Martedì, 21 Giugno 2016 17:33

Aprustum presenta: Invito al Teatro

Scritto da

COMUNICATO STAMPA

La seconda edizione di “Invito al Teatro” dell’Associazione culturale Aprustum è stata presentata  oggi pomeriggio alla stampa  nella sala delle rappresentanze , al primo piano di palazzo Gallo  sede temporanea  del Comune di Castrovillari.

L’appuntamento offre, in un percorso “breve” ma denso di emozioni, spunti , messaggi e riflessioni, spettacoli che coinvolgono il sociale come l’opera <7 Minuti -Consiglio di Fabbrica-  nel quale recitano 11 donne- , il mondo delle fiabe per i più piccoli suscitato dai laboratori dedicati a loro e, ancora,  la commedia con un omaggio a Luca De Filippo.

A sottolineare l’azione, la passione, l’amore, il cuore  ed il lavoro espressivo per quest’altro Invito che si fa alla comunità, erano presenti  il regista Massimo Gatto,  Antonio De Biase, Mimmo Donato , soci della compagnia, oltre il Sindaco, Domenico Lo Polito. Quest’ultimo ha ringraziato Aprustum  per l’attività che offre al capoluogo del Pollino, invitando il sodalizio  ad organizzare per il prossimo anno un ulteriore momento che possa arricchire la tradizione teatrale castrovillarese con sempre maggiori elementi di qualità, aprendo, così, il maggior numero di spazi possibili ai protagonisti dell’attività artistica.

Durante la conferenza è stato ricordato pure l’indimenticabile attore Giuseppe Maradei, recentemente scomparso, che con Gatto diede vita, per qualche anno, all’Accademia degli Scettici, ribadendo e rilanciando le specificità delle capacità che vivono e persistono in città e che Aprustum richiama, in maniera testimoniale,  in questa bella e singolare proposta, ancora una volta primaria interlocutrice di ogni fare artistico e culturale degli uomini e donne di Castrovillari e del Territorio.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Due anni fa, il 21 giugno 2014, Papa Francesco si recava in visita pastorale nella nostra Diocesi di Cassano all’Jonio. 

Il Vescovo di Cassano all’Jonio, mons. Francesco Savino, ricorda quell’indimenticabile giornata chiedendo - come fatto già nel primo anniversario della visita - di fare memoria delle sue parole.

«Desidero - dichiara mons. Savino - ringraziare mons. Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza Episcopale Italiana, mio predecessore, che rese possibile la venuta del Santo Padre tra di noi. Desidero, altresì, invitare il Popolo di Dio della Calabria e della Diocesi di Cassano a fare memoria delle parole, dei gesti, degli inviti che il Pontefice ha rivolto durante il suo viaggio in Calabria, visitando, dapprima, i detenuti del Carcere di Castrovillari e, poi, la città di Cassano, incontrando i sacerdoti, gli ammalati ricoverati nell’Hospice, i poveri con i quali ha condiviso il pranzo, gli ospiti della Comunità Saman e, per finire, i 250mila fedeli partecipanti alla Santa Messa celebrata nella Piana di Sibari.» 

«Papa Francesco - ricorda mons. Savino - oltre a pronunciare la famosa scomunica dei malavitosi (“Coloro che nella loro vita hanno questa strada di male, come sono i mafiosi, non sono in comunione con Dio, sono scomunicati”.) - in carcere parlò di vicinanza, di reinserimento, di diritti e di perdono, anticipando ciò che con il Giubileo della Misericordia è divenuto un suo continuo richiamo. 

Ai sacerdoti, il Santo Padre, ricordò, tra l’altro, la bellezza della fraternità e la gioia di essere preti. E poi, durante l’omelia, usò parole come “speranza”, “popolo”, “Chiesa”, rivolgendo parole di incoraggiamento ai giovani, invitando tutti a camminare con “fede” e “carità”. Parole - continua il Vescovo di Cassano, mons. Francesco Savino - che non dovremmo mai dimenticare e che dovrebbero sempre accompagnare le nostre azioni di cristiani impegnati ad operare secondo gli insegnamenti del Vangelo e di Gesù.» «Una grande testimonianza di fede e di impegno, quella di Papa Francesco - conclude mons. Savino - che due anni fa, all’inizio del suo magistero, così come oggi, ci accompagna e ci indica la strada maestra da seguire.»

Diocesi di Cassano all'Jonio
Ufficio per le Comunicazioni Sociali
Direttore: Dott. Roberto Fittipaldi

COMUNICATO STAMPA

Radici salde, forti e profonde, gli anziani e quindi le tradizioni,  il tronco , i ragazzi, l’altro, il multietnico, quindi le contaminazioni, le mani i rami quindi il futuro, alla base gli strumenti tipici,  tutto racchiuso in uno scatto dove si può vedere un albero d’ulivo, questa  l’immagine che accompagnerà l’XI edizione del Festival Etno Jazz dal 23 al 31 luglio a Castrovillari.

Lo scatto è stato realizzato da Stefano Ferrante, la grafica da Elmira Boosari, la consulenza artistica di Tilde Nocera, quella scientifica dalla Pro Loco; gli attori, le allieve del progetto CEA (centro espressione artistica) , gli anziani del centro sociale “A.Varcasia” ed ancora giovani ragazzi/e di diverse nazionalità; gli strumenti realizzati dal M° Luigi Stabile.

Il manifesto è stato presentato presso il Circolo Cittadino, a far gli onori la coordinatrice Marika Magnelli. Al tavolo, il presidente ed il direttore artistico della Pro Loco di Castrovillari, rispettivamente, Eugenio Iannelli e Gerardo Bonifati e Sasà Calabrese,( affermato musicista castrovillarese), co direttore artistico insieme a Bonifati dell’evento.

Evento nato undici anni fa con l’intento di regalare a tutti novità assolute: la prima è la rara opportunità di ascoltare e apprezzare artisti straordinari di riconosciuto valore, capaci di rappresentare con progetti originali carichi di affascinanti contaminazioni etno-jazz, l’arte e la cultura dei rispettivi paesi di appartenenza; la seconda, e forse la più importante, valorizzare i musicisti della nostra terra, dando loro la possibilità di condividere palco e musica con artisti di assoluto valore, e tra questi, in questa edizione, Geoff Westley  grande compositore inglese direttore della London Symphony Orchestra che dirigerà in una serata, un’orchestra di trenta elementi; le altre serate saranno affidate al M°Alfredo Biondo, titolare della cattedra al conservatorio di Trapani.

Come sempre non mancheranno i corsi di musica e danza popolare affidate a ESTADANZA a cura dell’Associazione “Taranta” .

Quest’anno poi il festival avrà due set, quello tradizionale nel chiostro del Protoconvento francescano mentre l’altro, in tarda serata, nel Castello Aragonese.

Durante la conferenza stampa di presentazione del manifesto abbiamo chiesto qualche altra anticipazione sul programma che sarà svelato prossimamente, molto probabilmente ad impreziosire la manifestazione, oltre al M°  Geoff Westley ci saranno importanti artisti del calibro di Vecchioni, Ron e Sergio Caputo.

L’evento lo ricordiamo è organizzato dalla Pro Loco cittadina, in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale,  la Regione Calabria, il Parco Nazionale del Pollino, la Gas Pollino ,la  Provincia di Cosenza, lo I.O.V. Italia, la F.I.T.P, l’U.N.P.L.I. l’I.P.S.S.A.R. Wojityla ed impreziosita dai brand A.C.T. ( Ambiente, Cultura,Turismo) e da “ Castrovillari Città Festival”.

COMUNICATO STAMPA

Per una scuola effettivamente adeguata al suo compito. Con questa preoccupazione l’Amministrazione comunale di Castrovillari ha partecipato questa mattina, tramite l’Assessore all’Istruzione, Giuseppe Russo, ad un significativo momento di festa  nell’Asilo nido comunale  “Edoardo Annicchiarico” , a conclusione delle attività didattiche di quest’anno, che ha riguardato pure la piantumazione di un albero di melograno, simbolo della Vita.

Lo ha reso noto lo stesso amministratore che, oltre a ringraziare la responsabile  Angela Donato con tutti gli operatori  che si spendono, senza sosta,  nella struttura comunale per la crescita armoniosa dei piccolissimi, ha ricordato  l’impegno dell’Ente per la realizzazione di progetti, come quello tenuto nella Scuola materna in collaborazione con il personale della Scuola Rodari (sezioni A e B)- grazie pure all’opera della pedagogista Elisabetta D’Ingianna-  dedicato al miglior inserimento dei bimbi e, quindi, per la loro crescita, lo sviluppo dell’autonomia, della socialità, dell’espressività e della fantasia creativa, quanto mai importanti per la loro formazione ed integrazione con i coetanei che nella quotidianità. “Attività che hanno visto e vede l’Amministrazionespiega l’Assessore  Russo- tesa alla persona, con uno sguardo specifico sui bambini, al centro delle attenzioni dell’Ente, consapevole del ruolo che svolgono tali programmi per accompagnare umanamente il cammino introduttivo dei piccolissimi e che si caratterizza come occasione di continuità tra Nido- Scuola dell’Infanzia il cui titolo del progetto svolto, “Un ponte tra oggi e domani”, Testimonia.”

“Piccole tracce, insomma, ma fondamentali- rilancia l’amministratore- su cui siamo costantemente impegnati per scelta, per ferma convinzione, per ciò che significano in termini di risposta alla domanda educativa, presente e sempre più avvertita nel tessuto sociale.”

“E’ con queste motivazioni che siamo vicini a percorsi del genere, necessari- conclude Russo- per i bimbi, la loro fragilità, la loro naturale debolezza , ma anche per il fenomenale potenziale che serbano e che necessita di essere suscitato, valorizzato ed abbracciato.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

Nel segno della qualità ambientale e per una maggiore azione legata ad una migliore  raccolta differenziata dei rifiuti, bisognosa di educazione e sensibilizzazione oltre che di coinvolgimento e partecipazione fattiva che a Castrovillari presto sarà supportata dalle nuove tecnologie e da un’apposita applicazione gratuita per cellullare che aiuterà ciascuno a svolgere meglio il suo senso civico per una città più pulita. 

“Grazie a queste intenzioni, sempre più importanti per ogni comunità desiderosa di ottimizzare la raccolta differenziata e tenere pulita la propria città, è stato ammesso alla seconda fase il progetto "Rifiuto e vado avanti", presentato dall’associazione capofila dell’idea E.N.S.A. (Ente Nazionale Salvaguardia Ambientale), in collaborazione con l’Amministrazione Comunale  e in partenariato con le Associazioni U.N.A.C. (Unione Nazionale Arma dei Carabinieri)  e  ASS.A.P.L.I. (Associazione Appartenenti  Polizia Locale)”. 

Lo rendono noto il Sindaco, Domenico Lo Polito ,  ed il consigliere comunale Carlo Lo Prete, responsabile, quest’ultimo,  in consiglio comunale, di "La Calabria che vuoi", i quali nello spiegare le ragioni di quest’altra azione,  rilanciano la necessità di suscitare  quel senso di responsabilità verso il bene comune, bisognoso anche di strumenti innovativi e legati ai Tempi per migliorare servizi ed approcci sull’esiste. ” 

Il progetto presentato a <Fondazione con il sud> - precisano il primo cittadino ed il consigliere comunale-, prevede, attraverso il coinvolgimento dei comitati di quartiere e della popolazione, una fase promozionale ed informativa su come differenziare, articolata a sua volta in due momenti principali: la distribuzione di brochure e del calendario sulla raccolta porta a porta nonché l’opportunità, per ciascun cittadino, di attivare un’applicazione specifica per il suo cellulare. Questi, scaricandola gratuitamente dagli appositi siti web, potrà avere tutte le informazioni  su come, dove e quando differenziare la tipologia di rifiuto, o segnalare agli Uffici municipali, in tempo reale, disservizi, abbandono di rifiuti; oppure inviare richieste d’intervento, prenotare il ritiro a domicilio d’ingombranti, scaricare la modulistica ed altro, avendo sempre a portata di mano uno strumento di consultazione.” 

Inoltre, capire in quale contenitore destinare i rifiutispecifica il consigliere Lo Prete- sarà ancora più facile perché l’applicazione conterrà informazioni su come riciclare ogni scarto, pacchetto o confezione. Il rifiuto che non si sa conferire potrà esserlo scrivendo, tramite l’applicazione, il nome del prodotto, oppure fotografando il codice a barre dello specifico rifiuto.” 

L’azione , comunque, prevede- aggiunge -anche l'installazione di due strutture elettroniche denominati "cassonetti intelligenti" che raccoglieranno plastica, vetro, pet e consentiranno ai cittadini, riconosciuti tramite tessera sanitaria, di accumulare punti da utilizzare come sconto sulla spesa alimentare dei supermercati convenzionati.”

 “Continua , così, - concludono gli amministratori-   il cammino di questa Amministrazione a servizio di un approccio civico responsabile con tutto ciò ha a che fare con i luoghi, che necessitano di questa dedizione. E’ un po’ la filosofia che sta alla base di questa scommessa senza sosta per il decoro e l’immagine di Castrovillari, per far crescere quel senso di appartenenza che significa amore e tutela per ciò che abbiamo grazie ad altri che l’hanno tramandato.”

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

COMUNICATO STAMPA

Arriva l’orario estivo dell’Ufficio Postale Succursale 1 in città per le aperture giornaliere.

La comunicazione al Sindaco di Castrovillari, Domenico Lo Polito, è stata trasmessa dal direttore di Filiale di Poste Italiane, Leonardo Bilotta, il quale rende noto che dal 9 luglio al 27 agosto l’Ufficio Postale 1, ubicato su viale Umberto Caldora di Castrovillari osserverà i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, aperta dalle ore 8,20  alle ore 13,35;  i sabato  9-16-23 e 30 luglio e 13 - 20 e 27 agosto , invece, rimarrà chiuso.

L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari

(g.br.)

 

Pagina 1 di 287
FreshJoomlaTemplates.com
Saturday the 25th. Castrovillari in Rete - Powered by Francesco Parrotta

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni.