore 19 del 21 agosto 2016.

La manifestazione è organizzata con il patrocinio della FIDAL regionale e provinciale, con il CONI Cosenza, con il Comune di Castrovillari, con la Polisportiva del Pollino e con l’ASI (Associazioni Sport Sociali Italiani).

Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

 

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Anche a Saracena (CS) si è costituito il Comitato per il No al Referendum Costituzionale, ne fanno parte partiti, movimenti e cittadini che considerata la gravità sul profilo costituzionale e legislativo della suddetta riforma costituzionale, hanno deciso collettivamente di adoperarsi al fine di informare i cittadini in maniera consapevole, spiegando le ragioni del No al referendum costituzionale.

Proprio per tale ragione, si è deciso all'unanimità di svolgere il 3 e il 4 settembre in piazza Santo Lio a Saracena la "Festa della Costituzione" mediante un contributo volontario, con lo scopo di illustrare e chiarire attraverso dei dibattiti pubblici in piazza, con la partecipazione di alcuni esperti in materia, la struttura di questa vera e propria "deforma" che non riduce i costi, non migliora la qualità dell'iter legislativo, ma scippa la sovranità dalle mani del popolo. 

Lorenzo Caffè, Giuseppe Metaponte, Angela Lucia Pugliese

COMUNICATO STAMPA

Cile, Albania, Irlanda, Bielorussia, Bolivia, Cipro, Portorico, Spagna e naturalmente Italia con il gruppo ospitante “Città di Castrovillari, sono questi i gruppi che parteciperanno dal 17 al 23 agosto a Castrovillari alla 31° Estate Internazionale del Folklore e del Parco del Pollino. Oggi li conosciamo più da vicino

ALBANIA - Folk group “BILBILI” , Valona

Arriva dalla città di Valona , grande porto sulla costa meridionale dell’Albania sulla riva orientale del Canale d’Otranto , e agisce nell’ ambito del Centro culturale "AULONA", organizzatore del locale festival internazionale del folklore, alla cui ultima edizione ha partecipato anche il Gruppo “ Città di Castrovillari”. Ha nel suo repertorio il folklore della “Grande Albania” .Il nome del gruppo Bilbili significa “Usignolo”

BIELORUSSIA - Folk Ensamble RADUGA , Minsk

La compagnia popolare di danza Raduga (Arcobaleno) ha lo scopo di studiare conservare e trasmettere l’arte coreica Bielorussa e le tradizioni culturali e popolari. La compagnia nel 1967 ha ottenuto l’onore di potersi fregiare del titolo di “ popolare “.Nel suo repertorio la compagnia vanta le danze tradizionali delle diverse aree bielorusse. Un fascino particolare è dato dalla vivacità e bellezza dei costumi che rispettano la tradizione del paese.

BOLIVIA - Grupo Femenino Bolivia , La Paz.

Grupo Femenino Bolivia è stato classificato come uno dei gruppi femminili che ruppera gli schemi nel panorama folk Andino e Boliviano, dove trent’anni fa era sconveniente esisbisirsi in pubblico per delle “ragazze” cantando e suonando , in un ambiante oltremodo maschilista , che a tuttora è ben radicato in tutta l’ america latina. Il repertorio , cosi come per la strumentazione e la vocalizzazione dei temi tratti deriva dalla vita quotidiana boliviana e più in generale ispano – americana.

CILE - Ballet Folklórico “Magia Chilena” de la Universidad de La Frontera, Temuco

E’ un gruppo folk costituito da studenti e professionisti dell’ Università de La Frontera di diverse aree, i quali dedicano gran parte del loro tempo alle esigenze del lavoro sistematico del balletto e all‘apprendimento del folklore cileno e latinoamericano. Nel repertorio spiccano le danze delle principali componenti culturali del paese:

IRLANDA - NANTES IRISH DANCE

E’ un gruppo amatoriale che mette in scena spettacoli di danze irlandesi con sede a Nantes nella francia "celtica". La sua peculiarità è di far scoprire al grande pubblico i diversi stili di danze tradizionali irlandesi. Da 10 anni,il Nantes Irish Dance si esibisce in tutta la Francia, in occasione di festival, feste sociali , spettacoli e concerti con il gruppo Beltaine. Ed ha al suo attivo oltre 100 performances.

ITALIA - GRUPPO FOLKLORICO “CITTA’ DI CASTROVILLARI”

E’ l’organizzatore del Festival Internazionale del Folklore che si tiene a Castrovillari a metà Agosto, quest’anno giunto alla 31 edizione, per la direzione artistico di Antonio Notaro. E’ stato fondato nel 1984 da un gruppo di amici proveniente da varie esperienze folkloriche ma con la volontà di continuare quella tradizione folklorica a cui diede vita nel lontano 1929 il compianto e amatissimo Dott. Aldo Schettini . La bellezza e l'originalità dei costumi , ricchi di colori e impreziositi da ricami in oro , e ovviamente la briosità e l'allegria dei canti e dei ballerini han fatto si che il gruppo si affermasse sia in patria che all'estero , prendendo parte a manifestazioni folkloriche ed eventi in molti paesi europei ed extraeuropei .Quest'anno ha preso parte al Festival internazionale del folklore di AULONA , a Valona in Albania.

NORD-CIPRO - FAMAGUSTA MUNICIPALITY FOLK DANCE GROUP

Il gruppo di danze popolari della città DI Famagusta ,sulla costa settentrionale dell’isola di Cipro, rappresenta la cultura cipriota d’influenza turca sia nel paese che nel mondo. L’associazione culturale è composta da oltre 350 membri , che sono suddivisi in 11 gruppi di diversi livelli d’età , a cui si aggiungono 15 musicisti e 14 direttori e coreografi che completano lo staff , tutto ciò contribuisce a formare uno dei maggiori e più famosi gruppi dell’isola di Cipro.

PORTORICO - BALLET FOLKLORICO GUARIONEX MOROVIS

l gruppo folk Guarionex è stato fondato nella città di Morovis nel 1978 e da allora ha rappresentato culturalmente con fierezza i canti e i balli del popolo portoricano. Eseguono tutti I tipi di danze folkloriche, balli Bomba y Carnaval , il Garabato, balli popolari e balli di società. E’ l'unico gruppo che ha messo in scena uno studio evolutivo della cultura portoricana nello spettacolo intitolato "Tropicalismo": che comprende Guaracha , Mambo, Guajira, Salsa e Carnaval. I costumi sono ricchi di policromie .

SPAGNA - GRUPO MUNICIPAL DE COROS Y DANZAS DE BAZA

Ha come scopo lo studio e la diffusione dei balli popolari dell’ Andalusia ed in particolare del territorio settentrionale della provincia di Granada ed usa un’ampia varietà di costumi, secondo i balli che si eseguono. Organizza il Festival Internazionale di Musica e danze Popolare che si tiene nella cittadina dal 1986, che è il festival più antico fra tutti quelli che si tengono nella provincia di Granada. Un festival da vivere e raccontare giorno per giorno.

La manifestazione è organizzata dall’Associazione Culturale “Gruppo Folk Città di Castrovillari”, con il contributo del Comune di Castrovillari, del Parco Nazionale del Pollino,della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, in collaborazione con la Gas Pollino, Pollino gestione impianti , l’IPSEOA, la F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari), i brand ACT ( Ambiente, Cultura e Turismo) , Castrovillari Città festival e Attraversando natura e l’apporto di numerosi sponsor privati.

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

Thursday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.