COMUNICATO STAMPA

Il IV Memorial “Dante Pagni” è andato al F.C. Crotone, categoria esordienti 2° anno a 11, al F.C. Torino esordienti 1° anno a 9  e Segato Viola di R.C.  categoria pulcini misti a 7. Un evento sportivo, organizzato dalla “MOST Events”  in collaborazione con l’ ASDScuola Calco Academy  di Castrovillari per omaggiare Dante Pagni, grande calciatore e allenatore. In campo, S.S. Lazio, F.C. Torino, F.C. Crotone, Ternana, Academy Castrovillari, Rossano Sport, Academy Campioni Corigliano, A.S.D.Sportime San Marco Argentano, Forza Ragazzi Corigliano, Cryos Taranto, Pol. Gravina, Scuola Calcio Taverna Montalto, Segato Viola Reggio C. Il Memorial “ Dante Pagni” è stato anche solidarietà. E si perché alcune maglie di calciatori di serie A e B, sono all’asta ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza  a “Casa Betania” e  “Casa di Accoglienza “ Y’ Shua”; due realtà castrovillaresi che offrono ai ragazzi che vivono condizioni familiari difficili, ai margini della società, un futuro lontano dai pregiudizi . I calciatori che hanno inviato le loro maglie originali autografate sono: Paulo Dybala, Higuain, Totti, Balotelli, Donnarumma,  Belotti,  Pogda, Faletti, Avenatti, solo per citarne alcuni.  Inoltre , il IV Memorial “Dante Pagni”, sostiene da questa edizione, il progetto #calcio:io non sono out !dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “VINCI CON NOI” , un’ associazione che opera in Puglia  con bambini autistici che a settembre farà il suo esordio nel mondo del calcio con un progetto molto articolato rivolto a  20 bambini. Per l’occasione i bambini sono stati omaggiati del Kit completo Evol sponsor tecnico della manifestazione. Della valenza del torneo, diventato punto di riferimento del calcio giovanile, ne ha parlato Tonino Rocca, attento conoscitore del calcio giovanile,  allenatore della Nazionale Under 15  che non ha voluto far mancare la sua presenza, dando a Danilo Pagni la sua disponibilità fin dalla presentazione del Memorial;  “ I giovani, ha detto,  sono la speranza  del calcio italiano”.

Sponsor tecnico dell’evento l’azienda “Evol” di Castrovillari  dei fratelli Esposito

La manifestazione ha avuto il patrocinio dello Csain Coni, della FIGC e  del Comune di Castrovillari.

PREMIO “FAIR PLAY”

Castrovillari, categoria Pulcini Misti; S.S. Lazio categoria Esordienti a 9, Scuola Calcio Taverna Montalto categoria esordienti a 11.

 

CATEGORIA PULCINI MISTI A 7

1 SEGATO VIOLA RC – 2 GRAVINA- 3 TERNANA – 4 ACADEMY CASTROVILLARI- 5 CRYOS TARANTO- 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO.

MIGLIOR PORTIERE CRISTIANO PRATO (SEGATO VIOLA RC)-

MIGLIO GIOCATORE ANTONIO PARCO (ANNO 2007) MAGICA GRAVINA-

MIGLIOR GOAL ANDREA RASNI (TERNANA)

 

CATEGORIA ESORDIENTI A 9

1 TORINO – 2 LAZIO – 3 ACCADEMY CASTROVILLARI – 4 SEGATO VIOLA RC – 5 SPORTIME SAN MARCO ARGENTANO – 6 CRYOS TARANTO-

MIGLIOR PORTIERE FORTINO (ACADEMY)

MIGLIOR GIOCATORE HARON (TORINO)

MIGLIOR GOAL MATTIA IEVA (CRYOS TARANTO)

 

CATEGORIA ESORDIENTI A 11

1 CROTONE – 2 TAVERNA DI MONTALTO – 3 SEGATO VIOLA RC – 4 GRAVINA- 5 ROSSANO – 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO – 7 LAZIO – 8 ACADEMY CASTROVILLARI

MIGLIOR PORTIERE DAVIDE TUCCI (CROTONE)

MIGLIOR  GIOCATORE LUIGI TURANO ( ROSSANO SPORT)

MIGLIOR GOAL MATTEO TORIANO (CROTONE)

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Siamo alle solite! Lo Polito con il suo solito modus operandi tenta di confondere l’opinione pubblica spacciando una critica politica per un momento di gioia per un finanziamento regionale perso! Nulla di più lontano dalla realtà, poiché l’unico sentimento che la vicenda ci suscita è un profondissimo senso di cordoglio per la Città, “amministrata” da quel che resta di una maggioranza che non perde occasione per dimostrare incapacità,  inadeguatezza e supponenza.

L’insipienza di questa amministrazione è emersa già un anno fa quando la Regione Calabria ha chiesto la restituzione di € 96.507,50 oltre interessi, delle somme anticipate e relative ad un progetto finanziato con i fondi PSR 2007/2013. Noi delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione, infatti, nel LUGLIO 2016 abbiamo presentato in Consiglio Comunale una specifica interrogazione sul punto evidenziando tutte le preoccupazioni per tale posizione debitoria.

A NULLA è servito!

L’Amministrazione Lo Polito non solo non paga nei termini previsti nel decreto regionale (30 giorni), ma se ne infischia anche dell’ulteriore diffida dell’Agenzia Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura (ARCEA), e TALE INADEMPIENZA ha determinato l’inserimento del Comune di Castrovillari nell’elenco dei debitori ARCEA.

Ora si che è il caso di dire oltre al danno anche la beffa!

La conseguenza dell’essere debitori ARCEA implica, infatti, l’IMPOSSIBILITA’ per l’Ente a partecipare a qualsiasi bando successivo della Regione, cosa che è puntualmente avvenuto con il progetto relativo ai PSR 2014/2020, dichiarato NON RICEVIBILE a causa della persistente MOROSITA’.

Ma per Lo Polito anche questo è colpa dei 9 Consiglieri Comunali che lo hanno mandato a casa nel 2014 e del Commissario Prefettizio!

Queste bugie offendono l’intelligenza dei cittadini, i quali devono sapere quali sono stati i reali accadimenti.

1. In piene festività natalizie ed a ridosso di CAPODANNO, con determina n. 75 del 28/12/2012 del responsabile settore urbanistica e assetto del territorio (sarebbe interessante sapere il nome di chi ha firmato), è stato affidato l’incarico per la predisposizione di una proposta di intervento relativa alla “prevenzione degli incendi e delle calamità naturali” (sarebbe interessante sapere i criteri in base ai quali la responsabile del settore urbanistica e assetto del territorio ha individuato il professionista a cui conferire l’incarico);

2. Con le lenticchie ancora fra i denti LO POLITO convoca la Giunta il 4/01/2013 la quale, con la delibera n. 1, approva la predetta proposta di intervento;

3. Il progetto era per un importo di € 467.990,76;

4. DOPO PIU’ DI UN ANNO E MEZZO dalla delibera della Giunta LO POLITO,  e precisamente il 5.08.2014, la Regione ha comunicato al Comune di Castrovillari (commissariato da due mesi), il riconoscimento del finanziamento per soli € 193.015,00 a fronte dei 467.990,76 richiesti (sic!!!);

5. DOPO UN MESE E MEZZO, il 18.09.2014,  gli uffici preposti del Comune di Castrovillari (non il Commissario), comunicano alla Regione di accettare il minore finanziamento;

6. Il 28.10.2014 il progettista nominato (aspettiamo di sapere sempre il nome di chi lo ha individuato), presenta al Comune il nuovo progetto rimodulato in virtù del minore finanziamento ricevuto;

7. Il 30.10.2014 il Commissario con delibera n. 57 (adottata con i poteri della Giunta), ha riapprovato il nuovo piano economico sulla base del minor finanziamento riconosciuto all’Ente;

8. Il 9.03.2015 La Regione concede il Nulla Osta al nuovo progetto;

9. L’1.09.2015 (3 MESI dopo la rielezione di LO POLITO per soli 11 voti), con delibera n. 39 la SUA Giunta ha approvato il progetto esecutivo;

10. Il 3.2.2016 (7 MESI dopo la rielezione di LO POLITO per soli 11 voti), la Regione ha notificato al Comune di Castrovillari l’avvio del procedimento di revoca del finanziamento e la possibile restituzione dell’anticipo erogato, pari ad € 96.507,50, con concessione di 30 giorni di tempo per la presentazione di eventuali controdeduzioni;

11. Il Comune di Castrovillari a guida LO POLITO nei 30 giorni concessi NON HA CONTRODEDOTTO NULLA, non un rigo di giustifica è stato inviato alla Regione;

12. Il 27/06/2016 (UN ANNO dopo la rielezione di LO POLITO con soli 11 voti), la Regione Calabria DECRETA la REVOCA del finanziamento e richiede la restituzione delle somme anticipare.

Dalla ricostruzione circostanziata appare chiaro che in assenza di un progetto esecutivo il Commissario non avrebbe potuto approvare nulla; piuttosto perché l’AMMINISTRAZIONE Lo Polito non ha sollecitato gli uffici per la predisposizione del progetto? LA VERITA’ E’ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, questa maggioranza non è in grado di dare nessun indirizzo né di effettuare il dovuto e necessario controllo sugli uffici!

Oggi, a due anni dalla sua rielezione con soli 11 voti, Lo Polito, corre in Regione con il cappello in mano per elemosinare clemenza confidando nella filiera Istituzionale per rientrare dalla finestra dopo essere stato sbattuto fuori dalla porta.

E gli altri Comuni non ammessi al finanziamento (ben altre 32 amministrazioni locali) che cosa faranno, chineranno il capo in segno di ossequio al grande Lo Polito?

I consiglieri comunali delle liste civiche di Solidarietà e Partecipazione

 

COMUNICATO STAMPA

Il consigliere provinciale delegato, Vincenzo Tamburi, stamane si è recato sulla Sp 162 nel tratto che da Cerchiara di Calabria scende verso Francavilla Marittima insieme all'ingegnere della provincia, Filardi, e del vicesindaco di Cerchiara, Giuseppe Ramundo, in rappresentanza dell'esecutivo guidato dal Sindaco, Antonio Carlomagno, al fine di programmare gli interventi di pulizia e manutenzione dell'arteria provinciale. 

Sarà una cooperativa alla quale l'Ente ha affidato il servizio che si occuperà di rispondere alle segnalazioni dell'esecutivo locale. «La nostra volontà - ha spiegato Vincenzo Tamburi - è quella di rispondere a tutte le esigenze dei territori e delle municipalità coinvolte e garantire la massima sicurezza ai cittadini agevolando una viabilità che rispetti le norme per una adeguata fruizione delle strade extraurbane. Anche così ascoltiamo i territori e lavoriamo in sinergia con i Sindaci secondo il mandato che ci contraddistingue nella nostra azione politica a servizio dei territori».

L'Ufficio Stampa

COMUNICATO STAMPA

Per conoscere e comprendere , giocando, uno dei Servizi più importanti per la collettività in caso di necessità e bisogno. 

Grazie al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale – Sezione di Cosenza ed al patrocinio del Comune di Castrovillari e degli Ambasciatori di Buona Volontà dell’Unicef ,  sabato 24 giugno , dalle ore 16,30 si terrà, in piazza Municipio, a Castrovillari, un appuntamento intitolato “dove fare il pompiere è un gioco per ragazzi”

La manifestazione è un’occasione in cui bambini e ragazzi potranno partecipare a percorsi tra arrampicate, discese dal palo ed altro  seguiti dagli uomini dei Vigili del Fuoco.

Un momento educativo, nel quale sarà possibile, in presa diretta, capire ed approfondire, attraverso  momenti ludici, il mondo delicato quanto significativo del Corpo dei Vigili del Fuoco ed il loro ruolo all’interno della comunità e del  Territorio.

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

E’ partita oggi con l’arrivo delle delegazioni la due giorni dedicata al Magliocco, il vitigno attorno al quale è nata l’esperienza della Dop Terre di Cosenza, e che rappresenta l’identità produttiva del cosentino e del Pollino in particolare. Gli studiosi e gli Accademici dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e quelli dell’Accademia dei Georgofili sezione Sud – Ovest si daranno appuntamento domani 16 giugno presso l’azienda castrovillarese Ferrocinto per l’evento di studio dedicato a “Il Pollino vitivinicolo”.

 Presso la tenuta dell’azienda castrovillarese si ritroveranno insieme ai produttori calabresi per un approfondimento di valorizzazione sul vitigno che racconta il territorio e la sua lunga tradizione vitivinicola. In occasione dell’evento l’azienda Ferrocinto, affidata alla guida di Luigi Nola, inaugurerà anche il campo della biodiversità del Pollino realizzato in collaborazione con le università di Reggio Calabria e Palermo, nel quale sono stati  raccolti vitigni e biotipi autoctoni  reperiti sul Pollino, alcuni dei quali ancora non censiti nel Registro Nazionale delle varietà di vite. Un esempio della ricchezza varietale che il territorio esprime e che vuole essere custodito e tramandato per rafforzare l’identità delle produzioni dei viticoltori di questo grande areale vitivinicolo regionale.

Al convegno con inizio alle ore 9.30 porteranno i saluti il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, ed il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra. Introdurrà i lavori Antonio Calò, Presidente dell’Accademia Italiana della Vita e del Vino. Seguiranno gli interventi di Carmine Maio, responsabile Ocm Vino della Regione Calabria il quale offrirà uno spaccato sulla Calabria vitivinicola; Demetrio Stancati, presidente del Consorzio Vino Dop Terre di Cosenza, che racconterà l’esperienza consortile dei produttori cosentini; Gennaro Convertini, presidente dell’enoteca regionale, al quale è affidato il racconto della viticoltura ed enologia nel Pollino con riferimento alla storia, la tradizione e l’attualità. Giuliana Albanese si soffermerà sulla biodiversità viticola del Pollino, Rosario Di Lorenzo evidenzierà la biodiversità ambientale del Pollino calabro, mentre Antonio Schiavelli dell’Accademia dei Georgofili parlerà della specificità e caratterizzazione del vino del Pollino in un contesto globale. L’enologo Marco Monchiero offrirà uno spaccato del Pollino calabro vitivinicolo agli occhi di un piemontese. Seguirà la discussione e le conclusioni affidate al Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. Modera i lavori il giornalista Gianfranco Manfredi. L’evento è sostenuto dal Vinocalabrese.it in qualità di media partner. 

Giovedì, 15 Giugno 2017 13:36

Il grazie del Giro alla città di Castrovillari

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

La responsabile per le Relazioni con gli enti locali dell’area Ciclismo della RCS Sport, Giusy Virelli,  ha trasmesso il ringraziamento del Giro d’Italia e dei responsabili dell’evento alla Città di Castrovillari che il 12 maggio ha accolto con calore la 7^ Tappa che univa il capoluogo del Pollino ad Alberobello. 

 “In quest’anno particolareè scritto nel cortese messaggio-, centinaia di migliaia di persone in ciascuna tappa hanno voluto abbracciare i corridori, lo staff e l’intera carovana rosa, dimostrando un Amore Infinito per questo evento che rappresenta un po’ della storia del nostro Paese. A nome di Mauro Vegni e di tutta l’organizzazione del Giro d’Italia tengo a ringraziarvi per il supporto organizzativo, per l’accoglienza e il calore che abbiamo trovato nelle piazze e lungo le strade della vostra città. Se il Giro100 è stato un successo è anche grazie alla vostra collaborazione, al vostro lavoro e al vostro entusiasmo, che hanno fatto sì che ogni tappa fosse un po’ speciale. Grazie!

A tal proposito il Sindaco, Domenico Lo Polito, a nome e per conto di quanti hanno concorso, in più modi e nei diversi ambiti, per rendere in Città il Momento più accogliente possibile ed immemorabile, sollecitato ha ricordato e dichiarato: ”I ciclisti hanno impresso nei Cuori dei castrovillaresi e di quanti si sono riversati nelle prime ore del mattino, per seguire la preparazione e l'Avvio della Castrovillari-Alberobello, sensazioni di gioia , grande entusiasmo e splendida vicinanza all'organizzazione del 100Giro d'Italia che ha riconosciuto subito il calore particolare dell'accoglienza trovata ed incontrata. Espressioni che hanno affermato quanto si è vicini alla Storia del nostro Paese e della nostra cultura. I grandi applausi agli atleti lo hanno confermato come la grande attenzione all'Evento; un'esplosione d'amore per lo Sport e il Ciclismo, ormai senza tempo come immagini, volti e fotogrammi testimoniano da decenni dopo aver immortalato attimi, sguardi, fatiche, volontà e soddisfazioni.”

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Abbiamo appreso della ufficializzazione della nomina ad Assessore del Dr. Nello Iannuzzi da parte del Sindaco Lateano, al posto del dimissionato Dr. Michele Vitiritti. La notizia non ci meraviglia, circolava da più tempo, era ed è figlia di uno dei tanti ricatti interni di questa maggioranza, che si regge per un solo voto.

Fermo rimanendo il nostro apprezzamento per le capacità tecniche e amministrative del Dr. Iannuzzi, la cui esperienza è decennale, riteniamo che si tratti di un grave errore politico, una bocciatura conclamata da parte del Sindaco dell’esperienza amministrativa di una squadra di giovani promossa dal risultato elettorale del 2014.

Questa scelta, che lascia tanti dubbi, (per esempio le dimissioni a inizio ferie dell’Assessore Vitiritti e il decreto con cui da Consigliere gli si lascia buona parte delle deleghe che gestiva in qualità di Assessore)segue ad una serie di errori di Lateano, che “a mano a mano” ha disperso tante energie, una solida maggioranza, un programma innovativo, tanti buoni propositi e progetti.

Il problema di questa Amministrazione, lo ripetiamo da mesi, non è tecnico o  di far funzionare la macchina comunale, non è solo di migliorare l’ordinaria amministrazione o la fruizione dei servizi, ma è sostanzialmente politico: questa compagine ha perso la connessione col proprio popolo, con gli elettori altomontesi.

Forse bisognava avere coraggio, tentare di ricostruire intanto un legame interno interrotto, con quelli che ci hanno messo la faccia e hanno contribuito in modo determinante alla vittoria della lista “Altomonte Bene Comune”, piuttosto che rinchiudersi in un gruppo ristretto di consigliori e perseverare in una politica della divisione e del piccolo cabotaggio.

Bisognava a nostro avviso scegliere la politica, l’iniziativa per riconnettersi con la cittadinanza, il rapporto e il dibattito, l’apertura di nuovi spazi di confronto democratico, l’affrontare i problemi con la gente, l’uscita dalle stanze anguste della gestione per la gestione.

Per SINISTRA ITALIANA la nomina di cui parliamo non va in questa direzione.

Questa ultima operazione, per le modalità con cui è avvenuta sembra una vera e propria truffa ai danni della popolazione altomontese, un “commissariamento” di fatto, decretando l’incapacità degli attuali amministratori, che se viene denunciata dalle forze d’opposizione ci sta, rientra nella dialettica politica, se la decide e annuncia in pompa magna un Sindaco, ha tanto il sapore di una sonora bocciatura.

Noi, che naturalmente non faremo sconti a nessuno, crediamo che questa esperienza amministrativa stia finendo nel peggiore dei modi, siamo solo dispiaciuti del fallimento di una esperienza che pregiudica probabilmente per il futuro la volontà di tante giovani risorse a cimentarsi con il governo della cosa pubblica.

Il Sindaco Lateano ci lascia una pessima eredità e anche  la responsabilità di ricostruire un tessuto di impegno, passione e voglia di fare politica per gli interessi generali del paese e dei cittadini altomontesi.

 

                            La Segreteria del Circolo “Michele Presta”

                                                                               SINISTRA ITALIANA di ALTOMONTE

 

COMUNICATO STAMPA

Si terrà il 17 e 18 giugno, sabato e domenica prossimi,  a nord est della città di Castrovillari, la storica fiera di San Giovanni  che in questi giorni celebra i suoi 439 anni di vita.

Per questo sono previsti indicativamente 198 operatori commerciali:70 saranno su via Asia, 111 nell’Area Mercatale, vicino al Campo Sportivo “Mimmo Rende”, e su via SS. Medici, invece, 17.

Organizzazione, controllo e sistemazione avvengono, come al solito, grazie ad una efficace e solerte sinergia tra l’Ufficio Attività Produttive ed il Comando della Polizia Municipale.

La viabilità vicino l’area, predisposta per la “fiera” e nella stessa, verrà temporaneamente disciplinata da un’Ordinanza che è pubblicata sul sito dell’ente. Questa indica il divieto di Sosta su Via Asia, il piazzale antistante il Campo Sportivo, Via dei Longobardi (tra Via Asia e Via dell’Agricoltura),il divieto di Transito su Via Asia , Via dell’Agricoltura (nel tratto che comprende Via dei Longobardi sino alla traversa adiacente ad una struttura commerciale). Nella disposizione è previsto un percorso alternativo (che abbraccia Via delle Orchidee, Via SS. Medici, Via dell’Agricoltura e Via dei Longobardi)per i pullman che devono arrivare e partire dall’Autostazione. Un’elaborazione per accogliere al meglio anche chi viene dal circondario.

L'origine della fiera di San Giovanni risale al 16° secolo per come riporta il foglio 80 del libro notarile del notaio Ascanio Brocchetta.

Nel 1578 l’ospedale dei poveri acquistò dei terreni allo scopo di realizzarvi case. Poiché nella chiesa dell’Ospedale “dei poveri” era custodita e venerata l’immagine di San  Giovanni, in segno di devozione si decise- come viene riportato sempre nel libro notarile- il 24 giugno di quell’anno che in occasione della ricorrenza del Santo fosse istituita una Fiera. Da all’ora la tipica consuetudine.

L’Ufficio Stampa  del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Nel segno della cultura del dono, della gratuità e della vita nonché per ribadire un atto di vero altruismo.

Si è tenuto a Castrovillari, nell’ambito di una giornata di sensibilizzazione per la donazione degli organi, il VI Torneo di calcio Antonio Veltri, bambino di 11 anni, i cui  familiari, dopo la sua morte, offrirono le cornee per dare l’opportunità ad un altro di vedere.

La manifestazione si è celebrata con un triangolare di calcio tra le rappresentanze dell’Ospedale, del Tribunale di Castrovillari  e dei medici di Cosenza.

Durante la stessa, fortemente voluta dal dirigente anestesista Vincenzo Stivala, in servizio presso l’Unità Operativa del Presidio Ospedaliero del capoluogo del Pollino e coordinatore locale della Donazione di Organi e Tessuti della Regione Calabria, è stata ricordata anche la figura di Carmen Oranges, ostetrica del medesimo nosocomio, prematuramente scomparsa, grazie alla quale, per sua espressa volontà precedente,  e dei familiari, vennero donati i suoi organi vitali.

Nell’iniziativa l’Amministrazione comunale di Castrovillari era rappresentata dal presidente del Consiglio comunale, Piero Vico, il quale ha ribadito l’importanza e portata dell’appuntamento, auspicando sempre un maggior coinvolgimento delle persone verso questa problematica, che deve vedere implicati anche gli studenti  e più in generale le giovani generazioni affinché le ragioni sulla donazione, che è un atto di grande civiltà, amore  e rispetto per la vita e dignità della persona, si dilatino sempre di più.

 

− COMUNICATO STAMPA −

E’ stato un pomeriggio all’insegna della cultura quello che si è svolto Sabato 10 Giugno presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città, in occasione della Cerimonia di Premiazione dei finalisti e dei vincitori, provenienti da tutta l'Italia e dall'estero, del "Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro". Conclusa con grande successo, questa Prima Edizione, ideata e organizzata dalle associazioni culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria, ha rilanciato un nuovo fermento letterario, come hanno dichiarato anche nei saluti istituzionali, Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale di Cosenza, Domenico Lo Polito e Francesca Dorato, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Castrovillari. Tanti i riconoscimenti, tantissimi i partecipanti, accolti e presentati da Angela Micieli di Khoreia 2000, membro della giuria insieme a Rosy Parrotta di Khoreia 2000 e a Ines Ferrante di Mystica Calabria. Per la poesia inedita a tema libero sono stati premiati Anna Maria Deodato di Palmi, Iolanda Anna Tirotta di Stilo, Flavio Provini di Milano e una menzione d’onore è andata a Giuseppina Caruso di Cosenza; per la poesia inedita dialettale i premi sono andati a Gaetano Lia di Monterosso Almo, Saverio Macrì di Bovalino e a Marisa Tafuri di Castrovillari mentre un Premio Speciale Critica è stato riconosciuto a Giovanni Troiano di Trebisacce per le lingue di minoranze. I vincitori dei racconti inediti sono stati Gabriele Andreani di Pesaro, Doralisa D’Urso di Roma e Vittoria Saccà di Tropea mentre due menzioni d’onore sono state riconosciute a Gianni De Marco di Castrovillari e Annamaria Prospero di Mestre. I premi per il romanzo inedito sono andati a Rolando Perri di Cosenza, Salvatore Lisi di Butera, Gerardo Giordanelli di Castiglione Cosentino, quelli per raccolta di poesie inedite sono stati dati a Giuseppe Melardi di Bronte,Caterina Silipo di Reggio Calabria, Massimo Zona di Caserta. Alla sezione Libro edito di Poesia hanno vinto Renzo Piccoli di Bologna, Alfredo Perciaccante di Cassano all’Ionio, Carlo Giacobbi di Rieti, con due menzioni d’onore per Gennaro Madera di Cariati e per Stanislao Donadio di Bisignano, mentre due premi speciali della Critica sono andati a Roberto Bigotto di Piove Di Sacco (Padova) e Sabatina Napolitano di Casalnuovo di Napoli e a Monica Fiorentino di Sorrento. I saggi editi premiati sono stati quelli di Armido Cario di Falerna Scalo, Luigi Ruscello di Benevento ed Enzo Castagna di Bracciano, Tanti premi sono andati anche ai libri editi di narrativa, agli autori Giovanni Algieri di Corigliano Calabro, Claudio Crepaldi di Bolzano, Valeria Siclari di Reggio Calabria. Menzione d’onore per Marco Braico di Volvera e per Natale Vulcano di Rossano Calabro. Premio Speciale Critica per Felice Bucalo di Messina e per Massimo Zona di Calvi Risorta, mentre i finalisti con merito sono stati Fabio Sicari di Bergamo, Caterina Silipo di Reggio Calabria e Giuseppe Conforti di Roma. Per il Romanzo Storico Edito sono stati premiati Walter Memmolo di Cercola, Luciano Ragno di Roma, Renato Di Pane di Messina e una menzione d’onore è andata a Sergio Ruggiero di Amantea. Le raccolte edite di racconti hanno visto premiati invece Pietro Rainero di Acqui Terme, Gugliemo Ruiu di Terni e Marco Saponaro di Milano. Le opere teatrali inedite premiate sono state quelle di Stefania De Ruvo di Ancona, Aurelio Aceto Baltasar di Chieti, Katie Fagotti di Weimar (Germania) e un Premio Speciale Critica a Maria Carmela Mugnano di Roma, mentre gli autori di opere teatrali edite premiati sono stati ancora Stefania De Ruvo, Annamaria Prospero di Mestre e Fabio Sicari di Bergamo, con un Premio Speciale Critica a Emir SoKolovic di Zenica (Bosnia Erzegovina). Per la sezione Scuole hanno vinto Leonardo Donà di Verona, in (ex aequo) le Classi III A, B, C e D del II circolo S.S. Medici di Castrovillari e Matteo Giampetruzzi di Campobasso, Per le arti figurative un Premio Speciale Critica è andato a Isabella Cunsolo di Catania. Con l’organizzazione del Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro, le Associazioni Culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria hanno inteso, in relazione alla propria peculiare vocazione artistica, incrementare il senso del loro percorso offrendo alla città una centralità di identificazione come “città d’arte e di cultura”. Tale circostanza risponde anche all’esigenza di accrescere i numeri del turismo culturale a Castrovillari e nel territorio, in un periodo considerato non di alta stagione, pianificando per gli interessati visite guidate in città e nel Parco Nazionale del Pollino. Il Premio nasce, infatti, per valorizzare non solo gli scrittori, i poeti, gli artisti e le opere che ne prendono parte, ma anche il territorio. Il concorso rientra, già in questa sua prima edizione, tra quelli nazionali e internazionali che aiutano a mantenere il focus sia sulla qualità letteraria che sul consenso della comunità di lettori, in un momento in cui le dinamiche e i ruoli del mercato editoriale stanno cambiando ma dove rimane, comunque, idispensabile la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare. Ecco perché le opere edite avranno l’opportunità di presentare i lavori premiati durante la VII edizione del Calàbbria Teatro Festival che si terrà a Castrovillari dal 9 al 15 ottobre 2017.

 COMUNICATO STAMPA

Il IV Memorial “Dante Pagni” è andato al F.C. Crotone, categoria esordienti 2° anno a 11, al F.C. Torino esordienti 1° anno a 9  e Segato Viola di R.C.  categoria pulcini misti a 7. Un evento sportivo, organizzato dalla “MOST Events”  in collaborazione con l’ ASDScuola Calco Academy  di Castrovillari per omaggiare Dante Pagni, grande calciatore e allenatore. In campo, S.S. Lazio, F.C. Torino, F.C. Crotone, Ternana, Academy Castrovillari, Rossano Sport, Academy Campioni Corigliano, A.S.D.Sportime San Marco Argentano, Forza Ragazzi Corigliano, Cryos Taranto, Pol. Gravina, Scuola Calcio Taverna Montalto, Segato Viola Reggio C. Il Memorial “ Dante Pagni” è stato anche solidarietà. E si perché alcune maglie di calciatori di serie A e B, sono all’asta ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza  a “Casa Betania” e  “Casa di Accoglienza “ Y’ Shua”; due realtà castrovillaresi che offrono ai ragazzi che vivono condizioni familiari difficili, ai margini della società, un futuro lontano dai pregiudizi . I calciatori che hanno inviato le loro maglie originali autografate sono: Paulo Dybala, Higuain, Totti, Balotelli, Donnarumma,  Belotti,  Pogda, Faletti, Avenatti, solo per citarne alcuni.  Inoltre , il IV Memorial “Dante Pagni”, sostiene da questa edizione, il progetto #calcio:io non sono out !dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “VINCI CON NOI” , un’ associazione che opera in Puglia  con bambini autistici che a settembre farà il suo esordio nel mondo del calcio con un progetto molto articolato rivolto a  20 bambini. Per l’occasione i bambini sono stati omaggiati del Kit completo Evol sponsor tecnico della manifestazione. Della valenza del torneo, diventato punto di riferimento del calcio giovanile, ne ha parlato Tonino Rocca, attento conoscitore del calcio giovanile,  allenatore della Nazionale Under 15  che non ha voluto far mancare la sua presenza, dando a Danilo Pagni la sua disponibilità fin dalla presentazione del Memorial;  “ I giovani, ha detto,  sono la speranza  del calcio italiano”.

Sponsor tecnico dell’evento l’azienda “Evol” di Castrovillari  dei fratelli Esposito

La manifestazione ha avuto il patrocinio dello Csain Coni, della FIGC e  del Comune di Castrovillari.

PREMIO “FAIR PLAY”

Castrovillari, categoria Pulcini Misti; S.S. Lazio categoria Esordienti a 9, Scuola Calcio Taverna Montalto categoria esordienti a 11.

 

CATEGORIA PULCINI MISTI A 7

1 SEGATO VIOLA RC – 2 GRAVINA- 3 TERNANA – 4 ACADEMY CASTROVILLARI- 5 CRYOS TARANTO- 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO.

MIGLIOR PORTIERE CRISTIANO PRATO (SEGATO VIOLA RC)-

MIGLIO GIOCATORE ANTONIO PARCO (ANNO 2007) MAGICA GRAVINA-

MIGLIOR GOAL ANDREA RASNI (TERNANA)

 

CATEGORIA ESORDIENTI A 9

1 TORINO – 2 LAZIO – 3 ACCADEMY CASTROVILLARI – 4 SEGATO VIOLA RC – 5 SPORTIME SAN MARCO ARGENTANO – 6 CRYOS TARANTO-

MIGLIOR PORTIERE FORTINO (ACADEMY)

MIGLIOR GIOCATORE HARON (TORINO)

MIGLIOR GOAL MATTIA IEVA (CRYOS TARANTO)

 

CATEGORIA ESORDIENTI A 11

1 CROTONE – 2 TAVERNA DI MONTALTO – 3 SEGATO VIOLA RC – 4 GRAVINA- 5 ROSSANO – 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO – 7 LAZIO – 8 ACADEMY CASTROVILLARI

MIGLIOR PORTIERE DAVIDE TUCCI (CROTONE)

MIGLIOR  GIOCATORE LUIGI TURANO ( ROSSANO SPORT)

MIGLIOR GOAL MATTEO TORIANO (CROTONE)

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Siamo alle solite! Lo Polito con il suo solito modus operandi tenta di confondere l’opinione pubblica spacciando una critica politica per un momento di gioia per un finanziamento regionale perso! Nulla di più lontano dalla realtà, poiché l’unico sentimento che la vicenda ci suscita è un profondissimo senso di cordoglio per la Città, “amministrata” da quel che resta di una maggioranza che non perde occasione per dimostrare incapacità,  inadeguatezza e supponenza.

L’insipienza di questa amministrazione è emersa già un anno fa quando la Regione Calabria ha chiesto la restituzione di € 96.507,50 oltre interessi, delle somme anticipate e relative ad un progetto finanziato con i fondi PSR 2007/2013. Noi delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione, infatti, nel LUGLIO 2016 abbiamo presentato in Consiglio Comunale una specifica interrogazione sul punto evidenziando tutte le preoccupazioni per tale posizione debitoria.

A NULLA è servito!

L’Amministrazione Lo Polito non solo non paga nei termini previsti nel decreto regionale (30 giorni), ma se ne infischia anche dell’ulteriore diffida dell’Agenzia Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura (ARCEA), e TALE INADEMPIENZA ha determinato l’inserimento del Comune di Castrovillari nell’elenco dei debitori ARCEA.

Ora si che è il caso di dire oltre al danno anche la beffa!

La conseguenza dell’essere debitori ARCEA implica, infatti, l’IMPOSSIBILITA’ per l’Ente a partecipare a qualsiasi bando successivo della Regione, cosa che è puntualmente avvenuto con il progetto relativo ai PSR 2014/2020, dichiarato NON RICEVIBILE a causa della persistente MOROSITA’.

Ma per Lo Polito anche questo è colpa dei 9 Consiglieri Comunali che lo hanno mandato a casa nel 2014 e del Commissario Prefettizio!

Queste bugie offendono l’intelligenza dei cittadini, i quali devono sapere quali sono stati i reali accadimenti.

1. In piene festività natalizie ed a ridosso di CAPODANNO, con determina n. 75 del 28/12/2012 del responsabile settore urbanistica e assetto del territorio (sarebbe interessante sapere il nome di chi ha firmato), è stato affidato l’incarico per la predisposizione di una proposta di intervento relativa alla “prevenzione degli incendi e delle calamità naturali” (sarebbe interessante sapere i criteri in base ai quali la responsabile del settore urbanistica e assetto del territorio ha individuato il professionista a cui conferire l’incarico);

2. Con le lenticchie ancora fra i denti LO POLITO convoca la Giunta il 4/01/2013 la quale, con la delibera n. 1, approva la predetta proposta di intervento;

3. Il progetto era per un importo di € 467.990,76;

4. DOPO PIU’ DI UN ANNO E MEZZO dalla delibera della Giunta LO POLITO,  e precisamente il 5.08.2014, la Regione ha comunicato al Comune di Castrovillari (commissariato da due mesi), il riconoscimento del finanziamento per soli € 193.015,00 a fronte dei 467.990,76 richiesti (sic!!!);

5. DOPO UN MESE E MEZZO, il 18.09.2014,  gli uffici preposti del Comune di Castrovillari (non il Commissario), comunicano alla Regione di accettare il minore finanziamento;

6. Il 28.10.2014 il progettista nominato (aspettiamo di sapere sempre il nome di chi lo ha individuato), presenta al Comune il nuovo progetto rimodulato in virtù del minore finanziamento ricevuto;

7. Il 30.10.2014 il Commissario con delibera n. 57 (adottata con i poteri della Giunta), ha riapprovato il nuovo piano economico sulla base del minor finanziamento riconosciuto all’Ente;

8. Il 9.03.2015 La Regione concede il Nulla Osta al nuovo progetto;

9. L’1.09.2015 (3 MESI dopo la rielezione di LO POLITO per soli 11 voti), con delibera n. 39 la SUA Giunta ha approvato il progetto esecutivo;

10. Il 3.2.2016 (7 MESI dopo la rielezione di LO POLITO per soli 11 voti), la Regione ha notificato al Comune di Castrovillari l’avvio del procedimento di revoca del finanziamento e la possibile restituzione dell’anticipo erogato, pari ad € 96.507,50, con concessione di 30 giorni di tempo per la presentazione di eventuali controdeduzioni;

11. Il Comune di Castrovillari a guida LO POLITO nei 30 giorni concessi NON HA CONTRODEDOTTO NULLA, non un rigo di giustifica è stato inviato alla Regione;

12. Il 27/06/2016 (UN ANNO dopo la rielezione di LO POLITO con soli 11 voti), la Regione Calabria DECRETA la REVOCA del finanziamento e richiede la restituzione delle somme anticipare.

Dalla ricostruzione circostanziata appare chiaro che in assenza di un progetto esecutivo il Commissario non avrebbe potuto approvare nulla; piuttosto perché l’AMMINISTRAZIONE Lo Polito non ha sollecitato gli uffici per la predisposizione del progetto? LA VERITA’ E’ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, questa maggioranza non è in grado di dare nessun indirizzo né di effettuare il dovuto e necessario controllo sugli uffici!

Oggi, a due anni dalla sua rielezione con soli 11 voti, Lo Polito, corre in Regione con il cappello in mano per elemosinare clemenza confidando nella filiera Istituzionale per rientrare dalla finestra dopo essere stato sbattuto fuori dalla porta.

E gli altri Comuni non ammessi al finanziamento (ben altre 32 amministrazioni locali) che cosa faranno, chineranno il capo in segno di ossequio al grande Lo Polito?

I consiglieri comunali delle liste civiche di Solidarietà e Partecipazione

 

COMUNICATO STAMPA

Il consigliere provinciale delegato, Vincenzo Tamburi, stamane si è recato sulla Sp 162 nel tratto che da Cerchiara di Calabria scende verso Francavilla Marittima insieme all'ingegnere della provincia, Filardi, e del vicesindaco di Cerchiara, Giuseppe Ramundo, in rappresentanza dell'esecutivo guidato dal Sindaco, Antonio Carlomagno, al fine di programmare gli interventi di pulizia e manutenzione dell'arteria provinciale. 

Sarà una cooperativa alla quale l'Ente ha affidato il servizio che si occuperà di rispondere alle segnalazioni dell'esecutivo locale. «La nostra volontà - ha spiegato Vincenzo Tamburi - è quella di rispondere a tutte le esigenze dei territori e delle municipalità coinvolte e garantire la massima sicurezza ai cittadini agevolando una viabilità che rispetti le norme per una adeguata fruizione delle strade extraurbane. Anche così ascoltiamo i territori e lavoriamo in sinergia con i Sindaci secondo il mandato che ci contraddistingue nella nostra azione politica a servizio dei territori».

L'Ufficio Stampa

COMUNICATO STAMPA

Per conoscere e comprendere , giocando, uno dei Servizi più importanti per la collettività in caso di necessità e bisogno. 

Grazie al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale – Sezione di Cosenza ed al patrocinio del Comune di Castrovillari e degli Ambasciatori di Buona Volontà dell’Unicef ,  sabato 24 giugno , dalle ore 16,30 si terrà, in piazza Municipio, a Castrovillari, un appuntamento intitolato “dove fare il pompiere è un gioco per ragazzi”

La manifestazione è un’occasione in cui bambini e ragazzi potranno partecipare a percorsi tra arrampicate, discese dal palo ed altro  seguiti dagli uomini dei Vigili del Fuoco.

Un momento educativo, nel quale sarà possibile, in presa diretta, capire ed approfondire, attraverso  momenti ludici, il mondo delicato quanto significativo del Corpo dei Vigili del Fuoco ed il loro ruolo all’interno della comunità e del  Territorio.

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

E’ partita oggi con l’arrivo delle delegazioni la due giorni dedicata al Magliocco, il vitigno attorno al quale è nata l’esperienza della Dop Terre di Cosenza, e che rappresenta l’identità produttiva del cosentino e del Pollino in particolare. Gli studiosi e gli Accademici dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e quelli dell’Accademia dei Georgofili sezione Sud – Ovest si daranno appuntamento domani 16 giugno presso l’azienda castrovillarese Ferrocinto per l’evento di studio dedicato a “Il Pollino vitivinicolo”.

 Presso la tenuta dell’azienda castrovillarese si ritroveranno insieme ai produttori calabresi per un approfondimento di valorizzazione sul vitigno che racconta il territorio e la sua lunga tradizione vitivinicola. In occasione dell’evento l’azienda Ferrocinto, affidata alla guida di Luigi Nola, inaugurerà anche il campo della biodiversità del Pollino realizzato in collaborazione con le università di Reggio Calabria e Palermo, nel quale sono stati  raccolti vitigni e biotipi autoctoni  reperiti sul Pollino, alcuni dei quali ancora non censiti nel Registro Nazionale delle varietà di vite. Un esempio della ricchezza varietale che il territorio esprime e che vuole essere custodito e tramandato per rafforzare l’identità delle produzioni dei viticoltori di questo grande areale vitivinicolo regionale.

Al convegno con inizio alle ore 9.30 porteranno i saluti il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, ed il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra. Introdurrà i lavori Antonio Calò, Presidente dell’Accademia Italiana della Vita e del Vino. Seguiranno gli interventi di Carmine Maio, responsabile Ocm Vino della Regione Calabria il quale offrirà uno spaccato sulla Calabria vitivinicola; Demetrio Stancati, presidente del Consorzio Vino Dop Terre di Cosenza, che racconterà l’esperienza consortile dei produttori cosentini; Gennaro Convertini, presidente dell’enoteca regionale, al quale è affidato il racconto della viticoltura ed enologia nel Pollino con riferimento alla storia, la tradizione e l’attualità. Giuliana Albanese si soffermerà sulla biodiversità viticola del Pollino, Rosario Di Lorenzo evidenzierà la biodiversità ambientale del Pollino calabro, mentre Antonio Schiavelli dell’Accademia dei Georgofili parlerà della specificità e caratterizzazione del vino del Pollino in un contesto globale. L’enologo Marco Monchiero offrirà uno spaccato del Pollino calabro vitivinicolo agli occhi di un piemontese. Seguirà la discussione e le conclusioni affidate al Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. Modera i lavori il giornalista Gianfranco Manfredi. L’evento è sostenuto dal Vinocalabrese.it in qualità di media partner. 

Giovedì, 15 Giugno 2017 13:36

Il grazie del Giro alla città di Castrovillari

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

La responsabile per le Relazioni con gli enti locali dell’area Ciclismo della RCS Sport, Giusy Virelli,  ha trasmesso il ringraziamento del Giro d’Italia e dei responsabili dell’evento alla Città di Castrovillari che il 12 maggio ha accolto con calore la 7^ Tappa che univa il capoluogo del Pollino ad Alberobello. 

 “In quest’anno particolareè scritto nel cortese messaggio-, centinaia di migliaia di persone in ciascuna tappa hanno voluto abbracciare i corridori, lo staff e l’intera carovana rosa, dimostrando un Amore Infinito per questo evento che rappresenta un po’ della storia del nostro Paese. A nome di Mauro Vegni e di tutta l’organizzazione del Giro d’Italia tengo a ringraziarvi per il supporto organizzativo, per l’accoglienza e il calore che abbiamo trovato nelle piazze e lungo le strade della vostra città. Se il Giro100 è stato un successo è anche grazie alla vostra collaborazione, al vostro lavoro e al vostro entusiasmo, che hanno fatto sì che ogni tappa fosse un po’ speciale. Grazie!

A tal proposito il Sindaco, Domenico Lo Polito, a nome e per conto di quanti hanno concorso, in più modi e nei diversi ambiti, per rendere in Città il Momento più accogliente possibile ed immemorabile, sollecitato ha ricordato e dichiarato: ”I ciclisti hanno impresso nei Cuori dei castrovillaresi e di quanti si sono riversati nelle prime ore del mattino, per seguire la preparazione e l'Avvio della Castrovillari-Alberobello, sensazioni di gioia , grande entusiasmo e splendida vicinanza all'organizzazione del 100Giro d'Italia che ha riconosciuto subito il calore particolare dell'accoglienza trovata ed incontrata. Espressioni che hanno affermato quanto si è vicini alla Storia del nostro Paese e della nostra cultura. I grandi applausi agli atleti lo hanno confermato come la grande attenzione all'Evento; un'esplosione d'amore per lo Sport e il Ciclismo, ormai senza tempo come immagini, volti e fotogrammi testimoniano da decenni dopo aver immortalato attimi, sguardi, fatiche, volontà e soddisfazioni.”

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Abbiamo appreso della ufficializzazione della nomina ad Assessore del Dr. Nello Iannuzzi da parte del Sindaco Lateano, al posto del dimissionato Dr. Michele Vitiritti. La notizia non ci meraviglia, circolava da più tempo, era ed è figlia di uno dei tanti ricatti interni di questa maggioranza, che si regge per un solo voto.

Fermo rimanendo il nostro apprezzamento per le capacità tecniche e amministrative del Dr. Iannuzzi, la cui esperienza è decennale, riteniamo che si tratti di un grave errore politico, una bocciatura conclamata da parte del Sindaco dell’esperienza amministrativa di una squadra di giovani promossa dal risultato elettorale del 2014.

Questa scelta, che lascia tanti dubbi, (per esempio le dimissioni a inizio ferie dell’Assessore Vitiritti e il decreto con cui da Consigliere gli si lascia buona parte delle deleghe che gestiva in qualità di Assessore)segue ad una serie di errori di Lateano, che “a mano a mano” ha disperso tante energie, una solida maggioranza, un programma innovativo, tanti buoni propositi e progetti.

Il problema di questa Amministrazione, lo ripetiamo da mesi, non è tecnico o  di far funzionare la macchina comunale, non è solo di migliorare l’ordinaria amministrazione o la fruizione dei servizi, ma è sostanzialmente politico: questa compagine ha perso la connessione col proprio popolo, con gli elettori altomontesi.

Forse bisognava avere coraggio, tentare di ricostruire intanto un legame interno interrotto, con quelli che ci hanno messo la faccia e hanno contribuito in modo determinante alla vittoria della lista “Altomonte Bene Comune”, piuttosto che rinchiudersi in un gruppo ristretto di consigliori e perseverare in una politica della divisione e del piccolo cabotaggio.

Bisognava a nostro avviso scegliere la politica, l’iniziativa per riconnettersi con la cittadinanza, il rapporto e il dibattito, l’apertura di nuovi spazi di confronto democratico, l’affrontare i problemi con la gente, l’uscita dalle stanze anguste della gestione per la gestione.

Per SINISTRA ITALIANA la nomina di cui parliamo non va in questa direzione.

Questa ultima operazione, per le modalità con cui è avvenuta sembra una vera e propria truffa ai danni della popolazione altomontese, un “commissariamento” di fatto, decretando l’incapacità degli attuali amministratori, che se viene denunciata dalle forze d’opposizione ci sta, rientra nella dialettica politica, se la decide e annuncia in pompa magna un Sindaco, ha tanto il sapore di una sonora bocciatura.

Noi, che naturalmente non faremo sconti a nessuno, crediamo che questa esperienza amministrativa stia finendo nel peggiore dei modi, siamo solo dispiaciuti del fallimento di una esperienza che pregiudica probabilmente per il futuro la volontà di tante giovani risorse a cimentarsi con il governo della cosa pubblica.

Il Sindaco Lateano ci lascia una pessima eredità e anche  la responsabilità di ricostruire un tessuto di impegno, passione e voglia di fare politica per gli interessi generali del paese e dei cittadini altomontesi.

 

                            La Segreteria del Circolo “Michele Presta”

                                                                               SINISTRA ITALIANA di ALTOMONTE

 

COMUNICATO STAMPA

Si terrà il 17 e 18 giugno, sabato e domenica prossimi,  a nord est della città di Castrovillari, la storica fiera di San Giovanni  che in questi giorni celebra i suoi 439 anni di vita.

Per questo sono previsti indicativamente 198 operatori commerciali:70 saranno su via Asia, 111 nell’Area Mercatale, vicino al Campo Sportivo “Mimmo Rende”, e su via SS. Medici, invece, 17.

Organizzazione, controllo e sistemazione avvengono, come al solito, grazie ad una efficace e solerte sinergia tra l’Ufficio Attività Produttive ed il Comando della Polizia Municipale.

La viabilità vicino l’area, predisposta per la “fiera” e nella stessa, verrà temporaneamente disciplinata da un’Ordinanza che è pubblicata sul sito dell’ente. Questa indica il divieto di Sosta su Via Asia, il piazzale antistante il Campo Sportivo, Via dei Longobardi (tra Via Asia e Via dell’Agricoltura),il divieto di Transito su Via Asia , Via dell’Agricoltura (nel tratto che comprende Via dei Longobardi sino alla traversa adiacente ad una struttura commerciale). Nella disposizione è previsto un percorso alternativo (che abbraccia Via delle Orchidee, Via SS. Medici, Via dell’Agricoltura e Via dei Longobardi)per i pullman che devono arrivare e partire dall’Autostazione. Un’elaborazione per accogliere al meglio anche chi viene dal circondario.

L'origine della fiera di San Giovanni risale al 16° secolo per come riporta il foglio 80 del libro notarile del notaio Ascanio Brocchetta.

Nel 1578 l’ospedale dei poveri acquistò dei terreni allo scopo di realizzarvi case. Poiché nella chiesa dell’Ospedale “dei poveri” era custodita e venerata l’immagine di San  Giovanni, in segno di devozione si decise- come viene riportato sempre nel libro notarile- il 24 giugno di quell’anno che in occasione della ricorrenza del Santo fosse istituita una Fiera. Da all’ora la tipica consuetudine.

L’Ufficio Stampa  del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Nel segno della cultura del dono, della gratuità e della vita nonché per ribadire un atto di vero altruismo.

Si è tenuto a Castrovillari, nell’ambito di una giornata di sensibilizzazione per la donazione degli organi, il VI Torneo di calcio Antonio Veltri, bambino di 11 anni, i cui  familiari, dopo la sua morte, offrirono le cornee per dare l’opportunità ad un altro di vedere.

La manifestazione si è celebrata con un triangolare di calcio tra le rappresentanze dell’Ospedale, del Tribunale di Castrovillari  e dei medici di Cosenza.

Durante la stessa, fortemente voluta dal dirigente anestesista Vincenzo Stivala, in servizio presso l’Unità Operativa del Presidio Ospedaliero del capoluogo del Pollino e coordinatore locale della Donazione di Organi e Tessuti della Regione Calabria, è stata ricordata anche la figura di Carmen Oranges, ostetrica del medesimo nosocomio, prematuramente scomparsa, grazie alla quale, per sua espressa volontà precedente,  e dei familiari, vennero donati i suoi organi vitali.

Nell’iniziativa l’Amministrazione comunale di Castrovillari era rappresentata dal presidente del Consiglio comunale, Piero Vico, il quale ha ribadito l’importanza e portata dell’appuntamento, auspicando sempre un maggior coinvolgimento delle persone verso questa problematica, che deve vedere implicati anche gli studenti  e più in generale le giovani generazioni affinché le ragioni sulla donazione, che è un atto di grande civiltà, amore  e rispetto per la vita e dignità della persona, si dilatino sempre di più.

 

− COMUNICATO STAMPA −

E’ stato un pomeriggio all’insegna della cultura quello che si è svolto Sabato 10 Giugno presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città, in occasione della Cerimonia di Premiazione dei finalisti e dei vincitori, provenienti da tutta l'Italia e dall'estero, del "Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro". Conclusa con grande successo, questa Prima Edizione, ideata e organizzata dalle associazioni culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria, ha rilanciato un nuovo fermento letterario, come hanno dichiarato anche nei saluti istituzionali, Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale di Cosenza, Domenico Lo Polito e Francesca Dorato, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Castrovillari. Tanti i riconoscimenti, tantissimi i partecipanti, accolti e presentati da Angela Micieli di Khoreia 2000, membro della giuria insieme a Rosy Parrotta di Khoreia 2000 e a Ines Ferrante di Mystica Calabria. Per la poesia inedita a tema libero sono stati premiati Anna Maria Deodato di Palmi, Iolanda Anna Tirotta di Stilo, Flavio Provini di Milano e una menzione d’onore è andata a Giuseppina Caruso di Cosenza; per la poesia inedita dialettale i premi sono andati a Gaetano Lia di Monterosso Almo, Saverio Macrì di Bovalino e a Marisa Tafuri di Castrovillari mentre un Premio Speciale Critica è stato riconosciuto a Giovanni Troiano di Trebisacce per le lingue di minoranze. I vincitori dei racconti inediti sono stati Gabriele Andreani di Pesaro, Doralisa D’Urso di Roma e Vittoria Saccà di Tropea mentre due menzioni d’onore sono state riconosciute a Gianni De Marco di Castrovillari e Annamaria Prospero di Mestre. I premi per il romanzo inedito sono andati a Rolando Perri di Cosenza, Salvatore Lisi di Butera, Gerardo Giordanelli di Castiglione Cosentino, quelli per raccolta di poesie inedite sono stati dati a Giuseppe Melardi di Bronte,Caterina Silipo di Reggio Calabria, Massimo Zona di Caserta. Alla sezione Libro edito di Poesia hanno vinto Renzo Piccoli di Bologna, Alfredo Perciaccante di Cassano all’Ionio, Carlo Giacobbi di Rieti, con due menzioni d’onore per Gennaro Madera di Cariati e per Stanislao Donadio di Bisignano, mentre due premi speciali della Critica sono andati a Roberto Bigotto di Piove Di Sacco (Padova) e Sabatina Napolitano di Casalnuovo di Napoli e a Monica Fiorentino di Sorrento. I saggi editi premiati sono stati quelli di Armido Cario di Falerna Scalo, Luigi Ruscello di Benevento ed Enzo Castagna di Bracciano, Tanti premi sono andati anche ai libri editi di narrativa, agli autori Giovanni Algieri di Corigliano Calabro, Claudio Crepaldi di Bolzano, Valeria Siclari di Reggio Calabria. Menzione d’onore per Marco Braico di Volvera e per Natale Vulcano di Rossano Calabro. Premio Speciale Critica per Felice Bucalo di Messina e per Massimo Zona di Calvi Risorta, mentre i finalisti con merito sono stati Fabio Sicari di Bergamo, Caterina Silipo di Reggio Calabria e Giuseppe Conforti di Roma. Per il Romanzo Storico Edito sono stati premiati Walter Memmolo di Cercola, Luciano Ragno di Roma, Renato Di Pane di Messina e una menzione d’onore è andata a Sergio Ruggiero di Amantea. Le raccolte edite di racconti hanno visto premiati invece Pietro Rainero di Acqui Terme, Gugliemo Ruiu di Terni e Marco Saponaro di Milano. Le opere teatrali inedite premiate sono state quelle di Stefania De Ruvo di Ancona, Aurelio Aceto Baltasar di Chieti, Katie Fagotti di Weimar (Germania) e un Premio Speciale Critica a Maria Carmela Mugnano di Roma, mentre gli autori di opere teatrali edite premiati sono stati ancora Stefania De Ruvo, Annamaria Prospero di Mestre e Fabio Sicari di Bergamo, con un Premio Speciale Critica a Emir SoKolovic di Zenica (Bosnia Erzegovina). Per la sezione Scuole hanno vinto Leonardo Donà di Verona, in (ex aequo) le Classi III A, B, C e D del II circolo S.S. Medici di Castrovillari e Matteo Giampetruzzi di Campobasso, Per le arti figurative un Premio Speciale Critica è andato a Isabella Cunsolo di Catania. Con l’organizzazione del Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro, le Associazioni Culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria hanno inteso, in relazione alla propria peculiare vocazione artistica, incrementare il senso del loro percorso offrendo alla città una centralità di identificazione come “città d’arte e di cultura”. Tale circostanza risponde anche all’esigenza di accrescere i numeri del turismo culturale a Castrovillari e nel territorio, in un periodo considerato non di alta stagione, pianificando per gli interessati visite guidate in città e nel Parco Nazionale del Pollino. Il Premio nasce, infatti, per valorizzare non solo gli scrittori, i poeti, gli artisti e le opere che ne prendono parte, ma anche il territorio. Il concorso rientra, già in questa sua prima edizione, tra quelli nazionali e internazionali che aiutano a mantenere il focus sia sulla qualità letteraria che sul consenso della comunità di lettori, in un momento in cui le dinamiche e i ruoli del mercato editoriale stanno cambiando ma dove rimane, comunque, idispensabile la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare. Ecco perché le opere edite avranno l’opportunità di presentare i lavori premiati durante la VII edizione del Calàbbria Teatro Festival che si terrà a Castrovillari dal 9 al 15 ottobre 2017.

 COMUNICATO STAMPA

Il IV Memorial “Dante Pagni” è andato al F.C. Crotone, categoria esordienti 2° anno a 11, al F.C. Torino esordienti 1° anno a 9  e Segato Viola di R.C.  categoria pulcini misti a 7. Un evento sportivo, organizzato dalla “MOST Events”  in collaborazione con l’ ASDScuola Calco Academy  di Castrovillari per omaggiare Dante Pagni, grande calciatore e allenatore. In campo, S.S. Lazio, F.C. Torino, F.C. Crotone, Ternana, Academy Castrovillari, Rossano Sport, Academy Campioni Corigliano, A.S.D.Sportime San Marco Argentano, Forza Ragazzi Corigliano, Cryos Taranto, Pol. Gravina, Scuola Calcio Taverna Montalto, Segato Viola Reggio C. Il Memorial “ Dante Pagni” è stato anche solidarietà. E si perché alcune maglie di calciatori di serie A e B, sono all’asta ed il ricavato sarà devoluto in beneficenza  a “Casa Betania” e  “Casa di Accoglienza “ Y’ Shua”; due realtà castrovillaresi che offrono ai ragazzi che vivono condizioni familiari difficili, ai margini della società, un futuro lontano dai pregiudizi . I calciatori che hanno inviato le loro maglie originali autografate sono: Paulo Dybala, Higuain, Totti, Balotelli, Donnarumma,  Belotti,  Pogda, Faletti, Avenatti, solo per citarne alcuni.  Inoltre , il IV Memorial “Dante Pagni”, sostiene da questa edizione, il progetto #calcio:io non sono out !dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “VINCI CON NOI” , un’ associazione che opera in Puglia  con bambini autistici che a settembre farà il suo esordio nel mondo del calcio con un progetto molto articolato rivolto a  20 bambini. Per l’occasione i bambini sono stati omaggiati del Kit completo Evol sponsor tecnico della manifestazione. Della valenza del torneo, diventato punto di riferimento del calcio giovanile, ne ha parlato Tonino Rocca, attento conoscitore del calcio giovanile,  allenatore della Nazionale Under 15  che non ha voluto far mancare la sua presenza, dando a Danilo Pagni la sua disponibilità fin dalla presentazione del Memorial;  “ I giovani, ha detto,  sono la speranza  del calcio italiano”.

Sponsor tecnico dell’evento l’azienda “Evol” di Castrovillari  dei fratelli Esposito

La manifestazione ha avuto il patrocinio dello Csain Coni, della FIGC e  del Comune di Castrovillari.

PREMIO “FAIR PLAY”

Castrovillari, categoria Pulcini Misti; S.S. Lazio categoria Esordienti a 9, Scuola Calcio Taverna Montalto categoria esordienti a 11.

 

CATEGORIA PULCINI MISTI A 7

1 SEGATO VIOLA RC – 2 GRAVINA- 3 TERNANA – 4 ACADEMY CASTROVILLARI- 5 CRYOS TARANTO- 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO.

MIGLIOR PORTIERE CRISTIANO PRATO (SEGATO VIOLA RC)-

MIGLIO GIOCATORE ANTONIO PARCO (ANNO 2007) MAGICA GRAVINA-

MIGLIOR GOAL ANDREA RASNI (TERNANA)

 

CATEGORIA ESORDIENTI A 9

1 TORINO – 2 LAZIO – 3 ACCADEMY CASTROVILLARI – 4 SEGATO VIOLA RC – 5 SPORTIME SAN MARCO ARGENTANO – 6 CRYOS TARANTO-

MIGLIOR PORTIERE FORTINO (ACADEMY)

MIGLIOR GIOCATORE HARON (TORINO)

MIGLIOR GOAL MATTIA IEVA (CRYOS TARANTO)

 

CATEGORIA ESORDIENTI A 11

1 CROTONE – 2 TAVERNA DI MONTALTO – 3 SEGATO VIOLA RC – 4 GRAVINA- 5 ROSSANO – 6 FORZA RAGAZZI CORIGLIANO – 7 LAZIO – 8 ACADEMY CASTROVILLARI

MIGLIOR PORTIERE DAVIDE TUCCI (CROTONE)

MIGLIOR  GIOCATORE LUIGI TURANO ( ROSSANO SPORT)

MIGLIOR GOAL MATTEO TORIANO (CROTONE)

 

Ufficio Stampa

Anna Rita Cardamone ARCA COMMUNICATION

COMUNICATO STAMPA

Siamo alle solite! Lo Polito con il suo solito modus operandi tenta di confondere l’opinione pubblica spacciando una critica politica per un momento di gioia per un finanziamento regionale perso! Nulla di più lontano dalla realtà, poiché l’unico sentimento che la vicenda ci suscita è un profondissimo senso di cordoglio per la Città, “amministrata” da quel che resta di una maggioranza che non perde occasione per dimostrare incapacità,  inadeguatezza e supponenza.

L’insipienza di questa amministrazione è emersa già un anno fa quando la Regione Calabria ha chiesto la restituzione di € 96.507,50 oltre interessi, delle somme anticipate e relative ad un progetto finanziato con i fondi PSR 2007/2013. Noi delle Liste Civiche di Solidarietà e Partecipazione, infatti, nel LUGLIO 2016 abbiamo presentato in Consiglio Comunale una specifica interrogazione sul punto evidenziando tutte le preoccupazioni per tale posizione debitoria.

A NULLA è servito!

L’Amministrazione Lo Polito non solo non paga nei termini previsti nel decreto regionale (30 giorni), ma se ne infischia anche dell’ulteriore diffida dell’Agenzia Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura (ARCEA), e TALE INADEMPIENZA ha determinato l’inserimento del Comune di Castrovillari nell’elenco dei debitori ARCEA.

Ora si che è il caso di dire oltre al danno anche la beffa!

La conseguenza dell’essere debitori ARCEA implica, infatti, l’IMPOSSIBILITA’ per l’Ente a partecipare a qualsiasi bando successivo della Regione, cosa che è puntualmente avvenuto con il progetto relativo ai PSR 2014/2020, dichiarato NON RICEVIBILE a causa della persistente MOROSITA’.

Ma per Lo Polito anche questo è colpa dei 9 Consiglieri Comunali che lo hanno mandato a casa nel 2014 e del Commissario Prefettizio!

Queste bugie offendono l’intelligenza dei cittadini, i quali devono sapere quali sono stati i reali accadimenti.

1. In piene festività natalizie ed a ridosso di CAPODANNO, con determina n. 75 del 28/12/2012 del responsabile settore urbanistica e assetto del territorio (sarebbe interessante sapere il nome di chi ha firmato), è stato affidato l’incarico per la predisposizione di una proposta di intervento relativa alla “prevenzione degli incendi e delle calamità naturali” (sarebbe interessante sapere i criteri in base ai quali la responsabile del settore urbanistica e assetto del territorio ha individuato il professionista a cui conferire l’incarico);

2. Con le lenticchie ancora fra i denti LO POLITO convoca la Giunta il 4/01/2013 la quale, con la delibera n. 1, approva la predetta proposta di intervento;

3. Il progetto era per un importo di € 467.990,76;

4. DOPO PIU’ DI UN ANNO E MEZZO dalla delibera della Giunta LO POLITO,  e precisamente il 5.08.2014, la Regione ha comunicato al Comune di Castrovillari (commissariato da due mesi), il riconoscimento del finanziamento per soli € 193.015,00 a fronte dei 467.990,76 richiesti (sic!!!);

5. DOPO UN MESE E MEZZO, il 18.09.2014,  gli uffici preposti del Comune di Castrovillari (non il Commissario), comunicano alla Regione di accettare il minore finanziamento;

6. Il 28.10.2014 il progettista nominato (aspettiamo di sapere sempre il nome di chi lo ha individuato), presenta al Comune il nuovo progetto rimodulato in virtù del minore finanziamento ricevuto;

7. Il 30.10.2014 il Commissario con delibera n. 57 (adottata con i poteri della Giunta), ha riapprovato il nuovo piano economico sulla base del minor finanziamento riconosciuto all’Ente;

8. Il 9.03.2015 La Regione concede il Nulla Osta al nuovo progetto;

9. L’1.09.2015 (3 MESI dopo la rielezione di LO POLITO per soli 11 voti), con delibera n. 39 la SUA Giunta ha approvato il progetto esecutivo;

10. Il 3.2.2016 (7 MESI dopo la rielezione di LO POLITO per soli 11 voti), la Regione ha notificato al Comune di Castrovillari l’avvio del procedimento di revoca del finanziamento e la possibile restituzione dell’anticipo erogato, pari ad € 96.507,50, con concessione di 30 giorni di tempo per la presentazione di eventuali controdeduzioni;

11. Il Comune di Castrovillari a guida LO POLITO nei 30 giorni concessi NON HA CONTRODEDOTTO NULLA, non un rigo di giustifica è stato inviato alla Regione;

12. Il 27/06/2016 (UN ANNO dopo la rielezione di LO POLITO con soli 11 voti), la Regione Calabria DECRETA la REVOCA del finanziamento e richiede la restituzione delle somme anticipare.

Dalla ricostruzione circostanziata appare chiaro che in assenza di un progetto esecutivo il Commissario non avrebbe potuto approvare nulla; piuttosto perché l’AMMINISTRAZIONE Lo Polito non ha sollecitato gli uffici per la predisposizione del progetto? LA VERITA’ E’ SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, questa maggioranza non è in grado di dare nessun indirizzo né di effettuare il dovuto e necessario controllo sugli uffici!

Oggi, a due anni dalla sua rielezione con soli 11 voti, Lo Polito, corre in Regione con il cappello in mano per elemosinare clemenza confidando nella filiera Istituzionale per rientrare dalla finestra dopo essere stato sbattuto fuori dalla porta.

E gli altri Comuni non ammessi al finanziamento (ben altre 32 amministrazioni locali) che cosa faranno, chineranno il capo in segno di ossequio al grande Lo Polito?

I consiglieri comunali delle liste civiche di Solidarietà e Partecipazione

 

COMUNICATO STAMPA

Il consigliere provinciale delegato, Vincenzo Tamburi, stamane si è recato sulla Sp 162 nel tratto che da Cerchiara di Calabria scende verso Francavilla Marittima insieme all'ingegnere della provincia, Filardi, e del vicesindaco di Cerchiara, Giuseppe Ramundo, in rappresentanza dell'esecutivo guidato dal Sindaco, Antonio Carlomagno, al fine di programmare gli interventi di pulizia e manutenzione dell'arteria provinciale. 

Sarà una cooperativa alla quale l'Ente ha affidato il servizio che si occuperà di rispondere alle segnalazioni dell'esecutivo locale. «La nostra volontà - ha spiegato Vincenzo Tamburi - è quella di rispondere a tutte le esigenze dei territori e delle municipalità coinvolte e garantire la massima sicurezza ai cittadini agevolando una viabilità che rispetti le norme per una adeguata fruizione delle strade extraurbane. Anche così ascoltiamo i territori e lavoriamo in sinergia con i Sindaci secondo il mandato che ci contraddistingue nella nostra azione politica a servizio dei territori».

L'Ufficio Stampa

COMUNICATO STAMPA

Per conoscere e comprendere , giocando, uno dei Servizi più importanti per la collettività in caso di necessità e bisogno. 

Grazie al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, all’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale – Sezione di Cosenza ed al patrocinio del Comune di Castrovillari e degli Ambasciatori di Buona Volontà dell’Unicef ,  sabato 24 giugno , dalle ore 16,30 si terrà, in piazza Municipio, a Castrovillari, un appuntamento intitolato “dove fare il pompiere è un gioco per ragazzi”

La manifestazione è un’occasione in cui bambini e ragazzi potranno partecipare a percorsi tra arrampicate, discese dal palo ed altro  seguiti dagli uomini dei Vigili del Fuoco.

Un momento educativo, nel quale sarà possibile, in presa diretta, capire ed approfondire, attraverso  momenti ludici, il mondo delicato quanto significativo del Corpo dei Vigili del Fuoco ed il loro ruolo all’interno della comunità e del  Territorio.

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

E’ partita oggi con l’arrivo delle delegazioni la due giorni dedicata al Magliocco, il vitigno attorno al quale è nata l’esperienza della Dop Terre di Cosenza, e che rappresenta l’identità produttiva del cosentino e del Pollino in particolare. Gli studiosi e gli Accademici dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e quelli dell’Accademia dei Georgofili sezione Sud – Ovest si daranno appuntamento domani 16 giugno presso l’azienda castrovillarese Ferrocinto per l’evento di studio dedicato a “Il Pollino vitivinicolo”.

 Presso la tenuta dell’azienda castrovillarese si ritroveranno insieme ai produttori calabresi per un approfondimento di valorizzazione sul vitigno che racconta il territorio e la sua lunga tradizione vitivinicola. In occasione dell’evento l’azienda Ferrocinto, affidata alla guida di Luigi Nola, inaugurerà anche il campo della biodiversità del Pollino realizzato in collaborazione con le università di Reggio Calabria e Palermo, nel quale sono stati  raccolti vitigni e biotipi autoctoni  reperiti sul Pollino, alcuni dei quali ancora non censiti nel Registro Nazionale delle varietà di vite. Un esempio della ricchezza varietale che il territorio esprime e che vuole essere custodito e tramandato per rafforzare l’identità delle produzioni dei viticoltori di questo grande areale vitivinicolo regionale.

Al convegno con inizio alle ore 9.30 porteranno i saluti il Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, ed il Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra. Introdurrà i lavori Antonio Calò, Presidente dell’Accademia Italiana della Vita e del Vino. Seguiranno gli interventi di Carmine Maio, responsabile Ocm Vino della Regione Calabria il quale offrirà uno spaccato sulla Calabria vitivinicola; Demetrio Stancati, presidente del Consorzio Vino Dop Terre di Cosenza, che racconterà l’esperienza consortile dei produttori cosentini; Gennaro Convertini, presidente dell’enoteca regionale, al quale è affidato il racconto della viticoltura ed enologia nel Pollino con riferimento alla storia, la tradizione e l’attualità. Giuliana Albanese si soffermerà sulla biodiversità viticola del Pollino, Rosario Di Lorenzo evidenzierà la biodiversità ambientale del Pollino calabro, mentre Antonio Schiavelli dell’Accademia dei Georgofili parlerà della specificità e caratterizzazione del vino del Pollino in un contesto globale. L’enologo Marco Monchiero offrirà uno spaccato del Pollino calabro vitivinicolo agli occhi di un piemontese. Seguirà la discussione e le conclusioni affidate al Presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio. Modera i lavori il giornalista Gianfranco Manfredi. L’evento è sostenuto dal Vinocalabrese.it in qualità di media partner. 

Giovedì, 15 Giugno 2017 13:36

Il grazie del Giro alla città di Castrovillari

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

La responsabile per le Relazioni con gli enti locali dell’area Ciclismo della RCS Sport, Giusy Virelli,  ha trasmesso il ringraziamento del Giro d’Italia e dei responsabili dell’evento alla Città di Castrovillari che il 12 maggio ha accolto con calore la 7^ Tappa che univa il capoluogo del Pollino ad Alberobello. 

 “In quest’anno particolareè scritto nel cortese messaggio-, centinaia di migliaia di persone in ciascuna tappa hanno voluto abbracciare i corridori, lo staff e l’intera carovana rosa, dimostrando un Amore Infinito per questo evento che rappresenta un po’ della storia del nostro Paese. A nome di Mauro Vegni e di tutta l’organizzazione del Giro d’Italia tengo a ringraziarvi per il supporto organizzativo, per l’accoglienza e il calore che abbiamo trovato nelle piazze e lungo le strade della vostra città. Se il Giro100 è stato un successo è anche grazie alla vostra collaborazione, al vostro lavoro e al vostro entusiasmo, che hanno fatto sì che ogni tappa fosse un po’ speciale. Grazie!

A tal proposito il Sindaco, Domenico Lo Polito, a nome e per conto di quanti hanno concorso, in più modi e nei diversi ambiti, per rendere in Città il Momento più accogliente possibile ed immemorabile, sollecitato ha ricordato e dichiarato: ”I ciclisti hanno impresso nei Cuori dei castrovillaresi e di quanti si sono riversati nelle prime ore del mattino, per seguire la preparazione e l'Avvio della Castrovillari-Alberobello, sensazioni di gioia , grande entusiasmo e splendida vicinanza all'organizzazione del 100Giro d'Italia che ha riconosciuto subito il calore particolare dell'accoglienza trovata ed incontrata. Espressioni che hanno affermato quanto si è vicini alla Storia del nostro Paese e della nostra cultura. I grandi applausi agli atleti lo hanno confermato come la grande attenzione all'Evento; un'esplosione d'amore per lo Sport e il Ciclismo, ormai senza tempo come immagini, volti e fotogrammi testimoniano da decenni dopo aver immortalato attimi, sguardi, fatiche, volontà e soddisfazioni.”

L’ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Abbiamo appreso della ufficializzazione della nomina ad Assessore del Dr. Nello Iannuzzi da parte del Sindaco Lateano, al posto del dimissionato Dr. Michele Vitiritti. La notizia non ci meraviglia, circolava da più tempo, era ed è figlia di uno dei tanti ricatti interni di questa maggioranza, che si regge per un solo voto.

Fermo rimanendo il nostro apprezzamento per le capacità tecniche e amministrative del Dr. Iannuzzi, la cui esperienza è decennale, riteniamo che si tratti di un grave errore politico, una bocciatura conclamata da parte del Sindaco dell’esperienza amministrativa di una squadra di giovani promossa dal risultato elettorale del 2014.

Questa scelta, che lascia tanti dubbi, (per esempio le dimissioni a inizio ferie dell’Assessore Vitiritti e il decreto con cui da Consigliere gli si lascia buona parte delle deleghe che gestiva in qualità di Assessore)segue ad una serie di errori di Lateano, che “a mano a mano” ha disperso tante energie, una solida maggioranza, un programma innovativo, tanti buoni propositi e progetti.

Il problema di questa Amministrazione, lo ripetiamo da mesi, non è tecnico o  di far funzionare la macchina comunale, non è solo di migliorare l’ordinaria amministrazione o la fruizione dei servizi, ma è sostanzialmente politico: questa compagine ha perso la connessione col proprio popolo, con gli elettori altomontesi.

Forse bisognava avere coraggio, tentare di ricostruire intanto un legame interno interrotto, con quelli che ci hanno messo la faccia e hanno contribuito in modo determinante alla vittoria della lista “Altomonte Bene Comune”, piuttosto che rinchiudersi in un gruppo ristretto di consigliori e perseverare in una politica della divisione e del piccolo cabotaggio.

Bisognava a nostro avviso scegliere la politica, l’iniziativa per riconnettersi con la cittadinanza, il rapporto e il dibattito, l’apertura di nuovi spazi di confronto democratico, l’affrontare i problemi con la gente, l’uscita dalle stanze anguste della gestione per la gestione.

Per SINISTRA ITALIANA la nomina di cui parliamo non va in questa direzione.

Questa ultima operazione, per le modalità con cui è avvenuta sembra una vera e propria truffa ai danni della popolazione altomontese, un “commissariamento” di fatto, decretando l’incapacità degli attuali amministratori, che se viene denunciata dalle forze d’opposizione ci sta, rientra nella dialettica politica, se la decide e annuncia in pompa magna un Sindaco, ha tanto il sapore di una sonora bocciatura.

Noi, che naturalmente non faremo sconti a nessuno, crediamo che questa esperienza amministrativa stia finendo nel peggiore dei modi, siamo solo dispiaciuti del fallimento di una esperienza che pregiudica probabilmente per il futuro la volontà di tante giovani risorse a cimentarsi con il governo della cosa pubblica.

Il Sindaco Lateano ci lascia una pessima eredità e anche  la responsabilità di ricostruire un tessuto di impegno, passione e voglia di fare politica per gli interessi generali del paese e dei cittadini altomontesi.

 

                            La Segreteria del Circolo “Michele Presta”

                                                                               SINISTRA ITALIANA di ALTOMONTE

 

COMUNICATO STAMPA

Si terrà il 17 e 18 giugno, sabato e domenica prossimi,  a nord est della città di Castrovillari, la storica fiera di San Giovanni  che in questi giorni celebra i suoi 439 anni di vita.

Per questo sono previsti indicativamente 198 operatori commerciali:70 saranno su via Asia, 111 nell’Area Mercatale, vicino al Campo Sportivo “Mimmo Rende”, e su via SS. Medici, invece, 17.

Organizzazione, controllo e sistemazione avvengono, come al solito, grazie ad una efficace e solerte sinergia tra l’Ufficio Attività Produttive ed il Comando della Polizia Municipale.

La viabilità vicino l’area, predisposta per la “fiera” e nella stessa, verrà temporaneamente disciplinata da un’Ordinanza che è pubblicata sul sito dell’ente. Questa indica il divieto di Sosta su Via Asia, il piazzale antistante il Campo Sportivo, Via dei Longobardi (tra Via Asia e Via dell’Agricoltura),il divieto di Transito su Via Asia , Via dell’Agricoltura (nel tratto che comprende Via dei Longobardi sino alla traversa adiacente ad una struttura commerciale). Nella disposizione è previsto un percorso alternativo (che abbraccia Via delle Orchidee, Via SS. Medici, Via dell’Agricoltura e Via dei Longobardi)per i pullman che devono arrivare e partire dall’Autostazione. Un’elaborazione per accogliere al meglio anche chi viene dal circondario.

L'origine della fiera di San Giovanni risale al 16° secolo per come riporta il foglio 80 del libro notarile del notaio Ascanio Brocchetta.

Nel 1578 l’ospedale dei poveri acquistò dei terreni allo scopo di realizzarvi case. Poiché nella chiesa dell’Ospedale “dei poveri” era custodita e venerata l’immagine di San  Giovanni, in segno di devozione si decise- come viene riportato sempre nel libro notarile- il 24 giugno di quell’anno che in occasione della ricorrenza del Santo fosse istituita una Fiera. Da all’ora la tipica consuetudine.

L’Ufficio Stampa  del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Nel segno della cultura del dono, della gratuità e della vita nonché per ribadire un atto di vero altruismo.

Si è tenuto a Castrovillari, nell’ambito di una giornata di sensibilizzazione per la donazione degli organi, il VI Torneo di calcio Antonio Veltri, bambino di 11 anni, i cui  familiari, dopo la sua morte, offrirono le cornee per dare l’opportunità ad un altro di vedere.

La manifestazione si è celebrata con un triangolare di calcio tra le rappresentanze dell’Ospedale, del Tribunale di Castrovillari  e dei medici di Cosenza.

Durante la stessa, fortemente voluta dal dirigente anestesista Vincenzo Stivala, in servizio presso l’Unità Operativa del Presidio Ospedaliero del capoluogo del Pollino e coordinatore locale della Donazione di Organi e Tessuti della Regione Calabria, è stata ricordata anche la figura di Carmen Oranges, ostetrica del medesimo nosocomio, prematuramente scomparsa, grazie alla quale, per sua espressa volontà precedente,  e dei familiari, vennero donati i suoi organi vitali.

Nell’iniziativa l’Amministrazione comunale di Castrovillari era rappresentata dal presidente del Consiglio comunale, Piero Vico, il quale ha ribadito l’importanza e portata dell’appuntamento, auspicando sempre un maggior coinvolgimento delle persone verso questa problematica, che deve vedere implicati anche gli studenti  e più in generale le giovani generazioni affinché le ragioni sulla donazione, che è un atto di grande civiltà, amore  e rispetto per la vita e dignità della persona, si dilatino sempre di più.

 

− COMUNICATO STAMPA −

E’ stato un pomeriggio all’insegna della cultura quello che si è svolto Sabato 10 Giugno presso la Sala Consiliare del Palazzo di Città, in occasione della Cerimonia di Premiazione dei finalisti e dei vincitori, provenienti da tutta l'Italia e dall'estero, del "Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro". Conclusa con grande successo, questa Prima Edizione, ideata e organizzata dalle associazioni culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria, ha rilanciato un nuovo fermento letterario, come hanno dichiarato anche nei saluti istituzionali, Vincenzo Tamburi, consigliere provinciale di Cosenza, Domenico Lo Polito e Francesca Dorato, rispettivamente sindaco e vicesindaco di Castrovillari. Tanti i riconoscimenti, tantissimi i partecipanti, accolti e presentati da Angela Micieli di Khoreia 2000, membro della giuria insieme a Rosy Parrotta di Khoreia 2000 e a Ines Ferrante di Mystica Calabria. Per la poesia inedita a tema libero sono stati premiati Anna Maria Deodato di Palmi, Iolanda Anna Tirotta di Stilo, Flavio Provini di Milano e una menzione d’onore è andata a Giuseppina Caruso di Cosenza; per la poesia inedita dialettale i premi sono andati a Gaetano Lia di Monterosso Almo, Saverio Macrì di Bovalino e a Marisa Tafuri di Castrovillari mentre un Premio Speciale Critica è stato riconosciuto a Giovanni Troiano di Trebisacce per le lingue di minoranze. I vincitori dei racconti inediti sono stati Gabriele Andreani di Pesaro, Doralisa D’Urso di Roma e Vittoria Saccà di Tropea mentre due menzioni d’onore sono state riconosciute a Gianni De Marco di Castrovillari e Annamaria Prospero di Mestre. I premi per il romanzo inedito sono andati a Rolando Perri di Cosenza, Salvatore Lisi di Butera, Gerardo Giordanelli di Castiglione Cosentino, quelli per raccolta di poesie inedite sono stati dati a Giuseppe Melardi di Bronte,Caterina Silipo di Reggio Calabria, Massimo Zona di Caserta. Alla sezione Libro edito di Poesia hanno vinto Renzo Piccoli di Bologna, Alfredo Perciaccante di Cassano all’Ionio, Carlo Giacobbi di Rieti, con due menzioni d’onore per Gennaro Madera di Cariati e per Stanislao Donadio di Bisignano, mentre due premi speciali della Critica sono andati a Roberto Bigotto di Piove Di Sacco (Padova) e Sabatina Napolitano di Casalnuovo di Napoli e a Monica Fiorentino di Sorrento. I saggi editi premiati sono stati quelli di Armido Cario di Falerna Scalo, Luigi Ruscello di Benevento ed Enzo Castagna di Bracciano, Tanti premi sono andati anche ai libri editi di narrativa, agli autori Giovanni Algieri di Corigliano Calabro, Claudio Crepaldi di Bolzano, Valeria Siclari di Reggio Calabria. Menzione d’onore per Marco Braico di Volvera e per Natale Vulcano di Rossano Calabro. Premio Speciale Critica per Felice Bucalo di Messina e per Massimo Zona di Calvi Risorta, mentre i finalisti con merito sono stati Fabio Sicari di Bergamo, Caterina Silipo di Reggio Calabria e Giuseppe Conforti di Roma. Per il Romanzo Storico Edito sono stati premiati Walter Memmolo di Cercola, Luciano Ragno di Roma, Renato Di Pane di Messina e una menzione d’onore è andata a Sergio Ruggiero di Amantea. Le raccolte edite di racconti hanno visto premiati invece Pietro Rainero di Acqui Terme, Gugliemo Ruiu di Terni e Marco Saponaro di Milano. Le opere teatrali inedite premiate sono state quelle di Stefania De Ruvo di Ancona, Aurelio Aceto Baltasar di Chieti, Katie Fagotti di Weimar (Germania) e un Premio Speciale Critica a Maria Carmela Mugnano di Roma, mentre gli autori di opere teatrali edite premiati sono stati ancora Stefania De Ruvo, Annamaria Prospero di Mestre e Fabio Sicari di Bergamo, con un Premio Speciale Critica a Emir SoKolovic di Zenica (Bosnia Erzegovina). Per la sezione Scuole hanno vinto Leonardo Donà di Verona, in (ex aequo) le Classi III A, B, C e D del II circolo S.S. Medici di Castrovillari e Matteo Giampetruzzi di Campobasso, Per le arti figurative un Premio Speciale Critica è andato a Isabella Cunsolo di Catania. Con l’organizzazione del Premio Internazionale Città di Castrovillari – Poesia, Prosa, Arti figurative e Teatro, le Associazioni Culturali Khoreia 2000 e Mystica Calabria hanno inteso, in relazione alla propria peculiare vocazione artistica, incrementare il senso del loro percorso offrendo alla città una centralità di identificazione come “città d’arte e di cultura”. Tale circostanza risponde anche all’esigenza di accrescere i numeri del turismo culturale a Castrovillari e nel territorio, in un periodo considerato non di alta stagione, pianificando per gli interessati visite guidate in città e nel Parco Nazionale del Pollino. Il Premio nasce, infatti, per valorizzare non solo gli scrittori, i poeti, gli artisti e le opere che ne prendono parte, ma anche il territorio. Il concorso rientra, già in questa sua prima edizione, tra quelli nazionali e internazionali che aiutano a mantenere il focus sia sulla qualità letteraria che sul consenso della comunità di lettori, in un momento in cui le dinamiche e i ruoli del mercato editoriale stanno cambiando ma dove rimane, comunque, idispensabile la possibilità di farsi conoscere ed apprezzare. Ecco perché le opere edite avranno l’opportunità di presentare i lavori premiati durante la VII edizione del Calàbbria Teatro Festival che si terrà a Castrovillari dal 9 al 15 ottobre 2017.

Wednesday the 28th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.