COMUNICATO STAMPA 

Sono state create cinque squadre manutentive, costituite da uomini e donne in forza alle borse lavoro,  per gli interventi ordinari e necessari a rendere sempre più fruibile il patrimonio del Comune di Castrovillari.

Lo hanno reso noto, dopo averlo preannunciato nell’Ultimo Consiglio comunale, il Sindaco, Domenico Lo Polito, e L’Assessore ai Servizi Sociali, Pino Russo,  informando dell’iniziativa che viene avviata anche con la disponibilità di capacità proprie dell’ente che guideranno gli interventi, pronti a realizzare le tante piccole cose di cui necessitano i luoghi ed ambienti della città.

L’idea – aggiungono – è per dare, dunque,  maggiori e migliori risposte ad esigenze di ottimizzazione dell’esistente. 

Interventi che – concludono- si caratterizzeranno per offrire più qualità anche a stabili ed immobili di proprietà dell’Ente e che daranno il senso di come si vuole muovere l’Amministrazione sulla conservazione e decoro dei propri beni per renderli ancora più confacenti all’utilizzo giornaliero di cittadini ed erogazione dei  Servizi.

Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

La Seconda Commissione consiliare permanente “Lavori pubblici, Urbanistica, Viabilità, Trasporti ed Ambiente” del Comune di Castrovillari, costituita dai consiglieri di minoranza Ferdinando Laghi e Maria Antonietta Guaragna, e da Gerry Rubini, oggi pure  da Nino La Falce e Giuseppe Oliva- per la maggioranza-  dopo la nomina del presidente della stessa ,Maria Silella, ad Assessore al Bilancio, e dell’altro membro, Francesca Dorato, a Vice Sindaco e Assessore alle Attività Produttive, si è riunita oggi pomeriggio per eleggere il nuovo presidente.

E’ risultato eletto il consigliere Giuseppe Oliva e la minoranza si è astenuta.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Verso  il sistema dei  cosiddetti “pagamenti informatici”£. Il Comune di Castrovillari, nel solco delle buone pratiche,  sta approntando anche tutte le procedure che dal prossimo anno , in provincia di Cosenza, lo caratterizzeranno come primo Ente ad utilizzare il sistema di pagamento elettronico denominato PagoPa: la piattaforma con cui i cittadini e le imprese possono aprire e pagare le proprie pratiche direttamente online. La soluzione è integrata con i principali circuiti bancari e con le Poste, e include molteplici modalità di pagamento come carta di credito, rid online, addebito su c/c, bonifico bancario.

Il servizio, a cura della Società Aquarius, viene realizzato- nel capoluogo del Pollino-in attuazione all’articolo 5 del decreto Legislativo n.82  del 7 marzo 2005, denominato Codice dell’Amministrazione Digitale e di altre specifiche normative governative, per consentire, con l’applicazione di  programmi informatici dedicati, di far corrispondere al Comune - entrando in un apposito link che presto verrà attivato sul sito municipale www.comune.castrovillari.cs.gov.it-  gli oneri di  servizi,  tributi o multe. Tutto ciò  attraverso modalità sicure, semplici, trasparenti e che semplificano questo rapporto Ente/Cittadino.

L’iniziativa è parte di quel processo  di riforma della Pubblica Amministrazione che da una parte facilita e diffonde gli strumenti di pagamento elettronico, e dall’altro cerca di portare quei benefici nella gestione dei servizi di tesoreria, sempre più importanti in materia di federalismo ed autonomia fiscale, e nelle nuove concezioni di conduzione dei beni comuni.

Un’azione che coinvolge, in primis,  i responsabili degli appositi settori e servizi per le opportune applicazioni di programma e di sistema al fine di realizzare quell’amministrazione sempre più semplificata e a portata di cittadino, desiderata e continuamente invocata.

L’Ufficio stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Con un semplice momento,  nella sala Giunta, al primo piano del palazzo di città di Castrovillari, è stata accolta, in seguito all’adesione del capoluogo del Pollino al bando S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata), una famiglia- formata da 11 membri- di nazionalità pakistana, con molti anni vissuti in Libia,  che s’intratterrà in città per qualche mese.

A dare il benvenuto, questa mattina, il Sindaco, Domenico Lo Polito, presente l’Assessore  Pino Russo e il consigliere Nino La Falce, oltre gli operatori sociali e diversi collaboratori.

Nel salutarli il primo cittadino ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena, sottolineando l’accoglienza proverbiali dei castrovillaresi.

Un’esperienza , che si avvicina ad altre, avviate dall’Ente, volte a supportare chi, mortificato nei diritti e nella sua dignità, è stato perseguitato.

“Con tale  tensione continuano questi gesti dell’Amministrazione di attenzione al bisogno degli Altri - ha commentato al termine  l’Assessore Russo- che dà forma a quell’impegno che vuole affermare  valori assoluti, bisognosi di concretezza, sensibilità  e, soprattutto, coinvolgimenti fattivi. Si amplia , così, questo sguardo verso i rifugiati e le loro famiglie, richiamando la necessità, sempre più urgente, di un’umanità che si accorga dell’Altro come Bene incommensurabile.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

L’Amministrazione comunale di Castrovillari, attraverso l’Assessore ai servizi Sociali, Pino Russo, ieri mattina, insieme all’avvocato Luisa Maria Fiorito, hanno incontrato gli utenti di Casa Betania, nella stessa struttura, per parlare  di Maternità Responsabile.

Una delle questioni più stringenti del nostro Tempo, per una serie di questioni che stanno “segnando” il sociale, oltre le oggettive difficoltà con cui deve fare sempre più i conti - precisa l’Assessore-  una coppia e ciascuna persona per vivere , fare famiglia e avere figli.

Responsabilità che significano, prima di tutto, "disponibilità incondizionata ad accogliere".

Questo è stato il centro dell’approfondimento a più voci , che ha suscitato domande e confronto, richiamando questioni come la procreazione responsabile e la disponibilità ad avere un bambino, che coinvolge sempre ciascuno : i suoi sentimenti, le  sue emozioni, le motivazioni più profonde oltre che le scelte  in un momento, tra l’altro, dove l’Altro non viene sempre considerato come un “Bene per me” per una miriade di timori , delusioni e incapacità procurati dagli eventi che “tagliano” la vita.

Una complessità che si pone sempre più nella società tra  coerenza nel portare avanti i propri impegni e assumere decisioni con responsabilità.

Obblighi che coinvolgono costantemente e inderogabilmente “due persone”, interrogandole profondamente su questo sensibile livello di responsabilità, a partire , poi, dal fatto che il bisogno radicale della gente coincide  ormai in modo clamoroso con una domanda di significato  per il vivere quotidiano, con un bisogno di motivi  per lavorare, per far famiglia  e accettare  i sacrifici  di cui tutti sottolineano la necessità. Da qui l’ardua riflessione.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio comunale di Castrovillari del 30 novembre a sera è stato caratterizzato dalla protesta di 36 ex lavoratori Femotet (che oggi lavorano con la nuova Società che gestisce il servizio d’igiene ambientale della città), per alcune mensilità, oltre al   trattamento di fine rapporto ( per un milione di euro in tutto) i quali avanzano da un anno dal Comune – come è stato spiegato dal segretario generale dello Spi Cgil comprensoriale Pollino Sibaritide Tirreno, Franco Spingola che è intervenuto ringraziando il Consiglio per avergli dato l’opportunità di rappresentare la situazione. Queste poste, però,  secondo gli uffici municipali , come già comunicato, non sarebbero addebitabili all’ente. L’esplosione dei risentimenti, da parte degli operai,  sedati dagli uomini del Commissariato di Ps con in testa il dirigente che ha finanche portato di peso alcuni fuori dall’aula che chiedevano immediati impegni certi e chiari, si è verificato dopo che il presidente Piero Vico, in seguito alle richieste del Sindacato affinché il Consiglio assumesse una posizione e desse una risposta  , comunicava  di volere qualche giorno per verificare bene con i capigruppo, insieme  ai servizi comunali, la situazione e cercare di dare le opportune risposte.

L’esplosione di rabbia ha tenuto  ferma l’Assise per un po’ di tempo prima che i lavori riprendessero dopo che erano stati sospesi proprio per ascoltare le richieste degli operai.

La discussione unitaria sull’ultimo atto del bilancio di previsione è continuata con l’affronto degli altri punti all’ordine giorno. Le variazioni  di bilancio per 274mila euro, tra esigenze provenienti dagli uffici per il miglioramento e la maggiore efficienza di questi e poste vincolate come per l’istituto alberghiero e per Civita Nova, provenienti dalla Regione,  o per  oneri del personale,  e comprendenti pure un impegno di 12 mila euro per l’inclusione di nuove 25 borse lavoro e quindi per il sociale ( o contro la dispersione scolastica con progetti avviati dall’Assessore Russo) su cui è chiara- è stato detto- la politica dell’Amministrazione per chi è più debole oltre che per le prossime iniziative natalizie per promuovere la città,  e il riconoscimento dei debiti fuori bilancio o regolarizzazione contabile di quanto già previsto dagli uffici di un pignoramento di 228mila euro in seguito a un decreto ingiuntivo del 2014, introdotti e poi ripresi dall’Assessore alle Finanze Maria Silella, sono stati votati dalla maggioranza e sostenuti negli interventi dei consiglieri Gerry Rubini, Dario D’Atri, Nicola Di Gerio, Carlo Lo Prete e del Sindaco Domenico Lo Polito che ne hanno affrontato le ragioni precisando determinazioni alla luce del programma politico condiviso. I consiglieri Peppe Santagada, Maria Antonietta Guaragna e Ferdinando Laghi  hanno votato contro sottolineando la mancanza di  seria organizzazione , criticando scelte, mancanza di coinvolgimento della minoranza e distorta modalità di approccio  delle situazioni anche per quanto riguarda lo staff del Sindaco (precisato dal primo cittadino come  legittima scelta che si muove in quell’azione di supporto d’indirizzo politico per rendere meglio l’azione di ed esplicarla anche là dove non c’è personale)  , astenendosi solo sui debiti fuori bilancio, mentre il consigliere Onofrio Massaratti si asteneva su tutti e tre i punti . All’unanimità, con alcuni emendamenti richiesti dalla consigliere Guaragna, è passato il regolamento, illustrato dal consigliere Gerry Rubini, per la concessione della cittadinanza onoraria e benemerita licenziata dalla Commissione Cultura presieduta dalla Presidente Serena Carrozzino. Rinviato ad altro consiglio invece, il regolamento di contabilità contabile.

I lavori in apertura sono stati pure contraddistinti da sei interrogazioni dei consiglieri Ferdinando Laghi, Peppe Santagada e Maria Antonietta Guaragna riguardanti  la situazione di crisi dell’Ospedale di Castrovillari, come è allocata la Biblioteca ed Archivio comunale, il rischio di soppressione della Caserma “Ettore Manes”, la questione del Gestore Servizi Elettrici per il quale si chiedeva un’azione legale come registrato in una delibera di consiglio del 2010, la sistemazione dello Sportello Informagiovani e ciò che è capitato al Polisportivo I° Maggio con l’abbattimento da parte di ignoti di una porta del campo di calcio. Per tutti i consiglieri di minoranza hanno richiesto maggiori impegni, attenzione, più coinvolgimento, attenzione, pianificazione delle azioni, programmazione, anticipazione negli interventi là dove c’è rischio,  criticando il tipo di gestione che viene svolto sull’esiste. Giudizi che sono  stati immediatamente con forza  respinti dalla maggioranza attraverso il Sindaco, Domenico Lo Polito e l’Assessore Silella , i quali hanno precisato, rispondendo alle interrogazioni,  l’impegno quotidiano dell’Ente, nonostante la mancanza crescente di personale, per dare risposte concrete  a servizi e necessità che vengono affrontati con i mezzi a disposizione e che esprimono anche capacità come quella messa in essere con l’abolizione dei fitti passivi che interessavano palazzo Cappelli, il Protoconvento ed il Polisportivo- risparmiando oltre 180mila euro all’anno- supportati oggi da disponibilità – è stato spiegato- e voglia di dare un cambio di passo  nel rispetto della razionalizzazione della spesa che deve abbracciare , come richiesto dalla finanza centrale, ogni settore. In tutto questo è stato sottolineato l’impegno sull’Ospedale, la Caserma Manes per i quali – è stato assicurato con azioni spiegate - c’è la massima attenzione e presenza dell’Amministrazione comunale. Per Lo Polito la città, poi, nonostante le critiche e le insinuazioni , cresce in qualità ed il Comune è impegnato con proprie risorse.

Il Sindaco ha anche comunicato in apertura la nomina dei rappresentanti del Comune nel Consiglio di Amministrazione della Gas Pollino e della Pollino Gestione Impianti nelle persone rispettivamente del dottore Antonio Viceconte e dell’avvocato Angelo Loiacono.

 

 

COMUNICATO STAMPA

Aspettando Antigone, di Claudio Zappalà è il terzo appuntamento con la rassegna “Stagioni Teatrali di Calabria 2016”, ideata e promossa da Teatri Calabresi Associati, con il contributo della Regione Calabria – assessorato alla cultura e in collaborazione con il Comune e l’ACT di Castrovillari. Lo spettacolo è previsto per sabato 3 dicembre, alle 21,00, al teatro Sybaris del protoconvento francescano. “Aspettando Antigone” è un testo originale, vincitore lo scorso anno della prima edizione del Premio Cendic-Segesta promosso dal Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea; Premio sulla tematica del “Mito”. Il giovane autore catanese è stato capace di scrivere una storia reinventando il mito e introducendolo all’interno di un immaginario contemporaneo. Il linguaggio è asciutto, ironico, le quattro guardie protagoniste sono ricche di un’umanità molto poco “eroica” e per questo è immediata l’empatia con loro. Interpretate da Dario Battaglia, Vladimir Randazzo, Nicasio Catanese e Ivan Graziano le guardie ci somigliano nelle pigrizie, nelle vigliaccherie e nelle paure ma anche, poiché mediocri, nei desideri di pace, di vita tranquilla e in un senso dell’obbedienza e dell’onestà agita ma non del tutto capita. I personaggi delle guardie ricordano Beckett: Beckett è nel titolo e si tiene conto di lui anche nel dare “luogo” al testo. Tutto è estremo, ferocemente contrastato. Un posto fuori da tutto, svuotato (solo un piccolo colle e un albero), così pieno di luce e di caldo e poi di silenzio e infine di gelo e di buio…. e quattro uomini, piccoli, che nella Tragedia di Sofocle non meritavano di esser visti ma che sullo sfondo di quella storia ci sono certamente stati e che qui, come i Rosencranz e Guildenstern di Stoppard, a loro modo e per quel che possono, con coraggio quasi eroico, vorrebbero capire in che gioco sono finiti, che decisione è giusto prendere. La vita è una roba difficile da decifrare. Poetici e commoventi, ci dimostrano come i grandi testi di teatro di ogni epoca offrano materia preziosa e possibilità nuove per essere riscritti, riletti e parlare ancora di noi. La regia dello spettacolo è affidata a Mauro Avogadro, attore e regista torinese. Ha curato decine di spettacoli come assistente di Luca Ronconi, e, dal 1987 in maniera indipendente. Attualmente insegna recitazione presso l’Accademia d’Arte del Dramma Antico INDA e presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano. L’autore Claudio Zappalà frequenta la Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo di Palermo diretta da Emma Dante e studia drammaturgia con Beatrice Monroy. La produzione è realizzata dal Centro Teatrale Meridionale,diretto da Domenico Pantano, organismo di produzione teatrale riconosciuto dal 1985 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturale e dalla Regione Calabria. Il costo del biglietto è fissato a dieci euro, per info e prenotazioni rivolgersi presso Dany Music in via Mazzini a Castrovillari.

DOMENICO DONATO

Continua il cammino positivo per i lupi del pollino che si aggiudicano anche la quinta  giornata di campionato e quinta vittoria consecutiva, giocata in casa contro il tennistavolo Polistena, imponendo un punteggio finale di 5-2.

Significativo il commento del Presidente del Polistena Francesco Ferraro: "sconfitti  ma con onore contro la squadra più forte del campionato".

La classifica attuale è la seguente:

CASTROVILLARI 10

ASTRA VALDINA MESSINA - ATALANTIDE VIBO VALENTIA - CATANZARO-  8

POLISTENA - AMATORI REGGINI -  L'INCONTRO  CATANIA  2

LIBERTAS ZACCAGNINI MESSINA 0

COMUNICATO STAMPA

A tutela della dignità della persona e nel rispetto della diversità. Anche quest'anno la Special Olympics Italia, programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con disabilità intellettiva, celebrerà, sabato 3 dicembre, alle ore 16, la "Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità", realizzando un Flash Mob, danza a cui partecipano atleti disabili, familiari, sostenitori, amici e volontari.

Obiettivo è condividere questa giornata con tutte le realtà presenti sul territorio: scuole, federazioni, associazioni sportive Enti di Promozione, Istituzioni , che lavorano pure per migliorare la qualità della vita di queste persone.

Sarà la città di Rende ( sede provinciale), e precisamente il Centro commerciale Metropolis, il luogo più vicino al capoluogo del Pollino, dove la referente del Progetto Scuola Special Olympics Italia - Team Calabria e direttrice provinciale , la castrovillarese Mariella Greco, darà vita al momento di coinvolgimento insieme con la Polisportiva del Pollino guidata da Luigi Filpo, con il Delegato Provinciale del Coni di Cosenza, Francesca Stancati, con Luciano Bove per l’Ufficio Scolastico Territoriale,  con il Centro Sportivo Italiano rappresentato  da Giorgio Porro, con la Federugby Calabria, guidata da Salvatore Pezzano,  e con il Consigliere Nazionale Coni Pino Abate.

L'esortazione ai cittadini del Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, che è anche Assessore allo Sport, insieme a quello di Giuseppe Russo, Assessore ai Servizi Sociali, "è di partecipare ad un gesto che vuol dire, soprattutto, attenzione sostanziale all'altro, e non solo rispetto dei diritti; perché costruire una vera socialità non può che passare da esperienze d’inclusione concrete e  di vera condivisione: l'energia vera per rendere e costruire una vera civiltà, ed il piglio giusto per approcciarsi. "

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il capoluogo del Pollino , insieme agli altri 53 Comuni del Comprensorio,  con le città di  Cassano allo Jonio, Trebisacce , Corigliano Calabro, Rossano, Cariati e Sant’Agata d’Esaro, parteciperà, sabato prossimo , 3 dicembre, alle ore 11,  su invito del Presidente, Caterina Chiaravalloti, alla manifestazione per l’apertura dello sportello “antiviolenza”, primo esempio  in Italia ad essere ubicato in un  palazzo di Giustizia.

L’azione, tra quelle messe in atto dal Tribunale con altri organismi , in attuazione al protocollo antiviolenza , adottato il 13 giugno 2014 con alcuni Comuni del circondario, a tutela delle fasce deboli , contro la violenza di genere, il femminicidio, la violenza attiva o assistita contro i minori, prevenzione, soppressione e persecuzione del traffico di essere umani, in particolar modo  di donne e bambini, servirà proprio per dare vita a questo primo ufficio giudiziario d’Italia in un Tribunale.

L’importanza dell’iniziativa, viene spiegato nella lettera d’invito ai 60 Sindaci del distretto, muove “…in ragione dei fatti delittuosi reiterati e che destano un particolare allarme sociale, verificatisi, anche di recente, nel comprensorio dell’ufficio giudiziario di Castrovillari.”

Una convocazione- dichiara, dal canto suo, il Sindaco Domenico Lo Polito- che ho accolto immediatamente per contribuire, in questa operosità inclusiva a più voci, nella quale la sinergia è fondamentale per dare risposte concrete all’utenza e al disagio, e affrontare, con strumenti dedicati, l’importante battaglia a tutela della dignità della persona; un  Bene incommensurabile, questo, e sempre più oltraggiato da una cultura relativista che crea solo odio, violenze, egoismi e divisioni. Dai fatti criminosi, striscianti, imbavagliati il più delle volte dall’omertà e dalla paura di ritorsioni, nasce questo impegno tra istituzioni, a cui, però, siamo chiamati tutti per costruire condizioni che consentano a ciascuno di vivere serenamente la propria vita e un’esperienza autenticamente umana.

Al di fuori di questa prospettiva, e sostanziale partecipazione, diritti e giustizia sociale faticheranno ancora a compiersi per riconsegnare a ciascuno, e a chi è più debole, fragile ed indifeso, il legittimo primato di essere.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA 

Sono state create cinque squadre manutentive, costituite da uomini e donne in forza alle borse lavoro,  per gli interventi ordinari e necessari a rendere sempre più fruibile il patrimonio del Comune di Castrovillari.

Lo hanno reso noto, dopo averlo preannunciato nell’Ultimo Consiglio comunale, il Sindaco, Domenico Lo Polito, e L’Assessore ai Servizi Sociali, Pino Russo,  informando dell’iniziativa che viene avviata anche con la disponibilità di capacità proprie dell’ente che guideranno gli interventi, pronti a realizzare le tante piccole cose di cui necessitano i luoghi ed ambienti della città.

L’idea – aggiungono – è per dare, dunque,  maggiori e migliori risposte ad esigenze di ottimizzazione dell’esistente. 

Interventi che – concludono- si caratterizzeranno per offrire più qualità anche a stabili ed immobili di proprietà dell’Ente e che daranno il senso di come si vuole muovere l’Amministrazione sulla conservazione e decoro dei propri beni per renderli ancora più confacenti all’utilizzo giornaliero di cittadini ed erogazione dei  Servizi.

Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

La Seconda Commissione consiliare permanente “Lavori pubblici, Urbanistica, Viabilità, Trasporti ed Ambiente” del Comune di Castrovillari, costituita dai consiglieri di minoranza Ferdinando Laghi e Maria Antonietta Guaragna, e da Gerry Rubini, oggi pure  da Nino La Falce e Giuseppe Oliva- per la maggioranza-  dopo la nomina del presidente della stessa ,Maria Silella, ad Assessore al Bilancio, e dell’altro membro, Francesca Dorato, a Vice Sindaco e Assessore alle Attività Produttive, si è riunita oggi pomeriggio per eleggere il nuovo presidente.

E’ risultato eletto il consigliere Giuseppe Oliva e la minoranza si è astenuta.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Verso  il sistema dei  cosiddetti “pagamenti informatici”£. Il Comune di Castrovillari, nel solco delle buone pratiche,  sta approntando anche tutte le procedure che dal prossimo anno , in provincia di Cosenza, lo caratterizzeranno come primo Ente ad utilizzare il sistema di pagamento elettronico denominato PagoPa: la piattaforma con cui i cittadini e le imprese possono aprire e pagare le proprie pratiche direttamente online. La soluzione è integrata con i principali circuiti bancari e con le Poste, e include molteplici modalità di pagamento come carta di credito, rid online, addebito su c/c, bonifico bancario.

Il servizio, a cura della Società Aquarius, viene realizzato- nel capoluogo del Pollino-in attuazione all’articolo 5 del decreto Legislativo n.82  del 7 marzo 2005, denominato Codice dell’Amministrazione Digitale e di altre specifiche normative governative, per consentire, con l’applicazione di  programmi informatici dedicati, di far corrispondere al Comune - entrando in un apposito link che presto verrà attivato sul sito municipale www.comune.castrovillari.cs.gov.it-  gli oneri di  servizi,  tributi o multe. Tutto ciò  attraverso modalità sicure, semplici, trasparenti e che semplificano questo rapporto Ente/Cittadino.

L’iniziativa è parte di quel processo  di riforma della Pubblica Amministrazione che da una parte facilita e diffonde gli strumenti di pagamento elettronico, e dall’altro cerca di portare quei benefici nella gestione dei servizi di tesoreria, sempre più importanti in materia di federalismo ed autonomia fiscale, e nelle nuove concezioni di conduzione dei beni comuni.

Un’azione che coinvolge, in primis,  i responsabili degli appositi settori e servizi per le opportune applicazioni di programma e di sistema al fine di realizzare quell’amministrazione sempre più semplificata e a portata di cittadino, desiderata e continuamente invocata.

L’Ufficio stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Con un semplice momento,  nella sala Giunta, al primo piano del palazzo di città di Castrovillari, è stata accolta, in seguito all’adesione del capoluogo del Pollino al bando S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata), una famiglia- formata da 11 membri- di nazionalità pakistana, con molti anni vissuti in Libia,  che s’intratterrà in città per qualche mese.

A dare il benvenuto, questa mattina, il Sindaco, Domenico Lo Polito, presente l’Assessore  Pino Russo e il consigliere Nino La Falce, oltre gli operatori sociali e diversi collaboratori.

Nel salutarli il primo cittadino ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena, sottolineando l’accoglienza proverbiali dei castrovillaresi.

Un’esperienza , che si avvicina ad altre, avviate dall’Ente, volte a supportare chi, mortificato nei diritti e nella sua dignità, è stato perseguitato.

“Con tale  tensione continuano questi gesti dell’Amministrazione di attenzione al bisogno degli Altri - ha commentato al termine  l’Assessore Russo- che dà forma a quell’impegno che vuole affermare  valori assoluti, bisognosi di concretezza, sensibilità  e, soprattutto, coinvolgimenti fattivi. Si amplia , così, questo sguardo verso i rifugiati e le loro famiglie, richiamando la necessità, sempre più urgente, di un’umanità che si accorga dell’Altro come Bene incommensurabile.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

L’Amministrazione comunale di Castrovillari, attraverso l’Assessore ai servizi Sociali, Pino Russo, ieri mattina, insieme all’avvocato Luisa Maria Fiorito, hanno incontrato gli utenti di Casa Betania, nella stessa struttura, per parlare  di Maternità Responsabile.

Una delle questioni più stringenti del nostro Tempo, per una serie di questioni che stanno “segnando” il sociale, oltre le oggettive difficoltà con cui deve fare sempre più i conti - precisa l’Assessore-  una coppia e ciascuna persona per vivere , fare famiglia e avere figli.

Responsabilità che significano, prima di tutto, "disponibilità incondizionata ad accogliere".

Questo è stato il centro dell’approfondimento a più voci , che ha suscitato domande e confronto, richiamando questioni come la procreazione responsabile e la disponibilità ad avere un bambino, che coinvolge sempre ciascuno : i suoi sentimenti, le  sue emozioni, le motivazioni più profonde oltre che le scelte  in un momento, tra l’altro, dove l’Altro non viene sempre considerato come un “Bene per me” per una miriade di timori , delusioni e incapacità procurati dagli eventi che “tagliano” la vita.

Una complessità che si pone sempre più nella società tra  coerenza nel portare avanti i propri impegni e assumere decisioni con responsabilità.

Obblighi che coinvolgono costantemente e inderogabilmente “due persone”, interrogandole profondamente su questo sensibile livello di responsabilità, a partire , poi, dal fatto che il bisogno radicale della gente coincide  ormai in modo clamoroso con una domanda di significato  per il vivere quotidiano, con un bisogno di motivi  per lavorare, per far famiglia  e accettare  i sacrifici  di cui tutti sottolineano la necessità. Da qui l’ardua riflessione.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio comunale di Castrovillari del 30 novembre a sera è stato caratterizzato dalla protesta di 36 ex lavoratori Femotet (che oggi lavorano con la nuova Società che gestisce il servizio d’igiene ambientale della città), per alcune mensilità, oltre al   trattamento di fine rapporto ( per un milione di euro in tutto) i quali avanzano da un anno dal Comune – come è stato spiegato dal segretario generale dello Spi Cgil comprensoriale Pollino Sibaritide Tirreno, Franco Spingola che è intervenuto ringraziando il Consiglio per avergli dato l’opportunità di rappresentare la situazione. Queste poste, però,  secondo gli uffici municipali , come già comunicato, non sarebbero addebitabili all’ente. L’esplosione dei risentimenti, da parte degli operai,  sedati dagli uomini del Commissariato di Ps con in testa il dirigente che ha finanche portato di peso alcuni fuori dall’aula che chiedevano immediati impegni certi e chiari, si è verificato dopo che il presidente Piero Vico, in seguito alle richieste del Sindacato affinché il Consiglio assumesse una posizione e desse una risposta  , comunicava  di volere qualche giorno per verificare bene con i capigruppo, insieme  ai servizi comunali, la situazione e cercare di dare le opportune risposte.

L’esplosione di rabbia ha tenuto  ferma l’Assise per un po’ di tempo prima che i lavori riprendessero dopo che erano stati sospesi proprio per ascoltare le richieste degli operai.

La discussione unitaria sull’ultimo atto del bilancio di previsione è continuata con l’affronto degli altri punti all’ordine giorno. Le variazioni  di bilancio per 274mila euro, tra esigenze provenienti dagli uffici per il miglioramento e la maggiore efficienza di questi e poste vincolate come per l’istituto alberghiero e per Civita Nova, provenienti dalla Regione,  o per  oneri del personale,  e comprendenti pure un impegno di 12 mila euro per l’inclusione di nuove 25 borse lavoro e quindi per il sociale ( o contro la dispersione scolastica con progetti avviati dall’Assessore Russo) su cui è chiara- è stato detto- la politica dell’Amministrazione per chi è più debole oltre che per le prossime iniziative natalizie per promuovere la città,  e il riconoscimento dei debiti fuori bilancio o regolarizzazione contabile di quanto già previsto dagli uffici di un pignoramento di 228mila euro in seguito a un decreto ingiuntivo del 2014, introdotti e poi ripresi dall’Assessore alle Finanze Maria Silella, sono stati votati dalla maggioranza e sostenuti negli interventi dei consiglieri Gerry Rubini, Dario D’Atri, Nicola Di Gerio, Carlo Lo Prete e del Sindaco Domenico Lo Polito che ne hanno affrontato le ragioni precisando determinazioni alla luce del programma politico condiviso. I consiglieri Peppe Santagada, Maria Antonietta Guaragna e Ferdinando Laghi  hanno votato contro sottolineando la mancanza di  seria organizzazione , criticando scelte, mancanza di coinvolgimento della minoranza e distorta modalità di approccio  delle situazioni anche per quanto riguarda lo staff del Sindaco (precisato dal primo cittadino come  legittima scelta che si muove in quell’azione di supporto d’indirizzo politico per rendere meglio l’azione di ed esplicarla anche là dove non c’è personale)  , astenendosi solo sui debiti fuori bilancio, mentre il consigliere Onofrio Massaratti si asteneva su tutti e tre i punti . All’unanimità, con alcuni emendamenti richiesti dalla consigliere Guaragna, è passato il regolamento, illustrato dal consigliere Gerry Rubini, per la concessione della cittadinanza onoraria e benemerita licenziata dalla Commissione Cultura presieduta dalla Presidente Serena Carrozzino. Rinviato ad altro consiglio invece, il regolamento di contabilità contabile.

I lavori in apertura sono stati pure contraddistinti da sei interrogazioni dei consiglieri Ferdinando Laghi, Peppe Santagada e Maria Antonietta Guaragna riguardanti  la situazione di crisi dell’Ospedale di Castrovillari, come è allocata la Biblioteca ed Archivio comunale, il rischio di soppressione della Caserma “Ettore Manes”, la questione del Gestore Servizi Elettrici per il quale si chiedeva un’azione legale come registrato in una delibera di consiglio del 2010, la sistemazione dello Sportello Informagiovani e ciò che è capitato al Polisportivo I° Maggio con l’abbattimento da parte di ignoti di una porta del campo di calcio. Per tutti i consiglieri di minoranza hanno richiesto maggiori impegni, attenzione, più coinvolgimento, attenzione, pianificazione delle azioni, programmazione, anticipazione negli interventi là dove c’è rischio,  criticando il tipo di gestione che viene svolto sull’esiste. Giudizi che sono  stati immediatamente con forza  respinti dalla maggioranza attraverso il Sindaco, Domenico Lo Polito e l’Assessore Silella , i quali hanno precisato, rispondendo alle interrogazioni,  l’impegno quotidiano dell’Ente, nonostante la mancanza crescente di personale, per dare risposte concrete  a servizi e necessità che vengono affrontati con i mezzi a disposizione e che esprimono anche capacità come quella messa in essere con l’abolizione dei fitti passivi che interessavano palazzo Cappelli, il Protoconvento ed il Polisportivo- risparmiando oltre 180mila euro all’anno- supportati oggi da disponibilità – è stato spiegato- e voglia di dare un cambio di passo  nel rispetto della razionalizzazione della spesa che deve abbracciare , come richiesto dalla finanza centrale, ogni settore. In tutto questo è stato sottolineato l’impegno sull’Ospedale, la Caserma Manes per i quali – è stato assicurato con azioni spiegate - c’è la massima attenzione e presenza dell’Amministrazione comunale. Per Lo Polito la città, poi, nonostante le critiche e le insinuazioni , cresce in qualità ed il Comune è impegnato con proprie risorse.

Il Sindaco ha anche comunicato in apertura la nomina dei rappresentanti del Comune nel Consiglio di Amministrazione della Gas Pollino e della Pollino Gestione Impianti nelle persone rispettivamente del dottore Antonio Viceconte e dell’avvocato Angelo Loiacono.

 

 

COMUNICATO STAMPA

Aspettando Antigone, di Claudio Zappalà è il terzo appuntamento con la rassegna “Stagioni Teatrali di Calabria 2016”, ideata e promossa da Teatri Calabresi Associati, con il contributo della Regione Calabria – assessorato alla cultura e in collaborazione con il Comune e l’ACT di Castrovillari. Lo spettacolo è previsto per sabato 3 dicembre, alle 21,00, al teatro Sybaris del protoconvento francescano. “Aspettando Antigone” è un testo originale, vincitore lo scorso anno della prima edizione del Premio Cendic-Segesta promosso dal Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea; Premio sulla tematica del “Mito”. Il giovane autore catanese è stato capace di scrivere una storia reinventando il mito e introducendolo all’interno di un immaginario contemporaneo. Il linguaggio è asciutto, ironico, le quattro guardie protagoniste sono ricche di un’umanità molto poco “eroica” e per questo è immediata l’empatia con loro. Interpretate da Dario Battaglia, Vladimir Randazzo, Nicasio Catanese e Ivan Graziano le guardie ci somigliano nelle pigrizie, nelle vigliaccherie e nelle paure ma anche, poiché mediocri, nei desideri di pace, di vita tranquilla e in un senso dell’obbedienza e dell’onestà agita ma non del tutto capita. I personaggi delle guardie ricordano Beckett: Beckett è nel titolo e si tiene conto di lui anche nel dare “luogo” al testo. Tutto è estremo, ferocemente contrastato. Un posto fuori da tutto, svuotato (solo un piccolo colle e un albero), così pieno di luce e di caldo e poi di silenzio e infine di gelo e di buio…. e quattro uomini, piccoli, che nella Tragedia di Sofocle non meritavano di esser visti ma che sullo sfondo di quella storia ci sono certamente stati e che qui, come i Rosencranz e Guildenstern di Stoppard, a loro modo e per quel che possono, con coraggio quasi eroico, vorrebbero capire in che gioco sono finiti, che decisione è giusto prendere. La vita è una roba difficile da decifrare. Poetici e commoventi, ci dimostrano come i grandi testi di teatro di ogni epoca offrano materia preziosa e possibilità nuove per essere riscritti, riletti e parlare ancora di noi. La regia dello spettacolo è affidata a Mauro Avogadro, attore e regista torinese. Ha curato decine di spettacoli come assistente di Luca Ronconi, e, dal 1987 in maniera indipendente. Attualmente insegna recitazione presso l’Accademia d’Arte del Dramma Antico INDA e presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano. L’autore Claudio Zappalà frequenta la Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo di Palermo diretta da Emma Dante e studia drammaturgia con Beatrice Monroy. La produzione è realizzata dal Centro Teatrale Meridionale,diretto da Domenico Pantano, organismo di produzione teatrale riconosciuto dal 1985 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturale e dalla Regione Calabria. Il costo del biglietto è fissato a dieci euro, per info e prenotazioni rivolgersi presso Dany Music in via Mazzini a Castrovillari.

DOMENICO DONATO

Continua il cammino positivo per i lupi del pollino che si aggiudicano anche la quinta  giornata di campionato e quinta vittoria consecutiva, giocata in casa contro il tennistavolo Polistena, imponendo un punteggio finale di 5-2.

Significativo il commento del Presidente del Polistena Francesco Ferraro: "sconfitti  ma con onore contro la squadra più forte del campionato".

La classifica attuale è la seguente:

CASTROVILLARI 10

ASTRA VALDINA MESSINA - ATALANTIDE VIBO VALENTIA - CATANZARO-  8

POLISTENA - AMATORI REGGINI -  L'INCONTRO  CATANIA  2

LIBERTAS ZACCAGNINI MESSINA 0

COMUNICATO STAMPA

A tutela della dignità della persona e nel rispetto della diversità. Anche quest'anno la Special Olympics Italia, programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con disabilità intellettiva, celebrerà, sabato 3 dicembre, alle ore 16, la "Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità", realizzando un Flash Mob, danza a cui partecipano atleti disabili, familiari, sostenitori, amici e volontari.

Obiettivo è condividere questa giornata con tutte le realtà presenti sul territorio: scuole, federazioni, associazioni sportive Enti di Promozione, Istituzioni , che lavorano pure per migliorare la qualità della vita di queste persone.

Sarà la città di Rende ( sede provinciale), e precisamente il Centro commerciale Metropolis, il luogo più vicino al capoluogo del Pollino, dove la referente del Progetto Scuola Special Olympics Italia - Team Calabria e direttrice provinciale , la castrovillarese Mariella Greco, darà vita al momento di coinvolgimento insieme con la Polisportiva del Pollino guidata da Luigi Filpo, con il Delegato Provinciale del Coni di Cosenza, Francesca Stancati, con Luciano Bove per l’Ufficio Scolastico Territoriale,  con il Centro Sportivo Italiano rappresentato  da Giorgio Porro, con la Federugby Calabria, guidata da Salvatore Pezzano,  e con il Consigliere Nazionale Coni Pino Abate.

L'esortazione ai cittadini del Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, che è anche Assessore allo Sport, insieme a quello di Giuseppe Russo, Assessore ai Servizi Sociali, "è di partecipare ad un gesto che vuol dire, soprattutto, attenzione sostanziale all'altro, e non solo rispetto dei diritti; perché costruire una vera socialità non può che passare da esperienze d’inclusione concrete e  di vera condivisione: l'energia vera per rendere e costruire una vera civiltà, ed il piglio giusto per approcciarsi. "

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il capoluogo del Pollino , insieme agli altri 53 Comuni del Comprensorio,  con le città di  Cassano allo Jonio, Trebisacce , Corigliano Calabro, Rossano, Cariati e Sant’Agata d’Esaro, parteciperà, sabato prossimo , 3 dicembre, alle ore 11,  su invito del Presidente, Caterina Chiaravalloti, alla manifestazione per l’apertura dello sportello “antiviolenza”, primo esempio  in Italia ad essere ubicato in un  palazzo di Giustizia.

L’azione, tra quelle messe in atto dal Tribunale con altri organismi , in attuazione al protocollo antiviolenza , adottato il 13 giugno 2014 con alcuni Comuni del circondario, a tutela delle fasce deboli , contro la violenza di genere, il femminicidio, la violenza attiva o assistita contro i minori, prevenzione, soppressione e persecuzione del traffico di essere umani, in particolar modo  di donne e bambini, servirà proprio per dare vita a questo primo ufficio giudiziario d’Italia in un Tribunale.

L’importanza dell’iniziativa, viene spiegato nella lettera d’invito ai 60 Sindaci del distretto, muove “…in ragione dei fatti delittuosi reiterati e che destano un particolare allarme sociale, verificatisi, anche di recente, nel comprensorio dell’ufficio giudiziario di Castrovillari.”

Una convocazione- dichiara, dal canto suo, il Sindaco Domenico Lo Polito- che ho accolto immediatamente per contribuire, in questa operosità inclusiva a più voci, nella quale la sinergia è fondamentale per dare risposte concrete all’utenza e al disagio, e affrontare, con strumenti dedicati, l’importante battaglia a tutela della dignità della persona; un  Bene incommensurabile, questo, e sempre più oltraggiato da una cultura relativista che crea solo odio, violenze, egoismi e divisioni. Dai fatti criminosi, striscianti, imbavagliati il più delle volte dall’omertà e dalla paura di ritorsioni, nasce questo impegno tra istituzioni, a cui, però, siamo chiamati tutti per costruire condizioni che consentano a ciascuno di vivere serenamente la propria vita e un’esperienza autenticamente umana.

Al di fuori di questa prospettiva, e sostanziale partecipazione, diritti e giustizia sociale faticheranno ancora a compiersi per riconsegnare a ciascuno, e a chi è più debole, fragile ed indifeso, il legittimo primato di essere.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA 

Sono state create cinque squadre manutentive, costituite da uomini e donne in forza alle borse lavoro,  per gli interventi ordinari e necessari a rendere sempre più fruibile il patrimonio del Comune di Castrovillari.

Lo hanno reso noto, dopo averlo preannunciato nell’Ultimo Consiglio comunale, il Sindaco, Domenico Lo Polito, e L’Assessore ai Servizi Sociali, Pino Russo,  informando dell’iniziativa che viene avviata anche con la disponibilità di capacità proprie dell’ente che guideranno gli interventi, pronti a realizzare le tante piccole cose di cui necessitano i luoghi ed ambienti della città.

L’idea – aggiungono – è per dare, dunque,  maggiori e migliori risposte ad esigenze di ottimizzazione dell’esistente. 

Interventi che – concludono- si caratterizzeranno per offrire più qualità anche a stabili ed immobili di proprietà dell’Ente e che daranno il senso di come si vuole muovere l’Amministrazione sulla conservazione e decoro dei propri beni per renderli ancora più confacenti all’utilizzo giornaliero di cittadini ed erogazione dei  Servizi.

Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

La Seconda Commissione consiliare permanente “Lavori pubblici, Urbanistica, Viabilità, Trasporti ed Ambiente” del Comune di Castrovillari, costituita dai consiglieri di minoranza Ferdinando Laghi e Maria Antonietta Guaragna, e da Gerry Rubini, oggi pure  da Nino La Falce e Giuseppe Oliva- per la maggioranza-  dopo la nomina del presidente della stessa ,Maria Silella, ad Assessore al Bilancio, e dell’altro membro, Francesca Dorato, a Vice Sindaco e Assessore alle Attività Produttive, si è riunita oggi pomeriggio per eleggere il nuovo presidente.

E’ risultato eletto il consigliere Giuseppe Oliva e la minoranza si è astenuta.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

Verso  il sistema dei  cosiddetti “pagamenti informatici”£. Il Comune di Castrovillari, nel solco delle buone pratiche,  sta approntando anche tutte le procedure che dal prossimo anno , in provincia di Cosenza, lo caratterizzeranno come primo Ente ad utilizzare il sistema di pagamento elettronico denominato PagoPa: la piattaforma con cui i cittadini e le imprese possono aprire e pagare le proprie pratiche direttamente online. La soluzione è integrata con i principali circuiti bancari e con le Poste, e include molteplici modalità di pagamento come carta di credito, rid online, addebito su c/c, bonifico bancario.

Il servizio, a cura della Società Aquarius, viene realizzato- nel capoluogo del Pollino-in attuazione all’articolo 5 del decreto Legislativo n.82  del 7 marzo 2005, denominato Codice dell’Amministrazione Digitale e di altre specifiche normative governative, per consentire, con l’applicazione di  programmi informatici dedicati, di far corrispondere al Comune - entrando in un apposito link che presto verrà attivato sul sito municipale www.comune.castrovillari.cs.gov.it-  gli oneri di  servizi,  tributi o multe. Tutto ciò  attraverso modalità sicure, semplici, trasparenti e che semplificano questo rapporto Ente/Cittadino.

L’iniziativa è parte di quel processo  di riforma della Pubblica Amministrazione che da una parte facilita e diffonde gli strumenti di pagamento elettronico, e dall’altro cerca di portare quei benefici nella gestione dei servizi di tesoreria, sempre più importanti in materia di federalismo ed autonomia fiscale, e nelle nuove concezioni di conduzione dei beni comuni.

Un’azione che coinvolge, in primis,  i responsabili degli appositi settori e servizi per le opportune applicazioni di programma e di sistema al fine di realizzare quell’amministrazione sempre più semplificata e a portata di cittadino, desiderata e continuamente invocata.

L’Ufficio stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Con un semplice momento,  nella sala Giunta, al primo piano del palazzo di città di Castrovillari, è stata accolta, in seguito all’adesione del capoluogo del Pollino al bando S.P.R.A.R. (Sistema di tutela e di rete degli enti locali  per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata), una famiglia- formata da 11 membri- di nazionalità pakistana, con molti anni vissuti in Libia,  che s’intratterrà in città per qualche mese.

A dare il benvenuto, questa mattina, il Sindaco, Domenico Lo Polito, presente l’Assessore  Pino Russo e il consigliere Nino La Falce, oltre gli operatori sociali e diversi collaboratori.

Nel salutarli il primo cittadino ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per una loro permanenza serena, sottolineando l’accoglienza proverbiali dei castrovillaresi.

Un’esperienza , che si avvicina ad altre, avviate dall’Ente, volte a supportare chi, mortificato nei diritti e nella sua dignità, è stato perseguitato.

“Con tale  tensione continuano questi gesti dell’Amministrazione di attenzione al bisogno degli Altri - ha commentato al termine  l’Assessore Russo- che dà forma a quell’impegno che vuole affermare  valori assoluti, bisognosi di concretezza, sensibilità  e, soprattutto, coinvolgimenti fattivi. Si amplia , così, questo sguardo verso i rifugiati e le loro famiglie, richiamando la necessità, sempre più urgente, di un’umanità che si accorga dell’Altro come Bene incommensurabile.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

COMUNICATO STAMPA

L’Amministrazione comunale di Castrovillari, attraverso l’Assessore ai servizi Sociali, Pino Russo, ieri mattina, insieme all’avvocato Luisa Maria Fiorito, hanno incontrato gli utenti di Casa Betania, nella stessa struttura, per parlare  di Maternità Responsabile.

Una delle questioni più stringenti del nostro Tempo, per una serie di questioni che stanno “segnando” il sociale, oltre le oggettive difficoltà con cui deve fare sempre più i conti - precisa l’Assessore-  una coppia e ciascuna persona per vivere , fare famiglia e avere figli.

Responsabilità che significano, prima di tutto, "disponibilità incondizionata ad accogliere".

Questo è stato il centro dell’approfondimento a più voci , che ha suscitato domande e confronto, richiamando questioni come la procreazione responsabile e la disponibilità ad avere un bambino, che coinvolge sempre ciascuno : i suoi sentimenti, le  sue emozioni, le motivazioni più profonde oltre che le scelte  in un momento, tra l’altro, dove l’Altro non viene sempre considerato come un “Bene per me” per una miriade di timori , delusioni e incapacità procurati dagli eventi che “tagliano” la vita.

Una complessità che si pone sempre più nella società tra  coerenza nel portare avanti i propri impegni e assumere decisioni con responsabilità.

Obblighi che coinvolgono costantemente e inderogabilmente “due persone”, interrogandole profondamente su questo sensibile livello di responsabilità, a partire , poi, dal fatto che il bisogno radicale della gente coincide  ormai in modo clamoroso con una domanda di significato  per il vivere quotidiano, con un bisogno di motivi  per lavorare, per far famiglia  e accettare  i sacrifici  di cui tutti sottolineano la necessità. Da qui l’ardua riflessione.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il Consiglio comunale di Castrovillari del 30 novembre a sera è stato caratterizzato dalla protesta di 36 ex lavoratori Femotet (che oggi lavorano con la nuova Società che gestisce il servizio d’igiene ambientale della città), per alcune mensilità, oltre al   trattamento di fine rapporto ( per un milione di euro in tutto) i quali avanzano da un anno dal Comune – come è stato spiegato dal segretario generale dello Spi Cgil comprensoriale Pollino Sibaritide Tirreno, Franco Spingola che è intervenuto ringraziando il Consiglio per avergli dato l’opportunità di rappresentare la situazione. Queste poste, però,  secondo gli uffici municipali , come già comunicato, non sarebbero addebitabili all’ente. L’esplosione dei risentimenti, da parte degli operai,  sedati dagli uomini del Commissariato di Ps con in testa il dirigente che ha finanche portato di peso alcuni fuori dall’aula che chiedevano immediati impegni certi e chiari, si è verificato dopo che il presidente Piero Vico, in seguito alle richieste del Sindacato affinché il Consiglio assumesse una posizione e desse una risposta  , comunicava  di volere qualche giorno per verificare bene con i capigruppo, insieme  ai servizi comunali, la situazione e cercare di dare le opportune risposte.

L’esplosione di rabbia ha tenuto  ferma l’Assise per un po’ di tempo prima che i lavori riprendessero dopo che erano stati sospesi proprio per ascoltare le richieste degli operai.

La discussione unitaria sull’ultimo atto del bilancio di previsione è continuata con l’affronto degli altri punti all’ordine giorno. Le variazioni  di bilancio per 274mila euro, tra esigenze provenienti dagli uffici per il miglioramento e la maggiore efficienza di questi e poste vincolate come per l’istituto alberghiero e per Civita Nova, provenienti dalla Regione,  o per  oneri del personale,  e comprendenti pure un impegno di 12 mila euro per l’inclusione di nuove 25 borse lavoro e quindi per il sociale ( o contro la dispersione scolastica con progetti avviati dall’Assessore Russo) su cui è chiara- è stato detto- la politica dell’Amministrazione per chi è più debole oltre che per le prossime iniziative natalizie per promuovere la città,  e il riconoscimento dei debiti fuori bilancio o regolarizzazione contabile di quanto già previsto dagli uffici di un pignoramento di 228mila euro in seguito a un decreto ingiuntivo del 2014, introdotti e poi ripresi dall’Assessore alle Finanze Maria Silella, sono stati votati dalla maggioranza e sostenuti negli interventi dei consiglieri Gerry Rubini, Dario D’Atri, Nicola Di Gerio, Carlo Lo Prete e del Sindaco Domenico Lo Polito che ne hanno affrontato le ragioni precisando determinazioni alla luce del programma politico condiviso. I consiglieri Peppe Santagada, Maria Antonietta Guaragna e Ferdinando Laghi  hanno votato contro sottolineando la mancanza di  seria organizzazione , criticando scelte, mancanza di coinvolgimento della minoranza e distorta modalità di approccio  delle situazioni anche per quanto riguarda lo staff del Sindaco (precisato dal primo cittadino come  legittima scelta che si muove in quell’azione di supporto d’indirizzo politico per rendere meglio l’azione di ed esplicarla anche là dove non c’è personale)  , astenendosi solo sui debiti fuori bilancio, mentre il consigliere Onofrio Massaratti si asteneva su tutti e tre i punti . All’unanimità, con alcuni emendamenti richiesti dalla consigliere Guaragna, è passato il regolamento, illustrato dal consigliere Gerry Rubini, per la concessione della cittadinanza onoraria e benemerita licenziata dalla Commissione Cultura presieduta dalla Presidente Serena Carrozzino. Rinviato ad altro consiglio invece, il regolamento di contabilità contabile.

I lavori in apertura sono stati pure contraddistinti da sei interrogazioni dei consiglieri Ferdinando Laghi, Peppe Santagada e Maria Antonietta Guaragna riguardanti  la situazione di crisi dell’Ospedale di Castrovillari, come è allocata la Biblioteca ed Archivio comunale, il rischio di soppressione della Caserma “Ettore Manes”, la questione del Gestore Servizi Elettrici per il quale si chiedeva un’azione legale come registrato in una delibera di consiglio del 2010, la sistemazione dello Sportello Informagiovani e ciò che è capitato al Polisportivo I° Maggio con l’abbattimento da parte di ignoti di una porta del campo di calcio. Per tutti i consiglieri di minoranza hanno richiesto maggiori impegni, attenzione, più coinvolgimento, attenzione, pianificazione delle azioni, programmazione, anticipazione negli interventi là dove c’è rischio,  criticando il tipo di gestione che viene svolto sull’esiste. Giudizi che sono  stati immediatamente con forza  respinti dalla maggioranza attraverso il Sindaco, Domenico Lo Polito e l’Assessore Silella , i quali hanno precisato, rispondendo alle interrogazioni,  l’impegno quotidiano dell’Ente, nonostante la mancanza crescente di personale, per dare risposte concrete  a servizi e necessità che vengono affrontati con i mezzi a disposizione e che esprimono anche capacità come quella messa in essere con l’abolizione dei fitti passivi che interessavano palazzo Cappelli, il Protoconvento ed il Polisportivo- risparmiando oltre 180mila euro all’anno- supportati oggi da disponibilità – è stato spiegato- e voglia di dare un cambio di passo  nel rispetto della razionalizzazione della spesa che deve abbracciare , come richiesto dalla finanza centrale, ogni settore. In tutto questo è stato sottolineato l’impegno sull’Ospedale, la Caserma Manes per i quali – è stato assicurato con azioni spiegate - c’è la massima attenzione e presenza dell’Amministrazione comunale. Per Lo Polito la città, poi, nonostante le critiche e le insinuazioni , cresce in qualità ed il Comune è impegnato con proprie risorse.

Il Sindaco ha anche comunicato in apertura la nomina dei rappresentanti del Comune nel Consiglio di Amministrazione della Gas Pollino e della Pollino Gestione Impianti nelle persone rispettivamente del dottore Antonio Viceconte e dell’avvocato Angelo Loiacono.

 

 

COMUNICATO STAMPA

Aspettando Antigone, di Claudio Zappalà è il terzo appuntamento con la rassegna “Stagioni Teatrali di Calabria 2016”, ideata e promossa da Teatri Calabresi Associati, con il contributo della Regione Calabria – assessorato alla cultura e in collaborazione con il Comune e l’ACT di Castrovillari. Lo spettacolo è previsto per sabato 3 dicembre, alle 21,00, al teatro Sybaris del protoconvento francescano. “Aspettando Antigone” è un testo originale, vincitore lo scorso anno della prima edizione del Premio Cendic-Segesta promosso dal Centro Nazionale di Drammaturgia Italiana Contemporanea; Premio sulla tematica del “Mito”. Il giovane autore catanese è stato capace di scrivere una storia reinventando il mito e introducendolo all’interno di un immaginario contemporaneo. Il linguaggio è asciutto, ironico, le quattro guardie protagoniste sono ricche di un’umanità molto poco “eroica” e per questo è immediata l’empatia con loro. Interpretate da Dario Battaglia, Vladimir Randazzo, Nicasio Catanese e Ivan Graziano le guardie ci somigliano nelle pigrizie, nelle vigliaccherie e nelle paure ma anche, poiché mediocri, nei desideri di pace, di vita tranquilla e in un senso dell’obbedienza e dell’onestà agita ma non del tutto capita. I personaggi delle guardie ricordano Beckett: Beckett è nel titolo e si tiene conto di lui anche nel dare “luogo” al testo. Tutto è estremo, ferocemente contrastato. Un posto fuori da tutto, svuotato (solo un piccolo colle e un albero), così pieno di luce e di caldo e poi di silenzio e infine di gelo e di buio…. e quattro uomini, piccoli, che nella Tragedia di Sofocle non meritavano di esser visti ma che sullo sfondo di quella storia ci sono certamente stati e che qui, come i Rosencranz e Guildenstern di Stoppard, a loro modo e per quel che possono, con coraggio quasi eroico, vorrebbero capire in che gioco sono finiti, che decisione è giusto prendere. La vita è una roba difficile da decifrare. Poetici e commoventi, ci dimostrano come i grandi testi di teatro di ogni epoca offrano materia preziosa e possibilità nuove per essere riscritti, riletti e parlare ancora di noi. La regia dello spettacolo è affidata a Mauro Avogadro, attore e regista torinese. Ha curato decine di spettacoli come assistente di Luca Ronconi, e, dal 1987 in maniera indipendente. Attualmente insegna recitazione presso l’Accademia d’Arte del Dramma Antico INDA e presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano. L’autore Claudio Zappalà frequenta la Scuola dei mestieri dello spettacolo del Teatro Biondo di Palermo diretta da Emma Dante e studia drammaturgia con Beatrice Monroy. La produzione è realizzata dal Centro Teatrale Meridionale,diretto da Domenico Pantano, organismo di produzione teatrale riconosciuto dal 1985 dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturale e dalla Regione Calabria. Il costo del biglietto è fissato a dieci euro, per info e prenotazioni rivolgersi presso Dany Music in via Mazzini a Castrovillari.

DOMENICO DONATO

Continua il cammino positivo per i lupi del pollino che si aggiudicano anche la quinta  giornata di campionato e quinta vittoria consecutiva, giocata in casa contro il tennistavolo Polistena, imponendo un punteggio finale di 5-2.

Significativo il commento del Presidente del Polistena Francesco Ferraro: "sconfitti  ma con onore contro la squadra più forte del campionato".

La classifica attuale è la seguente:

CASTROVILLARI 10

ASTRA VALDINA MESSINA - ATALANTIDE VIBO VALENTIA - CATANZARO-  8

POLISTENA - AMATORI REGGINI -  L'INCONTRO  CATANIA  2

LIBERTAS ZACCAGNINI MESSINA 0

COMUNICATO STAMPA

A tutela della dignità della persona e nel rispetto della diversità. Anche quest'anno la Special Olympics Italia, programma internazionale di allenamenti e competizioni atletiche per persone con disabilità intellettiva, celebrerà, sabato 3 dicembre, alle ore 16, la "Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità", realizzando un Flash Mob, danza a cui partecipano atleti disabili, familiari, sostenitori, amici e volontari.

Obiettivo è condividere questa giornata con tutte le realtà presenti sul territorio: scuole, federazioni, associazioni sportive Enti di Promozione, Istituzioni , che lavorano pure per migliorare la qualità della vita di queste persone.

Sarà la città di Rende ( sede provinciale), e precisamente il Centro commerciale Metropolis, il luogo più vicino al capoluogo del Pollino, dove la referente del Progetto Scuola Special Olympics Italia - Team Calabria e direttrice provinciale , la castrovillarese Mariella Greco, darà vita al momento di coinvolgimento insieme con la Polisportiva del Pollino guidata da Luigi Filpo, con il Delegato Provinciale del Coni di Cosenza, Francesca Stancati, con Luciano Bove per l’Ufficio Scolastico Territoriale,  con il Centro Sportivo Italiano rappresentato  da Giorgio Porro, con la Federugby Calabria, guidata da Salvatore Pezzano,  e con il Consigliere Nazionale Coni Pino Abate.

L'esortazione ai cittadini del Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, che è anche Assessore allo Sport, insieme a quello di Giuseppe Russo, Assessore ai Servizi Sociali, "è di partecipare ad un gesto che vuol dire, soprattutto, attenzione sostanziale all'altro, e non solo rispetto dei diritti; perché costruire una vera socialità non può che passare da esperienze d’inclusione concrete e  di vera condivisione: l'energia vera per rendere e costruire una vera civiltà, ed il piglio giusto per approcciarsi. "

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Il capoluogo del Pollino , insieme agli altri 53 Comuni del Comprensorio,  con le città di  Cassano allo Jonio, Trebisacce , Corigliano Calabro, Rossano, Cariati e Sant’Agata d’Esaro, parteciperà, sabato prossimo , 3 dicembre, alle ore 11,  su invito del Presidente, Caterina Chiaravalloti, alla manifestazione per l’apertura dello sportello “antiviolenza”, primo esempio  in Italia ad essere ubicato in un  palazzo di Giustizia.

L’azione, tra quelle messe in atto dal Tribunale con altri organismi , in attuazione al protocollo antiviolenza , adottato il 13 giugno 2014 con alcuni Comuni del circondario, a tutela delle fasce deboli , contro la violenza di genere, il femminicidio, la violenza attiva o assistita contro i minori, prevenzione, soppressione e persecuzione del traffico di essere umani, in particolar modo  di donne e bambini, servirà proprio per dare vita a questo primo ufficio giudiziario d’Italia in un Tribunale.

L’importanza dell’iniziativa, viene spiegato nella lettera d’invito ai 60 Sindaci del distretto, muove “…in ragione dei fatti delittuosi reiterati e che destano un particolare allarme sociale, verificatisi, anche di recente, nel comprensorio dell’ufficio giudiziario di Castrovillari.”

Una convocazione- dichiara, dal canto suo, il Sindaco Domenico Lo Polito- che ho accolto immediatamente per contribuire, in questa operosità inclusiva a più voci, nella quale la sinergia è fondamentale per dare risposte concrete all’utenza e al disagio, e affrontare, con strumenti dedicati, l’importante battaglia a tutela della dignità della persona; un  Bene incommensurabile, questo, e sempre più oltraggiato da una cultura relativista che crea solo odio, violenze, egoismi e divisioni. Dai fatti criminosi, striscianti, imbavagliati il più delle volte dall’omertà e dalla paura di ritorsioni, nasce questo impegno tra istituzioni, a cui, però, siamo chiamati tutti per costruire condizioni che consentano a ciascuno di vivere serenamente la propria vita e un’esperienza autenticamente umana.

Al di fuori di questa prospettiva, e sostanziale partecipazione, diritti e giustizia sociale faticheranno ancora a compiersi per riconsegnare a ciascuno, e a chi è più debole, fragile ed indifeso, il legittimo primato di essere.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Friday the 9th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.